A caccia dei falchetti

 Scritto da il 1 settembre 2017 alle 09:31
Set 012017
 

Dopo la bella prova di martedì, si va a Caserta con la speranza di tornare con un bel falchetto nel carniere. Indubbiamente la partita di coppa, giocata contro un avversario che soffrirà parecchio in questa stagione, ha regalato parecchie soddisfazioni in casa etnea ma anche precise indicazioni a Lucarelli che ha schierato, per l’occasione, i “titolari” non impegnati in campionato salvo Marchese ed Aya, quest’ultimo poi sostituito da Tedeschi ad inizio ripresa.

Buona la prova di Ripa, artefice di una doppietta e costretto ad uscire per un fastidio muscolare. Ordinato il centrocampo con Caccetta e Biagianti a dialogare mentre Mazzarani, in ritardo di condizione, si fa parare un rigore dal giovane estremo avversario, pur trovando nel finale la via del gol su precisa punizione al limite dell’area. Segnano anche Rossetti e Ze Turbo, entrati anche loro nel secondo tempo ed anche Tedeschi che tocca di testa il pallone quanto basta per indirizzarlo alle spalle del giovane portiere avversario. Parentisi a parte per la difesa che, anche in questa occasione, non ha dovuto faticare più di tanto, sebbene nella seconda parte della gara abbiamo assistito ad un Marchese più a suo agio impiegato da terzino sinistro, nel suo vecchio ruolo naturale. Minuti nelle gambe anche per il giovane Bogdan, un marcantonio di due metri di altezza che è apparso pulito ed ordinato come centrale difensivo, sebbene l’Akragas non abbia fatto tanto per impensierirlo, a parte qualche incursione nel finale, tentata dal giovane attaccante Franchi.

Analizzando queste prime tre partite ufficiali del Catania, si nota, finalmente, la mano di un allenatore che sa forgiare un complesso di giocatori fino a farne un gruppo e poi una squadra, nella quale ogni componente lotta e si sacrifica anche per il compagno, allo scopo di pervenire al fine ultimo che è quello di fare un gol più dell’avversario. Per farlo, occorre far capire che non si hanno timori reverenziali per nessuno perché questa deve essere una squadra che lotterà per il vertice della classifica, sia per blasone e storia, ma anche per la qualità degli elementi che la compongono.

Adesso, alla prossima, ci aspetta la Casertana reduce da una sconfitta all’esordio fuori casa. Rispetto all’anno scorso, i falchetti alla guida del nuovo tecnico Scazzola, si presentano con un quartetto in difesa reduce della passata stagione, salvo aver inserito al posto dell’ex rossazzurro Ramos, l’esperto terzino sinistro classe 1982 D’Anna ex Cosenza. In porta troviamo la vecchia conoscenza Benassi ex Lecce, l’anno scorso in maglia aretina. Sicuramente confermati in blocco i restanti difensori con Finizio terzino a destra ed i centrali Rainone e Lorenzin, coppia ben affiatata già dallo scorso anno. Solido ed immutato il centrocampo e rinforzato da qualche giorno con l’innesto dell’ex Matera De Rose che non dovrebbe essere della partita, considerato il breve lasso di tempo avuto a disposizione per inserirsi in rosa. Quindi centrocampo con tutta probabilità a tre con Carriero con a fianco De Marco e Rajcic. Il reparto avanzato, invece, è tutto nuovo, avendo sostituito il trio d’attacco tra le cui fila c’era il temutissimo Corado (passato al Matera) con Padovan, un attaccante scuola Juventus di cui si dice un gran bene ma che non potrà giocare sabato, avendo rimediato una espulsione per doppia ammonizione nella partita persa a Catanzaro. Al suo posto potrebbe essere inserito Tripicchio che farebbe da seconda punta mentre Alfageme prenderà posto al centro dell’attacco affiancato probabilmente da Marotta, ex Juve Stabia a completare il reparto.

Per come stanno le cose, il nostro attacco se la vedrà contro una difesa abbastanza coriacea mentre la mancanza della punta di ruolo potrebbe rendere debole l’attacco rossoblu dove il solo Alfageme, già ex giocatore della casertana nella stagione 2015/16 poi passato al Padova lo scorso campionato, potrebbe rappresentare la seria minaccia.

Tuttavia, questo nuovo Catania ha dato prova di avere le carte in tavola per salire ai piani alti della classifica, l’importante che sappia gestire i 90 minuti e che abbia fiducia sui propri mezzi e si lasci alle spalle le scorie del caso Da Silva, altro thriller di calciomercato in casa Catania, dopo aver letto ed archiviato quello di Lodi nel mercato di gennaio. Mancata partenza condita dal ritorno di Fornito in casa etnea.

Personalmente avrei preferito non toccare elementi del gruppo che si stava consolidando, ma purtroppo non dipende da noi che non sappiamo neppure come stanno i fatti, ma dalla società. Questa Società che ci deve portare subito in B.

  20 Commenti per “A caccia dei falchetti”

  1. Ip Address: 5.90.155.61

    Giusto esame raggio plm si poteva risparmiare stu fornito cammaffare bo vediamo domani come vanno le cose sulla carta siamo la squadra da battere …fozza catania

  2. Ip Address: 151.37.131.178

    Priva e vera prova del Catania ! La Redazione ha ragione quando afferma che Lucarelli ha cominciato ha dato all’ organico una prima forma di squadra ! Gli elementi cominciano, mano a mano che cresce la condizione atletica , a far vedere anche i loro mezzi tecnici ,che davvero sono di una certa qualità ! Adesso l’ essenziale cominciare ad avere la mentalità della grande squadra ! Quello che voglio dire è ,sopratutto fuori casa , debbono affrontare tutte le partite , certamente , in maniera diversa ,da come giocavano lo scorso anno ! Bisogna essere consapevoli che tutte le partite debbono essere giocate per VINCERE. ,poi se non si riesce , pazienza ! Ci sono le altre squadre , la sfortuna , gli arbitri ! Però lanuova mentalità deve essere questa è la dobbiamo farla capire ai nostri avversari ! Se, davvero vogliamo fare il salto di categoria , con accortezza , di debbono fare punti su punti , a cominciare da Caserta ! Impresa non facile ma possibile per una squadra che ambisce il massimo traguardo ! Poi , confrontiamoci con il super Lecce ,con orgoglio e consapevolezza ! Sempre di più Forza Catania! e scusatemi per qualche errore di battitura !

  3. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:8ce7:1b43:ba59:2651

    Giusto Armando, giocare sempre per vincere. Buon pomeriggio a tutti

  4. Ip Address: 62.18.120.52

    Soprattutto non buttar via punti come con il Fondi e abbiamo anche giocato in casa

  5. Ip Address: 158.148.197.193

    Si ragazzi, finalmente ci siamo. Ho già il biglietto in mano e pomeriggio, in sgargiante maglietta gialla (così mi vedrete facilmente se inquadrano la curva ) sarò presente, anche per voi, in curva ospiti al Pinto. Spero che questo Catania sia diverso da quello che ci ha fatto intossicare in tutte le passate trasferte a parte le vittorie di Cosenza e Reggio dello scorso anno. Spero possiamo affrontare il Lecce con quattro punti in classifica. Lo sapremo a fine giornata, buon sabato a tutti anche al nostro Catania.

  6. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:3075:e3af:8b97:28a9

    Ciao Catanese a Napoli, siamo tutti accanto a te. Fozza Catania

  7. Ip Address: 151.37.158.33

    Anche io cercherò di vederti caro Catanese a Napoll ,stringendo le dita,magari della mano destra ! Però ,mi fa paura ( un poco ) tutto questo ottimismo ! Chissà ,sarà ,forse il retaggio del recente passato ! Ad ogni modo stringiamoci alla nostra bandiera ed auguriamoci che non ci siano provocazioni e che i ,certamente pochi catanesi , non siano, come di consueto insultati ! Sempre Forza rosso azzurri !

  8. Ip Address: 87.19.55.135

    Vi aggiorno sulle condizioni meteo a Caserta. Dalle 10,00 pioggia ininterrotta anche a carattere temporalesco poi da circa un’ora ha smesso di piovere. Però adesso ha ripreso ancora. Sicuramente la partita si giocherà ma il campo sarà pesante.

  9. Ip Address: 78.15.9.23

    Catanese descrizione ambientale perfetta per oggi sei nominato il telecronista ufficiale di ForzaCatania46.

  10. Ip Address: 94.161.108.100

    Buonpomeriggio a tutti, speriamo che il nostro catania oggi ci regala una bella vittoria ✌🏻, tra l’altro oggi è il mio 46 ‘ compleanno , catanese a Napoli siamo tutti con te speriamo che ci commenti delle cose buone❤️💙❤️💙❤️💙❤️💙❤️💙❤️💙❤️

  11. Ip Address: 78.15.9.23

    Mexican visto che ci hai fatto partecipe del tuo compleanno un augurio di mille di questi giorni ci stà tutto.

  12. Ip Address: 151.37.49.254

    Auguri anche da parte mia ,caro Mexxican ! Speriamo che il nostro Catania ti faccia festeggiare nella giusta maniera il tuo compleanno!

  13. Ip Address: 79.4.15.37

    auguri Mexxican 🙂 🙂 🙂

  14. Ip Address: 178.39.222.16

    auguri Mexxican

    46 come il sito……………..

  15. Ip Address: 87.15.14.84

    partita scandalosa Non ho parole semu pessi

  16. Ip Address: 178.39.222.16

    Un tiro in porta no? Rigoli bis? Che schifo di squadra! E sabato viene il Lecce…….

  17. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:3075:e3af:8b97:28a9

    ?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!………………..

  18. Ip Address: 151.37.122.4

    Mi hanno rovinato la serata , stesso film degli ultimi anni, mhaaaaaaa

  19. Ip Address: 151.37.122.4

    Grazie jamajama

  20. Ip Address: 151.35.74.199

    Sembra che non sia cambiato nulla rispetto agli anni scorsi ! Naturalmente non viene la minima voglia di dire altro!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu