A Cava per capire chi siamo

 Scritto da il 25 Aprile 2019 alle 11:04
Apr 252019
 

Una domanda sorge spontanea: è importante la trasferta di Cava dei Tirreni? Per la classifica possiamo dire di no, dando per scontato che solo la attuale  assegna ancora il secondo posto al Catania ma anche i più ottimisti, a questo punto, viste le prestazioni in termini di gioco espresse in questo finale di stagione dai rossazzurri e giallorossi, sono convinti che più del quarto posto stagionale, la società etnea non può andare.

Di contro, la Cavese è assestata al nono posto e non potranno sfuggirgli i play off ma, per esserne sicura al cento per cento, dovrà fare punti contro gli etnei e giocarsi le carte finali a Bisceglie nell’ultima di campionato.

Promossa in serie C la scorsa stagione, con mister Modica in panchina sta facendo un bel percorso, giocando le partite con spavalderia, come dimostrano le quarantaquattro reti all’attivo e le altrettante subite sino adesso.

Con il suo 4/3/3 di fabbrica, il tecnico della Cavese ha affrontato tutti gli avversari senza timore reverenziale alcuno, anche se si chiamino Trapani, Stabia, Catanzaro o Catania, riuscendo anche a strappare un punto cadauno alle prime tre o crollando a Catania per 5/0.

Sarà l’ultima partita stagionale sul loro campo quella di domenica e vorranno chiudere in bellezza davanti alla loro tifoseria, molto calda ed appassionata.

Per la sfida di domenica, saranno privi del difensore Silvestri, appiedato dal giudice sportivo ma il collettivo attraversa un buon momento per la vittoria esterna di sabato scorso a Monopoli e vogliosa di cancellare l’ultima sconfitta interna con la Reggina.

Pericolosi gli attaccanti, con Fella capocannoniere della squadra già a 10 centri e Saint Maza molto sgusciante negli spazi, Rosafio, Flores e Megressi.

Perché quindi contro questa squadra che cerca, contro il Catania, un posto sicuro per i play off bisogna impegnarsi e dimostrare di essere superiori?

Innanzitutto per il morale che, da un po’ di tempo sembra basso, ma non solo: occorre dimostrare che la squadra cresce settimana dopo settimana e che l’organico dal punto di vista atletico migliora e si farà trovare pronto per le prossime sfide dei play off, quelle del dentro o fuori.

Occorre che mister Novellino, in queste ultime due sfide, tragga i segnali definitivi per determinare le pedine migliori che costituiranno l‘undici iniziale per quelle partite che decreteranno se questa stagione sia da ricordare o da dimenticare, se sia paradiso o inferno, ancora inferno, per i colori rossazzurri.

Già dal secondo tempo contro la Sicula Leonzio, si sono avvertiti timidi segnali di miglioramento, ma tanto deve essere fatto sia sul piano atletico dove fa specie vedere il trentacinquenne Biagianti correre più volitivo di tanti suoi colleghi più giovani.

Ecco perché la prossima partita sarà importante e va oltre il risultato: bisogna capire la voglia che i titolari schierati da Novellino metteranno in campo, verificare se qualche teatrino al momento dei cambi appartenga al passato così come le continue sceneggiate con l’arbitro di turno.

Probabilmente il modulo che il tecnico Novellino proporrà, si scosterà pochissimo da quello impiegato contro la Leonzio anche perché non è più tempo di prove a due partite dalla fine del campionato.

  9 Commenti per “A Cava per capire chi siamo”

  1. Ip Address: 151.36.157.254

    D’accordo con te raggio libero.Buongiorno a tutti a cava troveremo il solito ambiente caldo anti Catania , come al solito i nostri supereroi 🦸‍♂️ del Catania ci faranno vedere di che pasta sono fatti e fàranno di tutto per arrivare al 4’ posto

  2. Ip Address: 37.162.99.69

    Il fatto che il Catania ha bisogno di Viaggianti per avere un po’ di equilibrio tra i reparti la dice lunga di come Lo Monaco ha totalmente sbagliato la campagna acquisti e colpevolmente non ha corretto gli errori nel corso della stagione, tuttavia sono convinto che a cava vinciamo. Forza Catania!

  3. Ip Address: 37.162.99.69

    Il fatto che il Catania ha bisogno di Viaggianti per avere un po’ di equilibrio tra i reparti la dice lunga di come Lo Monaco ha totalmente sbagliato la campagna acquisti e colpevolmente non ha corretto gli errori nel corso della stagione, tuttavia sono convinto che a cava vinciamo.

  4. Ip Address: 79.44.45.218

    Si è cambiato allenatore per dare una svolta, ma il problema non era Sottil, il vero problema di questo Catania è l’incompetenza di tutta la dirigenza. Poco importa se fai una partita in più, noi siamo il Catania mica il Calascibetta con tutto il rispetto!

  5. Ip Address: 176.201.42.11

    Già. Aggiungerei che c’e Anche troppa spocchia e manca tanta umiltà nella dirigenza che ha fatto capire come conosca poco i giocatori di serie c

  6. Ip Address: 37.159.127.85

    Io ci andrei cauto la cavese cerca la vittoria …vediamo se siamo almeno da…playoff b notte

  7. Ip Address: 194.230.158.100

    Capire chi siamo?

    Lasciamo perdere che é meglio!

  8. Ip Address: 91.253.32.219

    Già

  9. Ip Address: 151.18.185.236

    Buona domenica ❤️💙 solito Catania dei supereroi che ci regalano emozioni a non finire basta leggere il commento n’1 scritto da me stesso per capire……….. ma come si fa ha regalare un rigore agli avversari proprio al 94’ ? Tra l’altro dal nostro capitano? 🤔

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu