A difesa della maglia

 Scritto da il 27 giugno 2015 alle 23:40
Giu 272015
 

orgoglio

Oltre 2500 tifosi sono scesi in piazza a difesa della maglia Rossazzurra e contro il fango buttato sulla città,  mettendo al primo posto l’onestà di un popolo che vive di calcio, di passione per il Catania,  prima parte lesa in questa vicenda.
Tutti i gruppi organizzati della tifoseria  hanno dato vita al corteo dell’orgoglio Rossazzurro. Passione, fedeltà,  a difesa del Catania in attesa degli sviluppi dei prossimi giorni. I  cori  tuonano  contro Pulvirenti gridano:  Pulvirenti vattene,  noi vogliamo un calcio corretto,  Catania non si tocca, questo calcio non ci appartiene,  noi siamo il Calcio Catania.
Noi siamo i veri tifosi,  quelli che hanno seguito il Catania in qualsiasi categoria e continueremo a farlo. Con la morte nel cuore ma consapevoli che l’Elefante saprà risollevarsi,  in un modo o nell’altro. Come la storia insegna. ForzaCatania46.

  48 Commenti per “A difesa della maglia”

  1. Ip Address: 2.226.180.6

    Da qualche parte ho letto 20.000 in strada. Comunque conta che dobbiamo reagire. Oggi è venuto un mio nipote da Teramo dove abita ed è sposato. Mi ha raccontato che anche il Teramo rischia. La procura di Catanzaro ha prove concrete. Adesso sono sotto osservazione tutte le partite. La città è sgomenta. Già erano partiti i lavori dello stadio. Il presidente è inquisito. Egli è molto amato dalla gente. Anche il Chieti ed il Savona rischiano. Insomma a Teramo come a Catania è un disastro. Guai se la magistratura non ha altre prove oltre le registrazioni. Esse infatti non hanno valore di prove, ci vuole altro per condannare una società calcio intera. Si giudichino e se ci sono le prove si vondannino i dirigenti, ma si lasci stare la società. Essa si dovrà rifondare ma partendo da una posizione non irrecuperabile. Cacciati i responsabili si deve rispettare la città. A questo punto la soluzione più saggia per il momento darebbe ripartire dalla B in attesa della fine dei processi. Infatti per la legge nessuno è colpevole fino a che non è condannato. Quanti onorevoli sono stati rimossi dalle loro cariche a seguito di indagini. Dunque ripartire dalla B e poi si vedrà.

  2. Ip Address: 217.200.203.61

    Invito il rosanero autentico col quale ci si è confrontati in modo civile e stimolante da farsi riconoscere rispetto a quellimbecille che rompe i coglioni invocando la fine del catania.uno merita stima rispetto e considerazione, l’altro, poco rileva se sia di Palermo o meno, merita un vaffanculo di cuore. Solo catania.

  3. Ip Address: 79.46.247.5

    Ciao Giuseppe, il vero autentico rosanero ha chiarito che non era lui a scrivere quel post. Del resto si capiva: diverso linguaggio, differenti modi e stile. oltre questa bella manifestazione, occorre che si ricominci. Questo occorso è’ stato un terremoto, ma dopo le scosse, si comincia a scavare tra le macerie e a ricostruire. In questo caso non arriverà l’esercito, la croce rossa e la protezione civile: occorre che la città intera, il meglio di questa città impugni le redini della situazione e faccia passi concreti per rilevare questa società dando credibilità e richiedendola agli organi federali, senza la quale sarà difficile mutare sentenze quasi già scritte. Se non si adempiono le procedure burocratiche previste, se non si rispettano i contratti verso i propri dipendenti, inutile prendersela con Abodi e con la Federazione, ci estingueremo con le nostre stesse mani. Quel che ne è’ rimasto di quella dirigenza, quei soci minoritari, sinora non hanno colto il momento delicato, e la loro assenza dall’ Ata Hotel per il riscatto delle comproprietà la dice lunga come il silenzio del sito ufficiale, ormai muto da giorni.

  4. Ip Address: 2.226.180.6

    Cari Giuseppe e cat a Na si tratta di un delicatissimo problema societario. E’ chiaro che i soci minoritari non hanno poteri. Tutto dipende da Pulvirenti e Cosentino. Credo che Cosentino non sia dimissionario. Non vorrei che la decisione dei due sia : muoia Sansone con tutti i filistei. Cmq spetta a loro fare le giuste mosse e subito prima che l’irreparabile accada. La cosa che mi stupisce è il ricorso al calcio scommesse di uno che dovrebbe avere un patrimonio non comune, pur se indebolito dal fallimento wind jet. Poi i rapporti con Coso … beh non vi posso dire quale componente c’è ….
    Noi ci alziamo la mattina per lavorare. Ogni giorno guardo i ragazzi disperati per la mancanza di lavoro, dopo la laurea. E paragono questo mondo a quello effimero di certi signori che i soldi non hanno migliorato, anzi … Ripeto è una situazione difficilissima. Dimenticavo: i giornali che normalmente fanno inchieste quando c’è coinvolto un certo signore loro padrone non dicono nulla su questo scandalo: ormai la condanna per il Ct è stata pronunciata. Perché non vedono le carte questi e altri giornalisti nostrani, perché non fanno inchieste serie invece di fare trasmissioni televisive ridicole e presuntuose? Invece niente, si ripetono cose ovvie, senza scavare a fondo. Fosse il Milan o la Juve tanto per fare due nomi, i loro giornalisti metterebbero in campo il fior fiore delle inchieste. Ma è il Catania, la squadra di un “muraturi” di quattro terroni puzzolenti. Mah, scusate gli sproloqui di un vecchio … Nessuno però piegherà l’affetto che provo per il cuore elefantino. L’elefante è lento, ma quando si muove … Buona Domenica.

  5. Ip Address: 79.51.216.33

    Buongiorno raga’!

    Ciao rosanero, paoloilcaldoct, Giuseppe e Catanese a Napoli!

    rosanero , avevamo capito che non eri tu, si evidenzia nel modo di scrivere altro che IP! 😉

    Infatti “paolo”, stanotte mi e’ “mulinato” che faranno come sansone contro i filistei.

    Ci stanno ammazzando la nostra passione, quei cretini.

    La minoranza del CdA del Catania continuano a riunirsi e non fare niente, altri personaggi ridicoli.

    Buona domenica a tutti!

  6. Ip Address: 217.200.202.246

    Buona domenica a tutti, intanto premetto che non avevo dubbi che non potesse essere il Rosanero che avevo avuto il piacere di conoscere ed ammirare per stile e sostanza di concetti, il ragazzetto in vena di ricordare che la madre degli imbecilli è sempre incinta, ad occidentecome in orien te. Certo, Paolo, il problema è e rimane societario, siccome mi piacerebbe che l’indagine giudiziaria facesse luce su un buco… (il termine non è mio….).. perché espressamente avvisato, dopo la denuncia dei proiettili), di avere il mobile sotto controllo, Pulvirenti usa il cellulare della sua sim principale per i delirant. e stupidi, prima ancora che osceni, dialoghi dei treni… ingenuo o cosa? Io proprendo per il cosa, e non solo io… mi sa. La vice nda non è così chiara, l’unica cosa chiara è che dopo il93,siamo chiamati ad una nuova attraversata nel deserto, io, Paolo, i due catanesi, siamo pronti, spero la si faccia, caro joe, tutti insieme.

  7. Ip Address: 91.253.237.189

    Buongiorno e buona domenica a tutti

  8. Ip Address: 79.51.216.33

    Per sandrone! 😉

    Copia e incolla dalla pagina precedente.

    caro sandrone, sono sul sito valdaveto. C’e’ un paesino nella foto che si chiama “Vicosoprano” arroccato in montagna o a valle. Qui parla che ti trovi tra la il territorio metropolitano di Genova dove sono presenti due comuni. Rezzoaglio e Santo Stefano D’Aveto che si trovano in Liguria.L’altra parte della Val D’aveto si trova nella provincia di Piacenza i comuni Ferriere, Cerignale e Corte Brugnatella in Emilia e avete anche il fiume Aveto.
    sandrone qui non parla di versante “parmiggiano”.
    Fammi sapere, un abbraccio!

  9. Ip Address: 79.51.216.33

    Buona domenica annche a te caro Mexxican! 😉

    Raga’ qui ha piovuto (ti pareva) e da poco a smesso, trascorro la domenica con i miei nipotini, ,a stasera! 😉

  10. Ip Address: 79.49.160.214

    Ciao Giuseppe .
    Ho chiarito in tarda serata che non ero io.
    C’è una N maiuscola che nel post dell’altro rosanero.
    Buona domenica.

  11. Ip Address: 217.200.201.244

    Ciao, Rosanero, scusami, non avevo letto il tuo post, quando ieri sera scrissi il mio. No, non potevi esser tu, ma credimi, indipendentemente dall’essere o meno di Palermo, perché l’umanità non si divide tra palermitani e catanesi, magari fosse così semplice, ma uomini, mezzi uomini ominicchi e quaraqua’. Tu sei un uomo, amico mio, l’altro, fai tu… Buona domenica, Rosanero, amico mio, un abbraccio rossazzurro.

  12. Ip Address: 87.15.188.174

    Ciao Paolo, non penso che sia importante il fatto che la nostra bella risorsa (da quanto non scrivevamo di lui in questi termini) non abbia dato le dimissioni. Sulla base di quanto stabilito dall’art. 2383 del codice civile, il consiglio di amministrazione che si insidierà può revocare il mandato, in questo caso prima del termine, per giusta causa.

  13. Ip Address: 79.13.103.197

    Forza Catania, sempre ovunque e comunquey

  14. Ip Address: 217.200.202.215

    La fumata nera del cda del catania ha come prima conseguenza che mancano in lega ed alla covisoc i documenti necessari per la iscrizione. Ciò, fra48h,comporterebbe la scomparsa del catania, a prescindere dagli esiti del processo sportivo. Ciò che penso di Pulvirenti e soci è intuibile ma meglio non lo scriva…

  15. Ip Address: 2.226.180.6

    Caro Catanese a na hai scritto giustamente “che si insedierà, ma quale sarà questo nuovo CdA se tutto è per ora in mano ai due e già si parla di successione padre figlio? Un altra cosa. Partiamo dall’inchiesta di Catanzaro. Sono già diverse settimane che Palazzi aspetta. Adesso c’è chi dice di fare in fretta per avviare il campionato di B senza aspettare gli interrogatori il campionato potrebbe per la giustizia sportiva iniziare, tenuto conto – si dice – che il caso Catania è chiaro. Ma capite l’aberrazione giuridica: catania acquisito e condannato, gli altri … Poi si vedrà, intanto iniziamo. Il Catania? a chi importa. Così il Teramo giocherebbe, il Brescia ripescato, il Carpi in A ecc. Tutti salvi meno il CT. La notizia nel sito goal.com. Ho le lacrime agli occhi e già ho litigato con mia moglie, ma la colpa è mia, troppo nervosismo. Ma perché?

  16. Ip Address: 37.227.150.248

    Paoloilcalcoct purtroppo noi siamo il Catania è dobbiamo pagare per tutti gli altri che sono onesti questa e l’Italia………. Paese delle grandi commedie;e così dopo anni di scandali abbiamo fatto pulizia

  17. Ip Address: 151.68.108.245

    Ho sempre difeso Pulvirenti, ma tutto mi sarei aspettato fuorché il fango che ha buttato a tutti i tifosi e non. Purtroppo ci andremo di mezzo noi, è evidente, la giustizia farà il suo corso ed è giusto punire i colpevoli, quello che non è giusto è non punirli, perciò non bisogna guardare in casa d’altri se hanno o meno favoritismi, non c’interessa, noi accetteremo la punizione che sceglieranno i burattinai del teatro, qualunque essa sia, fieri e a testa alta, incuranti delle occhiate sprezzanti di ogni persona che con l’avidità di un avvoltoio vorrebbe cibarsi della nostra tristezza.
    Difficilmente, dopo le prove schiaccianti delle intercettazioni, le persone indagate la passeranno liscia, quindi prepariamoci al peggio; mi auguro solo che la punizione dei colpevoli sia equiparabile alla nostra sofferenza.
    P.s. -altro che gogna, ci vorrebbe il rogo
    Buona domenica.

  18. Ip Address: 217.200.203.9

    C18,onore a te per ciò che hai scritto, intuisco che il tuo risveglio dalla certezza inossidabile rapresentata da Pulvirenti sia stato brusco. Troppo silenzio, troppa incongruenza, troppi perché senza risposte, la windyet, i conto bloccati, la necessità di reperire liquidi… forse a te il confronto sarebbe giovato con molti di noi, anche con Matteo, che sia pure in modo non organico, alcune verità le denunciava insieme a me… Al rogo… Non lo so…, in penale sono garantista, la difesa è diritto costituzionalmente garantito a tutti, certo che non lo si vuole più a dirigere il catania, ne ha infangato storia e tradizioni prima fino a mettere a repentaglio la vita stessa del catania adesso, ciò per cui Massimino è morto, quelle telefonate per il diritto sportivo, per me, sono una colpevolezza ed un marchio di infamia difficilmente controvertibile. Ricominciamo insieme c-18,ma adesso è più importante per noi il destino del catania che il rogo per uomini mediocri.

  19. Ip Address: 2.226.180.6

    Allora ragioniamo. Esiste una società. Perché essa scompaia occore che venda o che fallisca: giusto? mi pare che queste due ipotesi non si possono verificare prima della celebrazione dei processi. Prima di questi stessi nessuno può essere condannato. Vedi Giuseppe, io non amo molto i magnati del calcio, ma comandano loro. Io sono arrivato al punto di difendere Berlusconi, pur se non mi sta simpatico. Ma l’ho ritenuto un arrogante, perché da ottimo imprenditore (per certi aspetti spregiudicato) è diventato un mediocre politico. Ma fu condannato prima di essere processato, e questo nobn è nel ns diritto garantista. Che poi non possiamo più soffrire Pulvirenti ci sta (il Coso non lo considero per niente e sparirà). Pulvirenti è o non è una parte del nuovo Catania, che ci ha fatto gioire e sognare? che ha portato allo stadio nella tribuna B centinaia di picciriddi entusiasti, famiglie: io ho portato anche mia moglie sic!
    Gli dobbiamo pur qualcosa. questo qualcosa ora è offuscato dalla giusta collera che ci assale tutti. Ma caro Giuseppe non se ne esce senza Pulvirenti, mettiamocelo in testa. Dovrebbe essere lui ad uscire di scena, consapevole del danno e vendere. Ma quando e se lo farà è un mistero.
    Confesso che in questi otto anni di frequenza del Massimino mi sono divertito, ho assistito al rito del pipiolo e al grido da Piscaria “Ninoooooo” che mi risuona ancora nelle orecchie. E’ stato bellissimo. Lo rimpiango e speriamo di poterlo rivivere anche in una serie inferiore (non sotto la lega Pro, per favore). Dunque aspettiamo domani per le prime dichiarazioni del presidente. quello che dirà potrà farci capire qualcosa. Se si avvarrà della facoltà di non risposndere sarà assai grave. Ora vado a lavorare, e leggerò i vs ulteriori commenti domani dopo le dichiarazioni di Pulvirenti se ci saranno e se ce le faranno conoscere.

  20. Ip Address: 217.200.202.226

    Caro Paolo, senza gli adempimenti fiscali e di garanzia entro martedì, adempimenti assenti in atto, il catania non potrà partecipare ad alcun campionato. Partiamo da qui. Secondo, Pulvirenti deve vendere sempre ammesso che da martedì ci sia poi qualcosa da vendere. Terzo, esistono buchi in questa storia che gli inquirenti sono impegnati a chiarire, la vicenda di Pulvirenti è tutta da chiarire. Terzo, al di la della vicenda penale, la violazione dei doveri di probita’sportiva e lealtà è in re ipsa con le telefonate, motivo per cui Pulvirenti va incontro a sanzione ineludibile, e con lui il catania. Quarto, non per importanza, la storia del catania sino ad oggi era fatta di b oc, ma pulita, limpida, di lotta al sistema a partire dal 93,lotta al sistema, musica per le orecchie di un ex cutelliano come me… caro prof… oggista storia eè macchiata dalla imputazione di frode sportiva, come una juve qualsiasi, il disprezzo è intenzionalmente voluto… Glieli rendosti otto anni di a, non gli devo un cavolo di niente, rivoglio vivo il mio catania, io sono ed appartengo ai ragazzi del cavaliere Angelo, rivoglio la matricola e l’anno, venda Pulvirenti e scompaia, credimi per me conta solo questo, il mio, nostro catania, senza sto uomo piccolo piccolo e non importa se per riavere il catania dovrò cercare i miei valori in eccellenza.

  21. Ip Address: 91.253.127.155

    Ma scusate se il Catania si iscrive al campionato di B Entro i limiti stabiliti e poi in settimana arriva la macabra sentenza cosa succede che ci fregano i Soldini? O e tutto. Calcolato………..

  22. Ip Address: 217.200.201.254

    No mexxican è fideiussione bancaria, si riduce la garanzia fideiussoria in caso di, certo, di c. Ora, chiunque di voi, si confronti con questa domanda. Premesso che sapeva di avere i telefoni sotto controllo, come mai dalla sua sim principale queste chiamate in libertà? cialtroneria pura o preordinazione pura per fini… sottili… perché non parlare con delli carri nel chiuso di tdg? Non sono domande mie, sono domande… punto……

  23. Ip Address: 87.15.188.174

    Ciao Ragazzi, vedo che ci stiamo scervellando nell’amletico dilemma se il presidente quando telefonava fosse rincitrullito del tutto oppure faceva finta di esserlo e sotto sotto tremava regie hitchochiane? Poniamoci una domanda: un savio imprenditore, non dovrebbe sapere che quando poi si muove la macchina degli inquirenti ti rivolta come un calzino estendendo a macchia d’olio i controlli su tutto ciò che ti appartiene? Penso che anche il più onesto, oculato, corretto imprenditore, soffra i controlli a tappeto sulle proprie gestioni, perché anche la più piccola ed insignificante operazione effettuata passerà dalla lente di ingrandimento e dal setaccio degli inquirenti, pronti a soffermarsi su tutto ciò che ritengono meritorio di approfondimento. Personalmente Penso che Abbia peccato di superficialità, di pressapochismo, di grandeur mediatica. Tutto qui. Riguardo alla ipotetica vendita, non penso ci possa essere al momento nessuno disposto ad acquistare una società che sta sotto i riflettori degli inquirenti. Il fallimento lo ritengo non percorribile, perché non converrebbe alla proprietà, in quanto come calciocatania il patrimonio infrastrutturale, titolo sportivo, parco giocatori, sono voci attive che non possono essere perse. Ovviamente mie considerazioni e impressioni personali non avallate da nessuna Certezza. Pertanto, sempre a mio parere, ci sarà un normale passaggio del testimone ad altre figure societarie, le quali dovranno operare per ottemperare alle scadenze previste. Riguardo al le garanzie fidujssorie credo che il termine possa essere procrastinato a metà luglio, ovviamente con penalizzazione da scontare nel prossimo campionato.

  24. Ip Address: 217.200.201.254

    Caro catanese a napoli,non è così semplice, siamo la terra dei gattopardi… aspettiamo l’esito delle indagini, l’inchiesta non è conclusa, e dopo l’interrogatorio di garanzia di domani, avremo il reclamo avverso l’ordinanza di custodia cautelare ed il seguente provvedimento del tribunaledella libertà, aspetto con curiosità questi fatti per capire, prima che da tifoso, per mio mestiere… ne parleremo qui ed in privato, come siamo soliti fare, ma tante cose non risulterebbero chiare. Quanto alla vicenda sportiva, intanto si iscriva il catania, intanto si dia un presidente disgiunto dal proprietario, intanto si affronti il processo sportivo e si conosca serie e sanzione, poi inevitabile affrontare il tema del trasferimento di proprietà senza il quale sarebbe meglio rimanere senza calcio per un anno piuttosto che continuare con Pulvirenti.

  25. Ip Address: 87.15.188.174

    Caro Giuseppe completamente d’accordo con quanto da te scritto. Proprio vero, siamo la terra dei gattopardi. Ma non dirmi che rimarremo senza calcio. Il Catania non può e non deve scomparire, nemmeno per un giorno, figurarsi per un anno. Questa nostra terra arida, secca, crepata e offesa nei secoli da sciagure naturali e oltraggiata anche ai nostri giorni da persone senza scrupoli che la continuano a vilipendere, ha dimostrato e dimostra ogni giorno, la voglia del riscatto. La manifestazione di ieri, come un temporale, l’ha resa nuovamente arabile e pronta ad accogliere nuovi sementi di speranza dai quali, ne sono certo, riusciranno a germogliare piantine che radicheranno radici sempre più forti e i frutti si vedranno nuovamente, a tempo debito, ma si vedranno. Toccherà a noi, ai gruppi organizzati, ad ogni singolo tifoso, sorvegliare e stare vicini a queste nuove piantine che prenderanno vita, affinché la zizzania, le tempeste, gli insetti non le contaminino e le distruggano come ahimè di recente occorso a quelle che pensavamo ormai indistruttibili e robuste.

  26. Ip Address: 79.51.216.33

    Buonasera raga’!

    Domani un’altra giornata da soffrire! :mrgreen:

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  27. Ip Address: 37.227.126.139

    Buona notte a tutti

  28. Ip Address: 151.74.154.165

    Buongiorno a tutti.
    Ho letto tutti i vostri post, con grande attenzione.
    Ritengo che essere fatalisti sia l’unica possibilità che esiste, è stata fatta grossa, inutile girarci attorno, probabilmente si tratta del più grande imbroglio calcistico della nostra storia, quello in cui le prove sono troppo evidenti, lampanti, vi è una imbarazzante sicurezza del raggiro.
    Ci meritiamo la punizione, semplicemente perché chi ci ha guidato prima di essere scoperto perché stupido è un cialtrone, lui e i suoi amici.
    Non è colpa nostra.

    I cortei dei tifosi? Sarò sincero, mi piacerebbe vederli per esempio anche per protestare perché l’autostrada CT – PA è chiusa e nessuno fa niente, come al solito, nessuno sta attivamente lavorando; questa interruzione sta mettendo in ginocchio la Sicilia , specie quella occidentale, creando ancor più sofferenza di una regione già in affanno;
    Non bisogna distaccarsi dalla realtà e dalle cose serie a mio modo di vedere.
    Bisogna scendere in piazza per motivi più seri, perdonatemi, magari vedessimo levate di scudi contro le cose che non vanno in Sicilia o a Catania……e ce ne sono cose che non vanno e che ci penalizzano molto più del calcio Catania.
    Il calcio è un gioco, sporco probabilmente come si sta dimostrando in questi giorni, ma sempre un gioco resta a mio modo personale di vedere.

    Credo che ci puniranno in maniera esemplare, ma non credo che potremo dire di non essercelo meritati, guardiamo la nostra saccoccia non a casa di altri, se altri prenderanno meno pene vuol dire che saranno stati più scaltri o altro, noi grazie a questi due ci siamo meritati ciò che abbiamo seminato, ovvero la società in mano a sconsiderati.
    Probabilmente le proteste dovevamo farle lo scorso anno quando era lampante che qualcosa non andava, quando un DG va via perché non vuol firmare i bilanci, quando un tizio sudamericano entra in società accolto come un Re e ci porta nel baratro, quando un Presidente conferma e rafforza i ruoli di questo tizio nonostante i suoi insuccessi, è evidente che qualcosa non va.
    Scrivevo sempre che eravamo una società al limite del paradosso, tutti confermati e potenziati gli artefici del disastro; abbiamo capito a nostre spese il perché: era un associazione volta a fregare …..
    Nessuno osava pensare a tanto ma che fossimo in mano a gente con pochi ideali e senza scrupoli si capiva benissimo; adesso ne abbiamo conferma purtroppo.

    Detto ciò non me ne vogliate, mi piace esprimere le mie considerazioni tra voi amici, anche se non vanno nella stessa direzione.
    Sono avvilito anche io, ma solo esclusivamente dal lato sportivo.
    Mi fa più rabbia essere stato fregato, tutti i tifosi sono stati fregati, si vedevano le partite e si fremeva e si soffriva quando tutto era prestabilio, che enorme presa per i fondelli.
    Ecco, essere stato preso in giro, raggirato nei sentimenti sportivi, mi fa non poco incaxxare

  29. Ip Address: 217.200.201.241

    Sfogo assolutamente comprensibile, umanamente ultramotivato caro perplesso. Avere problematiche sociali assolutamente urgenti, la autostrada pa ct è punta di iceberg di dramma economico della Sicilia in generale non esclude tuttavia di occuparsi di un grosso fattore di coesione sociale come il calcio catania. Buon inizio, speriamo.

  30. Ip Address: 87.15.188.174

    Caro Perplesso, come darti torto. Il tuo ultimo post freddo e razionale mi riporta alla cruda realtà che stiamo vivendo. Hai ragione, ci si doveva muovere prima; a dire il vero, i gruppi storici, le curve, i singoli tifosi, hanno manifestato con tutti i mezzi leciti a loro disposizione: cori di protesta a torre e allo stadio, diserzioni dalle partite, pur avendo pagato a priori i costi degli abbonamenti, manifestazioni di piazza, ma forse, accanto a loro, a loro fianco, doveva scendere la Catania che conta, l’imprenditoria, la politica locale, la stampa, i giornalisti e gli esperti chiamati a disquisire nei vari talk show; si un timido cenno di reazione c’è stato, ma insufficiente per i segnali che si vedevano all’orizzonte. Certo e’ che i tifosi sono rimasti gli unici a intravedere le nuvole nere all’orizzonte, ma il loro amore per la maglia li ha spinti innanzitutto a promuovere azioni tese a difendere almeno la categoria, ma mai e poi mai potevano prevedere che l’uomo che si mangiava le unghie durante tutte le partite giocate dalla nostra squadra e soffriva come l’ultimo dei tifosi, potesse arrivare a tanto, in maniera tanto ingenua quanto spregiudicata. Hai ragione nel dire che ci sono battaglie da combattere ben più serie di quelle sportive, il lavoro che manca, la delinquenza comune e organizzata, le istituzioni sofferenti e affidate molto spesso a politici che antepongono interessi personali a quelli collettivi, ma questo e’ il sud in generale, col suo popolo sempre succubo di oppressione, subordinazione, abbandono, ma che ha insegnato agli altri, quando il bicchiere e’ colmo, cosa e’ la rabbia e ha saputo, dalla piccola scintilla, far scoppiare l’incendio. Un esempio per tutti, i vespri contro l’oppressore francese. Per questo, adesso che il calcio, più che disciplina sportiva rappresenta un biglietto da visita della città verso l’esterno (ci sarebbe stato questo boom mediatico se lo scandalo delle scommesse avesse coinvolto la pallavolo, dove molto spesso non e’ nemmeno il paese a rappresentare la squadra ma direttamente lo sponsor?) e per i suoi sostenitori una vittoria contro l’avversario, meglio se del nord, il riscatto almeno solo per un giorno, di tutta la città alle occasioni mancate, alle fabbriche chiuse, ai servizi che mancano. Ecco perché pensare che la nostra città non possa essere rappresentata calcisticamente, mi fa star male. Ecco il senso della manifestazione dell’altro giorno, il cui significato prevarica quello sportivo e il cui messaggio rivolto ai politici di turno,ai media, alla stampa, alle istituzioni non può e non deve essere sottaciuto, come tuttavia i media nazionali hanno puntualmente fatto.

  31. Ip Address: 217.200.201.241

    Ps Cosentino avrebbe deciso di rispondere agli addebbiti formulati. Aspettiamo, confermo l’inizio degi interrogatori di garanzia.

  32. Ip Address: 82.53.46.57

    Buongiorno raga’!

    Ciao Perplesso, Giuseppe, Catanese a Napoli e Mexxican che verra’ dopo! 😉

    Giusto, concordo con te Perplesso.
    Aggiungo che mi sono sempre mosso per qualsiasi manifestazione da giovane fino ad adesso che sono vecchietto ma niente e’ cambiato.
    Le leggi sono il “vestito” di chi ha il potere e noi siamo impotenti.

    Oggi sara’ un’altra giornata di sofferenza per noi tifosi del Catania e domani “forse” sapremo qualcosa di piu’.

    Leggo dal sito ufficiale del Calcio Catania che il Capitale Sociale sono di euro 25.000.000.00 interamenti versati e soggetta a coordinamento e controllo da parte di Finaria S.p.A.

    Ci sono questi benedetti euro? Oppure se li sono mangiati tutti!

    Buona giornata a tutti!

  33. Ip Address: 37.227.55.185

    Buongiorno a tutti, inattesa dei primi interrogazioni per poi capire il dopo……. Aspettiamo

  34. Ip Address: 37.227.55.185

    Ciao Giorgio 47

  35. Ip Address: 217.200.201.241

    Palazzo di giustizia presidiato militarmente, reparti in assetto anti som, ma non ci sono tifosi organizzati, a che vedo io solo caldo e confusione, dal vostro inviato è tutto….

  36. Ip Address: 82.53.46.57

    R’-ciao Mexxican e Giuseppe! 😉

    Giuseppe, i tifosi c’e’ l’hanno con l’ex Presidente ma non penso ad un matto che vuole “aggravare” con un’azione la situazione.
    Fino ad oggi i veri tifosi del Catania sono stati magnifici.

  37. Ip Address: 217.200.201.241

    Interrogatori sembrerebbe conclusi. Pulvi renti in camicia bianca, maniche srotolate, viso scavato, la maschera dell’uomo sorridente e vincente di otto anni.. Un altro uomo… Impellizzeri non ha risposto alle domande del gip, avvalendosi della facoltà.

  38. Ip Address: 217.200.201.197

    Anche Cosentino risponde alle domande dei giudici.

  39. Ip Address: 217.200.201.241

    L’interrogatorio di Pulvirenti non è concluso, quello di Cosentino parrebbe di si, l’impressione è che entrambi abbiano scelto di rispondere.

  40. Ip Address: 217.200.201.241

    Cosentino si dichiara estraneo ai fatti addebbitati e scarica eventuali responsabilità tutte su Pulvirenti. A voi i commenti.

  41. Ip Address: 37.227.55.185

    Chissà come andrà a finire.

  42. Ip Address: 217.200.201.241

    Devo andare per altri impegni, l’idea, solo un istinto mio a pelle… Tumori sulla nostra passione genuina,profondo sconforto e pena per miserabili vicende umane che lordano quello che sarebbe dovuto essere un gioco popolare, nei visi lorosolo stanchezza evidente, i re nudi dati in pasto alla folla mi mettono sempre un grande senso di tristezza e malinconia.

  43. Ip Address: 82.53.46.57

    Finalmenteeeeeee! :mrgreen:

    Vai a giocare con i coccodrilli! :mrgreen:

    UFFICIALE – CATANIA, Cosentino si è dimesso

  44. Ip Address: 82.53.46.57

    Giuseppe, gogna sportiva sia ma non superare mai questo confine.
    Il Re e’ nudo ma anche noi tifosi del Catania.

  45. Ip Address: 151.74.154.165

    Cose Tonino pare abbia scaricato tutte le colpe al presidente e agli altri, dichiarandosi all’oscuro di tutto.
    Non abbiamo letto nessuna delle intercettazioni che riguardano la figura dell’argentino, vuoi vedere che è davvero innocente? Che è stato tirato in ballo ma non ha colpa? 😯 😯

  46. Ip Address: 151.74.154.165

    Cose Tonino sta per Cosentino……scusate

  47. Ip Address: 87.15.188.174

    Personalmente che non sapesse nulla dubito ma non ho certezze. Sicuramente più furbo del presidente questo è’ certo, ma ci voleva veramente poco!

  48. Ip Address: 151.31.33.181

    Pulvirenti ha ammesso tutto, tranne le scommesse.
    Sportivamente è Lega Pro sicura anche se la mia preoccupazione maggiore è il (probabile) fallimento.
    è sorprendente la facilità con cui si sia fatto scoprire e adesso ammetta tutto. Ma forse è solo un uomo disperato avendo percepito il crollo dei suoi affari.
    Cosentino invece nega tutto.
    In ogni caso, e fermo restando che Cosentino sempre incompetente è, esce fuori uno scenario diverso da quello a cui abbiamo pensato per mesi, e cioè che Pulvirenti, anziché accupato da Cosentino, fosse sempre lui il padre-padrone.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu