Allarme rosso

 Scritto da il 22 gennaio 2012 alle 20:30
Gen 222012
 

Pericolosa involuzione in graduatoria per un Catania spuntato e privo di una vera pericolosità offensiva. Che Udine rappresentasse per i ragazzi di Montella un ostacolo difficile da superare lo sapevano in molti ciò che ha lasciato un po’ perplessi i tifosi del Catania è il modo di come la sconfitta (evitabilissima) è maturata.
Montella si presenta al Friuli con una formazione apparentemente equilibrata e in grado di contrastare l’Udinese, ma il risultato finale, alla fine, gli darà torto.
Le due squadre iniziano con una lunga fase di studio, in cui, ad eccezione di un pericolosissimo cross di Barrientos che avrebbe meritato miglior sorte, non è successo quasi niente, ma alla prima micidiale ripartenza l’Udinese colpisce e la partita del Catania è in pratica finita.
Incominciamo proprio dal fatidico 19’ minuto nel quale, a conti fatti, il Catania ha, irrimediabilmente perduto la gara: i rossazzurri sono quasi tutti proiettati in avanti e sugli sviluppi di un corner a loro favore fa muro un difensore dell’Udinese, la palla, fortunosamente, perviene a Isla che, però, fa da solo  quaranta metri di campo; Marchese è il più colpevole perché anziché uscire a contrastarlo, compie il gravissimo errore di indietreggiare, Isla mette in mezzo per Armero, Campagnolo, colpevolmente rimane in porta e il giocatore di colore, complice una sfortunata deviazione di Izco, porta in vantaggio i friulani.
Per il Catania è notte fonda. I rossazzurri provano sì a reagire, ma la loro manovra, brillante fino a tre quarti di campo, si perde e diventa sterile al limite dell’area avversaria.
Finisce il primo tempo e fino a quel momento l’Udinese non ha fatto niente di eccezionale, ma fra le sue fila ha un portiere che si chiama Handanovic e un esterno che si chiama Basta e, soprattutto, in avanti può contare di un certo Totò Di Natale.
Ad inizio ripresa in un paio di minuti la svolta definitiva dell’incontro. Al 5’ Marchese approfitta di un’indecisione di Isla, si inserisce e devia in porta, ma Handanovic è reattivo e non si fa sorprendere, al 7’ Legrottaglie fa passare troppo docilmente Armero ( e stavolta non c’è la scusa dello scatto fulminante alla Ibarbo) che crossa al centro dove si coordina in splendida girata Di Natale  che scarica alle spalle dell’incolpevole (stavolta) Campagnolo.
Entra Lodi per Biagianti e almeno si spera nella concessione di qualche punizione che il vivace Barrientos riesce spesso a procurarsi, ma è troppo poco.
Al 22’ Montella nel tentativo di riaprire l’incontro sostituisce il quasi nullo e dannoso Marchese (un’altra prova inguardabile) con Llama, la mossa è tardiva ma il Catania sembra almeno un po’ più vivace.
Entra anche Catellani per Gomez ma di pericoli veri e propri Handanovic non ne corre. Nell’ultimo minuto di recupero un rigore, forse generoso, rende meno amara la sconfitta, ma al 10’ della ripresa, sul 2-0 per l’Udinese Ostinelli ne aveva ignorato uno ancor più chiaro per un fallo di Basta su Almiron che ci sarebbe servito di più.
Adesso siamo di fronte a due scelte : o analizziamo l’incontro con la lente del tifoso e diciamo che il Catania è stato sfortunato, che il possesso palla in fin dei conti c’è stato, che l’Udinese ha colpito a freddo, che Udine non era il campo più adatto per far punti e simili scuse, oppure cerchiamo di essere obiettivi e diciamo che l’Udinese, pur non disputando la sua miglior partita, non ha mai dato l’impressione di farsi scappare la vittoria perché il Catania attuale ha enormi lacune. (altro che scontro ad alta quota, la differenza di classifica fra le due squadre è abissale e si vede tutta).
Sì, è vero, i friulani hanno vinto nove gare su dieci fra le mura amiche, ma a me piace essere obiettivo e il Catania visto oggi, dopo Bologna, ancora una volta non mi è piaciuto.
Rispetto alla sconfitta rimediata a Bologna può esserci l’attenuante dell’avversario più forte, ma il Catania in troppe cose non mi lascia tranquillo.
In primo luogo c’è il problema legato al portiere e la prima rete dell’Udinese ce l’hanno sulla coscienza tutta Campagnolo e Marchese ( ho già visto l’azione con il ferma immagini una decina di volte) qualcuno, se ci riesce, è pregato di smentirmi. Poi il problema degli esterni, il Catania su quattro (Potenza, Capuano, Alvarez e Marchese) in questo momento, per diversi motivi legati o infortuni, o alla forma fisica precaria o alla pochezza tecnica molto evidente, non ne ha uno, dicasi uno, all’altezza della serie A.
Con l’ormai certa partenza di Max Lopez il Catania non ha una punta centrale, Suazo non era nemmeno in panchine e fino ad oggi  è da trasmissione “Chi l’ha visto” e il solo Bergessio, senza una spalla di peso, finisce, inevitabilmente intrappolato nella rete dei difensori.
Ho già scritto in articoli precedenti di come i valori di partenza delle squadre durante il corso del campionato possono cambiare.
Il Catania con la rosa di inizio torneo 50 punti li avrebbe fatti ad occhi chiusi.
Oggi senza un portiere di sicuro affidamento, con Ricchiuti misteriosamente non più utilizzato e senza Max Lopez questa squadra non può andare al di là di 42-43 punti che possono garantirci una tranquilla salvezza e nulla più.
E credetemi, siamo fortunati ad aver ritrovato un campione come Barrientos.
Fortuna per il Catania che le tre candidate alla retrocessione non hanno fatto miracoli e sulla terz’ultima, il Cesena, manteniamo un rassicurante margine di sette (otto con l’attuale pari con la Roma) punti.
Bisogna, però, svegliarsi subito, mettere in campo la stessa grinta mostrata contro la Roma, battere il Parma, riprendere il cammino e avvicinarsi quanto prima  a quella quota di 36-37 punti che quest’anno sarà più che sufficiente per la permanenza.
Non sono solito né esaltarmi, né deprimermi, ma ho fin troppa esperienza calcistica per capire come vanno le cose. Il Catania, lo ripeto da tempo, non corre alcun rischio concreto, ma oggi a vedere certe manovre della squadra senza sbocchi offensivi e certi pasticci da serie inferiore mi sono venuti i brividi.
Un fortunata pubblicità televisiva dice che “prevenire è meglio di curare”, quindi, secondo me, sarebbe meglio, da subito, far scattare “l’allarme rosso”.

  62 Commenti per “Allarme rosso”

  1. Ip Address: 82.61.7.17

    Caro Tino mi sa che hai ragione è un allarme rosso, se non si danno da fare per avere subito i rinforzi promessi dalla società ai tifosi per bocca del Presidente 😈 😈 😈
    O altrimenti taccia senza prendere in giro la gente :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  2. Ip Address: 82.61.7.17

    Ma dove posso vedere salastampa ❓ ❓ ❓ ❓ ❓

  3. Ip Address: 82.61.7.17

    CATANIA, il dubbio amletico di Maxi Lopez e la mossa del suo agente
    22.01.2012 20:39 di Redazione ITA Sport Press

    Dubbio amletico del bomber del Catania, Maxi Lopez: vado al Fulham (dopo aver detto già sì) o aspetto fino alla fine il Milan rischiando poi di restare a Catania? Il club rossonero intanto mette una nuova opzione di 24 ore sul bomber rossazzurro visto che domani a Milano, Galliani inconterà l’ad etneo Pietro Lo Monaco. Quest’ultimo però non vuole fare sconti e nonostante fra i due club ci sia un buon rapporto, di fronte al dio denaro la legge di Lo Monaco è ferrea specie dopo la sostanziosa offerta del Fulham. Ma a spingere Maxi Lopez a Milano, secondo le indiscrezioni raccolte da Itasportpress, c’è anche Andrea D’Amico, agente del centravanti argentino che dal Fulham non riceverebbe un solo euro di commissione visto che il club inglese ha trattato direttamente il giocatore prima che lo stesso procuratore acquisisse la procura. insomma affare ingarbugliato e aperto a clamorosi colpi di scena. Domani è un altro giorno, si vedrà…

  4. Ip Address: 82.61.7.17

    l’ho beccato si vede qui:
    http://www.lasiciliaweb.it/template/lasiciliaweb/aslive3.html

    buona visione….

  5. Ip Address: 2.12.178.202

    Buona sera Prof.
    In poche parole, fuori Andujar, fuori Ledesma, fuori Lopez abbiamo perso molto , lo dico da 2 mesi che il Catania non è ne carne ne pesce, ed ora tu fai il titolo ” Allarme rosso, bene incominci penso, a darmi ragione, quando dicevo che i punti sciguratamente persi da Montela è solo da lui alla fine pesavano molto!!!, ma se analizziamo bene cosa è successo in questo girone d’andata non è che io sia contento come qualche pseudo esteta del bel calcio, ma come, abbiamo avuto la fortuna d’incontrare una derelitta Inter, uno scialbo Napoli ma se fossero state in palla , eravamo nella merda, perchè il Catania dove è mancato è stato con le cosidette piccole, li abbiamo perso molti punti che oggi ci fanno stare in ansia, spero che con la Roma abbiamo un colpo di coda per finire almeno a 25 punti e poi pensare subito al prossimo anno, perchè è impossibile che il Catania con la squadra che si ritrova possa retrocedere!!
    2 terzini uno spero già quest’anno Ilsinho 😯 😯
    un mediano alla Carboni, quando mi manca
    + una punta alla Lopez!!
    Logicamente un portierone!!
    se vedi mezza squadra, perchè? perchè i soldi servono , ma cosi noi resteremo sempre un passo indietro degli altri, questa è la verità!!

  6. Ip Address: 79.49.60.216

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo coperto e temperatura quasi da brrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!

    Certamente scrive il giusto Tino, siamo in zona pericolo e contro il Parma ci mancheranno i due titolari fissi cioe’ Lagrottagle e Amiron.
    Non buttare tutto il buono che abbiamo ma la squadra ha bisogno di rinforzi.
    Sciupiamo troppo in zona tiro e zio Lo Monaco deve tappare i buchi che ci sono.
    Ieri contro l’Udinese rispetto alla partita contro il Bologna abbiamo giocato ma ci manca quello che la tira dentro per dire un Di Vaio o un Di Michele.
    Magari con un attaccante piu’ giovane ma micidiale sotto porta.

    Buona giornata a tutti!!! 🙁 😕 😥

  7. Ip Address: 79.49.60.216

    Copia e incolla da La Sicilia di Catania.

    Milan-Catania, vertice per Maxi
    Incontro in via Turati tra Galliani, Lo Monaco e D’Amico, procuratore del giocatore. Si cerca l’accordo economico

    Il Milan stringe per Maxi Lopez. Con Tevez pressato dal Psg e Pato infortunato, la società rossonera, a caccia di un attaccante da poter utilizzare anche in Champions League, è tornata alla carica per il bomber argentino del Catania, neppure convocato per la trasferta di Udine.

    E’ in corso un vertice in via Turati, sede della società rossonera, tra Adriano Galliani, l’amministratore delegato rossazzurro Pietro Lo Monaco e Andrea D’Amico, procuratore di Lopez.

    Si cerca l’accordo economico tra le due società e il giocatore per chiudere un affare ben visto da tutte le parti, in particolare da Maxi, che nonostante le offerte avanzate a più riprese dal Fulham ha sempre preso tempo nella speranza di poter rimanere in Italia e andare al Milan, destinazione preferita a qualunque altra.

    23/01/2012

  8. Ip Address: 2.12.178.202

    Catania, Lo Monaco: “Maxi Lopez è virutalmente del Milan”
    L’agente D’Amico: “Maxi corona il suo sogno”
    23.01.2012 12.25 di Gianluca Losco articolo letto 1410 volte
    © foto di Federico De Luca
    😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐 😐
    Queste le dichiarazioni di Pietro Lo Monaco, amministrato delegato del Catania, ai microfoni di Sky Sport 24: “Maxi Lopez è virtualmente un giocatore del Milan, abbiamo detto al Fulham che non se ne farà più nulla. L’accordo è stato trovato nei giorni scorsi ed è stato formalizzato oggi. Il Milan deve sistemare alcune cose prima di ufficializzare l’acquisto”.
    Queste invece le parole dell’agente dell’attaccante, Andrea D’Amico, sempre a Sky: “E’ stata una bellissima operazione, il ragazzo corona il sogno di vestire la maglia del Milan”.

  9. Ip Address: 2.12.178.202

    ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓
    Tutto ed il contrario di tutto ❗ ❗ ❗ ❗

    Gazzetta rosellina

    12.33 — L’a.d. del Milan, Adriano Galliani ha parlato coi giornalisti di Gazzetta.it al suo arrivo nella sede della Lega di A a Milano. Ha fatto il punto sulla trattativa per Maxi Lopez. “L’accordo tra il Catania e il Milan c’è – ha spiegato Galliani -. E’ molto probabile che Maxi arrivi perché c’interessa molto. Se non arriverà Tevez, arriverà lui. Non tutti e due: o l’uno o l’altro. Aspettiamo comunque ancora qualche giorno”. La scadenza per Tevez è il 31? Risposta: “Vagamente”.

    12.25 — L’a.d. del Catania, Pietro Lo Monaco, al suo arrivo nella sede della Lega di A a Milano, ha aggiunto particolari sul possibile trasferimento di Maxi Lopez al Milan. Ai giornalisti di Gazzetta.it ha spiegato: “Il Milan deve sistemare una piccola cosa, a dire il vero l’accordo c’era già da tempo, e a questo punto può anche darsi che Maxi giochi la prossima partita col club rossonero”.

    Galliani: “Arriva o Tevez o Maxi”L’agente: “Guarin oggi alla Juve”

    Lo Monaco: “Il Milan ha bloccato Maxi Lopez, noi abbiamo detto no al Fulham. I rossoneri devono risolvere un problema, noi aspettiamo”

    12.11 — Si è concluso il vertice tra il Milan e il Catania. All’uscita dalla sede rossonera, ha parlato l’a.d. dei siciliani Pietro Lo Monaco. Ai giornalisti di Gazzetta.it ha spiegato: “Abbiamo un’intesa col Milan, ma è un accordo a tempo: il Milan ha bloccato Maxi Lopez, e noi abbiamo detto no all’offerta del Fulham. Adesso aspettiamo le mosse del club rossonero che deve risolvere un problema”. L’operazione Maxi Lopez è complementare alla pista che porta il Milan sulle tracce di Tevez. Se Galliani chiuderà per l’Apache, potrebbe saltare l’arrivo del centravanti del Catania. Ma i siciliani aspetteranno al massimo fino a giovedì.

  10. Ip Address: 2.12.178.202

    Spero che il Milan compri Tevez e buonanotte, maxi resta ❗ ❗

  11. Ip Address: 79.49.60.216

    Ciao chiarezza!!! 😉 😉 😉
    Un’altra illusione per Maxi da Galliani? ❓ 😐 :mrgreen:
    Spero come scrivi tu!!!

    Maxi-Milan, c’è l’accordo
    Lo Monaco annuncia l’intesa coi rossoneri: “Carte già firmate, è possibile che domenica giochi”. Ma Galliani frena: “Lopez ci piace. O prendiamo lui o Tevez. Aspettiamo ancora qualche giorno”

    Maxi Lopez al Milan? L’accordo c’è, la firma pure. Al termine del vertice mattutino in via Turati, sede della società rossonera, tra Adriano Galliani, l’amministratore delegato rossazzurro Pietro Lo Monaco e Andrea D’Amico, procuratore di Lopez, è lo stesso Lo Monaco, all’ingresso negli uffici della Lega calcio, a mettere la parola fine sulla cessione dell’attaccante argentino: “Con i rossoneri c’è un accordo da tempo – afferma il dirigente etneo – Le carte sono già firmate. È possibile che il giocatore sia già a Milano e che domenica giochi e segni”.

    Tutto fatto, dunque, se non fosse per le dichiarazioni rilasciate pohi minuti dopo dall’amministratore delegato milanista Adriano Galliani: “La situazione è molto semplice: abbiamo l’accordo sia con il Catania che con il giocatore. Se non arriva Tevez, arriva Maxi Lopez. Aspettiamo ancora qualche giorno, uno o l’altro lo prenderemo. Maxi Lopez ci interessa molto, quindi è molto probabile che arrivi. Mi ha fatto comunque molto piacere la voglia di Milan di Tevez e noi abbiamo a nostra volta voglia di questo giocatore. Aspettiamo ancora qualche giorno e vedrete chi dei due arriverà”.

  12. Ip Address: 79.49.60.216

    Almeno speriamo in Suazo!!! 😀 🙂 😉

    MASCALUCIA (CT) – Il Catania è tornato ad allenarsi stamane al centro sportivo di Torre del Grifo. Carichi ridotti per i giocatori impegnati contro l’Udinese. Seduta defaticante ad eccezione della partitella, che assorbe sempre particolare brio: a rete Biagianti, Delvecchio e Suazo con una doppietta. L’attaccante honduregno scalda i motori in vista della sfida contro il Parma, alla ricerca del suo esordio in maglia rossazzurra al Massimino.

    Note positive dall’infermeria, procedono spediti i recuperi di Lanzafame e Capuano, che hanno abbandonato la “barella” per cimentarsi con gli attrezzi del mestiere, inanellando i primi giri di corsa.

    Domani seduta a porte aperte con inizio alle 15.00

  13. Ip Address: 79.49.60.216

    Copia e incolla da La Gazzetta dello Sport

    Ecco tutte le trattative della giornata di calciomercato in tempo reale.

    13.48 — Il Catania ha in mano l’attaccante del Martina Franca (Serie D) Antonio Giulio Picci, 25 anni. L’a.d. siciliano Lo Monaco ha l’accordo con il giocatore, che firmerà un contratto fino a giugno 2013, adesso manca solo l’accordo con il Martina Franca: è una questione di ore.

    12.33 — L’a.d. del Milan, Adriano Galliani ha parlato coi giornalisti di Gazzetta.it al suo arrivo nella sede della Lega di A a Milano. Ha fatto il punto sulla trattativa per Maxi Lopez. “L’accordo tra il Catania e il Milan c’è – ha spiegato Galliani -. E’ molto probabile che Maxi arrivi perché c’interessa molto. Se non arriverà Tevez, arriverà lui. Non tutti e due: o l’uno o l’altro. Aspettiamo comunque ancora qualche giorno”. La scadenza per Tevez è il 31? Risposta: “Vagamente”.

    12.25 — L’a.d. del Catania, Pietro Lo Monaco, al suo arrivo nella sede della Lega di A a Milano, ha aggiunto particolari sul possibile trasferimento di Maxi Lopez al Milan. Ai giornalisti di Gazzetta.it ha spiegato: “Il Milan deve sistemare una piccola cosa, a dire il vero l’accordo c’era già da tempo, e a questo punto può anche darsi che Maxi giochi la prossima partita col club rossonero”.

    12.11 — Si è concluso il vertice tra il Milan e il Catania. All’uscita dalla sede rossonera, ha parlato l’a.d. dei siciliani Pietro Lo Monaco. Ai giornalisti di Gazzetta.it ha spiegato: “Abbiamo un’intesa col Milan, ma è un accordo a tempo: il Milan ha bloccato Maxi Lopez, e noi abbiamo detto no all’offerta del Fulham. Adesso aspettiamo le mosse del club rossonero che deve risolvere un problema”. L’operazione Maxi Lopez è complementare alla pista che porta il Milan sulle tracce di Tevez. Se Galliani chiuderà per l’Apache, potrebbe saltare l’arrivo del centravanti del Catania. Ma i siciliani aspetteranno al massimo fino a giovedì.

  14. Ip Address: 87.6.98.174

    Il Catania non corre nessun rischio di retrocessione perchè le tre squadre che stanno sotto in pratica non possono più recuperare, qualche sussulto lo potrebbe dare il Cesena ai danni del Siena. Mi scoccia, come scoccia a tutti, vedere la squadra ancora a 22 punti quando i 27-28 punti erano benissimo alla nostra portata.

  15. Ip Address: 87.6.98.174

    Dopo alcuni mesi di teatrale “telenovela” Max Lopez ad oggi abbiamo solo una certezza: distratto dalle voci di mercato quest’anno Max ha reso al minimo (scusate il gioco di parole) e noi in pratica ci ritroviamo con cinque-sei punti in meno ( e non voglio esagerare) in classifica.

  16. Ip Address: 87.6.98.174

    Nell’augurare a tutti una buona serata una comunicazione di servizio: mettetevi in fila, come farò fra poco, perchè la benzina e il gasolio sono, nuovamente, quasi scomparsi. Nella nostra “italietta” da barzelletta succede anche questo.
    Un collega mi ha detto che ieri qualche “ladro” a Randazzo vendeva i carburanti al distributore a oltre 2 Euro al litro. Qui la Finanza cosa fa?

  17. Ip Address: 2.12.178.202

    Caro Giorgio
    Penso che Lopez oramai sia del Milan, ora e tutta una manfrina organizzata da Galliani e Lo Monaco per Tevez, alla fine penso che il Miklan prenderà entrambi, a me piacerebbe che lo sceicco del City non ceda, e far giocare Tevez nelle riserve dello stesso City!! PECCATO

    Ma ora come si muoverà Lo Monaco? conoscendolo, in questo finale di Calciomercato ci saranno delle sorprese!!

  18. Ip Address: 2.12.178.202

    Ciao Prof.
    Se la Sicilia diviene indipendente come Malta, torno a Catania 😉 😉 😉

    Primi in agricoltura, Arance, limoni, mandorle, etc etc
    Primi in pesca, Mazara del Vallo,
    Primi in turismo, anche con alberghi mediocri e cari!!
    Produttori di benzina, estratta, quasi ci basterebbe per il ns. fabbisogno
    Prezzo del petrolio a Malta, dove non hanno gli occhi per piangere!!
    The maximum retail price of diesel has increased 3c, from €1.31 to €1.34, Enemalta said.
    That of unleaded petrol remains unchanged – €1.38.
    Ma potrei continuare ma mi fermo qui scusandomi del mio post che non centra niente con il Catania!! Anzi c’è la vedremmo col Palermo per la Champion’s :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  19. Ip Address: 79.49.60.216

    Ciao Prof e chiarezza!!! 😉 😉 😉
    chiarezza dai che sono i politici ad essere infami, imbroglioni e ignoranti. Non c’e’ qualita’ in nessuno di loro. Ci portano a tutto questo lavandosi le mani e nessuno di loro si fa sentire!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Ricordati nel passato l’Italia e’ stata difesa , nella 1° e 2° guerra mondiale da tutti gli italiani compresi i siciliani e anche mio nonno Angelo siciliano anche lui.

    Conosciamo;

    Antonio Giulio Picci

    Antonio Giulio Picci
    Ruolo: attaccante
    Posizione: sinistra destra
    Nazionalità: Italia
    Nato il : 19/08/1985
    a: Bari
    Altezza: 186 cm
    Peso forma: 78 Kg
    Società di appartenenza: Martina

  20. Ip Address: 2.12.178.202

    Giorgio a te daremo la cittadinanza onoraria 😉 😉 😉

  21. Ip Address: 79.49.60.216

    Ciao chiarezza!!!!
    Sono un po’ libero e vado a caccia di notizie sul web e poi il nipotino non mi rompe!!! 😀 😀 😀

    Si scatenano i commenti contro MAXI!!!
    Da calciomercato.com

    Maxi Lopez non è da Milan!

    Ormai si è capito. Tevez è il titolare, Maxi Lopez la riserva. Se il primo non ci sarà, allora giocherà il secondo. In casa Milan la strategia è tornata alle origini. A dicembre, quando Tevez sembrava un affare a buon mercato e Maxi Lopez già un ex giocatore del Catania.

    In mezzo c’è stato di tutto. Colpi di scena di mercato (Tevez e Pato), soliti infortuni muscolari (Pato) e lacrime anticipate (Maxi). Ma ora si torna al punto di partenza. Con Tevez che ha rifiutato le avances del Psg, il Milan torna prepotentemente in corsa e addirittura esce rafforzato dalla cosa. Perché ora Galliani può davvero aspettare gli ultimi giorni di mercato e prendere per il collo il Manchester City alle sue condizioni e senza il contemporaneo sacrificio di Pato. Un colpo di mercato stratosferico, perché comunque la si giri Carlitos resta uno dei 5 attaccanti più prolifici dell’ultimo biennio. Cosa che Maxi Lopez non è decisamente.

    E’ proprio il ruolo dell’alternativa a non convincere. Vero che Pato è sempre rotto, Inzaghi e Allegri non si sopportano e Cassano chissà quando tornerà (in bocca al lupo Antonio!). Ma in casa rossonera c’è un certo El Shaarawy da lanciare. E volendo Superpippo non aspetta che una parola d’amore per restare a vita rossonero, anche con un ruolo da comprimario. Semplicemente va coccolato. Insomma, per Tevez si capisce il perché fare un’eccezione e magari sacrificare un possibile acquisto di qualità in mediana. Per una riserva del Catania, bocciato alla sua unica esperienza ad altissimo livello (Barcellona), decisamente no.

    Galliani dunque valuti bene. Ok provarci per l’Apache sino all’ultimo, ma qualcosa meglio di Lopez sul mercato low cost si può trovare. Piuttosto che Maxi, meglio piuttosto!.

    Chi ha qualsiasi tipo di dubbio su Tevez è meglio che cambi sport, interessatevi di altri sport. Ha vinto tutto DA PROTAGONISTA, il resto sono tutte chiacchere.
    18:14 del 21 gennaio scritto da sushell

    @marcoguidi: Evidentemente LEI si dimentica di come giudicavate, dimostrando ancora che di calcio ne capite ben poco, NOcerino ed Aquilani, oggi FONDAMENTALI per il Milan. Avere il nome Non significa niente. POi voglio ricordare che M.Lopez era piuttosto giovane quando andò al Barca, ed ebbe anche un infortunio. Se i vostri giudizi sono questi, poi la realtà è quella che hanno dimostrato Nocerino, ed Aquilani, io preferisco tutta la vita maxi Lopez. Le voglio ricordare che spendere 30 milioni per un giocatore INUTILIZZABILE in Champions, un giocatore che caratterialmente amdrebbe alle mani con Ibra, Cazzano, Gattuso e Boateng, è controproducente, o spera davvero che si continui ad avere la fortuna che le teste calde vadano daccordo come avvenuto fin ora?, Non si dimentichi che per la prossima stagione rientra Cassano, a che ci serve Tevez? Se dobbiamo prendere una punta VERA, allora Tevez non serve, più IDONEO se proprio vogliamo fare il nome di una figurina che voi tanto amate, Torres.
    18:08 del 21 gennaio scritto da Le Sorelle Dei Rossoneri Sono Le …

  22. Ip Address: 79.49.60.216

    Maxi Lopez non da Milan????forse perche viene da Catania?

  23. Ip Address: 79.13.60.215

    Buon pomeriggio a tutti.

    -BIAGIANTI 5 – Il Capitano non vive il suo pomeriggio migliore e a centrocampo naufraga insieme ai compagni.
    -(LODI 6) – Entrato in campo al posto di Biagianti, ha il merito di realizzare il goal della bandiera e di dare un po’ d’ordine ad un reparto fino a quel punto impalpabile.

    -BIAGIANTI: 5 – Brutta prova del centrocampista toscano che è sembrato anche in ritardo di condizione. Arriva sempre dopo sul pallone e viene giustamente sostituito da Lodi.
    -LODI: 6 – Con lui in campo si è vista qualche geometria, anche se è entrato a partita ormai compromessa, impegna Hndanovic con una punizione delle sue. Ha il merito di aver realizzato il penalty che ha reso meno amara la sconfitta.

    -Biagianti: 5- Deludente,poco determinato in fase d’interdizione,quasi assente in regia.Poco comprensibile la scelta di shierarlo al posto di Lodi.
    -Lodi: 6- Meglio di Biagianti in regia,scalda le mani ad Handanovic su punizione.Sigla su rigore la sua quinta rete stagionale.E’ il capocannoniere etneo.

    -Biagianti 4 Sbaglia molto in fase d’appoggio e d’impostazione della manovra. Una delle peggiori prestazioni del centrocampista etneo, lontano parente del giocatore ammirato qualche stagione addietro
    -Lodi 6- Entra al posto di Biagianti ed alterna, come al solito, buone giocate ad errori in appoggio. Realizza nel finale il rigore procurato da Catellani.

    -Biagianti: 5- In avvio vince il ballottaggio con Lodi, non riesce ad entrare nel vivo della manovra rossazzurra. Montella lo sostituisce proprio con Lodi.
    -Lodi: 6- Subentra al posto di Biagianti, su calcio di punizione impegna Handanovic, rende meno amara la sconfitta traformando il penalty.

    -Biagianti 5.5 (12′ st Lodi 6.5),

    -Biagianti 4: Pessima gara per il capitano etneo, tra le peggiori della sua esperienza in rossoazzurro. Sul primo vantaggio friulano Armero gli passa a qualche centimetro, ma forse per evitare l’ammonizione non fa un fallo tattico che avrebbe probabilmente scongiurato la rete. Non garantisce copertura adeguata alla retroguardia e va in confusione palla al piede. Ha tutto il tempo per tornare il gladiatore che conosciamo, ma oggi va inserito nella tabella dei “cattivi”.
    -Lodi 6,5: Entra e dona un pizzico di ariosità alla manovra etnea. Sigla il rigore dell’inutile 2-1 e lancia un chiaro segnale a Montella che lo aveva escluso.

    -Biagianti 5. Schierato da Montella per garantire più interdizione a centrocampo, il capitano risulta essere quasi sempre fuori posizione e non compie gran parte del lavoro necessario. La condizione ancora non c’è.
    -Lodi 6. Restituisce un pizzico di ordine nella manovra offensiva a centrocampo, ma l’iperattività del centrocampo avversario gli dà pochi margini di iniziativa. Inutile il rigore.

    -Biagianti 5,5 (11′ st Lodi 6,5);

    -Biagianti_ 5- Torna titolare,ma non accende mai la luce.Montella lo sostituisce co Lodi all’inizio della ripresa.
    -Lodi: 6- Realizza il rigore e dispensa qualche palla interessante alle punte.Certo,se avesse giocato dall’inizio…..

    -Biagianti 5 – Preferito per dare più sostanza nel mezzo, paga proprio la scarsa vena atletica, non rimediando tecnicamente.
    -Dal 57’ Lodi 6 – Entra per dare più qualità. I suoi palloni guidano il forcing finale dei suoi. È lui a segnare il rigore procurato da Catellani.

  24. Ip Address: 79.13.60.215

    ESCLUSIVA TMW – Catania, accordo con Picci del Martinafranca
    23.01.2012 12.37 di Luca Bargellini articolo letto 2775 volte
    Fonte: Cristina Guerri

    Secondo alcune indiscrezioni raccolte dalla redazione di Tuttomercatoweb.com il Catania avrebbe raggiunto l’accordo con l’attaccante classe 1985 Antonio Giulio Picci del Martinafranca. Il club della provincia di Taranto però sarebbe restio a dare l’ok alla cessione nonostante il giocatore e la società etnia abbiamo già trovato l’accordo sulla base di un biennale.

    Trovato il sostituto di Lopez????? 😯 😯 😯 😯 😯

  25. Ip Address: 79.49.60.216

    Buonasera raga’!!!
    Ciao chiarezza!!!
    Onorato della cittadinanza catanese!!! 😀 😆 😉

    P.S.
    Non avevo capito bene il tuo post, pensavo ti riferivi ai post che metto!!! 😐 😐 😐

    Scusami!!! 😥 😥 😥

  26. Ip Address: 2.12.178.202

    🙄 🙄 🙄 🙄 🙄 🙄 🙄 🙄 🙄 🙄 🙄 🙄
    Ma come si fà a perdere tutto sto tempo? Biagianti veniva da parecchie settimane senza giocare, e se non gioca non prenderà mai il ritmo partita, anche gli allievi sanno queste cose, poi se qualcuno lo vuole buttare via!!
    Ancora per chiarezza, mai ho detto che Lodi è scarso, solo ho detto che insieme ad Almiron nel 3-5-2 non va è troppo lento , se poi vogliamo andare sul particolare, quanti assist gol ha fatto Lodi dall’inizio del campionato? forse zero o 1 , ma il calcio è bello perchè tutti o quasi esprimono i loro concetti

  27. Ip Address: 85.41.235.41

    Buon pomeriggio a tutti…..

    Finalmente abbiamo trovato il sostituto di Maxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxiiiiiiiiiii

    non posso svelare il nome 😀 😀 😀 😀
    ma vi dico solo che è Italiano di Martinafranca 😯 😯 😯 😯 😯

  28. Ip Address: 85.41.235.41

    LA LETTERA DEL TIFOSO: “Già maxi attacco” di Matteo

    Ciao a tutti,

    Scrivo semplicemente perchè non capisco l’acquisto di Maxi Lopez! Sorvolando il fatto che la Galina è un panchinaro al Catania, è da quest’estate che sento dire “I campioni vengono sostituiti da campioni”. Maxi Lopez campione non è e chi sostituirebbe?
    Abbiamo già un bel attacco con Ibra, Robinho, Pato ( che tra un mese torna), El Shaarawy e ovviamente Pippo. Io sono sicuro dell’arrivo di Tevez a fine mese quindi non vedo la necessità di prendere il catanese. Per la champions? Io rispondo tutta la vita meglio PIPPO!

  29. Ip Address: 79.13.60.215

    Ho meno tempo da perdere di quanto ne perdi tu a cercare nei post precedenti di mesi e mesi per verificare se una persona ha detto questo,o quello,oppure a verificare nei siti quello che più ti conviene.

    Anche gli esordienti sanno che Biagianti,è più adatto da mezz’ala più che da incontrista d’avanti alla difesa.

    Vedi egregio chiarezza,dietro a una tastiera,è facile scendere su facili giudizi come fai tu,pensi di poter imporre il tuo pensiero ad altri(per quanto mi riguarda) senza nemmeno conoscerli,normalmente cerco di evitare lo scambio di opinioni con te,perchè,visto che non ti conosco,mi dai l’impressione di essere presuntuoso e arrogante,”mi riferisco a un discorso strettamente calcistico”.

    Siccome il mio stare su questo sito è solo un piacevole passatempo ma anche una passione da tifoso,non mi aggrada che qualcuno,in questo caso tu,debba giudicarmi senza conoscermi,o averne verificato la mia qualifica in termini calciastici,soprattutto marcando una certa vena ironica che scende nel sarcastico diventanto stucchevole,fastioso e ridicolo.

    Ora,non ho mai detto di avere la verità in tasca ho di essere il non prusulta della conoscenza del calcio,a dimostrazione che,in tante occasioni,con altri “amci” di questo sito,non sempre le opinioni sono state convergenti,ma non per questo mi sono trovato a chiudere il dialogo,perchè da ampo le parti,non c’è mai stata l’intenzione di prevalere l’uno sull’altro,cosa che non mi succede con te.

    Quanto io posto un commento,di norma,è generalizzato,visto che leggo anche da altre parti,però tu trovi sempre il modo per farlo sembrare quel post,come se fosse di risposta ad un tuo precedente,se così è sembrato,non era nelle mie intenzioni e se qualche volta lo è stato,ho sempre cercato di attenermi a alla concenzione calcistica e non personale.

    Ritengo tutto questo,ristretto solamente ad una incompatibilità fra me e te,perchè non mi permetterei di farlo intendere un discorso anche allargato agli altri,anche perchè così non è,visto l’ottimo rapporto che nutri con il resto della compagnia,perciò,chapeau.

    Chiudo dicendoti che rispetto le tue opinioni,ma nella maggior parte dei casi non li condivido e visto che non ci può essere un confronto fra me e te,”sono troppo basso nella sfera del calcio per essere alla tua altezza”,cercherò di fare ancora meglio per evitare qualsiasi tipo di riferimento ai tuoi post dai miei.

    N.B. PER CORRETTEZZA: Le pagelle di biagianti e Lodi,che ho postato erano in risposta al tuo post.

  30. Ip Address: 79.55.46.64

    BUONASERA AMICI ROSSAZZURRI DELUSO PER LA SCONFITTA LA SECONDA FUORI CASA NEL GIRO DI POCO TEMPO MA ADESSO IL CATANIA DEVE DARE UNA RISPOSTA POSITIVA INZIANDO DAL PARMA FORZA CATANIA SEMPRE 🙁 😈

  31. Ip Address: 2.12.178.202

    Vedi cosa c’è Peppe 58, io prima sono tifoso e poi saccente, non cerco consensi da parte degli altri ed esprimo le mie idee rischiando di fare pure brutta figura prima delle partite, non dopo quando è facile criticare, io di critiche vere ne ho fatte solo per Montella, i suoi risultati ad oggi mi danno ragione, senza le corbellerie di Montella avremmo avuto minimo 6 punti in più, ora per non andare lontano, tu hai criticato Montella solo perchè ho detto che il primo tempo di Udine il Catania meritava di vincere , ma del resto anche tu lo hai detto con una palese condraddizione, io è vero è lo confermo sono sempre per i giocatori mai per gli allenatori, e mentre per esempio con Catanista mai litigo perchè oramai ci “conosciamo” da anni e sappiamo entrambi che il ns. pensiero anche se avolte diverge, mai sarà per avere ragione uno dell’altro!! Invece quando tu scrivi , sembra almeno a me, che te la dai d’allenatore sempre a giudicare ad essere estremista nei tuoi giudizi, questo si!questo no! La prova Montella ne vale due di Mihajlovic e Simeone, senza manco aspettare la fine del campionato, forse perchè a me piacevano? ma non per le loro alchimie tattiche ma per il carattere, chiunque abbia giocato al calcio sa che per certe squadre e piazze servono allenatori di carattere, poi loro due ad ora hanno battuto il record di punti!!!! Ora Montella mi sembra un altro tatticisti e an Catania non fanno strada, come Baldini, Atzori, e Giampaolo, mi dispiace per Mihajlovic , ma non è che il decantato Rossi stia facendo di più, e Simeone è Atletico Madrid, e per dirla ancora meglio, visto che il Catania si salva comunque, spero che il Novara di Mascara e Morimoto si salvi!! Ciao ti prometto che non saro’ più sarcastico!

  32. Ip Address: 2.12.178.202

    Ha poi mi spieghi quella di Biagianti mezzala, senza ironia ma Biagianti non è stato sempre un mediano? poi d’accordo che anche lui davanti alla difea lascia il tempo che trova!! anche se con Mihajlovic o Simeone a reso bene!!

  33. Ip Address: 2.12.178.202

    ESCLUSIVA TMW – Lo Monaco: “Maxi Lopez al Milan. Ricchiuti resta”
    23.01.2012 18.19 di Monia Bracciali articolo letto 6890 volte
    Fonte: Alessio Alaimo
    © foto di Federico De Luca

    É il colpo del giorno: Maxi Lopez al Milan. Dopo dichiarazioni ufficiose, arriva la conferma ai microfoni di TuttoMercatoWeb del direttore sportivo Lo Monaco che comunica la cessione dell’attaccante alla societá rossonera e smentisce tutte le voci che vogliono Ricchiuti in partenza. Il giocatore continuerá a vestire la maglia del Catania.

    Sono contento per Ricchiuti, spero che ora non lo venda e che sia utilizzato più spesso!!

  34. Ip Address: 79.13.60.215

    Chiarezza,non mi ricordo di avere mai detto che Montella valesse due di Simeone e Mihajlovic,confermo che Simeone non mi affascinava più di tanto,anche se,caratterialmente poteva stare in una piazza come Catania,mentre per Mihajlovic,ho sempre avuto un certo gradimento.

    Non ho mai messo in dubbio la tua fede e passione per il Catania,anzi,però,come dici tu stesso,forse in certi passaggi,puoi sembrare un pò saccente.

    su Montella,se vai a rileggere tutti i miei post riguardante il mister,ho sempre detto che deve crescere,significa,che di errori ne ha fatti e sicuramente ne farà,ma come tu ben m’insegni,l’importante che siano meno delle cose fatte bene.Oppure,possiamo affermare con certezza,che Simeone e Mihajlovic non hanno fatto errori quando erano a Catania?

    Due domeniche fà,ho visto Juventus-Cagliari,la partita Conte non l’ha “voluto” vincere,con delle sostiutzioni che non stavano ne in cielo ne in terra,però è giovane,dovrà farsi anche lui,poi,si vede se un allenatore ha delle qualità per fare bene nel presente e in futuro,io queste qualità,a Montella li riscontro,,rimango della convinzione,che a Catania,potrebbe aprire un ciclo,anche se caratterialmente non sembra,ma a detta di chi è vicino all’ambiente degli spogliatoi,dicono che riesce a farsi seguire.Poi,il campo,avrà tutto il tempo per smentirmi.

    Sulla partita di ieri,non puoi dirmi che dico di tutto e il contrario di tutto,ti invito a rileggere quello che ho postato ieri,la mia era una critica per la scelta di Biagianti e Marchese nella difesa a quattro,più che per la sconfitta,anzi ribadisco,il Catania avrebbe potuto vincere,nel complesso non mi è dispiaciuto,bastava concretizzare le occasioni avute e non andare in bambola nelle due uniche azioni dell’Udinese,guarda caso,con maggior responsabilità di Biagianti sul primo gol e Marchese sul secondo.

    Poi,quando io scrivo,non è che me la dò da allenatore,però cerco di dare al meglio una lettura alla partita,ma non significa che debba essere condivisibile.
    Che possa essere un pò estremista nei giudizi,è vero,ho sempre preteso il massimo e se vuoi migliorare(questo tu lo sai meglio di me),devi dare e pretendere sempre il massimo,non riesco ad accettare nessun tipo di sufficienza,sia negli allenamenti,che in partita,a maggior ragione nell’ambito professionistico,visto quello che guadagnano.

    Mi sembra improprio paragonare Montella a, Baldini, Atzori, e Giampaolo,questi ultimi hanno alle spalle più anni di panchina di Montella e non hanno fatto grandi cose,vediamo fra tre-quattro anni cosa avrà saputo fare Montella,e poi, sapremo se associarlo a quei tre,oppure no.

    Sul Novara,mi dispiace per Morimoto,un pò meno per la società piemontese,ma spero che retroceda,appunto per Mascara,certe cose io non le dimentico.
    Ha dato tanto al Catania,però,è stato ripagato doppiamente per quello che ha fatto.Per due volte ha rinunciato alla maglia del Catania per interessi economici e di prestigio,che ci può stare,se non decanti ai quattro venti il tuo amore per il Catania,andando a Perugia e per ultimo a Napoli(adesso non diciamo,che non si sapeva che a Napoli non avrebbe trovato spazio),spacciandosi per un tifoso catanese,come dici tu,sarò estremista,ma a me,il sig. Mascara,non m’incanta.

    Per chiudere,non pretendo che tu ti limiti nell’ironizzare,o essere sarcasticco,però gradirei che le stesse fossero rivolte più alle opinioni che non alla persona,anche perchè,se dette nel modo giusto,possono servire a non prenderci troppo sul serio,come ho già detto in un’altra occasione.

    N.B. Non ho mai messo in dubbio la tua competenza,ma le tue vedute,diciamo che,per un buon 60%,non riscontrano i miei favori,che valgono per quello che sono.Ciao

  35. Ip Address: 79.13.60.215

    su Biagianti mezz’ala,oggi questi termini sono passati di “moda”,vogliamo dire come esterno di centrocampo? che va dalla mediana alla trequarti avversaria?
    E’ vero che Mihajlovic o Simeone,in più occasioni lo hanno utilizzato d’avanti alla difesa,ma se non ricordo male,spesso faceva coppia con Carboni,Ledesma o Izco,diciamo,quasi,due d’avanti alla difesa alternandosi e comunque,ha sempre fatto meglio che quest’anno,oltre agli infortuni,penso anche,che il suo procuratore non gli giovi molto.
    Lo so che non sei ironico,ma la tua domanda,può darsi che sia posta per far si che io mi spieghi meglio,non so,se sono stato esaustivo,comunque,è un mio pensiero.

  36. Ip Address: 79.13.60.215

    Vado,buona serata a tutti,un saluto particolare a Mongibello,che per motivo benzina, 😈 non ho potuto conoscere 🙁
    un abbraccio a Mario Catanista60.

  37. Ip Address: 79.22.65.188

    CATANIA, si allontana Ilsinho che torna allo Shakhtar Donetsk
    23.01.2012 20:47 di Antonino Bulla

    Il laterale brasiliano Ilsinho che attualmente gioca con l’Internacional di Porto Alegre, si allontana dal Catania. Il giocatore in queste ore rescinderà il contratto con il club brasiliano ma nella giornata di domani è atteso in Ucraina dove firmerà un nuovo contratto con lo Shakhtar Donetsk. Il calciatore che ha perso la causa giudiziaria con gli ucraini per un vecchio contenzioso, è costretto a tornare allo Shakhtar per evitare di pagare allo stesso club una multa di circa 4 milioni di euro. La conferma l’ha data nelle ultime ore l’amministratore delegato della società ucraina Sergey Palkin. “Molti club erano interessati ad Ilsinho ed erano disposti ad offrirgli un buon contratto pagando inoltre il debito del giocatore – ha dichiarato Palkin – Ilsinho ha però espresso il desiderio di tornare allo Shakhtar e così di non pagare di tasca propria la multa”. A meno di clamorosi sviluppi Ilsinho torna dunque nella squadra allenata da Mircea Lucescu.

  38. Ip Address: 79.49.60.216

    Buonasera raga’!!!
    Abbiamo perso anche Ilsinho, andra’ in Russia!!!

    Sogni rossoazzurri a tutti e forza Catania!!!

  39. Ip Address: 79.22.65.188

    MILANO – Piccola disavventura per l’amministratore delegato del Catania Pietro Lo Monaco: un carro attrezzi ha portato via la sua automobile mentre il dirigente si trovava all’assemblea della Lega di Serie A in via Rosellini a Milano. Il dirigente del Catania stava per rispondere alle domande dei giornalisti che lo attendevano all’uscita dell’edificio quando si è reso conto di non trovare più la propria autovettura.

  40. Ip Address: 95.245.219.26

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo limpido e temperatura un po’ da brrrrrr!!!!

    Raga’ niente da scrivere anzi sembra che non ci sia trippa per gatti per il Catania!!!

    Buona giornata a ttti!!!

  41. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…..

    Questo mercato è snervante, non capisco cosa stanno aspettando 😈 😈 😈

  42. Ip Address: 2.12.178.202

    Buongiorno a tutti pari.
    Ciao Beppe potrei rispondere al tuo post, ma tralascio e resetto il tutto, per me se tu sei meno drastico nei giudizi…cioè se nelle tue analisi mettessi un po’ più di cuore. io rispettando sempre la tua idea,penso che potremmo forse dialogare un po’ 😉 😉

    Ciao Joe
    Capisco la tua impazienza, ma ha me sorge un dubbio, tralasciando Gil il Valenciennes è una squadra scarsa del campionato francese e lui non è neanche titolare, ma non lo conosco affatto, poi riguardo chi fà gol, come dico anch’io anche Montella lo cerca, come cerca un esterno per il suo 3-5-2, azzardo una mia idea, il Catania non fà niente a parte operazioni minori per poter monetizzare e pensare al prossimo anno già da ora, forte della differenza di punti che ha sul Novare Lecce e Cesena, senza dimenticare CALCIOSCOMMESSE, qualche squadra sicuramente sarà penalizzata, vedi Atalanta, Genoa, Lazio e……….ma visto tutto questo? Innegabile che nello spogliatoio vi siano delle spaccature sul modulo, vedi interviste, di Llama, Alvarez, e qualche altro, senza sapere ancora il vero motivo della lite tra Andujar e Lo Monaco, azzardo che anche lui in vista del Mondiale si sia stufato di prendere una caterva di gol, ma la mia e solo una supposizione, Montella per ora gode la fiducia dei media, ma senza rinforzi si sentirà ancora sicuro?
    E se Montella si dimette?
    Ma detto tutto cio’, mi sveglio dal mio incubo e penso che la dirigenza si muoverà in questi giorni per farci sognare

  43. Ip Address: 2.12.178.202

    Cosi per dire…. e senza polemica 😉 😉

    Vola l’Atletico Madrid di Simeone. Il Cholo ha accumulato 7 punti in 3 gare ai colchoneros, non risparmiando di certo su gol e spettacolo. E soprattutto mantenendo la porta di Courtois inviolata. Il 4-0 alla Real Sociedad porta la firma di bomber Falcao, ma è il risultato di tutta una squadra in crescita. E se persino Diego si mette a giocare bene…

  44. Ip Address: 2.12.178.202

    CATANIA, Biagianti: “Le offerte ci sono ma voglio rimanere qui”
    24.01.2012 16:00 di Manuela Puglisi

    Il capitano del Catania, Marco Biagianti, è intervenuto in conferenza stampa a Torre del Grifo. Queste le dichiarazioni raccolte da Itasportpress.it: “Fisicamente sto bene, da molto tempo non gioco tre partite di seguito, sto cercando la forma migliore.Contro l’Udinese è mancata la lucidità sotto porta, abbiamo avuto tre occasioni importanti. E’ anche vero che non possiamo assolutamente prendere quel goal in contropiede.Questo ha cambiato la partita. Adesso la testa è solo alla gara contro il Parma di sabato, è una partita importante e per quanto mi riguarda, proprio contro il Parma ho ricordi piacevoli, il mio primo goal con la maglia del Catania. Ci sono ancora molte partite in questo campionato, sappiamo che tutti dobbiamo dare il massimo. Abbiamo perso in alcune partite punti per strada dove sicuramente meritavamo di più, ma abbiamo sempre reagito bene. Il Parma? Hanno cambiato allenatore e adesso bisogna studiare le loro posizioni in campo e cosa hanno cambiato tatticamente. Abbiamo subito una battuta d’arresto in queste tre gare, adesso dobbiamo ripartire per guadagnare terreno in classifica.Nel gruppo il morale è sereno, una vittoria sarebbe fondamentale per noi, dobbiamo tornare ad essere il Catania di sempre soprattutto in casa.
    Il mercato e le dichiarazioni del mio procuratore? In questi giorni ho letto le dichiarazioni che il mio agente ha rilasciato e ho anche parlato con lui. E’ vero che ci sono squadre interessate a me. E’ un anno che non ho la possibilità di giocare con continuità, mi sembra davvero folle pensare di andare via da qui. Io a Catania sto benissimo e non voglio andare via.Nei miei pensieri non c’è la minima idea di andare via, in me ci sono ancora molti stimoli e sono davvero orgoglioso di essere il capitano di questa squadra e colgo l’occasione per ricordarlo a chi forse spesso se ne dimentica.
    Maxi Lopez? Era il suo sogno andare al Milan, sono felice per lui. Per Catania è stato un giocatore importante, ma al momento anche noi non sappiamo di più.”

  45. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Chiarezza,

    non penso che la società non comprerebbe nessuno, ma è solo l’attesa dell’ultimo minuto, secondo che mi fa dannare……
    Sanno che mancano dei tasselli da mettere al posto giusto, ma intanto sembra che non hanno tanta fretta 😈 😈 😈
    siamo al 24 domenica affronteremo il Parma senza attacco e senza difesa Almiron e Legrottaglie squalificati, speriamo bene….

  46. Ip Address: 85.41.235.41

    ESCLUSIVA ITASPORTPRESS- CATANIA, caccia all’attaccante, Cyterszpiller è in città. I nomi sulla lista
    24.01.2012 09:30 di Antonino Bulla

    Con la partenza ormai certa di Maxi Lopez, il Catania cercherà di trovare entro la chiusura del calciomercato un centravanti che possa prendere il posto dell’argentino e che possa assicurare a Montella una alternativa a David Suazo, ormai nella via del completo recupero. Così come ha anticipato nei giorni scorsi in esclusiva da Itasportpress.it, il noto agente Fifa Jorge Cyterszpiller è sbarcato a Catania per incontrarsi con la dirigenza etnea. Il procuratore di numerosi calciatori argentini e punto di riferimento per le operazioni di mercato del Catania in Sud America, è partito sabato scorso da Buenos Aires e domenica ha messo piede nel capoluogo etneo. A partire da oggi cominceranno i sondaggi dei rossazzurri. Il sogno di mercato si chiama Matias Suarez dell’Anderlecht, il suo procuratore è proprio Cyterszpiller. Il neo vincitore della ‘scarpa d’oro’ belga tuttavia ha una valutazione di mercato fuori dalla portata del Catania ed è corteggiato da società blasonate come l’Arsenal. L’alternativa potrebbe essere Denis Stracqualursi, 24enne punta dell’Everton ma di proprietà del Tigre che nei primi sei mesi in Inghilterra ha collezionato 15 presenze tra campionato e coppe senza però andare in gol. L’Everton lascerebbe partire l’attaccante dal momento che ha chiuso l’operazione per l’acquisto di Eder dell’Academica Coimbra. Non è escluso comunque che il Catania guardi altrove ad esempio al campionato brasiliano dove ha già opzionato alcuni elementi oppure al campionato uruguaiano con Maxi Perez e Sebastian Cristoforo entrambi del Penarol che da più parti sono stati accostati tra i giocatori seguiti di recente.

  47. Ip Address: 188.11.142.201

    Buon pomeriggio a tutti,ciao chiarezza,forse è meglio resettare e ripartire,pur rimanendo nelle proprie posizioni.
    Magari dietro a una tastiera,può sembrare che io non ci metta cuore,ma non è così,il passato e perchè no,il presente mi sono “testimoni”.

    A dimostrazione che non ho pregiudizi:
    Il Cholo simeone,è stato premiato,come miglior allenatore della settimana della Liga,superando due colossi come Mourinho e Guardiola.
    Mi fa piacere,lo merita.

  48. Ip Address: 188.11.142.201

    dimenticavo,a più tardi

  49. Ip Address: 2.12.178.202

    😉 😉

  50. Ip Address: 95.247.102.226

    Un caro saluto a tutti i tifosi del sito. Io reputo Lomonaco troppo in gamba per non capire che qualcosa serve.

  51. Ip Address: 95.247.102.226

    Con la partenza di Max Lopez il Catania ha bisogno di un attaccante da serie A, non tipi come Antenucci (ottimo ma per la B) o incompiuti alla Cacia, del quale due anni fa ho scritto che almeno sei-sette giornate di squalifica a campionato riesce sempre a rimediarli.
    Se non dovesse arrivare nessuno non ci sarebbero lo stesso problemi, ma poremmo scordarci il record di punti.

  52. Ip Address: 95.247.102.226

    Cari amici, prima di salutarvi vorrei sentire il vostro parere (che leggerò domani) su quanto sto per scrivere:
    Secondo me le principali qualità che deve possedere un allenatore sono le seguenti (senza un ordine preciso): capacità di leggere la partita, prima della gara e con la gara in corso; capacità di gestire un gruppo; capacità tattiche; capacità di motivare il gruppo; e bravura nel preparare la squadra anche dal punto di vista atletico (anche se ci sono i preparatori atletici), inoltre parecchia esperienza.
    Detto questo il Catania negli ultimi sei campionati di serie A si è avvalso di otto allenatori e questa (opinabilissima) è la mia personale classifica
    1) Mihajlovic
    2) Simeone
    3)Marino
    4)Zenga
    5)Montella
    6)Atzori
    7)Baldini
    8) Giampaolo

    Comunque nella classifica di merito all’ultimo posto, ma molto vicini, baldini e Giampaolo. Avviate i vostri pareri. A tutti una buona serata.

  53. Ip Address: 82.61.71.217

    Ciao Professore,
    deve avere carattere forte e non seduto sempre in panchina, deve urlare incoraggiare la squadra….

  54. Ip Address: 87.7.27.43

    BUongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo parzialmente nuvoloso e temperatura da quasi brrrrrrrrr!!!
    Nulla si muove negli acquisti del Catania, preghiamo pardon aspettiamo!!!

    Buona giornata a tutti!!!

  55. Ip Address: 87.7.27.43

    MILANO – Un durissimo attacco di Khaldoon Al Mubarak, presidente del Manchester City e braccio destro dello sceicco Mansour, allontana Tevez dal Milan. Per una questione di rispetto e di principio. Il presidente ha parlato al giornale di sua proprietà, “The National” (edito a Abu-Dhabi), e ha detto: «Carlos Tevez resta un giocatore con obblighi contrattuali al Manchester City per le prossime due stagioni e mezzo. Applicheremo i termini del suo contratto a meno che arrivi un’offerta che riteniamo appropriata. Inter e Psg sono entrate in trattativa con noi in buona fede ed è sempre un’esperienza positiva trattare con persone professionali. In questo momento, invece, il Milan non è una soluzione per Tevez. Il signor Galliani e i suoi consulenti hanno sviluppato un senso di sicurezza fuori luogo a seguito delle loro trattative private con Tevez e i suoi consulenti. Se vogliono essere presi in considerazione durante il mercato di gennaio, sarebbe meglio se la smettessero di congratularsi a vicenda e cominciassero a ragionare su come possono soddisfare le nostre richieste».

    Una posizione durissima, che impone al Milan di fare un’offerta che non sia quella formulata in precedenza: Galliani chiede il prestito senza l’obbligo di riscatto, il City chiede dai 25 ai 28 milioni per cedere l’argentino. Vedremo cosa accadrà, intanto Maxi Lopez è sempre in attesa che il suo contratto venga depositato dal Milan: se non ci saranno sviluppi sull’asse Milano-Manchester, avverrà venerdì.

  56. Ip Address: 92.139.115.5

    Buongiorno a tutti pari

    Ecco un uomo senza dignità Maxi Lopez, chiuso in una stanza d’albergo per soddisfare i bisogni di un uomo viscido come Galliani!! Si perchè come dico da quasi un mese, il sig. maxi lopez minuscolo espressamente ha già firmato per il Milan, vi immagginate se dovesse tornare a Catania con la coda nelle gambe? dopo questa figura non lo voglio più!! VIVA LO SCEICCO!!! e come nelle migliori ffiabe al sig. lopez dico ” Acqua davanti e ventu d’arreri” Dignità please

  57. Ip Address: 188.152.3.84

    Ciao Vittorio.

    Lo strano destino di un ragazzo che poteva essere un campione ma, che campione è stato(finora) a metà… le sue illusioni e le delusioni, ora lo portano a farsi ricattare psicologicamente dalla volpe milanista che ha il volto antipatico di Adriano Galliani factotum milanista e degno compare di colui il quale ha fatto diventare l’Italia la barzelletta d’Europa… Mi fa tenerezza il ragazzo chiuso in una camera d’albergo, recluso come fosse un oggetto da adoperare a proprio piacimento dalla spocchiosa arroganza del personaggio senza capelli… povero Maxi!
    IL Catania non deve essere la ruota di scorta di nessuno e il signor Lo monaco questo dovrebbe saperlo: chissa cosa ce sotto … aspettiamo che arrivi la buona novella dalla terra milanese sperando che questo possa portare buoni frutti alla causa della nostra amata squadra.

    FORZA CATANIA!

  58. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Chiarezza, Catanista, Giorgio e Buongiorno a tutti….

    il Sg. maxi ci sta facendo vergognare in tutto il mondo 😈 😈
    ma vai dove vuoi, a me non mi interessa, vergogna….

  59. Ip Address: 85.41.235.41

    Cinque impegni in quindici giorni

    Martedì 7 febbraio alle 20.45, al Massimino, il recupero dei 25 minuti finali di Catania-Roma; il calendario rossazzurro diviene ancor più fitto, la squadra allenata da Vincenzo Montella è attesa da 5 impegni in 15 giorni: sabato 28 gennaio alle 18 Catania-Parma, mercoledì 1° febbraio alle 20.45 Siena-Catania, sabato 4 febbraio alle 18 Cesena-Catania, il citato confronto con i giallorossi e domenica 12 febbraio alle 15 Catania-Genoa.

  60. Ip Address: 85.41.235.41

    Criscitiello: “Maxi Lopez-Catania, i perchè della rottura”
    25.01.2012 09:45 di Antonio Vitiello

    Interessante ricostruzione fornita da Michele Criscitiello durante la trasmissione Speciale Calciomercato su Sportitalia riguardo alla rottura tra Maxi Lopez ed il Catania, con la conseguente decisione di cambiare il procuratore. Pare che il contenzioso tra le parti fosse nata relativamente ai diritti d’immagine inseriti nel contratto, che l’argentino era convinto fossero a carico della società, ma che in realtà si è ritrovato a dover sborsare in prima persona attraverso una differente tassazione. Da qui la nascita delle frizioni con il club etneo ed il cambio di procura, ora affidata all’agente Fifa Andrea D’Amico.

  61. Ip Address: 95.247.102.226

    Buongiorno a tutti i tifosi del sito. Max Lopez chiuso in una stanza d’albergo fa proprio pena, come fanno pena coloro che svendono la dignità.
    Il buon Max avrebbe fatto meglio a continuare ad allenarsi con la squadra e a seguire gli eventuali sviluppi. Catanista 60 la definizione di “spocchiosa arroganza” mi piace proprio perchè proprio così i miei occhi vedono Galliani e tanti altri personaggi.

  62. Ip Address: 95.247.102.226

    Come sottolinea Joe cinque impegni in quindici giorni e in questi cinque impegni si chiarirà meglio il cammino (definitivo) del Catania. Se usciamo fuori dalla palude dopo queste cinque partite e ritorniamo all’ottavo posto allora, finalmente, ritornerà la definitiva serenità.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu