Anno nuovo, gioco nuovo

 Scritto da il 6 gennaio 2014 alle 18:29
Gen 062014
 

Ciccio

Tre punti d’oro per la nostra squadra. Ci voleva Ciccio Lodi per dare lustro a questo Catania, un assist per il gol di Bergessio, suo il secondo gol su rigore.
Prende la maglia n. 10 di Lopez e trascina il suo Catania alla vittoria, bravo Pulvirenti a chiamarlo.

Il Catania batte il Bologna 2 – 0,  Rossazzurri superiori per tutta la partita, sembravano dei gladiatori e adesso la parola salvezza può  essere pronunciata con maggiore convinzione. Il Bologna prova a reagire, ma la squadra di Pioli non sembra in grado di poter nuocere.

Mi domando, se basta un  giocatore per cambiare una squadra?  Se non e’ cosi,  qualcuno potrebbe ricredersi dopo il risultato di oggi, ma secondo me ci vorrebbe ancora un attaccante di razza per dare più peso all’attacco, sappiamo tutti che la società si sta muovendo sul mercato,  speriamo presto prima della partita contro l’Atalanta.

Lodi: Sono felice per il mio ritorno, sono andato via in estate ma ho sempre detto che Catania è la mia seconda casa. Ringrazio per l’accoglienza dei tifosi e dei compagni, mi sono messo a disposizione del club. Oggi c’è stata la svolta per il nostro campionato. Il rapporto con Pulvirenti? Tra me e la città c’è un amore forte, ho deciso di vivere qui quando appenderò le scarpette al chiodo. Dedico la rete ai miei figli e alla mia famiglia.

De Canio: Il recupero di giocatori molto importanti e la partita di oggi ci autorizzano a sperare in un girone di ritorno diverso. Abbiamo giocato per troppo tempo senza tanti titolari e una squadra come il Catania non può permetterselo. Lodi ha riportato le sue geometrie e la sua qualità. Sono stati, però, altrettanto importanti i recuperi di Bergessio e Barrientos.

Il ritorno di Lodi, non me l’aspettavo, pensavo che la sua esperienza al Catania fosse chiusa. Evidentemente il presidente avrà cambiato idea e mi ha prospettato questa possibilità. Quando me l’ha detto io ho risposto subito si perché un giocatore che ci serviva.

  19 Commenti per “Anno nuovo, gioco nuovo”

  1. Ip Address: 87.21.198.55

    Abbiamo agganciato il Livorno a 1 punto dal Sassuolo terzultimo, zona salvezza a 3 punti, giocando cosi e con un buon innesto in attacco (da comprare) non si può segnare sempre con le palle inattive, possiamo sperare di battere l’Atalanta e di spiccare il volo…..
    non mi ha piaciuto alla fine di giocare con la difesa a 5. Paura :mrgreen: :mrgreen: di cosa il Bologna di oggi era inguardabile.

  2. Ip Address: 67.242.203.211

    A prescindere dal risultato che era essemziale.mi e’ piaciuto l’atteggiamento complessivo della nostra squadra,Anche dopo il rigore che effettivamente ha chiuso i conti,non abbiamo mai rinunciato a cercare la terza segnatuira,E’ questo il CATANIA che tutti aspettavamo e ora si deve assolutamente continuare su questa strada perche’ ancora non abbiamo conquistato niente e il cammino per raggiungere la salvezza e’ lungo e difficile.Per quanto riguarda Lodi,la sua prestazione e’ stata determinante per il raggiungimento della vittoria ma anche tutti gli altri hanno fornito una prova piu; che soddisfacente.Ora sara’ necessario sfatare il tabu’ trasferta ma possiamo farcela………SEMPRE FORZA CATANIA…..

  3. Ip Address: 151.54.109.185

    Abbiamo buttato via 17 partite. Un giorno Pulvirenti o chi per lui dovra’ spiegare la decisione cervellotica dello scambio Lodi-tachsidis. Aveva praticamente distrutto la mediana e Barrientos e Castro che erano chiamati di volta in volta a colmare l’assenza di un centrocampista che dettasse i tempi giusti di gioco. Non so se ci salveremo ma sicuramente ce la giocheremo.

  4. Ip Address: 87.17.18.187

    Buonasera raga’!!!
    Ciao joe, salvatore grasso e claudio!!! 😆
    La realta’ e’ che abbiamo vinto, l’altra realta’ e che con il ritorno di Lodi abbiamo conquistato 3 punti fondamentali, con il gol di testa di Bergessio e il rigore!!!

    Ho visto il filmato dei gol e la prestazione del Bologna solo un tiro pericoloso di Moscardelli, sembrava il Catania versione Genova Samp, e Roma.

    Piano piano sta uscendo anche Peruzzi.
    Difesa O.K.
    A centrocampo stiamo benissimo con due mastini come Izco e Plasil da fare la guardia a Lodi.
    In attacco ci manca una riserva per Bergessio.

    Come dice Chiarezza, che saluto, De Canio ci deve mettere anche un po’ di suo come Direttore d’orchestra.

    Notte favolosa a tutti!!! 😆

  5. Ip Address: 151.74.167.205

    Atteggiamento positivo e Lodi indispensabile, inutile girarci tanto.

    Palle inattive tornate decisive dopo che ultimamente facevamo ridere, un assist man come Lodi farà bene anche a Bergessio, oggi si è visto.

    Un plauso ai ragazzi e anche al Presidente che ha dato motivo di far vere come si sia ricreduto riguardo la cessione avventata di Lodi e la sostituzione con un giocatore sbagliato.
    .
    De Canio oggi le ha azzeccate, ci ha provato alla fine a fare una Decaniata, provando a chiudersi dietro, facendo entrare Legrottaglie per Castro, anziché infierire sul Bologna sbilanciato e cercare il terzo gol, magari mettendo ad esempio Leto al posto di Castro; ma sono dettagli, magari frutto della paura di vedere vanificato il doppio vantaggio, ci può stare un po’ di sana paura, non voglio essere critico, tutt’altro.

    Adesso via spregiudicati alle prossime partite, il Catania non ha nulla da temere dai bergamaschi, ma bisogna non chiudersi tutti dietro dall’inizio.

    Non si è ancora fatto nulla, guai a sentirsi in fase di esaltazione, l’ardore agonistico deve sprigionarsi dagli occhi nei nostri nelle prossime partite, ancora non si è fatto nulla, si è sulla giusta strada, questo si: continuate così.

  6. Ip Address: 79.27.46.241

    si siamo sulla giusta strada ottimismo adesso la squadra e piu carica forza catania sempre 😉 😉

  7. Ip Address: 79.27.46.241

    CATANIA – E’ lunedì, sembra domenica. E’ il 6 Gennaio, sembra il primo dell’anno. In campo Lodi indossa il numero 10, sembra ieri ed invece è adesso. Catania-Bologna, è la partita dell’anno. La prima, la più importante. Le motivazioni sono tante.

    Prima di tutte, la classifica. Cinque punti dalla zona salvezza ed affrontare proprio quella squadra che ne difende il confine: il Bologna. Perdere avrebbe significato scivolare a sei punti, con la prospettiva trasferta a Bergamo da vivere stile psicodramma. Pareggiare non sarebbe bastato per rafforzare le speranze salvezza né a salvare le apparenze: guai per De Canio e per la squadra. Vincere, bisognava vincere ed attendere il risultato di Genova. Il Sassuolo perde e si avvicina, il Livorno viene agguantato, la soglia salvezza si riduce a due punti col vantaggio dello scontro diretto sugli emiliani.

    Poi il goal. Mai il Catania di De Canio ne aveva messo a segno due nella medesima partita. Se non segni, non vinci. Benedetta, maledetta matematica. La sola a dar certezze ed ispirare soluzioni. Due goal su palla inattiva, due pali, uno colto su punizione da Lodi, un altro da Barrientos su azione. Contava vincere, non importava come. Contava segnare, non importava come. L’aver ritrovato sulle palle inattive soluzioni utili, è quanto basta, per ora, per esultare ed incoraggiare la rincorsa alla salvezza, che continuerà domenica prossima a Bergamo.

    Infine i marcatori. Nel primo gol c’è tutto il Catania: sgroppata di Spolli, punizione. Batte Lodi, trasforma Bergessio. Dalla difesa all’attacco, passando per il centrocampo che non c’era. Profetico De Caio alla vigilia: “Basta vedere quante gare vengono decise su palla inattiva per comprendere l’importanza di Lodi”. Importante non in quanto giocatore importante, a sé stante, importante per la squadra. Ordine, carisma, soluzioni offensive e sicura sponda quando c’è da difendere e ripartire. Grazie a Lodi il Catania ritrova il goal del suo centravanti e – nel secondo tempo – la rete che vale la tranquillità. La stessa con la quale il Catania vorrebbe salvarsi al termine della stagione.

    Dal particolare al generale. Contro il Bologna, l’unico aspettato determinante era e sarebbe stato comunque il risultato finale ed i punti in classifica che avrebbe portato. E’ arrivato il risultato, sono arrivati i goal, sono tornati i grandi ‘nomi’ di una volta sul tabellino dei marcatori. Tre ragioni, tre punti ed un campionato davanti per ritrovare quanto mancante finora: la fiducia. Del pubblico. Di sé stessi nei propri mezzi. Dall’aver ritrovato fiducia al raggiunger la salvezza il passo non sarà breve: 20 giornate in cui non perdere, la fiducia, mai, sarà più decisivo ed importante che non perdere mai. 😉 😉 😉

  8. Ip Address: 91.255.125.162

    Non esaltiamoci rimaniamo con i piedi per terra e remiamo tutti quanti nella stessa direzione perché la strada e lunga e difficile ma c’è la faremo ne sono più che convinto,ma senza mai abbassare la guardia buonanotte a tutti e sogni d’oro -27

  9. Ip Address: 151.54.105.199

    si doveva vincere e abbiamo vinto bene 2 -.0 sul Bologna.Calze della Befana piene di doni pure per Juventus, Lazio , Fiorentina, Napoli, Milan , Verona, Parma, Genoa. Buon Punto per Chievo e Cagliari.
    Calze piene di Dolciumi per il Catania sotto forma di 3 Punti. In Casa per il Catania 13 punti conquistati in 9 partite Disputate al Massimino , 3 Successi , 4 pareggi , 2 sconfitte .Partite Disputate in Serie A tra Catania e Bologna al Massimino 5 Successi per il Catania , 3 Successi per il Bologna , 6 pareggi in 14 partite Disputate in Serie A al Cibali.

  10. Ip Address: 151.54.105.199

    Centrocampo nettamente piu forte con Lodi , Assist precisi e passaggi perfetti, molto bene ora pero servono i punti in trasferta obbligatori per conquistare la Salvezza.

  11. Ip Address: 79.13.46.196

    Buonasera a tutti.

    Sono d’accordo con Claudio….e Milk…
    Vorrei sapere chi è stato quell’idiota che ha fatto fare uno scambio Lodi – Taxi…. roba da dementi… Oggi si è visto a tratti il Catania del campionato scorso.
    Bastava tenere Lodi a Catania, senza combinare “minchiate” come quella dello scambio.
    Ho sofferto… sofferto e sofferto tutta la partita…
    Adesso sostegno sempre, soprattutto fuori casa…. io ci sarò in tutto il nord.

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  12. Ip Address: 79.19.194.229

    Importantissima vittoria che da’ morale ad un gruppo in cerca della strada che porti alla salvezza tanto agognata da tutti noi. Si, hanno lottato tutti col cuore e con la grinta necessaria per conquistare i 3punti. Bene Rolin, uomo di sostanza e pochi fronzoli. Ottimo Alvarez, terzino destro prestato alla sinistra dove troviamo un Peruzzi in crescita. Centrocampo sempre in mano ai Plasil, Castro ed Izco, con Spolli sempre attento al centro della difesa. In avanti il solito Bergessio, gran lottatore, con il mago Barrientos a pigliare calci e a distribuire assist interessanti. Occhio però’ a non montarci la testa. Lasciando i giusti meriti ai vincenti, non dimentichiamoci che il Bologna di oggi, senza la sua pedina fondamentale, era poca cosa. Comunque, anche oggi, con una squadra alla frutta, abbiamo fatto fatica. Grande possesso di palla accompagnato da grandi ammucchiate al centro e confusione sottoporta. aNche oggi abbiamo difettato sul l’ultimo passaggio e i tiri da fuori, come nelle passate partite fuori dai pali. Anche oggi abbiamo fatto vedere i limiti che la mancanza di una prima punta vera potrebbe cancellare. Abbiamo sbagliato dei passaggi in velocita’ e mi e’ sembrato che i singoli non si conoscessero ancora e non giocano a memoria. Sicuramente qualcosa si farà’ ,qualcuno arriverà’. Speriamo presto, perché’ ci aspettano 3 partite difficilissime, la prima a Bergamo, contro una Atalanta che viene dalla sconfitta di Milano e con un Denis sempre pericoloso, per non parlare di quelle con fiorentina ed Inter. Il compito adesso più’ che mai è’ dell’allenatore. Speriamo che riesca a galvanizzarli e a trovare i giusti schemi per far punti già’ da domenica.

  13. Ip Address: 67.242.203.211

    IL futuro del CATANIA non e che un ritorno al passato..ecco cosa scrive il nostro comune amico TINO LA VECCHIA..TINO ,fra l’altro afferma che e’ bastato aver ritrovato LODI per vedere subito un’altro CATANIA. e che il solo appunto che si puo’ fare alla nostra squadra e’ quello di aver sciupato per sfortuna o per eccessiva precipitazione almeno 2 occasioni nitide che avrebbero certificato una meritata goleada..SEMPRE FORZA CATANIA

  14. Ip Address: 79.27.46.241

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro Stampa: E’ TornaDo Lodi, che show! Catania rianimato
    Undici attori, un protagonista. In campo, contro il Bologna, brilla il numero 10 di Francesco Lodi. Il ‘figliol prodigo’, come ribattezzato dalla stampa, risponde alla chiamata di Pulvirenti superandone – se possibile – le attese. Assist sul primo gol, gol del raddoppio, personalità, geometrie, esultanza e commozione. 😉 😉

  15. Ip Address: 79.27.46.241

    Tornado Lodi Assist+gol e Catania ride Resa Bologna (La Gazzetta dello Sport)

    Il regista, rientrato in prestito, decisivo per De Canio. E si sblocca Bergessio

    “La giornata perfetta di Ciccio Lodi. Un assist, un gol e un palo per il figliol prodigo dei tempi moderni. Bentornato a casa. Quando De Canio lo richiama in panchina il pubblico gli regala la meritata ovazione. Andato via a luglio (al Genoa) dopo un’annata indimenticabile, ritorna nel momento più critico, in tempo per vestire i panni del salvatore della patria. Il Catania ritrova il successo dopo quasi due mesi (9 novembre, 1 a 0 all’Udinese) e ci riesce con due calci da fermo: sugli sviluppi di una punizione e su calcio di rigore. Entrambi di Lodi: ecco che cosa significa avere in squadra qualcuno in grado di sfruttare i piazzati. Non solo, ma il regista napoletano detta anche i tempi e mette piede in quasi tutte le giocate più pericolose del Catania. Il Bologna oltre agli squalificati Garics e Diamanti, perde all’ultimo momento pure Krhin, spedito in tribuna per un attacco influenzale […] Il gol dà coraggio ai siciliani, finalmente padroni del campo. Lodi ispira gioco e iniziative. E in avvio di ripresa prima sfiora il palo e poi lo timbra con una velenosa punizioni delle sue. Poco dopo su incursione in area di Peruzzi arriva il rigore per un mani di Morleo in tuffo. Sul dischetto a gran richiesta va Cicciogol che non fallisce e sigla il primo gol del campionato in rossazzurro. Pioli prova a invertire la rotta con un atteggiamento più spregiudicato: fuori Mantovani, dentro Bianchi e poi anche Acquafresca per Cristaldo passando al 424, ma è ancora il Catania a sfiorare il tris, prima con Barrientos imbeccato da Lodi, ma ancora il palo si oppone e infine con Bergessio che in area si libera bene per il tiro ma non centra la porta. Il Catania ha ritrovato il faro che può segnare la via della salvezza. 😉 😉

  16. Ip Address: 79.27.46.241

    Twitter: @ItaSportPress

    Colpo in prospettiva del Catania che secondo quanto riportato da Sky, ha acquistato il giovane Dragan Lovrić, classe ’96 del Hnk Gorica. Al difensore croato un contratto quinquennale.

  17. Ip Address: 188.217.152.40

    Ciao a tutti ragazzi finalmente una partita di pallone una vittoria che però non cambia niente siamo sempre ultimi e sempre ci salveremo….però per trovare il pelo nell’uovo quel cambio castro legrottaglie è improponibile c’era bergessio esausto barrientos stanco e ammonito e in più stavamo giocando bene col 4 3 3 perchè snaturare e dare un messaggio di paura alla squadra che dopo quel cambio non ha fatto più niente? misteri della fede cmq – 27 sotto con l’atalanta

  18. Ip Address: 212.14.141.175

    La squadra messa in campo da De Canio contro in Bologna con l’innesto di Lodi credo che sia attualmente la miglior formazione che il Catania può esprimere.Ora sta al Presidente e alla Dirigenza fare gli innesti giusti col mercato di gennaio. Sono sicuro che ci salveremo in quanto ritengo che Livorno-Sassuolo-Chievo e Bologna sono inferiori al Catania e con qualche ritocco possiamo essere superiori anche alla Sampdoria, Genoa, Torino, Udinese e Atalanta.

  19. Ip Address: 151.74.38.82

    Vistosi miglioramenti nel gioco, nelle geometrie, nella velocità di applicazione di schemi più lineari (più tocchi di prima, più profondità, meno dribbling inutili e palla incollata al piede) e consequenziale vittoria. Ottimo il rientro di Lodi, sul piano tattico ed emotivo. RESTANO INDISPENSABILI i rinforzi di centrocampo e soprattutto di attacco, nonchè la continuità di risultati già con l’Atalanta che non è come il Bologna. Non rilevate DECANIATE di rilievo, si spera di non rivederne in futuro, visto che in pratica non ci sono più margini d’errore.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu