Arriva “PAPU” !!!!!

 Scritto da il 21 luglio 2010 alle 10:08
Lug 212010
 

ARGENTINA – Il primo inforzo del Catania arriva dal San Lorenzo, la stessa formazione dalla quale fu trasferito a Catania Pablo Barrientos. Il Catania ha concluso favorevolemnte nella notte la tratattiva per Alejandro Dario Gomez, centrocampista classe 1988, acquistato per 3mln di euro. La notizia è stata ufficializzata dal club argentino.

C’è ancora da attendere l’ufficialità dalla parte del calcio catania

GUARDA IL VIDEO:

vediamo chi è questo giocatore:

nome Alejandro Darío Gómez
Soprannome: Papu
Data di nascita: 14/feb/1988
Luogo di nascita: Capital Federal
Nazionalità: Argentina
Ruolo: Centrocampista – trequartista tecnico

Il Catania si assicura, quindi, un altro argentino di grande talento. Gomez è l’alternativa a Martinez essendo un destro naturale e con spiccate doti offensive.

  9 Commenti per “Arriva “PAPU” !!!!!”

  1. Ip Address: 87.18.143.151

    El Papu Gómez se va de San Lorenzo! Sí, Arsenal recibió una oferta del Catania y, como tiene los derechos federativos y el 50% del pase, movió todo para que la negociación llegara a buen puerto.

    San Lorenzo, el San Lorenzo que Ramón Díaz casi deja por la falta de refuerzos, parecía respirar. Parecía que por el Ciclón venían buenos vientos, pero no… Al tema de Jonathan Bottinelli, que si mañana no recibe el pago del club queda libre, se sumó otro: Alejandro Gómez, otro que había intimado, se va al Catania.

    Sí, el club italiano le elevó una oferta a Arsenal, dueño de los derechos federativos y del cincuenta por ciento del pase del Papu, y el club de Sarandí movió todo con el grupo inversor para que emigrara.

    El tema era que si el grupo no aceptaba la oferta, tenía que pagar la otra mitad del pase al Arse. Y prefirió aceptar los términos y que Gómez fuera vendido en tres millones de euros.

    Así, el enganche que estaba en San Lorenzo partirá el sábado para el Viejo Continente y se sumará al club donde ya militan varios argentinos. Nicolás Spolli, Ezequiel Carboni, Matías Silvestre, Pablo Ledesma, Pablo Barrientos, Maxi Lopez, Mariano Izco, Cristian Llama, Mariano Andújar y Pablo Alvarez, serán sus compañeros.

    Un Papu italiano que, al menos, no cambió los colores…

    Copia e incolla da ole.com.ar

    Raga’ salve!!!
    Lo Monaco e’ un figlio di buona mamma!!!
    Grande zio Petrus!!!

  2. Ip Address: 85.41.235.41

    ciao Giorgio,
    sta volta sono arrivato prima io con la notizia…..
    è stata pubblicata sta mattina ahahahahahahahah

    attendo l’ufficialità da parte del catania…..

  3. Ip Address: 85.41.235.41

    GUARDANDO IL VIDEO, se gioca cosi è un grande acquisto….

    bravo lo Zio Petrus ancora ci fa stupire giovane di bella speranza….
    alla faccia dei KUKKI……

  4. Ip Address: 94.246.126.33

    Buon giorno a tutti pari, ciao joe e giorgio avete visto che v zu petru e unico! Ecco il primo asso……. Avanti così.

  5. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Matteo,
    e chi ha mai detto il contrario……

    tutti i nomi sono fumo nell’occhio per i concorrenti ahahahahahah

    mai sapranno le sue mosse, furbo la volpe “wolf”…..

    resta un terzino sinistro e sono più contento.

    aspetto…… sereno ahahahahahah

  6. Ip Address: 87.18.143.151

    Vi Presentiamo “El Papu” Gomez

    PDF Stampa E-mail

    di Marco Di Mauro Mercoledì 21 Luglio 2010 09:16

    GomezAlejandro Dario Gomez, soprannominato “Papu”, è un nuovo giocatore del Catania. La notizia viene annunciata con non poca delusione dal sito internet del San Lorenzo, squadra nella quale il giovane centrocampista, classe 1988, aveva giocato le ultime due stagioni.

    Anche il questo caso il fiuto degli emissari del Catania può dirsi proverbiale. Il giocatore, in prestito al San Lorenzo, apparteneva per il 50% all’Arsenal de Sarandì, dal quale era stato trasferito al club di Almagro. Il Catania ha quindi offerto 3mln di euro all’Arsenal che a sua volta ha fatto valere una clausola contrattuale per la quale il San Lorenzo avrebbe potuto opporsi al trasferimento solo riscattando la metà del giocatore o coprendo la metà dell’offerta ricevuta dal Catania. In mancanza della disponibilità economica necessaria s’è consumato l’addio.

    Gomez cresce calcisticamente nelle giovanili del Racing Club Avellaneda, che frequenta dall’età di 8 anni. Successivamente approda all’Arsenal de Sarandì, dove debutta in prima squadra il 13 Agosto del 2005, nel pareggio 1-1 contro il Gymnasia la Plata; qui conosce Christian Llama, che ritroverà in rossazzurro a distanza di quattro anni, i due vengono impiegati sulle fasce opposte con lo stesso ruolo, quello di “volante”, esterni di centrocampo.

    In breve tempo raccoglie attorno a sé una folla di osservatori argentini che non tardano a definirlo una delle perle del movimento giovanile albiceleste. Dopo aver giocato nella nazionale U16, Gomez viene promosso alla U17, con la quale disputa il campionato Sudamericano del 2005, dove riesce anche a siglare una rete. Intanto prosegue la sua scalata nell’Arsenal, nel 2007 vince la Copa Sudamericana, consacrandosi come titolare inamovibile in qualunque manifestazione. Tanta considerazione gli vale un posto nella nazionale U20 con la quale partecipa e vince i mondiali di categoria svoltisi in Canada. L’anno dopo viene convocato per le Olimpiadi di Pechino, quindi nel 2009 chiude la sua esperienza all’Arsenal con 96 presenze e 14 reti; passa in prestito al San Lorenzo, che paga 2 mln di dollari per la metà del cartellino.

    Nuova avventura, ed anche qui un compagno che ritroverà in rossazzurro, si tratta di Pablo Cesar Barrientos, che tuttavia non vede mai giocare a causa dell’infortunio ai crociati che lo bloccherà in infermeria. Tra le file del San Lorenzo resta due anni, dal 2009 al termine della stagione 2010, 56 presenze e 7 reti, sempre nello stesso periodo partecipa al torneo giovanile di Tolone con la nazionale.

    Il centrocampista aveva già espresso la volontà di lasciare il San Lorenzo nel mercato di Dicembre, a seguito di un’aggressione subita all’interno degli spogliatoi, dopo la gara contro l’Independiente, quando un tifoso l’aveva battezzato con parole irripetibili tentando addirittura l’aggressione. Scosso da tale evento Gomez dichiarò “Giocare al calcio non mi rende più felice”; solo il presidente del club, in quell’occasione, gli dimostrò la propria solidarietà.

    Centrocampista molto duttile, Gomez è in grado di giocare tanto a destra quanto a sinistra e proporsi come finalizzatore aggiunto in area avversaria persino partendo dalla zona central del centrocampo. Molto fantasioso, è dotato di numeri tecnici notevoli, soprattutto in dribbling. Molto veloce, sia in corsa che in esecuzione, predilige il gioco offensivo e, come tutti i “volanti” argentini, al suo arrivo in Italia dovrà anzitutto abituarsi a partecipare anche alla fase di non possesso. Il suo piede di calcio è il destro. Per movenze e qualità è la principale alternativa ad Jorge Martinez, trasferitosi alla Juventus in questa sessione di mercato.

    Al San Lorenzo, nell’ultima stagione, ha vestito la maglia numero 19, più che un segnale premonitore per quel che potrebbe essere il destino di Adrian Ricchiuti. Con l’arrivo di Gomez il numero di esterni di centrocampo cresce ancor di più e renderà necessaria qualche cessione, il primo nome in lista è proprio quello dell’argentino arrivato la scorsa stagione dal Rimini. Incerto adesso anche l’evolversi della trattativa per José Sosa, altro esterno offensivo contattato per sostituire Jorge Martinez. Il Catania potrebbe essersi solo cautelato, portando in rossazzurro un giocatore valido, oppure potrebbe anche decidere di abbandonare la pista per l’argentino del Bayern Monaco.
    Copia e incolla da mondocatania.com

    Come ho capito e’ un Ricchiuti piu’ giovane!!!

    Vamos Catania!!!

  7. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania, in attesa di Gomez, si scende nuovamente in campo
    21.07.2010 16:35 di Redazione ITA Sport Press

    Seconda uscita stagionale del Catania che in quel di Pinzolo affronterà alle ore 17.30, allo stadio Comunale “Pineta”, la selezione Genova International assemblata da calciatori svincolati provenienti da diversi paesi, spiccano gli italiani Fissore, Spinale, Esposito e Cavalli. Fischio d’inizio anticipato alle 17.30, così in campo i rossazzurri: 30 Campagnolo; 22 Alvarez, 6 Silvestre, 3 Spolli, 33 Capuano; 13 Izco, 8 Ledesma, 5 Carboni (vice capitano), 7 Mascara (capitano); 9 Antenucci, 11 Maxi Lopez. In panchina, con mister Giampaolo: 1 Kosicky, 2 Potenza, 14 Bellusci, 23 Terlizzi, 12 Marchese, 17 Catellani, 4 Delvecchio, 19 Ricchiuti, 10 Barrientos, 15 Morimoto. Lo schieramento del team Genova International: 1 Povasac, 2 Fissore, 3 Masonga, 4 Spinale, 5 Esposito, 6 Vucomanovic, 7 Vicelic, 8 Mowad, 9 Cavalli, 10 Paniello, 11 Vivinetto. A disposizione del tecnico Luciano Miani: 12 Rossi, 13 Vartaci, 14 Turner, 15 Latwayne, 16 Robson, 17 Bir, 18 Shrimpton, 19 Baker, 20 Ianisevic, 21 De Sensi, 22 Parrella, 23 Sabatelli, 24 Brooks, 25 Rory, 26 Tansel.

  8. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania, Giampaolo: “Voglio battere il Palermo”
    21.07.2010 17:33 di Giusy Genuardi

    Il tecnico del Catania Marco Giampaolo oggi ha risposto così a chi gli chiedeva che cosa pensasse del derby di Sicilia e se sentisse già forte la pressione per questo importantissimo match: “Questo clima d’attesa lo conosco benissimo perché ho vissuto in passato altri derby sentiti, come Siena-Fiorentina. Si sa, questo genere di partite rappresentano sempre qualcosa di speciale. In questo caso sarà un piacere, per me, ritrovare Delio Rossi in panchina. Undici anni fa abbiamo vissuto una bella esperienza a Pescara, mi ha insegnato molto e gliene sono grato. Ma è chiaro che il derby contro i rosanero voglio vincerlo io”. Rispetto alle ambizioni del club etneo di approdare in Europa League, Giampaolo si è mostrato invece più cauto: “Prima la salvezza”.

  9. Ip Address: 85.41.235.41

    Mercato Catania, esclusivo Lo Monaco: Maxi Lopez? Non ci sono dubbi
    Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva l’amministratore delagto degli etnei

    CATANIA – I tifosi del Catania possono stare tranquilli: Maxi Lopez non lascerà la Sicilia. Ieri le dichiarazioni del giocatore argentino, che non aveva del tutto chiuso la porta ad un eventuale trasferimento, avevano allarmato non poco i sostenitori etnei. Ma a riportare il sereno ci ha pensato in esclusiva a Calciomercato.it l’amministratore delegato del Catania Pietro Lo Monaco: “Il futuro di Maxi Lopez lo decide il Catania e vi assicuro non al 100%, bensì al 101%, che Maxi rimane!”. Nemmeno una mega offerta potrebbe far cambiare idea ai siciliani: “Giusto se qualcuno arrivasse con 80 milioni di euro e uccidesse l’amministratore delegato, cioè me, allora Maxi potrebbe andar via. Ma direi che è un’ipotesi piuttosto remota – dice uno scherzoso Lo Monaco – mi hanno detto che vivrò fino a 100 anni!”. Oggi i rossoazzurri hanno chiuso per un giovane argentino, Gomez, e a quanto pare non ci sono altri colpi in vista. “Il mercato lo abbiamo chiuso con Gomez. Non faremo altre operazioni, tranne qualcuna in uscita per quei giocatori che trovano poco spazio. Guberti e Caraglio? No, il nostro calciomercato lo abbiamo fatto, stiamo bene così”.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu