Atalanta Catania 1 – 1

 Scritto da il 11 dicembre 2011 alle 22:17
Dic 112011
 

 Un punto di platino a Bergamo, nella storia recente della Catania calcistica rappresenta per i tifosi rossazzurri una tappa significativa. L’Atalanta è ancora vista come la fiera rivale che ha contrastato agli etnei l’ultima storica promozione nella massima serie nella stagione 2005-2006. Quell’anno il Catania, sovvertendo i pronostici della vigilia, fu capace di imporsi in casa dei neroazzurri, rendendo ancor più lieta la festa patronale (era il 4 febbraio), rimontando con Biso e Mascara la rete iniziale di Defendi. Alla fine della stagione i neroazzurri arrivarono al primo posto e fecero compagnia al Catania nella massima serie, la terza squadra fu il Torino che vinse in maniera equivoca, contro il Mantova, gli spareggi per  la promozione.

Di quel terzetto Atalanta, Catania e Torino soltanto il Catania è sempre rimasto nella massima serie, l’Atalanta, retrocessa due stagioni or sono, vi è ritornata repentinamente quest’anno, mentre il Torino, dopo la retrocessione, ha collezionato una delusione dopo l’altra.

Bergamo rappresenta anche la prima e storica rete (significò pareggio allo scadere) di un ex idolo dei tifosi, di quel giapponesino Morimoto che segnando al Catania, nel 3-3 di Novara, ha osato esultare in maniera vistosa.

Bergamo oggi rappresentava anche un occasione di riscatto, dopo le sciagurate sconfitte interne contro Chievo e Cagliari, intervallate, per fortuna, dalla vittoria di Lecce, contro una squadra, comunque, che è destinata alla retrocessione.

Bergamo rappresentava l’occasione per confrontarsi, per la terza volta in quattro partite, contro una presunta pari grado. E dico la terza volta in quattro partite perché considero il Lecce molto, ma molto più debole del Catania.

Dopo lo scherzetto del Palermo, che ha pensato bene di rilanciare alla grande il Cesena nella corsa salvezza, Atalanta e Catania si sono affrontate ancora più consapevoli della preziosità dei punti in palio, con i neroazzurri più impacciati e timorosi del solito.

Il Catania si è presentato allo stadio Atleti Azzurri d’Italia con qualche assenza importante e con Gomez lasciato in panchina, al suo posto, dal primo minuto Barrientos, ma ormai nel calcio moderno, con squadre che hanno in rosa trenta giocatori e anche più, parlare di assenze importanti significa rischiare di scivolare nel ridicolo. L’Atalanta, dal canto suo, ha tenuto in panchina qualche “giocatore importante”, come Bonaventura, tanto per confermare quanto detto prima.

Pronti via e si capisce subito che è un Catania determinato e concentrato. L’Atalanta stenta ad entrare in partita, mentre i rossazzurri appaiono padroni della situazione e vanno vicini al gol al 15’ quando Almiron, con un delizioso colpo di tacco, libera Barrientos per il pronto cross, ma Lodi, da buona posizione, calcia alto sulla traversa.

Il Catania insiste, sfiora la rete al 17’ e passa meritatamente un minuto dopo grazie ad una bella iniziativa di Barrientos che smista per Marchese, ottimo il cross su cui prepotente svetta Legrottaglie per il colpo di testa vincente. Atalanta non pervenuta e Catania che controlla senza alcun affanno e alla mezz’ora con Delvecchio sfiora il gol da manuale: dal momento che ancora Denis non si è visto, Gennarino fa il Denis, stoppa di petto e si esibisce in una spettacolare rovesciata, degna di un bomber di razza, con il pallone che va fuori di poco.

“Stavolta vinciamo” pensano i tifosi rossazzurri, ma in chiusura di primo tempo ci pensa il mediocre Giannoccaro di Lecce a ravvivare un Atalanta spenta ammonendo per la seconda volta Spolli. La conseguente e ingiusta espulsione ridà fiato alle speranze dei padroni di casa, ma la punizione dal limite non sortisce alcun esito.

Il Catania è costretto a giocare tutto il resto della partita in inferiorità numerica, ma fino al 25’ della ripresa l’Atalanta odierna dimostra di essere inferiore agli uomini di Montella.

Nel contempo Colantuono ha mandato in campo Tiribocchi e Bonaventura, mentre nel Catania Bergessio (in pratica non toccherà palla) prende il posto di in prezioso Max Lopez.

Nasce un banale calcio d’angolo con i calciatori di casa che fanno “il trenino”, Tiribocchi, colpevolmente dimenticato solo al centro dell’area, svirgola il tiro al volo, colpisce male, ma ne viene fuori una traiettoria imparabile per Andujar.

In pratica l’Atalanta trova il pari con il primo tiro in porta della partita.

Gli orobici ci credono e continuano a spingere, mentre il Catania non riesce più a ripartire e per poco non perde una partita che poteva tranquillamente vincere quando, nei minuti di recupero, Masiello di testa sfiora il palo. Il fischio finale viene accolto come una liberazione.

Tutto sommato, per quanto visto in campo, il pareggio può essere considerato anche giusto, ma contro l’Atalanta vista oggi, con un Denis quasi nullo e il temuto Moralez pervenuto solo per aver battuto il corner che ha determinato la rete del panchinaro Tiribocchi, sono convinto che senza l’espulsione di Spolli il Catania avrebbe probabilmente raddoppiato e in ogni caso avrebbe  tranquillamente vinto.

Il Catania torna da Bergamo con un punto di platino e soprattutto con la consapevolezza, quando gira bene, di avere i mezzi per poter far risultato contro qualunque squadra.

Quattro partite e quattro punti, ma caso strano, sono stati conquistati tutti fuori.

Adesso bisogna “far pace” con i tifosi, esibendo lo stesso impegno e la stessa determinazione mostrata oggi. Le motivazioni non mancheranno visto il nome del prossimo avversario.

Oggi era importante tornar a far punti e quello di Bergamo è un punto di platino.

  37 Commenti per “Atalanta Catania 1 – 1”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…..

    Contento per il pareggio ma rammarico per la non vittoria colpa sempre di qualcuno 😈 😈 😈

    ci rifaremo con i Meusa 😀 😀 😀

  2. Ip Address: 95.235.31.81

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao joe!!! 😉 😉 😉
    Qui Napoli e dintorni, cielo coperto e temperatura freddina.
    Contento per il pareggio di ieri con l’Atalanta ma le distrazioni si pagano care.
    Spero in qualche rinforzo in difesa.

    Buona giornata a tutti e forza Catania!!!

  3. Ip Address: 85.41.235.41

    Peccato per Spolli espulso per un errore arbitrale del c *****o

    salterà il derby con i Meusa

  4. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Giorgio,

    Catania-Palermo da lunedì i tagliandi in vendita

    Il Calcio Catania S.p.A. comunica quanto segue:

    -Prenderà il via lunedì 12 dicembre, alle ore 10, la vendita dei biglietti validi per assistere alla gara di campionato Catania-Palermo, in programma domenica 18 dicembre allo stadio “Angelo Massimino” di Catania.
    Tagliandi in vendita, da lunedì, presso tutte le ricevitorie Lottomatica autorizzate. A partire da mercoledì 14 dicembre sarà possibile acquistare i biglietti anche presso i botteghini di Piazza Spedini (da mercoledì 14/12 a venerdì 16/12 dalle 9 alle 18, sabato 17/12 dalle 9 alle 13).

    I prezzi:
    Tribuna Elite € 140
    Tribuna A € 75
    Tribuna B € 40
    Curve € 24
    Settore Ospiti € 24

    Restrizioni:
    – Accesso al Settore ospiti riservato esclusivamente ai possessori di Tessera del Tifoso.
    – Vendita dei tagliandi, relativi ai restanti settori dello stadio, riservata ai soli residenti nella Provincia di Catania ad eccezione dei nati nella provincia di Palermo (Da questa limitazione sono esenti tutti i possessori di Tessera del Tifoso)
    – Incedibilità del titolo

    -Sarà possibile acquistare i biglietti per i diversamente abili esclusivamente presso i botteghini di Piazza Spedini (da mercoledì 14 dicembre fino ad esaurimento) presentando il certificato originale di invalidità (solo invalidità 100%), la fotocopia del certificato di invalidità, la fotocopia del documento d’identità del disabile e dell’accompagnatore.
    Si ricorda inoltre che i tagliandi per gli accompagnatori saranno concessi solo ed esclusivamente se la necessità della presenza di questi ultimi è specificata nel certificato di invalidità e che per tutta la stagione sportiva, come specificato dalle autorità competenti, i tagliandi per i diversamente abili validi per il Settore Tribuna A saranno riservati agli spettatori dall’invalidità riconosciuta pari al 100% non deambulanti e con accompagnatore. I biglietti per i diversamente abili validi per il Settore Tribuna B saranno invece rilasciati indistintamente agli spettatori dall’invalidità riconosciuta pari al 100%, deambulanti e non deambulanti.

  5. Ip Address: 85.41.235.41

    Siete tutti incavolati per il pareggio 😯 😯 😯
    spero di non…..

  6. Ip Address: 87.19.168.170

    Un caro saluto a tutti i tifosi. Non siamo seccati per un pareggio (che è preziosissimo) siamo rammaricati perchè la squadra ha le potenzialità per chiudere definitivamente la pratica salvezza e invece è ancora nell’anonimo gruppone.

  7. Ip Address: 85.41.235.41

    Professore,
    speriamo di battere i Meusa cosi miglioriamo la ns. classifica 😉 😉

  8. Ip Address: 87.19.168.170

    Sicuramente l’articolo di Tino La Vecchia aveva come titolo “Un punto di platino” e iniziava Bergamo nella storia recente… comunque, si capisce lo stesso.

  9. Ip Address: 87.19.168.170

    Io mi auguro che, fra due settimane, l’Udinese al Friùli batta il Cesena così farà in casa otto vittorie su otto, poi, per la legge dei grandi numeri si fermerà in casa alla nona, chissà contro chi…

  10. Ip Address: 85.41.235.41

    E’ cosi, ma come c’era da mettere in risalto il risultato nel titolo, quindi è stata aggiunta una A, comunque come hai gia detto si capisce lo stesso…..

  11. Ip Address: 85.41.235.41

    Il ns. augurio per natale è che in coda rimarranno sempre:
    lecce – novara – cesena
    Ma il Cesena visto giocare a Palermo sembra una bella squadra…

  12. Ip Address: 87.19.168.170

    Il Cesena visto giocare a Palermo conferma che Giampaolo farebbe bene a prendere un lungo, ma molto lungo, periodo di riposo per riordinare le sue idee calcistiche o per costruirle del tutto.

  13. Ip Address: 87.19.168.170

    Ragazzi un saluto a tutti, a domani. Stasera godiamoci Roma-Juventus, il mio pronostico è 1-1

  14. Ip Address: 82.55.98.251

    Buon pomeriggio a tutti gli amici rossazzurri.

    CATANIA-PALERMO,I PRECEDENTI NEI DERBY AL MASSIMINO
    (16 vittorie etnee, 19 pareggi, 6 successi rosanero)

    Coppa Italia 1935/36 Catania 1-0 Palermo (Franzoni)
    Serie B 1936/37 Catania 0-1 Palermo (Alberti rig.)
    Serie B 1939/40 Catania 1-1 Palermo (Pinto, De Rosalia)
    Serie C 1940/41 Catania 2-0 Juventina Palermo (Greco, Buccheri)
    Serie C 1941/42 Catania 4-1 Palermo (Matteoni, Koenig, Schillani, Nebbia rig., Di Falco)
    Serie B 1955/56 Catania 1-1 Palermo (Luosi, Spikofky)
    Serie B 1957/58 Catania 1-1 Palermo (Merol, Biagini)
    Serie B 1958/59 Catania 0-0 Palermo, campo neutro Roma
    Serie A 1961/62 Catania 0-0 Palermo
    Serie A 1962/63 Catania 0-0 Palermo
    Serie B 1966/67 Catania 1-0 Palermo (De Bellis aut.)
    Serie B 1967/68 Catania 1-2 Palermo (Nova, Trombini, Perrucconi)
    Coppa Italia 1968/69 Catania 1-1 Palermo (Grossetti rig., Nova rig.)
    Serie B 1971/72 Catania 1-1 Palermo (E. Ferrari, Baisi)
    Serie B 1973/74 Catania 1-1 Palermo (I. Arcoleo, Piccinetti)
    Serie B 1975/76 Catania 1-1 Palermo (Magherini, Biondi)
    Serie B 1976/77 Catania 1-1 Palermo (Osellame, Cantone)
    Serie B 1980/81 Catania 3-3 Palermo (Ciampoli, Calloni, Barlassina, Ciampoli, Calloni rig., Bencina)
    Coppa Italia 1980/81 Catania 2-3 Palermo (Calloni, Casale, Marco Piga, Croci aut., Conte)
    Serie B 1981/82 Catania 3-1 Palermo (Gamberini, Cantarutti, Cantarutti, De Rosa rig.)
    Serie B 1982/83 Catania 2-0 Palermo (Mastalli rig., Mosti)
    Serie B 1985/86 Catania 1-0 Palermo (Sandro Pellegrini)
    Serie C1 1988/89 Catania 1-1 Palermo (Marini, Manicone), campo neutro Trapani
    Serie C1 1989/90 Catania 1-1 Palermo (Cipriani, De Sensi), campo neutro Trapani
    Coppa Italia C 1989/90 Catania 1-1 Palermo (Marini, Manieri aut.)
    Serie C1 1990/91 Catania 1-0 Palermo (Cipriani)
    Coppa Italia C 1990/91 Catania 1-0 Palermo (Esposito)
    Serie C1 1992/93 Catania 0-0 Palermo
    Coppa Italia C 1992/93 Catania 1-2 Palermo (Pelosi, Cecconi, Battaglia)
    Coppa Italia C 1998/99 Catania 2-0 Palermo (Lugnan, Passiatore)
    Coppa Italia C 1999/00 Catania 0-0 Palermo
    Serie C1 1999/00 Catania 0-0 Palermo
    Coppa Italia C 2000/01 Catania 2-1 Palermo (La Grotteria rig., Caracciolo, Turchi)
    Serie C1 2000/01 Catania 1-1 Palermo (Bombardini, Apa)
    Serie B 2002/03 Catania 2-0 Palermo (Cordone, Oliveira)
    Serie B 2003/04 Catania 0-2 Palermo (Corini rig., Zauli)
    Serie A 2006/07 Catania 1-2 Palermo (Caracciolo, Caserta, Di Michele)
    Serie A 2007/08 Catania 3-1 Palermo (Mascara, Spinesi rig., Caserta, Martinez)
    Serie A 2008/09 Catania 2-0 Palermo (Martinez, Mascara rig.)
    Serie A 2009-2010 Catania 2-0 Palermo (Maxi Lopez, Maxi Lopez)
    Serie A 2010-2011 Catania 4-0 Palermo (Balzaretti aut., Bergessio, Ledesma, Pesce)

  15. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Peppe, con i Meusa dobbiamo vincere senza se e senza ma……

    Giorgio dove sei ti piace quel Bentornato Rossazzurro, Giorgio 😉 😉 😉

  16. Ip Address: 85.41.235.41

    Peppe hai preparato le Pagelle, perchè Chiarezza non si tiene più :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  17. Ip Address: 80.183.38.81

    BUONASERA FRATELLI ROSSOAZZURRI BELLA DISAMINO TINO E COME SE AVESSI VISTO LA PARTITA UNA BUONA SERATA A JOE PEPPE58 GIORGIO IL PROFESSORE E A TUTTI PARI

  18. Ip Address: 92.135.218.36

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Ciao joe
    Te li faccio io le pagelle di Beppe :mrgreen: :mrgreen: tra parentisi i miei
    Anduja 6– 5 non mi ha convinto nel gol, all’inizio era posizionato male 😯 😯
    Potenza 5.5—5
    Bellusci 5–6
    Legrottaglie 7
    Spolli 5–4(Non ha colpa sull’espulsione, per me si, il primo fallo e da S’polli :mrgreen:
    Marchese 6–6.5
    Lodi 6—4 Inutile , non per colpa sua
    Almiron 7—8
    Barrientos 7–6 anche lui come Lodi
    Lopez 5.5—7 Abbandonato da una tattica assurda!
    Bergessio come Lopez
    Sciacca, 6–6
    cosi per divertirci :mrgreen: :mrgreen:

    Montella 6.5 ——4 Scienziato con le sue tattiche mi ha stufato è non da ora!!

  19. Ip Address: 92.135.218.36

    Riguardo la partita Roma Juve anche se non sopporto l’altro scienziato Luis Enrique, è tanta l(antipatia che ho per la Juve, che spero vinca la Roma– 😉 😉 comunque prima mi vedo, Chelsea Manchester City, e dopo la Roma in differita!!

  20. Ip Address: 85.41.235.41

    Chiarezza il primo voto è il tuo, il secondo è di Peppe ❓ ❓ ❓ ❓ ❓
    o viceversa !!!!!!

  21. Ip Address: 85.41.235.41

    per me sul goal subito Andujar non ha nessuna colpa 😉 😉 perchè era un tiro sporco, il pallone ha rimbalzato per terra prima e ha assunto una traiettoria imprevedibile….. ma la difesa dove stava ha lasciato quel brocco da solo davanti la porta.

  22. Ip Address: 95.235.31.81

    Buonasera raga’!!!
    Bravo joe!!! 😉 😉 😉
    Non me ne ero accorto che la scritta stava vicina al mio nome!!!! 😐 😐 😐
    Ho rivisto le azioni della partita contro l’Atalanta (almeno venti volte), filmati vari perche’ alcuni non fanno vedere tutte le azioni della Nostra squadra.
    Bella la rovesciata di Delvecchio!!!
    L’importante e’ non aver perso perche? sarebbe stato una piccola tragedia.
    La prossima con il Palermo in casa e il 21 di mercoledi a Parma.

    Sogni rossoazzurri a tutti!!!

  23. Ip Address: 92.135.218.36

    il primo di beppe ed il 2 mio mrgreen: :mrgreen:

    no io sul tiro del gol non gli do colpa ma quando si è posizionato prima del corner :mrgreen: :mrgreen:

  24. Ip Address: 92.135.218.36

    http://www.cataniaunafede.com/index.php/sintesi-partite-/campionato/9012-atalanta-catania-1-1

    vai al minuto 2.28 è vedi dove è posizionato!!

  25. Ip Address: 79.26.77.192

    Salve raga’!!!
    Non vedo commenti!!! 😐 😐 😐
    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno e temperatura freddina.

    Palermo e Parma saranno i nostri prossimi avversari.
    Fare l’ultimo sforzo come disse Simeone.

    Buona giornata a tutti e forza Catania!!!

  26. Ip Address: 79.26.77.192

    Salve raga’!!!
    Stavo pensando ma Pablo Ledesma che fine a fatto?
    Chi sa riferisca.

  27. Ip Address: 79.26.77.192

    Sembra che il Presidente fara’ acquisti a gennaio!!!

    LOPEZ FACCIA ESPERIENZA DEL PASSATO”

    Scritto da Andrea Mazzeo il 13 Dic 2011 alle 06:51 am | Argomento: Interviste

    Accettato il pareggio di Bergamo, caratterizzato da una direzione di gara decisamente sfavorevole, il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti, intervistato da Tuttomercatoweb, ha parlato della discuttibile prova dell’arbitro Giannoccaro di Lecce, del delicato impegno di domenica contro il Palermo, nonchè del mercato rossazzurro, soffermandosi particolarmente sull’operazione legata alla possibile cessione di Maxi Lopez al Milan.

    Presidente, soddisfatti del pareggio di Bergamo?

    “Soddisfatti a metà, perché non abbiamo giocato undici contro undici e c’è stato un clamoroso errore arbitrale. Non meritavamo di giocare un’ora in dieci. Eravamo passati in vantaggio, dominando la gara. E poi ci siamo ridotti in dieci“.

    Domenica sfortunata, per gli arbitri. Anche Rocchi ha deluso a Bologna.

    “Giannoccaro con noi è sfortunato. A Firenze non ha visto un gol che poi fortunatamente ha realizzato Maxi Lopez. A Bergamo ha fatto quest’altro errore. Forse, col Catania, è davvero sfortunato. Per quanto riguarda Rocchi non lo so. Io posso perdere la partita e un mio giocatore va espulso solo se lo merita. A noi così non sta bene. Posso capire un errore su un fuorigioco, ma Denis in questo caso andava ammonito per simulazione. E invece ci troviamo con un calciatore espulso, che non potrà neppure giocare il derby. Oltre al danno anche la beffa. Vero, lo sport è un gioco. Però sarebbe oppurtuno che le contendenti giocassero alla pari“.

    Lo scorso anno lei disse che Zamparini aveva messo le mani avanti prima del derby lamentandosi degli errori arbitrali. Ora, lui, potrebbe pensare la stessa cosa.

    “Se lo pensasse sarebbe stupido. Quello che è successo a Bergamo è evidente. Non ci siamo mai lamentati. Non mi riferisco al derby, mi dispiace solo per l’errore macroscopico. Contro il Palermo non vogliamo alcun aiuto. Vogliamo solo giocarci la partita in parità numerica, poi chi è più bravo vince e basta“.

    Vi sentite favoriti per domenica?

    “No, non c’è alcun favorito. E poi il Palermo punta alla Champions, è una squadra forte. Se c’è una compagine favorita è proprio quella rosanero. Non certo noi che dobbiamo salvarci. Sarà una gara tra una squadra che punta alla Champions e una che punta al mantenimento della categoria. Ma il derby sfugge a qualsiasi pronostico“.

    Quando un allenatore va via da Catania fallisce. Zenga e Mihajlovic i due ultimi esempi.

    “Non credo Mihajlovic e Zenga abbiano fallito. Non mi pare che la Fiorentina senza Sinisa stia facendo sfracelli. Anzi, forse è peggio rispetto a quando l’ha lasciata. Il problema, evidentemente, non era il mister. Io sono un estimatore di Mihajlovic, come uomo e come allenatore. Quest’esperienza non lo penalizzerà. Zenga è andato a Palermo e tutti sappiamo cosa è il Palermo per gli allenatori. Poi ha fatto la scelta di non allenare in Italia, nonostante mi risulti che sia stato cercato da un’altra squadra e quindi sta affrontando un’esperienza all’estero, condivisa con la moglie che studia arabo. Non li considero due fallimenti“.

    Dove interverrete sul mercato?

    “Andrà sistemata la rosa in funzione del nuovo modulo scelto dall’allenatore. Siamo passati dal 4-3-3 al 3-5-2. Il nostro organico ha tanti elementi, quindi la rosa va rimodellata. Faremo dei ritocchi“.

    In che reparto?

    “Verrà fatto qualche movimento in difesa e sugli esterni di centrocampo. Saranno delle modifiche in funzione del nuovo schemo di gioco“.

    Non nomina l’attacco. Quindi al Milan andrà Tevez.

    “È un problema del Milan. Il nostro reparto è completo: abbiamo Lopez, Bergessio e Suazo. E poi dei giovani interessanti come Lanzafame e Catellani, che meritano più spazio. Chiaro che per un giocatore, resistere ad una chiamata dal Milan, è quasi impossibile. Lo sappiamo. E se il club rossonero dovesse insistere, poi la volontà del giocatore farebbe da padrona“.

    L’anno scorso, Maxi Lopez, è stato sedotto e abbandonato dalla Fiorentina.

    “E questi sono stati i risultati! I giocatori però devono fare tesoro delle esperienze. Il fatto che Maxi Lopez sia finito in panchina per qualche partita va legato alla situazione del mercato estivo. Perché è impensabile che un tecnico non faccia giocare Maxi al top della forma e della condizione. Se è successo, evidentemente il ragazzo è rimasto confuso. Queste cose ci saranno sempre, l’importante è non cedere alle sirene di procuratori e mediatori e far bene il proprio lavoro. Non mi riferisco solo a Maxi, ma a tutti i calciatori“.

    E ora il problema si ripete.

    “Secondo me ha fatto tesoro dell’esperienza dello scorso anno. Sta lavorando bene ed è tornato titolare. La lezione gli è servita“.

    Vargas a Firenze delude.

    “I calciatori vanno gestiti. Non fanno i novanta minuti di partita a settimana e l’ora di allenamento al giorno. Non puoi non occuparti di quella che è la vita professionale – e non privata, sia chiaro – di un calciatore. Questo vale per Vargas e per tutti i calciatori del mondo. Una società ha l’obbligo di gestire la vita professionale di un atleta. Non devo dire nulla alla Fiorentina, ma se a Catania Vargas è stato un calciatore importante evidentemente le qualità non gli mancano. Non si diventa brocchi dall’oggi al domani“.

    E dell’esonero di Atzori, alla Samp, cosa ne pensa?

    “Siamo sicuri che il problema sia l’allenatore? Mi sembra che i risultati, alla Sampdoria, con il cambio, non siano arrivati. Non conosco la realtà blucerchiata, però vedo che con i risultati siamo lì. Di sicuro Atzori non ne esce bocciato“.

    Giampaolo invece si. A Cesena, dopo il suo esonero, la squadra si è ripresa.

    “Lo stimo, quando è venuto a Catania ha detto che avevamo sbagliato ad esonerarlo e questa dichiarazione mi è dispiaciuta. Ognuno deve fare il proprio ruolo. Se una società prende la decisione di esonerare l’allenatore, lo fa perché ha i suoi motivi. Che poi un tecnico venga a dire che è stato un errore, mi lascia perplesso. Dovrebbe fare un esame di coscienza e riflettere, perché quell’esonero non era legato alla classifica“.

    Considera l’Inter una diretta concorrente?

    “Non c’entra niente con noi. Non scherziamo. È partita male e si riprenderà, lottando per le zone alte della classifica. Presto i nerazzurri torneranno in alto. Questo è il mio pronostico, abbastanza facile da fare“.

  28. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Giorgio….

    Siamo in attesa del Derby della Sicilia… potevano mettere la partita di sera !!!!! invece non dobbiamo giocare alle 15:00 insieme agli altri cosi non ci dedicano un interesse particolare come si usa quando c’è il derby delle lanterne, quello di Roma o Milano….. Lega della vergogna :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  29. Ip Address: 80.183.38.81

    BUONASERA FRATELLI ROSSOAZZURRI CIAO BEN AI PROPRIO RAGGIONE SULLA LEGA FORZA CATANIA

  30. Ip Address: 87.19.168.170

    Buona sera a tutti i tifosi. Pulvirenti ha dichiarato che Giannoccaro col Catania è sfortunato, ebbene in retorica si chiama eufemismo. Giannoccaro non è sfortunato è proprio scarso. Per quanto riguarda Rocchi da tempo ho espresso il mio pensiero, fra lui e Giannoccaro è proprio una bella gara per assicurarsi la palma del peggiore, anche se sono dell’idea che Rocchi ne combina di più.

  31. Ip Address: 87.19.168.170

    Secondo voi, se perderà contro il Catania Mangia mangerà il panettone?

  32. Ip Address: 87.19.168.170

    Ieri pomeriggio nel post n. 13 ho centrato il pronostico relativo a Roma-Juventus 1-1, spero di poter fare il pronostico su Mangia. A domani.

  33. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Professore,
    Mangia è un bravo allenatore motivatore… ma mi sa che non arriva a mangiare il panettone 😉 😉 😉
    gli facciamo noi la zampalesta ahahahahahahahaha

  34. Ip Address: 79.26.77.192

    Buonasera raga’!!!
    Ciao joe,angelo e Il Prefessore!!! 😉 😉 😉
    joe la partita contro il Palermo e’ molto delicata per le tifoserie ‘ secondo me, hanno preferito farcela giocare di giorno.

    Sogni rossoazzurri a tutti e forza Catania!!!

  35. Ip Address: 188.11.55.243

    Buona sera a tutti gli amici rossazzurri.Chiarezza,magari potrai avvicinarti ai miei voti,sicuramente sarai lontano migliaia di miglia dalla mia interpretazione del gioco.

    Anduja: 6,5-incolpevole sul gol,per il resto,normale amministrazione ma con personalità.

    Potenza: 6,5

    Bellusci: 5

    Legrottaglie: 7

    Spolli: 5,5-pacchiano il primo fallo

    Marchese: 6,5

    Lodi: 6,5- solo chi sa leggere veramente una gara potrà capire il lavoro che ha svolto. (Perdonatemi ma non è riferito a nessuno in particolare)

    Almiron: 7,5

    Barrientos: 6,5

    Lopez:6,5- per impegno

    Bergessio: come sopra

    Sciacca: 6- non tutto meritato

    Montella 6.5- sarà quello che farà meglio di tutti,segnatevi quello che ho scritto,ne riparleremo a fine campionato.

    Anch’io tanto per “ridere” :mrgreen:

  36. Ip Address: 188.11.55.243

    Elogi spesi da Costacurta e dal giornalista Rai, Federico Calcagno, nei confronti della prestazione degli etnei, ed in particolar modo di Montella. L’ex difensore del Milan, opinionista di Sky Calcio Show, è da sottolineare l’enfasi e la convinzione con cui Billy ha speso parole importanti nei confronti di Montella, definendosi impressionato dall’inizio del Catania, sceso in campo con entusiasmo dominando la partita’, e facendo infine i migliori auguri in vista del derby.

    Sulla stessa riga, si è poi anche espresso l’inviato di 90° Minuto, che a conclusione della sintesi da lui curata del match, ha parlato di un Catania mai banale, che poteva vincere ma ha pagato due ingenuità: l’espulsione di Spolli e l’amnesia difensiva sul calcio d’angolo da cui è derivato il gol di Tiribocchi.
    La squadra etnea è comunque piaciuta per carattere e interpretazione tattica del match. Non sono mancati gli elogi ad una squadra e ad un allenatore capaci di crescere insieme domenica dopo domenica, e che adesso sono pronti per un derby definito dagli addetti ai lavori ‘ad alta quota’ vista le primissime posizioni occupate dalle due formazioni che lasciano presagire un match dall’alto contenuto tecnico e spettacolare.

  37. Ip Address: 92.139.75.107

    Vedete come conosco i miei S’polli :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: Come volevasi dimostrare, gli “allenatori” non si smentiscono mai :mrgreen: :mrgreen:

    Ma analizziamo quello che ne vale il doppio di Mihajlovic e Simeone, due allenatori che hanno battuto il record di punti del Catania in serie A!!

    Ma prima faccio una mia considerazione sulla squadra per spiegare il mio punto di vista!!

    Per me il Catania come organico è alla pari , con Roma, Fiorentina, Udinese e Lazio, sotto il Palermo Genoa e Parma, oggi dovrebbe avere senza scienza almeno 25 punti,!!!!ne abbiamo solo 18 😐 😐 😐 😐 è dico almeno!!!!!!

    Ora Montella con le sue assurde tattiche , specialmente in casa ci sta snaturando, un senso ha giocare con il 5-4-1 contro Napoli Juve e Inter o fuori casa diciamo Atalanta o Lazio che ti attaccano, ma se si affrontano squadre nettamente inferiori, come Siena Cagliari e Chievo, o non appena in vantaggio Novara si indietreggia con il suo 5-4-1 vuol dire una cosa sola, paura di perdere!! e la paura ci porta alle consequenze che tutti conosciamo,
    Ma andiamo sullo specifico,
    Riporto un voto del ns. allenatore Web l’amico Beppe

    Lodi: 6,5- solo chi sa leggere veramente una gara potrà capire il lavoro che ha svolto. (Perdonatemi ma non è riferito a nessuno in particolare)

    Bene io non so leggere una partita ed allora dico come si fa a leggere l’oscuro lavoro di Lodi in televisione? quando già è difficile vedere a volte un fallo, e dove la prospettiva a volte inganna anche per un veniale fallo? Ma forse lui era a Bergamo ed allora chiedo scusa, io ho sentito e visto la partita sulla tv sud americanana, dove veramente parlano bene del Catania è tutti si chiedevano, che senso ha Almiron e Lodi sempre attaccati!! ma loro erano sul campo e mi potevano, senza interesse delucidarmi, poi essendo che Lodi su 70 passaggi 63 li fa ad Almiron………….mi domando PORQUE? :mrgreen: :mrgreen: ma lo scienzato lo sa bene ed io no!! pero’ alla fine della favola, chiedo a tutti i miei amici, ma principalmente a Beppe, PERCHE’ IL CATANIA A SOLO 18 PUNTI ?
    Io lo so troppe scienze applicate, e paura, ora contro il Palermo ancora col 5-4-1? a Montellino il ns. eroe l’ardua sentenza!!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu