Avanti tutta

 Scritto da il 20 ottobre 2017 alle 21:37
Ott 202017
 

Si avvicina sabato e, con quello, la prossima sfida stavolta al Massimino, che vedrà impegnati i rossazzurri con la Sicula Leonzio con l’obiettivo di raccogliere la settima vittoria consecutiva  stagionale, rafforzare i minuti di imbattibilita’ di Pisseri, al momento fermo a quasi 600, e a mantenere il passivo a due reti subite, record questo che in Europa deteniamo insieme al Manchester United.

Abbiamo trascorso una settimana tranquilla dal triplice fischio che ha visto gli etnei uscire vittoriosi dal De Simone e lasciare quel campo, dopo aver gratificato i loro tifosi correndo verso quella curva vuota a causa del divieto imposto dalle autorità a ciò preposte, anche per le inefficienze di quella struttura. Una vittoria che ci rende giustizia di tanta violenza e pressioni psicologiche esercitate a tutti i livelli e che avevano come obiettivo i calciatori catanesi, trasformando una partita di calcio in un botteghino del tiro al bersaglio di un luna park. Vergognoso e vigliacco tirare pietre verso il portiere avversario, scandaloso e giuridicamente non corretto assegnare una piccola multa per quei fatti, coronati da più di sei minuti di sospensione del gioco, dopo che un calcinaccio ha raggiunto il nostro portiere, episodio che in altri stadi e categorie avrebbe comportato il 3-0 a tavolino e una lunga squalifica del campo.

Lasciamoci alle spalle questa partita che comunque ha permesso al Catania di avvicinarsi al Lecce bloccato in casa da un tenace Akragas, pur avendo una partita in meno disputata. Adesso abbiamo una grande occasione per superare in classifica i salentini impegnati sul difficile campo di Matera, mentre i nostri ragazzi, sulla carta favoriti, se la vedranno con i calciatori di mister Rigoli, ma non per questo già con i tre punti in tasca.  I nostri dovranno impegnarsi e non dare per scontata la vittoria perché potremmo ripetere lo stesso errore del Lecce della scorsa giornata.

Conosciamo bene la Sicula Leonzio per averci giocato contro già in coppa e l’inizio non fu positivo perché Bollino ed Arcidiacono ci crearono tanti problemi e solo la reazione di un grande Catania che non voleva sfigurare davanti ai suoi tifosi, riuscì ad avere la meglio solo nel finale, sui corregionali. Adesso si dovrà ripetere quella prova davanti ad una formazione che non avrà nulla da perdere. Sicuramente Rigoli, profeta dell’equilibrio e fautore del “primo non prenderle”, schiererà una formazione accorta pronta a ripartire in velocita, affidandosi alle due ali Bollino ed Arcidiacono, non potendo però contare sui centrocampisti  Davi e D’Angelo che saranno sostituiti probabilmente da Cozza ed Esposito che affiancheranno Marano. In attacco ci sarà sicuramente l’ex Tavarez con l’incarico di raccogliere i palloni che gli arriveranno. La difesa sarà il reparto che Rigoli curerà in particolar modo e affiderà all’ex De Rossi il compito di impedire a Russotto le sue scorribande a sinistra, mentre dall’altra parte, ci sarà Squillace con al centro i difensori Aquilanti e Camilleri con il compito di mantenere lontani dal portiere Narciso gli attaccanti rossazzurri.

Al momento, la formazione bianconera ha raccolto sei punti in classifica ma ricordiamo che ha due partite in meno, una dovuta al riposo imposto dal calendario alla prima stagionale e l’altra per il rinvio della sfida col Catanzaro alla sesta giornata. Poteva avere altri due punti in classifica se l’infelice rigore di sabato scorso fosse stato tirato in maniera razionale. Una sola vittoria alla seconda di campionato contro il Matera e tre pareggi con Stabia, sabato scorso e contro Trapani e Bisceglie. Tre le sconfitte, con Monopoli, Lecce e Francavilla, queste ultime due solo per un gol di scarto.

Attenzione quindi, perché non sarà facile avere il sopravvento su questa ostica formazione e sottovalutare l’impegno potrebbe rappresentare, per i nostri, il vero problema.

Si preannuncia una grande presenza di pubblico e questo potrebbe garantire uno stimolo in più ma, nel contempo, portare i rossazzurri ad eccedere nella voglia di far gol creando dei varchi pericolosi dove i loro veloci esterni potrebbero catapultarsi, come puntualmente accaduto in coppa. Forse sarebbe proprio la partita per gente veloce anche da parte nostra, come Esposito, Djordievic e perché no, potrebbe essere proprio la sfida nella quale vedere qualche gol dei nostri attaccanti. Come ci mancano ancora!

  18 Commenti per “Avanti tutta”

  1. Ip Address: 5.90.172.25

    Giusto raggio attaccanti fatevi vedereeeeee fozza catania

  2. Ip Address: 149.172.44.111

    Forza ragazzi battiamo il leonzio, avanti tutta…

  3. Ip Address: 79.55.139.22

    Partita non proibitiva ma insidiosa perché loro non hanno nulla da perdere. Ci vorrà pazienza e tanta determinazione da parte dei nostri. Il pubblico oggi il didicesimo in campo. Una vittoria ed un contemporaneo pareggio del Lecce a Matera i una sua sconfitta, potrebbe consegnarci il primo posto in classifica. Forza liotro ruggisci anche stasera

  4. Ip Address: 94.37.19.62

    Prendere qualche gol e vincere va benissimo, non prendere gol e pareggiare fa molto male, questa dovrebbe essere la mentalità e l’atteggiamento della squadra quando gioca in casa.
    Speriamo bene.
    Forza Catania

  5. Ip Address: 151.68.97.217

    Buonpomeriggio a tutti ❤️💙 sale adrenalina per questa sera , forza ragazzi riprendiamoci la nostra vetta

  6. Ip Address: 5.90.172.25

    Carusi vincere e basta mi spiace x la leonzio ripa unne che sei batti un colpo fozza catania

  7. Ip Address: 151.68.97.217

    Ciao Aurelio, spero che ripa stasera di sblocchi consideriamo che è entrato in ritardo rispetto hai suoi compagni di certo il gol l’ho aiuterà tantissimo per il proseguimento della stagione

  8. Ip Address: 178.39.222.16

    Forza CT!!!!
    Ciao atutti

  9. Ip Address: 5.90.172.25

    Ciao mexican daccordo ma sono 2 mesi che sta a tdg aspettiamo….ma intanto turbo….nente….ma basta che si vince b partita a dopo fozza ct

  10. Ip Address: 151.35.158.65

    Io sto ancora aspettando una magica punizione di ciccio lodi.. come ai tempi della serie a.. chissa magari arriva stasera
    FOZZA CT46

  11. Ip Address: 151.18.43.247

    A quali punizioni stiamo soffrendo e pure perdendo contro l’ultima in classifica si devono svegliare speriamo che il secondo tempo cambiamo atteggiamento

  12. Ip Address: 151.35.35.101

    Questa sera il Catania non è sceso in campo! Che delusione per i quindicimila tifosi !

  13. Ip Address: 151.35.35.101

    Che rivincita per Rigoli ! Tanti auguri dal Catania per il compleanno di Lo Monaco ! Meglio non scrivere più ,adesso !

  14. Ip Address: 151.28.153.6

    partita persa da Lucarelli secondo me.
    Ripa e Curiale già m8 sembrano scarsi quando giocano da soli, in coppia non hanno tenuto un pallone, fatto un’azione o un tiro. Praticamente abbiamo giocato in 9

  15. Ip Address: 151.18.43.247

    Serata stregata, non abbiamo fatto nulla di che , per vincere il campionato ci vuole un altro atteggiamento soprattutto quello con i piedi per terra . Certo se vogliamo andare in B non possiamo permetterci queste porcate

  16. Ip Address: 94.37.19.62

    Leonzio vince con merito grazie anche all’incompetenza tecnica del nostro allenatore. Partita persa a centrocampo perchè il mister ancora non ha capito che Mazzarani diventa valore aggiunto solo quando si trova nei pressi dell’area di rigore avversaria e Djordjevic e Biagianti che sanno solo difendere. incomprensibile la scelta di mettere insieme Ripa e Curiale in una squadra che già si sapeva che non potevano rifornirli con palle giocabili così anche di lasciare all’inizio fuori Russotto l’unico insieme a Di Grazia che potevano infastidire la difesa avversaria.
    Lucarelli ha fatto diventare il Leonzio uno squadrone questa è la mia modesta visione.della partita vista stasera. Il temuto brutto risveglio purtroppo è arrivato !!!!!

  17. Ip Address: 94.37.19.62

    Il limite di Lucarelli è quello che lui stesso ha detto nell’intervista e cioè che non ha avuto il coraggio di cambiare l’impostazione della squadra di Siracusa. A parte il fatto che ha detto una evidente bugia perchè Ripa e Curiale non avevano mai giocato inseme ma la cosa che non riesce ancora a capire è che giocare fuori casa abbottonati e sfruttare le ripartenze ci può stare ma in casa deve trovare il coraggio di mettere in campo una squadra più propositiva. Cerca di scusa del calo mentale ma anche questa sconfitta l’ha solo lui sulla coscienza.

  18. Ip Address: 5.90.189.46

    Carusi lo avevo detto senza punte che segnano non si va avanti i nostri pensavano che la leonzio gli regalava la partita tanto di cappello mi da fastidio soli che rigoli lanno scorso non ha fatto nuddu e ora ci batte sul campo…..questo è il calcio speriamo di ripartire b 🌃

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu