Barrientos al San Lorenzo

 Scritto da il 3 luglio 2014 alle 00:00
Lug 032014
 

Pitu-Barrientos

 

Il San Lorenzo ufficializza l’ingaggio del centrocampista del Catania, Pablo Barrientos. L’annuncio è stato dato dal presidente del sodalizio argentino, Matias Lammens,  Il giocatore sarà presentato domani pomeriggio.

Il Catania, dalla cessione, incassa circa 1,4 milioni di euro, vista anche la scadenza del contratto prevista per il 2015.

  59 Commenti per “Barrientos al San Lorenzo”

  1. Ip Address: 151.54.91.216

    L’addio a un giocatore tecnicamente fortissimo, un giocatore sfortunato per il terribile infortunio, che avrebbe potuto avere una carriera assai diversa.
    Ma quando ha potuto dimostrare il suo valore è stata una delizia, nulla da dire.
    Semmai, mi pare che sia stato leggermente svenduto, a questo prezzo si comprano giocatori ordinari e Barrientos non lo è affatto.
    Ma questo è un’altro discorso, evidentemente la società avrà avuto i suoi motivi per cederlo a questo prezzo.

  2. Ip Address: 31.27.247.138

    Dopo circa cinque anni trascorsi alle falde dell’Etna tra gioie, infortuni, giocate sopraffine e mal di pancia, il Pitu torna a casa. Giustamente definito da Lo monaco “il calcio”, poteva diventare un fuoriclasse se avesse avuto un fisico meno gracilino e una personalità più smaliziata. Chissà. Certo e’ che non lo scorderemo. Gli innumerevoli fallì su di lui commessi dagli avversari, dimostrano che era una costante spina nel fianco per le difese. I suoi assist filtranti ci hanno estasiato ed entusiasmato. Per certi versi mi ricordava Mastalli per come illuminava il gioco. A tratti apparentemente spento ed amorfo dal gioco collettivo, inventava all l’improvviso e creava dal nulla, come un pittore la sua tela. E come il grande artista, soffriva di momenti no che , specialmente nell’ultimo anno, si sono ripercossi nell’ambiente collettivo. La sua voglia di cambiare lo spinse quasi verso gli emirati, per poi tornare sui suoi passi, ma qualcosa si era rotto, ormai. Caro Pitu, il Catania , considerata la tua scadenza contrattuale 2015, almeno non ci ha rimesso. Ti auguro tante nuove soddisfazioni con la maglia del San Lorenzo che hai cucita sulla tua pelle. Rimarrai nei nostri cuori, come un bel cognac sorseggiato, gustato e centellinato, ma oramai i nostri palati sono pronti per assaporare altro, magari meno delicato ma, ci auguriamo, di altrettanta qualita’ e vigore.

  3. Ip Address: 87.12.225.101

    Il talento di questo ragazzo non si discute… ma a gratitudine ed impegno lascia a desiderare io lo avrei venduto prima forse oggi non saremmo in b …era evidente che voleva andarsene gia da tempo…in oltre avrei al suo posto rigraziato la societa ed in primis il presidente per averlo portato prima nel calcio che conta recuperandolo dal grave infortunio e secondo per averlo coccolato come un padre quando quest ultimo aveva i suoi momenti di follia…ricoedate catania -inter ? Ad ogni modo ….buona fortuna pitu!

  4. Ip Address: 87.10.103.56

    buongiorno a tutti raga…dispiace per il pitu,è sempre stato uno dei mei giocatori preferiti del catania,ma genio e sregolatezza vanno spesso d’accordo… 😐

    CATANIA, Cosentino sulla rotta giusta. Intanto nella notte è crollata una certezza
    03.07.2014 08:54 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress

    Procede bene la missione dell’ad del Catania Pablo Cosentino, attualmente lontano dall’ Italia, che sta lavorando con ottimi risultati in uscita per poi nelle prossime ore procedere con i primi acquisti importanti. Il Catania si è sbarazzato di Maxi Lopez, cedendolo al Chievo con un utile di 1,5 mln di euro, e nella tarda nottata di ieri anche di Pablo Barrientos che non rientrava più nei piani tecnici della società e dell’allenatore. Cosentino ha ceduto il Pitu per 1,4 mln al San Lorenzo che non ha pagato nessuna clausola. Oggi intorno alle ore 15 italiane è attesa la firma di Barrientos anche se l’affare è chiuso ed è stato ufficializzato in anticipo dal club argentino. Il Catania in due giorni non solo ha incassato quasi 4 mln di euro ma ha anche abbassato il monte ingaggi di ben 4,5 mln di euro lordi: questa è una grande manovra economica targata Cosentino. Nei prossimi giorni sarà Bergessio a trovare una nuova casa e potrebbe seguirlo anche uno dei due terzini argentini. Poi stop alle cessioni: arriveranno di seguito un attaccante, un centrocampista, un difensore e notizia di ieri sera anche un portiere. Calaiò e Rosina per il reparto avanzato sono nella lista di Cosentino che sarà in Italia domenica sera per mettere nero su bianco. Per il centrocampo c’è un elemento molto importante che gioca in B ma che la società per il momento non vuole svelare il nome. Rinaudo potrebbe essere la ciliegina sulla torta ma la trattativa con lo Sporting è difficile e complessa. Per il portiere novità in tarda notte: il Catania cederà Frison. L’ex vicentino ha chiesto garanzie per la prossima stagione e la società si è un po’ risentita. Ecco perché nelle ultime ore sono stati avviati i contatti con il portiere del Torino Gillet che piace molto ai dirigenti rossazzurri.

  5. Ip Address: 151.54.69.109

    1,4 Barrientos? ma si sono impazziti? ma se fino a 2 anni fa il Catania chiedeva non meno di 10 milioni?

  6. Ip Address: 212.14.141.175

    Buogiorno a tutti.
    Già da tempo Frison tentennava. Aveva avuto offerte da squadre di serie A.
    Gillet è stato fermo per oltre un anno inoltre occorre un secondo portiere.
    Oltre a Berghessio potrebbe andar via Bellusci che ha molti estimatori anche all’estero. Comunque credo che occorrono piu di un attacccante – centrocampista e difensore. La B è lunga è molti dei nostri giocatori sono un pò in età.

  7. Ip Address: 195.31.204.114

    Buongiorno a tutti ottima notizia

  8. Ip Address: 212.14.141.175

    Il Catania sta trattando con la Juve il prestito di Federico Mattiello, esteno destro classe 1995 da inserire nei 18 under previsti .

  9. Ip Address: 79.36.41.73

    buonasera a tutti fratelli dal cuore rossazzurro buona fortuna pitu CATANIA – Ha davvero poco di riservato la trattativa per portare Emanuele Calaiò (32) al Catania. Le parole del procuratore e dello stesso giocatore scandiscono l’attesa per un epilogo già scritto, al quale mancano solo le firme. Ancora oggi, sulle frequenze di Radio Kiss Kiss, l’attaccante – tornato di proprietà del Napoli dopo le comproprietà – fa il punto sullo stato dell’opera:

    “Sì, in questi giorni stiamo parlando di questa possibilità di andare al Catania. È una possibilità concreta, perché lì c’è un progetto molto interessante. Le parole del presidente Pulvirenti nei miei confronti mi hanno fatto molto piacere. Vedremo cosa succedere, io ho bisogno di nuovi stimoli e di trovare una piazza calda e importante che possa farmi tornare ad essere protagonista”.

  10. Ip Address: 87.15.91.244

    Buona sera a tutti…..
    Mi dispiace che il Pitu non è più con noi, ma in questa stagione la colpa è stata anche sua con un rendimento oggettivamente al di sotto delle aspettative….
    Penso che Cosentino ha sbagliato a regalarlo ad 1 milione e 400 mila euro, allora non era meglio darlo l’anno scorso al Qatar al prezzo di 3 milioni e mezzo ????.
    Troppo innamorato dalla palla, raramente serviva i compagni.
    Spero che Leto lo possa sostituire alla grande.

  11. Ip Address: 212.14.141.175

    Buongiorno a tutto.
    Su tuttomercatoweb c’è la notizia che si trova a Catania il giovane giocatore argentino del All Boys Buenos Aires Nehuen PAZ nato il 28/04/1993 – difensore –
    che potrebbe essere acquistato dalla Società.( Valutazione su internet del calciatore €. 50.000).

  12. Ip Address: 79.36.41.73

    buonpomeriggio a tutti notizie fresche niente si sa solo del ritiro buon proseguo di giornata 😉 😉

  13. Ip Address: 95.234.43.121

    Buonasera a tutti!

    Nehuen PAZ …….il nuovo Izco? Speriamo! 😎

    Spolli, Lodi…….. si riparte da loro!

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare l’amore per il Catania non si può spiegare!

  14. Ip Address: 95.234.43.121

    Da Catanista:

    Nelle ultime ore si è parlato dell’interesse del Catania per Gonzalo Escalante, centrocampista del Boca Juniors, classe ’93, che nella stagione appena conclusa ha vestito sei volte la maglia della prima squadra.

    La redazione di Catanista ha contattato l’agente del giocatore, Eduardo Gamarnik che ha confermato la trattativa: “Il Catania e il Boca stanno parlando del trasferimento in Italia di Gonzalo. Si tratterà di un prestito, ma penso ci siano tutte le carte in regola per includere il diritto di riscatto in favore del club rossazzurro. La trattativa è ben avviata e spero che lunedì possa concludersi tutto”.

    Frisca frisca è!!

  15. Ip Address: 109.115.28.232

    Oltre a Paz, la notizia di oggi e’ riservata ad un ritorno dell’interesse della Samp per Frison. Sembra che in questo ruolo, dove eravamo abbondanti, vedi Andujcar, kosischi, campagnolo e terra cciano, sia rimasto solo ficara, se Frison ci lascia. Vogliamo capirlo che questo è un ruolo determinante? Come quello della punta, che ancora non è stata ufficializzata. Inoltre, sembra che dalla prossima stagione l’uso della bomboletta sarà autorizzato in serie B. Una bella cosa per le squadre che detengono specialisti in rosa. Lodi potrebbe essere determinante in questo caso. Saluti rossazzurri a tutti.

  16. Ip Address: 91.253.239.30

    L’hashtag #ripartiAmo è stato preso alla lettera dai tifosi del Catania, che a pochi giorni dal via della campagna abbonamenti hanno già sottoscritto più di 1000 tessere.

    Oltre al rinnovo degli abbonamenti riservati a sponsor ed altre associazioni, non è mancata l’adesione di gran parte dei vecchi abbonati, che hanno confermato la loro presenza al Massimino anche per la prossima stagione.

    La promozione ‘Porta un amico’ ha dato sin da subito i suoi frutti e i nuovi abbonati hanno già raggiunto un cospicuo numero.

    La strategia del Catania sta pagando e nonostante la retrocessione in Serie B il pubblico ha risposto presente, sin da subito. C’è la voglia di ripartire, di tornare protagonisti nella serie che più compete a questa città.

    Il Catania sarà anche la prima squadra della Serie B (insieme al Perugia) a iniziare la preparazione. Si vuole arrivare pronti per l’inizio della stagione. I tifosi già lo sono.

  17. Ip Address: 109.115.28.232

    Di pochi minuti fa la smentita di contatti con la Samp da parte del l’agente di Frison . Se contatti ci sono, sono solo tra le società, ribadisce il procuratore del portiere:, il giallo continua.

  18. Ip Address: 79.36.41.73

    buon sabato a tutti fratelli dal cuore rossazzurro Sampdoria, Lodi rifiuta e resta in Serie B (Calcio News24)

    Francesco Lodi e il Catania: una storia d’amore destinata a non interrompersi. Neanche di fronte all’interessamento della Sampdoria. Tornato a Catania nel gennaio scorso dopo sei mesi deludenti a Genova sponda rossoblu, il regista 30enne era stato cercato dal club blucerchiato, che ha effettuato un sondaggio per Lodi. RIFIUTO – Tuttavia, la risposta è stata negativa. Come riporta Sportitalia, il giocatore del Catania preferirebbe restare in B per sdebitarsi con il club etneo e riportarlo in A immediatamente. Niente da fare quindi per la Samp, a cui avrebbe fatto comodo un regista come l’ex Empoli e Frosinone.

  19. Ip Address: 82.145.209.19

    Buongiorno a tutti pari!!!

    CATANIA, piace Escalante
    05.07.2014 08:20 di Redazione ITA Sport
    Press Twitter: @ItaSportPress
    Sondaggio del Catania per il centrocampista
    del Boca Gonzalo Escalante, classe ’93,
    prodotto delle giovanili della società xeneize
    come riportano i media sudamericani. Il
    calciatore piace all’ad Pablo Cosentino che
    nei prossimi giorni potrebbe avviare una vera
    trattativa. Escalante che ha collezionato 11
    presenze in Primera Division, è in possesso del
    passaporto europeo e dovrebbe trasferirsi in
    Sicilia con la formula del prestito annuale con
    opzione d’acquisto.

  20. Ip Address: 82.145.209.19

    Ma Calaiò si dice che che è sicuro e ancora non ha firmato, cama fari???
    Il ritiro e alle porte e ancora il nostro mercato non decolla, le altre squadre sono attive, vedi Bologna che ha preso matuzalem, trapani ha preso tre giovani promettenti, lo stesso l’avellino !!!!!!
    Poi è impensabile la situazione per prendere Rosina, si aspetta che il Siena non si iscriva al campionato, così de pazzi!!!!!!!!
    Si diceva, prima di Acquistare dobbiamo vendere, 2 sono stati venduti ma ancora nessun acquisto!!!
    Avevano detto che era già stato acquistato un giocatore forte dalla b ma non potevano dire chi perché stava giocando i playoff, a chi fini fici?????
    Si pessi a Zia Lisa???
    Ma….. Mi sto sentendo preso in giro, mi dispiace dirlo, ma da quando c’è Cosentino stiamo facendo ridere pure i polli, vedi altra cessione Barrientos!!!!!!!!!

  21. Ip Address: 94.162.243.69

    Buongiorno a tutti ,secondo me se arriva un attaccante di peso siamo a posto , con Frison Peruzzi Spolli Rolin Monzon Castro Lodi Rinaudo Marthino Leto Calaio? Più in panchina abbiamo dei giocatori di livello , credo che con questi giocatori per la B sia un lusso

  22. Ip Address: 151.74.204.98

    Fino a quando non si sarà certi della permanenza di Frison, non si potrà stare tranquilli.
    Il ruolo che ricopre è fondamentale e un’eventuale partenza del nostro numero uno scombinerebbe di non poco i piani di risalita della nostra amata squadra.
    Voglio sperare che la dirigenza riesca a trattenerlo, magari con le garanzie che il ragazzo chiede e merita, non dimentichiamoci che la scorsa stagione è stato trattato, secondo il mio modesto parere, molto male, preferendo a lui uno degli artefici della retrocessione. Probabilmente si starà cercando un’altro portiere, ma non credo che verrà qualcuno alla sua altezza, per alcuni giocatori il Catania non viene considerato neanche quando gioca in serie A, figuriamoci in B. Buon pranzo.

  23. Ip Address: 82.145.216.251

    A cama fari piffavuriiii!!!

    CATANIA, per Calaiò parti ancora distanti
    05.07.2014 13:54 di Redazione ITA Sport
    Press Twitter: @ItaSportPress
    Una punta da 20 gol serve al Catania per
    vincere il campionato di Serie B. L’ultimo
    bomber a superare questa cifra fu Gionatha
    Spinesi che nella stagione 2005-06 fu tra i
    protagonisti della cavalcata dei rossoazzurri
    verso la conquista della Serie A con un
    bottino personale di 23 reti. L’obiettivo
    numero uno per l’attacco del Catania per la
    prossima stagione è Emanuele Calaiò che in B
    ha fatto sempre benissimo vincendo tre
    campionati con le maglie di Napoli, Torino e
    Siena. La trattativa però, secondo quanto
    appreso da Itasportpress.it, è in fase di stallo.
    Non è ancora vicina la fumata bianca perchè
    manca l’accordo con il Napoli. Il giocatore ha
    detto di gradire la nuova destinazione e
    attende l’evolversi della trattativa. Parti
    ancora distanti e sembra difficile che il
    giocatore possa essere già a disposizione del
    mister Pellegrino per il ritiro che scatterà il 10
    luglio.

  24. Ip Address: 82.145.216.251

    Così de pazzi, pari ca costa 100mln €, avaia……

  25. Ip Address: 79.36.41.73

    CATANIA – Nell’odierna edizione de ‘La Gazzetta dello Sport‘, spazio alle parole di un ex giocatore rossazzurro, il terzino sinistro Giovanni Marchese. Siciliano, nativo di Delia, Marchese è passato nell’estate del 2013 al Genoa, svincolatosi dal Catania a parametro zero. Né Monzon né Biraghi, eredi designati, hanno saputo dimostrarsi all’altezza, aumentando la quota rimpianti di quei tifosi che per nulla al mondo avrebbero voluto andasse via.

    “A Genova mi trovo a meraviglia ma c’è sempre un ricordo bellissimo anche da parte mia. Mi dicono: “Ci sei mancato e ci manchi”. Vuol dire che ho lasciato un bel ricordo”.

    Speranze per il futuro del club rossazzurro: “Spero che il Catania possa tornare in Serie A: ha la forza dirigenziale e giocatori che faranno la differenza. Ha già ora una squadra completa, ambizioni e qualità. La vedo tra le favorite insieme con Bologna e Livorno, le altre retrocesse. Ma attenzione alle sorprese: vedasi il Latina della stagione passata.

    Marchese è un tipo esperto di serie B. Ha conquistato il massimo campionato più e più volte, senza dimenticare quando vi riuscì proprio con la maglia del Catania: “Si viene promossi solo lottando. A Treviso arrivammo ai playoff, poi fummo ripescati per via della rinuncia del Torino. E dire che nelle prime 10 giornate avevamo racimolato appena 5 punti. Esperienza diversa col Chievo Verona, dove sono rimasto per metà stagione, diciamo che quel campionato vinto è un po’ anche mio. Con il Catania, invece, ho fatto il pieno di emozioni, fino all’ultima indimenticabile partita con l’Albinoleffe che ha sancito il ritorno in Serie A».

    Su Calaiò e Rosina vuole dire la sua: «Al di là dell’amicizia che mi lega a Calaiò, posso dire che è un calciatore che in A potrebbe fare bene ovunque. In B diventerà un leader, è un giocatore forte e che fa gol. Per certi versi è simile a Bergessio. E’ bravo a rifinire, protegge palla e manda giocatori in porta. Rosina è forte, molto forte. Mi ricorda De Zerbi. Ma ha uno scatto più evidente, segna molto e in B può fare la differenza»

  26. Ip Address: 79.36.41.73

    CATANIA – Secondo quanto affermato dal giornalista Sky Gianluca Di Marzio: “il Catania segue Gonzalo Piermarteri . Centrocampista argentino, classe 1995, di proprietà dei cileni del Rangers Talca, Piermarteri è considerato come uno dei migliori prospetti in ottica futura. Il Catania lo segue con attenzione, e il possibile ottenimento da parte del ragazzo del passaporto comunitario, probabilmente entro le prossime 2-3 settimane, potrebbe accelerare l’operazione”.

  27. Ip Address: 109.113.152.237

    Paz, Escalante, piermanteri. Ma lo vogliamo capire che ci serve la prima punta? Inoltre, garanzie per la porta, per favore, e poi dedichiamoci agli altri sondaggi, se rimane tempo. Il 10 luglio si avvicina.

  28. Ip Address: 95.235.92.227

    CATANIA, Escalante in volo verso l’Italia
    05.07.2014 19:33 di Andrea Carlino Twitter: @acarlino85

    Il Catania è sempre più vicino all’acquisto del centrocampista argentino del Boca Juniors Gonzalo Escalante (classe ’93) Come riporta il quotidiano argentino “Ole” il giocatore è partito oggi per l’Italia e già domani inizia ad allenarsi con la società rossazzurra. Domani infatti è previsto il raduno del Catania, poi fino a giovedi test individuali prima dell’inizio verso e proprio del ritiro previsto per venerdì prossimo a Torre del Grifo.

  29. Ip Address: 79.8.44.244

    buonadomenica a tutti fratelli dal cuore rossazzurro
    CATANIA – Conferme circa l’esito positivo a cui volte la trattativa per il giovane classe 1993 argentino Gonzalo Escalante. Il centrocampista proveniente dal Boca Juniors, ha rivelato ad Olé chiari indizi circa i colori che avrà il suo futuro: ovvero, il rosso e l’azzurro.

    Come riporta il sito web sportivo di riferimento per il Sud America, Escalante ha dichiarato ai cronisti: “Sabato sarò in viaggio per l’Italia e già domenica inizierò la preparazione col Catania”. Escalante, dopo Michal Chrapek, sarebbe il secondo volto nuovo portato dall’addì Pablo Cosentino nella sessione estiva del calciomercato.

    Poiché Under 21 – nato nel 1993 – sarà possibile inserirlo nella lista di tesseramento apposita, che a differenza di quella relativa agli Over 21 non prevede limiti per numero di giocatori ascrivibili.

  30. Ip Address: 109.113.209.230

    Per catania news Domani sembra certo l’incontro tra Cosentino e Moggi, agente di Calaio’ e se tutto va bene, ci sarà un summit con Bigon per definire l’affare. Intanto continua l’avvicinamento a Gillet e Rosina. Coraggio, a noi non resta che attendere gli eventi, unitamente all’ufficialita ‘ di Escalante. Buon pomeriggio a tutti.

  31. Ip Address: 151.74.192.31

    Si parla di Gillet come se fosse un grosso colpo di mercato, credo invece che sia la prima fregatura dell’anno. Il suo recente passato non è proprio trasparente, inoltre credo che abbia superato i 35 anni….ditemi voi. I padroni del Catania calcio solitamente si indirizzano verso giocatori rotti, giovani di belle speranze che rimangono tali oppure gente in procinto di appendere le scarpe al chiodo; possibilmente stranieri.
    Ora ci godremo anche Gillet…. ma per favore….

  32. Ip Address: 82.145.209.182

    Buongiorno a tutti pari,
    Bomba dell’ultima ora neymar dopo il grave Infortunio che lo terra fuori dai campi più di un mese a deciso in accordo con il Barcellona di venire in prestito secco a Catania, essendo rotto non sapeva dove accasarsi e a deciso che Catania e il posto giusto per i giocatori rotti!!!! Ahahaha Ahahaha Ahahaha Ahahaha….

    Sembra veramente fatta per Escalante in prestito, dovrebbe essere già arrivato……..

  33. Ip Address: 31.189.68.73

    Buonpomeriggio a tutti sono contento come sta operando la società sul mercato, ma mi auguro che non gli venga mai in mente di prendere Gillet(il suo curriculum dice tutto) forza e sempre CATANIA

  34. Ip Address: 212.14.141.175

    Buongiorno a tutti.
    Mentre le altre si rinforzano Cosentino va a cercare giovani talenti in Argentina.
    N on vorrei che si ripetesse la stagione scorsa. Il raduno è alle porte è ancora non abbiamo la firma di Calaiò. Poi manca ancora un vice Frison (sempre sperando che quest’ultimo rimanga a Catania). Manca ancora un attaccante oltre a Leto e Calaiò.
    C’è da risolvere il caso Rinaudo. Inoltre non è detto che qualcuno attualmente nella rosa vada via.

  35. Ip Address: 2.224.160.29

    Buongiorno raga’!
    Ciao angelo, Joe, Mexxican, Mongibello,Perplesso, Catanese a Napoli, elefante rossoazzurro, matteocifalotu, alberto, Catanese a Roma e a tutti quelli che dimentico causa vecchiaia.
    Qui Formigine (Modena), c’e’ una bella giornata di sole.
    Dopo aver provato vari aggeggi infernali di comunicazione , finalmente, un PC funzionante in “prestito d’uso”.

    Ciao Mongibello, adesso mi trovo a Formigine (MO) e il fine settimana a Casalgrande (RE).
    Rimango qui fino ad inizio di Agosto e spero di vederti con angelo (lo gia’ incontrato) da qualche parte.

    Buona giornata a tutti.

  36. Ip Address: 2.224.160.29

    Copia e incolla da La Sicilia del 6 Luglio 2014.

    Arriba Catania!
    Pulvirenti e Cosentino fanno sul serio: chiusi in Argentina gli accordi
    per ingaggiare i giovani Escalante (che forse arriva oggi) e Piermateri
    ANDREA LODATO
    Il Catania accelera. Mentre si stanno
    stringendo le trattative italiane, con la
    firma dell’accordo per Calaiò che dovrebbe
    arrivare la prossima settimana, e
    si sta percorrendo sino in fondo la pista
    che dovrebbe portare all’intesa per portare
    a Catania anche il trequartista Alessandro
    Rosina, i vertici della società hanno
    lavorato in Sud America per portare a
    casa due giocatori importanti. Importanti
    perchè giudicati nel mercato sudamericano
    e in quello degli osservatori
    internazionali due autentiche realtà
    emergenti, ma importanti anche perchè
    sono giovani e rientrano anche nel gruppo
    potenziale degli Under 21, indispensabile
    per la Serie B.
    In Sud America sono andati direttamente
    il presidente rossazzurro, Nino
    Pulvirenti, e l’amministratore delegato,
    Pablo Cosentino. Un paio di giorni in
    massima segretezza, senza anticipare
    nulla, senza annunciare niente e sostanzialmente
    quasi in incognito. Anche perchè
    sui due giocatori che il Catania è andato
    a prelevare in Argentina, c’erano
    puntati addosso gli occhi di molti club
    europei. Ieri la missione di Pulvirenti e
    Cosentino è stata completata con gli ultimi
    particolari e gli ultimi accordi, anche
    se per annunciare l’ufficialità delle operazioni
    mancano ancora un paio di particolari
    di natura tecnico–burocratica,
    per cui bisognerà aspettare la prossima
    settimana per avere la ratifica degli ingaggi.
    Il primo giocatore in questione, di cui
    abbiamo già parlato, è Gonzalo Escalante,
    centrocampista argentino, classe
    1993, in forza al Boca Juniors, club con il
    quale ha svolto tutta la trafila del settore
    giovanile e con il quale, nel corso dell’ultima
    stagione, ha collezionato 11 presenze.
    La società rossazzurra aveva già
    avuto una serie di abboccamenti con il
    procuratore del giocatore, poi, appunto
    per stringere, Pulvirenti e Cosentino hanno
    deciso di andare a chiudere l’operazione
    direttamente in Argentina. E ci siamo,
    come detto. Al punto che Escalante
    ha già annunciato di essere pronto dalle
    prossime ore ad aggregarsi al gruppo di
    giocatori che inizierà la preparazione a
    Torre del Grifo. Escalante dovrebbe arrivare
    oggi e sottoporsi alle visite mediche.
    Ma la spedizione sudamericana è stata
    finalizzata anche a bloccare un altro
    giocatore molto promettente, un argentino
    che gioca nel Ranger Chile. Si tratta
    di Gonzalo Agustín
    Piermateri, nato a Cordoba il 6 maggio
    del 1995, dunque appena diciannovenne,
    ma già con ottime referenze come
    centrocampista sinistro. In Argentina i
    dirigenti rossazzurri hanno incontrato
    il procuratore di Piermateri. Sia per Escalante
    che per Piermateri gli accordi sono
    di fatto stati chiusi. Adesso si deve aspettare
    che vengano affrontati e risolti alcuni
    passaggi burocratici e legali. Per questo
    il Catania non ha ancora reso ufficiali
    le due operazioni. Servono ancora un
    paio di giorni, ma non dovrebbero esserci
    ostacoli insormontabili, tanto che ieri
    pomeriggio Nino Pulvirenti e Pablo Cosentino
    sono ripartiti dall’Argentina e,
    via Miami, si sono imbarcati su un volo
    che li ha riportati a Catania.
    Dove domani dovrebbe cominciare
    anche la settimana decisiva per chiudere
    gli ingaggi di cui parlavamo prima,
    quelli di Calaiò e Rosina. Per quanto riguarda
    Calaiò, Cosentino dovrebbe prendere
    nelle prossime ore un altro aereo,
    ma per andare a Napoli, dove dovrebbe
    incontrare il presidente De Laurentis con
    cui definire la parte finale della trattativa
    per Calaiò. Per Rosina, invece, è probabile
    che si debba attendere ancora qualche
    giorno, al massimo una settimana.

  37. Ip Address: 91.253.239.126

    Buongiorno a tutti , ciao Giorgio 47 e bentornato a scrivere la tua assenza si fa sentire. Capitolo mercato speriamo di avere la rosa al completo già da subito , per i nomi lasciamo lavorare la società

  38. Ip Address: 37.182.8.99

    Bentornato Giorgio . Che Piacere risentirti. Ancora si parla di Lodi. Per lui il diretto interesse di Zeman. Inoltre, non è tramontata la voglia della Samp di portare Bergessio in terra ligure. La speranza che non venga svenduto a nessuno. Attendiamo buone notizie dalla dirigenza etnea per gli uomini in entrata. Speriamo finisca positivamente la telenovela Calaio’.

  39. Ip Address: 2.224.160.29

    Salve raga!

    Ciao Mexxican e Catanese a Napoli! 😉

    Piacere anche a me, finalmente, di scrivere.

    Notavo che la dirigenza rossoazzurra fa shopping in Argentina e altrove e non in Italia.
    Come tutti sappiamo, per dire, un Maicon della Reggina costa molto invece in Sudamerica valgono di meno.

    Buon pomeriggio a tutti!

  40. Ip Address: 82.145.218.208

    Ciao Giorgio, buone vacanze!!!!
    Intanto c’è Escalante a Torre del Grifo che sta facendo le visite!!!!
    La dirigenza però deve lavorare anche sul nostro mercato con giocatori che conoscono La B!!!
    Troppi giovani specialmente argentini di cui si devono ambientare alla fine sono solo un incognita…

  41. Ip Address: 79.52.41.83

    Buonasera a tutti….. Ciao Giorgio, ci vedremo senz’altro…. Penso che tu abbia la mail di Joe….. Fatti dare la mia e poi ci sentiamo per bere un caffè insieme…….come sempre, la fede per il Catania “unisce”!

    Matteo, come stai? Un abbraccio…. come sempre sono d’accordo con te su quanto scrivi…. soprattutto perché aspettiamo sempre l’ultimo momento per fare gli acquisti, con il rischio di ritrovarci con degli scalzacani oppure addirittura senza giocatori in certi ruoli…

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  42. Ip Address: 2.224.160.29

    Salve raga’!

    Ciao matteocifalotu (sono qui per fare il nonno-sitter con mia moglie comunque grazie) e Mongibello ! 😉
    Caro Mongibello, ho il numero del cellulare di joe.
    Gli dico, stasera, che ti da il mio numero di cellulare, va bene cosi?
    Per ricevere le mail devo configurare il PC (che non e’ mio) con Outlook Express ergo ci conviene comunicare con il cellulare.

    D’accordo con voi sui giovani argentini che bisogna che maturino, ma questo attaccante che ci fara’ saltare dalla sedia manco l’ombra si vede.

    Buona serata a tutti.

  43. Ip Address: 79.33.190.210

    buonasera a tutti fratelli dal cuore rossazzurro ciao giorgio CATANIA – Assume i contorni della quasi ufficialità l’arrivo a Catania del centrocampista 19enne Gonzalo Piermateri. Secondo quanto trapela da indiscrezioni vicinissime all’ambiente rossazzurro, sono programmate per il 9 Luglio le visite mediche che precederanno la firma sul contratto. In quanto nato prima del Gennaio 1994, il giocatore sarà inserito nella lista U21.

  44. Ip Address: 79.33.190.210

    L’estate arriva, caldo intenso e bisogno di refrigerio? Ci pensano le freddure di Alter Ego, la rubrica più dissacrante del Web-rossazzurro.

    Detto fatto
    “Solo giocatori funzionali al progetto”, disse Pulvirenti. Qual è il progetto del Catania? Dar la scalata verso la serie A. Chi arriva? E’scalante.. appunto!

    Oggi divorzio
    Prandelli lascia l’Italia.. va in Turchia. Colpo di fulmine: oggi divorzio, domani mi risposo.

    FIGC
    Da Carraro ad Abete, e adesso Tavecchio? Ma quella alla FIGC è una successione o la caccia all’ultimo sopravvissuto?

    Questione di numeri
    Per il prossimo campionato di serie B il Catania dovrà dotarsi di parecchi ragazzi al si sotto dei ventuno anni. Consigli? Meglio un giocatore del 46 che dieci argentini del 93.

    Tormentone
    L’estate2014 ha il suo tormentone. A sorpresa, ‘We are one’, inno del mondiale in brasile, viene scavalcato da un motivetto partito da Catania, titolo: “Calaiò quannu arriva”?

    Amici amici
    A Catania aggiornato il proverbio sugli amici, da ‘amici e vadditi’ ad ‘amici e abbonati’

    Porta un amico
    Nel corso della prima settimana di abbonamenti, i vecchi abbonati del Catania hanno ritrovato amici che non vedevano dalle elementari. Affetto disinteressato..

    Gillet
    Nulla di vero nella trattativa per Gillet. Sarebbe l’ora di darci un ‘taglio’.

    GPS
    Tutte le destinazioni future ipotizzate per Bergessio farebbero impazzire anche il più sofisticato dei GPS.

    Derby di mercato
    Spolli? No. Lodi? No. Bergessio? No! Ne manca un altro ancora e sarà di nuovo Palermo-Catania 0-4!

    Chi segna
    L’operato di Cosentino potrà essere valutato solo a partire da questa stagione? Ok, è un po’ come dire, sul 10-2, ‘chi segna vince..’.

    Massimino
    ‘Pioggia’ di critiche sulla gestione del Massimino in occasione dei concentri di Ligabue. E si sa.. al Massimino il drenaggio non ha mai funzionato.

    Torna a casa
    Barrientos riesce a tornare finalmente al San Lorenzo. A causa di un problema al GPS ha impiegato una stagione intera per ritrovare la strada di casa.

    Salta con noi
    Stefano Farina salta.. da designatore della C a designatore della B. La notizia fa saltare il tifoso rossazzurro dalla sedia. Avverata la profezia: “Salta con noi, Magico Farina” pronunciata dal pubblico del Massimino in occasione di Catania-Inter 0-2.

    Serie B
    Europa in tre anni? Una scommessa da Euro..bet!

    Ahi…
    Ricordate quando Neymar ballava ‘Ai se eu te pego!’ (‘ahhh su ti pigghiu!’, in inglese)? Bene, Zuniga al mondiale pare gliel’abbia suonata..

    M’ama, non m’ama..
    Il Catania è passato dallo sfogliare la margherita a sfogliarela Rosina.. ma per quanto tempo, e ancora? 😆 😆 😆

  45. Ip Address: 79.33.190.210

    CATANIA – Assume i contorni della quasi ufficialità l’arrivo a Catania del centrocampista 19enne Gonzalo Piermateri. Secondo quanto trapela da indiscrezioni vicinissime all’ambiente rossazzurro, sono programmate per il 9 Luglio le visite mediche che precederanno la firma sul contratto. In quanto nato prima del Gennaio 1994, il giocatore sarà inserito nella lista U21.

  46. Ip Address: 2.224.160.29

    Ciao angelo! 😉

    Parziale articolo, copia e incolla da mondo………

    Una squadra di U21 per Pellegrino

    Il Catania che si riunirà il 10 Luglio a Torre del Grifo partirà da alcune delle speranze più incoraggianti emerse durante la scorsa stagione. Ad esempio il portiere Giuseppe Ficara (95), sempre secondo di Frison dopo l’emarginazione di Andujar, il difensore centrale Dragan Lovric(96), in grande evidenza da Gennaio in poi con la Primavera, l’esterno Juan Manuel Ramos (96), giunto anch’egli in inverno, oltre ai ragazzi già tenuti all’esordio in prima squadra come Agatino Garufi (95), centrocampista offensivo, Fabio Aveni (94), Simone Caruso (94) nonché Bruno Petkovic (94), tutti e tre attaccanti dal gol facile. Senza dimenticare Erik Cabalceta (93), regna l’incertezza sul prestito ad un club del Costa Rica, e Maks Barisic (95) esterno offensivo di cui si son perse le tracce dopo lo scambio di prestiti con Boateng (tornato alla base Milan).
    Oltre ai frutti della proprio ‘cantera’, anche se sarebbe più siciliano dire del proprio ‘canteri’, il Catania sta guardando anche il panorama internazionale alla ricerca dei giovani più utili al progetto. Chrapek, per quanto ‘giovane’ non lo è abbastanza da entrare nel computo degli U21, va precisato. Altri ragazzi, rientranti nei parametri anagrafici, sono invece in attesa del doppio passaporto: in serie B non sono tesserabili extracomunitari (salvo particolari cavilli). Nehuen Paz(93), difensore avvistato a far shopping in via Etnea, Gonzalo Escalante (93), centrocampista fotografato in partenza per Fontanarossa, Gonzalo Piermateri (95), altro mediano per cui son già state programmate le visite mediche, son tutti argentini in attesa di provino e documenti buoni per esser tesserati. Nella lista dei convocati per le visite mediche anche il ghanese Odjer (96), nazionale U20 scartato tempo fa da Udinese e Chievo Verona, anch’egli con l’inghippo del passaporto non comunitario.
    Una vera squadra di giovani che attende di misurarsi con le tecniche da ‘marines’ del nuovo preparatore atletico, Gianpaolo Ventrone, e con le richieste tecniche e caratteriali di Maurizio Pellegrino. Non essendoci limite numerico agli U21 tesserabili, l’unico limite – almeno per questa stagione – saranno le sole qualità dei ragazzi in gioco, stavolta davvero, non solo per far numero né per ritirare un premio.

  47. Ip Address: 82.145.217.42

    Ciao pippoo ca tiramu avanti tra Furiari banchi, negozi di piastrelle, negozi di mobili ecc… Ecc….
    E qualche acciacco ca si comincia a sentiri!!!!!!
    Il resto tutto a posto, comu trovu nattimu ti fazzu ncoppu di telefunu………
    Com’è ducu??? Ca pari nvennu fotti, iacqua a tinchite!!!!!

  48. Ip Address: 2.224.160.29

    Notte a tutti!

  49. Ip Address: 91.252.208.247

    Buonanotte a tutti

  50. Ip Address: 82.145.211.111

    Buongiorno a tutti pari!!!
    Altro colpo dicono!?!?!?

    MERCATO: Odjer colpo ghanese per il Catania.
    Anche top club europei erano su di lui
    07-07-2014
    ORE 18.09
    Classe 1996, il centrocampista ghanese
    Moses Odjer, tutta corsa e sostanza dotato di
    un buon tiro dalla distanza, sarà un nuovo
    giocatore del Catania. Il ragazzo, prelevato
    dal Tema Youth, sosterrà i test medici a Torre
    del Grifo. Nei mesi scorsi lo hanno visionato
    persino osservatori di Liverpool, Porto e
    Benfica dopo essersi messo in luce durante i
    Mondiali Under 20. Ci ha fatto un pensierino
    anche l’Udinese e di recente ha effettuato un
    provino con il Chievo.

  51. Ip Address: 82.145.211.111

    MARCELINHO a breve lascia il Brasile,
    direzione Torre del Grifo
    07-07-2014
    ORE 21.05
    Un’operazione brillantemente portata a
    termine nei mesi scorsi dopo il superamento
    del provino sostenuto a Torre del Grifo.
    L’esterno offensivo Marcelinho sarà un’altra
    freccia nell’arco del Catania di Maurizio
    Pellegrino. Trasferimento a titolo definitivo ed
    a costo zero per il giocatore che sta per
    lasciare il Brasile per recarsi di nuovo a Torre
    del Grifo, stavolta non di passaggio ma per
    sostenere le visite mediche di rito prima
    d’iniziare il ritiro vero e proprio in maglia
    rossoazzurra.

  52. Ip Address: 2.224.160.29

    Buongiorno raga’!

    Ciao angelo, matteocifalotu e a tutti. 😉

    Stamattina cielo nuvoloso con pioggerellina e la temperatura e’ fresca.

    Buona giornata a tutti!

  53. Ip Address: 2.224.160.29

    Copia e incolla da La Sicilia del 7 Luglio 2014.

    IL MERCATO ROSSAZZURRO. Pulvirenti e Cosentino accelerano per definire le trattative in corso: presto i nuovi puntelli

    Catania, Escalante
    in dirittura d’arrivo
    E il Parma vuole Lodi

    Nella settimana dell’inizio del ritiro (giovedì c’è il raduno)
    sembra finalmente destinata a sbloccarsi la vicenda Calaiò

    CONCETTO MANNISI ER CASO: ODONTOTECNICO CATANESE IMMORTALATO A NATAL ALLE SPALLE DELLA SEREDOVA
    Non è affatto un caso che il Catania
    stia muovendosi con determinazione
    per puntellare il reparto di mezzo.
    Perché se è vero che, almeno sulla
    carta, il centrocampo su cui lavorerà
    Maurizio Pellegrino nella prossima
    stagione sembra essere già bell’e fatto,
    è pure vero che qualcosa da qui alla
    fine di luglio (e fors’anche dopo…)
    potrebbe cambiare.
    Nonostante qualche momento di
    “depressione”, la trattativa che potrebbe
    riportare Fabian Rinaudo ai
    piedi dell’Etna non è stata ancora abbandonata.
    Ed è chiaro che se lo Sporting
    Lisbona dovesse decidere di lasciar
    partire il ringhioso giocatore argentino,
    beh, le gerarchie in quel settore
    di campo potrebbero clamorosamente
    cambiare.
    Inoltre bisogna verificare quali siano
    le condizioni di Sergio Almiron,
    che lo scorso anno è stato utilizzato
    col contagocce. Se l’ex di Juve, Bari e
    Fiorentina dovesse avere smaltito tutti
    i suoi problemi fisici è evidente che
    la sua conferma sarebbe, specialmente
    in Serie B, un valore aggiunto. Ma se
    il recupero del giocatore non è ancora
    certo, occorrerà puntare anche su
    altri valori, perché la prossima annata
    non sarà una passeggiata. Anzi, si
    tratterà di un campionato duro e logorante
    in cui vincerà chi ne avrà di più,
    motivo per cui serviranno atleti con
    tanta birra in corpo. Magari come il
    giovane polacco Chrapek, già acquistato;
    magari come i giovani sudamericani
    Gonzalo Escalante e Gonzalo
    Augustin Piermateri, che Nino Pulvirenti
    e Pablo Cosentino stanno valutando
    – in effetti pare sia ben più di
    una valutazione…. – di portare a Catania.
    Escalante potrebbe essere già nel
    gruppo quando si inizierà il ritiro,
    mentre per Piermateri la cosa dovrebbe
    andare un po’ più per le lunghe.
    Intanto, sempre per rimanere in
    quella… zona di campo, proseguono le
    lusinghe di alcune squadre di Serie A
    nei confronti di Ciccio Lodi. Il ragazzo
    napoletano ha sempre detto di volere
    restare in rossazzurro e di non avere
    intenzione alcuna di trasferirsi a Palermo,
    dove l’accoppiata Zamparini-
    Iachini era e forse sarebbe ancora disposta
    ad accoglierlo ad occhi aperti.
    Adesso, però, si sarebbe fatto sotto il
    Parma e questo, anche in considerazione
    degli obiettivi ambiziosi della
    società ducale (al di là
    dei momenti di
    sconforto vissuti dal
    proprio presidente,
    Tommaso Ghirardi),
    potrebbe un po’ cambiare
    le cose. Lo vedremo
    nei prossimi
    giorni.
    Insomma, come
    detto in premessa,
    non è affatto un caso
    che il Catania stia
    muovendosi con determinazione
    per puntellare
    il reparto di
    mezzo.
    Per quel che riguarda
    le altre trattative,
    questa – anche perché
    il giorno dell’inizio del
    ritiro di avvicina (raduno
    giovedì, al lavoro da
    venerdì) – dovrebbe essere la settimana
    di Emanuele Calaiò. Pare che
    tutti i tasselli stiano andando al loro
    posto e che l’«arciere» palermitano
    sia ormai prossimo a trasferirsi a Torre
    del Grifo.
    Più lunga la trattativa che dovrebbe
    portare ad Alessandro Rosina, il quale
    ha già manifestato il suo gradimento
    per questa destinazione, ma che
    deve attendere come finirà la “vicenda
    Siena”.
    Un’attesa che interessa non poco
    anche il Catania, che potrebbe risparmiare
    un bel gruzzoletto per l’acquisto
    del calciatore. Una parte di questo
    denaro finirebbe nelle tasche di Rosina,
    è evidente, ma il risparmio per la
    società ci sarebbe comunque, che con
    l’ex di Siena e Torino aumenterebbe il
    proprio potenziale nella rincorsa che
    dovrà concludersi con il ritorno nella
    massima serie.

  54. Ip Address: 2.224.160.29

    PERSONAGGIO PER CASO: ODONTOTECNICO CATANESE IMMORTALATO A NATAL ALLE SPALLE DELLA SEREDOVA

    «Così ho portato il rossazzurro
    sugli spalti degli stadi brasiliani»
    BEACH SOCCER: ETNEE A PASSO DI CARICA VERSO LE FINALI DI CATANIA
    DomusBet: derby vinto da… rullo compressore
    Canalicchio sogna. La squadra di Mario Giuffrida travolge il Casagiove e punta con decisione la Final Eight
    Se era in incognito, ha dovuto per forza di cose ammettere
    di essere in Brasile a seguire i Mondiali di calcio. Le
    telecamere di SkySport, infatti, lo hanno “pizzicato”
    durante Italia-Uruguay e in un istante la sua foto con addosso
    la maglia rossazzurra del Calcio Catania, alle
    spalle della bellissima Alena Seredova, è finita sui social
    network. Nicola Sanfilippo è un giovane medico odontoiatra
    che fa la spola fra i suoi due studi di Catania e Milano,
    ma che a metà giugno ha deciso di staccare, partire
    per il Brasile ed assistere al Mondiale coniugando vacanze
    e passione. Lui che è tifosissimo del Catania, ed ex
    calciatore della Coordiner Catania Calcio a 5.
    «E’ stata un’ esperienza fantastica – racconta a poche
    ore dal rientro – peccato per il risultato calcistico negativo.
    Il Brasile è una terra meravigliosa e i brasiliani sono
    un popolo fantastico: l’allegria regna sovrana. Il momento
    più bello è stato cantare l’Inno di Mameli e sentirsi
    parte, nel bene e nel male, di questa nazione».
    Il destino ha voluto che il suo posto a sedere all’Arena
    Das Dunas di Natal fosse proprio alle spalle di Alena
    Seredova, e così l’immagine di questo ragazzo con addosso
    la maglia del Calcio Catania ha fatto il giro del
    mondo.
    «Penso che il Catania abbia tutte le carte in regola per
    fare un campionato da prima della classe in Serie B –
    spiega – La squadra era valida anche l’anno scorso, ma
    purtroppo i problemi dello spogliatoio hanno portato alla
    retrocessione. La società ha fatto grandi cose in tutti
    questi anni, e poi può capitare una stagione fallimentare.
    Non dobbiamo dimenticare le grosse emozioni che
    ci ha regalato, su tutte la vittoria 0-4 contro il Palermo.
    Da brividi. Hanno scritto per sempre la storia di una città
    intera. Una storia che non è ancora finita. Altroché… ».
    ANDREA CATALDO

  55. Ip Address: 2.224.160.29

    IL RAGAZZO DI CALATABIANO
    Garufi, tutto
    in un giorno
    la maturità
    e il raduno
    NUNZIO CURRENTI
    Sergio Garufi non dimenticherà di certo
    il 10 luglio. Un doppio appuntamento,
    prima a scuola per la maturità scientifica
    al “Leonardo” di Giarre e poi, in
    serata, a Torre del Grifo, per l’inizio del
    ritiro con il Catania. Un traguardo importante,
    quello del diploma, che segnerà
    la fine di un lungo percorso iniziato
    nel 2006, quando a soli 11 anni, da
    Calatabiano, iniziò a giocare nel Catania.
    «Sono felice che si concluda la
    scuola perché conciliare lo studio con il
    calcio è stato davvero pesante. Vivo
    questa vigilia in modo tranquillo. Sarà
    una giornata che non scorderò anche
    perché in queste settimane attendevo
    con ansia la telefonata dalla società per
    iniziare il ritiro e quel giorno è arrivato
    ».
    Un premio ai sacrifici di questi anni.
    «Eccome, basti pensare
    che le mie giornate erano
    ormai diventate le stesse.
    Mio padre Vincenzo, dopo
    la scuola, mi accompagnava
    da Calatabiano a Catania
    in auto. Tutti i giorni. E
    quando non poteva c’era
    mio nonno a sostenermi.
    La mia famiglia è stata
    straordinaria. E questo momento
    lo dedico a loro.
    Quest’anno, avendo preso
    la patente, tutto è stato più
    facile».
    Lei è un modello di come
    un giovane possa realizzare
    il proprio sogno di
    calciatore, credendoci e
    lavorando sodo.
    «Non ho avuto mai orari.
    Discoteche? Non di certo.
    Uscite con gli amici? Incompatibili
    con le mie giornate, se non
    nei periodi di vacanza. Ho voluto giocare
    a calcio. Proprio l’altro giorno rivedevo
    un video di come a tre anni, calciavo
    il pallone».
    Qual è il suo ricordo più immediato
    dell’esordio in A?
    «Pellegrino mi chiede di riscaldarmi.
    Mancava solo un cambio alla fine. Prima
    di entrare s’infortuna però Monzon.
    Pensavo, non essendo un esterno difensivo,
    che avrebbe fatto entrare Biraghi.
    Invece, è toccato a me. Cinque minuti
    che non scorderò mai».
    Aveva già esordito in Coppa Italia con
    il Siena.
    «Giocai uno spezzone, quanti ricordi
    in quella partita. Ricevetti alla fine molti
    complimenti. Ma non mi sono mai
    esaltato. Siamo ancora all’inizio».
    L’11 luglio comincia una nuova ed
    esaltatante esperienza.
    «Voglio giocarmi tutte le mie carte
    per restare a Catania e partecipare al
    prossimo campionato di Serie B. Darò il
    massimo per ricambiare la fiducia di
    Pellegrino, consapevole che sarà dura».
    Nella sua Calatabiano ha ottenuto risultati
    importanti Santo Torre, oltre
    150 partite da professionista.
    «E’ nato un rapporto di amicizia, mi
    segue sempre e, soprattutto, vista la
    sua esperienza mi da consigli importanti
    ».
    Nei giorni scorsi la scuola calcio del
    suo comune le ha dedicato una festa.
    «Che emozioni, i bambini mi hanno
    chiesto tante cose. E mi hanno detto di
    volere seguire le mie orme. Ho risposto
    che serve una predisposizione al sacrificio
    e avere le idee chiare».
    In Primavera lei è stato un leader, soprattutto
    l’anno scorso.
    «Sono emerso nelle difficoltà che abbiamo
    affrontato. Non è stato facile,
    ma sono cresciuto. Pulvirenti per me è
    un secondo padre, mi ha allenato 5 anni.
    Ci comprendiamo con uno sguardo».
    Per risalire subito in A quale strada
    dovrà seguire il Catania?
    «Lavorare molto dal primo all’allenamento.
    Correre dal primo all’ultimo
    minuto. Ci sono le condizioni per tornare
    nella Massima Serie».
    Chi l’ha colpita in prima squadra?
    «Per personalità e carattere, forza,
    mi ha impressionato Rinaudo. Spero
    che il Catania riesca a confermarlo».
    Per questo giovane calciatore, a caccia
    di sogni, arriva il momento della
    verità. Lui, piedi ben piantati per te, è
    pronto a giocarsela

  56. Ip Address: 37.101.217.125

    Buongiorno a tutti è tornato a scrivere Giorgio 47 e arrivano le buone notizie fronte calcio mercato

  57. Ip Address: 82.145.211.34

    CATANIA, Calaiò arriva stasera: firmerà un
    biennale
    08.07.2014 10:22 di Marco Carmanello
    Twitter: @marcocarmanello
    © foto di Daniele Buffa/Image Sport
    Catania-Calaiò: ci siamo. L’arrivo del
    centravanti palermitano ai piedi dell’Etna è
    infatti previsto per stasera. L’ex Napoli, Siena
    e Genoa, tra le altre, si trasferisce a titolo
    definitivo e firmerà per il sodalizio di via
    Magenta un contratto biennale con opzione
    per il terzo.

  58. Ip Address: 2.224.160.29

    Ciao Mexxican! 😉

  59. Ip Address: 2.224.160.29

    CATANIA, Calaiò arriva stasera: firmerà un biennale
    08.07.2014 10:22 di Marco Carmanello Twitter: @marcocarmanello
    © foto di Daniele Buffa/Image Sport

    Catania-Calaiò: ci siamo. L’arrivo del centravanti palermitano ai piedi dell’Etna è infatti previsto per stasera. L’ex Napoli, Siena e Genoa, tra le altre, si trasferisce a titolo definitivo e firmerà per il sodalizio di via Magenta un contratto biennale con opzione per il terzo.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu