Barrientos, Cabalceta, Monzon e Spolli in gruppo

 Scritto da il 20 novembre 2013 alle 18:36
Nov 202013
 

Catania

Dopo aver recuperato Peruzzi e Plasil, il Catania ritrova in allenamento altri quattro calciatori, in occasione della doppia seduta odierna.  Notizie positive sottolineate dal commento di mister De Canio: “Sono molto soddisfatto – spiega l’allenatore rossazzurro – perché siamo riusciti a ridurre, in sicurezza, i tempi di recupero dagli infortuni di molti calciatori, grazie al contributo ed all’applicazione di tutti i grandi professionisti a disposizione: da una parte i nostri medici, massaggiatori e fisioterapisti; dall’altra i preparatori atletici, con il professor Petralia che si è aggregato allo staff. La metodologia di recupero dei giocatori, appena ridefinita, esalta inoltre la qualità del nostro Centro di Riabilitazione, con macchinari e protocolli sanitari all’avanguardia, supporto fondamentale anche per monitorare quotidianamente i progressi dei convalescenti”. In mattinata, la squadra ha lavorato in palestra; nel pomeriggio, concluso il riscaldamento tecnico, esercitazioni in fase difensiva, pressing e partitella su metà campo, seguita da una breve sessione di stretching. Defaticamento e rigenerazione per Andujar, Gyomber e Tachtsidis, rientrati oggi. Corsa a bordo campo per Bergessio e Boateng. In palestra Izco e Bellusci. In serata, l’arrivo di Biraghi.

 

  13 Commenti per “Barrientos, Cabalceta, Monzon e Spolli in gruppo”

  1. Ip Address: 79.4.15.37

    E vvai!!!! bravo al nostro staff medico era ora 😀 😀
    Basta non accelerare troppo i tempi altrimenti si acciaccano di nuovo 😉

  2. Ip Address: 95.245.219.17

    Buonasera raga’!!!
    Esatto, joe (ciao)!!! 😀

    Notte a tutti!!! 😆

  3. Ip Address: 72.226.121.41

    Oggi parlavo con mio fratello Nino xia SKYPE e il discorso e’ caduto su Maran.Dicevamo che l’allenatore dei record non solo e’ stato sostituito ma e’ stato dimenticato del tutto.Nessuno ne parla,ne” bene ne’male e sembra proprio che non abbia mai allenato la nostra squadra.E’ incredibile come colui che era considerato uno dei pretendenti principali alla panchina d;oro,sia finito cosi’ tristemente nel dimenticatoio.Si,nel calcio contano solo i risultati ma le persone dovrebbero essere trattate con maggiore considerazione.Sono sicuro che il buon Rolando trovera’ l’anno prossimo un’altra panchina e dimostrera’ il suo valore di tecnico serio e preparato.A proposito,dimenticavo di mettere in rilievo che difficilmente il CATANIA potra’ superare il record di punti conquistati con l’allenatore in questione.SEMPRE FORZA CATANIA

  4. Ip Address: 95.245.222.46

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao Angelo e Salvatore!!! 😀

    Salvatore purtroppo per gli allenatori se non fai punti ti cacciano in qualunque squadra di calcio parte del mondo.

    Buona giornata a tutti!!! 😆

  5. Ip Address: 95.235.41.45

    buongiorno a tutti fratelli dal cuire rossazzurro ciao joe giorgio e tuttu u restu da cumacca finalmente buone notizzie sul campo degli acciaccati forza catania sempre 😆 😆 😆

  6. Ip Address: 95.235.41.45

    dal cuore mannaggia :incavolato: :incavolato:

  7. Ip Address: 79.49.161.95

    Maran in questa stagione ha commesso degli errori nella preparazione e nell’avere forzato la mano con recuperi affrettati che hanno peggiorato la situazione (vedi Izco che ancora risulta infortunato per una lesione alla caviglia non curata adeguatamente).
    Tutte le stupidaggini sulla soglia del dolore etc.etc. hanno determinato una serie di infortuni allucinante.
    Nello sport in genere se non si sta bene bisogna fermarsi e basta.
    Il buon Maran non ha creduto nell’utilizzo dei giovani che gli avrebbero consentito il recupero definitivo dei titolari.
    Questi errori in un campionato importante come la serie A determinano sempre l’allontanamento dell’allenatore.
    In ogni caso i tifosi catanesi lo ricorderanno sempre per lo splendido campionato dell’anno scorso.
    Sempre forza Catania.

  8. Ip Address: 79.41.187.250

    finalmente…ora possiamo giocare sul serio 8) 🙂

  9. Ip Address: 79.49.161.95

    Purtroppo quando gli infortunati rientrano in gruppo non vuol dire che sono subito disponibili a giocare in campionato, nel migliore dei casi occorrono ancora un paio di settimane per il rientro da titolare.
    Ad ogni buon conto, ritengo che il periodo delle vacche magre stia per finire.
    Sempre forza Catania.

  10. Ip Address: 95.235.41.45

    La sfida contro il Torino si avvicina. Le belle notizie che accompagnano il percorso del Catania verso l’Olimpico incoraggiano ma avranno un senso solo se domenica arriverà un risultato positivo. Le scelte possibili aumentano, in attacco De Canio continuerà a puntare su Lopez. Al rendimento dell’attaccante, decisivo contro l’Udinese, è sempre più legato quello della squadra.

  11. Ip Address: 95.235.41.45

    Si è sbloccato e ha dato la prima vittoria a De Canio Pronto a dare slancio al peggior attacco della serie A

    “Pian piano la barca va. La cura De Canio comincia a dare i primi frutti e il Catania sta raddrizzando la sua rotta per navigare su un mare più calmo che la conduca verso il porto della salvezza. E magari anche oltre, ascoltando i buoni auspici del presidente Pulvirenti. Uno alla volta stanno rientrando anche tutti gli acciaccati. Dopo Plasil e Peruzzi che hanno ripreso ad allenarsi in gruppo martedì, ieri sono stati Barrientos, Calbaceta, Monzo e Spolli ad aggregarsi al resto della truppa. «Sono molto contento – ha spiegato De Canio sul sito ufficiale del club – perché siamo riusciti a ridurre, in sicurezza, i tempi di recupero degli infortunati, grazie al contributo e all’applicazione dei professionisti a disposizione del nostro centro di riabilitazione ». Bottino dimezzato Il nodo che ancora non è stato sciolto però riguarda l’astinenza da gol. Quello del Catania è infatti il secondo peggior attacco del campionato con appena 8 gol in 12 partite (solo il Chievo, ultimo in graduatoria, ha fatto peggio, 7). Se prendiamo a paragone la scorsa stagione salta subito all’occhio la notevole differenza di reti alla stessa giornata. I gol dopo 12 turni erano infatti 15, appena uno in meno del doppio di quelli attuali. Così come il posto era l’ottavo, lo stesso che poi la formazione di Maran confermò a fine stagione. Il capocannoniere era Gomez con 4 centri, seguito dalla coppia BergessioLodi con 3; poi c’era Barrientos con 2; chiudevano con 1 Spolli, Marchese e Castro.

  12. Ip Address: 95.235.41.45

    TORINO – CATANIA
    TOMMASI
    IANNELLO – VIVENZI
    IV: FAVERANI
    ADD1: PERUZZO
    ADD2: OSTINELLI

  13. Ip Address: 95.235.41.45

    Dopo un inizio difficile, il centrocampista greco Panagiotis Tachtsidis ha iniziato ad ingranare. Buone prestazioni condite dalla solita grinta. Il giocatore è intervenuto in conferenza stampa a Torre del Grifo per rispondere alle domande dei giornalisti. Questi le sue parole raccolte da Itasportpress:

    La fiducia di De Canio? Io stavo bene anche con Maran. Con De Canio c’è più cattiveria, più forza. Abbiamo più fiducia. Movimenti nuovi? Non è cambiato nulla.

    Grecia al Mondiale? Io, al momento, penso al Catania. E’ un pensiero in meno quello del Mondiale, ma adesso sono concentrato in quest’avventura.

    Giocare un po’ più avanti? Il mio ruolo è quello che faccio adesso, ma faccio quello che mi dice il mister.

    Un giocatore in cui mi rivedo? Beh, Pirlo, vorrei essere come lui.

    Torino? E’ una squadra come la nostra, una partita che possiamo vincere.

    Un giocatore con cui ho legato di più? Siamo tutti insieme all’interno dello spogliatoio. Siamo tutti uniti, il gruppo è compatto e grazie a questo possiamo uscire.

    Cosa posso migliorare? Mi sono piaciute le ultime mie cinque partite, peccato per l’inizio dove potevo fare meglio.

    L’appuntamento con il gol? Beh, mi manca, ma spero che la squadra vinca piuttosto che fare goal.

    Paragone con Lodi? Non mi è mai piaciuto. Non si può fare un discorso del genere perché lui è stato molto più tempo di me con i rossazzurri, io sono qui solo da cinque mesi. 😀 😀

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu