BRESCIA-CATANIA: LE PAGELLE

 Scritto da il 10 maggio 2011 alle 07:42
Mag 102011
 

MISSIONE COMPIUTA.

Andujar – 6 : Conferma una maggiore e attiva collaborazione con i compagni facendosi sentire quando chiama la palla, buona un’uscita sui piedi di Eder. Si potrebbe dire per il resto normale amministrazione, però un tentennamento su un cross in area rossazzurra e il gol preso da Diamanti, dove non sembra esente da colpe, non fa alzare il voto che rimane nella sufficienza.

Potenza – 6,5 : Non fosse stato per il gol sbagliato, fotocopia di Lazio-Catania 1-1 dello scorso anno, sicuramente sarebbe stato un rientro ottimale. Dopo un lungo periodo di assenza dalle gare agonistiche, il terzino destro del Catania, offre una prestazione dignitosa, presidia con attenzione la sua zona di competenza chiudendo con precisione sugli avanti e centrocampisti del Brescia che a turno si presentavano dalle sue parti, preziosa anche la collaborazione con Biagianti. Nonostante le proteste bresciane sul presunto fallo di mano, bene fa Orsato a non fischiare il penalty, perché la palla prima sbatte sulla gamba e poi sul braccio, perciò come direttiva A.I.A. da non punire.

Silvestre – 7,5 : Il capitano rossazzurro ci ha preso gusto nell’andare a rete, preciso e puntuale piomba nell’area avversaria e si fa trovare pronto sulla traiettoria disegnata da Gomez e porta in vantaggio il Catania. Nel suo ruolo giganteggia sia dentro l’area rossazzurra che nelle chiusure fuori dal perimetro di competenza mettendo un’impronta indelebile sulla vittoria della squadra etnea.

Spolli – 6,5 : Qualche piccola sbavatura nella prima frazione di gara in qualche rinvio sbilenco, però rimane concentrato e attento, soprattutto nella ripresa, assieme al connazionale Silvestre mettono la museruola a Caracciolo, che non si è mai visto,ed Eder, anche lui ha sbattuto sul muro della difesa etnea,pure Jonathas al suo ingresso ha tentato in tutti i modi di impensierire i due centrali del Catania, ma con scarsi risultati.

Capuano – 6,5 : l’esterno di sinistra napoletano sta dando continuità alle buone prove fornite dal suo rientro, se si esclude la prima apparizione in venti minuti dopo il lungo stop per infortunio. Prima Diamanti, poi Baiocco e anche Zambelli cercano varchi nella sua zona per cercare di sfondare la retroguardia del Catania, ma grazie anche alla preziosissima collaborazione di Gomez, Ciro sfodera una gara tutta attenzione e agonismo, seppure riceve una botta a l’occhio destro che subito viene evidenziata da un’evidente ematoma rimane in campo compatto con tutto il reparto e in certe occasioni non disdegna qualche puntata in appoggio a Gomez.

Biagianti – 6,5 : Il suo rientro dà smalto e fosforo al centrocampo del Catania, Simeone lo piazza vicino a Carboni nel centro destra, i due formano una bella accoppiata si potrebbe dire il braccio e la mente della metà campo etnea. Dalle sue zone per buona parte del primo tempo staziona Baiocco e ne nasce un bel duello, però l’ex rossazzurro non trova spazi, Biagianti prevale nello scontro, tanto che Iachini sposta Baiocco nel lato opposto. Il fiorentino sembra recuperato del tutto, si vede come mette la gamba in qualche tackle con gli avversari, nel finale accusa un po’ di stanchezza e viene rilevato da Izco. Si dice che sarà il capitano della squadra a partire dal prossimo campionato, allora questa è più che una garanzia per il futuro.

Carboni – 6,5 : Come al solito il vichingo del Catania si piazza davanti alla difesa e morde le caviglie agli avversari. Diamanti non trova mai i tempi e gli spazi per affondare nella retroguardia del Catania, Carboni ne limita il raggio d’azione e in alcune occasioni gli sradica il pallone dai piedi con caparbietà e cattiveria agonistica, stessa sorte per gli altri centrocampisti delle rondinelle. Riesce anche a mettere la ciliegina sulla torta con un salvataggio a portiere battuto su un intervento di Baiocco.

SCHELOTTO – 6,5 : L’ex cesenate ha il compito di interagire con Biagianti e dare una mano a Potenza, nel primo tempo rimane un po’ bloccato e non riesce a spingere come da par suo. Sbloccato il risultato trova più spazi nelle ripartenze e soprattutto nel secondo tempo cambia finalmente atteggiamento, aziona la sua velocità e mette in seria difficoltà Berardi, anche per lui gara attenta e giudiziosa.

RICCHIUTI – 6,5 : Il tipo di tattica che richiedevano i dettami del tecnico forse non si sono sposati alla perfezione con le sue caratteristiche, si sposta per tutto il cerchio di centrocampo e attacca i portatori di palla del Brescia. In fase di costruzione si vede poco però riesce a dare il suo contributo. Nella ripresa forse il caldo gli fa perdere un po’ di smalto, Simeone lo sostituisce con Lodi.

BERGESSIO – 7 : Non fa rimpiangere il collega Lopez, sfodera una prestazione di alto livello. Fa reparto da solo creando spazi e corridoi in mezzo a tutta la difesa avversaria, i due centrali delle rondinelle, Zoboli e Bega,ne perdono ben presto le tracce. Il centravanti rossazzurro difende bene i palloni sui rinvii di Andujar e della difesa del Catania, riesce a fare salire la squadra e si vede anche in fase di copertura, sigla il gol dello 0-2 chiudendo quasi del tutto la gara, la sua prestazione si può definire di alto rango tecnico e agonistico.

GOMEZ – 7,5 : Il suo ottimo stato di forma è sotto gli occhi di tutti. In qualche circostanza esagera nel tenere palla ma questo fa parte dell’essere sud americano. In compenso nei 90” di gioco contro il Brescia, fa venire il mal di testa ai suoi avversari, sguscia da tutte le parti con i suoi dribbling, rientra in fase di copertura sradicando palloni importanti dai piedi dei biancazzurri. Illumina in più occasioni le ripartenze del Catania fornendo assist da manuale, mette il pallone sui piedi di Silvestre che si concretizza nel primo vantaggio rossazzurro. Nella ripresa toglie e difende la palla rubata a centrocampo a Hetemaj e serve a Bergessio una verticalizzazione al bacio per il raddoppio della squadra etnea.

LODI – 6 : Entra al posto di Ricchiuti e mette ordine a centrocampo, gestisce alcuni palloni con geometrie di qualità e sicurezza da veterano. Lanzafame, forse irritato dalla sicurezza del centrocampista rossazzurro, gli piomba da dietro facendogli un fallo inutile che gli costa l’espulsione. Vuoi o non vuoi, lo zampino sulle vittorie del Catania lo mette sempre.

IZCO – S.V. Subentrato nel finale a Biagianti,non ha il tempo per mettersi in mostra.

MAXI LOPEZ – S.V. Stesso discorso fatto per Izco, troppo poco il tempo in campo per essere giudicato.

SIMEONE: 7 – Tatticamente imposta una gara che esteticamente magari non vincerà l’oscar dello spettacolo, però potrebbe vincere quello della concretezza. Giusta mentalità per la finalità del risultato, non sbaglia niente nel fare approcciare i suoi ragazzi alla gara. Trasmette la giusta importanza della partita e i giocatori lo seguono alla lettera. Imposta un 4-2-3-1, (4-5-1 in fase di non possesso) mantenendo la squadra bassa e affidandosi a ripartenze veloci e ficcanti con i due esterni Schelotto e Gomez e con due centrocampisti, Ricchiuti e Biagianti, che sanno dare qualità alla manovra rossazzurra. Inizialmente può avere creato qualche dubbio l’assenza di Lopez relegato in panchina ma i fatti gli hanno dato ragione, Bergessio lo ricambia ampiamente della fiducia riposta dal tecnico. Anche l’impiego dal primo minuto di Biagianti, che inizialmente sarebbe potuto sembrare un po’ avventato,si è rivelato azzeccatissimo. Simeone riesce a portare a termine il suo obiettivo minimo, la salvezza, anche se si è dovuto aspettare il risultato del derby della lanterna. Adesso nelle restanti due partite ha un compito fondamentale, non fare abbassare la tensione dei giocatori e cercare di concludere il campionato facendo quanti più punti è possibile. Roma e Inter non sono clienti facili ma il Catania ha dimostrato in passato di essere capace di tutto, soprattutto contro la Roma, per i tifosi rossazzurri è un appuntamento da vincere.

  28 Commenti per “BRESCIA-CATANIA: LE PAGELLE”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti….

    belle pagelle per tutti, Se le meritano….. bravi ragazzi e forza catania.

  2. Ip Address: 88.66.45.24

    buona disamina voti giusti

  3. Ip Address: 88.66.45.24

    e per il prossimo campionato
    vorrei dei giocatori che si riconoscano nei nostri colori
    una salvezza tranquilla magari qualcosa di più e se possibile prezzi di abbonamento ridotti e inutile insistere i cristiani a Catania nà’atunu ndì l’oru
    mi pare che si chiaro
    Amo Catania e il Catania

  4. Ip Address: 212.195.241.127

    Questo fara’ piacere a Lux

    Catania, Silvestre: “Felice per il gol. Futuro? Lascio Catania solo se…”
    08.05.2011 18.02 di Gianluca Grasso articolo letto 902 volte

    Il difensore del Catania, Matias Silvestre ancora una volta è stato decisivo per la squadra etnea con il suo gol su palla inattiva al Brescia. La sesta marcatura stagionale è fondamentale in ottica salvezza. In esclusiva ai microfoni di Itasportpress l’argentino nella mix zone del Rigamonti giudica la gara contro il Brescia.”Questa vittoria l’ aspettavamo da tempo ed è arrivata nella partita forse più importante.Sono contento per il gol, sinceramente non mi aspettavo di collezionare tante reti in questa stagione, spero di continuare fino alla fine. Il prossmo anno? Potrei lasciare il Catania solo se la mia cessione possa essere un bene per la società. Comunque adesso penso alle ultime due gare, sono due palcoscenici importanti da onorare al meglio

    E Gomez

    Catania, Gomez: “Con Roma e Inter stesse motivazioni di Brescia”
    08.05.2011 18.17 di Gianluca Grasso articolo letto 209 volte

    E’ stato decisivo per il secondo gol del Catania, il laterale “Papu” Gomez. Ai microfoni di Itasportpress l’argentino racconta la gara contro il Brescia. “Ottenere tre punti fuori casa ci voleva proprio per chiudere il discorso salvezza. Questa vittoria ci dà fiducia perchè ci aiuta a credere nelle nostre posibilità. Loro avevano preparato bene la partita, avevano un folto centrocampo e puntavano a rilanciare per Caracciolo. Ma abbiamo tenuto bene il campo e poi li abbiamo puniti con Bergessio. Non vedo l’ora di giocare con Roma e Inter, anche con la salvezza in tasca le motivazioni non mancheranno”.

    e Biagianti

    Catania, Biagianti: “Bene il mio rientro. Futuro? Resto qui al 100%”
    08.05.2011 18.12 di Gianluca Grasso articolo letto 339 volte

    E’ tornato in campo dopo un lungo stop il centrocampista del Catania, Marco Biagianti. Questo il suo commento sulla prestazione dei rossazzurri a Brescia. “Sono soddisfatto per come ho giocato, anche se avevo ancora un po’ di timore dopo 5 mesi di assenza. Contento anche per il risultato, credo che la nostra stagione poteva essere ancora più rosea. E’ stato un anno difficile e spero che ciò ci serva per il futuro. Oggi comunque era più complicato per i nostri avversari, che erano obbligati a vincere e avevano più pressione. L’anno prossimo dove sarò? Al Catania certo al 100%”.

    Penso Lux che l’inizio e buono….e poi ancora come dice Gomez non è finita
    vedi che gioia eliminare la Roma :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Per le pagelle sono d’accordo su tutto 😀 😀 😀

  5. Ip Address: 95.247.147.197

    Buongiorno a tutti gli amici del sito,Vittorio, sull’evidenziaone della mezza papera di Andujar magari ricordavo male,in questi due giorni ho avuto poco tempo,perciò ho letto velocemente e scritto pochissimo.Mongibello non penso che in futuro darò molti pronostici,di solito non ci azzecco quasi mai :mrgreen: :mrgreen: ,però per la trasferta di Brescia,non sò perchè ma sentivo che la squadra ce l’avrebbe fatta,mio figlio ha vinto 140 €.Adesso spero che ci possano regalare la vittoria contro ROMA LADRONA!!! 😡 😡

  6. Ip Address: 95.247.147.197

    N.B. 😳 😳 😳 evidenziazione e non l’obrobrio che ho scritto sopra…. 😳 😳

  7. Ip Address: 212.195.241.127

    Ciao Beppe
    Era solo per ridere, io che lo difeso sempre a spada tratta, una volta che…… :mrgreen: :mrgreen:

  8. Ip Address: 88.66.47.53

    bè le dichiarazioni d’amore fanno parte del gioco
    alla fine contano i fatti i fatti dicono che la società punta alle plusvalenze dunque questo i giocatori lo sanno e si adequano ma sintomatico e il fatto per esempio che gli allenatori che vengono a Catania non possano legarsi al progetto ma bensì appena hanno fatto bene da noi ci usino come trampolino di lancio per altri pensano loro più prestiggiosi lidi
    e veramente e avvilente seguire questo tran tran come se Catania come città non contasse nulla . e su questo mi trovo d’accordo con il direttore quando dice che chi viene a Catania la deve considerare come un punto di arrivo e non come un punto di transito speriamo che il sesto campionato di fila in serie a faccia cambiare piano piano idea a qualcuno speriamo

  9. Ip Address: 95.247.147.197

    Ciao Vittorio,è sempre meglio farsi una risata 😉 che fa bene alla salute :mrgreen: :mrgreen: anzi,ora che si è raggiunta la salvezza,possiamo sbizzarrirci a fare il nostro calcio mercato,che è ben diverso da quello che farà la società,però a volte qualcosa riusciamo a indovinare anche noi tifosi….

    ITASPORTPRESS: Catania, dopo la salvezza sarà solo calciomercato. I nomi di possibili nuovi rossazzurri
    10.05.2011 10:25 di Andrea Calcerano

    Archiviata la bella quanto importante vittoria contro il Brescia, servita sia ad ottenere la salvezza aritmetica che per sfatare il tabù trasferta di cui da tempo soffriva il Catania, la dirigenza etnea si prepara a tre mesi infuocati di calciomercato. L’amministratore delegato Pietro Lo Monaco avrà l’arduo compito di costruire una squadra competitiva per conquistare il sesto “scudetto” consecutivo chiamato salvezza. Il dirigente etneo ha già anticipato che stavolta non commetterà l’errore della scorsa sessione di mercato quando con fermezza respinse le offerte arrivate da club europei per Lopez, Silvestre, Llama e Biagianti e altri giocatori della rosa.

    Come agirà dunque il Catania in sede di calciomercato?

    Cessioni- Molte saranno le cessioni, sempre che vi siano offerte adeguate al valore del giocatore e alle richieste della dirigenza etnea. Molti rossazzurri sono finiti sui taccuini dei più grandi club, vedi Maxi Lopez, Silvestre, Alvarez, Andujar e Spolli. Lo Monaco ha ammesso che potrebbe rinnovare l’organico portando una ventata di “italianità” più giovani di qualità che avranno sicuramente voglia di mettersi in luce nel massimo campionato italiano. La strategia sarà la solita: formula già rodata dalla dirigenza comprando a “uno” e vendendo a “dieci”, ottenendo plusvalenze importanti ai fini di un bilancio sempre più in attivo. Altra possibilità in chiave mercato sarebbe quella di tenere qualche pezzo pregiato (Lopez?) in caso di offerte basse e aggiungere qualche innesto di qualità per puntare all’Europa.

    Futuro allenatore- La squadra che si presenterà ai nastri di partenza nel prossimo mese di agosto per il sesto campionato di serie A molto probabilmente avrà un nuovo allenatore in panchina. Via Simeone che avrebbe deciso (consensualmente con la società) di cambiare aria (Madrid?) e porte aperte a Dario Marcolin, giovane tecnico deciso a tornare ai piedi dell’Etna per iniziare l’avventura da “primo” nel massimo campionato dopo l’esperienza da secondo di Mihajlovic. Ma alla voce mister, nella lista dell’ad Pietro Lo Monaco trovano spazio anche Davide Ballardini, che lascerà il Genoa, e Gigi De Canio attualmente allenatore del Lecce. Minori chance per Lerda, Sensini e Beretta.

    Il borsino della panchina: Marcolin 40%, Ballardini 25%, De Canio 20%, Lerda 5%, Sensini 5%, Beretta 5%.

    Giocatori-Tra i sicuri partenti ci sono il portiere Andujar verso il Boca, il “secondo” Campagnolo, Carboni, che tornerà in Argentina al Lanus o all’Independiente, Schelotto all’Atalanta, Ledesma, Terlizzi (contratto in scadenza a giugno) e Silvestre Fiorentina o Lazio.

    Tra gli incerti spazio a Izco, Alvarez, Augustyn, Bellusci, Potenza, Pesce (verso il Novara), Morimoto, Bergessio e Maxi Lopez.

    Restano al 99% invece: Biagianti, Llama, Kosicky, Lodi, Martinho, Ricchiuti, Sciacca, Gomez, Sciacca, Capuano, Marchese e Spolli.

    Gli acquisti probabili dal Sudamerica- Giorno 20 maggio, probabilmente dopo l’inaugurazione di Torre del Grifo Village, l’ad Pietro Lo Monaco andrà in Sudamerica per il suo consueto viaggio per chiudere almeno tre operazioni. Nel mirino ci sono due giovani brasiliani sconosciuti ai più (e il 23enne Edenilso dello Juventude) e tre colpi veri in Argentina (Galeano, Yacob, Menseguez, Paglialunga, Braghieri o Pavone). Per il ritorno di Barrientos c’è tempo contrattualmente fino al 30 giugno.

    I giovani italiani-Dopo tanta esperienza in B fra Modena e Sassuolo, tornerà alla base Andrea Catellani stavolta per essere vero protagonista. Con la punta neroverde, sempre dal campionato cadetto, potrebbe fare ritorno da Ascoli il centrocampista Federico Moretti, che sta disputando una stagione ad alti livelli. Sondaggi sono stati fatti anche per Rigione del Foggia. Difficile il ritorno di Donnarumma del Gubbio. In corsa anche il 22enne Acerbi, difensore dalla Reggina e Barillà anch’esso difensore 22enne.

    Giocatori di valore- Da Torino potrebbe trasferirsi a Catania il bomber Rolando Bianchi a patto che si riduca lo stipendio. Nell’operazione potrebbe rientrare anche Antenucci con il Catania che darebbe anche l’altrà metà del cartellino ai granata. Dalla Sampdoria potrebbe arrivare il centrocampista argentino Tissone. Sempre nel mirino degli etnei c’è il trequartista Josè Ernesto Sosa del Napoli. Da Parma via Juve la punta Lanzafame, da Roma Burdisso jr., da Bari il centravanti Ghezzal. Dopo Bergessio un altro argentino potrebbe arrivare dalla Ligue 1: si tratta di Cesar Delgado del Lione.

  10. Ip Address: 95.247.147.197

    ESCLUSIVA ITASPORTPRESS – Il Catania stregato dalle magie del “Chelito” Delgado (VIDEO)
    10.05.2011 09:30 di Antonino Bulla

    E’ reale l’interesse del Catania per il 29enne fantasista argentino del Lione, Cesar Delgado. “El Chelito” come viene chiamato Delgado, era stato accostato nelle scorse settimane da alcuni quotidiani francesi al club etneo. Secondo le indiscrezioni raccolte nelle ultime ore da Itasportpress.it in Francia, negli ambienti vicini al Lione, il club transalpino avrebbe effettivamente ricevuto di recente sondaggi da parte di diversi club europei. Oltre al Catania anche Olympiakos e Malaga avrebbero chiesto informazioni al sulla situazione contrattuale del giocatore di Rosario. Delgado è sotto contratto fino al prossimo 30 giugno e non ha ancora ricevuto una proposta di rinnovo. Appare dunque pressoché scontata la partenza a fine stagione dell’ex di Rosario Central e Cruz Azul. Dal momento che il calciatore potrebbe liberarsi a parametro zero, l’unico ostacolo nella trattativa per i dirigenti del Catania potrebbe essere rappresentato dall’oneroso stipendio percepito attualmente dall’argentino al Lione. Nel fine settimana Delgado è stato protagonista di una eccellente prestazione contro il Marsiglia coronata da uno splendido gol che ha contribuito alla vittoria della sua squadra per 3-2. Per Delgado si è trattato del primo gol stagionale in Ligue1 su 15 partite giocate. “El Chelito” ha pure collezionato due presenze in Champions League, entrambe contro il Real Madrid. Con la Nazionale argentina sono invece 20 le presenze e due le marcature.

  11. Ip Address: 212.195.241.127

    Ciao Lux
    Io penso che gli allenatori da Catania se ne vanno per 2 motivi, il primo l’arroganza di Lo Monaco ed il secondo l’incomunicabilita’ sempre con Lo Monaco ed è per questo che lui sceglie sempre allenatori con poco carattere, Baldini, Atzori, Giampaolo e poi in corsa per salvare capra e cavoli cambia con gente con le palle e con le quqali con lui non c’è dialogo, Zenga, Mihajlovic, Simeone, non ti sembra strano? Anzi incomincio a credere che di questo il presidente si sia un pochino rotto, sta zitto perchè i fatti danno ragione a Lo Monaco, 6 anni in A e molte plusvalenze, ma alla lunga ………..

  12. Ip Address: 212.195.241.127

    -2 -2-2-2-2 😯 😯 😯 sto pc mi fa impazziri

  13. Ip Address: 95.247.147.197

    ESCLUSIVA: Sports/calcio.com. – “Calciomercato Catania”
    09/05/2011 11:45 di Onavirc Seppe.

    CATANIA: Morimoto,forte interesse di Atalanta e Siena.La società orobica metterebbe sul piatto il cartellino di Schelotto,mentre la società della citta del palio,farebbe uno scambio di prestiti offrendo il giovane centrocampista,Bolzoni.Però la società rossazzurra sembra intenzionata a cedere in prestito l’attaccante nipponico a qualche squadra inglese,in tal senso sembra ben avviata una trattativa con il Birmingham.

  14. Ip Address: 95.247.147.197

    Scritto da itasportpress.it on 09 Maggio 2011.

    Da ieri sera, dopo il triplice fischio dell’arbitro Tagliavento, che ha diretto il derby, Genoa-Sampdoria, il cellulare dell’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco continua a squillare ininterrottamente. Messaggi e congratulazioni per la quinta salvezza in serie A continuano ad arrivare da tutte le parti del mondo. Ai complimenti al direttore si è unita anche la redazione di Itasportpress.it, che stamattina ha raggiunto l’astuto quanto esperto dirigente etneo per un’ analisi sul campionato ma anche sul mercato che sta per decollare in casa Catania.

    Direttore, complimenti per la salvezza, adesso puntate al record di punti con Roma e Inter?
    “Certo ci proveremo anche se non sarà facile. Sarebbe un bel traguardo visto che la squadra poteva fare di più in questo campionato e gli stessi giocatori ne sono pienamente consapevoli”.

    Questo successo esterno cambia il suo giudizio sulla presunta mentalità “non vincente” della squadra in trasferta?
    “No, una partita non cambia nulla. Certamente la salvezza acquisita con due turni d’anticipo dimostra ancora che se questa squadra avesse creduto di più nei propri mezzi si sarebbe tolta diverse soddisfazioni”.

    Avete già pensato a data e luogo del ritiro?
    “Sulla data ancora bisogna sciogliere qualche riserva ma sul luogo non abbiamo dubbi. Non saremo più costretti ad emigrare verso chissà quali località: abbiamo il nostro centro sportivo ed è lì che faremo il ritiro”.

    Quando è prevista la partenza per il Sudamerica?
    “Presto. Immediatamente dopo l’inaugurazione del centro sportivo di Torre del Grifo, che avverrà mercoledì 18 maggio”.

    L’esclusione di Maxi Lopez dall’undici titolare di Brescia con Bergessio dal primo minuto, tradotta in termini di mercato, può significare partenza certa del primo e conferma del secondo?
    “No assolutamente, è stata solo una scelta del tecnico. Maxi Lopez continua ad essere il nostro attaccante principe e rimarrà tale. Solo in caso di offerte irrinunciabili prenderemo in considerazione l’ipotesi della cessione ma se resta a Catania non ci dispiace affatto. Per Bergessio invece è ancora prematuro parlare. Vedremo, proveremo a trattenerlo”.

    In quale reparto opererete di più in entrata?
    “Noi non andiamo a reparti. Cercheremo di ingaggiare pedine che fanno al caso nostro, giocatori interessanti. Tra qualche tempo verificheremo due o tre operazioni di mercato che abbiamo già in piedi…”

    Salvezza acquisita. Ora che farà Simeone?
    “Non ne ho la più pallida idea. A noi non ha detto né che vuole rimanere né che vuole andare via. Comunque tutte quelle voci sul suo conto le avete messe in piedi voi giornalisti, si tratta solo di chiacchiere. Certo se l’allenatore dovesse dirci che preferirebbe andar via noi non lo tratterremo con la forza perché vogliamo solo gente motivata”.

  15. Ip Address: 95.239.20.249

    Salve raga’!!!
    Ci divertiamo a fantasticare vero?
    E’ vai!!! Fantistichiamo tutti!!!
    Io vorrei………..vediamo un po’………non ho idee…… sono troppo frastornato per la salvezza raggiunta!!! 😀 😀 😀
    Vabbe’!!! A Lo Monaco chiedo di trovare giocatori che danno il “mazzo” e con un po’ di qualita’ in piu’!!!

    Forza Catania!!! 😈 😈 😈

  16. Ip Address: 95.247.147.197

    Mi sono appena fatto un giro sugli altri siti per leggere un pò di notizie in generale,soprattutto visto che in questi due giorni sono stato lontano dal p.c. Le pagelle che ho letto su Andujar mi rinfrancano un pochino, :mrgreen: ,sono stato abbastanza generoso,visto che gli altri si sono fermati fra il 5 e il 5,5. 😉

  17. Ip Address: 88.66.8.206

    a posttu pippu i voti tò sù bunazzi non ti fari pinseri

  18. Ip Address: 95.234.194.230

    Buonasera raga’!!! 😉 😉 😉
    Io, peppe58, mi sto’ abbuffando di filmati sul Catania a piu’ non posso e godo godo godo!!! 😀 😀 😀

    Notte a tutti!!! 😆 😆 😆

  19. Ip Address: 95.247.147.197

    Buon pomeriggio a tutti,Lux e Giorgio47,rispondo con un pò di ritardo.Lux,mi conforta il tuo consenso :wink:,Giorgio io a volte quando ho tempo rivedo un pò tutto ciò che riguarda le vittorie del Catania,non puoi sapere quante volte ho rivisto la punizione di Lodi al 95″ contro la rubentus,e come dici tu,godo da morire. :mrgreen: :mrgreen:

  20. Ip Address: 95.247.147.197

    Bari, anche il Catania su Almiron
    10.05.2011 17.06 di Ivan Cardia
    TuttoMercatoWeb:

    Sergio Almiron (30), dopo la rottura con i tifosi, lascerà con tutta probabilità il Bari, non scendendo in Serie B come qualche tempo fa lui stesso aveva dichiarato. Il centrocampista argentino, che piace al Napoli, sarebbe secondo tuttobari.com nel mirino anche del Catania, che lo vorrebbe aggiungere alla già folta schiera di suoi connazionali.

  21. Ip Address: 95.247.147.197

    Catania senza Ricchiuti: Llama sta in palestra
    19:35 del 10 maggio

    Catania al lavoro nel pomeriggio, a Torre del Grifo. Effettuato un lavoro atletico basato sulla velocità, il gruppo si è dedicato ad una briosa partita in famiglia su campo ridotto. In maglia rossa: Campagnolo; Potenza, Augustyn, Capuano, Marchese; Biagianti, Lodi; Morimoto, Terlizzi, Maxi Lopez, Gomez. In casacca gialla: Kosicky; Alvarez, Silvestre, Spolli, Martinho (al rientro in gruppo); Schelotto, Izco, Carboni, Ledesma, Pesce; Bergessio. Maxi Lopez replica con una doppietta ai gol di Carboni prima e Bergessio poi, che portano in vantaggio per due volte la formazione in giallo: Lodi, nel finale, sigla il definitivo 3-2. Andujar al lavoro con il preparatore dei portieri Marco Onorati. A riposo precauzionale Ricchiuti, differenziato su buoni ritmi per Sciacca, in palestra Llama, terapie per Bellusci. Mercoledì alle 15.30, due rossazzurri risponderanno alle domande dei cronisti. Alle 16, allenamento a porte chiuse. Al termine della seconda giornata di prevendita, 4763 i biglietti già distribuiti.

  22. Ip Address: 79.2.36.153

    Buonasera a tutti i tifosi rossazzurri, ovunque provenienti. :mrgreen:

    Per le pagelle: sono d’accordo su tutti tranne Spolli, gli avrei dato 1/2 voto in più (per me è stato un baluardo insuperabile).

    Per voi tutti: un abbraccio rossazzurro, pieno di calore vulcanico, dal profumo di mare e con la cavalcata sulla sabbia di un magnifico “Liotru”!! :mrgreen:

  23. Ip Address: 79.2.36.153

    Dal sito ufficiale:

    Concluso il sondaggio su legaseriea.it: la rete di Francesco Lodi a Torino contro la Juventus, punto del definitivo 2-2 su punizione al 95′, è la più bella della trentaquattresima giornata di campionato. Il Catania ottiene questo riconoscimento per la prima volta nella stagione corrente. Lodi (34% delle preferenze) guida una classifica completata da Snejider (24%), Di Michele (17%), Balzaretti (15%) e Cossu (10%). Lo splendido gol del centrocampista rossazzurro è conseguentemente incluso nel ventaglio di scelte prospettato dal sondaggio aperto per stabilire la rete più bella del mese di aprile, sempre su legaseriea.it.

    Io l’ho votato, facciamo sentire il nostro peso. Dài ragazzi!! 😀

  24. Ip Address: 151.27.224.99

    sono contento della vittoria del Palermo, meritata.
    spero che altri siano d’accordo con me. Ovviamente poi spero che dopo la vittoria in Coppa Italia Zampalesta sciolga la società 🙂

  25. Ip Address: 151.54.56.138

    Mi allineo in toto al pensiero di Morra … 8) 8) 8)

  26. buonagiornata amici catanisti tutto e andato bene io ringrazio matteocifalotu catanista60 giorgio47 peppe58 joe chiarezza mongibello marcello e scusate se mi dimentico di qualcuno il nostro catania in un solo giorno ci ha regalato grandi emozioni la vittoria sul brescia e la permanenza definitiva anche x questo anno x mezzo del genova onestamente spero che rimanga sempre in serie a x fare gradi cose sono molto contento forza catania sempre 😀 😀 😀 😀

  27. ciao mongibello adesso ho letto quello che ai scritto su lodi e sono andato subito ha votare forza catania sempre 😀 😀

  28. volevo dire grandi :mrgreen:

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu