Brutto tempo

 Scritto da il 18 Novembre 2019 alle 09:36  Aggiungi commenti
Nov 182019
 

Mentre in Italia imperversava un maltempo generalizzato, il Catania usciva sconfitto dal Ceravolo, guadagnando la sesta sconfitta esterna consecutiva.

Si sapeva che a Catanzaro sarebbe stata una partita difficile e così è stato.

Speravamo soltanto in un colpo di fortuna, in una azione audace che poteva esserci in questo mondo dove la palla è rotonda e non sempre segue traiettorie definite e comprensibili, ma stavolta tutto è andato secondo le previsioni che vedevano vincente la squadra di casa.

Priva di due difensori fermi ai box e severamente punita da un arbitro che ha fatto del cartellino uno strumento quasi intimidatorio sventolandolo ad ogni accenno di protesta, la squadra rossazzurra è stata costretta a disputare gli ultimi minuti del primo tempo e tutta la ripresa in dieci uomini in un campo pesante e viscido che aumentava le difficoltà ed accresceva la stanchezza.

Con i giocatori contati, Lucarelli non poteva che adottare il solito modulo con Furlan tra i pali, Pinto ed oggi Biondi esterni, in difesa Esposito, Biagianti e Silvestri, centrocampo affidato a Bucolo, Rizzo e Di Molfetta ed in avanti Di Piazza e Mazzarani.

Buono l’atteggiamento iniziale degli etnei ma zero tiri in porta per tutto il primo tempo, nel quale il Catania ha rischiato in due occasioni ma è parso in grado di resistere ai continui assalti giallorossi.

Discorso diverso nel secondo tempo quando i padroni di casa cominciavano a pressare maggiormente, anche per l’uscita anticipata dal campo di Bucolo espulso ingiustamente per doppia ammonizione e, su tocco vincente di Celiento, passavano  in vantaggio al cinquantaseiesimo minuto.

I cambi di Di Molfetta uscito per infortunio con Llama, e quello di Biagianti per Barisic, non producevano migliorie in chiave tattica, come pure la sostituzione di Pinto a causa del setto nasale rotto  per Marchese.

Sbilanciato in avanti, il Catania subiva altre due reti da Tascone e Nicastro, che calavano il sipario su questa partita dall’esito scontato e che vedono il Catania alla undicesima posizione in classifica, fuori anche dalla zona play off, seppur con una partita in meno.

Ma tutta colpa degli assenti? Sicuramente no!

In altre partite erano presenti in campo i due difensori oggi ai box ma siamo ugualmente tornati a casa con le pive dentro il sacco.

Questa squadra, assemblata a luglio e che continua a svolgere la preparazione estiva tra le pareti di casa, accusando gli stessi cali atletici  che diventano costanti in ogni campionato, si ammetta, non e’stata costruita in funzione di vincerlo, ma centellinando le risorse economiche che sembrano calare ad ogni stagione per essere destinate ad altre esigenze.

Tornare da Catanzaro sconfitti, da quello che si avverte a lume di naso, potrebbe rappresentare solo la pagliuzza che disturba l’occhio ma altre sono le travi che si muovono minacciando la stessa esistenza del Calciocatania.

Difficoltà economiche dietro l’angolo sebbene il proprietario abbia a più riprese rasserenato l’ambiente in tal senso?

Anche la questione di recente saltata fuori del mancato pagamento di quanto dovuto alla società che assicurava la sicurezza durante le partite, rappresenta una nuova trave che preoccupa e sulla quale non mi pare ci sia stata una smentita da parte della Società rossazzurra.

Quanti e quali debiti, quale il loro ammontare oltre al risaputo mutuo ancora in essere relativo al centro di Torre del Grifo?

Si spera che le preoccupazioni di noi tifosi siano infondate e che la Società adempia ed onori le date di ogni scadenza, ma la preoccupazione rimane ed allarma.

Ricordo che in una passata intervista, proprio il Patron sosteneva che per come adesso era strutturato il Catania, non poteva permettersi di affrontare un campionato di serie C che non regala visibilità ed introiti, ma questo Catania di campionati di terza serie ne ha affrontati già quattro e adesso siamo ancora qui al quinto anno e con tutta probabilità lo saremo anche il prossimo.

Vedremo a gennaio se si intende investire nel mercato di riparazione portando alle falde dell’Etna giocatori sani ed adeguati al campionato di serie C o invece si proverà a prendere dei calciatori fuori rosa e con problemi fisici dimostrando così che sussistono serie problematiche finanziarie che non permettono di migliorare la qualità della rosa a disposizione del tecnico Lucarelli che, anche a Catanzaro, non ha potuto che schierare una formazione incerottata e qualitativamente inferiore a quella calabrese.

Certo che ritrovarsi a questo punto dopo cinque anni trascorsi in serie C, rappresenta una sconfitta che sa di disfatta e che non promette nemmeno migliorie per un prossimo futuro.

Riguardo alle parole profferte dai calciatori e dal tecnico in sala stampa, stendo un velo pietoso.

 

 

  27 Commenti per “Brutto tempo”

  1. Ip Address: 151.68.24.108

    Buongiorno a tutti ❤️💙 altro che brutto tempo caro raggio libero , la verità è che siamo scarsi !!!!!! Il tuo articolo perfettamente scritto non fa una piega ,anzi avrei aggiunto che sarebbe meglio resettare il tutto

  2. Ip Address: 91.253.219.255

    Dai che comunque vincendo in casa, con qualcosina fuori, c’è speranza di salvezza e dei pley off.

  3. Ip Address: 62.2.176.13

    Ciao ragazzi

    Lucarelli in 4 partite di cui 3 in casa é riuscito a raccogliere 5 punti. Cosa dire? Che questo Catania purtroppo va di male in peggio. Almeno siamo ancora a 10 punti dai play out!

    Il cartellino rosso……………l’arbitro é stato un …………., ma Bucolo che ha gia il cartellino giallo a centrocampo buttarsi cosi (anche se non lo ha toccata in nessuna maniera)!

  4. Ip Address: 5.169.8.208

    La sconfitta era scontata mi sarei stupito del contrario è vero siamo scarsi ma anche gli infortuni non aiutano e non sono sufficienti a creare alibi ormai l’unica speranza sono i playoff anche se non serviranno a nulla troppe squadre sono superiori a questo Catania io mentalmente sono già alla prossima stagione questa è l’ennesima ormai andata

  5. Ip Address: 94.160.198.201

    e lo stesso ruolo di marcia fatto con moriero e rigoni fuori casa e una maledizione..inutile che ci parliamo da anni e sempre la solita solfa….e quindi sa di amaro e di presa in giro per i poveri tifosi catanesi ,e chi paga ancora il biglietto …se ancora esiste chi lo paga….per chi a il coraggio di andare allo stadio a vedere uno spettacolo indecente..meglio sperperare i guadagni al circo almeno ci si puo’ divertire alla grande e tornare a casa soddisfatti di avere speso i soldi in divertimento.il cambio di allenatori che vengono accusati di non manovrare gli schemi a dovuta vittoria..il signor lomo si e smentito da solo ..inutile e sfarzoso i suoi proclami di salvezza della societa’che senza il suo miracoloso intervento economico si affondava..ma le cose profonde e i mali di questo catania sono gravi..e i frutti si vedono in campo..con giocatori ormai buoni a vendere alla fiera di catania con carretto di merce abusiva,o darsi ad altri mestieri, i proclami del redivivo pulvirenti non danno pace a questo catania che e alla fine di un sistema dirigenziale da sbando ..a cui i cavalli non ubbidiscono piu’ ai redini del cavaliere..e un con tinuo mordersi la lingua a ripetizione ..i silenzi stampa i ritiri forzati sanno di beffa..ormai la frittata e fatta e questi sono i pseudogiocatori a libro paga…e questi sono i calciatori inutile riminare la pasta coi broccoli la solfa e sempre questa.gira e rigira sono sempre gli stessi errori di sempre..e a questo punto la verita’ secondo me e una sola le scelte di questa societa’ garibaldina ad inizio campionato che si doveva ammazzare..a sbagliato o le scelte di giocatori svampiti che a catania non trovano sogni di gloria..e non onorano piu’ neanche i bottoni dei pantaloncini…oppure i capi societari sono un vero e proprio fallimento che dura da 5 anni..e che per il bene della citta’ di catania farebbero bene ai saluti finali e augurargli un proficuo lavoro da altre parti, ringraziandoli per l’impegno profuso a catania…due pesi e due misure come pagano gli allenatori paghino loro…

  6. Ip Address: 151.53.60.84

    Signori è inutile disperarsi, come dicono a Bolzano CHISSA È A ZZITA!!!

  7. Ip Address: 2001:b07:644f:d0c7:1953:20a0:dd8:6cfd

    Biagianti li dietro veramente scandaloso, fermo e impacciato, un uomo in meno in difesa.. Ma d’altronde, hanno fatto schifo tutti.. in primis l’arbitro.

  8. Ip Address: 37.159.105.85

    Carusi ripeto Lucarelli non serviva bastava russo con i soldi avremmo preso 3 giocatori in…d così si rischia grosso…

  9. Ip Address: 79.33.156.101

    Ragazzi non so voi ma ieri sera termine della partita io non era arrabbiato come altre volte ma rassegnato. Oramai è chiaro che in b quest’anno non si va, ma una cosa deve essere chiara: questi pseudo campioni devono comunque sputare l’anima sino a fine campionato e non fare figure di cacca come il primo tempo contro la Leonzio. Questo non se lo possono permettere . A dire il vero ieri hanno giocato benché i limiti fisici sono evidenti ma il fatto che per me Furlan è stato il migliore in campo pur perdendo per 3/0 la dice lunga su questa squadra che veramente è imbarazzante

  10. Ip Address: 93.48.247.89

    Rassegnamoci, questo è il vero valore della squadra, galleggeremo in serie C per tanto tempo ancora, nemmeno la fortuna ci assiste!!

  11. Ip Address: 130.25.57.42

    Signori è inutile girarci attorno, difficilmente in futuro potranno arrivare migliori risultati per il percorso inevitabile dell’impoverimento della rosa. La società nel primo biennio di C nonostante penalizzazioni e difficoltà finanziarie è riuscita a mantenere la categoria e nel secondo biennio con le risorse finanziarie a disposizione ha allestito squadre che sono arrivate ad un passo dalla B. Errori fatti durante il percorso ? certo che ci sono stati, lo stesso Lo Monaco ha ammesso di aver sbagliato a rivoluzionare la squadra dei 73 punti ed i continui cambi degli allenatori già sono ammissioni di colpe. La società da parte sua questa estate ha detto apertamente che con i pochi soldi a disposizione si costruiva una rosa per tentare di salire, oggi è evidente che sul piano sportivo ci hanno provato con sacrifici finanziari ma per svariati motivi non ci sono riusciti, come del resto succede in tante altre piazze che spendono e non vincono ma hanno le spalle più solide.
    Il titolo della Redazione “Brutto tempo” è serio non tanto per la sconfitta arrivata a Catanzaro ma per le nubi all’orizzonte dei debiti satelliti che potenzialmente sotto il profilo giuridico sono mine vaganti che potrebbero far saltare in un attimo il banco. Sicuramente l’attuale e preparato presidente della società ancora una volta dovrà superarsi e tramite il 182 bis fare diventare questi debiti gestibili. Di certo il tifoso che vive nella orbita del pianeta terra si rende conto che con la situazione attuale è impensabile sperare in un rafforzamento importante della rosa sia a gennaio che per la prossima stagione ed è anche cosciente e libero se continuare a pagare il biglietto o abbonamento oppure risparmiare i suoi soldi.
    Chi pensa che questa società,per il bene della città, debba passare la mano anche svendendo o regalando ricordo che questa soluzione non è praticabile in quanto giuridicamente perseguibile. La libertà di regalare o svendere l’ha solo il proprietario di un bene che ha ZERO DEBITI e non deve dare conto a nessuno mentre il calcio Catania e la controllante Finaria hanno parecchi creditori a cui devono dare conto.

  12. Ip Address: 91.253.233.224

    Chiarissima descrizione dell’attuale situazione societaria. Da tempo condivido lo stesso concetto , ma non frequentando ultimamente il Massimino non mi ero reso conto della carenza tecnica della squadra e soprattutto manca armonia e compattezza nel gruppo. Per questo motivo ritengo che la contestazione ad oltranza non sia costruttiva. Sperando che la situazione contabile non degeneri,il gruppo trovi un po’di serenità per concludere degnamente questo campionato. Buon lavoro a tutti.

  13. Ip Address: 151.18.155.221

    Buongiorno a tutti ❤️💙 Vincenzo quindi a questo punto la soluzione quale potrebbe essere? Vivacchiare in agonia in questa categoria ? Non so 😐

  14. Ip Address: 62.2.176.13

    Giuste osservazioni

    E lo stesso il “signor” Pulvirenti un paio di giorni fa ha detto che a gennaio COMPRERÀ! Che la squadra ancora ha le potenzialità di arrivare nei primi posti!

    NON ERA MEGLIO CHE STAVA ZITTO? E non venitemi a dire che lui deve parlare cosi. A ma sa proprio di presa per il culo!!

    MEGLIO STARE ZITTI CHE DIRE STRONZATE.

    ieri ho visto la nazionale. si sta riprendendo. speriamo bene

  15. Ip Address: 91.253.206.139

    Il caso addetti alla sicurezza e il Calcio CataniaRitardi nei pagamenti per almeno 100mila euro
    La società di Lega Pro dovrebbe versare la somma alla World Service per i servizi prestati durante le partite. Possibile che le parti trovino un’intesa. Intanto gli etnei cercano nuovi steward. A occuparsene sarà pure Giuseppe Bellantoni dell’area marketing.
    Siamo All’amaro distrutto tutto. la lega di C però si deve svegliare sono professionisti bisogna dare opportunità di introiti maggiori, si rischiano 3/4 fallimenti ogni campionato e non é corretto. Allora tolgono la C e fanno tre gironi di B con introiti maggiori a cosa serve la serie C a fare fallire ad una ad una le nobili decadute
    Allora fatela su base regionale così si spende meno per le trasferte e i giocatori devono accordare con meno. Ma… Non so. Buona giornata a tutti

  16. Ip Address: 130.25.57.42

    Mexxican la vendita auspicata dai tifosi per essere inattaccabile dovrebbe essere fatta con un valore che si avvicina molto alle risultanze contabili. L’altra alternativa è che le attività del proprietario, attualmente in difficoltà, ritrovano la strada degli utili: in entrambi i casi alla base deve esserci sempre una società in vita e senza un contenzioso avanzato con i creditori ed è quello che si sta facendo. L’obbiettivo della società è guadagnare tempo e sperare nel frattempo che la ruota inizia a girare per il verso desiderato.
    Maxct chiedere al Tribunale l’autorizzazione della procedura del 182 bis per solo 100 mila euro sarebbe ridicolo, magari quella cifra si riferisce solo alle prestazioni che riguardano la sorveglianza dello stadio e questo è anche possibile. Durante la trasmissione Corner della settimana scorsa si parlava di circa 2 milioni di euro ed un legale del calcio Catania che è anche Consigliere non ha smentito quella cifra ed ha accennato che il debito si riferisce a tutto il servizio di sorveglianza di tutte le attività del gruppo ed ha accennato che in mancanza di accordo il gruppo potrebbe richiedere al Tribunale la ristrutturazione del debito con quel tipo di procedura.

  17. Ip Address: 87.15.253.230

    A giudicare i commenti di LoMo e LUCARELLI, C’È poco da chiedere e molto da dare la situazione é questa, però basta contestare e essere depressi, non serve a nulla. Bisogna vedere l’impegno dei giocatori poi chiamarli uno a uno e mandare via chi non é idoneo al progetto. Possiamo cambiare 7/8 giocatori ok, ma serve andare allo stadio fare incassi, tutti uniti forse ci riusciamo a finire con dignità il campionato. La Reggina è in B é cosa certa i play off in dubbio, ma non ha importanza ci vuole gioco. Ecco se la squadra gioca anche se una la vince e una la perde non importa a questo punto. Restare uniti invece può essere una scintilla, ma ripeto i giocatori come Jlama, Biagianti, Marchese, Lodi, Curiale e Sarno con Esposito, e qualcun’altra possono per me fare le valigie mangiarsi l’ultimo panettone a Catania della DAIS e andare con rescinzione o vendita da altre parti.

  18. Ip Address: 94.161.0.228

    lucarelli a detto che cera vento contrario..allora aspettiamo il vento alle spalle che spinge lui il pallone in rete…una benedizione..e poi il classico colpevole di turno bucolo…che si fa espellere..in 10..e finita——–ci sono squadre che vincono in 9..ma siccome e risaputo che si continua a rimuginare..e per cui i avalli sono questi..e quindi vanno portati a svernare altrove..pulvirenti tuona dopo 4 anni nella sua arringa di rivoluzione a gennaio..sara’ il redivivo …….per una fortunata stagione???

  19. Ip Address: 5.90.143.43

    Carusi oggi plm è venuto allo scoperto…catania calcio ha poco perché con 10 mila euro di incasso non si può gestire una ….società boooooo e di chi è la colpa se i tifosi non vanno allo stadio come il sottoscritto di chi???? Dei tifosi….che insetto spregevole….spero che questo spregevole essere vada via al più presto da catania…..ne abbiamo pieni i….c…..

  20. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:ad51:a2e9:6a74:d537

    Plm dimettiti così andiamo dritti in serie b e tra due anni in serie A

  21. Ip Address: 62.2.176.13

    Bravo Gaetano
    Hai perfettamente ragione se si dimette in pochi mesi siamo in serie A. :mrgreen: :mrgreen:

  22. Ip Address: 93.34.119.90

    Perché non in Champions league???

  23. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:4990:5128:7f8a:3076

    Quella al terzo anno Sempreforzact :mrgreen:

  24. Ip Address: 151.38.81.87

    Buongiorno a tutti ❤️💙

  25. Ip Address: 130.25.57.42

    Come ammende inflitte dal Giudice Sportivo il Catania è in vetta alla classifica delle 60 squadre che partecipano nei campionati di serie C. Appena davanti alla Reggina ma ormai Monza e Bari sono troppo distanziate, basta solo vincere il confronto diretto in casa con la Reggina ed il primato questo anno non potrà sfuggire.

  26. Ip Address: 5.90.132.129

    Non capisco come si fa al punto in cui siamo ……difendere plm io non mollo mi spiace x me come x un altro milione di tifosi del ct plm se cambia aria non ci fa un favore….ce ne fa 2….plm via da ct….

  27. Ip Address: 37.227.253.34

    Io sinceramente sta storia della responsabilità oggettiva non l’ho mai compresa,nel senso che qualsiasi atteggiamento pur criticabile ma che non arreca benefici alla squadra perché debba avere una sanzione pecuniaria per la società? Non credo che la società possa avere il potere o le capacità di evitare certi atteggiamenti della tifoseria, anzi potrebbe essere schiava e ricattabile in circostanze di contrasti con la tifoseria. Io sarei per una diversa attuazione delle sanzioni, più dirette al responsabile del gesto. Per quanto riguarda le solite critiche ognuno resta delle proprie idee,ma con la consapevolezza della realtà.

 Lascia un commento

ATTENZIONE: I contenuti dei commenti rappresentano ESCLUSIVAMENTE il punto di vista dell'autore. Nei commenti e' vietato compiere o indurre a compiere qualsiasi tipo di reato, ed e' vietato Danneggiare, lesionare in alcun modo i diritti altrui. E che il commento non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante. La Redazione si riserva il diritto di rimuovere i commenti che violino le precedenti regole a suo insindacabile giudizio. Gli IP sono registrati ed utilizzati in caso di controversie per intraprendere percorsi legali contro i molestatori.


(Richiesto)

(Richiesta. Non sarà pubblicata)

Question   Razz  Sad   Evil  Exclaim  Smile  Redface  Biggrin  Surprised  Eek   Confused   Cool  LOL   Mad   Twisted  Rolleyes   Wink  Idea  Arrow  Neutral  Cry   Mr. Green

su
giu