Calendario Serie B 2014-2015

 Scritto da il 7 agosto 2014 alle 18:57
Ago 072014
 

serie-b
Le partite del Catania:

1 GIORNATA, 30-8-2014  Catania – Lanciano

2 GIORNATA, 7-9-2014  Pro Vercelli – Catania

3 GIORNATA, 13-9-2014  Perugia – Catania

4 GIORNATA, 20-9-2014  Catania – Modena

5 GIORNATA, 23-9-2014  Crotone – Catania

6 GIORNATA, 27-9-2014  Catania – Pescara

7 GIORNATA, 4-10-2014  Frosinone – Catania

8 GIORNATA, 12-10-2014  Catania – Bari

9 GIORNATA, 18-10-2014  Spezia – Catania

10 GIORNATA, 25-10-2014  CATANIA RIPOSA

11 GIORNATA, 28-10-2014  Catania – Entella

12 GIORNATA, 1-11-2014  Avellino – Catania

13 GIORNATA, 8-11-2014  Catania – Varese

14 GIORNATA, 16-11-2014  Trapani – Catania

15 GIORNATA, 22-11-2014  Catania – Latina

16 GIORNATA, 29-11-2014  Ternana – Catania

17 GIORNATA, 6-12-2014  Catania – Bologna

18 GIORNATA, 13-12-2014  Livorno – Catania

19 GIORNATA, 20-12-2014  Catania – Brescia

20 GIORNATA, 24-12-2014  Cittadella – Catania

21 GIORNATA, 28-12-2014  Catania – Carpi

22 GIORNATA, 17-1-2015  Lanciano – Catania

23 GIORNATA, 24-1-2015  Catania – Pro Vercelli

24 GIORNATA, 31-1-2015  Catania – Perugia

25 GIORNATA, 7-2-2015  Modena – Catania

26 GIORNATA, 14-2-2015  Catania – Crotone

27 GIORNATA, 21-2-2015  Pescara – Catania

28 GIORNATA, 28-2-2015  Catania – Frosinone

29 GIORNATA, 3-3-2015  Bari – Catania

30 GIORNATA, 7-3-2015  Catania – Spezia

31 GIORNATA, 14-3-2015  CATANIA RIPOSA

32 GIORNATA, 21-3-2015  Entella – Catania

33 GIORNATA, 29-3-2015  Catania – Avellino

34 GIORNATA, 2-4-2015  Varese – Catania

35 GIORNATA, 11-4-2015  Catania – Trapani

36 GIORNATA, 18-4-2015  Latina – Catania

37 GIORNATA, 25-4-2015  Catania – Ternana

38 GIORNATA, 28-4-2015  Bologna – Catania

39 GIORNATA, 2-5-2015  Catania – Livorno

40 GIORNATA, 9-5-2015  Brescia – Catania

41 GIORNATA, 16-5-2015  Catania – Cittadella

42 GIORNATA, 22-5-2015  Carpi – Catania

  92 Commenti per “Calendario Serie B 2014-2015”

  1. Ip Address: 79.46.31.189

    Buonasera raga’!

    Toc toc! Non c’e’ nessuno?

    Come dice il nostro allenatore ” e’ difficile tutto il campionato”!

    Notte a tutti!

  2. Ip Address: 95.239.56.69

    buonasera a tutti gli amici rossazzurri e alla redazione Catania: Tutte le curiosità e le date più importanti del calendario 2014/15
    Si comincia con la Virtus Lanciano in casa, si chiude a Carpi. Nessuna contemporaneità con S.Agata. Si gioca il 25 Aprile ed il 24 Dicembre. Il campionato riprenderà il 17 Gennaio. Il derby col Trapani in Novembre, ritorno al Massimino in Aprile. Finale stagione col botto: Bologna infrasettimanale al Dall’Ara, poi Livorno in casa. Primo grande incontro col Bari, alla 7^. Tutte le neopromosse incontrate per la giornata numero 11.

    😉 😉 😉 Diego Vitale, 07/08/140 Commenti
    Calendari: Si comincia con Catania-Lanciano, si termina a Carpi, sosta alla 10^

    Compilato il calendario del Catania. I rossazzurri inizieranno al Massimo contro la Virtus Lanciano. A seguire, doppio turno esterno a Vercelli e Perugia. Sosta alla 10^ giornata. Si chiuderà a Maggio contro il Carpi, in Emilia. Ultima gara interna in casa contro il Cittadella.

    Redazione, 07/08/140 Commenti
    Serie B: Prima il presidente federale, poi il Calendario..ma col punto interrogativo

    Giornata intensa per i club di serie B. In mattinata, assemblea per discutere del voto da esprimere in consiglio federale circa il nuovo presidente: Tavecchio o Albertini? Nel pomeriggio, a Lerici, cerimonia di sorteggio dei calendari di serie B. Ma c’è il ricorso del Novara a lasciar appeso il punto interrogativo.

    Stampa: Il Parma propone Lodi-Rispoli, ma si inserisce anche il Torino

    La cessione di Francesco Lodi diventa di giorno in giorno ‘spettacolo’ affollato e dal finale incerto. Parma, Sassuolo adesso nuovamente anche il Torino sono interessate al giocatore. Più avanzata la trattativa con i gialloblu, frenata dalla proposta di inserire Rispoli come parziale contropartita.

    Marco Di Mauro, 06/08/140 Commenti
    La strategia dell’entusiasmo

    La strategia dell’entusiasmo per riportare il Catania in serie A. La prossima stagione non sarà giocata solo sul campo. Determinante l’entusiasmo sugli spalti, mancato ragionevolmente la scorsa stagione. Anche a tal fine il Catania lavora con mosse precise, studiate. Efficaci? Vedremo..

  3. Ip Address: 95.238.137.177

    Il calendario della prox stagione e’ uscito. Chi prima, chi dopo, le dovremo affrontare tutte. Ho letto che alla prima il lanciano non schiererà 3 titolari per squalifica. Buona notte

  4. Ip Address: 94.161.106.104

    Ho appena visto il calendario , speriAmo che sia in nel campionato , intanto la campagna abbonamenti va a gonfie vele

  5. Ip Address: 94.161.106.104

    Prosegue a gonfie vele la Campagna Abbonamenti del Catania in vista della stagione sportivi 2014/2015. I tifosi continuano a dare segnali di grande attaccamento ai colori rossoazzurri e sono pronti a garantire il proprio sostegno alla squadra di Maurizio Pellegrino nell’ottica di riconquistare immediatamente la Serie A. Circa 10mila sostenitori etnei, ad oggi, confermano la loro passione per il Catania ma il numero di abbonati è destinato a crescere ulteriormente nei prossimi giorni. Il popolo rossoazzurro sta rispondendo presente, al Catania il compito di ricambiare nel migliore dei modi la fiducia sul rettangolo di gioco a suon di gol e risultati.

  6. Ip Address: 94.161.106.104

    Ottima notizia: coloriAmo riempiAmo gridiAmo ForzaCATANIA notte a tutti

  7. Ip Address: 94.37.251.99

    smanettando su youtube mi sono imbattuto per caso nel video dei dieci gol più belli segnati da jorge Martinez con la maglia del Catania. Incredibile che gran giocatore che era…..
    Lontano dal Massimino non ha più segnato un gol

    2007-2010 Catania 86 (22)
    2010-2011 Juventus 14 (0)
    2011-2012 Cesena 13 (0)
    2012-2013 CFR Cluj 0 (0)
    2013-2014 Novara 1 (0)

    a questo punto direi che trattasi di un ex calciatore (svincolato)! Peccato

    notte a tutti

  8. Ip Address: 79.46.35.130

    Buongiorno raga’!
    Ciao angelo, Catanese a Napoli e Roma e Mexxican! 😉

    Stamattina cielo pieno di sole e la temperatura e’ abbastanza calda, poveri noi! :mrgreen:

    Buona giornata a tutti!

  9. Ip Address: 79.46.35.130

    Copia e incolla da La Sicilia di Giovedi 7 Agosto 2014.

    INTERVISTA ESCLUSIVA. A tu per tu con il portiere rossazzurro schierato titolare nell’amichevole giocata in Austria

    TERRACCIANO
    «Dimostrerò
    di essere
    all’altezza
    del Catania»
    «Rinaudo? Eccelle in ogni ruolo
    Rosina e Calaiò non si discutono»

    “Tutti ci considerano
    la squadra da battere?
    Ovvio, siamo il Catania

    GIOVANNI FINOCCHIARO
    NOSTRO INVIATO
    TORRE DEL GRIFO. Che vada via o che resti,
    Pietro Terracciano ha piantato in casa
    Catania una bandierina. E’ quella di una
    affidabilità che, giorno dopo giorno, il
    ragazzone di Caserta, nato a San Felice,
    sta conquistando non solo agli occhi di
    tecnico e dirigenti, ma anche nei riguardi
    del pubblico. E quando chiedi e ottieni
    di incontrarlo in esclusiva, ogni tentativo
    di farlo salire su un piedistallo viene
    smontato dalla sua semplicità vera.
    Siete rientrati da Salisburgo con un carico
    di entusiasmo in più. Quando si dice
    che il lavoro gratifica.
    «Era un test impegnativo, quello con l’Al
    Ain (3-0, doppietta di Castro, gol di Rosina,
    ndr) stiamo acquisendo ancora condizione,
    c’è un pizzico di fiducia in più
    quando vinci sfide così importanti».
    Perché quella con gli arabi lo era. Avete
    battuto una squadra che parteciperà
    alla Champions asiatica.
    «Segno che fino a oggi abbiamo lavorato
    bene, diretti in maniera impeccabile».
    Per lei era la seconda uscita internazionale.
    «Avevo esordito a Malta un paio d’anni fa
    durante un ritiro di fine anno».
    Dirigere una difesa sperimentale è stato
    difficile?
    «Al contrario: Bellusci ha esperienza, i
    giovani si sono espressi al meglio, Monzon
    è tornato carico. E, poi, Rinaudo in
    qualsiasi ruolo eccelle, anche in quello di
    centrale della retroguardia».
    In ritiro ha ritrovato il preparatore dei
    portieri, Enzo Biato.
    «Lo conosco da tre anni, c’è un’intesa
    consolidata. Stiamo lavorando per completare
    lo stato di forma fisica e per quello
    che si chiama in gergo la “presa della
    porta”. Piazzamento corretto, postura,
    movimenti sulle uscite… ».
    Quanto importante è stata la sua esperienza
    ad Avellino, vissuta nella stagione
    passata: ha accumulato 18 presenze.
    «Importante. Di più. Avevo bisogno di
    vivere un anno da titolare e se non fosse
    stato per qualche acciacco, magari avrei
    potuto giocare ancora qualche incontro.
    Con il Catania mi ero prefissato un percorso
    di crescita».
    Che continua.
    «Deve continuare».
    A Catania o altrove?
    «Decide la società, io sono un portiere e
    basta».
    E se le dicessero di pronunciare lei l’ultima
    parola.
    «Mi piacerebbe continuare a crescere
    qui, sarai contento di giocarmi il posto
    con chiunque rimanga o arrivi».
    Le richieste per lei non mancano.
    «Qualcosa forse c’è stata, ma in realtà
    ho pensato soltanto a lavorare in ritiro».
    L’ad Cosentino ha avuto per lei e per Frison
    parole gratificanti, ammettendo
    che siete in grado di fare i titolari sia tra
    i cadetti che in A.
    «L’importante è dimostrarsi all’altezza del
    Catania, poi le categorie si conquistano sul
    campo, così come gli attestati di fiducia».
    In che modo ci si prepara in Serie B?
    «Tutti ci affronteranno in maniera determinata,
    siamo il Catania e ci considerano
    la squadra da battere. Prepareremo le
    partite in maniera diversa, calandoci nella
    realtà di una dimensione, quella della
    B, che esige un atteggiamento propositivo
    e autoritario».
    Lei un paio di stagioni fa ha anche disputato
    due partite in Serie A, esordendo
    con il Catania.
    «Ero un ragazzino, arrivavo dalla Serie
    C. Ma l’esperienza l’ho vissuta respirando
    a pieni polmoni, visto che mi sono
    confrontato con campioni di primo
    livello, studiando anche avversari di caratura
    mondiale. Mi è mancato solo il
    campo ma ad Avellino ho cercato di recuperare
    il tempo perduto».
    Rosina e Calaiò guideranno il nuovo
    attacco del Catania.
    «Devo giudicarli io? Che dire: stanno
    stanno acquisendo la forma migliore.
    Come calciatori non si discutono».
    Difesa in fase di rodaggio. E quando
    rientrerà Spolli
    «Nicolas, come al solito, darà ulteriore
    sicurezza a tutto il nostro gioco».
    Attorno a lei, Pietro, che vada via o no,
    sta crescendo un clima di fiducia.
    «Sono lusingato, ma devo lavorare ancora
    molto. Assimilare e dimostrare
    quel che vorrei. La strada è ancora lunga
    ».
    Qualche piccolo passo è stato già compiuto.
    Senza tentennamento alcuno,
    ma con una serenità e un’efficienza che
    fanno sperare bene. Proprio bene.

  10. Ip Address: 82.54.30.30

    Buongiorno a tutti i fratelli colorati di rosso e d’azzurro!

    Ho visto il calendario, ma solo per poter pensare alle trasferte alle quali potrò assistere.

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  11. Ip Address: 79.46.35.130

    Ciao Mongibello! 😉

    Il calendario della trasferta contro la Pro Vercelli mi gusta! 😀
    Avevo pensato, la partita e’ di Domenica 7 Settembre da Modena (sono presente a Casalgrande ma fa lo stesso come Formigine) a Vercelli sono 256 Km.
    2 ore e 25minuti di macchina.

    Che ne pensi?
    Questa domanda la faccio anche ad Angelo.

  12. Ip Address: 195.31.204.114

    Buonpomeriggio a tutti

  13. Ip Address: 195.31.204.114

    Secondo quanto rivelato dal sito gianlucadimarzio.com, il Chievo si sarebbe visto rifiutare dal Catania un offerta di ben 5 milioni di euro per Lucas Castro. Un indiscrezione, che se confermata, farebbe crescere sensibilmente le percentuali di permanenza dell’argentino in rossazzurro. Cosentino respinge gli assalti gialloblu per il Pata. A questo punto, salvo sorprese, Castro è pronto a ripartire ancora una volta da Catania.

  14. Ip Address: 31.26.12.12

    Purtroppo al termine del calciomercato mancano ancora 23 giorni. Teniamo duro. Notizia bomba: il Chievo, dopo aver preso dal Catania sardo, lopez, Biraghi ed Izco, e chiesto Castro, vuole cambiare i colori sociali in rosso e azzurro.Questa e’ una bufala provocatoria ma …….comunque, visto il calendario, dovremo partire con una marcia in più. Ma le amichevoli non dovevano essere di difficoltà crescente? Domani ci aspetta la primavera? Ciao Angelo, Mexxican, catanese a Roma, Giorgio, Mongibello e agli altri del sito: e’ sempre bello leggervi in queste assolate giornate.

  15. Ip Address: 195.223.207.2

    Ciao a tutti ho letto di un interessamento per MINALA già mi immagino i commenti in curva :mrgreen:

  16. Ip Address: 195.31.204.114

    Chi è minala?

  17. Ip Address: 195.223.207.2

    una punta della primavera della lazio che ha buttato una carrettata di gol oltre ad avere questo nome è magari niuru comu a pici se arriva su tutti risatijavascript:grin(‘:mrgreen:’)

  18. Ip Address: 195.31.204.114

    Grazie Liotroman

  19. Ip Address: 79.46.35.130

    Ciao LIOTROMAN! 😉

    Notte a tutti!

  20. Ip Address: 79.46.35.130

    ESCLUSIVA TMW – Parla Papu Gomez: “Metalist poco serio, li non torno. Catania…”
    08.08.2014 21.16 di Alessio Alaimo Twitter: @alaimotmw articolo letto 16227 volte
    © foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

    Alejandro Gomez vuole lasciare il Metalist dopo appena un anno. “Ho deciso, non tornerò in Ucraina. È una decisione che ho preso insieme alla mia famiglia”, dice Gomez a Tuttomercatoweb. “Il Metalist è una società poco seria, non si è comportata bene neanche con il Catania. Non hanno pagato la società rossoazzurra. Ripeto che non tornerò al Metalist, è una scelta di vita”. E il mercato intorno a Gomez comincia ad infiammarsi. Magari con un ritorno di fiamma del Catania: “Li ho lasciato il cuore, chissà..”.

  21. Ip Address: 94.163.169.204

    Giorgio 47 – Magari !! Sarebbe la ciliegina sulla torta . Notte a tutti

  22. Ip Address: 79.46.35.130

    Notte Mexxican! 😉

  23. Ip Address: 79.46.35.130

    Copia e incolla da La Sicilia Venerdi 8 Agosto 2014.

    Asta Lodi, il Toro insiste
    Il Chievo offre 5 milioni
    per avere «Pata» Castro
    Da uomo fantasia a uomo mercato? Vedremo. Fatto sta che per Francesco
    Lodi si muovono in gruppo molte squadre. La prima era stata il Parma. Si
    sono accodate Sassuolo e soprattutto Torino. Cosentino tratta sulla base di
    5 milioni di euro non è detto che la trattativa possa decollare la prossima
    settimana, ma non è detto che non si chiuda. Tutto è possibile, insomma.
    Stesso discorso per il portiere. Il quadro è chiaro: se arriva Gillet dal Toro
    dovrà partire chi tra Frison e Terracciano ha più mercato. Il primo è ambito
    in Serie A più dal Chievo che dal Sassuolo (Pegolo, elemento di
    quest’ultimo club, è infortunato, ma arriverebbe Puggioni) ma anche
    Terracciano ha estimatori in Serie B. L’anno scorso ha giocato ad Avellino,
    adesso è il turno del Carpi tentare di assicurarselo.
    Capitolo Castro. La trattativa si intensifica. Il Chievo offre cinque milioni, il
    Catania è disposto a trattare. Intanto riflette e, cosa non secondaria, pensa
    a una soluzione. Che non sarà Babacar, ovviamente. Un altro attaccante,
    Cani, potrebbe finire alla Salernitana. Si aspetta l’annuncio nelle prossime
    ore.
    Il mercato in entrata, a parte la storia di Gillet, prevede anche l’arrivo di un
    terzino destro (Mattiello?) e di un altro attaccante a prescindere dalla
    conferma o meno di Castro. Oggi il Catania ufficializzerà il test amichevole
    in famiglia aperto al pubblico in programma domani pomeriggio a Torre del
    Grifo. La prima squadra si confronterà con la Primavera. Una festa, più che
    una partita, ma è giusto che sia così, specie per i giovani di Giovanni
    Pulvirenti.
    G. FIN.

  24. Ip Address: 79.46.35.130

    Buongiorno raga’!
    Stamattina giornata di sole e la temperatura e’ caldissima!

    Il Metalist ancora non ha pagato il Catania per l’acquisto di Gomez! 😯

    Buona giornata a tutti!

  25. Ip Address: 82.54.30.30

    Buon sabato a tutti.

    Ciao Catanese a Napoli, anche per me è un piacere leggere quello che scrivi!

    Giorgio, per la trasferta di Vercelli direi che non ci siano problemi. Comunque ci sentiamo. Vediamo se viene anche Angelo.

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  26. Ip Address: 79.46.35.130

    Ciao Mongibello, d’accordisimo, appena possibile chiamo angelo.

    Il problema sorgerebbe se si giocasse di sera, vedremo! 😉

  27. Ip Address: 79.46.35.130

    Ciao catanese a Napoli, anche per me ho il piacere di leggerti! 😉

  28. Ip Address: 79.46.35.130

    Catania, c’è uno spiraglio per il ritorno di Gomez: i dettagli

    09/08/2014 – 00:00
    di Gianluca Di Marzio

    Papu Gomez e il Catania, storia di un ritorno ‘quasi’ proibito. Proprio così. Il Catania sogna di riportare a casa l’esterno offensivo argentino, ma l’operazione è ai limiti dell’impossibile. Perché in Serie B non si possono tesserare giocatori extracomunitari, e Gomez lo è. Ma il Catania non si arrende, e lavora a una strada alternativa: pronta la richiesta di una deroga in Federazione per ottenere la retroattività dello status del ragazzo. Una ‘richiesta’ difficile, ma la norma potrebbe consentirlo nel caso dell’eccezionalità della situazione. Ed è qui che il Catania intravede uno spiraglio: la particolare situazione in corso in Ucraina potrebbe essere l’occasione giusta, con il giocatore, attualmente in Argentina, che si rifiuta di tornare al Metalist. Una situazione davvero complicata, anche da un punto di vista economico: il club ucraino, infatti, deve ancora versare al Catania circa tre milioni di euro. Papu Gomez attende, sognando l’Italia. E il ritorno a Catania…

  29. Ip Address: 82.54.30.30

    Secondo un indiscrezione rilanciata dal giornalista Telecolor Alessandro Vagliasindi il Catania sarebbe pronto a rifarsi sotto per Leonardo Pavoletti. Sull’attaccante di proprietà del Sassuolo, 20 reti lo scorso anno a Varese (più 4 nei playout) , è forte da tempo l’interesse del Genoa, che dopo l’acquisto di Pinilla potrebbe però aver abbandonato i contatti con la squadra emiliana. Ed il Catania potrebbe approfittarne.

    ….magari!

  30. Ip Address: 31.26.12.12

    Da quello che leggo, Pavoletti vuol giocare in massima serie e prende anche in considerazione piste estere. Rituro la prova di oggi sostenuta a torre del grifo contro i primavera rossazzurri, diciamo che on c’è stata partita, sebbene il Catania titolare avesse anche fra i suoi dei primavera. Malgrado le naturali differenze, ho apprezzato la prova di Martinho, Marcelinho, e nel secono tempo di Lodi, che per intelligenza tattica e qualità di tocco palla non ha rivali. Solo 4 le reti nel carniere, precisamente Almiron, Rosina, Calaio e Garufi.assenti Peruzzi, gyomberg,spolli, capuano, leto, castro, frison, cetplek,spettacolare la ripresa sull’etna fumante. Adesso tra 7 giorni sarà già coppa Italia e si farà sul serio e il nostro elefante dovrà correre e travolgere. Buona serata a tutti

  31. Ip Address: 2.157.128.179

    Buonasera a tutti quanti

  32. Ip Address: 79.46.35.130

    Buonasera raga’!

    Notte a tutti! 😉

    CATANIA-CATANIA PRIMAVERA 4-0

    MARCATORI: 13′ Almiron, 21′ Rosina, 40′ Calaiò, 77′ Garufi

    CATANIA (4-3-3): Terracciano, Parisi, De Matteis (dal 63′ Carillo), Bellusci, Monzón, Rinaudo (dal 56′ Odjer), Almirón (capitano) (dal 41′ Lodi), Martinho (dal 63′ Di Grazia), Marcelinho, Calaiò (dal 53′ Barisic), Rosina (dal 53′ Garufi). All. Pellegrino.

    PRIMAVERA (4-3-3) Ficara, Di Maio, Kupenov, Berezny, Ramos, Gallo, Sessa, Scapellato, Di Grazia, Compagno, Rossetti. All. Pulvirenti

  33. Ip Address: 2.157.128.179

    Notte a tutti, aspettanto la coppa Italia, per incominciare a capire qualcosa sulla squadra

  34. Ip Address: 94.161.103.122

    Gomez non può tornare a Ct, la Lega di B non ha concesso deroghe al Catania per il tesseramento degli extra comunitari, nonostante la situazione bellica in Ucraina e il mancato rispetto dei pagamenti al Catania.
    Peccato davvero.

  35. Ip Address: 79.55.152.101

    Buongiorno raga’!

    Ciao Perplesso e Mexxican! 😉

    Anche stamattina giornata di sole con la temperatura calda.

    Buona domenica a tutti!

  36. Ip Address: 79.12.44.51

    buongiorno a tutti gli amici rossazzurri ciao giorgio peccato un elemento come gomez ci avrebbe fatto comodo buona domenica a tutti 😉 😉

  37. Ip Address: 91.253.70.233

    Buonpomeriggio a tutti , ma vendere qualche extracomunitario per fare spazio a Gomez?

  38. Ip Address: 95.251.42.70

    Buonsera raga’!

    Ciao angelo e ri-ciao Mexxican! 😉
    angelo, per la partita contro il Pro Vercelli del 7 Settembre, e’ di Domenica, se e’ possibile andarci.
    E’ pero’, questo e’ il guaio, se si gioca di sera non posso andarci perche’ devo rientrare per le 11 di sera a casa di mia figlia.

    Il rientro a Modena e’ previsto il 22 Agosto, piu’ in la’ chiamo te e Mongibello per decidere.

    Buona serata a tutti!

  39. Ip Address: 95.251.42.70

    BOLZANO – Primo turno di Coppa Italia. Sudtirol avanti nel primo tempo, Teramo al pareggio nella seconda metà. Quando la sfida pare destinata ai tempi supplementari, prevale il fattore campo. A decidere è la rete di Fishnaller, a5’dalla fine, bissata all’89°. Il Teramo finisce la gara in 10 uomini, trovando a tempo quasi scaduto la rete del 3-2. Chiusi i conti, sarà contro il Sudtirol che il Catania giocherà la prima gara ufficiale della stagione, al Massimino, il 17 Agosto. Scontro diretto. La vincente incontrerà il Cagliari, al S.Elia.

  40. Ip Address: 37.101.11.202

    Ciao Giorgio 47 . E facile che trasferta di Vercelli vado

  41. Ip Address: 91.253.204.28

    Dopo avervi anticipato la notizia di un invito rivolto al promettente attaccante svedese Rinor Nushi da parte del Calcio Catania a svolgere un provino, adesso si può ufficializzare la sua presenza a Torre del Grifo. Nushi non è stato ancora tesserato ed i prossimi giorni potrebbero essere decisivi in questo senso. Vuole giocarsi le sue carte. Sabato ha seguito dalla panchina il confronto tra Catania e Primavera rossoazzurra. Mister Pulvirenti non lo ha messo in campo per dargli la possibilità di familiarizzare con l’ambiente, in un contesto tutto nuovo per lui. Il talento c’è, vedremo se il ragazzo avrà la capacità d’integrarsi bene dimostrando di essere utile alla causa del Catania, che intende monitorarlo attentamente prima di decidere se tesserarlo o meno. (TuttoCalcioCatania)

  42. Ip Address: 79.13.46.101

    Buonasera a tutti.

    Come volevasi dimostrare la Lega di serie B non sa neanche cosa significhi il buonsenso! ……e mi fermo qui!

    Mexxican, se intendi fare la trasferta di Vercelli mettiamoci d’accordo che ci si può incontrare. Mi farebbe piacere conoscerti e, credo, anche agli altri.

    Sogni colorati di rosso e d’azzurro a tutti Voi.

  43. Ip Address: 5.86.26.63

    Ciao Mongibello anche a me farebbe piacere conoscerti, io vivo nel nordovest zona laghi

  44. Ip Address: 5.86.26.63

    Il Catania ha osservato da spettatore interessato la sfida valida per il primo turno di Coppa Italia tra Sudtirol e Teramo. A seguito di una gara rocambolesca decisa soltanto nella frazione finale di gioco il Sudtirol ha avuto la meglio sugli avversari con il risultato conclusivo di 3-2.

    Il 17 agosto al Massimino andrà in scena dunque un ideale Derby per mister Pellegrino, che in passato ha guidato la formazione sudtirolese.

  45. Ip Address: 2.156.12.244

    Notte a tutto il popolo rossazzurro

  46. Ip Address: 95.251.42.70

    Buongiorno raga’!
    Ciao Mongibello e Mexxican! 😉

    Mexxican, penso anche io di incontrarti come scrive Mongibello a Vercelli.
    Il problema di non venire e’ solo se la partita viene giocata la sera.

    Stamattina ancora cielo splendido con il sole e la temperatura e’ alta.

    Buona giornata a tutti!

    Rosso come il fuoco, ,azzurro come il mare l’amore per il Catania non si puo’ spiegare!

  47. Ip Address: 95.251.42.70

    Copia e incolla da La Sicilia di Domenica 10 Agosto 2014.

    L’AMICHEVOLE SUGLI SPALTI. Oltre 400 tifosi a Torre del Grifo: battute, propositi e speranze senza fare mancare mai il proprio calore
    «Presidente, Calaiò non basta: ci vuole un’altra punta»

    GIUSEPPE SCORDO
    TORRE DEL GRIFO. La certezza di avere di
    fronte la squadra più forte della serie cadetta.
    Ma anche la necessità di trovare un
    altro attaccante che possa essere l’alternativa
    a Calaiò. Nel mezzo, immancabile,
    qualche strascico dell’ultima e amara
    stagione, quella della retrocessione. Questi
    i temi più ricorrenti che accompagnano
    il prima, il durante e il dopo dell’amichevole
    tra il Catania e la sua Primavera
    sugli spalti di Torre del Grifo.
    «Calaiò non è un vero goleador – l’analisi
    un po’ scettica di Paolo – e quaranta
    partite sono tante e difficili da sostenere
    da un solo attaccante centrale. Alcune
    sfide saranno delle vere battaglie. Serve
    assolutamente un’altra punta di peso da
    affiancare a Calaiò, che può adattarsi anche
    sull’esterno. Magari Babacar o Pavoletti
    ». «Pavoletti sarebbe l’ideale, con lui
    la Serie A è garantita» assicura Michele.
    «E’ un Catania incompleto – aggiunge
    il veterano Rosario – ma da qui al 30 agosto
    può ancora rinforzarsi. Ci piacerebbe
    piuttosto capire presto come verrà risolta
    la questione portiere. Se Frison resterà
    o se si punterà definitivamente su
    Terracciano. E, ancora, se la difesa, visti
    gli infortuni di Spolli e Rolin, offre garanzie
    o va puntellata».
    La soluzione è suggerita dal giovane
    Daniele: «Ci sono tre uomini mercato
    che possono procurare introiti non indifferenti:
    Castro, Lodi e Peruzzi. I soldi provenienti
    dalle loro cessioni possono essere
    reinvestiti dalla società».
    Gli abbonati sono tanti. Anche ieri
    qualcuno ha sottoscritto la tessera e manifestato
    la vicinanza a una squadra che
    sembra avere un solo obiettivo e a cui si
    chiede di partire forte, con vittorie dentro
    e fuori casa. E chi non vede l’ora di essere
    al Massimino per l’esordio contro il
    Lanciano, getta lo sguardo alle prime
    due trasferte, con qualche rammarico.
    «Non poteva capitarci partita peggiore di
    quella di Vercelli dal punto di vista logistico
    – lamenta Emanuele – Siamo ancora
    in alta stagione e tra aereo per Torino
    e treni i prezzi sono altissimi. Ma a Perugia
    non mancherò».
    LA PARTITA. La tribuna si riempie a pochi
    minuti dal fischio d’inizio. Un po’ d’ironia
    mista al folclore catanese non guasta,
    specie di questi tempi. Qualcuno si
    preoccupa dei futuri acquisti della moglie
    di Izco: «A Catania con 2 euro riempiva
    le buste di melenzane e peperoni, a
    Verona cosa compra a quella cifra? ». Risata
    generale. La retrocessione però è
    ancora viva nella mente dei tifosi. Le ferite
    del passato riaffiorano di tanto in
    tanto. «La partita col Sassuolo è stata
    quella che ci è costata la Serie A. E perché,
    quello che abbiamo combinato col
    Torino? » «Basta, ormai è acqua passata,
    pensiamo a questo campionato», l’intervento
    del “pompiere” di turno.
    Il sole picchia ancora forte e la mano
    sulla fronte serve a scorgere quelli che
    Pellegrino ha scelto di mandare in campo.
    A sciogliere ogni dubbio ci pensa il
    solito tifoso Giuseppe Pulvirenti, che
    scandisce a suo modo le formazioni, scatenando
    una buona dose di sorrisi mentre
    il vicino di posto lo riprende col telefonino
    e annuncia di caricarlo sul “tubo”:
    pazienza, quindi, se Terracciano di-
    venta Tiraciano, Marcelinho è Marcellino,
    Calaiò è Caliò, e in panchina c’è Carillo,
    «che non è il nuovo acquisto Calello»
    come si affrettano a suggerirgli.
    Gli applausi a scena aperta sono per i
    numeri e la classe di Alessandro Rosina.
    Le sue serpentine hanno già conquistato
    la gente, che lo ha individuato come il
    “faro” che deve accendere il gioco offensivo
    dei rossazzurri.
    L’ambiente si scalda poi con il primo
    gol di Almiron, ma anche con i tackle di
    Rinaudo e gli affondi del brasiliano Marcelinho.
    Si apprezza il lavoro propositivo
    di Martinho e si chiede più reattività in
    fase di recupero palla e nei contrasti.
    Quando l’arbitro concede la prima punizione
    al limite dell’area, ecco riecheggiare
    a gran voce il nome di Ciccio Lodi.
    «Pulvirenti non lo vendere».
    Nella ripresa i ritmi si abbassano, non
    manca qualche mugugno ma sotto i riflettori
    si riaccende anche l’entusiasmo
    per le sgroppate di Monzon e la vivacità
    dei “piccoli” Garufi e Odjer.
    La tribuna, con l’avvicinarsi del triplice
    fischio, si svuota. Gli impegni del sabato
    sera incombono. Un bimbo con bandiera
    e maglia di Bergessio continua a
    correre dietro la vetrata che separa il
    terreno di gioco. Presto troverà un nuovo
    idolo, magari quello che trascinerà la
    squadra. Il pubblico se lo augura. Ha fiducia.
    «Ma dobbiamo risalire subito in A».

  48. Ip Address: 195.31.204.114

    Buongiorno a tutti , egregio Giorgio 47 e Mongibello perché no prima o poi si ci incontrerà a Vercelli o altra sede,quali migliore occasione c’è per incontrarsi e vedersi la partita tutti insieme , saluti e forza CATANIA

  49. Ip Address: 95.251.42.70

    Ciao Mexxican! 😉

    Spero di vederti presto! 😆

    Un’altro che ci lascia! 😯

    Leeds, vicino l’arrivo di Bellusci

    11/08/2014 – 15:27
    di Gianluca Di Marzio
    nuovo.archivio.foto.giuseppe.bellusci.catania.urla
    Sguardo in Italia, in cerca di rinforzi. Il Leeds è vicino all’arrivo di Giuseppe Bellusci, difensore classe 1989 di proprietà del Catania. Da tempo nel mirino del club inglese, Bellusci è pronto a salutare Catania per trasferirsi al Leeds con la formula del prestito con diritto di riscatto. Domani, massimo dopo domani il giocatore sosterrà le visite mediche, per una nuova avventura ormai alle porte. Il Leeds chiama, Bellusci da

  50. Ip Address: 79.27.92.190

    E mentre Bellusci e’ in procinto di lasciare Catania, il Novara ritrova la B. Certo, a 22 il campionato a mio parere e’ più’ regolare, ma mi faccio una domanda: si sarebbe avuto lo stesso risultato se il ricorso fosse stato presentato da una squadra del Sud? Comunque, assicurata la permanenza di Peruzzi al Catania da parte di Cosentino e in attesa dei recuperi di Leto, Castro, Spolli e Monzon, ci prepariamo alla sfida di coppa contro i sud tirolesi. Finalmente un incontro vero che ci darà dei segnali, spero positivi. Una buona serata a tutti.

  51. Ip Address: 79.13.46.101

    Buonasera a tutti.

    Hai ragione Catanese a Napoli, anch’io la penso come te, anzi, a maggior ragione mi chiedo se l’avesse fatto il Catania il ricorso………,,,meglio non pensarci.

    Mexxican, io ed Angelo viviamo in Emilia, per la precisione, io a 10 km da Parma, mentre Angelo a Modena. Speriamo che ci si veda prima o dopo.

    Io dico spesso che l’amore per il Catania “unisce”!

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  52. Ip Address: 95.251.42.70

    Buonasera raga’!
    Ciao Catanese a Napoli e ri-ciao Mongibello! 😉

    Buona serata a tutti!

    CATANIA, problemi alle visite mediche. Salta arrivo di Basha
    11.08.2014 17:43 di Andrea Carlino Twitter: @acarlino85

    Niente da fare. Il centrocampista del Torino, Migjen Basha non sarà un giocatore del Catania. L’accordo con i granata era stato raggiunto, ma il giocatore, così come riporta il giornalista di Sky, Gianluca Di Marzio, non ha superato le visite mediche svolte a Villa Stuart a Roma. Infatti Basha aveva subito un’operazione al piede nel finale della scorsa stagione. I dubbi sul pieno recupero del giocatore hanno portato il Catania a non chiudere l’affare.

  53. Ip Address: 82.145.209.100

    Buongiorno a tutti pari…
    Bellusci e ufficiale al Leeds prestito oneroso con diritto di riscatto…

  54. Ip Address: 95.251.42.70

    Ciao matteocifalotu! 😉

    Notte a tutti!

  55. Ip Address: 87.18.140.82

    Buongiorno raga’!

    Cielo splendido anche stamattina con la temperatura un po’ fresca.

    Buona giornata a tutti!

  56. Ip Address: 37.182.21.247

    Buongiorno ragazzi. Oggi, dopo aver provato l’assalto a Peruzzi, la Lazio ci prova per Rolin. Speriamo che siano solo chiacchiere e che la dirigenza resista agli assalti e poi, considerato che i vertici della Lazio sono un po’ tirati di braccio, spero sia soltanto una bolla di sapone. Caro Giorgio, non so da te, ma a Napoli fa caldo!

  57. Ip Address: 87.18.140.82

    Ciao Catanese a Napoli! 😉
    Sono a casa mia a Mariglianella in provincia di Napoli.
    Stamattina la temperatura era fresca adesso e’ veramente calda come da te! 😯

  58. Ip Address: 195.31.204.114

    Buongiorno a tutti , beati voi che avete il solee la temperatura calda, qui piove e se ne può più

  59. Ip Address: 195.31.204.114

    Spuntano i primi dettagli riguardanti la cessione di Giuseppe Bellusci al Leeds. Secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport, l’accordo sarebbe stato trovato sulla base di un prestito oneroso per un anno (250.000 euro) con un diritto di riscatto fissato a 1,5 milioni. Un’operazione complessiva, dunque, da 1.750.000 milioni. Il difensore sarebbe atteso in Inghilterra già oggi.

  60. Ip Address: 87.18.140.82

    Ciao mexxican! 😉

    Pazienza che non c’e’ il sole da te, nel Nord e’ sempre stato cosi! 😉

    Ho letto che ti trovi ad Ovest dei Laghi, quindi abiti in Lombardia e precisamente vicino al Lago Maggiore e vicino al Piemonte.

    Ho indovinato?

  61. Ip Address: 5.86.242.110

    Perfetto tra la provincia di Varese e Novara

  62. Ip Address: 91.253.45.158

    Due trasferte garantite

  63. Ip Address: 87.18.140.82

    Ri-ciao Mexxican! 😉

    Ho indovinato! 😆

  64. Ip Address: 79.27.92.190

    Un’altra colonna del calciocatania che ci lascia. Approdato in maglia rossazzurra nel 2009, titolare under 21, si mette subito in evidenza per la sua grinta, a volte esagerata, riscuotendo unanimi consensi per la sua combattività mal capita dagli arbitri, con i quali intavolava accesi dialoghi fino alla inevitabile espulsione. Convinto difensore centrale, l’ho maggiormente apprezzato da terzino destro. Si era capito, ormai, dalla scorsa stagione il suo desiderio di cambiare aria perché per il prezzo spuntato, penso che non sia stato un grande affare per il Catania. Questa partenza mi fa capire che non dovrebbe partire nessuno più dalla difesa, in quanto siamo con gli uomini contati o meglio, ci vorrebbe almeno un tassello a dx vista proprio la partenza di Bellusci che poteva ricoprire quel ruolo. Mexxican, concordo, meglio il sole e il caldo alla pioggia estiva che, per me, da sempre, la considero contronatura.un saluto a tutti

  65. Ip Address: 95.239.57.250

    buonasera a tutti gli amici rossazzurri 😉 😉
    ROMA – E’ stato finalmente deciso l’orario della sfida di coppa Italia tra Catania e SudTirol, valevole per decretare la vincente del secondo turno eliminatorio. Al Massimino, così come recita il comunicato della Lega Serie A, si giocherà domenica 17 agosto alle ore 20:30. Una scelta questa che farà decisamente storcere il naso ai cittadini catanesi, poichè, in contemporanea alla sfida del Massimino, per le vie del centro si svolgerà il consueto giro estivo di Sant’Agata. I tifosi, dunque, saranno divisi nella scelta tra la gara di coppa e la “Santuzza”. Si prevedono problemi anche per quanto riguarda il traffico veicolare.

    Eppure una scelta diversa da parte della lega serie A poteva anche attuarsi. Infatti, giorno 16 (sabato sera) si giocheranno le sfide tra Pontedera e Cittadella, Virtus Entella e Benevento, Spezia e Lecce e tra Modena e Monza. Scelta “soft” poteva essere anche giocare la sfida del Massimino alle ore 17 di domenica (orario di Livorno-Bassano) e alle ore 18 (Avellino-Venezia). Niente, invece, è stato fatto per evitare la contemporaneità con una festa estiva tanto sentita dai catanesi.

  66. Ip Address: 95.238.43.35

    Buonasera a tutti!

    Come volevasi dimostrare, la Lega se ne frega del Catania e dei tifosi e dei devoti e del traffico e della sommatoria di tutto ciò!!! Ma va là!!

  67. Ip Address: 37.101.234.0

    Beppe Bellusci è praticamente in via ufficiale un giocatore del Leeds United. A svelarlo è stato il suo agente, Silvio Pagliari, che da twitter ha diffuso la foto che ritrae l’ormai ex rossazzurro al momento della firma con il club inglese.

    Si conclude oggi dunque l’esperienza al Catania per il difensore calabrese, croce e delizia della retroguardia etnea per cinque stagioni. Secondo quanto trapela, il trasferimento avverrà con la formula del prestito oneroso (circa 250mila euro) con riscatto fissato a 1 milione e mezzo di euro.

  68. Ip Address: 87.18.140.82

    Buonasera raga’!

    Ciao angelo e Mongibello! 😉

    Un’altro che ci lascia della vecchia guardia, speriamo che sia l’ultimo! 😯

    Ci hanno lasciati titolari e non:
    Izco, Bellusci, Bergessio,Barrientos, Plasil, Biraghi, Lagrottaglie, Keko, Alvarez, Boateng, Fedato, Andujar e Calbaceta .

    Notte a tutti!

  69. Ip Address: 37.101.234.0

    Ciao Giorgio 47 , ti sei dimenticato di segnare Doukara passato nella stessa squadre di Bellusci cioè il Leeds United , che propio oggi ha fatto una doppietta in un’amichevole

  70. Ip Address: 79.49.158.117

    uongiorno raga’!

    Anche stamattina giornata con il sole e la temperatura in questo momento e’ calda! 😯

    Ciao Mexxican! 😉

    Ti ricordo, che Doukara, nel campionato scorso giocava con la Juve Stabia.
    Quindi non era nella rosa del Catania, capito mi hai?

    Buona giornata a tutti!

  71. Ip Address: 79.49.158.117

    “Buongiorno”, porca miseria mi e’ scappato la “B”! 😳

  72. Ip Address: 87.12.225.101

    Meglio cosi…

  73. Ip Address: 195.31.204.114

    Buongiorno a tutti , grazie Giorgio 47 per l’informazione ma io ero rimasto alle amichevoli della scorsa estate e quindi pensavo fosse in panchina.

  74. Ip Address: 79.49.158.117

    Ciao alex e ri-ciao Mexxican! 😉

    alex, meglio che non la nomina nemmeno per scherzo ma mi e’ scappata purtroppo! 😳

    Caro Mexxican di che’!
    Per il momento anche se vecchietto ricordo i nomi pardon i cognomi dei “Nostri” giocatori! 😆

    Buon appetito a tutti!

  75. Ip Address: 79.49.158.117

    Copia e incolla da La Sicilia di Martedi 12 Agosto 2014

    MERCATO. L’operazione dovrebbe ufficializzarsi in questi giorni. Quasi fatta per il mediano del Torino, Basha
    Bellusci sbarca al Leeds di Cellino

    Giuseppe Bellusci lascia Catania… destinazione
    Leeds United. Il difensore, classe 1989, sarebbe già
    da ieri sera in Inghilterra per le visite mediche.
    Oggi al massimo domani dovrebbe firmare il
    nuovo contratto che lo legherà al club di proprietà
    di Cellino. In squadra Bellusci ritroverà l’ex compagna
    di squadra, l’attaccante Doukara, ma anche
    altri giocatori italiani come Berardi e il portiere
    Silvestri.
    L’operazione (che dovrebbe
    chiudersi con il prestito con diritto
    di riscatto) avrebbe avuto
    una forte accelerata negli ultimi
    giorni. Anche se il Leeds, già
    al termine della scorsa stagione
    e della retrocessione in Serie B,
    aveva già mostrato interesse
    nei confronti del difensore. In
    Inghilterra grande entusiasmo,
    nell’ambiente Leeds: i tabloid
    inglesi hanno rilanciato ieri le
    news sull’imminente arrivo del
    difensore, dal 2009 a Catania
    (ha indossato anche la maglia dell’Italia Under
    21). La società è, comunque, è attenta a cogliere le
    occasione per potenziare la rosa da qui alla fine
    della stagione: l’obiettivo, del resto, è riuscire ad
    avere una rosa completa in tutti i reparti.
    L’obiettivo resta in questi giorni ancora Migjen
    Basha, il mediano del Torino si andrebbe aggiungere
    alla lista dei centrocampisti, condita nei
    giorni scorsi dall’inserimento di Calello. Ma l’affare
    non si è ancora chiuso. I tifosi chiedono anche
    l’attaccante, a gran voce, per affiancare Calaiò. I
    rumors di mercato s’intrecciano in questi giorni
    (la pista Babacar si sarebbe definitivamente raffredata)
    e portano a Leonardo Pavoletti (20 gol
    nell’ultima campionato con il Varese). Staremo a
    vedere. Anche se c’è Maks Barisic, che scalpita.
    L’attaccante, anche sabato scorso, ha mostrato
    numeri importanti e grande volontà.
    LE ALTRE TRATTATIVE. Il Bari si candida a giocare
    un ruolo di primo piano in Serie B. Il nuovo colpo
    è Michele Camporese, difensore
    centrale, classe 1992, che
    arriva dalla Fiorentina. Il Latina
    non molla la pista Mudingay,
    obiettivo inseguito ormai da diverse
    settimane. L’Avellino si
    rafforza con il portiere Alfred
    Gomis, in prestito dal Torino,
    ma che nell’ultimo campionato
    ha giocato nel Crotone. E proprio
    questa società, dopo l’attaccante
    del Milan Oudamadi,
    si assicura il difensore del Parma,
    Abel Gigli. La Ternana – che
    attende Fabio Sciacca dal Catania in questi giorni
    – potrebbe assicurarsi il centrocampista blucerchiato
    Mirko Eramo: ieri è stato rinnovato il contratto
    Dianda. In B, chiaramente, per via della regola
    degli Under le società sono scatenate per ricercare
    in rinforzi di qualità. Uno dei giocatori più
    attenzionati è il forte difensore della Lazio, classe
    1994, il croato Elez, inseguito dal Frosinone e
    anche dal Bari, anche se quest’ultima punterebbe
    più su Minala.
    C. N.

  76. Ip Address: 79.49.158.117

    Copia e incolla da La Sicilia Martedi 12 Agosto 2014

    IL PERSONAGGIO. Il centrocampista argentino, dopo
    un’annata difficile costellata da infortuni, pronto a tornare
    a grandi livelli per la sua quarta stagione in rossazzurro

    NUNZIO CURRENTI
    «Almiron è un giocatore che, se dal punto
    di vista fisico sta bene, fa la differenza.
    È straordinariamente importante per intelligenza
    tattica, esperienza e lettura
    della partita. Spero che possa essere a
    pieno regime. Per noi può diventare il
    nostro valore aggiunto».
    Le parole di Maurizio Pellegrino lanciano
    un segnale importante, un indirizzo
    preciso alla vigilia delle prime sfide
    ufficiali della stagione. L’allenatore del
    Catania lo ha detto sabato al termine
    della partita con la Primavera, lo aveva ripetuto
    in altre occasioni. Per il centrocampo
    rossazzurro, che dovrà sostenere
    le 40 partite in Serie B, l’argentino, classe
    1980, pienamente recuperato e reduce
    dalla stagione tribolata, può senz’altro
    fare la differenza per la sua duttilità tattica,
    perché è in grado di ricoprire più
    ruoli della linea mediana, per la facilità di
    proporsi al tiro con regolarità da fuori
    area, diventando anche un riferimento in
    più sulle punizioni da sfruttare.
    QUEL GOL AL LIVORNO. La linea mediana
    del Catania, insomma, può contare
    su un giocatore ritrovato, che ha voglia
    di riprendere in mano le redine della
    squadra che nella scorsa stagione, tra un
    infortunio e l’altro, l’ha visto protagonista
    solo 13 volte. Una di queste rappresenta
    inevitabilmente uno dei rimpianti
    per i punti persi in casa. Era il 2 febbraio.
    Al Massimino arriva il Livorno, rivale
    diretto nella corsa per la permanenza.
    Tutto è ancora possibile. La salvezza
    dista solo tre punti. Dopo un primo
    tempo, concluso a reti inviolate, nella ripresa
    succede di tutto. Almiron si rivela
    decisivo. Entra nella ripresa al posto di
    Rinaudo e diventa il trascinatore, nel
    tentativo disperato di suggellare la rimonta.
    Il 3-3 porta la firma proprio del
    centrocampista ritrovato (al 43’), riceve
    da Izco e scaraventa in rete il gol del pari.
    La sua gioia è incontenibile, si toglie
    pure la maglia (verrà ammonito).
    Mesi dopo è tra i più attivi, in ripresa.
    Ha lavorato bene con Ventrone. Sabato
    contro la Primavera ha aperto le marcature.
    Il futuro è senz’altro tutto da scrivere,
    il peggio è passato.
    IN ROSSAZZURRO. L’11 settembre 2011
    segna l’esordio assoluto nel Catania per
    Sergio Almiron che arriva da due stagioni
    importanti a Bari. Realizza anche quattro
    reti. La prima partita ufficiale la gioca
    al Massimino contro il Siena, finisce 0-
    0: il centroampista giocherà 68 minuti,
    sostituito da Fabio Sciacca. Il 15 ottobre
    di quell’anno si materializza la gioia più
    bella visto che segna il gol del momentaneo
    pari nella partita poi vinta 2-1 contro
    l’Inter (2-1; decisiva la rete su rigore
    di Lodi).
    Il secondo sigillo è ininfluente perché
    il Catania perderà (1-2) in casa dal Chievo.
    Per rivedere esultare l’argentino bisognerà
    attendere 2 mesi. A Parma realizza
    il momentaneo 1-1 (aveva segnato
    per i parmensi Modesto) di una partita
    che si concluderà manco a dirlo (3-3). Il
    7 aprile 2012 segnerà ancora con il Chievo
    (85’) che vincerà 3-2.
    LA STAGIONE DEI RECORD. Il campionato
    successivo (30 presenze, 4 reti) sarà
    quello della consacrazione in maglia rossazzurra.
    Ma anche quello che consente
    di saldare il conto con il Chievo Verona
    (aveva segnato l’anno prima due reti senza
    mai vincere…). La tredicesima giornata
    arriva a Catania la formazione di Eugenio
    Corini: Almiron si scatena realizzando
    una doppietta che questa volta si rivela
    decisiva (2-1). Ventincinquesima giornata.
    Contro il Bologna resta in campo 58
    minuti (uscirà per fare spazio a Biagianti)
    che bastano per realizzare, al 42’, un
    gol che vale un colpo da tre punti. L’ultima
    perla la confeziona contro il Torino:
    apre le danze, al 25’, timbrando il primo
    dei due gol del Catania a Torino (2-2). La
    storia continua…

  77. Ip Address: 95.238.44.167

    Buongiorno a tutti…

    Ciao Giorgio, Angelo, Mexxican e tutti gli altri che scrivono e scriveranno…

    Per Basha sembra che ci sia stata la fumata nera perché non ha superato le visite mediche per un infortunio al piede che non dà garanzie sulla sua pronta guarigione!! Peccato!

  78. Ip Address: 95.238.44.167

    Francesco Lodi piace e non poco a Roberto Donadoni, ma ciò non è un mistero. Nelle scorse settimane il DS dei ducali Leonardi aveva sondato il terreno, avanzando anche un’offerta per il regista campano, prontamente rispedita al mittente dal Catania.

    Pablo Cosentino sin dal principio è stato chiaro: Il numero 10 vale 5 milioni di euro e le contropartite messe sul piatto, Rispoli e Ninis, non stuzzicano il club etneo.

    Nelle ultime ore però sembrano essersi aperti nuovi spiragli per il trasferimento di Lodi al Parma. La trattativa è entrata nel vivo e non è detto che alla fine non si abbia la tanto attesa fumata bianca. Donadoni, intanto, attende..

  79. Ip Address: 87.11.135.47

    buonasera a tutti gli amici rossazzurri

  80. Ip Address: 87.11.135.47

    Gino Peruzzi, offerta viola da 2.5 milioni di euro. Il Catania però spara alto… (Fiorentina.it)

    “E’ alla caccia di un terzino destro la Fiorentina, soprattutto con la probabile partenza di Cuadrado che riporterebbe Montella alla difesa a quattro. Come riporta Tuttosport, è andato a vuoto l’ultimo tentativo viola per Gino Peruzzi, terzino del Catania tolto dal mercato dagli etnei. I rossoblu infatti sparano alto per far partire l’argentino, una cifra di diversi milioni di euro (qualcuno parla di 7-8), mentre la Fiorentina – come scrive La Nazione – si è fermata a 2.5 milioni di euro. Troppo pochi per convincere il Catania a lasciar partire il giocatore 😉 😉

  81. Ip Address: 95.250.142.102

    Mannaggia! Tutti su di noi. Ci vogliono spogliare. Chi vuole Lodi, chi Peruzzi, chi Rolin, chi gyomberg, chi frison, chi Spolli, chi cani, chi terra cciano, chi monzon, chi castro. Abbiamo ceduto di già barrientos, bergessio, Izco, Lopez , Bellusci e doukara. Già si parla di emergenza difesa per domenica. Chi centrale? Pellegrino o Cosentino? Bonanno a centrocampo e Pulvirenti ala? Ma per piacere! Adesso diamoci un taglio con le uscite e impariamo dal latina che ancora non domo, cerca di prendere pure Antenucci! D’accordo , solo la maglia, ma ci arriviamo a 11 o prenderemo la primavera in blocco?

  82. Ip Address: 79.49.158.117

    Buonasera raga’!
    Ciao angelo, Mongibello e Catanese a Napoli! 😉

    Come scrive Catanese a Napoli ci vogliono prendere i Nostri giocatori! :mrgreen:

    E’ vero che dopo la retrocessione i Nostri li pagano, pochi pero’ delle tre retrocesse i giocatori del Catania sono i piu’ richiesti! 🙁

    Ci sono rimasti i seguenti giocatori:

    Portieri: Frison, Terracciano. e Ficara.

    Difensori: Capuano, Gyomber, Monzon, Peruzzi, Rolin e Spolli.

    Centrocampisti: Almiron, Castro, Martinho, Chrapek, Sciacca, Calello, Rosina, Lodi e Rinaudo.

    Attaccanti: Leto, Calaio’, Petkovic, Aveni, Fiore,Cani, Garufi, Barisic e Marcelinho.

    Infortunati, Spolli dita dei piedi, Martinho polpaccio, Rolin non si sa che infortunio abbia.

    Notte a tutti!!!

  83. Ip Address: 37.227.31.183

    Dopo tante chiacchiere ferragostane e chi sa quante ne dobbiamo ancora ascoltare una buonanotte a tutto il popolo rossazzurro

  84. Ip Address: 37.182.51.143

    Giorgio, per Rolin convalescenza dopo operazione alla spalla. Le previsioni dicono che dovrebbe saltare almeno le prime 3 partite di campionato. Peruzzi credo che anche lui non parteciperà alla sfida di domenica per un acciacchetto, così al centro della difesa, sembra che giocherà Capuano e Rinaudo (non c’è altro! ) con Monzon a sx e Gyomberg a dx. Se dovesse succedere qualcosa, non ci sono sostituti, si pensa ai primavera in quei Ruoli. Siamo inguaiati e ancora parliamo di cessioni. Sono sicuro che ormai perderemo pure Lodi a un prezzo al di sotto di quello previsto dei 5 mil. Lo ripeto un ‘ altra volta, fino alla nausea. Un giocatore come Lodi, per certe partite dove necessità più la testa che le gambe o per la risoluzione di incontri agli ultimi minuti magari con un tiro dal limite o dal dischetto, ci può far comodo considerata la voglia del giocatore di rimanere a Catania. Ma poi, se lo danno via, chi arriva? Le entrate di giocatori rispetto alle uscite, sono di gran lunga maggiori, e lo dimostra il fatto che non riusciamo a schierare una difesa affiatata per domenica, con Rinaudo in un ruolo non suo.

  85. Ip Address: 37.182.51.143

    Scusate, volevo dire che le entrate dei giocatori rispetto alle uscite sono minori.

  86. Ip Address: 80.183.90.3

    Buongiorno raga’!

    Anche stamattina giornata con il sole e come diceva un’attrice napoletana “Antonio fa caldo”! 😎

    Ciao Catanese a Napoli! 😉

    Ricordiamoci che la rosa, in serie……….non la nomino, ci devono essere 18 giocatori Under piu’ due di bandiera diciamo quelli con piu’ anni di serv izio nella stessa squadrae il restante devono essere giovani.

    Piu’, tardi dopo i vari servizi casalinghi e non, faro’ un elenco preciso della Nostra rosa.

    Buona giornata a tutti!

  87. Ip Address: 37.182.51.143

    Il San Lorenzo vince la coppa liberatores con Barrientos ……………in panchina. Se consideriamo che all’andata entrò in campo solo al 77*, possiamo dire che l’allenatore non l’abbia in grande considerazione!

  88. Ip Address: 37.182.51.143

    Colpo a opresa del Catania: ingaggiato il difensore Sauro dal Basilea classe 90. Un po’ d’ossigeno, finalmente

  89. Ip Address: 195.31.204.114

    Buongiorno a tutti

  90. Ip Address: 80.183.90.3

    Ciao Mexxican e ri-ciao Catanese a Napoli!

    Di Sauro ancora non c’e’ l’accordo con il Catania come scrivono le testate web.
    “Dovrebbe” sostituire Bellusci.

    Buon appetito a tutti!

  91. Ip Address: 80.183.90.3

    Salve raga’!
    In attesa della “rosa” dei giocatori da parte del Calcio Catania, cerchiamo di capire chi andra’ via e chi resta.

    SERIE B: ecco le regole per composizione squadre.

    Dal primo 1 luglio le nuove norme della Lega di serie B impongono a ogni squadra di tesserare al massimo 18 giocatori over 23, due under 23, due bandiere (cioè giocatori che abbiano militato almeno 4 stagioni nella stessa squadra) e under 21 senza limiti. Regole che diventeranno ancora più stringenti tra due stagioni, quando le regole cambieranno ancora: massimo 18 calciatori over 21, due bandiere e under 21 sempre illimitati.

    PORTIERI: Frison (1988), Terracciano (1990), Ficara (1995)
    DIFENSORI: Capuano (1981), Spolli (1983), Rolin (1989), Gyomber (1992), Peruzzi (1992), Monzon (1987)
    CENTROCAMPISTI: Rinaudo (1987), Calello (1987), Almiron (1980), Sciacca (1989), Lodi (1984), Martinho (1988), Chrapek (1992), Castro (1989), Marcelinho (1987).
    ATTACCANTI: Rosina (1984) Cani (1989), Petkovic (1994), Barisic (1995), Aveni (1994), Garufi (1995), Calaio’ (1982), Leto (1986)

    Over 23: Frison, Terracciano,Capuano, Spolli, Rolin, Monzon, Rinaudo, Calello, Almiron, Sciacca, Lodi, Martinho, Castro, Marcelinho, Rosina, Cani, Calaio’ e Leto.

    Due Under 23 chi saranno?

    Under 21 senza limiti: Ficara, Gyomber, Peruzzi, Chapek, Petkovic, Barisic, Aveni, Garufi.

    Buon pomeriggio a tutti!

  92. Ip Address: 80.183.90.3

    Catania, preso Sauro dal Basilea: i dettagli

    14/08/2014 – 11:33
    di Gianluca Di Marzio
    gaston sauro
    Colpo del Catania, arriva Sauro dal Basilea. Un grande rinforzo per la Serie B. Il difensore, classe ’90, arriverà in prestito con diritto di riscatto. Era un titolare in Svizzera, il Catania si rinforza con un grandissimo colpo per la B. Le due società sono ai dettagli, come raccolto dal collega Peppe di Stefano. Il giocatore è atteso a Catania già domenica per visite mediche e firma. Pablo Cosentino piazza il colpo, il Catania abbraccia Gaston Sauro.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu