Caricaaaaa!

 Scritto da il 21 ottobre 2016 alle 14:49
Ott 212016
 

barisic

Domenica prossima al Massimino la squadra etnea è chiamata al difficile compito di fermare la corsa della corazzata Lecce. Una vittoria sarebbe l’ideale per placare gli animi di una tifoseria stanca e indispettita dalle prove insufficienti collezionate in questo inizio di stagione da un Catania che, rosa alla mano, dovrebbe esprimere altri numeri e altre prestazioni ma che sui vari campi ed anche in casa contro Akragas e Fondi ha dimostrato incertezze e  lacune sia in chiave difensiva, con gol regalati ad avversari non certo irresistibili ma che, lasciati da soli davanti al portiere, si sono dimostrati freddi e precisi e che in attacco non riesce a insaccare palloni fallendo pure facili occasioni.

Dopo la infelice prova di Melfi, ultima della serie, incontro pareggiato a pochi minuti dalla fine e la susseguente contestazione a muso duro da parte dei centoventisette tifosi che si sono sobbarcati una pesante trasferta speranzosi di assistere a quella vittoria esterna che manca da un anno, forse già altro triste record da verificare, la squadra è chiamata ad una reazione di carattere dimostrando non a parole ma con i fatti che il materiale umano ha i requisiti fisici, tecnici e psicologici per ben figurare in lega pro e che gli schemi provati in allenamento e calibrati alle formazioni che di volta in volta si vanno ad affrontare sono adeguati allo scopo ed efficaci per portare a casa la vittoria.

In questi giorni, nei quali già la curva nord ha manifestato il suo pensiero di voler stare vicino alla squadra aspettando risultati positivi dalle prossime partite interne contro Lecce e Paganese ma di ricorrere ad eventuali manifestazioni di protesta qualora i risultati e le prestazioni dovessero risultare negative e alle quali sicuramente si saranno unite nello spogliatoio quelle del Direttore Lo Monaco, l’ambiente è surriscaldato e la prova contro i giallorossi, benché esaltante, rappresenta un duro banco di prova in un momento non proprio dei migliori per le sorti del nostro club.

Ci si augurava che l’impegno di coppa sostenuto dal Lecce a Francavilla poteva essere latore di stanchezza sui muscoli di  quegli uomini diventati il rullo compressore di questo girone, già avanti di tre lunghezze dal pur forte Foggia ed invece, come preannunciato in vigilia, mister Padalino per l’incontro, benché importante e decisivo per assicurare il prosieguo in coppa, ha schierato nove riserve pur mantenendo sino al gol di Vutov, altro rincalzo di cui si parla un gran bene, il suo 4-3-3 di fabbrica per poi passare ad un più chiuso 3-5-2 vista la reazione dei padroni di casa nel secondo tempo sfociata nel pareggio, malgrado l’entrata in campo del titolarissimo Ciancio in difesa, per poi vincere alla lotteria finale dei rigori. Mantenuti quindi a riposo i tre attaccanti titolari Pacilli, Caturano e Torromino, già soprannominato dai suoi fans “l’incredibile Hulk” dopo la sua tripletta decisiva con lo stesso Francavilla alla nona di campionato, anche a centrocampo ha lasciato in panchina Lepore, Arrigoni e Mancosu con il solo Fiordalino, riserva naturale di Lepore gettato nella mischia. Pure Gomis subentrava in porta al posto del già collaudato Bleve a comandare un pacchetto arretrato nuovo di zecca con Tonev, Vinetot e Contessa assistiti da Cosenza, certezza  difensiva di questa prima parte di stagione.  Tale atteggiamento fa preludere che la formazione pugliese che scenderà in campo contro di noi sarà fresca e carica e potrà giocare con tranquillità forte del presupposto che anche un pareggio potrà essere considerato di prestigio in un campo considerato difficile come quello siciliano e con la certezza matematica di poter rimanere in testa alla classifica in solitaria per tutta la settimana.

Di contro, ci sarà una squadra “costretta” ad una super prestazione e a fare bella figura davanti ai propri tifosi, caricata dalla stessa dirigenza  e con l’incubo della spada di Damocle che incombe sulla testa del suo allenatore, malgrado le rassicuranti parole profferte da Lo Monaco sull’argomento. Diamo per scontato che anche per questo incontro il mister Padalino non cambierà il suo modulo e schiererà il suo 4-3-3 con le sue prime scelte in tutti i reparti, a cominciare dagli attaccanti Caturano e Torromino che hanno realizzato la bellezza di quindici gol dei 20 sinora realizzati dalla squadra, con Arrigoni, Mancosu e Lepore a centrocampo e in difesa ci saranno sicuramente  Vitofrancesco, Cosenza, Giosa e Ciancio che solo  cinque gol hanno permesso di realizzare agli avversari sinora incontrati.

Brutta gatta da pelare quindi per il nostro team in un momento delicato della sua stagione. Cosa frulla al momento in testa di Mister Rigoli? Con che modulo scenderà in campo? Un 4-3-3 a specchio, un 4-3-1-2 con l’impiego di Mazzarani  trequartista o un più abbottonato  4-4-2? Si spera solo che la frenesia di voler far bene non induca i nostri a voler strafare e rompere i necessari equilibri tattici di una partita che andrebbe giocata, specialmente questa, con la testa più che col cuore, cercando di dosare le energie per tutti i novanta minuti e prestando attenzione alle veloci geometrie che i pugliesi hanno sinora offerto e con le quali hanno già condannato il Monopoli, l’Akragas, il Melfi, il Catanzaro, il Siracusa, la Reggina, ed il Francavilla steccando solo in pareggi contro la Casertana e la pericolante Vibonese, impegno quest’ultimo sottovalutato e puntualmente puniti.

Domenica rappresenta un duro banco di prova per le due blasonate formazioni e sarà affrontato da entrambe col piglio giusto in considerazione dei nomi in rosa, con il Catania alla ricerca di quella vittoria che potrebbe rasserenare l’ambiente. Attenzione però a non partire sciabola sguainata contro la fortezza pugliese al fine di evitare che il suono della carica emesso dalle trombe del pronto riscatto diventi una trappola dalla quale non si potrà tornare indietro per poi  fare la fine del Generale Custer a Little Bighorn.

  31 Commenti per “Caricaaaaa!”

  1. Ip Address: 151.36.124.122

    IL LECCE SI STA PREPARANDO A VINCERE A CATANIA…E OVVIO CHE UNA SCONFITTA INTERNA APRE SCENARI, A CUI A VENIRNE FUORI E UNA IMPRESA SIAMO ULTIMI E E ULTIMI SI RIMANE…PURTROPPO I PROCLAMI ESPRESSI DAL TITOLARE AD LO MONACO NON HANNO DATO LA CARICA DI QUESTI GIOCATORI…ANZI IL GIOCO LATITA E PENSO CHE QUALCUNO A GIA LA VALIGIA IN MANO..A GENNAIO NEL FRATTEMPO SI TIRA A CAMPARE E PRENDERE LO STIPENDIO …MEGLIO NON PENSARCI…O ESSERE NEI PANNI DI CHI ANCORA SOGNA UN CATANIA VINCITORE DI 2 PARTITE INTERNE…COME SI PRESENTA ADESSO….MEGLIO CHIUDERE GLI OCCHI E POI A FINE PARTITA ASCOLTARE IL RISULTATO …

  2. Ip Address: 151.36.124.122

    PULVIRENTI ERA A TORRE DEL GRIFO VUOI VEDERE CHE ALLA FINE DELLA SQUALIFICA TORNERA’ANCORA IN SELLA???? DI VENDERE NON VENDE …E INCREDIBILE VEDERE ANCORA UNA COSA DEL GENERE…NON CI SONO PAROLE….

  3. Ip Address: 79.53.1.237

    Zu pinu ha ragione. Se questo signore spera di tornare in sella alla squadra al termine della squalifica, avremo ancora anni di buio perché nessuno nella stanza dei bottoni gliel’ha perdonata. Con lui non si potrà uscire dal tunnel, leviamo mano

  4. Ip Address: 151.47.28.63

    Ecco la partita di domani è una di quelle ,che nel caso si pareggiasse , potrebbe essere commentata ” si è preso un punto importante ! ” . Comunque un incontro insidiosissimo.perché ,anche di fronte ad una squadra grande , bisogna giocarla con la mentalità vincente e nello stesso tempo , bisogna stare molto attenti in difesa (. Loro hanno degli attaccanti micidiali ! ) Sarà una gara al cardiopalmo ed attenti alle coronarie! Per quanto riguarda gli ultimi commenti ,gli amici hanno ragione ! Non c ‘ e’. futuro per il Catania se rimane al timone di comando quel signore ! Sia pure nell’ ombra ,e sia pure con Lo Monaco è nocivo per il buon nome del Catania e potrebbe combinare altri disastri ! Comunque ,in una eventuale gara di faccie di bronzo il signore in questione potrebbe risultare,largamente primo !

  5. Ip Address: 178.39.222.16

    Senza Pulvirenti niente Catania!!! O avete visto uno con i palanghi che ha comprato il Catania? Io no!!!
    La legge é questa. Uno come Pulvirenti puo essere il proprietario del Catania. E lui lo é!! Dunque mettiamo il cuore in pace. Senza Pulvirenti niente Catania. Lo vogliamo capire? Questo finche vuole tiene il Catania e lui é il Catania (soldi, soldi)!

  6. Ip Address: 178.39.222.16

    Un grande saluto a tutti e forza Catania!!

  7. Ip Address: 151.35.136.216

    La notte porta consigli ! Tu caro Jamajama hai ragione a metà ! Perché ? Senza minimamente fare polemiche ,sostengo e chiedo perché vi è questo binomio inscindibile. Pulvirenti – Catania ? Lui ha gettato fango sul Catania ,lo ha del tutto scredito ed ha così ha creato delle condizioni tali che nessuno o meglio qualcuno che aveva intenzioni. Di acquistare la proprietà si è più o meno tirato indietro! No cari signori io non identifico il Catania con questo signore ! Se fosse stato cosciente di quanto male ha fatto alla.(. Sua squadra ) avrebbe fatto di tutto per abbassare le sue pretese economiche ed avrebbe fatto così un vero atto di amore nei riguardi anche dei tifosi che avevano fiducia in lui ! No ,decisamente Pulvirenti non è il Catania !,o meglio non è decisamente il Catania che prima era conosciuto da tutti come squadra sana ,importante è che tutti rispettavano ! Su questa mia asserzione mi aspetto il parere del mio amico Filippo! Per carità ,ognuno è libero di esprimere le sue opinioni ma per me è un’ eresia : Pulvirenti non rappresenta il vero ,nostro Carania ! Buon giorno a tutti e che Dio cela mandi buona con il Lecce!

  8. Ip Address: 151.47.82.125

    Tutti a lapidare quello che fino a qualche tempo fa era osannato. E’ vero ha sbagliato, e tanto, ma sta pagando le sue malefatte, inoltre credo che Lo Monaco per lavorare di nuovo al suo fianco avrà capito che non è poi cosí brutto. La lega pro ci sta stretta dopo aver assaporato la serie A, ma solo con Pulvirenti nel recente passato abbiamo provato quest’ebbrezza; poi si può ricordare il passato finchè si vuole, ma emozioni del genere non ne trovo nella mia mente. Quindi stiamo tranquilli, siamo nelle mani giuste, ci vuole solo tempo. Buona domenica.

  9. Ip Address: 178.39.222.16

    Armando é lui il Catania. Fa il brutto e il bel tempo a suo piacimento. Fino ad oggi non é stato obblicato a vendere. Perché? Perché il Catania é suo e nessuno fino ad oggi ha avuto la capacita di prenderlo ( o l’amore, voglia,soldi). Quando dici Catania dici Pulvirenti! Questo é il fatto.

  10. Ip Address: 178.39.222.16

    Poi quello che pensiamo noi…………
    Purtroppo é un dato di fatto.
    Ti ringrazio per i tuoi pensiero forza Catania

  11. Ip Address: 151.68.43.43

    Siete ,beati voi giovani cari amici ! C-18 tu ha scritto di ebbrezza ! Però non puoi immaginare la gioia che dava un PRESIDENTE come Massimino che per il Catania dava tutto se stesso ! Quelli sono ricordi indimenticabili! I I trentamila catanesi a Roma per lo spareggio per la serie A ,! Voi ,forse ,non eravate ancora nati ! Pulvirenti ha dato quelle emozioni , certo non paragonabili a quelle che abbiamo vissuto noi ,vecchia guardia , ma poi ha fatto di tutto per cancellarcele! Con buona pace di tutti !

  12. Ip Address: 87.19.109.86

    Cari amici è vero deve andare via,ma come fare a mandarlo via? Certamente per l’opinione pubblica è lui il capo,e certamente non è cosa buona ha sbagliato deve andare via. Tanti presidenti con più soldi hanno sbagliato e non scrivo nomi sono a voi tutti noti e si trovano ancora al comando delle loro società gente a capo di multinazionali.
    con questo non intendo dire che deve restare,ho sempre sostenuto che deve sparire ma….può succedere come altri presidenti che resti.
    Certamente la partita con il Lecce è un punto di partenza stasera vedremo cosa commentare se positivo o meno cari amici dobbiamo fare punti è una sofferenza continua,mi ero illuso ma i -7 ci hanno rovinato.saluti a tutti

  13. Ip Address: 79.47.147.115

    Concordo con Armando. Per chi ha i capelli più bianchi che neri, il Catania ha da sempre dato emozioni e non solo per negli otto anni di A. La storia della nostra squadra è’ fucina di emozioni e ricordi vissuti anche in serie C o anche eccellenza, con il calore dei tifosi vicini e con gente che sputava sangue in campo. Io ricordo quale grande presidente il Cavaliere Angelo e mi aggrego al ricordo della promozione in serie A dell’83 alla quale ho assistito in diretta piccolo particella di un olimpico stracolmo. Nulla da dire su Pulvirenti (o Lo Monaco?) dell’anno della promozione e per quei meravigliosi anni in A cancellati dalla vergogna che ci ha costretto a subire . Cancellati dall’arroganza di non accettare un confronto col motore pulsante della squadra:i tifosi. Cancellati dalle sue scelte che come proprietario stiamo ancora pagando. Dimentica qualcuno che forse nei campionati europei siamo l’unica squadra che in due stagioni si è’ trovata dalla A alla lega pro? Che si debba sopportare è un conto e lo stiamo facendo ma che ancora venga osannato io non ci sto.

  14. Ip Address: 79.43.207.109

    Non sappiamo quali sono stati i reali motivi che non hanno consentito il cambio di proprietà, ma per quanto è accaduto in questi ultimi anni, purtroppo, gran parte dei tifosi non identificano più come una volta il Catania con Pulvirenti. In merito alla partita con il Lecce, spero che l’inserimento a centrocampo di Mazzarani possa conferire (finalmente) al centrocampo la necessaria concretezza sia in fase di impostazione che di contenimento. La soluzione dei problemi, comunque,sono sempre le vittorie. Buon pomeriggio a tutti e Fozza Catania

  15. Ip Address: 151.47.67.77

    Solo per puntualizzare: avevo 19 anni quando ci fu l’esodo a Roma, forse la pagina più bella del calcio Catania, ma l’impresa si fermó lì. Seguì un anno umiliante, e poi un continuo vivacchiare nelle serie minori, fino all’arrivo della coppia che sta guidando, nel bene e nel male, adesso. Buon pranzo.

  16. Ip Address: 87.17.106.145

    leggo spesso i vostri commenti.. oggi dovevamo prenderne 10.. il vero problema del catania su i cucchi.. se non volete sostenere questi colori andate a vedere la rubentus.. FORA I CUCCHI da Catania.
    Forza CALCIO CATANIA e VIVA IL PRESIDENTE PULVIRENTI.. non mollare presidente i veri amanti del catania ti aspettano a braccia aperte!!

  17. Ip Address: 2.238.18.189

    Lecce altra squadra più scarsa della nostra ma semplicemente più fortunata negli episodi, non mi esalto per questa vittoria come non mi deprimero* per la prossima prestazione indecorosa, ma continuerò a lodare ad oltranza indipendentemente dai risultati futuri colui che ha permesso senza soldi di creare una squadra scarsa come molti di voi l’hanno definita e continuerò ad essere ottimista ad oltranza
    a dispetto di coloro che credevano di assistere all’ennesima disfatta

  18. Ip Address: 178.39.222.16

    Un commento veramente……..

    Auguri e complimenti alla squadra!

  19. Ip Address: 87.17.106.145

    Parlate di soldi ma li conoscete l introiti di una squadra di lega pro? sapete quali sono stati i guadagni x pulvirenti negli ultimi anni??? Conoscete altri presidenti che sono andati in carcere x salvare la loro squadra??? Ma tanto e giusto qualche anno il tempo di ritornare al nostro posto e pulvirenti tornera ad essere il presidente che veniva acclamato da tutti fino a qualche anno fa!!! giocate alla playstation che e meglio.. il calcio vero lasciatelo ai TIFOSI VERI

  20. Ip Address: 178.39.222.16

    Non il tuo Gaetano

  21. Ip Address: 178.39.222.16

    Un altro commento…….,

  22. Ip Address: 79.43.207.109

    Ciao Fora i Cucchi, è un piacere risentirti dopo tanto tempo. Se mi consenti però cerca di essere un pò più cauto. Godiamoci tutti insieme questa vittoria, ne abbiamo bisogno.Buon pomeriggio a tutti

  23. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:4c56:cfcf:1b87:a3db

    In effetti fora i cucchi non ha tutti i torti su alcune cose,ma secondo me tutti sono tifosi veri,ognuno tifa a modo suo,c’è chi come me non pretende di vedere il Barcellona in campo,ma si accontenta di avere una squadra e aspettare tempi migliori,su Pulvirenti fora i cucchi non sta dicendo delle cavolate,gli 8 anni di serie A,sono stati la cosa più bella a livello sportivo,pur avendo come giustamente sottolineato da Lo Monaco tifosi da salotto,avevamo una squadra che lottava per l’Europa e lo stadio era semivuoto,ora tutti dicono Pulvirenti vattene e il Catania chi se lo prende,il salumiere di qualche mese fa?Cosi siamo a punto da capo,ma si sa chi non lavora ha sempre ragione

  24. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:4c56:cfcf:1b87:a3db

    jama compratelo tu il Catania,tanto a te quello che interessa è che non ci sia più Pulvirenti,se vuoi lo compro io che prendo 1000 euro al mese.Parlate tanto bene di Massimino,ma a quei tempi i tifosi riempivano lo stadio,io negli 8 anni di A mi sono vergognato degli spalti vuoti nonostante avessimo una squadra in A che poteva anche andare in Europa se avessimo avuto più tifosi a sostenere la propria squadra,Pulvirenti secondo voi non amava il Catania?Non si perdeva una partita era realmente un tifoso,nonostante la scarsità degli abbonamenti,da vergogna per una città importante come il Catania con un notevole bacino di utenza.Ha sbagliato è vero,allora diamogli la pena di morte e cancelliamo tutto ciò che ha fatto per il Catania,cosi tutta la banda di perfettini sarà felice

  25. Ip Address: 178.39.222.16

    Vero. Ma chi si é fatto prendere per il culo dal argentino di miami? E questo per 4 anni e adesso ha rivoluto LoMonaco?
    Ma l’unico che puo tenere il Catania é Pulvirenti. Gli altri per adesso sono solo quaqueraqua!!!!!!

  26. Ip Address: 178.39.222.16

    Gaetano tu non hai capito niente. Diciamo la stessa cosa. Io sarei andato in serie C senza rubare. Ma a Catania tranne Pulvirenti non cé nessuno e dico nessuno che spende per il Catania. Ma rubare? Si puo andare in C con dignità!

  27. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:4c56:cfcf:1b87:a3db

    ok jama,ma ha sbagliato per amore non per i propri interessi, ma il perdono a Catania esiste o è prerogativa di altri luoghi?E quando è stato preso in giro,per caso se ne è accorto qualcuno o come al solito a cose fatte?

  28. Ip Address: 151.19.64.148

    Godiamoci questa vittoria come suggerisce ,saggiamente, Filippoe cerchiamo di stare più sereni e tranquilli ! Ciascuno.,naturalmente ha la propria opinione ma ricordiamoci che siamo però uniti da una sola cosa : l’ amore che ci lega per questa squadra ! I colori. rosso azzurri sono per noi intoccabili! Auguro anche io un buon ritorno in questo sito a coloro che sono stati assenti, Benvenuti sempre ai tifosi che fanno sentire la loro voce che , spero ,sia sempre appassionata ma pacata

  29. Ip Address: 178.39.222.16

    Gaetano il punto é, che in Italia il Catania é sopravvissuto. In altri paesi no. E che Pulvi l’abbia fatto per amore verso il Catania é lampante. L’unica cosa che non capisco come sia stato capace a farsi prendere per il culo da quel Argentino. Ma come hai detto tu é l’unico (con i soldi) a catania che ama il Catania. Nessuno aiuta il Catania nessun catanese (con i soldi)!

  30. Ip Address: 79.47.103.156

    Salve a tutti. In primis sono felicissimo per la bella vittoria sul Lecce.
    Punto secondo vorrei spezzare una lancia a favore di Pulvirenti. Assurdo pensare che non abbia amato ed ami il Catania, assurdo pensare che habbia di proposito commesso degli errori madornali affidando la direzione ad un emerito incompetente!
    E’ un uomo che ha sbagliato dal momento in cui ha rotto il sodalizio con Lo Monaco. Ma per questo lo vogliamo lapidare? Ha ammesso le sue colpe davanti a tutta Italia non negando le sue reponsabilità, ha pagato con la galera e sta ancora pagando.
    Personalmente cerco di comprenderlo e giustificarlo. Non dimentichiamo che la Juventus ha avuto la retrocessione in serie B diretta, oltre alla revoca degli scudetti quando fu accerato che aveva manipolato gli arbitri, ricattandoli e sequestrandoli. Adesso non se ne parla più e gli Agnelli sono sempre li freschi e sorridenti, mentre il Pulvirenti è relegato in un cantuccio in attesa di ulteriori indagini.
    Per me Pulvirenti ha, anzi sta ancora pagando caramente le sue colpe.
    E’ ovvio che oltre la iuventus ci sono decine e decine di presidenti che hanno cercato di comprare e vendere le partite ma tutto il casino fatto per il Catania non si è mai visto.
    In definitiva cari tifosi perdoniamo Nino Pulvirenti, auspichiamo un suo pronto ritorno
    per me è l’unico presidente, il tempo che passa fa cadere tutto nell’oblio e presto la sua figura sarà ripulita anche perchè se ci fate caso ogni fine campionato c’è sempre tentativo di combine.

  31. Ip Address: 79.47.103.156

    scusate habbia con l’h…abbia.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu