Catania – Crotone 1 – 1

 Scritto da il 16 febbraio 2015 alle 23:51
Feb 162015
 

pata

I calabresi passano in vantaggio al 4 minuto, siamo sotto di un gol, ma abbiamo preso due traverse e un rigore sacrosanto negato dall’arbitro Sacchi, sembra che la palla non vuole entrare. I Rossazzurri pressano continuamente,  ma gli avversari in difesa non sbagliano un colpo.
Una patita molto tesa e molto strana, il Catania che spinge in avanti ma non trova il gol per sbloccare il match, gol che arriva soltanto al 91 minuto, colpo di testa  del Pata, salta più alto di tutti su un corner calciato da Rosina e stavolta batte Cordaz. Gli Etnei scacciano l’incubo della sconfitta , i Calabresi si dannano per una vittoria accarezzata per tutta la gara.
I Rossazzurri non riescono a conquistare la terza vittoria in casa,  mantengono il controllo del gioco ma non creano occasioni da rete.

Fermati da un Crotone  catenacciaro,  portando nove uomini dietro la linea della palla, ha bloccato ogni azione offensiva del Catania.
Il pareggio è arrivato troppo tardi per poter sperare in una vittoria, stasera è andata cosi purtroppo abbiamo perso 2 punti….

Marcolin:  Ci aspettavamo una vittoria, ma per come è andata per gioco e orgoglio siamo dispiaciuti di non aver preso i tre punti. Una gara a senso unico. Ho fatto i complimenti alla squadra perchè abbiamo giocato bene e non meritavamo di perdere. Il pubblico ha fatto bene ad applaudire a fine partita perchè ha visto la reazione della squadra. Il Crotone ha fatto una partita difensiva e gli è andata bene di aver portato a casa un punto. Se giochiamo con questo atteggiamento, possiamo fare delle grandi cose. Rinaudo aveva 38 di febbre e Mazzotta e Belmonte anche influenzati. Maniero, l’ho tolto per un cambio modulo, sono soddisfatto del gioco espresso, giochiamo palla a terra con due tocchi, non c’è bisogno di un regista. Abbiamo già tre costruttori di gioco, il portiere, il play davanti alla difesa e Rosina.

  53 Commenti per “Catania – Crotone 1 – 1”

  1. Ip Address: 93.150.252.163

    Na rubano a partita. Non c’è altro da dire.

  2. Ip Address: 79.36.140.165

    Buongiorno a tutti, amaro in bocca,2 rigori evidentissimi che solo 3 deficenti non hanno visto, monologo sterile e poteva andare peggio.io non mollo, andiamo avanti, tiramoci fuori dalla bassa classifica intanto, questo è il momento del sostegno non ho alcuna voglia di recriminare su ciò che poteva essere e non è stato, pensiamo al pescara ed a fare punti, il resto non conta nulla.

  3. Ip Address: 79.56.151.3

    Non sono d’accordo con le dichiarazioni di Marcolin, in quanto in serie b c’era da aspettarselo che il Crotone si sarebbe difeso con tutto l’organico. Io ho visto una squadra priva di idee quando trova squadre arroccate, con passaggi in orizzontale o indietro che ti fanno solo perdere tempo e fanno rifiatare gli avversari. L’unico che riusciva a inserirsi era sciaudone ed è’ stato tolto. Poi Martinho e Castro insieme non li vedo, in quanto tutti e due giocano a sx, infatti martinho si è’ accentrato in un ruolo non suo. Comunque nulla da dire su impegno e grinta e sono contento che il Massimino, pieno di gente competente ( vero cosentino?) ha applaudito a fine gara. Adesso a Pescara, squadra più tecnica del Crotone ma che si dovrà aprire per cercare il gol, visto che viene da una sconfitta. Noi dobbiamo essere bravi a non prendere gol, penso che loro non avranno Pucino assente per squalifica, ma a noi credo mancherà schiavi ammonito ieri.

  4. Ip Address: 151.54.124.47

    Contro squadre che giocano per difendersi giocare al calcio è difficile, lo sappiamo tutti.
    Hanno avuto dodici uomini in campo perché solo un dilettante sprovveduto poteva non vedere un rigore nettissimo come quello del primo tempo, effetto Lotito, dare forza alle piccole, qui sono d’accordo con il nostro AD.
    Però di contro contro squadre più tecniche e meno arroccate andrà meglio, ne sono certo, non si possono vincere tutte, andiamo avanti.
    Nota positiva: nessun infortunio e correvano al 94esimo. Bene, benissimo.
    Andiamo avanti, sotto a chi tocca.

  5. Ip Address: 95.250.14.144

    Buongiorno raga’

    Ciao vitonico, gius65, Catanese a Napoli e Perplesso! 😉

    Raga’ ieri ho visto l’andamento della partita attraverso Televideo perche’ il “nipotino rompino” mi ha occupato per tutta la serata il PC.
    A 5 minuti dalla fine ho spento con amarezza Televideo perche’ il risultato non cambiava.

    Adesso, leggendo i vostri commenti, il Catania ha giocato una buona partita ed e’ stata molto sfortunata e la partita e’ finita in pareggio anche se all’ultimo minuto.

    Abbiamo perso due punti, il lato positivo che la squadra “c’e'”!

    Buon giornata a tutti!

  6. Ip Address: 91.252.118.77

    Buongiorno a tutti“Ho appena visto delle immagini che parlano da sole. Mi dispiace. Migliorare”

    Questo il tweet lanciato dal Presidente della Lega Serie B dopo il match tra Catania e Crotone. Il dirigente ha dunque ammesso gli errori dell’arbitro Sacchi. Anche l’ad Cosentino ha parlato dell’arbitro nel post partita dichiarando di aver telefonato ad Abodi alla fine del match.

  7. Ip Address: 91.252.118.77

    Giusto con chi dice che la squadra c’è perché ieri si è cercata la vittoria a tutti i costi , il sig Sacchi ci ha messo del suo , combinando dei veri pasticci negando rigori evidenti dirigendo la partita tutta a senso unico

  8. Ip Address: 188.103.194.27

    Carusi, il rigore c’era sicuramente ma ce ne hanno già dati altri a favore che erano molto dubbi in questo campionato, quindi siamo onesti e non recriminiamo troppo su queste cose, come fanno di solito quei poveretti di rubentini e compagni. Ho visto una squadra in difficoltà, ma leggendo che tre uomini avevano la febbre, queste difficoltà ci possono stare, Marcolin ha fatto bene a provare nuove soluzioni, così adesso sa che Castro e Martinho insieme non funzionano molto bene. Nel secondo tempo ho visto mancanza di idee e adesso tocca a Marcolin porvi rimedio al più presto. È vero che il Crotone si è arroccato in difesa, ma è anche vero che il tasso tecnico del Catania avrebbe dovuto fare la differenza, come è stato nel primo tempo. Per il resto questi sono risultati che possono capitare, la stessa cosa è successa alla Roma con il Parma, partita dominata e nessun gol, quindi va bene così, meglio aver riagguantato il pareggio alla fine che stare qui a piangere una sconfitta che sarebbe stata immeritatissima. Piuttosto attenzione al troppo nervosismo in campo, ieri ho visto un paio di cose che bisogna assolutamente evitare: Sciaudone sull’azione della traversa ha dato una manata a un avversario che onestamente meritava perlomeno il cartellino giallo, Calaiò verso la fine del secondo tempo ha dato una testata di reazione che come non lo hanno espulso non lo sa neanche lui. Queste cose, carusi, non si possono rischiare, soprattutto in una squadra dove mancano i rincalzi. Quindi occhio al nervosismo che la prossima volta potremmo non avere tutta questa fortuna.
    Buona giornata a tutti

  9. Ip Address: 79.13.60.95

    CATANIA, Marcolin: “Una gara a senso unico. Ho fatto i complimenti alla squadra. Rinaudo ha giocato con la febbre”

    Il tecnico del Catania, Dario Marcolin, analizza così la gara contro il Crotone. Queste le sue parole raccolte da Itasportpress: “Ci aspettavamo una vittoria, ma per come è andata per gioco e orgoglio siamo dispiaciuti di non aver preso i tre punti. Una gara a senso unico. Ho fatto i complimenti alla squadra perchè abbiamo giocato bene e non meritavamo di perdere. Il pubblico ha fatto bene ad applaudire a fine partita perchè ha visto la reazione della squadra. Il Crotone ha fatto una partita difensiva e gli è andata bene di aver portato a casa un punto. Se giochiamo con questo atteggiamento, possiamo fare delle grandi cose. Rinaudo aveva 38 di febbre e Mazzotta e Belmonte anche influenzati. Maniero? L’ho tolto per un cambio modulo, ma non è una scelta tecnica. Del Prete? Nell’arco di dieci giorni sarà pronto. Sono soddisfatto del gioco espresso, giochiamo palla a terra con due tocchi, non c’è bisogno di un regista. Abbiamo già tre costruttori di gioco, il portiere, il play davanti alla difesa e Rosina”.

  10. Ip Address: 79.13.60.95

    CATANIA, Cosentino attacca l’arbitro: “Scarso e fatto il fenomeno. Lotito ha influenzato tutto. Parlato con Abodi”

    L’ad rossazzurro, Pablo Cosentino, si scaglia contro l’arbitro Sacchi di Ravenna per non aver concesso ai rossazzurri due solari rigori. Queste le parole in conferenza stampa al termine del match contro il Crotone del dirigente etneo: “E’ stato clamoroso, non è una cosa giusta. L’arbitro ha fischiato contro per far vedere che non è a favore dei padroni di casa. Una cosa incredibile, pensavo che lo facesse apposta questo arbitro. Noi facciamo investimenti, rifacciamo la squadra e poi dobbiamo subire queste cose. Noi vogliamo garanzie e che ci sia regolarità noi non possiamo andare avanti così. L’arbitro ha fatto danno e le parole di Lotito hanno influenzato tutto. Non penso alla malafede, ma allora è scarso e deve arbitrare nei dilettanti. Non può continuare, falsa il campionato così. Abbiamo intenzione di prendere provvedimenti. Ho già parlato con il presidente della B Andrea Abodi ed ho espresso la mia amarezza. Voglio garanzie e domani andrò a parlare con il massimo dirigente della Lega. Quello che ha fatto l’arbitro oggi è un disastro”.

    Si parla poi del campo: “Prima c’era Sannino, ora c’è Marcolin, ma gli infortuni muscolari non ci sono più. La squadra ha un altro atteggiamento, poi la partita si può vedere in diversi modi. Mi sono arrivati tanti messaggi per verificare se Schiavi avesse un infortunio muscolare. Non era vero e oggi ha giocato 90 minuti. Quello che avete detto contro Ventrone è stato vergognoso. Abbiamo fatto il ritiro con il 50% dei giocatori in meno della rosa. Castro ha giocato con l’ernia bilaterale per 4 partite, poi si è operato”.

    Obiettivo? Il nostro obiettivo sono i playoff, ma cercheremo di guardare partita dopo partita. Dobbiamo cercare di vincere più partite possibile”.

    Mercato? “Sono contento di quanto fatto in estate. Non è facile cedere dei giocatori per via dei contratti. Mercato invernale non lo vedo come un riscatto”

  11. Ip Address: 79.36.140.165

    peplesso ha ragione, guardiamo avanti, la società è giusto si faccia sentire, a noi sostenere, non smontiamoci, gli applausi alla squadra per l’impegno non il risultato, dimostrano la maturità dell’ambiente e la volontà di tutti di continuare a credere in qualcosa di importante, non è a portata di mano, ma neanche impossibile, io sto con la squadra, questa squadra lo merita, non mi va di arrenderci a febbraio, quindi sotto a chi tocca e non molliamo.

  12. Ip Address: 62.2.176.13

    Cosentino continua a dire minghiate a non finire.

    io resto del parere Cosentino vattene a casa!

    saluti a tutti

  13. Ip Address: 2.44.90.89

    Sono in stand-by, aspetto la trasferta Di Pescara per vedere quanto vale questo Catania attuale.

  14. Ip Address: 5.90.132.147

    a prescindere dai torti arbitrali (sicuramente NON abbiamo grande considerazione in lega B ed è evidente), avete visto tutti come nel secondo tempo erano tuttifermi! Effetto Ventrone CERTAMENTE. Pulvirenti e Cosentino avete mortificato la ns passione calcistica per il Ns CATANIA, con scelte scellerate e peccati originali che la nuova campagna acquisti NON potranno MAI cancellare. Con cche faccia Cosentino viene ancora allo stadio se nessuno lo vuole??

  15. Ip Address: 151.54.21.33

    dopo il successo sul Perugia per 2-0 arriva il pareggio beffa per 1-1 in casa con il Crotone.

  16. Ip Address: 151.54.21.33

    Il Bologna resta Secondo ma scende a 44 punti viene penalizzato di 1 punto per la Irpef non pagata dalla vecchia gestione Guaraldi.

  17. Ip Address: 2.41.49.85

    avete notato che sono gia spompati all’inizio del secondo tempo?? Nelle prime 2 partite beneficiavano della preparazione atletica fatta altrove. Indovinate di chi è la colpa…

  18. Ip Address: 79.4.15.37

    Buon pomeriggio a tutti….
    Non voglio fare il bastian contrario, ma la partita di ieri non mi ha piaciuto per niente, troppa sofferenza a vedere la difficoltà contro la loro pressione difensiva, ma noi abbiamo l’attacco più forte della serie B, si doveva scardinare l’arcigno muro del Crotone con le sovrapposizioni sulle fasce per allungare la difesa e dilatare gli spazi.
    Non si doveva continuare per 90′ ad attaccare centralmente, sbattendo contro un muro di 9 giocatori schierati sempre al limite dell’area.
    Mazzotta a sinistra, ma Belmonte a destra non scende rimane quasi sempre a difendere, spero che Del Prete guarisca presto….

    Qui entrava in gioco la bravura del Mister, che secondo me se n’è accorto tardivamente a fare entrare in campo Martinho e Castro cambiando modulo di gioco.
    Si, sono d’accordo che i giocatori hanno corso, non si sono risparmiati a chiudere gli spazi, sudato la maglia, ma alla fine risultato 1 misero punto ottenuto in casa.
    Vorrei anche far notare che Martinho rende di più sulla sinistra e Castro si adatta bene anche a destra.

    Vero che una partita del genere può succedere a tutti, ma noi in questo momento in casa non ce la possiamo permettere guardando la classifica.
    Aspetto la partita contro il Pescara per valutare meglio il nostro valore…..
    Forza Catania

  19. Ip Address: 79.4.15.37

    Cosentino inibito fino al 30 aprile. 3mila euro di multa alla società 😯 😯

  20. Ip Address: 93.47.61.187

    dopo aver visto il rigore dato al carpi, le mancate ammonizioni di pogba e Licht la hg o come cavolo si chiama, il successivo giallo al terzino del Cesena, iil rigore non dato al Catania e qualche giallo risparmiato ai giocatori del Crotone, penso che i signori arbitri abbiano mandato dopo le polemiche su quella conversazione telefonica di lo Tito e non dichiarazione come ha detto quel venduto juventino di Mauro, abbiano inviato un chiaro messaggio in favore di chi si sono schierati e guarda caso pulvirenti è uno legato a lo Tito. Eppoi chi è questo Iodice dirigente dell’Ischia , chi c’è dietro questo soggetto diventato improvvisamente noto è importante neanche fosse dirigente del real Madrid. Vuoi paura che vogliono far fuori Sansone e tutti i suoi filistei…il che sarà ancora peggio di lo Tito che già , altro buono per i calli, parlava di serie A a 18 squadre…cos’i se la cantano e se la suonano sempre gli stessi

  21. Ip Address: 79.46.35.150

    Buonasera raga’!

    Ho l’influenza con una forte tosse! 😥

    Chiuda la luce chi sara’ l’ultimo!

    Notte a tutti i pazzi per il Catania!

  22. Ip Address: 2.232.243.203

    Semplicemente scandaloso: un rigore grande quanto le corna dell’arbitro e assistenti. Non dico che è fatto per danneggiare il CT: semplicemente l’arbitro è stato un incapace, come i suoi assistenti. E gli incapaci vanno cacciati a dirigere le partite all’oratorio. Ogni volta che ci rialziamo, ci buttano giù altri fattori. Comunque la dquadra c’è. Castro pure e forse anche Martino. Ora bisogna vincere a Pescara altrimenti sono guai. Grandi sono stati i nostri tifosi. Commoventi, dopo quello che da un anno e mezzo sopportiamo. RiAlziamoci. Tifiamo e amiamo. Fozza Liotru.

  23. Ip Address: 79.36.140.165

    Bravo paolo, c’è tempo per ogni cosa, sono stato e rimango critico verso tutta la gestione societaria, ma è tempo di stringerci attorno ai nostri colori, il tempo dei bilanci a fine campionato, lì dovremo pretendere tante ma tante assai spiegazioni, altro che solo un errore cosentino, da quando è qui non na anzittatu nenti.auguri giorgio, rimettiti presto, caro catanese a napoli, a te il compito di spegnere le luci, a me di asciugarmi dato che mi anniai…buona serata.

  24. Ip Address: 79.56.151.3

    Ciao ragazzi, concoro con joe per quano detto. Aspettiamo Pescara e poi ne riparliamo. Vorrei rivedere quelle discese d i mazzotta venute meno forse per la febbre. A dx però non si scende ancora, peccato, occorre allargare il gioco, non intestardirsi al centro. Gius 65, attenzione al l’influenza che ha già olio Giorgio, a cui auguro una pronta guarigione. Mangusta e paoloilcaldo,non v’addannati!! E sempre stato così: siamo antipatici agli arbitri, ma chi se ne frega, noi siamo duri e ci esaltiamo nella sofferenza ( se no tiferemo Juve, non trovate?). Nello spegnere la luce e chiudere la porta, vi invito ad addormentarvi ripassando mentalmente il colpo di testa di Castro con quell’elevazione rallentata molto simile al gesto atletico compiuto contro la fiorentina: si è’ ripetuto e che sia viatico di ulteriori perle da regalare a noi tifosi pazzi di questa maglia a tinte rosso e azzurre che ci attanaglia il cuore .

  25. Ip Address: 151.54.124.47

    Personalmente nella ripresa non ho visto il calo atletico che alcuni di voi descrivono, al novantesimo correvano ancora, vedi Rosina; piuttosto ho visto uno scoramento e un calo mentale di idee, peraltro comprensibile vista la sfortuna e l’incapacità dell’arbitro, la paura di perdere una partita stregata.
    Con questo non voglio riabilitare Ventrone che a mio parere ha la sua parte di responsabilità in questa annata disgraziata ( per ora, si spera!)

  26. Ip Address: 91.253.10.116

    Buongiorno a tutti , e una buona guarigione a Giorgio 47

  27. Ip Address: 79.51.216.33

    Buongiorno raga’!

    Ciao Mexxican (ancora influenzato, grazie comunque), Catanese a Napoli (grazie, spero di non mischiarvi anche a voi l’influenza 😆 ) e Perplesso! 😉

    Stamattina cielo azzurro con il sole, ci sono poche nuvole, la temperatura e’ freddina e c’e’ il vento che rompe il “cassio”!

    Visto il filmato della partita Catania-Crotone veramente i calabresi hanno avuto un sedere cosi!
    Vabbe raga’, la Nostra squadra “c’e'”!

    Buona giornata a tutti!

  28. Ip Address: 79.51.216.33

    Salve raga’!

    il
    supertifoso

    GINO ASTORINA

    Non c’era uno, dico uno solo che non ha
    pensato: «Non c’è due senza tre», si era più
    che mai convinti che il Catania potesse fare
    un sol boccone del Crotone. E invece? Invece a pattita
    si misi subbutu d’acchianata. Torregrossa autore
    dell’unico tiro in porta da parte degli ospiti,
    agghiacciau a soli tre minuti dal fischio d’inizio il
    popolo rossazzurro.
    Il Cibali tuttu ’nta na vota si misi a uso d’acchianata di
    San Giuliano, la porta del Catania era e quattru canti e
    quella calabrese avanti o spitali Santa Marta. Peccato,
    neanche il tempo di farisi l’applausi le due opposte
    fazioni ca subitu si doveva pensare a farici capiri ai
    rossazzurri che i tri punti n’aggiuvavunu comu o
    pani. Eppure i carusi ad essere sinceri ’mpocu di
    saluti sa luvanu. Non lo so forse non era serata ma,
    prima la traversa, poi Cordaz hanno tolto agli etnei il
    piacere d’appariggiari subito i conti. A palla pari ca
    non vuleva trasiri.
    Infreddoliti e increduli al 41esimo u niputi di l’amico
    di Maria De Filippi tale Claiton si convince che si
    stesse giocando a pallavolo e libera la sua area da un
    pericolosissimo pallone con un colpo di bagher, il
    modesto Sacchi, (modesto no picchì non sa
    cassariava, ma nel senso di scassu fotti!) lascia
    correre dando il via sugli spalti alla ricerca di nuovi
    Santi da festeggiare. Si chiude il primo tempo e i
    rossazzurri sono in debito sia con la fortuna che col
    direttore di gara, ma sti cosi some sappiamo
    benissimo nel calcio non cuntunu.
    Si riprende il secondo tempo, stavolta si è convinti,
    che qualcuno avrà sicuramente fatto notare al
    direttore di gara che ai padroni di casa mancano due
    rigori e un paio di ammonizioni.
    E invece oltre a non esserci la moviola in campo, nello
    spogliatoio dell’arbitro non c’è mancu ’ntelevisori ca
    ci po’ fari capiri ca fossi è arrivato il momento di
    cangiari misteri. Per fortuna il maceratese è una
    persona coerente e fischia una serie di fuorigioco
    inesistenti, uno addirittura a Mazzotta tanto che
    anche i tifosi del Crotone hanno detto chiaramente
    all’arbitro: «Cumpari ma chi tiniti a ’ntuja inta
    ll’occhi? ».
    A una ventina di minuti dalla fine, sempre un
    difensore calabrese, decide di bloccare la palla nella
    sua area a mo di palla prigioniera, si accartoccia con il
    corpo e le mani attorno alla sfera, rimanendo per
    oltre trenta secondi avvinghiato senza possibilità da
    parte degli avversari di putilla mancu talìàri, ancora
    una volta nessuno della terna arbitrale trova qualcosa
    di strano e si prosegue, per modo di dire si prosegue,
    perché a quel punto si voleva capire a chi jocu
    stavumu jucannu! Per fortuna Castro subentrato a
    Maniero trova il gol un minuto dopo il novantesimo e
    niscemu da un incubo.
    Pigghiamulu come scherzo di carnevale e che ora si
    cominci a fare sul serio. Visto il periodo, forse ci
    siamo fatti una bella abbuffata di “chiacchere”,
    sicuramente quindici giorni senza calcio ci hanno
    fatto perdere un poco di fosforo.

  29. Ip Address: 79.51.216.33

    Salve raga’!

    Ciao gius65, grazie per la guarigione dall’influenza.
    Ho letto in ritardo il tuo post perche’ non riesco a stare vicino al PC 😐

  30. Ip Address: 79.56.151.3

    Buona giornata a tutti voi. Più rivedo quelle immagini relative ai mancati rigori e più mi smuovono i nervi. Purtroppo la classe arbitrale e ‘ quella che è e i poveri tifosi, unitamente ai giocatori e dirigenza ne soffrono. Sono sviste che cambiano le storie delle partite e alterano incredibilmente anche la classifica. Adesso ci aspetta il Pescara e speriamo ci sia un catania battagliero per muovere la corta classifica

  31. Ip Address: 79.51.216.33

    Ri-ciao Catanese a Napoli! 😉

    Ecci’, ecci’! 😐

    Chiudete la bocca quando faccio “ecci'” perche’ vi entra il virus dell’influenza.

    Come scrive Catanese a Napoli, vista da un tifoso neutrale, la classifica della Nostra squadra e’ veramente preoccupante.
    Quindi a Pescara dobbiamo fare una passo avanti per la nostra classifica.

    Buon appetito a tutti!

  32. Ip Address: 93.47.61.187

    Catanese a Napoli dice a me di non affannarmi e poi tu ti arruffi più di me. Io purtroppo penso che arbitrare e si difficile ma che nel dubbio gli arbitri sono condizionzti da altri fattori che li fanno propendere a prendere una certa direzione. In questo contesto non entra la Juve quello è talmente ridicolo che neanche collina in master class vuole entrarci dentro. sinceramente mi sto rassegnando, andare in a se non viene ridotta a 18 per assistere alle porcate già viste contro Juve, Milan, Inter non ne ho più voglia.

  33. Ip Address: 37.227.160.229

    Scusate se mi intrometto . Credi davvero che con 18 squadre non ci siamo porcate ? Purtroppo le porcate ci saranno sempre se non cambiamo vari vertici che da anni ancora sono lì a scaldare le sedie

  34. Ip Address: 79.51.216.33

    Buonasera raga’!

    Ciao Mangusta, Mexxican! 😉

    Ecci’, ecci’, ecci’!, scusatemi! 😐

    Le porcate ci saranno sempre, come scrive Mexxican, se non si cambiano le regole in mano pochi personaggi.

  35. Ip Address: 79.51.216.33

    Scusatemi mi e’ scappato il post precedente.

    Il campionato inglese la loro Premier League e’ a 20 squadre e nessuno si lamenta.
    Addirittura la loro Serie b , Championship, e’ a 24 squadre.

    Ma di che stiamo parlando?
    Forse perche’ a 18 squadre mangiano meglio che a 20 squadre?
    E’ ridicolo!
    Ci sono ancora i vecchi boiardi di stato che occupano il mondo sportivo e decidono cosa fare.
    Uno di questi e’ Franco Carraro, persona scialba, sempre in primo piano nel decidere.

    Buttare in “bagno” tutti i vecchi con la mentalita’ da “vecchi”! :mrgreen:

  36. Ip Address: 79.56.151.3

    Bravo Giorgio, hai centrato il problema. Nella mediocrità del nostro calcio, si cercano le scuse per giustificare la pochezza in campo europeo, ed una di questa e ‘ che il nostro campionato e’ lungo, e poi la torta a18 , così va divisa tra meno commensali. Ma non c’è pericolo! Le lobby mediatiche non lo permetteranno perché 4 giornate in più sono soldi. Ciao Mangusta, non ho scritto affannarti ma addannarti, termine etneo per dire non te la prendere, nel senso che ormai ci siamo abituati al fatto che gli arbitri molto spesso non ci vedono di buon occhio. Purtroppo haime penso che siano condizionati anche da fattori mediatici. Ovviamente errare nel non vedere un fallo e’ umano, ma la cosa grave e’ che il Maceratese Sacchi non ne ha visti 3. Ok, mangusta hai ragione, dico a te e poi m’addanno anche io…..

  37. Ip Address: 79.51.216.33

    Buonasera raga’!

    Ri-ciao Catanese a Napoli, grazie! 😉

    Parziale articolo sugli errori dell’arbitro Sacchi di Macerata.

    Abodi su TWT

    Il presidente della Lega Serie B, nel ruolo di garante delle 22 società partecipanti al torneo, anzitutto esprime con chiarezza il suo parare circa l’arbitraggio di Sacchi: « Ho appena visto delle immagini della partita. Parlano da sole. Mi dispiace. Non conta che i rigori contestati siano uno, due o tre. Riconoscere un errore, quando c’è, fa bene a tutti, aiuta a migliore. Quanto accaduto a Catania non dovrebbe mai succedere ma sbagliare può succedere a tutti. Anzi, sono certo che l’arbitro stesso, dopo avere rivisto la partita, essendo consapevole degli errori commessi sia il più dispiaciuto tra tutti visto che dalle sue prestazioni ne dipende la carriera».

    Si caro Abodi, come dici l’arbitro ha sbagliato ma i due punti adesso chi ce li da’?

  38. Ip Address: 91.253.25.45

    Sono una massa d imbroglioni, e presuntuosi e di incapaci , poi in tutti i maggiori campionati europei si gioca con 20 o più squadre

  39. Ip Address: 79.51.216.33

    Salve raga’!

    Copia e incolla da La Sicilia di Martedi 17 Febbraio 2015

    «Il cambio di modulo, a metà ripresa, ci ha permesso di coprire più campo»

    GIOVANNI FINOCCHIARO
    Alla furia dell’ad Cosentino fa da contraltare
    la serenità di Dario Marcolin.
    Orario e occasione strana (improvvisa:
    prima era stato confermato il silenzio,
    poi sono stati chiamati nel box tutti i
    cronisti), la sua prima conferenza
    stampa aperta a tutti. Stavolta a tutti,
    tranne a chi viene impedito l’ingresso
    allo stadio: tre colleghi restano ancora
    fuori.
    Ma anche alle 11 della sera, il tecnico
    del Catania, pur provato da 90 minuti
    di pensieri e decisioni da prendere all’istante,
    ragione senza una sbavatura
    che sia una.
    Questo pareggio rallenta il cammino
    del Catania verso i play off.
    «Continuamo a lavorare sereni, con
    fiducia. Abbiamo raccolto sette punti,
    segnando altrettanti gol e beccandone
    uno solo».
    Ma la prossima partita sarà fuori casa,
    e per la prima volta dopo la chiusura
    del mercato, per di più a Pescara.
    «Io preferisco incontrare una squadra
    che agisce a viso aperto, come il Pescara,
    piuttosto che il Crotone. I calabresi
    si sono chiusi. Ribattevano palla e noi
    la riconquistavamo cercando il gol».
    Dei rigori ha parlato Cosentino, a lei
    chiediamo intanto un giudizio sul
    pubblico che vi ha sostenuti.
    «Gli applausi finali ci gratificano perché
    sono il giusto premio alla squadra
    che ha corso, si è impegnata e avrebbe
    meritato la vittoria».
    Lei dirà: ci sono anche gli avversari…
    «Abbiamo giocato a senso unico, palla
    a terra. Due tocchi: è quello che
    chiedo ai ragazzi».
    Rinaudo stava male.
    «Aveva 38 di febbre, in mattinata sono
    andato in camera sua per motivarlo,
    per fargli capire quanto fosse importante
    il suo contributo».
    Si rende necessaria la presenza di un
    organizzatore di gioco?
    «La nostra azione parte da un asse
    centrale: portiere, mediano, centravanti.
    La squadra si allarga o viene incontro
    alla palla a seconda delle opportunità
    che vengono create».
    Maniero ha accusato problemi fisici?
    «Un pestone al piede, poi si è rimesso
    in sesto. L’ho cambiato per dare alla
    squadra un nuovo volto al di là del
    cambio di modulo».
    Con il 4-2-3-1 il Catania ha coperto il
    campo meglio.
    «In quel frangente sì, perché ho cercato
    di allargare il gioco con Martinho e
    Castro. Ho avuto ottime risposte da
    tutti e due».
    Anche il brasiliano avrebbe meritato
    il gol.
    «Sarebbe stato giusto per noi e anche
    per lui».
    Castro-gol. Una sua intuizione, l’ingresso
    in campo dell’argentino.
    «Ed è stato un grande gol. Sono felice
    che lo abbia firmato proprio lui. Nelle
    prossime partite lo avrà ancor più motivato
    e desideroso di continuare dopo
    una serie di infortuni. Poter scegliere i
    migliori settimana dopo settimana è
    un piacevole tormento per tutti gli allenatori
    ».
    Nel secondo tempo il pallone è arrivato
    di meno agli attaccanti?
    «Abbiamo vinto più contrasti, ho letto
    le statistiche. Il fatto è che il Crotone rimandava
    la palla a noi e si continuava
    a tentare. Erano tutti quanti chiusi
    nella propria area, o quanto meno poco
    fuori. Non era semplice, siamo stati
    anche sfortunati».
    Nelle prossime settimane, a proposito
    di alternative o di scelte, ci sarà
    anche Del Prete?
    «Il nostro difensore ha già ripreso a
    correre. Penso che per il match di Pescara
    non arriverà a recuperare, ma
    per le successive, continuando con
    questi miglioramenti, sì. Penso che
    sarà a disposizione così come tutti gli
    altri».

  40. Ip Address: 151.54.98.29

    Sarò in contrasto con qualcuno di voi,ma vi dico che arriveremo 5-6-in classifica,e vi spiego come la penso,attualmente abbiamo la squadra più forte in assoluto in serie B,togliendo le prime 2 Carpi e Bologna(e avrei da dire sul Bologna che tutto sto gran squadrone non lo vedo assolutamente ho visto la partita loro in casa contro la Ternana e hanno preso un punto che non meritavano assolutamente se finiva 0-2-nulla da dire)che ormai sono irraggiungibili,le altre mi sa tanto che stanno rallentando vistosamente,le uniche delle 6 per entrare nei play-off-che secondo me arriveranno in fondo sono Livorno, Vicenza,Avellino,le altre vedrete come saranno risucchiate FROSINONE-LANCIANO-SPEZIA-non reggeranno,mi saprete dire,quindi il Catania attualmente può vincere tutte le partite,in casa che fuori,tutto dipende dal fattore testa e tenuta mentale,se si convincono mentalmente che possono battere l’avversario allora amici miei non ce ne per nessuno,io seguo moltissimo la serie B ma da parecchi anni nonostante il Catania giocasse in serie A,e quest’anno vi dico che non ce ne per nessuno,a Gennaio e sta allestita una super squadra con i migliori della categoria,GILLET-SCHIAVI-CECCARELLI-SCIAUDONE-MANIERO-ecc,più gente come rinaudo-rosina-calaio,non credo che ci siano speranze per gli avversari,e attenzione non ci facciamo ingannare dall’episodio di lunedi con il crotone e stato un episodio,perchè doveva finire almeno 3-1- quella partita,e vedrete che Marcolin a capito l’antifona che da ora in poi tutte le squadre che verranno al massimino faranno le barricate sapete perchè?perchè sanno che come provano a giocare saranno seppelliti di gol vedi Perugia-Pro Vercelli,perchè sanno che il Catania è superiore,tecnicamente come solisti ecc,io raramente scrivo commenti ma questa volta ho voluto fare un’eccezione,voglio fare una scommessa con tutti voi e con me stesso,vediamo se ci azzecco Catania a fine campionato farà i play-off-e farà 68-69-punti,e penso che si piazzerà dietro in ordine di piazzamento finale : CARPI-BOLOGNA-LIVORNO-AVELLINO-VICENZA-per il 5-6-posto se la giocheranno catania e vicenza nello scontro diretto al menti di vicenza,ci risentiamo a fine campionato.

  41. Ip Address: 79.51.216.33

    Buonasera raga’!

    Ecci’, ecci’ ecci’! 😐
    Il “naso” cola “d’acqua” bagnando diversi fazzoletti di tessuto, quelli di carta non li sopporto!
    Adesso ceno e vado nel caldeuccio del mio letto!

    A voi spegnere la luce del sito ed io spengo quello del mio PC! 😉

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  42. Ip Address: 79.36.140.165

    Sera a tutti, rapido passaggio per salutare giorgio che sta sconfiggendo la influenza e catanese a na che come me deve s bollire la rabbia di lunedi sera.la partita col pescara ci dirà tante cose senza dimenticare che, inutile fare gli schizzinosi, obiettivo primario è la salvezza attesa realisticamente oggi la classifica. è dura da digerire ma chi ama il catania capisce che dobbiamo sostenere a prescindere, perdersi in cio che dovevavessere oggi non ci porta anulla e la b non è scontata.bene, per oggi von la pioggia ho dato, un abbraccio solo per per chi ha fede rossazzurra e l’ultimo spenga la luce.

  43. Ip Address: 2.232.243.203

    Anche io la penso come obiettivo europa : siamo una bella squadra con i nuovi e con vecchi giocatori che non tutti hanno: Rinaudo, Castro, Gyomber, Martinho, e altri. Vero che quando verranno al Massimino giocheranno come il Crotone, e allora bisogna allargare le fasce, come Marcolin ha fatto troppo tardi. Forza ragazzi.

  44. Ip Address: 79.56.151.3

    Come vorrei essere ottimista come obiettivoeuropa e paoloilcaldo. . Vero che adesso, finalmente, vediamo grinta e voglia di lottare, ma sarà veramente difficile. Senza guardare le altre, diciamo da realisti che noi abbiamo 28 punti. Le partite da giocare sono ancora 16 partite pari a 48 punti . Vincendole tutte arriveremmo a 76 . In casa giocheremo contro Frosinone,Spezia,Avellino,Trapani,ternana,Livorno,cittadella, (21 punti ipotetici, fuori casa avremo Pescara, Modena,Bari,Vicenza,Entella,Varese,Latina,Bologna,carpi, pari a 27 punti ipotetici. Ciò vuol dire che dobbiamo scendere in campo per vincerle tutte, o, al massimo, per i play off possiamo permetterci solo di perderne 3 oppure di pareggiarne 5 senza perdere! Ovviamente la speranza e’ l’ultima a morire. Un augurio di pronta guarigione a Giorgio.

  45. Ip Address: 151.54.124.47

    Anche io penso che i play off li raggiungeremo alla fine, come credo che il Carpi ( vero fenomeno sopravvalutato ) crollerà e qualche altra squadra salirà prepotentemente ai vertici;
    Arrivando ai play off, e dovremmo farcela, ce la giocheremo con chiunque ma…..bisogna arrivarci ai play off.
    Vedremo.

    Problema arbitri; io non credo alla mala fede, altrimenti potremmo andare tutti a casa, credo però alla sudditanza psicologica, alle antipatie e simpatie che fanno parte dell’essere umano, inutile girarci attorno;
    credo nella assoluta scarsezza di alcuni individui , magari anche raccomandati , che intraprendono la carriera di arbitro senza averne la stoffa ne l’occhio, gli sfugge tutto e sono insicuri e inadeguati.
    Però, però…..se non ci concedono ne uno, ne due ne tre rigori ma la buttiamo dentro “in maniera netta e pulita” un paio di volte, gli errori delle giacchette si vanno a fare benedire.
    Tradotto…..se facevamo due o tre gol contro l’ultima in classifica, oggi non si sarebbe parlato di errori arbitrali, dovevamo seppellirli di gol insomma.

  46. Ip Address: 95.250.26.72

    Buongiorno raga’!

    Stamattina e’ una bella giornata, un pochino fredda.

    Ciao gius65, l’influenza non mi lascia! 😐

    Buona giornata a tutti!

  47. Ip Address: 91.252.123.34

    Buon pomeriggio a tutti

  48. Ip Address: 62.2.176.13

    Buongiorno a tutti

    PERPLESSO sei grande!! Se noi facciamo i nostri 3 gol non sie deve parlare di niente. Ma purtroppo abbiamo preso solo la traversa.

    l’arbitro fa parte del gioco come la traversa, i piedi storti, la fortuna e la sfortuna.

    Saluti a tutti

    scusate Cosentino vattene a casa

  49. Ip Address: 93.39.228.254

    Perplesso d’accordo a metà, i campionati italiani di A e di B sono stati sempre equilibrati, non è facile fare la goleada come in altri campionati, basta vedere domenica scorsa in A, eppure certe squadre anche quando giocano male e fetunu vincono sempre…o con l’esperienza o diciamolo pure con il famoso “Aiutino Italiano” vuoi vedere che cì fossimo chiamati Juventus lunedi vincevamo…

  50. Ip Address: 83.225.91.105

    Buonasera ragazzi, per dirla alla boskov maniera, gol e’ quando palla entra in porta; per dirla alla “matematica ” maniera”, si vince facendo n+1 gol più dell’avversario. Maniera uno o maniera due, noi abbiamo un Maniero che spero sia arrabbiato per a sua uscita prematura del campo e faccia sabato almeno due gol, uno anche per quello non realizzato conto il Crotone.

  51. Ip Address: 79.36.140.165

    Sera a tutti, yamayama l’arbitro sacchi non fa parte di alcun gioco, è solo un insufficente mentale che per motivi imperscutabili fa il direttore di gara quando non potrebbe fare neanche quello della minnulata.cio detto traverse sono state 2 e nel secondo tempo abbiamo perso forza fisica e lucidità. la squadra ha sostanza e su questo perplesso ha ragione, non lo so se andremo ai playoff, di certo dobbiamo tirarci fuorivdai guai e le polemiche ora non servono affatto, lo scrive uno che da questo sito al duo pulvi risorsa dei miei stivali ne ha scritto di tutti i colori.saluto giorgio alle prese con l’influenza, sperando di leggere che sta meglio ed invito ct a napoli a spegnere le luci, coraggio che la prossima si avvicina.forza catania sempre e comunque.

  52. Ip Address: 79.56.151.3

    Buonanotte a tinte rossazzurre a tutti. Spengo la luce, chiudo la porta (sperando che Gillet sabato faccia lo stesso) e vado a letto.

  53. Ip Address: 2.42.197.194

    Dopo la brillante prova del maceratese Sacchi al Massimino e le esternazioni di cosentino, la lega ha pensato bene di premiarlo e designarlo per la partita di A tra Parma e Udinese, come per dire agli arbitri: fate male col Catania che vi premiamo noi. E’ uno schifo!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu