Catania dica trentatré

 Scritto da il 26 febbraio 2012 alle 19:29
Feb 262012
 

Perché il medico quando visita il paziente appoggiandogli una mano sulla schiena gli dice : dica trentatré ? Semplice, perché su tratta di una parola ricca di consonanti, in particolare ben tre «T», consonante dentale che richiede una buona respirazione e fa capire il potenziale fiato del paziente, l’alternativa a trentatré è la parola rabarbaro che contiene tre «R».

Insomma la parola trentatré (ovviamente si scrive con l’accento finale) è indice di buona salute.

Il Catania ha detto prontamente la parola perché in questo momento gode proprio di ottima salute.

In appena quattro giorni i ragazzi di Montella hanno conquistato due preziose vittorie, sei punti fondamentali che hanno spazzato via qualsiasi timore futuro.

Bene inteso  il campionato non è finito, Cesena e Novara sono praticamente retrocesse, ma all’appello manca ancora l’ultima condannata e l’odierna vittoria esterna del Lecce sul campo del Cagliari ha fatto lievitare la quota salvezza a 39 punti.

Se nel prossimo turno i giallorossi di Cosmi dovessero battere il Genoa nella gara casalinga a Via del Mare e il Siena in casa battesse il Cagliari la quota salvezza salirebbe ulteriormente a ben 41 punti, trascinando nella bagarre squadre fin adesso insospettabili come la Fiorentina, il Bologna, il Parma, e persino le stesse Cagliari e Genoa.

Il Catania no, il Catania si gode il suo bel nono posto e con una gara ancora da recuperare, punta a riprendere o superare il Palermo, che non è superiore a noi, come qualcuno giustamente sottolinea, il Catania gode ottima salute perché ha già toccato quota trentatré.

Tifosi prudenti dopo la vittoria di Siena e da parte di tutti, me compreso, invito a rispettare e non snobbare l’avversario.

La partita alla fine si è conclusa col più logico dei risultati, cioè con la larga vittoria del Catania, troppo netta la differenza tecnica fra le due squadre.

In pratica il Catania ha il doppio dei punti del Novara e non occorre chiedersi il perché.

Montella presenta il solito 4-3-3 mascherato con Bergessio punta centrale e Barrientos e Gomez ai lati. Mondonico, a sorpresa, rivoluziona il suo Novara presentando il 4-4-2 al posto del 5-3-2 che gli aveva consentito di mantenere la porta inviolata per tre gare di fila.

A centrocampo si propone il duello Motta – Mascara con l’ex Beppe, dopo sette campionati in maglia rossazzurra, fischiatissimo e alla fine scontento e perdente, anche nel duello singolo.

I moduli, comunque c’entrano poco, è l’atteggiamento rinunciatario del Novara che fa capire subito quale sarà probabilmente l’esito finale.

I piemontesi per tutto il primo tempo non effettuano nessun tiro in porta, contro i 10 del Catania  e appaiono, in assoluto, la squadra più scadente arrivata fin qui al Massimino.

Il Catania rischia di segnare dopo trenta secondi con Bergessio che viene chiuso in angolo, che non sarà poi concesso.

Nei primi venti minuti il Catania ha quattro opportunità, due con Bergessio (fuori) una con Legrottaglie e una con Motta, entrambi i tiri ben bloccati dal portiere ospite.

Il gol è nell’aria, prima o poi i modestissimi difensori del Novara dovevano pur sbagliare e arriva puntuale al 29’ quando Lodi, che si vede rimpallato un precedente tiro, apre sulla sinistra per Barrientos il quale appoggia in maniera deliziosa per Gonzalo Bergessio che non sbaglia.

Catania è in pieno controllo del gioco con palleggi precisi e continuati stile veramente “piccolo Barcellona”, a proposito cosa ha fatto a Bergamo contro l’Atalanta nella partita di oggi la Roma di Luis Enrique che voleva portare quel gioco nella capitale ?

Inizia la ripresa e ci si aspetta il raddoppio del Catania che non si fa attendere.

Al 1’ della ripresa Spolli (perfetta la sua prestazione) di forza serve Gomez che, invece di tirare, mette al centro per Bergessio, anticipato in angolo. Dalla bandierina calcia Lodi, la palla arriva a Bergessio e Ujkani è bravo a deviare in angolo.

Nuovo corner, stavolta con traiettoria ad uscire verso il limite dell’area dove si coordina Giovanni Marchese che fa partire un sinistro di mezzo collo esterno che si spegne nell’angolo.

Si tratta di un gol bellissimo che ricorda da vicino quello segnato da Vargas contro il Milan in una partita di Coppa Italia.

La partita diventa bella e, finalmente, il Novara tira in porta, lo fa con Mazzarani al 5’, ma Carrizo è strepitoso e con un guizzo riesce a mandare la palla sul palo e poi fuori.

Al 9’ il Catania triplica: lungo lancio di Lodi per Gomez che si esibisce in uno suntuoso stop a seguire di sinistro, poi “ubriaca” i modestissimi difensori azzurri, converge al centro e di destro batte nuovamente Ujkani.

A questo punto il Catania non vuole più far male all’avversario e si dedica alla platea.

Al 24’ Marchese, per liberarsi di un avversario, si esibisce in un colpo di tacco da applausi (ma quello modesto dell’anno scorso siamo sicuri che era lui, oppure era il fratello gemello ? ).

Entra Ebagua per un generoso Bergessio, poi Bellusci subentra all’infortunato Motta, quindi al 30’ Barrientos lascia il posto a Ricchiuti.

Il Catania sfiora ripetutamente la quarta rete, con Ricchiuti e Seymour ma dà sempre l’impressione di non voler affondare i colpi e fa accademia.

Il Novara ci tenta, ma Carrizo è insuperabile e al 35’ compie un’altra prodezza su Rigoni.

Nel finale gli azzurri trovano la rete della bandiera con Rubino che devia in porta un forte tiro-cross dell’indomito Rigoni, ma la partita non ha più storia.

A proposito di allenatori, oggi Mondonico ha sbagliato l’approccio alla gara badando solo a difendere lo 0-0 nella speranza di fare il colpo a sorpresa. Per questo suo modo di fare il grande Gianni Brera l’ha definito “Pollicino” e per lo stesso motivo il suo calcio non mi è mai piaciuto. Diamo, però al tecnico del Novara la grossa attenuante che un conto è avere in squadra giocatori come Barrientos, Lodi, Gomez, Almiron, Spolli e Legrottaglie, tanto per citarne qualcuno, ma potrei benissimo citare tutta la rosa odierna e anche gli altri in panchina, un conto avere giocatori come Lisuzzo e Centurioni, veramente impresentabili per la categoria.

Il Novara ha solo pochi elementi in grado di poter fare la serie A e per questo (Mondonico non ha colpe) retrocederà in serie B. Degli azzurri si sono salvati l’argentino Garzia, Rigoni e Mazzarani. Mascara e Caracciolo sono buoni elementi, ma in quel contesto sono destinati a naufragare.

Nessuna squadra che ha affrontato il Catania quest’anno mi ha dato la stessa impressione di pochezza che mi ha destato oggi il Novara, eppure è lo stesso Novara che per due volte ha beffeggiato l’Inter. Del Catania odierno è quasi difficile trovare il migliore in campo, forse Marchese per il gran gol, forse Spolli, in ogni caso sono stati tutti da 7 in su.

A questo punto è lecito chiedersi: è troppo debole il Novara o il Catania quando gioca concentrato non è palesemente inferiore a nessuna squadra ?

Domenica prossima il nostro quesito avrà una prima risposta quando i rossazzurri andranno a fare visita all’ Inter e, credetemi, con il Catania attuale il risultato sarà tutt’altro che scontato, perché anche all’Inter il medico ha chiesto qualcosa, ma i neroazzurri non hanno ancora risposto.

  85 Commenti per “Catania dica trentatré”

  1. Ip Address: 79.44.7.158

    Godiamoci questi bei momenti, a tutti una buona serata.

  2. Ip Address: 82.60.37.226

    E’ questa la dichiarazione che stavo aspettando Da LoMo…. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Lo Monaco: “L’allenatore del Catania, anche l’anno prossimo, sarà Montella”

    Pietro Lo Monaco, Amministratore Delegato del Catania, ha commentato, in un’intervista rilasciata a tuttobari.com, le voci che vedevano Vincenzo Torrente accostato alla panchina etnea:

    “Sono solo voci infondate. L’allenatore del Catania, anche l’anno prossimo, sarà Montella, con cui c’è in essere un contratto sino a giugno 2013. Il resto non conta. Seguiamo il lavoro di Torrente, è un tecnico che ci piace tantissimo. Questo, però, non significa che verrà a Catania. Sta facendo più che bene a Bari, e noi ci teniamo ben stretti il nostro Montella”.

  3. Ip Address: 80.181.42.51

    Joe,anch’io sono contento delle dichiarazioni di Lo Monaco,Tino,alla tua domanda finale,ti sei risposto da solo con la chiosa sulla partita con l’Inter. 😆

    Tino,con il massimo rispetto,cambierei il titolo del tuo ottimo articolo,è già comparso su una altro sito da un bel pò.

    Mi sono fatto un giro su molti siti,soprattutto non filo-rossazzurri,nelle pagelle del Catania,il voto di Seymur,nella maggior parte dei casi,varia dal 6,5,al 7,5,con una prevalenza del 7. 😆

    Vado a cenare e poi a vedere sala stampa.
    Auguro a tutti,un buon proseguimento di serata.Un abbaccio a Mario.

  4. Ip Address: 80.181.42.51

    Tino,ritiro quello che ho detto sul titolo, 😳 anche perchè,dovresti iniziare l’articolo diversamente,però,lo detto con sincerità.

  5. Ip Address: 95.239.51.251

    bene tino avevi detto di mettere quel titolo e lai azzeccato una buona serata a tutti i fratelli della costa rossazzurri e forza catania sempre 😈 😈 😈

  6. Ip Address: 79.2.34.62

    Il Catania vince e convince.
    Marchese senz’altro il migliore in campo e gol superbo.
    Carrizo finora ha fatto capire che è un nazionale. Gli altri hann.o giocato tutti molto bene. L’unico che mi è sembrato molto lento e non un granché è stato Ebagua.
    Stasera ho portato mia moglie al cimina e poi amangiare la pizza. :mrgreen:
    Quando vince il Catania mi può chiedere qualunque cosa! :mrgreen:
    Sogniossazzurri a tutti.

  7. Ip Address: 79.51.179.79

    buongiorno frarelli della costa rossazzurri dopo questa bella vittoria del nostro amato catania a milano per fare risultato forza catania sempre 😈 😈 😈 ciao giorgio stamattina ti o fregato :mrgreen:

  8. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…..

    Popolo rossazzurro u carretto è pronto 😀 😀 😀 😀 😀

  9. Ip Address: 79.9.143.10

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao Angelo (mi hai fregato) e joe!!! 😉 😉 😉
    Qui Napoli e dintorni, cielo parzialmente coperto con il sole (come i Nostri cuori rossoazzurri), c’e’ un forte vento e temperatura mite.

    Buona giornata a tutti!!!

    Forza Cataniaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

  10. Ip Address: 79.33.107.208

    Buon giorno a tutti,
    sono nuovo e spero di essere ben accetto. Volevo esternare la mia felicità per avere visto, oltre una partita bellissima, l’esultanza del nostro PRESIDENTE. Che dire, è unico con quel suo modo di correre mi fa impazzire, perchè riesce a trasmettere la sua gioia anche a noi tutti veri tifosi.
    Ragazzi se continuiamo a giocare così potremo avere ancora delle grandi gioie.
    Un saluto a tutti e sempre Forza Catania.

  11. Ip Address: 79.9.143.10

    Salve ragha’!!!

    Questa e’ la casa di tutti i tifosi di sangue rossoazzurro Al 46, benvenuto!!! 😉 😉 😉
    Pensiamo prima a fare i punti per la salvezza e poi…..champagne!!!

    Forza Cataniaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

  12. Ip Address: 151.88.22.8

    Buongiorno ragazzi…

    Che Joe non dica che scrivo solo quando vinciamo…..

    ma se il catania vince che ci posso fare?
    Concordo appieno con l’ariticolo di Tino.
    Ad un certo momento ho davvero visto in campo il Barcellona, passaggi uno dopo l’altro precisi ad ubriacare gli sfortunati giocatori del Novara, che non potevono far altro che rincorrere la sfera.
    Come ha detto giustamente Tino, un Novara troppo rinunciataro, cercavano di ripetere la partita di San Siro, ma davanti non hanno trovato L’Inter, il catania ed in forma, fa divertire, ma soprattuto si deivertono loro per primi in campo, l’impressione è che ci sia un gruppo coeso all’interno dello spogliatoio…da notare che tranne Carrizzo tutta la qsquadra si è buttata sopra Marchese dopo il gran goal, panchina e presidente inclusi.che dire…vedo la partita contro l’inter aperta ad ogni tipo di risultato…se poi l’inter gioca come negli ultimi tempi,il risultato non potrà che essere positivo per noi.
    sono contento per Carrizo, finalmente abbiamo un portiere che para… certo quando per un paio di volte consecutive gli hanno fatto dei retropassaggi ” mi vinni u friddu” ma solo perchè avevo in mente le immagini viste e riviste di un Carrizo testardo enl fare la famigerata “Gambeta” che era quasi un marchi di fabrica del portiere argentino. sembra piu’ maturo, e soprattutto concentrato. primo tiro in porta registrato intorno al 70° minuto e si è fatto trovare pronto. Andujar per moltre, troppe volte ha significato 1 tiro 1 goal.
    avanti con fiducia!!!!

    un abbraccio a tutti

    Simone

  13. Ip Address: 79.9.143.10

    Ciao Sim!!! 😉 😉 😉
    Scrivi quando vuoi nessuno ti rimprovera!!!

    27-02-2012 10:30 – Calcio Serie A , Esclusive Radio Sportiva

    Lo Monaco a Sportiva: “Montella farà strada. Le polemiche di Milan-Juve? A certi dirigenti toglierei la parola…”

    L´amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva all´indomani del successo casalingo per 3-1 contro il Chievo.

    SULLA SALVEZZA DEL CATANIA – “I discorsi sul record di punti non so da dove vengono fuori. Il nostro obiettivo è cercare di mantenere la categoria, questo è il nostro scudetto. Siamo una piccola realtà e come tale viviamo i patemi della salvezza. Siamo in linea con i nostri piani di inizio stagione, stiamo esprimendo un buon calcio, valorizzando diversi giovani”.

    SU MONTELLA – “Se abbiamo scelto Montella è perché riconoscevamo in lui qualità importanti, può far bene. E´ all´inizio di un percorso che potrà portarlo ad allenare squadre titolate, perché è nel suo dna. La strada verso cui si è incamminato è quella giusta. Non esiste tecnico, però, che non possa far bene senza una buona azienda alle spalle. Evidentemente a Catania riusciamo a condurre una buona gestione. Parlo bene di Montella perché ha qualità, lui è l´allenatore del Catania adesso e lo sarà anche la prossima stagione. Non penso che possa andare via, non gli gioverebbe, perché ogni cosa ha suo tempo. Bisogna fare le giuste esperienze”.

    SU BARRIENTOS – “Barrientos è stato fermo due anni, l´ho comprato quando ancora era infortunato. Gli ho dato fiducia ed ora sta bene. Deve migliorare, ma lui è il calcio. Quando lo vedo giocare mi diverto, è un giocatore importante ed ha tutte le qualità per giocare in un grande club”.

    SULLA CRISI DELL´INTER – “Non vorrei che l´Inter sfogasse tutta la sua rabbia contro di noi. Sarà una partita in cui si affronteranno due squadre con due stati d´animo totalmente diversi. Rispettiamo l´Inter, ma sappiamo di essere in grado di dar loro fastidio. Hanno la necessità di incamerare i tre punti perché sono con l´acqua alla gola”.

    SU POLEMICHE POST MILAN-JUVE – “Buffon ha detto bene: chi avrebbe confessato sul momento la sconfitta quasi sicura della propria squadra? Proprio per come si è evoluta la partita di sabato tra Milan-Juve, tutti dovrebbero riflettere. Leverei la parola a certi dirigenti ed allenatori che strombazzano parole a vuoto. Gli episodi arbitrali a favore e a sfavore capitano, invece ci sono troppe reazioni che non fanno bene al calcio. Negli ultimi tempi ci sono stati troppi commenti. Contro la Juve abbiamo perso, c´era un fallo netto di Chiellini in occasione del suo gol, eppure non abbiamo detto una sola parola. Bisogna essere tutti quanti un po´ più sereni”.

    Fonte: Radio Sportiva

  14. Ip Address: 151.88.22.8

    Ciao Girogio…

    ovviamente voleva essere solo una battuta all’amico Joe, sono sicuro che Joe se la riderà 😉 un abbraccio anche a te Giorigio….

  15. Ip Address: 82.57.27.10

    Buongiorno a tutti,AL46,sei il benvenuto 😉 😆

    Angelo,io ho ascoltato in diretta a RadioSportiva l’intervento di Lo Monaco,è stato uno “spettacolo”,dalle 10:20,alle 10:40 circa,quasi venti minuti d’intervento,ha ribadito,che Montella rimane anche l’anno prossimo.Concordo con il post di Simone,oggi,stanno dimostrando,di essere una squadra compatta,anche ieri sera,Ricchiuti ha confermato questa sensazione con alcune sue dichiarazioni.Avanti così.

  16. Ip Address: 82.57.27.10

    Dimenticavo 😳 Ricchiuti ospite a sala stampa.

  17. Ip Address: 79.51.179.79

    ciao al 46 benvenuto tra noi un saluto particolare a peppe58 marioct60 mongibello simone joe chiarezza prof e tutto il resto della compagnia forza catania sempre 😀 😀 😀

  18. Ip Address: 79.51.179.79

    e non mi posso dimenticare di giorgio forza catania 😈 😈

  19. Ip Address: 79.51.179.79

    peppe non sai quando sono in sintonia con te 😉 😉

  20. Ip Address: 79.51.179.79

    anchio o commesso un errore o scritto frarelli e non fratelli :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  21. Ip Address: 82.57.27.10

    Ciao Angelo,un abbraccio 😉

    Marchese,ha vinto la sfida del gol più bello della domenica,nel sondaggio su SportItalia con questa classifica:

    Marchese: 38,70%
    Lavezzi: 30,24%
    Matri: 24,78%
    Marilungo: 3,35%
    Muriel: 2,85%.

  22. Ip Address: 79.51.179.79

    certamente onore a chi merita e il nostro marchese a meritato spero che faccia la replica contro l’inter 😈 😈

  23. Ip Address: 82.57.27.10

    TuttoMercatoweb
    Catania, umiltà e magie: ecco il miracolo di Montella e Lo Monaco
    27.02.2012 10.29 di Marco Conterio

    La missione è ben più che possibile, soprattutto se il pensiero va anche a quella gara in meno che il Catania ha nel calendario. In tanti, a sorpresa, stanno eleggendo quella etnea come vera formazione rivelazione del campionato. Plana ad altezze europee, sebbene il suo tecnico, Vincenzo Montella, tenga basso il mirino. “Pensiamo a salvarci”. Ok. Però i siciliani hanno 33 punti ed una sfida appunto in meno rispetto alle dirette concorrenti, contro il Cesena ultimo in classifica. Un miracolo non per caso, quello dei rossoazzurri, costruito attorno alle idee offensive e d’attacco del suo allenatore. Sembrava che la cessione di Maxi Lopez fosse arrivata come un fulmine a ciel sereno. Sia mai: da lì è sbocciato Bergessio, da lì è ripartito Barrientos, da lì sono nati e rinati anche Gomez e compagni. E non è finita qui, perché nonostante il bagno d’umilità di Montella, i piedi per terra di Lo Monaco, la classifica può regalare gioie inattese a quella che è una delle più belle favole del campionato.

  24. Ip Address: 85.41.235.41

    Non vi esaltate molto ragazzi 😈 😈 😈
    mica abbiamo il Barcellona blaugrana ma il nostro nome da adesso in poi è “il piccolo Barcellona” lo dicono tutti i giornalai 😀 😀 😀 😀
    noi lottiamo per la salvezza speriamo a fine campionato di fare i famigerati 40 punti 🙄 🙄 🙄 per la salvezza delle ns. anime :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    ciao Simone stau ridendo da ieri da come abbiamo preso a pallonate il Novara con il Mascara 😯 😯 😯 😯

  25. Ip Address: 85.41.235.41

    Dimenticavo, ho il carretto pronto per andare a Cesena a vedere il piccolo Barcellona o posto c’è per tutti 😀 😀 😀 😀 perchè è bello grande, ma va piano…
    fatemi sapere 💡 💡 💡 💡

  26. Ip Address: 94.167.122.205

    Buongiorno carusanza rossazzurra …

    Un benvenuto a Al46, un bentornato a Simone … :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Caro Vittorio, ti sei divertito ieri? 😉 😉 😉
    Montella rimarrà a Catania( come ho già detto in tempi non sospett),i perchè è una persona intelligente e ha capito che qui può veramente diventare un grande allenatore. La società lo mette nelle migliori condizioni per fare bene il suo lavoro e la città adesso è compatta nell’apprezzarlo e sta incominciando ad innamorarsene … da parte mia avevo scritto un paio di articoli sul ragazzo quando ancora si voriciferava la sua venuta, nei quali mi chiedevo il perchè dell’atteggiamento negativo tenuto dalla maggioranza dei tifosi al suo possibile arrivo. Avevo visto giusto nel ritenerlo una persona capace di portare avanti un certo tipo di discorso che, a meno di clamorose offerte verrà portato avanti per la gioia di chi ama i colori rossazzurri.
    Ieri non c’è stata partita (troppo netta la differenza di valori in campo); a un certo punto avevo la netta sensazione che il Catania non volesse infierire sul povero Novara.
    Finalmente ho visto in campo una squadra che sapeva quel che voleva e che ha indirizzato la partita a proprio piacimento: contro l’Inter c’è la giocheremo a viso aperto …

    Un abbraccio a Peppe, Mongibello e Matteo.

    Forza Catania!

  27. Ip Address: 85.41.235.41

    CATANIA, Montella respinge la Lazio e Lo Monaco lo blinda: “Resta con noi”
    27.02.2012 10:45 di Emanuele Costa

    “Io sulla panchina della Lazio? Sono particolarmente sorpreso, mi fa piacere se mi stimano, vuol dire che apprezzano il mio lavoro e che Lo Monaco parla bene di me” queste sono le parole di Vincenzo Montella, tecnico del Catania, rilasciate al Corriere dello Sport – Stadio “Ma io non sono un mercenario, qui c’è un progetto -conclude il mister napoletano- lì c’è da andare a tappare una falla aperta per incomprensioni: non andrei mai alla Lazio, non ho voglia di finire come Leonardo”. L’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco, intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Sportiva a riguardo ammette: “Se abbiamo scelto Montella è perché riconoscevamo in lui qualità importanti, può far bene. E’ all’inizio di un percorso che potrà portarlo ad allenare squadre titolate, perché è nel suo dna. La strada verso cui si è incamminato è quella giusta. Non esiste tecnico, però, che non possa far bene senza una buona azienda alle spalle. Evidentemente a Catania riusciamo a condurre una buona gestione. Parlo bene di Montella perché ha qualità, lui è l’allenatore del Catania adesso e lo sarà anche la prossima stagione. Non penso che possa andare via, non gli gioverebbe, perché ogni cosa ha suo tempo. Bisogna fare le giuste esperienze”. Il dirigente del Catania dice la sua anche su Barrientos, sul prossimo impegno dei rossazzurri contro l’Inter, sulle polemiche post Milan-Juve: “Pitu è stato fermo due anni, l’ho comprato quando ancora era infortunato. Gli ho dato fiducia ed ora sta bene. Deve migliorare, ma lui è il calcio. Quando lo vedo giocare mi diverto, è un giocatore importante ed ha tutte le qualità per giocare in un grande club. Domenica prossima non vorrei che l’Inter sfogasse tutta la sua rabbia contro di noi. Sarà una partita in cui si affronteranno due squadre con due stati d’animo totalmente diversi. Rispettiamo l’Inter, ma sappiamo di essere in grado di dar loro fastidio. Hanno la necessità di incamerare i tre punti perché sono con l’acqua alla gola. Milan-Juve? Buffon ha detto bene: chi avrebbe confessato sul momento la sconfitta quasi sicura della propria squadra? Proprio per come si è evoluta la partita di sabato tra Milan-Juve, tutti dovrebbero riflettere. Leverei la parola a certi dirigenti ed allenatori che strombazzano parole a vuoto. Gli episodi arbitrali a favore e a sfavore capitano, invece ci sono troppe reazioni che non fanno bene al calcio. Negli ultimi tempi ci sono stati troppi commenti. Contro la Juve abbiamo perso, c’era un fallo netto di Chiellini in occasione del suo gol, eppure non abbiamo detto una sola parola. Bisogna essere tutti quanti un po’ più sereni”.

  28. Ip Address: 2.10.112.227

    Buongiorno a tutti pari
    Mi riprometto di leggere attentamente le dichiarazioni di Lo Monaco , lo lette velocemente ed ora debbo scappare, di primo acchitto smentisce Pulvirenti

    Cito ” “I discorsi sul record di punti non so da dove vengono fuori. Il nostro obiettivo è cercare di mantenere la categoria, questo è il nostro scudetto.

    e deprezza Montella!!

    Cito ” . Non esiste tecnico, però, che non possa far bene senza una buona azienda alle spalle” ❓ ❓ ❓ Baldini, Atzori, Giampaolo

    Ciao Mario
    Cosa vuoi dire certo che sono contento, quando Montella gioca come sempre io spero cioè senza strambellerie tecniche il Catania diverte e vince,; ma visto che mùolti cirtate giornali e media, ieri a 90° minuto Boniek diceva quello che dico io dall’inizio del Campionato, IL CATANIA HA DEI GIOCATORI FORTISSIMI senza di loro Montella non avrebbe potuto fare molto, anzi ti invito dopo la partita di ieri a rileggere i miei post precedenti, senza minchiate,oggi potevamo essere nei primi 5
    posti!!! a stasera se posso

  29. Ip Address: 79.44.7.158

    Un caro saluto a tutti i tifosi del sito. Peppe58 il titolo era stato annunciato molto tempo prima della partita, come Angelo ben ricordava, qualcuno l’ha copiato, ma non importa. Un intervento rapido: l’Inter ha riportato la quarta sconfitta consecutiva, quinta con la gara di Champions, purtroppo è difficile che domenica faccia la sesta, ma un pari è ampiamente alla nostra portata. A più tardi.

  30. Ip Address: 79.51.179.79

    mondonico il catania sie divertito? potevamo farlo anche noi ma mi faccia il piacere 😆 😆 😆

  31. Ip Address: 2.159.14.220

    Caro vittorio, strambellerie tecniche come dici tu, Montella non ne ha mai fatte. Semmai ha cercato di impostare la squadra in maniera da potere utilizzare vari moduli di gioco.
    Se il signor Boniek dice che il Catania ha grandi giocatori non posso che essere d’accordo con lui ma, se mi dice che il merito è soltanto dei calciatori beh … si vede per qale motivo lui, fa l’opinionista in tv …

    Ciao Angelo … :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Forza Catania!

  32. Ip Address: 82.57.27.10

    Buon pomeriggio a tutti.Prof.l’avevo solo detto,appunto,perchè gli altri l’avevano già pubblicato prima che tu pubblicassi il tuo articolo,però,subito dopo,mi sono reso conto,che non era il caso.

    Vittorio,aspetto che tu legga bene le dichiarazioni di Lo Monaco,ti preannuncio,che ho ascoltato interamente le dichiarazioni del direttore in diretta,non è la stessa cosa come leggerle.Comunque,non capisco dov’è che Lo Monaco deprezza Montella,tu hai fatto l’esempio postanto questo passaggio:

    “e deprezza Montella!!
    Cito ” . Non esiste tecnico, però, che non possa far bene senza una buona azienda alle spalle” Baldini, Atzori, Giampaolo”.

    Anzi,avvalora ancora di più la tesi,che Montella sia un buon tecnico e con un futuro prospero,perchè,con una società solida e preparata alle spalle,come il Catania,solo chi è scarso non ha fatto bene e i tre sopra citati,ne sono la prova.

    Marino,ha fatto bene,Zenga,a Catania ha fatto bene,Mihajlović,altrettando,così come Simeone,anzi,ci sarebbe da chiedersi,come mai,alcuni di loro,tranne Simeone,fino adesso,andati via(prematuramente) da Catania,in altre società non hanno ripetuto le stesse cose.Forse,perchè hanno dovuto confrontarsi con realtà,che non gli hanno garantito la stessa organizzazione che c’è a Catania?

    Vittorio,ognuno di noi abbiamo le nostre idee,però,a volte,sembra che tu,voglia obbligatoriamente,trovarci quello che non c’è :mrgreen: non voglio dire che tutto è perfetto,ma se tutta l’Italia sportiva,addetti ai lavori,giornalisti ecc…ecc…parlano benissimo della società,della squadra e di Montella,può anche darsi che la direzione sia quella giusta?

    Non penso assolutamente che la squadra sia da quinto posto,quanto meno,perchè non ha l’esperienza(che poco a poco sta acquisendo)per confrontarsi con una classifica che vede lottare squadre come Milan,Juventus,Napoli,Udinese e Lazio e Inter.

    Non voglio ritornare sui punti persi,ho già espresso conti alla mano,che nell’arco di un campionato,alla fine,può rientrare nel computo del dare e avere,a prescindere di chi sono gli errori e i meriti(spesso dimentichi 😯 i punti persi per colpa di Andujar,Campagno e per ultimo,Kosicki),sembra,che i punti persi,sono colpa di Montella.

    Tu dici,che Montella,senza i giocatori fortissimi che ha,non avrebbe potuto fare niente,io ti dico,che Marchese,senza Montella,farebbe panchina,se non tribuna,che Barrientos,sarebbe ancora in prestito in qualche società argentina(lui non voleva tornare,visto che non giocava),che l’intuizione di Lodi(tranne che molti allenatori e giornalisti sono ignoranti,non si comprenderebbe perchè elogiano Montella,per questa scelta),con buoni risultati,altri non l’hanno avuta.

    Comunque,come ben sai,rispetto la tua opinione,ma non la condivido, :mrgreen: il mio “dissenso”,l’ho motivato,anche perchè,a volte,mi viene più facile,seguire le vicende rossazzurre,un pò più da vicino,si sente l’atmosfera che circola in città,ed è molto positiva,con tanto apprezzamento per tutto l’ambiente rossazzurro.

    Ieri ho visto 90″ minuto e Mario Mattioli,cronista presente al Massimino,ha detto che il Catania,è una bella realtà del nostro campionato,grazie anche a Montella,Jacopo Volpi,ha detto che Montella ha fatto bene a scegliere Catania,ho ascoltato anch’io Boniek,ha detto che il Catania ha giocatori di buona qualità tecnica e che non è stato crostuito per la salvezza,ma Montella,è bravo a gestirli.

  33. Ip Address: 82.57.27.10

    Mario,scrivevo mentre postavi,un abbraccio 😉

  34. Ip Address: 82.57.27.10

    Su sky,Mario Sconcerti,sul Catania e Montella,
    super Montella su sky calcio countdown,

  35. Ip Address: 85.41.235.41

    Peppe, hai aggiustato i cookies nel tuo computer ?????

  36. Ip Address: 79.44.7.158

    Una buona serata a tutti i tifosi. Ho già scritto che secondo me l’allenatore più bravo è quello che sbaglia di meno. Sbagliano tutti, compreso Guardiola, Capello e gli altri cosiddetti grandi, quindi ha sbagliato anche Montella e qualche altro errore lo continuerà a fare, è inevitabile. Ma chi di voi si sentirebbe di cambiare Montella con Giampaolo (a Cesena ancora stanno piangendo) Atzori, Arrigoni, Beretta, Torrente (che non mi piace per niente) o Malesani ? Io no di sicuro, e mi tengo stretto Montella.

  37. Ip Address: 79.44.7.158

    Pensiamo un po’, la Fiorentina ha ingiustamente licenziato Sinisa e il pur bravo Rossi, con un organico di tutto rispetto, sta facendo peggio (sono in zona retrocessione) il Genoa ha preso Marino che ha evitato la quarta sconfitta consecutiva a cinque secondi dalla fine soltanto per l’atteggiamento rinunciatario di Donadoni che, sbagliando, ha buttato via la vittoria. L’Inter ha licenziato il rivoluzionario Gasperini e ha preso il “normalizzatore Ranieri che, dopo sette vittorie consecutive ha accumulato cinque sconfitte consecutive (manca da troppo tempo il pari e potrebbe venir fuori con il Catania), perchè criticare Montella che sta facendo sisputare al Catania un ottimo campionato ?

  38. Ip Address: 79.44.7.158

    «d» ed «s» nella tastiera sono molto vicine, ovviamente disputare. Una buona serata a tutti, a domani.

  39. Ip Address: 2.10.112.227

    Mi spiego meglio, prima della partita dicevo che abbiamo perso molti punti con la testardaggine di Montella a far giocare il Catania col 3-5-2 ora da quando ha cambiato ed alla luce dei risultati passati col suo 3-5-2 e innegabile che le cose vanno bene, e spero che con gli uomini che ha il Catania, la smetta di giocare col 3-5-2!!
    Il Novara col 4-4-2 non prendeva gol da tre turni, ieri il colpo di genio di Mondonico 3-5-2 i risultati si sono visti!! Per finire con questa diatriba, ed è il mio parere, se Montella resta e ne dubito fortemente, con Lo Monaco è impossibile :mrgreen: :mrgreen: ed il Catania continua cosi ne saro’ felice!!

    Caro Beppe, la Lazio e l’Udinese forse hanno qualcosina in più del Catania e ne dubito, ma anche questa è una mia personale veduta, solo che hanno 2 allenatori navigati e senza titubanze, perchè quando parlo che il Catania non ha un gioco dico solo che all’inizio del girone d’antata ancora non si sa il modulo della prossima partita……………..
    Poi mi dite chi ha parlato per prima dei 50 punti? cosi posso mandare una email a Lo Monaco per edottarlo 🙄 🙄

    Riguardo Lodi nel famigerato 3-5-2 era letteralmente sprecato da quando gioca un poco più avanti sta facendo vedere tutte le sue doti, a sostegno della mia tesi vi invito a vedere le statistiche del Catania sul Corriere dello sport, Lodi prima di Siena e col Novara aveva fatto solo 2 assist gol e per uno come lui tecnicamente forte è una bestemmia ❗ ❗

  40. Ip Address: 2.38.164.211

    Buonasera a tutti, beli e brutti!!
    Innanzitutto: Auguri a nonno Joe!
    Ragazzi perdonate la latitanza non voluta ma forzata.
    Il lavoro ed il continuo sali e scendi fino a Pedara per trovare papà che migliora ma che ne ha ancora per molto mi lascia sempre meno spazio per le cose belle della vita. 😐
    Pazienza, confido in tempi migliori. 🙄
    Saluto i soliti amici ed i nuovi che si affacciano ai quali porgo il più sincero benvenuto. 😉
    La vittoria è stata schiacciante ed appagante; il Novara, comunque, è davvero la peggiore del torneo. Non esaltiamoci più di tanto perchè la paura fa sempre 90 e fino a quando il pallone non è finito in fondo al sacco ciascuno di noi commentava un Catania prevedibile, lento ed ostinatamente propositivo nei fraseggi centrali.
    Sull’uno a zero sia io che i miei vicini di banco ci siamo rasserenati e poi….tutta un’altra gara. 😛
    Non dimentichiamo che Rigoni per questione di centimetri non chiudeva il primo tempo sul pari allo scadere.
    Non voglio fare il disfattista, per carità, nessuno me ne voglia ma per certi versi come Vittorio sono uno che non si accontenta e a vedere il nostro Catania che in alcuni momenti gioca a memoria e quasi ad occhi chiusi mi mangio le mani per i punti persi in casa con Cagliari (che maniata di sregolati quelli….) e Chievo.
    Il potenziale è notevole. Bergessio è un giocatore fantastico. Marchese mi meraviglia per la caparbietà con cui ha preteso un posto da titolare riuscendoci con merito. Se in nazionale ci va Balzaretti per me il nostro Giovanni non può essere da meno. Anche qui rubo le parole a Vittorio.
    Occhio a Seymour, corre dal primo all’ultimo minuto e possiede una notevole tecnica; questo è un buon giocatore che per me andrebbe riscattato.
    Carrizo………………..è entrato ufficialmente tra i miei preferiti. 😆
    Montella, io mi fido ma ti prego consolida quanto di buono si dice di te con semplicità, fra due anni poi, vai pure ad allenare la tua Roma.
    Tino, non ti preoccupare, il titolo, come sempre conta poco; solo i superficiali che si fermano al titolo ed alla fotografia non possono non apprezzare proprietà e robustezza dei tuoi scritti.
    Salutoni a tutti, se posso qualche minuto ancora in serata lo dedicherò al sito più bello del mondo, altrimenti…Asta la vista a todos!!! :mrgreen:

  41. Ip Address: 2.38.164.211

    Mannaggia Chiarè, mi ero sorbito la lettura forsennata di diecine di pagine e ti presenti proprio tu che mi scrivi in contemporanea?… 🙄
    …e va bene…ora risalgo e leggo…. 🙄
    Salutoni!!

  42. Ip Address: 2.38.164.211

    Chiarè, l’Udinese guidata da guidolin, navigato come ben dici e premiato proprio oggi con merito, gioca un calcio spumeggiante ma, a parer mio, non tanto per il bravo tecnico quanto per le caratteristiche dei tanti giocatori dal piede raffinato e veloce; in ogni caso loro hanno alcuni anni di esperienza in più rispetto a noi e ciò mi lascia ben sperare.
    Sul gioco della Lazio sinceramente dissento, personalmente non apprezzo molto Reja, fra l’altro poco obirttivo anche dopo il pari contro di noi, diceva, se non ricordo male, che la Lazio non aveva rischiato nulla…..anzi….
    A loro tolti Hernanes e Klose li vedo davvero male, tanti punti se li sono guadagnati grazie a questi due che sono decisamente dei fuoriclasse, mettili nel Catania e saremmo da scudetto….e non è una bestemmia la mia…..

  43. Ip Address: 2.38.164.211

    Guidolin minuscolo….obirttivo per obiettivo….mi sa che piuttosto che le lettere a ridosso sulla tastiera è la premura che spesso gioca brutti scherzi, vero Prof? 😉

  44. Ip Address: 79.2.34.136

    Buonasera a tutti, fratelli colorati di rossazzurro! 😉 😉

    Ciao, me frati Mario, un abbraccio a Peppe ed al Proff (mi piace chiamarti così) 😀 , un caro saluto a Joe, Chiarezza, Giorgio, Angelo, Tino, al nuovo arrivato Al, Marcello, Simone, Lux, Matteocifalotu, insomma, a tutti pari!! :mrgreen:

    Voglio associarmi a quanto detto da Chiarezza, in seguito alle dichiarazioni di Lomo. Io direi: se Lomo è certo di quel che dice, perchè, senza fare altri nomi, non fa tornare a Catania Giampaolo? Credete che se la senta? Detto ciò, Vi auguro una buona notte colma di soffici sogni rossazzurri.

    P.S.: Domenica sarò a Milano, se qualcuno si vuole aggregare, sappiate che parto dalla provincia di Reggio E. ……. ‘notte a tutti!

    Vamos Cataniaaaaaaaaa!!! 8) 8) 8)

  45. Ip Address: 82.59.3.179

    Buonasera a tutti….
    Quando mi piacciano Chiarè e Macel, mi aggrego anche io, rimpiango quei famigerati punti persi :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    saluti a Pippo e grazie Marcello…..
    comunque vediamo quanto vale il ns. Catania contro l’Inter 😀 😀 😀 😀 a pallonate bisogna prenderli sti polentoni 😀 😀 😀 😀

  46. Ip Address: 82.59.3.179

    Pippo, io vorrei ma non posso è troppo tardi incomincia alle 20:45….
    non ti scordare che per Cesena me l’hai promesso 😈 😈 😈 😈

  47. Ip Address: 82.59.3.179

    Forza Catania contro l’Inter Cia putemi fari! 🙄 🙄 🙄 🙄 🙄

  48. Ip Address: 79.9.143.10

    Buonasera raga!!! 😉 😉 😉

    I Nostri ragazzi si stanno riposando e ci riposiamo anche noi!!! 😆 😆 😆

    Sogni rossoazzurri a tutti!!!

  49. Ip Address: 95.245.11.70

    Buongiorno raga!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo coperto e temperatura buona.

    Buona giornata a tutti!!!

  50. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti….

    come mai che oggi la bottega ancora non è stata aperta ❓ ❓ ❓

    Ultimatum di Massimo Moratti a Claudio Ranieri: confermato sulla panchina ma solo fino a domenica. In caso di sconfitta interna col Catania … me dispiace per lui.
    Speriamo di uscire vittoriosi dal S. Siro

  51. Ip Address: 79.51.179.79

    BUONGIORNO FRATELLI DELLA COSTA ROSSAZZURRA CIAO GIORGIO STAMATTINA TI O DATO LA PRECEDENZA PERCHE CERA MIA FIGLIA CHE DORMIVA MI DISPIACE PER RANIERI PERO CHE BEN VENGA SE IL NOSTRO CATANIA BATTE L’INTER FORZA CATANIA 😉 😉 😉

  52. Ip Address: 79.51.179.79

    CIAO JOE NON AVEVO LETTO IL TUO NOME SI VEDE CHE ANCORA SONO ASSUEFATTO DELLA SPLENDIDA VITTORIA DEL NOSTRO CATANIA 😆 😆 😆

  53. Ip Address: 95.245.11.70

    Salve raga’!!!
    Ciao joe( il mio post e’ sopra al tuo) e Angelo!!! 😉 😉 😉
    joe, ho aperto io la bottega stamattina e ho fregato Angelo!!! 😆 😆 😆
    Angelo non mi dire che Ranieri e’ stato licenziato, non ho ancora letto i giornali sportivi on-line, peccato managgia speravo che rimanesse!!!

    Buon prosieguo di giornata a tutti!!!

  54. Ip Address: 79.51.179.79

    NO GIORGIO NON ANCORA DIPENDE DAL RISULTATO DI DOMENICA 😯 😯

  55. Ip Address: 79.51.179.79

    MORATTI NON HO VISTO UNA REAZIONE RANIERI CONTRO IL CATANIA? PENSO DI SI E IO SPERO DI NO FORZA CATANIA SEMPRE 😈 😈

  56. Ip Address: 85.41.235.41

    Bravi tutti……

    sarà esonerato domenica notte fonda 😀 😀 😀 😀

  57. Ip Address: 95.245.11.70

    Angelo avevo capito male, Ranieri e’ ancora l’allenatore dell’Inter buono per noi.
    Chi incontra il Catania prima o poi lo licenziano!!! 😆 😆 😆

  58. Ip Address: 95.245.11.70

    Bergessio, quando il «Toro» si scatena

    «Penso ancora ai tredici gol, ma quel che conta è la squadra: con o senza le mie reti puntiamo all’Europa»

    CONCETTO MANNISI
    Che Bergessio! Anzi, che «Toro»! Hai voglia
    ad impugnare «muleta» e «banderillas
    », perché quando il centravanti di Cordoba
    è in queste condizioni, beh, davvero
    non c’è come fermarlo e la «corrida» è
    sicuramente tutta… a perdere.
    Hanno avuto modo
    di impararlo a proprie
    spese i difensori centrali
    del Novara che, quando
    ancora le lancette dell’orologio
    non avevano concluso
    neanche il loro primo
    giro, sono subito stati costretti
    ad un intervento alla
    disperata. Ma non è che
    nei 59’ successivi (Bergessio
    è uscito al 14’ della ripresa)
    gli stessi difensori
    se la siano potuta prendere
    tranquilla: il «Toro» era
    lì, a sbuffare, scattare,
    combattere, ripiegare e
    caricare quando un briciolo
    di rosso – leggi: la porta
    avversaria – gli veniva parato
    davanti al naso. Inevitabile,
    alla fine, che i «toreri
    » Lisuzzo, Centurioni e
    Ujkani finissero… matati
    «Inevitabile non lo so –
    sorride l’attaccante rossazzurro
    – però stavolta è
    accaduto. Sono felice, perché
    da attaccante spero sempre di segnare,
    ma soprattutto perché questo mio
    gol ha permesso al Catania di sbloccare
    una partita difficile, che poi è stata vinta».
    A Siena ci aveva confessato che il gol
    non le mancava in maniera ossessiva.
    «Lo ribadisco. Io sono di quelli che preferisce
    aiutare la squadra: meglio vincere
    senza un mio gol, che perdere con una
    rete realizzata dal sottoscritto».
    Contro il Novara ha aggiunto una terza
    opzione: vincere con gol di Bergessio.
    «E va bene anche così, perché in fondo c’è
    un obiettivo da inseguire. Ricordate quel
    discorso dei tredici gol? Ne abbiamo parlato
    sempre a Siena e vi ho detto che
    non ho abdicato. Abbiamo messo un
    nuovo mattone, speriamo di aggiungerne
    altri».
    Dopo il divorzio con Maxi sembra proprio
    che le cose stiano andando meglio
    per lei, anche sotto il punto di vista realizzativo.
    «Non noto la differenza. Io continuo a lavorare
    alla stessa maniera, solo che, da
    un po’ di tempo a questa parte, i gol hanno
    preso ad arrivare».
    Vogliamo dare i giusti meriti ai suoi
    partner d’attacco?
    «Facciamolo! Con Gomez e Barrientos
    ci conosciamo da tempo e ci troviamo a
    meraviglia. Ora è importante andare
    avanti in questa maniera».
    Anche se ieri, fra Bergessio, Gomez e
    Barrientos è spuntato l’outsider… Marchese.
    Che gol, quello del capitano!
    «Impressionante. Sono contento per lui,
    perché è una brava persona e perché lavora
    sodo durante tutta la settimana».
    Visti i risultati, lavorate sodo un po’ tutti.
    «Anche questo è vero. Prendete la gara
    col Novara: non era facile, perché loro sono
    a caccia disperata di punti salvezza.
    Però il mister ci ha preparati a dovere, ci
    ha suggerito di sfruttare le fasce piuttosto
    che le vie centrali, e alla fine siamo
    riusciti ad imporci».
    Tanto da poter dire che la salvezza è ormai
    cosa fatta.
    «No, non lo è ancora, ma siamo sulla
    buona strada. Pensiamo a raggiungere
    quota 40, poi guarderemo ad altro».
    A cosa?
    «Io credo che possiamo arrivare fra le
    prime sette o otto squadre d’Italia».
    Sta parlando di Europa?
    «Credo che un pensierino a questo obiettivo
    possiamo farlo».
    Bisognerà vincere quello che è diventato
    uno scontro diretto con l’Inter.
    «Bisognerà fare bene a Milano, visto che
    loro non stanno benissimo, e poi andare
    a fare risultato, tre giorni dopo, a Cesena
    ».
    Ci pensa che potrebbe fare gol nello stadio
    di Maxi?
    «Sarebbe bello, dopo il gol all’Olimpico
    con la Lazio, mi auguro che ciò accada».

  59. Ip Address: 95.245.11.70

    La gioia del Papu: «Il gol mi mancava tanto»

    ALBERTO CIGALINI
    Dategli il Novara e vi solleverà il mondo.
    Chissà che effetto fa ad Alejandro Gomez
    trovarsi di fronte la matricola piemontese.
    Non ha l’appeal del Milan o
    della Juventus, eppure per il Papu è un
    detonatore dal potenziale devastante.
    L’argentino, in questo campionato, ha
    segnato due reti. Entrambe ai novaresi.
    Ma non è solo una questione di gol.
    GOMEZ. Stratosferico nella gara d’andata,
    quando fece ammattire l’intera
    retroguardia avversaria, coronando una
    prestazione maiuscola con il sigillo del
    3-3 nei minuti di recupero, Gomez ha
    brillato di luce propria anche nella sfida
    di ritorno, al Massimino. Dellafiore –
    dopo questi 180 minuti stagionali – se lo
    ricorderà per un pezzo. Il Papu ha fatto
    quel che ha voluto sulla fascia di competenza,
    sfondando a più riprese, dando
    l’ampiezza necessaria alla manovra
    offensiva e confezionando il gol del 3-0
    a modo suo: accelerazione a mille sulla
    corsia sinistra, il frastornato Dellafiore
    puntato e saltato, diagonale secco
    con palla in fondo al sacco. Quel che ci
    voleva. Vero, Alejandro? Gomez conferma:
    «Il gol mi mancava tanto.L’ho sfiorato
    tante volte in questi mesi, ma mi è
    sempre mancato qualcosa per fare centro.
    Stavolta è andata bene, sono felice.
    Il turno di riposo, a Siena, è stato salutare.
    Montella ha fatto bene a farmi riprendere
    fiato. Avevo compiuto uno
    sforzo notevole con Genoa e Juventus,
    la sosta è stata utile. Il 4-3-3 è il modulo
    ideale per me. Montella sa che posso
    adattarmi al 3-5-2, ma questa soluzione
    resta la migliore per le caratteristiche
    del sottoscritto. Mi sento decisivo?
    No, lo siamo tutti. Abbiamo un grande
    gruppo. Giocare accanto a gente come
    Barrientos o Bergessio è un piacere.
    Obiettivi? Intanto garantiamoci la salvezza,
    al resto penseremo dopo».
    LODI. Giornata di festa per il regista
    rossazzurro. In campo e fuori. «Oggi
    (ieri per chi legge, ndr) – spiega Lodi –
    mio figlio compie due anni. Celebrerò
    vittoria e compleanno. Ho visto un
    grande Catania, a tratti impressionante
    per qualità di manovra. Quando giochiamo
    così ci divertiamo. La nostra è
    una squadra sempre più consapevole
    dei propri mezzi, capace di soffrire
    quando occorre, addormentare la gara
    se necessario e colpire al momento giusto.
    Il gol di Marchese? Ogni volta che
    batto un angolo, alza le mani per farsi
    notare. Stavolta l’ho visto e sono riuscito
    a servirgli il pallone giusto. Sono contento per lui

  60. Ip Address: 95.245.11.70

    IL SUPERTIFOSO

    GINO ASTORINA

    Quel gol
    più veloce
    del neutrino
    n pomeriggio
    perfetto,
    da incorniciare
    per il clima,
    per il risultato,
    per lo spettacolo
    ma soprattutto
    per il
    fair play di quel signore del calcio
    che risponde al nome di Emiliano
    Mondonico. Sugli spalti onestamente
    non si è entrati subito in clima
    partita, l’argomento del giorno era :
    “Era più regolare annullare, il gol
    legittimo del Milan o quello ineccepibile
    della Juventus?”. Due correnti
    di pensiero prendevano il sopravvento
    alternando la più sicula: “i
    cosi fatti si mangiunu, picchì si me
    nannu era cucciddatu…” con la più
    ironica che decretava giusto il risultato
    “Mills-Juventus 1 a 1” e semu a
    paci! Allora andiamo per ordine,
    clima: sembrava essere dentro la
    canzone dei Dik-Dik “Il primo giorno
    di primavera” luce perfetta, non
    accecante temperatura da “ne cauru,
    ne friddu”.
    Il risultato non è generoso per il
    Catania e neanche impietoso per il
    Novara. I piemontesi corsari a San
    Siro si accorgono ben presto che gli
    etnei non sono l’Inter e come il peggiore
    dei “custureri” non riescono a
    prendere le misure agli sguscianti
    rossazzurri, raccattando per ben tre
    volte il pallone alle spalle di, così come
    lo ha chiamato il mio confinante,
    “mancU lj Kani “. Terzo argomento,
    lo spettacolo. Non lo so se Caressa
    qualche giorno fa fosse sincero,
    quando paragonava il Catania ai
    «blugrana iberici», ma ieri per come
    hanno giocato i carusi gli applausi a
    scena aperta se li sono meritati.
    Certo, il gol di Marchese da solo
    ha giustificato il prezzo del biglietto,
    la palla credo sia rimasta 12 secondi
    sospesa a mezz’altezza per poi insaccarsi
    molto più veloce di un Neutrino,
    almeno così certificavano dal
    Cern di Ginevra.
    La chiusura di questa splendida
    domenica spetta a quel gran signore
    di Emiliano Mondonico, ha accettato
    il risultato, non ha tirato in ballo
    nessuna scusa, ammettendo di
    aver trovato un Catania così in forma
    che avrebbe messo in difficoltà
    qualsiasi squadra.
    Che stile, a differenza di chi dopo
    una sconfitta davanti ai microfoni
    piange, si lamenta, lancia accuse,
    gira le sue colpe agli altri lanciando
    ombre e sospetti su chiunque. Mister
    grazie per la lezione.

  61. Ip Address: 188.11.55.211

    Buongiorno a tutti,
    Condivdo in toto,i post N. 36 e 37 del prof.

    Mi è doveroso sottolineare un passaggio del post N.40 di Marcello,che saluto,la parte finale,perchè sono stato tirato in causa e non penso di essere una persona superficiale.

    Per ciò che riguarda il titolo dell’articolo di Tino,ho già evidenziato come ottimo e come ho già espresso in passato,articoli che gradisco tanto.
    Siccome,prima che venisse pubblicato l’articolo di Tino,ero stato in giro per siti da un bel pò e avevo già letto da più parti lo stesso,o simile titolo,l’avevo fatto notare,però,all’istante,avevo postato,che ritiravo quanto detto,perchè l’articolo iniziava facendo riferimento al titolo,

    Questo e quello che avevo postato in precedenza: post N.3
    “Tino,con il massimo rispetto,cambierei il titolo del tuo ottimo articolo,è già comparso su una altro sito da un bel pò”.

    Post.N. 4
    “Tino,ritiro quello che ho detto sul titolo, anche perchè,dovresti iniziare l’articolo diversamente,però,lo detto con sincerità.
    Non penso di essere stato superficiale”

    Mi dispiace,che a volte,qualcosa detta in buona fede venga interpretata diversamente,per’altro,con Tino,penso che la cosa era già stata chiarita.
    Marcello,non capisco sinceramente il tuo rimarcare la cosa,e almeno chè io non abbia frainteso,visto che sono stato solo io a parlare del titolo,ci sono rimasto male.

    Tino,se ho sbagliato,ti chiedo scusa.

  62. Ip Address: 2.10.112.227

    Buongiorno a tutti pari
    Vuoi vedere che anche i giocatori incominciano a credere che possiamo arrivare nei primi otto? poi anche se arriviamo 10° non fà niente, ma basta parlare di salvezza, bravo Bergessio è questa la mentalità giusta!!

    Ciao Marcello
    Quando cito Udinese e Lazio un motivo mi spinge a farlo….;
    L’Udinese quest’anno ha lanciato diversi giovani sconosciuti ma tecnicamente forti ed il merito di Guidolin e della società è quello della continuità, cioè loro hanno adottato il 3-4-1-2 e lo praticano da anni, ma per fare questo comprono giocatori adatti a questo gioco ed il loro valore aggiunto è Di Natale, impressionante!!

    La Lazio sta nella mentalità è quest’anno in Klose, da li i miei rimproveri a Montella, e alla società, qui si parla di calciomercato tutto l’anno, in tutto il campionato abbiamo cambiato modulo di gioco varie volte, con spesso giocatori fuori ruolo, sono d’accordo che con Montella , stiamo vedendo un Marchese sorprendente, ma altresi ricordo che oggi in squadra ci sono tre prestiti,( Cosa mai avvenuta a Catania a parte Paolucci 😐 😐 ) Motta e Seymour, e Carrizo, abbiamo un Biagianti che non recupera 😐 😐 un Alvarez scomparso e non mi dite che sia andato felice al Real Saragoza , ultima in classifica per fare esperienza, e due perni importantissimi , Legrottaglie ed Almiron che non si sà il loro futuro prossimo, ora che già siamo salvi :mrgreen: :mrgreen: , ci sono due opzioni, o puntare spediti hai 50 punti o lanciare con parsimonia dei giovani per il futuro, ma visto che andare in Europa è complicato………questione principale lo stadio non omologato, io opto per la seconda soluzione!! :mrgreen: :mrgreen:

  63. Ip Address: 79.33.107.99

    Desidero ringraziare tutti per l’accoglienza ricevuta. Non appena mi sarà possibile vedrò di essere più presente su questo sito che reputo forse il migliore anche per il fatto che si può dialogare in maniera civile ed educata, cosa che negli altri è quasi sempre impossibile. Un saluto a tutti e a presto. Sempre Forza Catania.

  64. Ip Address: 188.11.55.211

    Catania, il momento magico di Montella tra elogi, record e voci di mercato

    CATANIA, 27 FEB – Elogi, vittorie, primati. Fila tutto a meraviglia nel mondo di Vincenzo Montella. E’ lui il timoniere del Catania che vola salendo al nono posto in classifica con 33 punti e una partita da recuperare. Una scommessa vinta, quella della dirigenza rossazzurra, che in estate ha puntato sul tecnico di Castello di Cisterna, bomber dai grandi trascorsi, ma sedutosi su una panchina di A solo nel finale della scorsa stagione, quando rilevo’ alla guida della Roma Claudio Ranieri. Lo stesso Ranieri che, ironia della sorte, potrebbe condannare domenica prossima qualora riuscisse a fare risultato nel posticipo serale contro la barcollante Inter di questi tempi.

    Incassato il pubblico apprezzamento di Emiliano Mondonico al termine della vittoria per 3-1 sul Novara di ieri pomeriggio, Montella, classe ’74, piu’ giovane dell’esperto collega di ben 27 anni, continua a fare sfoggio di senso pratico: ”Non dobbiamo mai sentirci arrivati – ha detto dopo l’ultimo successo – ne’ pensare che non si possa migliorare. I miei ragazzi giocano divertendosi e questo rende ogni cosa piu’ semplice”.

    Mentre spuntano gia’ le prime voci che lo vorrebbero di ritorno nella capitale, sponda Lazio, il presidente etneo, Nino Pulvirenti, bada a tenersi stretto il suo allenatore: ”Guardiamo i fatti, contano solo quelli. Montella ha un altro anno di contratto con il Catania. Noi intendiamo rispettarlo e siamo convinti che il tecnico voglia fare altrettanto. Ci farebbe piacere continuare insieme, se l’allenatore ha altre idee ce lo faccia sapere. Credo, pero’, che questo sia l’ambiente ideale per un giovane come lui”.

    A Pulvirenti, stamane, ha fatto eco l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco: ”Abbiamo scelto Montella – ha detto il dirigente del club catanese a Radio Sportiva – perche’ gli riconosciamo qualita’ importanti. Ha intrapreso la strada giusto, in futuro potra’ guidare club titolati. Non penso che possa andare via a fine campionato, non gli gioverebbe. In questo momento deve acquisire esperienza, ogni cosa a suo tempo”.

    Intanto, Montella puo’ godersi numeri da record. Da quando il Catania e’ tornato in A, nessun allenatore ha ottenuto, dopo 24 partite, piu’ punti di lui: 33 contro i 31 di Pasquale Marino e i 27 di Walter Zenga. La salvezza e’ vicina, un altro primato societario, quello di punti a fine anno (46), non lontano. E domenica c’e’ l’Inter. ”I nerazzurri non vivono un buon momento – spiega l’ex aeroplanino – ma hanno orgoglio e vorranno riscattarsi. Sara’ dura. Ma noi proveremo a giocarcela come sappiamo, senza rinunciare a proporre il nostro gioco”. In una parola, alla Montella.

  65. Ip Address: 188.11.55.211

    Dimenticavo,l’articolo,l’ho preso da Bliz.com. :mrgreen:

  66. Ip Address: 95.245.11.70

    Utente:Ste glad 27-02-12 – 17:26:40
    Da forzanovara.net

    1 Commento.

    Per fortuna non ho letto il muro tra ieri e oggi. Leggo solo di Fabio46, un grandissimo idiota, che condivide con quel 46 quello che un altro catanese ha scritto su youtube nei nostri video-promozione. Sarà lo stesso ciuchino.

    Noi potremo pure retrocedere (e retrocederemo), ma mai vorrei avere una bella squadra, frizzante e tecnica come il Catania, ma essere un completo coglione come il soggetto di cui parlavo poco fa. Credetemi ragazzi, meglio in B che conciati così.

    Per quel che riguarda il fatto tecnico, c’è poco da dire. La ciccia è poca, essendo andati a Catania per non prendere gol, a gol preso la nostra gara era già finita: sfiduciati, zeppi di difensori e contro una suqadra più forte della nostra. L’unica cosa che non condivido, è il mandare in campo gente solamente perchè difende (o pseudo-difende) bene.
    Perchè lasciare in tribuna un silva che in piena emergenza fa un partitone per mettere un Dellafiore che rappresenta sempre l’anello debole là dietro? Dai cazzo, è stato ripetuto l’errore fatto con Garcia. Se uno gioca e mostra di meritare un posto, va dentro. E sto cacchio di posto glielo si dà. Se Dellafiore ha fatto cagare quasi sempre, ci sarà un motivo.

    Giocare per non perdere va bene, ma se devi vincere spesso se no saluti la combriccola, va bene fino ad un certo punto. O perlomeno, va bene se sei 0-0. Se prendi un gol, ci deve essere per forza un “piano B”.

    Se questo piano B non esiste, fai la figura che abbiamo fatto noi a Catania.
    Ora, non ditemi che Mondonico era realmente convinto che mai più in campionato ci saremmo trovati sotto uno a zero, perchè neanche al più ottimista dei Teletubbies sarebbe balzato in mente.

  67. Ip Address: 88.49.102.71

    Buongiorno a tutti, belli e brutti!
    Pochi minuti dal lavoro per chiarire un equivoco grande quanto una casa.
    Peppe carissimo, il mio riferimento, ti giuro, era solo rivolto al dispiacere che ha maturato Prof. Tino nel constatare che il titolo gli era stato da più parti rubacchiato; credimi, tu non c’entravi nulla, come potrei mai? 😯
    Lo stesso titolo fra l’altro era presente sul giornale ufficiale del Calcio Catania distribuito domenica durante la partita.
    Non ho inteso rimarcare nulla che ti riguardasse e non c’è ragione perchè tu debba rimanerci male; mi sembra ovvio che per me Tu sei persona tutt’altro che superficiale ed i continui scambi d’opinione che ci vedono protagonisti ne sono testimonianza più che tangibile.
    Mi piacerebbe invece che la gente quando si affaccia su un sito web, piuttosto che soffermarsi sui commenti ed usarli a proprio uso e consumo spesso, purtroppo, per lanciare insulti o provocazioni, cosa che accade sovente da altre parti su internet, si fermasse un attimo ad approfondire la lettura degli articoli per poi dare il giusto riconoscimento e, magari, apprezzamento a chi si sforza di scrivere e lanciare messaggi di sano contenuto sportivo, cosa che il buon Tino sa fare benissimo.
    Per fortuna il nostro sito ad oggi resta immune da certe porcherie che leggo spessissimo da altre parti. 🙄
    Spiegato mi sono? 😛
    Chiarè, la forza dell’Udinese è di aver puntato su un allenatore di sicuro affidamento, non quindi una scommessa come spesso abbiamo fatto qui a Catania, lo hanno coinvolto, lui si è identificato e non avrà mai nessun motivo per ambire ad altri progetti con altre squadre; purtroppo da Catania, per un motivo o per un altro vogliono tutti scappare.
    Poi magari Montella si fermerà a Catania contento ma questo lo vedremo soltanto a giugno quando avremo la certezza della riconferma, in questo momento le dichiarazioni di Lo Monaco e del mister lasciano il tempo che trovano.

  68. Ip Address: 85.41.235.41

    Spero che Montella verrà confermato anche per il prossimo anno, non per la bravura 😉 😉 ma almeno per una continuazione di un progetto.
    conosce i giocatori, sa che elemento nuovo ci vuole per essere più competitivi per la prossima stagiona.

  69. Ip Address: 2.10.112.227

    Ciao Joe
    Io invece credo che Montella fatte le dovute esperienze per me scellerate, RESTI!!
    dicevo prima della partita col Novara che vincendo saremme arrivati a 33 punti praticamente salvi, con la mentalità Lomonachiana abbiamo vinto già lo scudetto, e Montella libero di ogni provblema di classifica ci farà divertire, incominciando da Milano,
    Beppe sei d’accordo con me che Lodi giocando in una posizione più avanzata rende molto di più? ora visto che siamo salvi do un consiglio scientifico a Montella per Domenica :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    ———–Carrizo
    Motta—Legrottaglie–Spolli—Marchese
    ——–Almiron—–Seymour–(Biagianti)
    Gomez——–Lodi——Barrientos
    ————Bergessio

  70. Ip Address: 188.11.55.211

    Solo un attimo per dire grazie a Marcello del chiarimento 😉 come avrai letto,avevo anche scritto: “almeno chè io non abbia frainteso”,bene,sono contento che alla fine,la verità era quest’ultima. 😉 😆

  71. Ip Address: 95.239.196.180

    Chiarezza ancora non siamo salvi, ci vogliono altri 7 punti per la salvezza e poi finalmente si puo’ giocare + tranquilli!

  72. Ip Address: 85.41.235.41

    Chiarè,
    toglimi Biagianti dalla lista, con tutto il rispetto e la simpatia che ho verso di lui….
    quando è andato in campo non mi ha mai convinto 😈 😈 😈 ha fatto sempre le cappelle.
    in questo momento meglio Seymur che contro il Novara mi ha convinto.

  73. Ip Address: 2.10.112.227

    Marcello sono completamente d’accordo, per me già Montella vuole partire, non capisco tutte ste voci della società su di lui resta non resta già a gennaio, e ripeto se Lo Monaco parlasse meno sarebbe un bene sia per lui che per il Catania, per esempio De Rossi è stato escluso dalla formazione per motivi disciplinari già alla fine si sapeva cosa fosse successo, a Catania non si sa mai niente, Andujar, Ledesma, Alvarez, infortuni, e se vado a ritroso ne posso citare decine di casi similari, ma forse il mio pensiero è dettato dall’antipatia spero passeggera su Lo Monaco, col tempo sta diventanto sempre più arrogante e questo non mi piace e poi come sempre dico io non dimentico sia le cose buone, vedi su tutti Mascara, Sardo Andujar etc etc…sia le cose brutte , quello che ha fatto Lo Monaco questa estate!!

  74. Ip Address: 2.10.112.227

    Ciao Joe Biagianti è un capitale importante del Catania , se non gioca con costanza mai entrerà in forma, mentre Seymour che apprezzo enormemente lo messo anche titolare è ancora in prestito? se Biagianti non dovesse più giocare il Catania perderebbe un’altro importante capitale, non rinnova più e via a parametro zero!!

  75. Ip Address: 79.51.179.79

    CIAO CHIAREZZA SONO IN SINTONIA COL TUO POST N.69 UN SALUTO ROSSAZZURRO FORZA CATANIA 😉 😉

  76. Ip Address: 2.10.112.227

    Ciao Mbarefabricatanese
    Non è solo per il Lecce che dico che siamo salvi, ma sotto di noi ci sono 10 squadre :mrgreen: :mrgreen: per andare in serie B e perdere lo scudetto 😯 😯 c’è ne vuolme e stai sicuro che non succederà, poi t’immagini Pulvirenti” comu si mangia vivi” :mrgreen: :mrgreen:

  77. Ip Address: 2.10.112.227

    Ciao Angelo
    Un saluto anche a te, spero che Domenica ci divertiremo, ma anche se perdiamo se lo facciamo con cuore e grinta e senza leziosità saro’ ugualmente soddisfatto!!

  78. Ip Address: 85.41.235.41

    non penso che la società rimette i soldi con Biagianti è costato poco 50.000€…

    poi c’è il Genoa e la Fiorentina, lo vogliono a tutti i costi.

    ancora non è in forma.

  79. Ip Address: 2.10.112.227

    Si Joe allora lo vendiamo a 70.000 € cosi facciamo una plusvalenza :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: per entrare in forma si deve per forza giocare :mrgreen: :mrgreen: allora si fa a muffa!! 😆 😆

  80. Ip Address: 2.38.164.211

    Saluti a tutti, belli e brutti!!
    Stavolta scrivo da casa con più tranquillità e, spero, tranta minut di tempo.
    Se non ci salviamo con tutte ‘ste squadre dietro di noi ed una partita da recuperare sarebbe più o meno un suicidio collettivo. 😯
    Ciao Peppe, il mio comportamento sarebbe stato da cartellino rosso e poi normalmente sono sempre piuttosto diretto, come te in fin dei conti. 😉
    Senza troppi giri credo che la formazione di Chiarezza, almeno in questo momento, sia la migliore possibile.
    Sinceramente mi preoccupa un pò il costante utilizzo di Legrottaglie ma mi auguro che una volta salvi anche lui possa meritatamente riposare.
    Biagianti prima di tornare disponibile deve fare una gita a Lourdes, in ogni caso, come ho già detto, Seymour a me piace moltissimo tanto da farci un pensierino serio per un eventuale riscatto.
    Per il resto le scelte sono quelle con un Carrizo rivalutato ed un Marchese da nazionale; il resto lo fanno Gomez, finalmente in forma, e Barrientos al quale per togliergli il pallone bisognerebbe sparargli. 😈

  81. Ip Address: 2.38.164.211

    Dimenticavo il mio preferito, ovvio, Gonzalitooooo!!!!!

  82. Ip Address: 2.10.112.227

    Il vento non si puo’ fermare ❓ ❓ ❓ ❓ ❓
    Catania, Lo Monaco: “Carrizzo riscatto possibile”
    28.02.2012 18.00 di Giuseppe Castro
    Fonte: itasportpress.it
    © foto di Federico De Luca

    Si respira un’atmosfera di entusiasmo in casa Catania con la squadra di Montella a ridosso delle big della serie A in classifica. Parlare di salvezza potrebbe essere riduttivo visto quanto sta mostrando la formazione rossazzurra che dopo 24 partite giocate ha ottenuto 33 punti. Il merito va distribuito a tutti i componenti dello staff tecnico ma sicuramente il vero artefice di questa cavalcata del Catania è senza dubbio l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco che con la sua riconosciuta esperienza e competenza ha costruito una squadra vincente. Il dirigente plenipotenziario etneo ha risposto in esclusiva a Itasportpress.it ad alcune domande di stretta attualità.

    Direttore, guardando la classifica del Catania, le fa più rabbia aver lasciato sei punti in casa a Cagliari e Chievo?

    “Quando si perde mi fa sempre rabbia, però penso che alla fine il valore della squadra si rispecchia nella classifica. Abbiamo i punti che meritiamo. Siamo un’ottima squadra che sta lavorando per diventare una grande. I requisiti li abbiamo tutti e ci stiamo lavorando”.

    Catania sembra una casa di cura: chi viene guarisce, in primis Almiron, ma adesso anche Carrizo è sulla buona strada.

    “Con Carrizo non scopro niente, era il miglior portiere argentino fino a pochi anni fa e la Lazio lo pagò tanto. Nella vita si possono avere momenti critici, lui li ha avuti ma ha capito di sbagliare ed è ripartito: ecco perché ho deciso di portarlo. Se verrà confermato anche il prossimo anno? Lui ha un contratto triennale e noi abbiamo un diritto di riscatto già fissato. Il riscatto è a portata di mano”

    Dopo Zenga e Mihajlovic, teme che Montella a fine stagione possa pensare in grande e andare via?

    “Non temo nulla, il tecnico resta a Catania e rispetterà il contratto. Montella è un ragazzo intelligente e sa benissimo che la sua definitiva valorizzazione passa attraverso la permanenza a Catania. Secondo me ha tutte le qualità per allenare una grande squadra, ma ci sono dei passaggi obbligati: uno di questi è proprio la conferma anche per la prossima stagione sulla nostra panchina”

    Dei giocatori acquistati in tanti anni di gestione, quale l’ha sorpresa di più?

    “Io sapevano quello che potevano darmi e il discorso vale per tutti. Un caso esemplare è quello di Pitu Barrientos, acquistato da noi infortunato e adesso un ottimo giocatore. Ha fatto passi avanti ma per diventare un giocatore di caratura internazione deve ancora migliorare e trasformarsi in un forte centrocampista. Se rimarrà per tanti anni? Come dico sempre il vento non si puo’ trattenere e se arriva un’offerta importante e Pitu dovesse dimostrarsi sensibile gli faremo fare strada”

    Si parla e si legge di un suo addio da Catania con il Torino alla finestra. Cosa c’è di vero?

    “Sono solo chiacchiere da bar a campionato in corso. Quando sarà il momento parlerò di tutto, per adesso penso a lavorare e a far quadrare certe cose. Perché non smentisco nulla? Nella vita nulla si puo’ prevedere…”

    visita itasportpress

  83. Ip Address: 79.51.179.79

    DO RAGGIONE A LO MO IN QUANTO NELLA VITA NULLA SI PUO PREVEDERE

  84. Ip Address: 95.239.56.172

    Buonasera a tutti.

    Mmmmmmmmmmmmmmmhhh brutte sensazioni trapelano da quanto detto e quanto non detto da Lo Monaco.

    Mi sembra di aver capito, oltre il fatto che Carrizo possa essere riscattato, che Barrientos, se richiesto, possa passare ad un’altra squadra; che Lo Monaco è richiesto dal Torino con insistenza e che persino Montella non sia sicuro della sua permanenza a Catania il prossimo campionato. Spero di sbagliarmi! 🙁

  85. Ip Address: 79.44.7.158

    Un caro saluto a tutti i tifosi del sito. Oggi continui impegni per tutta l’intera giornata, sto aprendo il sito soltanto adesso. Ho impiegato un bel po’ di tempo per leggere gli ultimi post, quelli odierni.
    Per Marcello, per quanto riguarda il post n.43 è ovvio, la fretta fa brutti scherzi, capita a tutti. Per Peppe 58, post n.61: sei una carissima persona, ma di cosa ti devi scusare? Hai tutta la mia stima e il mio affetto- A dopo cena.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu