CATANIA, NON ADAGIARTI

 Scritto da il 8 aprile 2013 alle 08:00
Apr 082013
 

Catania-Cagliari
I media, confortati dall’urlo di battaglia prodotto da mister Maran nella consueta conferenza stampa pre-partita, insistevano su “l’ultimo treno per l’Europa”. In realtà, numeri e blasone avversari alla mano, la corsa alla competizione continentale appariva irrimediabilmente compromessa dopo
l’ennesima beffa al fotofinish patita all’Olimpico contro la Lazio.

Maran, un po’ perché il suo ruolo glielo impone, un po’ perché è cocciuto e ambizioso, ci ha creduto fino al 93′ nello 0-0 del ‘Massimino’ contro il Cagliari, come dimostra lo schieramento spregiudicato (Keko, Gomez, Bergessio e Doukara a un certo punto in campo contemporaneamente), nel tentativo di scardinare la retroguardia sarda.

Il Cagliari ha fatto la sua onesta partita, sfruttando la velocità di Ibarbo con contropiedi fulminei e spesso pericolosi ma l’imprecisione di Pinilla ha consentito ad Andujar di conservare l’inviolabilità della porta. Le attenuanti ci sono.

Le assenze di Lodi e Almiron in mediana hanno pesato come un macigno nell’impostazione di gioco rossoazzurra che si è rivelata lenta e prevedibile nonostante le scorribande di Keko e Gomez sulle fasce. Biagianti , quand’è al top della forma, è un ottimo centrocampista di interdizione ma non si può definire metodista. Izco, pur avendo svolto dignitosamente il compito assegnatogli da Maran, tende sempre a defilarsi sulla fascia per “deformazione professionale”.

La vitalità di Keko e Gomez, dicevamo, non è stata sufficiente mentre il solito lavoraccio sporco di Bergessio in avanti stavolta non è stato premiato dal gol. La fotografia tattica della gara è questa.

Ora il rischio di vivacchiare nel limbo potrebbe concretizzarsi. Il Catania, sia chiaro, ha condotto un campionato ampiamente al di sopra delle aspettative, è ancora (matematicamente) in corsa per il miracolo europeo e, soprattutto, per centrare il record di punti in serie A. Ma rischia di rimanere risucchiato da un vortice ascetico che, poco a poco potrebbe mortificarne la passione, ingrediente immancabile nelle performances del Catania versione 2012-2013. Perché gli etnei, a parte qualche sporadico e fisiologico passaggio a vuoto, hanno sempre messo in campo grinta, idee, cuore e passione, tanta, dimostrando che anche chi frequenta i salotti buoni del calcio può giocare per puro divertimento, dimenticando per 90′ persino l’ingente conto in banca.

La sensazione è che la settimana d’allenamento a Torre del Grifo, propedeutica al match domenicale, sia una dolce manovra d’avvicinamento al culmine della “alegria del pueblo”, cioè al calcio come puro divertimento di matrice latina, veicolato dalla colonia argentina e perfettamente recepito dal microcosmo italico.

Come ha sottolineato giustamente Maran nel post-partita, i tifosi non devono dimenticare quello che il Catania ha costruito sin qui. E il riferimento, aggiungiamo noi, non può essere unicamente all’andamento in campionato. Il Catania sta crescendo, quell’embrione concepito dal duo Pulvirenti-Lo Monaco ha completato la sua gestazione. Oggi la società è solida, prosegue il proprio cammino a suon di progetti, sportivi e infrastrutturali, metabolizza in fretta gli incidenti di percorso e riparte senza tentennamenti, con l’obiettivo di migliorarsi. Sin qui c’è sempre riuscita.
La speranza, adesso, è che la squadra non si adagi sugli allori puntando al record di punti fino all’ultima giornata.

Per il resto se non sarà Europa oggi, lo sarà domani.

 

  151 Commenti per “CATANIA, NON ADAGIARTI”

  1. Ip Address: 79.36.152.139

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Qui Napoli e dintorni, cielo grigio e temperatura freddina.

    Buon commento Marco!!! 😀 😀 😀

    Tutto sommato ci e’ andato bene contro il Cagliari. L’Inter ha perso con l’Atalanta? Ma raga’ lo sapete bene che ogni partita e’ una storia a se. L’Inter contro di noi nel secondo tempo ha giocato bene forse siamo stati noi dei “polli”.

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  2. Ip Address: 88.53.188.210

    Buongiorno a tutti gli amici :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :ciao:

    Vittorio,non per sfiducia,sai cosa vale per me la maglia del Catania,però,sarei disposto a scommettere un caffè con te,sui punti che hai postato nella pagina precedente,io la penso come Lux nel suo post N.3,solo per questo scommetterei che difficilmente il Catania possa raggiungere quei traguardi,però,siccome io tifo sempre per la vittoria,perciò spero che li raggiunga,perciò,sarei costretto(lo farei ben volentieri :ciao: ) a pagarti la scommessa :incavolato:

    Marco,non sò da quando scrivi con noi,sono stato assente un pò di tempo,ti do il ben venuto e mi complimento per l’articolo,sopratutto per l’impegno che mettete.

    Devo anche dire che,non condivido,nel massimo rispetto delle tue idee,buona parte dell’articolo.

    All’Olimpico il Catania non ha perso al foto finish,ha perso meritatamente per la scarsa vena di qualche giocatore e per qualche errore di mister Maran,ma nessuno è perfetto,ho già espresso la mia stima per Maran.

    Per quanto riguarda la partita di ieri,forse io ho visto un’altra partita,Bergessio,è stato assente ingiustificato,non era nemmeno un lontano parente di quel Bergessio ammirato e apprezzato (io in primis) da molti tifosi.

    Ieri,mi è sembrato stanco mentalmente più che fisicamente,statico e lento nei suoi movimenti,senza mordente e spesso in ritardo nel capire l’azione.

    Castro,potrei dire come sopra.

    Gomez,solo nel secondo tempo ha fatto intravedere le sue qualità,Marchese,pur avendo meritato la sufficienza,non ha più la brillantezza e precisione che fino a qualche tempo fa ci ha fatto deliziare.

    Poi,concordo con Vittorio,Doukarà e Salifù,non su cosa.

    Biagianti,sicuramente non è mancato nell’impegno,ma è lontano da quei parametri di qualche stagione fa.

    Izco,be,non si discute,keko,è la bella sorpesa di questo finale,spero venga riconfermato nei titolari.

    Cosa poteva fare ieri Maran,niente,se non cercare di stimolare al meglio i giocatori e poi,forse,qualcosa a quelle due domande che gli avrei posto.

    Mentre invece,concordo dalla seconda parte in poi sul tuo articolo,c’è il rischio che il Catania in questo finale di campionato,rimanga sospeso tra,potevamo fare e non abbiamo fatto,sperando comunque,che,riesca a mantenere almeno la parte sinistra della classifica.

    Buona giornata a tutti :catania: :salve: :ciao:

  3. Ip Address: 88.53.188.210

    Ciao Giorgio,stavamo scrivendo in contemporanea,appena arriva Angelo,salutamelo…..ahahahah :incavolato: :incavolato: ciao Angelooooooo.

  4. Ip Address: 93.46.42.215

    Mi sembra d’uopo, dare il benvenuto tra di noi a Marco Platania quale Nuova risorsa del sito.Ciao Giorgione Anche oggi qui splende il sole. Concordo con te. Con il Cagliari ci è andata bene. Abbiamo incontrato una squadra dalle ottime credenziali, che le ha sapute trasferire sul campo di gioco nella maniera migliore possibile, temendo soprattutto la tradizionale striscia positiva del Catania quando gioca al Massimino. Difesa accorta, centro campo attento e rapidità nel contropiede quando il Catania si sbilanciava, più del necessario, per arrivare alla vittoria. Solo l’imprecisione dei suoi attaccanti e, per due volte di Cabrera, non è finta diversamente. Sinceramente non ho visto una partita noisa che certifica lo 0 a 0 di fine campionato, tra due squadre che si accontentano del risultato di parità. Ognuna delle due squadre ci ha provato a vincere. Il Cagliari deve lamentare l’inprecisione dei suoi attaccanti, il Catania ha, denunciato dei grossi limiti nella fase avanzata, e risentito non poco dell’assenza di alcuni elementi che in passato hanno dato lustro al gioco della squadra rossazzurra in diversi reparti. Certo, dal piede di Lodi, le punizioni che i rossazzurri hanno conquistato, avrebbero potuto produrre tutt’altro effetto.Una cosa che, a mio parere, ha funzionato. è stato il gioco nelle fasce, da un lato Alvarez e Keko, dall’altra Marchese, hanno provato a far giungere la palla vincente nell’area Cagliaritana, ma Bergessio mi è parso troppo isolato e Castro comincia a perdere qualche colpo. Le assenze di Almiron Lodi e Barrientos ? certo che hanno influito. Diminuendo soprattutto la possibilità a disposizione di Maran di procedere a ricambi, in corso d’opera di un certo spessore, nel senso che se hai Barrientos sin dal primo minuto,lo vai a sostituire con Keko dopo, vai a menare un’altra danza, cosi come ha provato a fare il Cagliari. Una nota positiva mi è sembrato di dover registrare in Doukarà, il quale appare più incisivo del solito.Gomez ? quanti sono gli avversari ammoniti per interventi su di lui ? Marchese? è un giocatore straordinario, corre sulle fasce, crossa, tira in porta, rientra e salva il risultato. Le nostre ambizioni ? la nostra posizione in classifica ? Tutto dipende dalla condizione fisico-atletica dei nostri giocatori che mi sembra scadere in alcuni singoli, anche perchè il campionato è stato veramente usurante alla luce dei risultati ottenuti, con effetti determinanti sul collettivo Catania che ha fatto del gioco di squadra il suo punto di forza. Europa si ?, europa no ? Certo che le squadre concorrenti non stanno andando a tutto spiano. Non perchè ci si possa fare soverchie illusioni, ma se Roma – Lazio dovesse finire in parità, non avremmo qualcosa da rimpiangere ? Restiamo attaccati alla realtà e, partita dopo partita, abbiamo soprattutto da verificare la voglia dei nostri “Grandi Amigos” di regalarci ulteriori soddisfazioni, di qualsiasi natura essi siano. Fermo restando che, in campo ci sono anche le altre squadre con i loro traguardi da raggiungere. Noi ci auguriamo soltanto poter vedere in campo tutti gli elementi in organico e giocare con lo smalto dei giorni migliori. Un Caro saluto a tutti

  5. Ip Address: 93.46.42.215

    Messaggio particolare per Lux.
    Perchè ti sei sentito affeso quando nel post 53, rispondendo ad una tua precisa richiesta di opinione rispetto alla costruzione del nuovo stadio di Catania, ho iniziato il mio post dandoti dell’Egregio ? tanto da suscitare il tuo sbigottimento ed affermare successivamente :” egregio lux ? va bhe va lasciamo perdere e fuori 2 “, personalmente, come credo mio solito, dandoti dell’Egregio, non volevo essere supponente, cioè creare distacco tra la tua persona e la mia, invece ho cercato di essere quanto più garbato possibile, e per farti sentire più vicino alla tua terra d’origine, addirittura “quartiere” di riferimento,Nesima, e Lineri , ti ho fatto sapere che io abito a Motepalma, che tu sai essere territorio contiguo a quelli di riferimento. Faccio giungere i miei ringraziamenti sinceri a Chiarezza(Vittorio) per avere successivamente affermato che io sono a posto. Senza acredine alcuna, un sincero ed affettuoso saluto. 😉

  6. Ip Address: 5.94.118.183

    Grazie Giorgio!Anche la tua analisi è corretta 🙂

  7. Ip Address: 5.94.118.183

    Grazie Rosario!Sono orgoglioso di far parte della vostra splendida squadra!

  8. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari,

    Ciao Marco e benvenuto. Quanti anni hai?

    Caro Marco devi sapere che il mio più acerrimo “nemico” in questo sito parlo di questioni calcistiche è Beppe, ma stranamente ultimamente le ns. idee collimano, ed anche sulla risposta che ha dato sul tuo articolo, mi trova perfettamente d’accordo con lui, vedi tanto per conoscermi io penso che il Catania come giustamente fa notare Saretto , cosa del resto affermo da molto tempo, non ha la rosa adatta per andare in Europa e se siamo lassù in alto in classifica a pochi punti dall’Europa è più per demerito delle altre che merito nostro, penso che la posizione attuale sia quella giusta, vedendo le cose a mente serena dov’è che il Catania ha perso dei punti immeritatamente? solo con le cosiddette grandi Juve Milan e Inter, poi ha vinto con Roma Fiorentina e Udinese, ma queste grandi hanno perso punti a iosa con le piccole vedi Milan e Inter e la stessa Roma come anche la Fiorentina che per inciso per me ha una squadra da Champion’s fortunatamente l’allena uno scienziato e tra parentesi concordo con Salvatore quando afferma che Stramaccione sia uno scienziato in pectoris 😉 😉
    In sintesi se queste squadre avessero sfruttato metà del loro potenziale a quest’ora sarebbero molto più in avanti, perché alla fine di ogni campionato i veri valori vengono fuori, compresi i vari rilassamenti finali.

    Beppe vada per il caffé, quest’anno non ci saranno rilassamenti è troppo importante questo finale di stagione specialmente per alcuni giocatori, vedi Gomez Lodi e Bergessio, che se anche lui spera di fare un salto di qualità andando in un’altra squadra nun c’è chiù munnu :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  9. Ip Address: 5.94.118.183

    Ringrazio Peppe e Chiarezza x il benvento!Ehm…Scrivo da oggi 🙂 .Sono vecchietto,ho 30 anni!

  10. Ip Address: 82.53.43.17

    Un caro saluto a tutti gli amici tifosi.
    Benvenuto Marco.
    Anch’io, pur apprezzando il tuo articolo, non condivido alcuni contenuti e sono proproi gli stessi ndicati da Peppe 58 (che calorosamente saluto)
    Poi, scusami, toglimi una curiosità: non ho capito cosa significa “vortice ascetico”, saresti così gentile da chiarirmi a cosa ti riferisci?
    Grazie, ciao
    Tino

  11. Ip Address: 95.238.35.32

    buon giorno a tutti fratelli dal cuore :catania: presenti e assenti un benvenuto al piu giovane fra di noi ciao marco ottimo commento ciao chiarezza tu dici che il catania non si sta rilassando tu sai benissimo che in altre partite con elementi inportanti che sono mancati i nostri ragazzi anno fatto tutta altra prestazione onestamente della prestazione di domenica sono rimasto un po deluso comunque puo succedere un calo di tensione come tutte le grandi squadre dopo aver fatto un ottimo campionato su questo non oh il minimo dubbio spero che domenica prossima sia piu agressivo un cordiale saluto cia pippuzzuuuuuuuuuuuuuu tutto il resto e noia solo :catania: :sciarpa: :salve: :catania: :ciao:

  12. Ip Address: 95.238.101.147

    Buon fine pranzo a tutti gli amici :catania: :sciarpa: :salve: :ciao:

    Vittorio,se finisce come dici tu,altro che caffè,ti pago una colazione a tuo gradimento,oltre che,sarebbe per me un piacevole evento per fare la tua conoscenza. 😉

    Vittorio,penso che se da un pò di tempo a questa parte le nostre iddee si sono molto avvicinate,è merito anche del “tempo” e della “pazienza in generale”,nel senso che,piano piano abbiamo imparato a conoscerci meglio e forse anche a leggere meglio tra le righe dei nostri post,anche quando ci sono diversità di vedute,il dialogo aperto,ha fatto sì che il rispetto reciproco fosse la base del dialogo e sono molto contento che nel confronto vince sempre il rispetto per le persone.

    Su qualcosina siamo ancora un pò distanti :incavolato: tu hai sempre affermato che il tecnico conta non più del 30 %,io invece,penso che vale almeno il 50%.
    questo però,quando i giocatori hanno lo stimolo dell’impegno al massimo,se no,non c’è tecnico che tenga.

    A proposito,Vittorio,l’altro giorno,mentre leggevo su un sito sportivo l’articolo sul Salari Cup della serie “B” dal prossimo anno,ho pensato a te,cioè,in linea generale ti schieri quasi sempre dalla parte dei giocatori,forse,mosso da un nobile sentimentalismo che ha accompagnato la tua e, anche la mia,carriera calcistica e anche se in tempi diversi e con carriere diversamente prestigiose,la tua sicuramente più della mia,oggi,ritengo che,quel tuo nobile e condivisibile sentimento per il calcio,non esiste più nei giocatori di oggi e neanche negli allenatori,Capello ne è un esempio,dichiarò,”io alla Juve mai”,l’anno due anni dopo,se non erro,andò dai bianconeri,per scaricarli appena sono stati retrocessi per calciopoli.

    Era tanto per fare un esempio,Vittorio,oggi i giocatori guadagnano un sacco di soldi e quando il tifoso protesta (civilmente) nel giusto,ci può stare,se quesata squadra,dopo aver raggiunto questo ottimo risultato già da qualche settimana e dovessi vedere che il “rilassamento” di qualc’uno si protrarrebbe,ne rimarrei deluso,ecco perchè ieri dicevo che qualche fischio finale non dovrebbe dare “scandalo”,penso che siano fischi di delusione e non per la mancata rincorsa all’Europa,e in post precedenti a riguardo dell’Europa,proprio tu hai dato dei validi motivi,da me condivisi,che il non raggiungerla non sarebbe stato un dramma,provarci si,ma senza assilli.

    Va bene,visto che mancavo da tempo,per oggi,’mi ‘sparai ‘à ‘chiappira.

    Un saluto a tutti a presto.

    :sciarpa: :sciarpa: :salve: :ciao:

  13. Ip Address: 95.238.35.32

    L’Europa aspetta, il Catania si muove (poco)
    Un passo avanti? Nonostante la delusione a caldo, il pareggio contro il Cagliari potrebbe rivelarsi un passo avanti verso l’Europa e dare alla trasferta di Verona significati di importanza determinante per il seguito della stagione dei rossazzurri. Molto dipenderà dall’esito del derby tra Roma e Lazio.

  14. Ip Address: 95.238.101.147

    Saluto Tino e Angelo,stavamo scrivendo in contemporanea.

    Poi dimenticavo,siccome ogni tanto bisogna anche ironizzare,Vittorio,Marco dice che è vecchietto a 30 anni,io ne ho 24 più di te Marco e ancora esco con la bici(‘inchia,però,’tonnu ‘ccà ‘lingua ‘dì ‘fora) e mi faccio qualche partita al calcetto ogni tanto.
    L’età di Vittorio,sarà lui a dirtela se ne avrà voglia,ma dalla verve di scrive scrive,forse è più giovane lui di noi due messi insieme :incavolato: e tu dici che sei vecchietto.
    Vittorio,a te la parte finale di questo post :catania: :catania: ‘talia ‘comu ‘àbballu 😀 😀

  15. Ip Address: 95.238.35.32

    Il Catania giocava in casa contro un avversario in salute ma senza obiettivi, dato il fatto che la squadra del duo Pulga e Lopez ha già raggiunto la salvezza con un girone di ritorno favoloso. I rossazzurri per poter continuare a restare attaccati al treno europeo dovevano vincere obbligatoriamente, almeno secondo le premesse.

    Le Scelte: Maran doveva fare a meno di Lodi e Almiron per infortunio e Barrientos per squalifica. Al loro posto al centrocampo nel 4-2-3-1 di Maran sono stati schierati Izco e Biagianti. Keko subentra a Barrientos e Bellusci e’ stato preferito a Legrottaglie. Per i due allenatori sardi i problemi riguardavano le assenza di Cossu e Murru, sostituiti da Avelar e Ibarbo.

    La Partita: Le due squadre hanno giocato una partita noiosa, non portando quasi mai pericoli nelle porte avversarie, e se al Cagliari tutto cio’ poteva andar bene al Catania e ai suoi tifosi non andava affatto. Ai rossazzurri sono mancate le aperture di Lodi, e sopratutto le sue punizioni, difatti gli etnei hanno avuto a disposizione 3-4 palle ferme da buona posizione che Bergessio e Bellusci hanno vanificato. Maran negli ultimi minuti ha provato ad inserire Doukara e Ricchiuti, ma non e’ cambiato nulla, la partita e’ trascorsa in uno 0-0 scialbo.

    Top: Il migliore del match e’ stato Astori difensore del Cagliari che insieme ai suoi compagni di reparto e’ riuscito ad annullare Castro e Bergessio. Fra i rossazzurri ottima prova della difesa e un buon Keko, sempre molto agile e veloce.

    Flop: Il centrocampo rossazzurro non e’ mai riuscito a prendere in mano le redini della squadra e a creare la superiorita’ numerica, rallentando spesso il gioco.

    La svolta: Non è mai arrivata. Spolli e Marchese da una parte, Agazzi dall’altra, hanno mantenuto in equilibrio il risultato fino al termine della partita. Nessuno scossone neanche dalle sostituzioni. Le alternative mandate in campo nel secondo tempo non riescono ad incidere né sulla gara né sul risultato.

    La prossima: Il Catania domenica prossima andrà a Verona con la consapevolezza di aver perso tutti i treni per l’Europa passati finora. Tuttavia, se la Roma dovesse battere la Lazio nel posticipo di stasera, allora scopriremmo d’aver fatto un passo avanti e la sfida contro il Chievo potrebbe ancora significare Europa. Ma oltre alla matematica, indispensabile per aver delle possibilità sarà la convinzione che i rossazzurri metteranno sul campo del Chievo Verona e contro gli avversari a seguire. :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :sciarpa:

  16. Ip Address: 95.238.35.32

    ciao peppe viri ca non si tu sulu ca abballi ma tuttu u restu da cumacca talia comu abbalamu :catania: :catania: :catania:

  17. Ip Address: 5.94.118.183

    l’ascesi in filosofia è la mortificazione delle passioni..ammetto ke il mio stile a volte risulta ampolloso ma….è il mio stil
    e 🙂

  18. Ip Address: 5.94.118.183

    Skerzavo sul “vekkio” 🙂 .Diciamo ke non sono poi cosi giovane x esordire come nuovo redattore.in realtà scrivo da 3 anni ma forzacatania46 mi piace proprio!x il resto tengo a precisare una cosa:adoro i complimenti,amo le critiche.se non esistessero punti di vista divergenti penso ke avrei già tentato il suicidio decine di volte!scusate se mi sfugge qualcosa ma scrivo dal cellulare.ancora grazie a tutti x il caloroso benvenuto!

  19. Ip Address: 79.36.152.139

    Salve raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Dopo cucinato, lavato le vettovaglie, prendere il nipotino a scuola adesso ho un attimo di pausa.
    Mi aspetta ancora che il nipotino faccia i compiti a casa.
    Dunque, saluto Peppe58 che non si vedeva da tempo, Angelo verra’ dopo sicuramente Peppe.
    Ciao Saretto, qui alle 15 e 30 e’ uscito il sole anche se il cielo e’ molto nuvoloso.
    Ciao Marco, e’ quello che penso e scrivo, certamente sembra un film gia’ visto nei campionati scorsi che i Nostri mollano dopo aver centrato la salvezza ma abbiamo ancora punti da prendere. Abbiamo solo il Milan come “grande” e spero che con i nostri pari gradi facciamo il record di punti.
    Ciao Chiarezza che sai sempre leggere le partite ed io non capisco manco una mazzeruola!!!

    Buon pomeriggio a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  20. Ip Address: 2.2.102.186

    Incomincio dalla fine, Grazie Giorgio, sempre gentile ma pi favuri nun ti ittari giù 😉 😉 forse che la tua passione per il Catania è più forte di noi tutti catanesi!!!!

    A giugno faccio 65 anni d’età ma 28 di cervello come diceva un grander Franco Califano
    pace all’anima sua!!

    Beppe io sono sempre dalla parte dei giocatori, e credimi che i milionari sono pochissimi, solo perché senza di loro non si potrebbe giocare mentre senza allenatore si!! già questo gli da maggiore importanza!!
    Poi l’allenatore vale più del 70% quando fa degli errori, li si che comanda lui
    Vedi lo scienziato (montella per Marco) o Stramaccione o Zeman o Corini, montella volutamente minuscolo, ma la differenza con gli altri c’è ed è fondamentale, lo scienziato è scaltro e culutu, vedi ieri, il suo gioco tic e toc tic e toc e ieri su un tic a preso un gol e su un toc un’altro………….. Stramaccione è scarso di suo, Zeman eterno perdente e Corini aspetto la fine del campionato, preché se il Catania fa il Catania domenica prossima me la voglio vedere tutta!!
    Riguardo il campionato riserve già negli anni 60 esisteva si chiamava “la De Martino” spero che la rimettano, anche se preferisco la formula spagnola, con un’altra sqiuadra in serie B, costerebbe uguale ma gli introiti sarebbero maggiori, senza contare l’impegno dei giocatori!!

  21. Ip Address: 95.238.35.32

    Non si schioda!

    Non va oltre lo 0 a 0 la sfida del Catania contro il Cagliari del duo Pulga e Lopez. La squadra di Maran appare fuori forma, quasi rassegnata. Poco combinano i vari Bergessio (solo una traversa), Castro e Gomez. Male anche Biagianti, meglio Keko. Anche il Cagliari non combina granché.

  22. Ip Address: 95.238.35.32

    UDINE – Così Francesco Guidolin al termine della sfida contro il Chievo Verona, vinta dalla sua Udinese:

    ”Abbiamo fatto meglio di sabato scorso e abbiamo vinto. Il Chievo si è comportato come ci aspettavamo: è stato un avversario solido e veloce. Sono soddisfatto, penso che la classifica sia bella ed essere lì, a un punto dal Catania, è motivo di orgoglio. Possiamo continuare a inseguire le grandi anche se sarà durissima metterle dietro. Questa annata deve essere equiparata alle due precedenti, indipendentemente dal risultato finale”.carusi ma sta cucca cillavi cu nuautri l’occhi di m’iria ta mangiari l’ossa cco sali ta rattari 😆 😆 :sciarpa: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania:

  23. Ip Address: 88.66.61.196

    Ok ho travisato tu per corettezza hai dato la tua spiegazione
    e siccome io sono una persona che crede nell’onestà e nella sincerità
    mettiamoci una pietra sopra
    e non ci pensiamo più

    poi volendo parlare del nostro amato Catania
    non so più che dire
    però a pensarci bene il Cagliari ultimamente andava forte
    insomma noi avevamo delle assenze importanti
    e con tutto ciò la nostra onesta partita l’abbiamo giocata
    dunque se tanto mi da tanto
    domenica prossima a rangi completi
    facciamo un partitone e ci portiamo i 3 punti a casa
    hai visto mai
    n’salutu a tutti pari

  24. Ip Address: 82.53.43.17

    Una buona serata a tutti gli amici tifosi.
    Ciao Marco, io non desideravo sapere cosa è l’ascesi in filosofia, semplicemente capire che nesso c’è fra la caduta delle motivazioni e il distacco dalle passioni.
    Personalmente non vedo legami fra Zenone di Cizio oppure Plotino e il Catania.
    Comunque, non importa, va bene lo stesso.
    Riguardo lo stile che problema c’è? Tutti noi abbiamo uno stile e non solo di scrittura.
    Nuovamente benvenuto.
    Un caro saluto. :sciarpa:

  25. Ip Address: 2.2.102.186

    Sono contento per quello che dici Lux riguardo Saretto, del resto mai ho dubitato del tuo operato 😉 😉 😉 i mi sono intromesso perchè nel tempo e nei post vedo in Saretto una persona vera e sincera, senza altri scopi se non quello di interloquire con noi sulla nostra amata squadra, …..

    Angileddu sono d’accordo con te ma ora dimmi il Catania l’anno scorso queste partite le perdeva?
    Riguardo cacasotto alias Guidolin altro uomo perdente come Zeman una carriera nel nulla, mi da l’opportunità di riconfermare la mia idea sugli allenatori, cosa avrebbe fatto Kakasotto senza Di Natale? :ciao: :ciao: :ciao:

  26. Ip Address: 95.238.35.32

    ciao chiarezza lo scorso anno se non ricordo male con montella alla fine a regalato punti a tutti il kakasotto senza di natale sarebbe messo male un cordiale saluto e forza :catania: sempre :sciarpa: :catania: :salve:

  27. Ip Address: 79.36.152.139

    Buonasera raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo, Lux e Prof.!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Ciao Chiarezza, non mi butto giu’ ma e’ vero quello che scrivo cioe’ non leggo le partite come te.
    Lux, vero quello che scrivi, il Cagliari negli ultimi incontri e’ stata tosta per tutti e dico che ce la siamo cavati bene non subendo nessuna rete.
    A Verona avremo sicuramente Barrientos, per Almiron speriamo che stia bene. Su Lodi non so se puo’ giocare con la mano fasciata o meno.
    Come scrive spesso Chiarezza che Almiron e Lodi non possono giocare assieme si pestano i piedi (a volte chiaramente vero Chiarezza?) farei a meno di Lodi a Verona.
    Corini allenatore del Chievo ci vuole battere, speriamo che noi battiamo lui!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  28. Ip Address: 93.46.30.120

    ‘mbari Lux, grazie per la risposta e, anche se può essere poco,ti rinnovo tutta la mia stima. Tu volevi semplicemente che io usassi un tono più confidenziale e ci eri rimasto male. Questi l’ho capito dopo. Adesso l’ho fatto. Un caro saluto.
    Angelo, tra i traguardi a cui dobbiamo mirare, la precedenza assoluta deve essere data alla posizione di classifica che deve essere predominante su quella dell’Udinese. Ma non tanto per la squadra, tanto per il suo allenatore che, come traspare dalle sue affermazioni, ha preso di mira il Catania, per invidia, e di arrivare a posti più ambiziosi dei rossazzurri, ne ha fatto una questione di “onore”. Vuol dire che si sta meridionalizzando pure lui, oltre che Maran e Gasparin, forse perchè finiscono tutti con la “n” tronca :catania: :salve: :sciarpa:

  29. Ip Address: 79.36.152.139

    Dimenticavo, per Chiarezza.
    Quanto scrivi:forse che la tua passione per il Catania è più forte di noi tutti catanesi!!!!
    Ebbene mi devono strappare il cuore per togliermi la passione per il mio Catania!!!
    Sono anche felice che mi considerate uno di voi!!!

    Notte raga’!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  30. Ip Address: 2.2.102.186

    Lo stile non è acqua caro Marco e qui qualcuno nella sua proposopea di Professore cerca sempre di essere al centro dell’attenzione, e la prego Egr. Professore di non rispondermi, cosa che io faro’ da oggi in poi, come hai ragione caro Lux, io nella mia onestà intellettuale avevo soprasseduto a tutto, ma quella di oggi con l’asceta di Marco
    mi ha fatto vedere le cose più chiare, ma con tutto questo non avevo detto niente, ma parlare a me di stile……………ecco quello mi manda in bestia, Egr. Professore a mai più sentirla o meglio leggerla :ciao: :ciao: :ciao:

  31. Ip Address: 2.2.102.186

    A proposito Egregio non è come quello di Saretto a Lux , ma proprio per mantenere le distanze :ciao: :ciao: :ciao: :ciao:

  32. Ip Address: 82.53.43.17

    Vittorio,, ma perchè ce l’hai con me, ma cosa ti ho fatto?
    Nella mia risposta non c’era nessuna prosopopea e assolutamente nessun riferimento nei tuoi confronti. Per quale motivo mi dovevo riferiire a te?
    Volevo solo chiarito un passaggio che non avevo capito, poi ho scritto “va bene lo stesso, non importa”.
    Da un mese a questa parte ti saluto regolarmemte, come saluto tutti ma cosa ti ho fatto di male?
    Se tu non vuoi più sentirmi o leggermi se libero di farlo, non posso obbligarti con la forza di essere mio amico, ma caro Vittorio, non mi puoi imporre di non scrivere più solo perchè scorgi nelle mie frasi cose che non esistono.
    Personalmente da te dopo le assurde polemiche che ci sono state mi aspettavo un comportamento più amichevole nei miei confronti.Invece, dopo un mese che mi ignori te ne esci con un post che non ha nulla a che fare di calcio.
    Cosa vuoi che ti dica, non mi leggere più. la mia coscienza è pulita, spero che anche tu che come me ne hai una possa farti un sereno esame di coscienza.
    Non so in che cosa aveva ragione il tuo amico. personalmente salutavo anche lui, ma non ha gradito il mio saluto e mi ha pregato di non farlo più e io ho rispettato la sua volontà, come rispetto la tua.
    Io non ho niente contro nessuno, ho solo un rammarico ed è quello di non essere riuscito a farmi capire. Pazienza.
    A tutti voglio ricordare che il nome con il quale mi firmo mi è stato dato a soli 17 anni da alcuni amici per, dicevano loro, le mie competenze calcistiche.
    Visto che questo nome ha suscitato tanti equivoci e visto che per competenze calcistiche qui di professori ce ne sono tanti sarà meglio cambiarlo.
    Nei nuovi post mi firmerò diversamente, perchè dopo aver inviato alla redazione un centinaio di articoli sono rimasto affezionato al sito e qualche post vorrei continuare ad inviarlo. A meno che in coro non mi si dica: non scrivere più perchè non gradiamo i tuoi pronostici e ci infastidisce ciò che scrivi.
    A tutti una cordiale serata :sciarpa:

  33. Ip Address: 95.238.35.32

    mi dispiace leggere certe affermazioni qua non ci sono professori ma gente che a lavorato fin da piccoli per aiutare la famiglia e siamo fieri di quello che siamo buona notte a tutti

  34. Ip Address: 82.53.43.17

    Buonanotte Angelo, Perchè ti sei dispiaciuto? Dire che siamo tutti alla stessa maniera competenti di calcio non è offensivo per nessuno.
    Aver lavorato sin da piccoli è una cosa che ti fa onore e, se non offendo nessuno, fa onore anche a me che come te ho fatto la stessa cosa.
    Buonanotte

  35. Ip Address: 190.19.42.178

    amigos y hermanos chiarezza y giorgio e visto el partido estube triste x el 0 a 0 mi punto de vista , catania un solo punta bergesio y cagliari 3 puntas le falta otro delantero para salir a ganar x la europa ,me gustaria que en el campo este el pitu-almiron y lodi , se va a dar la europa ,, empate de lacio y roma ayuda a catania , abrazos y grande catania

  36. Ip Address: 79.55.193.51

    Buongiorno raga’!!!
    Qui (Saretto) cielo grigio e temperatura buona.
    Raga’ ma che e’ successo?
    Un’altra lite?
    Sono dispiaciuto per quello che succede e come al solito non ci ho capito niente.
    Buona giornata a tutti!!!

    Copia e incolla da La Sicilia.

    IL SUPERTIFOSO

    E DIRE CHE ALLA VIGILIA
    C’ERA CHI SOGNAVA
    I… «SADDI A BECCAFICU»

    GINO ASTORINA

    La partita che nessuno si
    aspetta. Dai ricemuni a virità, in settimana c’erano dichiarazioni che tuonavano tipo:
    «Ora pigghiamu u Cagliari u strapazzamu, ni pigghiamu sti tri
    punti» fra i più «lisci» non mancava la sempreverde battuta: «Duminica i saddi ni facemu a beccaficu… ». Ed è finita con il più classico dei risultati che ti fa ripensare a «quantu acqua t’assuppasti
    picchì o stadio si cci va co muturinu! ». In compenso però comincia
    la partita ed esce il sole, visto che il
    gioco latita mi distraggo e l’occhi
    «mi vanu» nel settore ospiti dove i
    tifosi rossoblù per affrontare la
    trasferta siciliana «s’affittanu na
    Smart. Erunu dui, suli e minnichi». Per fortuna c’erano 8 ragazzi
    della security a fargli compagnia.
    L’episodio più importante si è
    vissuto a metà del primo tempo:
    Gomez spara una staffilata e centra il cagliaritano Pisano il quale
    purtroppo si frattura il perone, dagli spalti si era avuta tutta un’altra
    visione, si ipotizzava una botta ai
    “gioielli di famiglia”. È chiaro che
    al calciatore vanno i nostri auguri di pronta e rapida guarigione,
    ma vi lascio immaginare i commenti: «Ora n’ta tessira devono
    cambiare la dicitura da celibe a
    nubile…». «U sai ca u cuntattanu
    i Cugini di campagna chiedendo la
    disponibilità a farsi una tournée
    come corista…». Malelingue!
    Finisce il primo tempo e il bar fa
    affari d’oro: c’era chi chiedeva di
    «farisi u bagnu n’do cafè» per paura «ca s’addumisceva ppi notti»,
    chi cercava caramelle all’anfetamina. Insomma, si spera nel secondo tempo. Nulla da fare, le due
    squadre si equivalgono, si annullano cercando di non farsi male.
    Alla fine si «spattunu un punto
    “comu frati”», una divisione di posta che onestamente può stare bene alle due isolane. Il Catania può
    recriminare sulle assenze pesanti
    di Almiron, Barrientos, Lodi, è vero, però «carusi», siamo ad un passo dal record di punti e questo può
    bastare.
    Capitolo Europa: «speriamo ca
    c’arristamu comu Italia, appoi si
    viri». Prima di chiudere mi preme
    riferirvi quello che si è sparato il
    mio vicino di seggiola quando ha
    saputo che a Firenze il dirigente
    del Milan Galliani era stato accompagnato da una pioggia di
    monetine: «Si viri ca ddocu sa passunu bbona e i soddi furriunu,
    avissa succiurutu a Catania u putevumu annigghiliri di cambiali…
    al massimo assegni post-datati».

  37. Ip Address: 95.238.35.32

    buon giorno fratelli dal cuore :catania: la lazio e stata frenata dalla roma ciao giorgio buona giornata a tutti :sciarpa: :catania: :catania: :catania: :salve:

  38. Ip Address: 94.37.16.252

    Prof.spiegando cosa fosse l’ascesi in filosofia pensavo di aver chiarito il significato di quella strana coppia sostantivo-aggettivo:il Ct rischia di essere risucchiato dalla mancanza di stimoli e sarebbe un vero peccato alla luce della passione che ci hanno messo i ragazzi fino ad ora.Grazie ancora x il benvenuto 🙂

  39. Ip Address: 95.238.35.32

    Stessa possibilità, con una giornata in meno
    Il pareggio nel derby del lunedì fa rimanere immutato lo scenario della zona Europa. Il Catania guadagna un punto sull’Inter e rimane a meno 5 dalla Lazio, quinta, col vantaggio degli scontri diretti, che premierebbero gli etnei anche in caso di arrivo pari merito con l’altra capitolina. Il prossimo avversario, il Chievo, dista otto punti dal terzultimo posto, ma nonostante ciò cerca punti salvezza.

  40. Ip Address: 95.238.35.32

    Tre vittorie interne, cinque pareggi, due vittorie esterne nella 31esima giornata della massima serie. I goal non mancano: in totale sono 30, dei quali 16 sono stati siglati dalle squadre padrone di casa. Nella giornata all’insegna delle doppiette, i migliori marcatori sono Mirko Vucinic e Antonio Di Natale, che regalano alle proprie squadre vittorie più che importanti. Nel posticipo contro l’Inter Denis si porta via il pallone, autore della tripletta decisiva per la quasi salvezza dell’Atalanta.
    Zona Europa
    Nell’Olimpo della Serie A, la Juventus capolista prova la fuga nell’anticipo del sabato. In attesa della sfida tra Napoli e Genoa, i bianconeri riescono a battere un Pescara in piena zona retrocessione. Con questi tre punti, la squadra di Conte si porta a -12 dai diretti inseguitori, impegnati nel posticipo al San Paolo. L’altro anticipo ha visto invece un vero scontro Champions tra Milan e Fiorentina. Con uno 2-2 tra le mille polemiche, le posizioni in classifica rimangono invariate. Il Milan accorcia solo di un punto i partenopei, mentre la Fiorentina mantiene la posizione e guadagna anzi un punto sull’Inter, come la Lazio, che pareggia contro la Roma nel derby del lunedì. Il Catania resta a meno 5 dal quinto posto ma con una giornata in meno per sperare nell’irruzione in zona Europa.
    Centro Classifica
    Una Udinese in grande forma quella vista contro il Chievo. Con questa vittoria schiacciante contro i veronesi, la squadra bianconera si porta così a quota 45 punti, rimanendo comunque alla 9°posizione, a meno 1 dall’ottava occupata dallo stesso Catania. Parma e Cagliari continuano pian piano insieme. Prendendo entrambi un punto, non riescono a far smuovere molto la classifica: rimangono infatti alla undicesima e dodicesima posizione a 39 punti, a meno uno da una salvezza sempre più sicura. Beffato all’ultimo secondo, anche il Bologna non riesce a far meglio di un pareggio nell’anticipo contro il Torino. Mentre il Bologna rimane comunque alla tredicesima posizione a 37 punti, il Torino raggiunge la Sampdoria a 36 punti, sconfitta a Genova dal Palermo, ritornato in piena corsa salvezza. Male il Chievo che, perdendo contro l’Udinese, perde una grossa occasione per scavalcare gli stessi Torino e Sampdoria; adesso in 16^posizione a 35 punti, a meno 5 dalla salvezza. L’Atalanta, sconfiggendo l’Inter, ipoteca un altro anno nella massima serie, agguantato il Bologna a quota 37.
    La Retrocessione
    Il Siena viene bloccato sullo 0-0 dal Parma, che ottiene la prima trasferta senza subire reti. Con questo pareggio, raggiunge il Genoa a 27 punti, ma viene raggiunto anche dal Palermo che, vincendo a Genova contro la Samp, continua a credere nel miracolo salvezza. Il Pescara perde ancora, ora è solo a 21 punti, nel buio più profondo. Con la vittoria dell’Atalanta sull’Inter, e la sconfitta del Genoa a Napoli, la lotta per non retrocedere si restringe a Genoa, Palermo e Siena. Una sola di queste si salverà.
    Il Catania
    Un Catania ancora sprecone, quello che ha affrontato il Cagliari. Forse è mancata un po’ di quella grinta che lo ha caratterizzato in questo campionato. Con questo pareggio gli etnei guadagnano un punto sull’Inter e mantengono le distanze da Roma e Lazio, quinta a meno 5 ma col vantaggio (rossazzurro) negli scontri diretti.
    Il Prossimo avversario
    Il Chievo affonda nell’arena del Friuli. Con questa sconfitta i gialloblu affondano alla quindicesima posizione, anche se la salvezza è sempre più sicura. Al Bentegodi, il Catania potrebbe ritrovare sia Lodi, sia Almiron, sia Legrottaglie, certamente ritroverà Barrientos. Tra i gialloblu mancherà Jokic, squalificato. I clivensi distano otto punti dal Siena, terzultimo a pari (de)merito con Palermo e Genoa. Cercano i punti della matematica salvezza, ed hanno otto partite di tempo per agguantarla.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve:

  41. Ip Address: 95.238.35.32

    Catania, guarda avanti Domenica c’è il Chievo (Live Sicilia)

    “L’Europa è ancora lì ed attende i rossoazzurri.

    “CATANIA. Nonostante il pari casalingo contro il Cagliari, i rossoazzurri di Maran restano in corsa verso il treno europeo e soprattutto verso l’asticella record dei punti. Ingeneroso, davvero, qualche fischio piovuto dagli spalti del Massimino alla fine del match: ma vanno presi come attestati di sconforto e non di polemica verso quei tre punti che non sono arrivati e che avrebbero potuto rilanciare oltremodo le ambizioni estere dei rossoazzurri. Frattanto, si guarda avanti: al Chievo, impegno di domenica prossima.

    Catania, Lodi in ripresa dopo intervento alla mano (Tuttosport)

    Il centrocampista tornerà a disposizione di Maran per la sfida contro il Chievo

    ” Le assenze congiunte di Lodi, Almiron e Barrientos non sono passate inosservate al Massimino, dove il Catania ha impattato contro il Cagliari in un match che ha regalato poche emozioni. La buona notizia arriva da Lodi che, dopo l’operazione alla mano destra, tornerà nella lista dei convocati per la trasferta di Verona, nello stadio del Chievo. Il centrocampista ha subito un’operazione nella clinica romana Villa Stuart per ridurre una lussazione che si era procurato in allenamento. Certo il suo rientro come faro in mezzo al campo. Resta da valutare lo stato di forma di Barrientos e Almiron.

    Catania, Lodi non salterà la trasferta con il Chievo (Il Corriere dello Sport)

    “Il centrocampista, dopo l’operazione alla mano, ha intenzione di riprendersi le chiavi del centrocampo a Verona

    “Settimana importante in casa del Catania che non ha messo da parte la voglia di lottare per l’Europa. Contro il Cagliari, poco spazi e una manovra appesantita dall’assenza di Lodi, il faro del centrocampo degli etnei. Maran conta di averlo a disposizione con un tutore, lo stesso numero dieci tramite Twitter ha detto che non salterà la prossima sfida di campionato a Verona, davanti al Chievo. Un recupero fondamentale. Lodi è stato operato la scorsa settimana a causa di una lussazione alla mano destra, ridotta nella clinica romana Villa Stuart. Da valutare le condizioni di Almiron e Barrientos. :salve: :sciarpa:

  42. Ip Address: 95.238.35.32

    “L’Europa? Siamo ancora lì…” (La Sicilia)

    Pulvirenti: “Paradossalmente abbiamo accorciato di un punto la classifica in una giornata per noi non felicissima. Ce la giochiamo fino alla fine. L’aggressione a Galliani a Firenze è un brutto episodio”

    “”La cosa più brutta accaduta ieri è l’aggressione subita da Galliani in tribuna d’onore a Firenze. È un fatto che deve fare riflettere tutti”. Nino Pulvirenti, presidente del Catania, stigmatizza la dura contestazione avvenuta durante Fiorentina-Milan al Franchi, dove l’ad rossonero è stato costretto ad abbandonare gli spalti dello stadio. “Non è normale una tale aggressività in tribuna d’onore, dove di solito dovrebbe esserci gente abbastanza tranquilla – ha aggiunto Pulvirenti, parlando della bagarre della tribuna di Firenze – E soprattutto la società dovrebbe tutelare la dirigenza della squadra avversaria. A Firenze questo non è successo e certamente non è bello”. “Galliani avrebbe litigato con un bambino? Non ci credo, è una cosa folle. Adriano è una persona serissima e nemmeno se la sogna una cosa del genere, è una fesseria” ha quindi ribattuto il numero uno della società etnea alludendo alla versione fornita dalla Fiorentina, secondo cui l’ad rossonero avrebbe discusso anche con un bambino in tribuna. Pulvirenti si è soffermato anche sui numerosi errori arbitrali che hanno contraddistino l’ultima giornata di campionato, soprattutto sui campi di Firenze e Milano: “Qualcosa di brutto c’è stato, a noi è accaduto altre volte e ora piange qualcun altro, però non è bello”. “Il rigore contro l’Inter? Parliamo di corda in casa dell’impiccato, a noi è successo il più grande scandalo calcistico di sempre contro la Juventus, il più grande errore nella storia del calcio. Queste cose a confronto mi sembrano normali”, ha poi aggiunto il presidente rossazzurro prima di prendere parte al Consiglio di Lega di Serie A a Roma. “C’è da dire che siamo arrivati alla fine del campionato, gli obiettivi sono vicini e le polemiche aumentano – ha sottolineato Pulvirenti – L’arbitro di Inter-Atalanta ha visto così e non mi sembra ci sia nulla di scandaloso. Moratti ha parlato di malafede? Non sono d’accordo con quello che ha detto il presidente dell’Inter, non credo ci sia malafede da parte degli arbitri e se lo dico io… C’è la rabbia perchè hai perso la partita, tutto qua”. Pulvirenti ha infine parlato del suo Catania, fermato sullo 0-0 dal Cagliari al Massimino. “Andiamo avanti per la nostra strada, paradossalmente abbiamo accorciato di un punto la classifica pur in una giornata non felicissima per noi – ha concluso – Ora siamo a quattro punti dalla zona Europa, non è un obiettivo da raggiungere a tutti i costi ma siamo lì e ce la giochiamo fino alla fine”.

    Pulvirenti a gamba tesa: “Capisco Moratti, Catania – Juve il più grande scandalo” (Calcioblog)

    “Le decisioni arbitrali di Andrea Gervasoni nel corso di Inter – Atalanta hanno scatenato un mare di polemico, già ieri sera Andrea Stramaccioni e Massimo Moratti avevano attaccato senza remore il fischietto, con il presidente nerazzurro che addirittura arrivò a dichiarare di non credere nella sua buona fede. Affermazioni gravissime di cui sicuramente il numero uno interista dovrà rendere conto nelle sedi appropriate. Sulla questione è intervenuto anche il presidente del Catania, ad Antonino Pulvirenti è stato chiesto cosa pensasse dell’operato dei direttori di gara, con particolare riferimento alle controverse decisioni della giornata di ieri, e il numero uno degli etnei non si è fatto pregare, ha risposto alzando a sua volta il tono dello scontro. Il siciliano dice di capire lo stato d’animo di Moratti, anche se non crede nella malafede dell’arbitro, ma riconosce che le sue esternazioni possano essere frutto dalla delusione provocata dalla sconfitta. Insomma cose che capitano, nulla in confronto a quello che è accaduto al suo Catania contro la Juventus nel girone di andata: Qualcosa di brutto c’è stato, a noi è accaduto altre volte e ora piange qualcun altro, però non è bello. Il rigore contro l’Inter? Parliamo di corda in casa dell’impiccato, a noi è successo il più grande scandalo calcistico di sempre contro la Juventus, il più grande errore nella storia del calcio. Queste cose a confronto mi sembrano normali. C’è da dire che siamo arrivati alla fine del campionato, gli obiettivi sono vicini e le polemiche aumentano – ha quindi sottolineato Pulvirenti provando ad abbassare i toni. L’arbitro di Inter-Atalanta ha visto così e non mi sembra ci sia nulla di scandaloso. Moratti ha parlato di malafede? Non sono d’accordo con quello che ha detto il presidente dell’Inter, non credo ci sia malafede da parte degli arbitri e se lo dico io… la malafede lasciamola perdere, c’è la rabbia perchè hai perso la partita, tutto qui.

    Pulvirenti: «A noi scandalo calcistico più grande» (Calcio News 24)

    “E’ intervenuto anche Antonino Pulvirenti nella polemica nata all’indomani di una turbolenta domenica calcistica, contraddistinta da molti errori arbitrali. Il presidente del Catania, come riportato dall’ANSA, ha dichiarato: «E’ accaduto qualcosa di brutto, a noi ci è successo altre volte, ora piangono altri ma non è bello. Rigore contro Inter? Stiamo parlando di corda in casa dell’impiccato, a noi è capitato il più grande scandalo calcistico di sempre contro la Juventus».

    IL PRESIDENTE PULVIRENTI: “L’AGGRESSIONE DI IERI, LA COSA PIÙ BRUTTA” (Ac Milan.com – sito Ufficiale)

    “”La cosa piu’ brutta accaduta ieri e’ l’aggressione subita da Galliani in tribuna d’onore a Firenze. E’ un fatto che deve fare riflettere”. Antonino Pulvirenti, presidente del Catania, stigmatizza cosi’ la dura contestazione durante Fiorentina-Milan, quando l’amministratore delegato rossonero e’ stato costretto ad abbandonare lo stadio. E si dice convinto che l’ipotesi che il dirigente rossonero possa aver litigato con un bambino ”e’ una cosa folle, una fesseria”.

    Catania, Pulvirenti: “Europa? Giochiamocela” (La Gazzetta dello Sport)

    Il Catania crede ancora nell’Europa? Il presidente dice di sì. “Per paradosso – ha affermato oggi il numero uno del Catania, Antonino Pulvirenti – pur in una bellissima domenica abbiamo accorciato di un punto la classifica, siamo – derby a parte – a 4 punti dalla zona Europa. Ripeto, per noi non è un obiettivo da raggiungere a tutti i costi, siamo lì e ce la giocheremo fino alla fine”. :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve:

  43. Ip Address: 95.238.35.32

    Bel gesto del Catania nei confronti di Pisano (Cagliari) (Mondopallone)

    “E chi l’ha detto che il fair-play è lettera morta? Nell’incontro di ieri pomeriggio, Francesco Pisano ha subito un pesante infortunio, che gli impedirà il proseguimento della stagione. Il terzino rossoblù, sardo da anni titolare nella squadra storicamente più blasonata nell’isola, è però protagonista di un bel momento di sport, con in prima linea la società Calcio Catania. Come ricostruisce infatti il sito ufficiale del club cagliaritano, gli etnei hanno rivolto a Bombetta un augurio di pronta guarigione: “Caro Francesco, abbiamo appreso le gravi conseguenze dell’infortunio avvenuto ieri nel corso della gara e tutta la nostra Società, l’allenatore, la squadra e lo staff tecnico ti sono vicini e desiderano farti il caloroso “in bocca al lupo” per un pronto ritorno in campo. Più forte e agguerrito che mai! Un sorriso ed un abbraccio da tutti noi”. Calcio Catania S.p.A. Un gesto importante e degno di nota, a chiudere una sfida che è stata avara di gol ma non di situazioni interessanti. Pronta allora la risposta del difensore classe 1986: ”Ringrazio di cuore il Calcio Catania per l’aiuto ricevuto nei momenti immediatamente successivi all’infortunio e per questo messaggio che mostra grande gentilezza e sensibilità. Ricambio il sorriso e l’abbraccio, e…arrivederci presto in campo!“.

    Catania, ag. Almiron: “Prima il ritorno in campo, poi il rinnovo” (Tuttomercatoweb)

    “Sergio Almirón (32) e il rinnovo col Catania, un discorso intavolato qualche settimana fa che non ha ancora avuto seguito. L’argentino ex Juventus e Fiorentina – in Sicilia dall’estate del 2011 – è in scadenza col club etneo nel 2014, mentre le trattative per sottoscrivere un nuovo accordo con la società del presidente Pulvirenti hanno subìto un rallentamento a causa del recente problema fisico, come rivelato alla redazione di Tuttomercatoweb.com dall’agente Claudio Vagheggi: “Rinnovo di Almiron? Abbiamo iniziato a parlarne qualche settimana fa – spiega il procuratore -, ma non ci sono novità di rilievo finora. Adesso è tutto fermo in seguito al problema fisico che ha caratterizzato il rendimento di Sergio. Adesso aspettiamo che torni in campo, successivamente torneremo a parlare col Catania. Novità a breve? Spero di sì – conclude Vagheggi -, ci stiamo lavorando”.

    :salve: :ciao: :catania:

  44. Ip Address: 93.46.43.197

    Una buona giornata a tutti.
    Giorgio, annuncio l’avvento della Primavera e delle giornate piene di sole e con la complicità dell’ora solare è il ritorno alla vita. Parlando di calcio… Certo qualche rimpianto, dopo il pareggio tra la Roma e la Lazio, rimane ma non per andare in europa ma per un posto migliore in classifica. Sempre Forza Catania

  45. Ip Address: 79.55.193.51

    Risalve raga’!!!
    Il nipotino e’ ha scuola e prima di cucinare scrivo un po’.
    Ciao Angelo, Marco ( per gli stimoli ai Nostri ragazzi, metterei un po’ di peperoncino dove non batte il sole, ma penso sinceramente con i campi asciutti i Barrientos e altri andranno bene) e Saretto (qui ancora niente primavera).

    Ciao carlos hincha de tigre
    9 aprile 2013 alle 03:29

    Estimado Carlos, los últimos partidos de la Serie A italiana, será difícil para todos los equipos. Los equipos que temen la lucha del descenso para todos los partidos. Nosotros, los fans de Catania y la presencia continua en Seria A, esperamos que hemos ganado un lugar prestigioso en la tabla de posiciones. Un abrazo amigo y su hermano Carlos.
    Espero que la traducción de Google del italiano al español puede entenderme. Seguramente el amigo Chiarezza te responderá.

  46. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno agli amici,

    Ciao Giorgio a parte qualche piccola discrepanza 🙄 🙄 tutto a posto gli hai risposto benissimo tu, te toda manera, yo tambien saludo a mi hermano Carlos y le dijo que estoy d’acuerdo con el por el delantero de poner junto a Bergessio, en otras palabras, como quando estaba Simeone, es decir Bergessio espalda de Maxi Lopez,
    Un Abrazo :ciao: :ciao:

  47. Ip Address: 80.116.28.66

    L’ex calciatore del Catania, Gionatha Spinesi, prosegue la sua collaborazione con Itasportpress.it curando la rubrica “L’occhio del gabbiano”.

    Non tutto è perduto. Il pareggio di ieri del Catania col Cagliari lascia ancora tante speranze per raggiungere l’obiettivo Europa League. Il pari della Fiorentina, il passo falso dell’Inter e l’impegno difficile della Lazio stasera nel derby con la Roma, mi fa pensare che c’è ancora speranza per andare in Europa.

    Condizione fisica-Ieri purtroppo ho visto un Catania sulle gambe e non più reattivo come ammirato prima della sosta per gli impegni della Nazionale. Il mio auspicio è di rivedere una squadra che smaltito il carico di lavoro fatto durante i 15 giorni si riproponga con la stessa intensità durante i 90 minuti in queste ultime sette partite. Certo ieri il Cagliari ha fatto una buona partita e la squadra di Lopez sta bene sul piano fisico e mentale sopperendo anche alle peripezie della mancanza di uno stadio dove giocare le partite in casa. Però sembrerebbe riduttivo affermare che il pareggio del Catania sia più per meriti degli avversari. Castro è in netto calo e la sua posizione migliore è da esterno più che trequartista. Poche volte ieri la squadra riconquistato la palla e aggredito in mezzo al campo come in passato. Poche verticalizzazioni in 90 minuti di gioco la dicono tutta sulla prestazione dei ragazzi di Maran. L’assenza di Lodi si è sentita perché in gare come quella di ieri abbastanza chiuse, serve anche l’episodio determinato da palla inattiva e il Catania pur avendo avuto a disposizione 4 punizioni non ne ha approfittato. Inoltre Lodi è bravo a alzare ed abbassare il ritmo durante la partita non facendo sprecare alla squadra energie in più.

    26 giocatori-Maran finora ha utilizzato 26 elementi in campionato e potrebbe anche essere questo il motivo del calo fisico della squadra anche se da ex giocatore sono più portato a pensare che si è trattato di un carico di lavoro massiccio durante la sosta che ha appesantito le gambe dei calciatori. Contro il Chievo ne capiremo di più visto che secondo me quella sarà una sfida da dentro o fuori per l’Europa. Una prova senza appello.

    Fischi pubblico- Non direi che il tifoso abbia fischiato la squadra per per disapprovazione, conoscendo la piazza credo che il popolo rossazzurro in quel fischio aveva dentro la delusione per un risultato mancato che infrangeva un sogno chiamato Europa League. Ma i risultati delle squadre avversarie lo hanno tenuto vivo questo sogno. Come detto però bisogna vincere a Verona e questo potrà accadere solo se il Catania ritornerà a correre

    Un abbraccio
    Gionatha
    :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve:

  48. Ip Address: 80.116.28.66

    ESCLUSIVA ISP – COMO, Donnarumma: “Pronto a tornare a Catania e giocare in A. Vorrei avere la fortuna di El Shaarawy”
    09.04.2013 09:29 di Roberto Mattina Twitter: @RobertoMattina

    L’attaccante di proprietà del Catania ma in prestito al Como, Alfredo Donnarumma (22) reduce da un’ottima prestazione con goal domenica scorsa in campionato, è intervenuto ai microfoni di itasportpress.it per parlare della sua avventura in Lega Pro. “Sono soddisfatto per come sta andando questa stagione con il Como -esordisce Donnarumma- 11 reti per me che non sono un attaccante vero e proprio sono un ottimo bottino, speriamo di continuare così”

    Tatticamente come ti descriveresti e dove di collocheresti nel Catania attuale?
    “Dai tempi della Primavera rossazzurra gioco da esterno d’attacco nel 4-3-3, ruolo che ho ricoperto anche con il Gubbio per esempio. Il mio ruolo naturale è dunque quello ma negli anni ho anche dietro la punta o addirittura attaccante”

    Qual è il sogno di Alfredo?
    “Spero davvero di fare il doppio salto di categoria perché mi sento veramente pronto, adesso sto bene e passato qualche brutto infortunio sono pronto per giocarmi le mie chance. Il mio sogno? Mi sono sempre trovato a meraviglia a Catania e vorrei tanto esordire in Serie A con la maglia rossazzurra, l’ho sempre pensato e continuo anche adesso”

    La Primavera rossazzurra dove può arrivare?
    “Seguo con affetto le imprese dei giovani rossazzurri guidati dal grande mister Pulvirenti con il quale ho ancora un ottimo rapporto. Auguro a loro davvero tutto il bene possibile e spero possano fare quello che mai il Catania Primavera ha fatto prima.

    Ai tempi della Primavera hai avuto modo di giocare contro El Shaarawy, che talento è?
    “Un giocatore incredibile non devo dirlo certo io, si vedeva già che aveva tanta stoffa e con un pò di fortuna è arrivato dove piacerebbe arrivare anche a me, calcare campi importanti e prestigiosi, di sicuro lui è un esempio per tutti i giovani che vogliono arrivare”

    Il Catania ti sta seguendo, che novità ci sono su quel fronte?
    “I miei procuratori Raiola e Martone lavorano per dare il meglio e sono in contatto continuo con la dirigenza. Io personalmente non conosco l’ad Gasparin e Salerno, bensì il Direttore Bonanno con il quale mi son sentito non più tardi di due mesi fa. Prima di andare via da Catania avevo rinnovato fino al 2016, è stata una volontà comune di continuare insieme”

    Obiettivo Europa League possibile?
    “Il Catania sta facendo un campionato straordinario, soprattutto perché ha dalla sua parte il fatto di avere lo stesso gruppo consolidato da un paio di anni, dunque questa può sicuramente rappresentare la carata vincente per approdare in Europa” :salve: :sciarpa: 😆

  49. Ip Address: 79.55.193.51

    Ciao Chiarezza!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Purtroppo il traduttore non e’ “umano”:
    Grazie comunque!!! :salve: :salve: :salve:

  50. Ip Address: 2.2.102.186

    :salve: :salve: :salve: Giorgio ha volte sull’inglese ne faccio uso anch’io 😉 😉

    Si chiude una finestra ma si apre un portone, concordo con Spinesi sia sui carichi di lavoro sia sulle residue speranze Europee del Catania, l’Inter che pronosticavo nelle prime 3 prima dello scontro con la Juve………..sia per Stramaccioni che per gli infortuni ma principalmente il primo si è bloccata quasi totalmente, in più adesso ha perso anche Cassano!!! La Fiorentina sicuramente non andrà da nessuna parte 😉 😉 restano Lazio e Roma che ieri gentimente si sono vicendevolmente annullate 🙄 🙄
    Ora il Catania dista solo 5 punti dal posto utile all’Europa ma se vogliamo 4 in quanto sia con la Lazio o la Roma abbiamo un miglior coifficiente e a parte il Milan se Spinesi ha ragione come credo di quà alla fine ne vedremo delle belle, io spero solo una cosa, arrivare prima della Fiorentina l’Europa per motivi che ho detto precedentemente mi fa paura!!!

    4 Fiorentina 31 15 7 9 56 17 52
    5 ↑ Lazio 31 15 6 10 40 3 51
    6 ↓ Inter 31 15 5 11 50 7 50
    7 • Roma 31 14 6 11 61 9 48
    8 • CATANIA 31 13 7 11 40 2 46

  51. Ip Address: 212.195.241.127

    Meno male che Pulvirenti dice le cose che penso da sempre,

    Il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti ha voluto rispondere ai cronisti intervenendo in conferenza stampa a Torre del Grifo. Queste le dichiarazioni raccolte da Itasportpress.it: “C’è un clima strano attorno alla squadra dopo il pareggio con il Cagliari. Non tutti i tifosi si sono lasciati andare a fischi e contestazioni domenica dopo il 90°. Le curve ci hanno sempre sostenuto ma c’è il solito settore di sostenitori di una parte dello stadio che si lascia andare al disfattismo. Si stanno creando i presupposti per far diventare fallimentare il nostro campionato. Noi abbiamo sempre parlato di salvezza anche se siamo a 4 punti dalla zona Europa League.I ragazzi vanno applauditi anche dopo il pareggio col Cagliari e in questo campionato hanno sbagliato solo due partite. Mi è dispiaciuto vederli dimessi dentro lo spogliatoio dopo la partita con i sardi per la disapprovazione del pubblico.
    SOLO SALVEZZA – Il Catania quest’anno ha dato il massimo e non accetto questo clima di disfattismo. La squadra ha fatto il salto di qualità che risulta ampiamente certificato nelle sfide contro le grandi. Nelle 7 partite che mancano la squadra darà tutto e se raggiungeremo un obiettivo prestigioso come l’Europa League sarà di guadagnato ma noi siamo contenti perchè abbiamo raggiunto la salvezza. Dal prossimo anno dobbiamo metterci in testa che il nostro obiettivo sarà la permanenza in A.
    CAGLIARI – Nessun calo fisico dei ragazzi domenica scorsa, con la Lazio abbiamo fatto bene e due episodi ci hanno penalizzato. Col Cagliari una buona partita contro un avversario difficile da superare. Io ho visto la squadra lavorare bene senza difficoltà. Col Chievo è la gara più importante e da lunedì 15 penseremo al derby. Siamo nelle condizioni di fare risultato pieno a Verona. Noi ci crediamo, mi auguro anche l’ambiente”.
    FUTURO – Non so chi partirà a giugno dei ragazzi ma posso dire che stiamo lavorando per il Catania del futuro. Abbiamo già l’accordo con due giocatori importanti sudamericani che vestiranno la maglia del Catania la prossima stagione. Comunque non faremo tante cessioni come si dice in giro.
    LO MONACO – C’è un comunicato su cosa abbiamo deciso di fare, aggiungo che abbiamo presenato una querela nei confronti di Lo Monaco.
    MARAN RESTA – Quello che conta è la società non il singolo. Sono molto contento però che Maran abbia prolungato. Forse non ha trovato altro (ride..) però col tecnico andiamo d’accordo.
    STADIO – Serve uno stadio nuovo perchè la gente che viene allo stadio non trova tanti confort e risulta come se ci facesse un favore a pagare il biglietto.
    MAXI LOPEZ – Non so se Maxi Lopez puo’ inserirsi o meno nello scacchiere di Maran, io non sono il tecnico. E’ in prestito e se la Sampdoria non lo riscatterà dobbiamo metterlo nelle condizioni di ricominciare con noi. In passato è stato determinante e non va dimenticato.
    MARCHESE E LEGROTTAGLIE – Marchese si sta comportando da professionista serio e lui sa che noi vogliamo prolungare il contratto ma si sta guardando attorno. Se va via troveremo uno più bravo di lui. Legrottaglie è un professionista serio e un uomo vero. Presto ci incontreremo per discutere sul contratto e credo che potrà continuare a Catania, se lo vorrà.
    MORATTI – Non sono d’accordo sull’affermare che esiste un complotto anti-Inter. Si ricordi il patron nerazzurro del rigore non dato al Catania a San Siro. Noi non ci siamo lamentati tranne per l’episodio capitato contro la Juve al Massimino.
    SALERNO E BONANNO – Scelte giuste sugli uomini e tutti lavorano in funzione della crescita del Catania. Da solo non si può fare tutto ed è corretto lavorare in sinergia.

  52. Ip Address: 80.116.28.66

    :salve: :sciarpa: :catania: :ciao:
    Domenica il Catania renderà visita al Chievo. Non sarà una partita come le altre per Rolando Maran. Il tecnico di Rovereto conserva infatti ottimi ricordi dei trascorsi clivensi. Da calciatore non possono passare inosservati i nove anni di militanza, dal 1986 al 1995, contribuendo all’ascesa dalla Serie C2 alla Serie B. Una scalata importante per Maran, che totalizzò ben 280 presenze con la maglia del Chievo realizzando 11 reti. Fu l’esperienza più intensa della carriera per l’attuale allenatore del Catania, che in seguito lavorò in qualità di vice di Silvio Baldini, ex rossoazzurro, nella stagione 1997-98. Chievo rappresenta per Maran una tappa molto significativa nella piazza che lo ha proiettato nel calcio professionistico. Domenica affronterà la squadra gialloblu da avversario, per la quarta volta. I primi due precedenti risalgono al campionato di Serie B 2007-08: all’andata la formazione veronese vinse con un rotondo 3-0 grazie ai gol di Mantovani, Pellissier e Italiano contro la Triestina; nel match di ritorno Luciano portò in vantaggio i clivensi, ma in pieno recupero ci pensò un volto noto ai tifosi del Catania a pervenire al pareggio, quel Mauro Minelli che contribuì al raggiungimento di una salvezza etnea insperata anni fa, in Serie A, sul campo neutro di Bologna proprio al cospetto del Chievo. Durante il ritiro precampionato Maran ebbe modo di affrontare nuovamente la squadra gialloblu ma si trattò solo di un confronto amichevole: vinse il Catania con gol decisivo di Lodi su rigore per l’1-0 finale. Successo ripetuto nel corso di questo campionato all’andata per 2-1.

  53. Ip Address: 212.195.241.127

    Milan, Balotelli: tre giornate di squalifica. Salta Napoli, Juventus e Catania

    Ora vedrete che una gliela condonano, quella col Catania 😯 😯 😯

  54. Ip Address: 80.116.28.66

    ciao chiarezza ti pari ca ti sbaghi giustu chidda co catania

  55. Ip Address: 79.55.193.51

    Buonasera raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Contento per quello che dice il Presidente Pulvirenti.
    I fischi fatti ai Nostri giocatori non li ho capiti a parte la delusione che ci puo’ stare ma signori miei il Cagliari in questo momento e’ in forma e da non dimenticare le assenze di Barrientos, Almiron e Lodi, poi chi gioca fuori casa gioca con il contropiede.
    Adesso il Chievo, bisogna battere il tabu’ che usciamo sempre con le ossa rotte o al massimo con qualche pareggio.

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  56. Ip Address: 72.226.121.41

    Io che sono sicuramente il piu’ anziano del gruppo,desidero dare il benvenuto a Marco che sicuramente e’ il piu’ giovane.Mi trovo in America da quasi 44 anni e se Marco desidera comunicare personalmente con me mi fa tanto piacere,Il mio indirizzo e.mail e’;[email protected] e il mio indirizzo SKYPE ; Salvatore,Grasso 27.Passando al campionato,sono d’accordo con Pulvirenti che si deve lottare fino all’ultimo per raggiungere l’europa ma occorre l’impresa e questa volta nessun pareggio.Bisogna vincere sia a chievo che il derby in modo da ammortizzare la probabile battuta d’arresto a Milano.Queste due vittorie ci consentirebbero di rimanere in corsa ma la cosa non e’ facile…..SEMPRE FORZA CATANIA

  57. Ip Address: 95.245.11.89

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao Salvatore, sono d’accordissimo con te!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Qui Napoli e dintorni, (Ciao Saretto) cielo grigio con nuvole nere anzi nerissime e temperatura un po’ freddina.

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  58. Ip Address: 80.116.28.66

    buon giorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio salvatore grasso MASCALUCIA (CT) – Estratti dalla conferenza stampa del presidente Pulvirenti

    “Noi come società non rispondiamo attraverso conferenze stampa a determinate accuse. Stavamo valutando se far la querela. E’ già stata presentata la querela per quel signore (Lo Monaco, ndr) per diffamazione.

  59. Ip Address: 80.116.28.66

    Catania, si prova a blindare Barisic (Calciomercato.it)

    Il giovane talento della Primavera dovra’ essere riscattato dal Luka Koper entro il 14 maggio

    “Nella primavera del Catania c’è un talento che sta incantando tutti gli addetti ai lavori. E’ Maks Barisic, attaccante sloveno classe 1995, prelevato in prestito dal Luka Koper. Come riferisce ‘Sky’, il club etneo ha tempo fino al 14 maggio per esercitare il riscatto. I dirigenti sono già al lavoro per blindare il calciatore, respingendo così l’assalto dei top club (Juventus in testa).

    Catania, si guarda in cadetteria (TuttoB.com)

    Gli osservatori del Catania continuano a perlustrare i campi del torneo cadetto a caccia di talenti. A colpire l’interesse degli scout rossazzurri sono stati l’esterno offensivo del Sassuolo Gennaro Troianiello e il regista ascolano Marco Fossati.

    Salerno: “Pescara? Ho un contratto e sono felice qui” (Tuttomercatoweb)

    “Ai microfoni di Tuttomercatoweb.com parla Nicola Salerno, direttore sportivo del Catania, in merito alle voci che lo vogliono nel mirino del Pescara per la prossima stagione: “Al momento non ho avuto alcun tipo di contatto. Ho un contratto che mi lega al Catania e sono felice in Sicilia. Sfumato il sogno Europa? Niente ci vieta di pensare in grande visto che la salvezza è un obiettivo ormai raggiunto con largo anticipo. Maran? Sapevo che avrebbe fatto bene. E’ una persona capace e intelligente. Aveva tutti i mezzi per fare una grande stagione”. :catania: :sciarpa: :catania: :sciarpa: :salve:

  60. Ip Address: 80.116.28.66

    MASCALUCIA (CT) – Estratti dalla conferenza stampa del presidente Pulvirenti

    “Fino all’ultimo daremo il sangue per lottare per l’Europa (EL – Europa League). Ci credono i giocatori, e nessuno glielo aveva chiesto, se la giocano contro tutto e tutti. . Siamo ancora in gioco. Posso garantire che in tutte le sette partite che mancano la squadra cercherà di arrivare al massimo del risultato. Il campionato fatto finora è eccezionale. Accettare il disfattismo non sta né in cielo né in terra. Se Bellusci sbaglia un tiro non si deve fischiare, anche se chi paga il biglietto ne ha diritto. Ma non è questo il modo di star vicino alla squadra. Abbiamo la mentalità giusta e tutti i presidenti so io cosa mi dicono quando parliamo in lega. Non abbiamo l’atteggiamento da provinciale. Il salto di qualità è stato ampiamente certificato. solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :salve: :catania: :ciao:

  61. Ip Address: 80.116.28.66

    Tre turni di squalifica per Balotelli Ingiurie ad arbitro linea. Ricorso Milan (Ansa.it)

    “L’attaccante del Milan Mario Balotelli è stato squalificato per tre giornate: una giornata é dovuta alla quarta ammonizione, le altre due “per avere inoltre, al termine della gara, nel recinto di giuoco, rivolto ad un arbitro addizionale un’espressione ingiuriosa”. Balotelli salterà le partire con Napoli, Juventus e Catania. Il Milan farà ricorso contro la squalifica di tre giornate inflitta a Mario Balotelli: lo annuncia il club rossonero sul proprio sito. ,

  62. Ip Address: 80.116.28.66

    Insulti all’arbitro di porta Tre turni a Balo, furia Milan (La Gazzetta dello Sport)

    “Niente Napoli, Juve, Catania. Ricorso annunciato, ma i precedenti (uno, di Ibra, a Firenze), non sono confortanti per i rossoneri
    ciao chiarezza questo e pane per i tuoi denti 😆 😆
    “Il Milan è infuriato. Mario salterà Milan-Napoli, ma questo si sapeva, perché era diffidato. In ballo c’è il resto: Juve-Milan e Milan-Catania. Il parallelo con Ibra, che come Mario si prese lunghe squalifiche in momenti caldi della stagione, non è positivo: una volta la squalifica allo svedese fu ridotta di una giornata, le altre due confermata. Cantamessa preparerà il ricorso oggi. Il ricorso potrebbe basarsi sul fatto che la frase non era diretta all’arbitro di porta Doveri, ma la circostanza è smentita da un tweet di Viviano, che stava in quel momento discutendo con Mario e sul social network domenica dopo la partita ha scritto: «Per chiarire, Mario non ce l’aveva con me. E’ un amico». Dunque, il caldo invito a farsi i fatti propri era rivolto a Doveri. ScontiMala tesi che può cavalcare il Milan è un’altra: Balotelli non avrebbe insultato nessuno, questa almeno è la sua posizione, che non è evidentemente quella riportata sul referto arbitrale di Tagliavento. La tesi dell’accusa è invece l’espressione ingiuriosa (Mario, innervosito dal risultato, avrebbe anche accusato Doveri di non aver visto due rigori per il Milan nell’area di sua competenza, dandogli del cretino). Se accetterà la tesi milanista, la corte federale toglierà due giornate a Balotelli,maappunto il precedente Ibrahimovic non induce i rossoneri all’ottimismo. Stesso luogo, stessa accusa: la punizione per Ibra, nell’aprile 2011, rimase tale e quale in secondo grado. Uno sconto di una giornata invece non è proponibile: fu concesso ad Ibrahimovic nella prima delle tre condanne ricevute perché si trattava di un gesto “volontario e violento” derubricato, e uno sconto di una giornata in questo caso non è possibile. O tutto, o niente. Fra l’altro questo tipo di sconto non risolverebbe la questione per il Milan, che dovrebbe fare a meno di Mario contro la Juventus, in trasferta. Se il Milan non saprà rimediare all’assenza di Balotelli come ha saputo superare l’assenza di Ibrahimovic nelle due stagioni precedenti, la situazione si complicherà assai.

  63. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari

    Ciao Angelo
    Per me Balotelli è il più forte giocatore Italiano, ma mettiamo che non gli fanno lo sconto di una giornata, nel Milan giocherebbe Pazzini, che non è che sia scarso, comunque contro la Juve non giocherà ed è questo che qualcuno voleva!!!!

  64. Ip Address: 80.116.28.66

    Ricchiuti: “Europa? Calendario favorevole. Il derby vorrei dedicarlo ad Agata”

    Adrian Ricchiuti, presente alla premiazione del primo memorial Agata Licciardello, ha parlato così al microfono della serata: “Il presidente ha ragione. Pensiamo prima al Chievo, poi ci sarà il derby. Spero di giocarlo e fare due goal, vorrei convincere i miei compagni a dedicarlo ad Agata. Crediamo all’Europa, il calendario è favorevole”.
    :catania: :sciarpa: :salve: :catania: :ciao:

  65. Ip Address: 80.116.28.66

    :sciarpa: :catania: :salve: :sciarpa: :catania: :ciao:
    SAN GREGORIO (CT) – In occasione della premiazione del primo memorial Agata Licciardello al microfono della presentatrice Manuela Puglisi ha rilasciato una piccola intervista Adrian Ricchiuti:

    “Ho sentito le dichiarazioni del presidente. Ha ragione su tutto, come sempre. Siamo sereni. Questa è una stagione da incorniciare ma sappiamo anche di poter sempre migliorare. Rispetto al passato, ad esempio, abbiamo preso maggior sicurezza. Il punto di forza di questa società resta la programmazione. Non so se arriveremo in Europa, ma che ce la giocheremo fino alla fine è sicuro. Ci crediamo, forse dopo le ultime prestazioni il pubblico ci crede un po’ meno ma penso che il calendario sia a nostro favore.

    “La mia speranza per il derby è fare 2 goal, ma mi sa che sarà difficile, l’età avanza. Spero di arrivare al derby e di fare una grande partita. Il derby è derby. Parlerò con i miei compagni per dedicare il derby ad Agata. Ho fatto una cosa perché mi sentivo di farlo sia quando Agata era in coma, e se stasera sono qui un motivo c’è.

    “Sono gli ultimi anni di calcio, ho sempre preso questo sport come una passione, i giovani devono capire che il calcio è allegria gioia. I momenti belli finiscono se andrò via ringrazierò tutti ed è importante che abbia lasciato qualcosa alla gente. :sciarpa:

  66. Ip Address: 88.66.6.67

    Chiarezza :salve: Giorgio :salve: Angelo :salve: Mario :salve: Mongibello :salve: Joe :salve: Beppe :salve: Salvatore :salve: Saretto :salve: mi hai dimostrato col tuo post che sei una persona sensibile e inteligente
    che a capito perfettamente il mio stato d’animo niente da dire ti sei guadagnato il mio rispetto incondizionatamente e sono veramente contento una volta ogni tanto uno che mi capisce lo incontro e fa anche bene alla salute grazie
    poi scusate il ritardo ma mi assoccio anch’io al benvenuto a Marco :salve:
    piú siamo meglio è
    un saluto a tutti anche a quelli che non scrivono da molto tempo
    tipo Dirsellanonvestumancu……. Beppe il nonno Beppe78 e altri di cui adesso mi sfugge il nome

  67. Ip Address: 80.116.28.66

    ciao lux : un cordiale abbraccio :salve: :

  68. Ip Address: 95.245.11.89

    Un saluto frettoloso a Lux!!!! :salve:
    Devo preparare la cena al nipotino, managgi 😳 :piangere: 😐 🙁 a!!! :catania: :catania: :catania:

  69. Ip Address: 151.54.138.51

    Buonasera a tutti …

    Il Catania ha finora disputato un campionato eccezionale e nessuno può mettere in dubbio l’impegno che i ragazzi hanno messo in campo nelle ultime due partite giocate.
    Ancora nulla è precluso visto che mancano sette partite alla fine, ci sono tanti scontri diretti e le distanze numeriche si possono accorciare notevolmente.
    E’ anche vero che il Catania Domenica a Verona non può permettersi di sbagliare partita altrimenti addio sogni di gloria.
    Vada come vada, per come la vedo, io dobbiamo solo ringraziare i ragazzi per le grandi soddisfazioni che ad oggi hanno dato a tutti coloro che hanno il sangue di rossazzurro colorato…

    Un abbraccio a tutti i miei vecchi amici!

    FORZA CATANIA!

  70. Ip Address: 95.245.11.89

    Sogni colorati di rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  71. Ip Address: 72.226.121.41

    All’infuori di una punizione di Pirlo e di due tiri di Quagliarella,la juve non e’ esistita e i tedeschi hanno vinto con merito.Non c’e’ che dire ma il livello del nostro calcio per adesso e’ questo e bisogna aspettare tempi migliori.Penso a quando dominavamo la scena euriopea e il milan e la juve si disputavano la finalissima………Adesso e giustamente non abbiamo nessuna squadra tra le prime quattro.D’altra parte gli inglesi hanno fatto peggio di noi e quindi dobbiamo accettare il verdetto senza acuna recriminazione .Domani la lazio ; probabillmente sara’ eliminata e quindi il quadro sara’ completo…….SEMPRE FORZA CATANIA

  72. Ip Address: 80.116.28.66

    buon giorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro un caloroso saluto a catanista60 ciao giorgio qui modena e dintorni nebbia a tinchite buona giornata a tutti forza catania :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve:

  73. Ip Address: 95.245.224.38

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo e Salvatore (il Bayern ha giocato meglio). :ciao: :ciao: :ciao:
    Angelo, qui Napoli e dintorni cielo azzurro e sole splendente, temperatura buona.

    Ho visto il secondo tempo della giuve, niente da fare per loro. I tedeschi sono troppo forti, hanno un gioco ficcante e giocatori molto forti fisicamente.

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  74. Ip Address: 80.116.28.66

    Firenze amara Dossier del Milan in difesa di Mario (Il Corriere della Sera)

    Testimoni e filmati: così Balotelli spera nello sconto

    “Lo stop di 3 turni ha scatenato la controffensiva dei rossoneri Il giocatore voleva denunciare il clima razzista in diretta tv

    “Con una nuova cresta ossigenata Mario Balotelli ha celebrato la sentenza del giudice sportivo Gianpaolo Tosel, che gli ha inflitto tre giornate di squalifica per le espressioni ingiuriose rivolte all’arbitro di porta Doveri al termine della tormentata gara con la Fiorentina. Da ieri l’avvocato del Milan Leandro Cantamessa è al lavoro per preparare il ricorso da presentare entro il prossimo martedì. All’attaccante, oltre alla celeberrima domanda provocatoria rivolta a Doveri («C…o guardi?», ripetuta tre volte), viene attribuito un insulto che il giocatore nega di aver pronunciato (ovvero «cretino»). Il legale della società di via Turati ha chiesto conferma di ciò a due testimoni presenti sul terreno del Franchi domenica pomeriggio. Ovvero a Luca Tommasini, giornalista di Sky, a bordocampo in attesa delle interviste di rito, e a Emiliano Viviano, il portiere viola con cui Supermario ha avuto un vivace battibecco a fine partita. Entrambi i testimoni hanno smentito di aver sentito l’insulto in questione ma entrambi si sono astenuti dal produrre una memoria scritta a difesa di Balotelli. Su quale argomento, dunque, farà leva il club rossonero per chiedere in secondo grado una riduzione di pena? I fatti di razzismo verificatisi a Firenze e, più in generale, il clima ostile creatosi allo stadio avranno un ruolo centrale nel ricorso che Cantamessa sta preparando. Mario Balotelli è parso scosso dai «buuu» ricevuti (e per i quali lo stesso Tosel ha comminato 20 mila euro di multa alla Fiorentina «per avere i suoi sostenitori, al 19’ e al 21’ del secondo tempo, indirizzato a due calciatori della squadra avversaria grida costituenti espressione di discriminazione razziale »). Ci sono i filmati televisivi a testimoniare il disagio del giocatore che, dopo gli ululati della curva Fiesole, ha fatto un cenno a Tagliavento con l’indice all’orecchio destro come a dire: «Li hai sentiti?». E poi con le mani avrebbe mimato un gesto di fuga.

  75. Ip Address: 80.116.28.66

    Lucic: “Piace a Parma e Catania (Tuttomercatoweb)

    “Parma e Catania sono interessati al giocatore, ma al momento la richiesta dell’Hajduk Spalato di 700mila euro ha un po’ frenato la trattativa”. E’ il pensiero di Eupremio Carruezzo, agente Fifa che – ai microfoni di Tuttomercatoweb.com – ha fatto il punto sul futuro di Luka Lucic, esterno di difesa classe ’95. “E’ uno dei migliori ’95 che ci sono in Croazia – prosegue -. Recentemente ha partecipato al torneo Wojtyla mettendosi in luce come uno dei migliori giocatori della competizione. E’ un esterno sinistro moderno. Bravo in copertura, ma con un’ottima tecnica di base che lo rende pericoloso anche in fase di spinta. Inoltre, è dotato di un’ottima struttura fisica”. Quanto chiede l’Hajduk? “Vuole 700mila euro per il cartellino. Parma e Catania ritengono l’offerta troppo alta. A maggio ci sarà un nuovo incontro col club croato e vedremo se ci sarà la possibilità di abbassare la richiesta”.

    Calciomercato Milan: Per Lodi ritorno di fiamma (Sport e Vai)

    Sì ai giovani da prendere sul calciomercato ma niente estremismi per il Milan, che non intende precludersi altre piste solo per ragioni anagrafiche. Assieme ai baby da far crescere qualche chioccia serve sempre e considerando che alcuni senatori lasceranno la squadra a fine stagione (da Ambrosini e Flamini) l’esigenza di prelevare qualche giocatore più esperto esiste, specie poi in un ruolo – come quello del centrocampista – dove la gioventù può essere anche un handicap. Parallelamente alla promozione in prima squadra per il baby Cristante, dunque, i rossoneri si stanno muovendo per un regista già pronto e si registra in questi giorni un ritorno di fiamma per Ciccio Lodi. Il play del Catania si sente pronto per il salto in una grande squadra, anche se non ha l’ansia di voler lasciare l’isola. Aspetta senza fretta che Pulvirenti decida del suo futuro, a Catania sta bene ma sa anche che questo potrebbe essere l’ultimo treno su cui salire al volo per una big. Il Milan l’aveva seguito già a gennaio ma il patron etneo non ha voluto mollare nessuno dei suoi gioielli, anche l’Inter era sul calciatore ma non c’è stato verso di convincere il Catania. Le cose sono destinate a cambiare in estate: Lodi ha superato i 30 anni ed il prezzo del suo cartellino è più che abbordabile, Galliani ha già fissato un appuntamento con il suo procuratore, Alessandro Moggi, per gli inizi di maggio. Solidissimo il rapporto con la rinnovata Gea: della scuderia di Moggi jr ci sono già Zaccardo e Nocerino in rossonero, privilegiata la pista per arrivare anche a Lodi. Il giocatore piace anche al Napoli ma l’interesse del club partenopeo è di recente sfumato, Mazzarri chiede un’altra tipologia di giocatore per il centrocampo e per il Milan c’è il via libera definitivo. Se Lodi lascerà Catania sarà solo per il Milan ed appare improbabile che Pulvirenti possa precludere al giocatore la grande chance di misurarsi su palcoscenici più ambiziosi.

    Commenti tutto il resto e noia solo catania :catania: :sciarpa: :catania: :ciao:

  76. Ip Address: 80.116.28.66

    LA TECNOLOGIA O IL SISTEMA UMANO? RISCHIAMOUNOSPORTADUEVELOCITÀ (La Gazzetta dello Sport)

    “Domandarsi oggi se sia meglio la tecnologia sul gol fantasma o gli arbitri di porta è un po’ una mistificazione. Quale folle sarebbe contro una bacchetta magica in grado di svelare gol, fuorigioco, rigori, simulazioni sempre più frequenti? Eppure questa magia non è ancora stata inventata. Non esiste. Abbiamo però due sistemi, uno umano l’altro elettronico, sui quali si sta svolgendo una battaglia politica che dimentica il vero obiettivo: aiutare il calcio. Il sistema «umano» e più convenzionale sono gli arbitri di Platini. La loro introduzione è in sé straordinaria: avendo gli occhi fissi su quel che accade nei sedici metri – e non soltanto sulla linea di porta – questi aiutanti dovrebbero consentire ai guardalinee di concentrarsi totalmente sui fuorigioco (e agli arbitri di valutare con più «paracadute»). Dietro le istituzioni, però, ci sono gli uomini. E nella stagione in corso, per la verità, questi uomini non sempre hanno convinto. Poco coraggio? Diottrie? Di sicuro non hanno spiegazione alcuni episodi accaduti sotto i loro occhi e bellamente ignorati. Ma poi la domanda è: ignorati davvero? Il regolamento impedisce loro di gesticolare: possono solo parlare con l’arbitro. E se fosse l’arbitro a contraddire una loro segnalazione? Ah, saperlo.

  77. Ip Address: 79.51.220.253

    Buongiorno a tutti gli amici :catania: :catania: :salve: :sciarpa: :salve: :ciao:

    In questa settimana ho postato poco,però,ho letto quasi tutta questa pagina,c’è tanta di quella “carne al fuoco” che mi ci vorrebbe un bel pò di tempo per disquisire su tutto.

    Allora,per prima cosa,devo porgere un caloroso saluto :salve: :salve: :ciao: :ciao: 😉 😉 a tutti gli amici che hanno sempre un pensiero per tutti e spesso citando anche i nomi.

    Poi,non mi è sfuggiata,come penso a nessuno leggendo i post,l’ultima diatriba fra Tino e Vittorio,con riflesso Marco e Angelo.

    Voglio rivolgermi a Tino,ma con modestia e senza nessuna intenzione processuale o pregiudizio.

    Tino,come io,Vittorio e Lux,in certe occasioni abbiamo evidenziato,in passato anche noi abbiamo avuto dei diverbi e anche con toni accesi,poi con il tempo,conoscendoci meglio,anche se parliamo sempre in modo virtuale,forse abbiamo cominciato ad comprendere le diverse personalità,sopratutto,perchè nessuno di noi si è mai sentito superiore,o inferiore agli altri,non abbiamo mai,seppur accennando qualche passaggio,cercato di vantarsi di quello che abbiamo fatto,o stiamo facendo.

    Quà,prevalentemente si parla di calcio e,da quello che ho potuto comprendere,chi più e chi meno,abbiamo un passato calcistico,magari con carriere diverse e di diverso prestigio,ma anche chi non ha lo stesso “curriculum calcistico”,cioè da semplice tifoso,non è detto che non abbia le stesse qualità,se non superiori di chi ha fatto calcio per parlarne dettagliatamente,perciò,in sintesi,siamo tutti uguali.

    Per quanto mi riguarda,nel citare Vittorio e Lux,posso dire per Vittorio,che nel tempo,ho sempre più apprezzato la sua coerenza,a prescindere se condivido o meno una sua analisi calcistica,apprezzo anche le sue analisi tattiche,perchè,nella maggior parte dei casi,sono condivisibili da parte mia e quando non lo sono,almeno sò che ci si può confrontare.

    Per quanto riguarda Lux,ho capito( sempre per quel poco che posso esprimermi ) che è una persona verace,non è ipocrita e non ha peli sulla lingua e sa riconoscere se fa qualche errore,perciò,non c’è che da apprezzare.

    Tino,poi ho conosciuto di presenza me frati Mario Catanista,persona eccezionale,come altrettanto Ben,persona educata gentile e confidenziale,con mbare Angelo(persona che apprezzo molto) ci sentiamo quasi tutte le domeniche telefonicamente con molto piacere e poi Giorgio,che seppur conosco solo dalla foto,si presenta da solo con la sua signorilità.

    Non posso dire molto di altri,perchè ho avuto poco tempo di dialogo,ma metto per scontato che sono persone per bene.

    A questo punto ti starai chiedendo se ti ho escluso da tutto il questo,ti dico di no,perchè penso che anche tu sei una persona per bene,però,permettimi con molta umiltà che, forse ti sei fatto prendere un pò la mano dalle tue conoscenze,o preparazione,dando l’impressione di “spocchioso” e del so tutto io,anche il tuo nick non ti ha aiutato molto a mio avviso.

    Tino,chiudo facendo una premessa,non ti sto volendo insegnare niente,ti ho solo voluto raccontare un piccolo specchiato di quello che è stata la mia esperienza in questo sito e le mie impressioni.

    Spero di non essere stato offensivo e mando un caloro saluto a tutti. :salve: :salve: :ciao: :ciao:

  78. Ip Address: 80.116.28.66

    Per vincere a Verona bisogna essere “grandi”
    Curiosità e statistiche di Chievo-Catania: Gli etnei non hanno mai battuto i clivensi in casa. Attenzione a Pellissier e soprattutto agli interventi in area di rigore. I veronesi hanno perso solo quattro gare interne, tutte contro le squadre che occupano le zone nobili della classifica. La sfida del Bentegodi è sempre finita con goal da ambo le parti. Lodi ha già punito Puggioni due volte..

  79. Ip Address: 80.116.28.66

    Almiron
    Il Chievo è la squadra contro la quale Sergio Almiron ha segnato di più in assoluto, ben 5 reti, 4 con la maglia del Catania, 1 con quella del Bari. Il mediano argentino è andato a segno negli ultimi tre precedenti contro il Chievo e nella sfida d’andata ha messo a segno la doppietta decisiva per l’1-2 finale.

    Precedenti Chievo
    I precedenti tra Catania e Chievo Verona si limitano agli ultimi anni di serie A trascorsi da entrambe le compagini, nessuna sfida in serie B né in Coppa Italia.

    Tabù
    Il Bentegodi, sponda Chievo, è tabù per i rossazzurri che non sono mai riusciti ad espugnarlo in nessuno dei cinque incontri giocati finora. Solo due i risultati positivi, ottenuti consecutivamente nella stagione 2008/2009 e 2009/2010, due pareggi per 1-1.

    Goal
    Il Catania è sempre andato a segno nello stadio del Verona. Almeno una rete, massimo due. Ma ha anche e sempre subito almeno una rete, massimo tre. In totale sono 6 le reti messe a segno, 9 quelle subite.

    Di misura
    Il Chievo ha vinto tre gare contro il Catania al Berntegodi, tutte di misura, quindi con non più di una rete di scarto.

    Ricorrenti
    Abbastanza ricorrenti i risultati maturati al Bentegodi tra Catania e Chievo. Due volte 1-1, due volte 2-1 una volta (scorso anno) 3-2.

    Astinenza
    Il Catania non fa risultato al Bentedogi dalla stagione 2009/2010. Terminò 1-1, alla rete di Pellissier replicò Maxi Lopez su rigore.

    Lo scorso anno
    La sfida del Bentegodi fu condizionata dall’espulsione comminata a Spolli al 18° minuto.

    Pellissier
    Nelle ultime tre sfide al Bentegodi, Sergio Pellissier è sempre andato a segno: 4 reti, due rigore, doppietta nell’ultimo precedente. Marcature che salgono a cinque, quattro rigori, contando il primo precedente datato Gennaio 2007.

    Vantaggio
    Due volte il Catania si è trovato in vantaggio al Bentegodi, gare finite con una sconfitta ed un pareggio. Dal febbraio del 2009 il Catania non è mai più riuscito ad andare in vantaggio al Bentegodi.

    Paloschi
    Alberto Paloschi ha messo a segno quattro reti al Catania in 6 precedenti. Due con la maglia del Milan in Coppa Italia (segnando la sua prima rete in questa competizione), uno con la maglia del Chievo e del Parma in campionato.

    Puggioni
    Rispetto alla gara d’andata, in porta, nel Chievo Verona, non ci sarà Stefano Sorrentino ma Christian Puggioni, classe 1981: 11 partite giocate in stagione, 3 a rete inviolata, 15 reti subite. Sono due i precedenti col Catania, entrambi da portiere della Reggina. Sempre a segno contro di lui i rossazzurri: tre reti.

    Lodi vs Puggioni
    Francesco Lodi ha già battuto Christian Puggioni, due volte, entrambe su rigore, entrambe con la maglia dell’Empoli. Anche in quell’occasione Puggioni difendeva la porta della Reggina (serie B). Ultima rete del numero 10 etneo al portiere gialloblù il 10/10/10.

    Marcatori
    Sono tre i giocatori nella rosa del Catania ad aver segnato a Puggioni: Lodi, già detto, ed inoltre Capuano e Potenza, entrambi a segno nel 2-0 della stagione 2008/09.

    Ultimo
    L’ultimo successo del Catania a Verona risale al 28 Novembre 2005, gli etnei che sarebbero stati promossi in serie A, batterono gli scaligeri per 1-2 con doppietta di Spinesi. Rimontando così lo svantaggio siglato da Adailton nel primo tempo.

    Chievo matematica salvezza
    Negli ultimi anni questi sono stati i punteggi della terzultima classificata, dalla scorsa stagione: Lecce 36, Sampdoria 36, Atalanta 35, Torino 34, Empoli 36, Chievo 39, Messina 31, 2004/05 Parma 42.

    L’anno scorso
    Il Chievo, alla 31^ giornata dello scorso anno deteneva 42 punti, uno meno del Catania. In questa stagione ne ha conquistati 35, 7 in meno e si trova otto posizioni di classifica più in basso, quartultimo. Con 11 punti di distacco dal Catania.

    Catania per il 5° Posto
    Negli ultimi anni questi sono stati i punteggi della quinta classificata; dalla scorsa stagione: Napoli 61, Lazio 66, Palermo 65, Fiorentina 68, Sampdoria 60, Fiorentina 58, Palermo 52, 2004/05 Sampdoria 61.

    L’anno scorso
    La scorsa stagione, alla 31^giornata il Catania deteneva 43 punti (3 meno della corrente stagione), il quinto posto era occupato dal Napoli a a quota 48 punti (3 in meno di quelli in dote alla Lazio). I partenopei chiusero al 5° posto con 61punti.

    Bunker
    In casa il Chievo Verona ha concesso 9 risultati utili alle formazioni ospiti: 5 pareggi, 4 sconfitte. 6 le vittorie interne nel corso dell’intera stagione. I clivensi hanno perso solo contro Lazio, Inter, Milan e Juventus.

    Reti
    I clivensi in casa hanno segnato 17 reti in 15 gare. In tre sole gare interne non sono riusciti ad andare a segno: due sconfitte ed un pareggio. Il Chievo non ha mai segnato più di due reti a partita in gare interne. Cinque volte il Chievo ha segnato due reti interne, 4 vittorie ed un pareggio. Le altre due vittorie sono arrivate sull’1-0.

    Ultime cinque
    Nelle ultime cinque gare casalinghe, il Chievo Verona ha vinto una volta (contro il Napoli) perso due e pareggiato altrettante volte.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve:

  80. Ip Address: 80.116.28.66

    MASCALUCIA (CT) – Quattro reti in settanta minuti di gioco. L’ormai consueta sgambata settimanale contro la Primavera ha impegnato quest’oggi i giocatori di Maran, schierati a rotazione contro i giovani rossazzurri. A rete Castro, doppietta, Legrottaglie e Bergessio. Nessuna nuova sulle condizioni di Sciacca, Almiron, Terracciano e Ricchiuti; ad oggi indisponibili. Venerdì allenamento pomeridiano a porte chiuse. :catania: :sciarpa: :catania: :sciarpa: :salve:

  81. Ip Address: 80.116.28.66

    CARRIERA Lucas Nahuel Castro nasce a La Plata, in Argentina, il 9 aprile del 1989. Comincia la sua carriera da calciatore nel 2003 tra le fila del Club de Gimnasia y Esgrima La Plata dove disputerà tutte le categorie giovanili fino ad approdare in prima squadra. Con la maglia del “lobo” fa il suo esordio in campionato, sotto la guida di Leonardo Carol Madelón, appena quattro giorni dopo il suo ventesimo compleanno: contro il River Plate nel match conclusosi col 2-2 finale. In quella stagione, ottiene appena due presenze, ma è dall’anno successivo che inizia ad esplodere il talento di Castro in maglia biancoblù. La sua prima rete in “Primera División” è datata 10 ottobre 2009: contro il Club Atlético Rosario Central, l’argentino va in rete di testa per il gol del momentaneo vantaggio per il Gimnasia nel match conclusosi sull’1-1. Dopo tre anni di costante crescita con 68 presenze totali e 6 reti all’attivo si trasferisce nel luglio del 2011 dal Club de Gimnasia y Esgrima La Plata, retrocesso in “Primera B Nacional”, al Racing Club de Avellaneda di mister Simeone. Sempre nel 2011 riceve pure la prima chiamata in nazionale da parte del c.t. Alejandro Sabella che lo convoca per l’amichevole contro il Brasile. Castro debutterà in “Primera División” con la nuova maglia del Racing de Avellaneda contro il Tigre: realizzando la sua prima rete con la maglia de “L’Academica” contro il Godoy Cruz. Coi biancocelesti realizzerà pure la prima tripletta personale il 10 marzo 2012 nel match contro il CA All Boys Buenos Aires conclusosi appunto per 3-0. Nella sola stagione giocata con la maglia del Racing Club de Avellaneda totalizza 27 presenze con 6 reti all’attivo. Le ottime prestazioni di Lucas Castro impreziosiscono i desideri dei tanti osservatori che fanno la spola tra Europa e Argentina per ammirare il giovane talento. Il 20 luglio 2012 viene reso ufficiale il suo passaggio al Catania: con la squadra etnea che batte la concorrenza e chiude l’affare intorno ai 2 milioni di euro. Fa il suo esordio in maglia rossazzurra, sotto la guida di Rolando Maran, alla prima giornata contro la Roma nel match dello stadio “Olimpico” conclusosi per 2-2. La prima rete con la squadra etnea arriverà qualche giornata dopo grazie alla marcatura messa a segno contro l’Udinese per il momentaneo 1-1: nella partita conclusasi sul 2-2 allo stadio “Friuli”. Nonostante i pochi mesi passati dal trasferimento in Europa, Lucas Castro dimostra grande facilità di ambientamento confermando di avere le doti necessarie per diventare un vero e proprio campione di livello internazionale.

    CARATTERISTICHE Alto 182 cm per 78Kg, Luca Castro è il classico “funambolo” che con le sue serpentine e giocate incanta qualsiasi tipo di pubblico. Agile nei movimenti, salta l’uomo con facilità dando il via a facili ripartenze e creando superiorità numerica nella metà campo avversaria. Dotato di tecnica sopraffina è abile anche nei colpi di testa grazie alla potenza nello stacco e alla sua caratteristica di prendere in controtempo i difensori avversari. Ancora poco cattivo in area di rigore è un ottimo uomo assist grazie alla sua buona visione di gioco. Alle volte si rivela troppo altruista sprecando ottimi palloni che andrebbero gettati in rete. In Argentina è stato soprannominato “El pata”.

  82. Ip Address: 95.245.224.38

    Buonasera raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo (oggi notizie a go-go!!! 😆 ) e Peppe!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  83. Ip Address: 87.10.155.182

    Velocissimo saluto e buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  84. Ip Address: 80.116.28.66

    buon giorno a tutti presenti e assenti fratelli dal cuore :catania: qui modena e dintorni finalmente oggi ce il sole ciao giorgio buon proseguo di giornata forza catania :sciarpa: :catania: :catania: :sciarpa: :salve:

  85. Ip Address: 80.116.28.66

    A tu per tu con Leo Rodriguez (Tuttomercatoweb)

    “Missione italiana. Leo Rodriguez martedì arriva in Italia. La prima tappa sarà Catania, poi avrà modo di incontrare i suoi assistiti in giro tra Atalanta, Siena e Juventus. Nome caldo del prossimo mercato è sicuramente Alejandro Gomez, l’attaccante del Catania pronto al salto di qualità. “Vero, arrivo martedì. Ci sono momenti in cui si arriva a certi livelli e quindi bisogna parlare, Alejandro è pronto per fare il salto di qualità. Anche se a Catania sta benissimo”, dice l’agente a TuttoMercatoWeb. Dunque, addio in vista. “Il Catania sa che le grandi chiederanno il Papu, ci comporteremo bene. Andrò in Sicilia, parlerò con Gasparin e con Pulvirenti. E anche con il ragazzo, che saluterò come farò anche con gli altri miei assistiti”

    Catania, a breve si decide il futuro di Barisic: i dettagli (Tuttomercatoweb)

    “E’ fissato per il 15 maggio il termine ultimo a favore del Catania per il riscatto di Maks Barisic, giovane attaccante sloveno classe 1995 che il club etneo ha prelevato la scorsa estate in prestito con diritto di riscatto dal Luka Koper. Secondo quanto appreso dalla redazione di Tuttomercatoweb.com fra le parti sarebbe già stata fissata anche la cifra per il riscatto completo del giocatore che si attesta sui 250mila euro. Barisic (18), titolare nella promettentissima Primavera del Catania, ha già attirato su di se le attenzioni di numerosi club italiani e internazionali.

    Commenti tutto il resto e noia solo catania :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve:

  86. Ip Address: 80.116.28.66

    e siccome qua il clima e volubile il sole sene gia andato “”Siamo a 5 lunghezze dal quinto posto e ci sono ancora tanti punti in palio: crediamo nella qualificazione alla prossima Europa League”. Marco Biagianti analizza così il momento del Catania ancora in corsa per il prestigioso traguardo. “La squadra è d’accordo in tutto con il presidente – prosegue il numero 27 degli etnei – i fischi possono arrivare e noi li abbiamo sempre accettati ma adesso serve il sostegno per continuare a sperare. Non lasceremo nulla d’intentato, per la maglia: non c’è soltanto il derby, avremo anche altre sei gare che rappresenteranno altrettante opportunità per cercare vittorie pesanti”. Biagianti si proietta alla prossima sfida in campionato: “Domenica – dice – sfideremo il Chievo: sarà una partita molto difficile contro un avversario che non è ancora salvo, dovremo dare tutto ciò che abbiamo. Così come è stato fatto sempre, a prescindere dai risultati, e noi – continua – sappiamo che i nostri tifosi apprezzano”. :catania: :sciarpa: :salve:

  87. Ip Address: 88.53.188.210

    Buongiorno a tutti gli amici :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :ciao:
    Ciao mbare Angelo 😉 :salve: :ciao: ciao Giorgio,anch’io solo per un saluto veloce.
    Mbare Angelo,noi comunque ci sentiremo domenica 😉 😉 :ciao: :ciao:

  88. Ip Address: 80.116.28.66

    Europa: Il calendario delle pretendenti, Catania puoi approfittarne!
    Ultime sette partite di campionato. Il Catania rilancia la corsa europea, ed il calendario giustifica quanto nelle intenzioni del presidente. Col vantaggio negli scontri diretti su Udinese, Lazio e Roma, gli etnei sanno di dover correre ma di esser ancora formalmente in corsa. Ma basta passi falsi, bisogna sfruttare il calendario delle avversarie per recuperare punti e…

  89. Ip Address: 80.116.28.66

    Dopo aver perso svariate occasioni per racimolare punti importanti in chiave europea, vedi in casa con l’Inter e il Cagliari e in trasferta con la Lazio e la Juventus, il discorso del presidente Pulvirenti in sala stampa rilancia, moralmente, quel che la classifica non ha mai precluso: la corsa all’Europa. Anche grazie ai passi falsi delle altre pretendenti, i rossazzurri restano in corsa ed hanno ora a disposizione 7 giornate per poter provare a recuperare 7 punti alla Fiorentina, o 5 punti sulla Lazio.

    Analizziamo quindi il calendario delle squadre immischiate in questa lotta:

    Udinese 45: PARMA – Lazio – CAGLIARI – Sampdoria – PALERMO – Atalanta – INTER: I Friulani partono con il maggior distacco dal gruppo e dovranno vedersela con la Lazio e l’Inter. Per quanto riguarda gli scontri diretti e il Palermo per quanto riguarda le squadre agguerrite in cerca della salvezza. Le partite dei bianconeri hanno un coefficiente abbastanza alto di difficolta’ ed e’ da considerarsi mediocre come calendario.

    Catania 46: CHIEVO – Palermo – MILAN – Siena – SAMPDORIA – Pescara – TORINO: I rossazzurri giocheranno un solo scontro diretto contro il Milan, per il resto delle partite che rimangono alla fine del campionato, avranno il derby da giocare in casa col Palermo e poi sempre fra le mura amiche un Siena che non vorra’ arrendersi al fatto di dover lottare per la salvezza con squadre del rango di Palermo e Genoa. Le restanti partite opporranno il Catania a squadre sulla carta già salve, dove la principale avversità potrebbe essere sottovalutare il tenore agonisti degli avversari. Da tenere in considerazione il favore degli scontri diretti su Udinese, Roma e Lazio. A sfavore quelli contro Fiorentina ed Inter.

    Roma 48: TORINO – Pescara – Siena – FIORENTINA – Chievo – MILAN – Napoli: La Roma non puo’ ritenersi piu’ fortunata dell’ Udinese perche’ dovra’ affrontare tre scontri diretti nelle ultime 4 giornate e un match contro la pericolante Siena e l’ormai quasi retrocesso Pescara.

    Inter 50: CAGLIARI – Parma – PALERMO – NAPOLI – Lazio – GENOA – Udinese: La sorte sembra avercela con L’]Inter che dopo aver perso Palacio e Cassano per infortunio dovra’ terminare il suo campionato con delle partite molto complicate, difatti nelle ultime 5 giornate affrontera’ Palermo e Genoa che saranno in lotta tra di loro per la permanenza in A, e anche tre scontri diretti contro Napoli, Lazio e Udinese. Il destino è nelle mani di Stramaccioni, compreso lo stesso destino del tecnico nerazzurro.

    Lazio 51: Juventus – UDINESE – PARMA – Bologna – INTER – Sampdoria – CAGLIARI: I biancocelesti che attualmente occupano l’ ultima piazza a disposizione per la qualificazione europea, avranno da sormontare la Juventus e da giocarsi due scontri diretti. Le altre partite saranno contro squadre che non avranno niente da chiedere al campionato, ma non per questo partiranno battute. Attenzione particolare alla Sampdoria, che in casa della Roma giocò uno scherzetto niente male anni fa.

    Fiorentina 52: ATALANTA – Torino – SAMPDORIA – Roma – SIENA – Palermo – PESCARA: Il calendario piu’ semplice sembra a favore della Fiorentina, che giochera’ il suo unico scontro diretto in casa con la Roma e poi giocarsi le ultime tre giornate contro le ultime della classe che potranno già veder segnato il proprio destino. Gare sulle carta facili, ma le pretendenti alla salvezza hanno sempre regalato sorprese in coda alla stagione.

    Il campionato per la zona europea e’ ancora molto aperto tanto che dal nono al quarto posto ci sono solo 7 punti di distacco che in sette giornate ancora da giocare non sono molti e quindi ci sara’ da divertirsi e anche da trepidare, ogni vittoria, pareggio, sconfitta potrebbe rivelarsi determinante per la propria squadra ed anche per le altre pretendenti. E in base ai tanti scontri diretti ancora da giocare il Catania e’ ancore decisamente dentro.

    *in Maiuscolo le trasferte, in minuscolo le partita casalinghe.

    :catania: :catania: :catania: :salve:

  90. Ip Address: 80.116.28.66

    CATANIA – Saranno 600 i tagliandi concessi alla tifoseria palermitana per assistere al derby col Catania. Lo stesso numero concesso dal Palermo per la gara d’andata. Di seguito le prescrizioni per la vendita.

    PRESCRIZIONI
    -Accesso dei tifosi ospiti, possessori di Tessera del Tifoso, esclusivamente nel settore loro riservato, per un numero complessivo non superiore a 600.
    -Divieto di vendita d’ingresso per tutti i settori dello stadio A.Massimino ai residenti e/o nati nella provincia di Palermo.
    -Chiusura della vendita dei tagliandi, per tutti i settori, alle ore 19 di sabato 20 aprile.
    -Incedibilità del titolo.
    -Divieto di vendita tramite circuiti telematici.

  91. Ip Address: 82.53.43.17

    A tutti un buon pomeriggio
    PER PEPPE
    Carissimo Peppe scusami se non ti ho risposto subito ma per impegni di lavoro da quattro giorni non mi collego al sito, e oggi sarebbe stato il quinto se un amico che gode della mia stima incondizionata non mi avesse avvisato del tuo post n. 77 che mi riguarda.
    Ho corso il rischio di fare la figura del maleducato, per fortuna l’ho evitata.
    Caro Peppe ho letto con molta attenzione ciò che scrivi e sono pienamente d’accordo con te quando dici che il mio nick non mi ha aiutato, ma l’equivoco di fondo sta nel fatto di non aver letto il perchè lo utilizzo, il come e il quando era nato.
    Eppure, durante questi anni l’ho spiegato più volte, l’ultima nel post n.32.
    Bastava leggere un qualsiasi articolo degli oltre cento che ho inviato con molto amore (anche nei giorni in cui mio padre stava per morire) per non avere nessun dubbio sul mio essere catanese fino al midollo e supertifoso del Catania.
    Eppure, sono stato accusato di non conoscere Catania e ho ricevuto pesanti insulti.
    Mi ha fatto veramente male leggere che avevo tradito la fiducia di qualcuno.
    Proprio perchè non sono mai stato spocchioso mi sono sottoposto all’umiliazione di dover mostrare a Mario la mia carta d’identità che conferma i miei natali e di mostrare una fotocopia con la quale non potevano esserci dubbi sulla ricerca sociologica che avevo effettuato.
    Arrivato a quel punto mi aspettavo delle scuse.Non sono arrivate.
    Ma proprio perchè spocchioso non lo sono mai stato ho continuato a salutare tutti con molta cordialità, fino a quando in un post ho appreso che uno dei nostri amici non gradiva il mio saluto e mi ammoniva a non salutarlo più.
    Nonostante ciò ho continato ad andare avanti inviando altri post agli altri amici.
    Caro Peppe tutti i miei articoli sono in archivio e sono facilmente consultabili.
    Ho scritto decine di volte ciò che penso:1) Se tutti sapessero le stesse cose l’umanità non progredirebbe mai, invece la crescita culturale avviene attraverso lo scambio in cui tutti apprendiamo da tutti.
    2) nessuno di noi è depositario di verità.
    Nei miei articolo ho scritto sempre: ” a mio avviso”, “secondo me”, “secondo il mio parere”.
    Ho smresso di scrivere perchè mi è venuto il serio dubbio che venivano letti male e in fretta.
    Credimi, io non ho mai avuto nessuna diatriba con nessuno. Talvolta mi sono difeso da accuse che ho ritenuto ingiuste.
    Per mio carattere non provo acredine per nessuno.
    Ora se alcuni miei amici non sono tifosi del Catania o alcuni tifosi del Catania non sono miei amici mi posso rammaricare, ma non provo una crisi esistenziale.
    Non possono obbligare nessuno.
    Riguardo la risposta data a Marco in me non c’era nessuna prosopopea nè riferimento occulto.
    Se, per esempio, uno ti parla in Russo e tu conosci la lingua gli rispondi in Russo.
    Se il nostro amico Marco mi fa un riferimento filosofico (che non condivido) dimostrando di conoscere la materia è giusto che io gli risponda…in Russo per farmi capire meglio e spiegargli il perchè non lo condivido.
    Comunque, caro Peppe, non importa.
    Tu mi parli dei frequentatori del sito e io non ho nessun motivo per mettere in dubbio le tue parole.
    Il semplice fatto che hai trovato il coraggio di rivolgerti a me con lealtà e sincerità mi toglie ogni dubbio.
    Ti stimavo molto, ma dopo questo post ti stimo ancora di più perchè sei riuscito a parlarmi “con il cuore in mano”.
    Del resto anch’io conosco telefonicamente Ben e l’ho stimo molto, Ho conosciuto Mario, non conosco personalmente Giorgio, ma ” a pelle” nutro nei suoi confronti stima e affetto.
    Angelo mi sembra un carissimo ragazzo il quale, frequentandolo, diventerebbe sicuramente un ottimo amico.
    Ho avuto la fortuna di conoscere personalmente Saretto, con il quale mi sento spesso.
    Ho avuto la fortuna di comunicare con Salvatore e quando mi è possibile mi metto in contatto con lui. Con tanti altri visitaori non c’è mai stato attrito.
    Con qualcun altro , purtroppo, qualcosa non ha funzionato.
    Con questo mio lunghissimo post spero di averti chiarito definitivamente la mia posizione.
    Ti ringrazio per aver avuto il coraggio di parlarmi apertamente e ti saluto con molta cordialità.
    A tutti una buona serata.

  92. Ip Address: 72.226.121.41

    Se vogliamo trovare un qualcosa di positivo nella prossima partita con il Chievo,dobbiamo si constatare che a Verona non abbiamo mai vinto ma che anche a Parma non avevamo mai conseguito risultato pieno e che quindi e’ giunto forse il momento di sfatare la tradizione sfavorevole anche con la squadra di Pellissier.Ripeto che[ne ero convinto anche prima] il pari non servirebbe a niente e che quindi dobbiamo decisamente puntare alla conquista dei 3 punti.Non sottovaluto per niente il Chievo che sotto certi aspetti mi e’anche simpatico perche’ e’ una realta positiva nel nostro calcio ma domenica dobbiamo assolutamente sfornare la PRESTAZIONE….SEMPRE FORZA CATANIA

  93. Ip Address: 92.135.203.175

    Riguardo lo stile che problema c’è? Tutti noi abbiamo uno stile e non solo di scrittura.

  94. Ip Address: 88.66.60.98

    Certo che non voglio essere salutato da chi si permette senza il mio consenso
    di scrivere il mio nome e cognome
    il privato deve rimanere privato
    questa e mancanza di rispetto
    e il tuo ultimo post mi conferma le mie impressioni
    non sei affidabile
    ah , si , sai scrivere , ma niente di piú
    poi riguardo le offese mi lascio prendere la mano e mi scuso per questo
    ma tu non sei stato da meno e io ho avuto il garbo per rispetto del sito di lasciarti l’ultima parola
    perciò vedi di imparare il vero significato della parola umiltà e poi possiamo iniziare a
    comunicare
    peccato peró che sei iuventino

  95. Ip Address: 87.10.155.182

    Salve raga’!!!
    Managgia, ( Prof. ti ringrazio) facciamo che ognuno dica la sua sul sito e buonanotte ai suonatori.
    Io ancora non ho capito la diatribe ma mi adeguo, mi dispiace tanto vorrei che tutti andassimo d’accordo.

    Sogni rosso e azzurro a tutti (ho il piccolo piranha in giro) :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  96. Ip Address: 82.53.43.17

    Il privato deve rimanere privato hai ragione.
    Tu, però, il tuo nome e cognome l’avevi già detto, quindi non era un affare privato, alla stessa maniera di come io avevo detto di chiamarmi Tino la Vecchia.
    salutandoti per nome e cognome volevo solo farti capire che verso di te non avevo nessuna forma di rancore, si trattava di un modo per farti sentire più vicino.
    Non avevo nessuna intenzione di offenderti o mancarti di rispetto.
    Sulla mia affidabilità potresti anche cambiare opinione.
    Sei il primo che ti stai scusando delle offese, ma ti prego di capire il mio stato d’animo. sono stato accusato per una cosa che non esiste.
    In quanto ad essere juventino ti vorrei ancora una volta tranquillizzare: non sono non sono juventino, non lo sono mai stato, basta che vai a rileggere qualche mio articolo in archivio. Ti ho spiegato qual è stato il motivo della mia presenza in quel sito e se hai modo di parlare con Mario te ne darà conferma. Tutta la mia famiglia e tutta la famiglia di mia moglie ha una lunghissima tradizione di supertifosi del Catania.
    Scusami se mon risponderò ad altri immediati post ho un immediato impegno.
    Ho voluto rispnderti subito perchè per me i rapparti umani sono fondamentali.
    Ti vorrei dire che anche se una persona non conosce il tedesco esistono i traduttori similtanei. Ma ormai non ci penso più.
    Una buona serata a te e a tutti gli amici tifosi.
    Una buona serata a te e anche agli altri amici.

  97. Ip Address: 93.46.41.176

    Carusi siamo capaci di trovare l’umiltà e la maturità per metterci, come dice mbari Lux “una pietra sopra” ? Personalmente credo che andando avanti nel tempo avremo modo di conoscerci meglio nel temperamento, nel carattere, nei modi di fare che, in ogni caso, mi sembra che non sono assolutamente da ostacolo per una crescita comune del gruppo. Mi sono preso la briga di avvisare Tino dell’intervento di Beppe(che ho tanto apprezzato) perchè ho capito lo scopo costruttivo e nascondeva tra le righe, l’invito ad un necessario e costruttivo chiarimento.Credo che ognuno di noi, difronte a ben determinate situazioni, si trova a disagio e rimane sempre il dispiacere. “Carusi, semi ranni” e comu riceva me soggira “ogni lignu avi u so fumu” ed abbiamo, credo il comune piacere, e la necessità di conoscerci meglio. Un caro ed affettuoso saluto a tutti. E sempre :catania: :sciarpa:

  98. Ip Address: 93.46.41.176

    Scusate l’errore non “semi” ma “semu” :incavolato:

  99. Ip Address: 92.135.203.175

    egregio professore tino la vecchia,
    Il vostro difetto è in spagnolo o meglio sudamericano c’è una frase che si adatta perfettamente alla sua persona, cioè ” Sabelo todos” facile a tradurlo è poi c’è il traduttore simultaneo le verrà facile tradurlo, tanto è una questione di “stile” è non solo nella scrittura, poi non capisco perchè io le dovrei chiedere scusa, mai le ho detto infame Juventino, mai le ho detto cesso juventino mi sono solo limitato a riportare un suo giochetto statistico……….dove diciamo quantomeno la naifità è alquando sorprendente, come faccio uno scherzo è do NOME COGNOME E TELEFONO?
    Ora ha tutto avevo soprasseduto anche alla spocchiosa risposta a Marco “Vabbe’ lasciamo perdere” ma soprattutto allo stile, sappi egregio professore che non solo lei capisce l’italiano e soprattutto il politichese, già i professori sono abili nel politichese e so perfettamente che quella frase era diretta a me e me CUMPARI LUX, si Lux che lei quando parla di lui prima deve contare fino a cento.
    Ora facciamo che lei sia Bersani ed io Grillo, per favore lasci perdere con me non c-è dialogo e non si faccia più umiliare con le sue risposte, ma come io sono cosi….ETC ETC

  100. Ip Address: 88.66.60.98

    lo vedi che vuoi sempre l’ultima parola
    non riesco a scorgere toni concilianti
    la partenza e sempre buona il tragitto anche
    e solo alla fine ca ci ietti a bubba
    te lo detto e te lo ripeto
    l’umiltà non si compra al mercato

    io però sono disposto a tenderti una mano anche se mi rimangono dei dubbi
    e questo devo dirlo per onestá nei miei e nei tuoi riguardi

    n’salutu

  101. Ip Address: 88.66.60.98

    per evitare equivoci
    il post 100 e una risposta Tino

  102. Ip Address: 88.66.60.98

    Ciao Vittorio
    ti ringrazio per la stima Saro :salve:si mette tutto a posto
    penso il fatto di non conoscersi personalmente ma solo virtualmente a volte
    rende la comunicazione difficile
    ma nel caso di Tino veramente ci sono delle cose strane Vittorio ne ha fatto cenno nel post sopra e a me mi dispiace ma davvero mi viene difficile capire certi atteggiamenti e se devo dirla tutta mi da l’impressione una persona che si diverte a prenderci in giro
    e un
    altra cosa che mi lascia perplesso e il suo volere dimostrare facendo spiegazioni su spiegazioni che lui e tifoso del Catania che è un catanese e via di questo passo
    il catanese di carattere e diverso
    da noi si dice mezza parola C’habbasta invece in Tino vedo che col carattere del catanese in generale non si avvicina e no purtroppo no
    però può darsi benissimo che mi sbagli
    per questo nel mio post precedente gli tendo la mano
    e qui mi fermo

  103. Ip Address: 92.135.203.175

    Ciao Lux
    In giro? no li ti sbagli ma su tutto il resto hai ragione, non è male ha solo per me un difetto, è petulante è vuole sempre ragione, non è abituato a dialogo gli sembra che siamo suoi alunni è vuole sempre l’ultima parola, anche se poi dice che accetta il dialogo, vedi con molta delicatezza Beppe gli ha detto qualcosa , per me importante sul suo carattere, lui, come dici ti all(inizio dice si lo so… ma poi alla fine ritorna come prima, ma ora ti saluto, non so’ manco perchè sto scrivendo, ne approfitto per darti se leggerai , una buonanotte, e con questo mai più parlero’ di questa triste storia, tanto so’ cosa risponderà, ma Vittorio io cosa ho fatto…etc etc

  104. Ip Address: 87.17.18.39

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo azzurro con il sole e temperatura buona.
    Ciao Angelo, (ti rispondero’ su FB appena possibile), l’elenco della spesa e’ molto ridotta e piu’ in la’ mangeremo pane e acqua con il sale. :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  105. Ip Address: 80.116.28.66

    buon giorno a tutti presenti e assenti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio mi raccomando non spendere troppo buona spesa :incavolato: :sciarpa: :catania: :salve:

  106. Ip Address: 80.116.28.66

    Maran: “Catania e Chievo obiettivi diversi”
    In conferenza stampa questa mattina a Torre del Grifo Mister Rolando Maran: “Il Chievo è un’ottima squadra e domenica c’è in pali tanto sia per noi che per loro. Lodi e Barrientos stanno bene e giocheranno. Almiron convocato ma si è allenato solo oggi con i compagni. Ho trascorso 10 anni bellissimi con il Chievo ma adesso penso solo al Catania. Vedo la mia squadra pronta a riscattare il risultato di domenica contro il Cagliari.
    :catania: :catania: :sciarpa: :salve:

  107. Ip Address: 80.116.28.66

    A Verona con il Chievo lei ha militato per 9 anni da protagonista, quali sono le sue emozioni nel tornare come allenatore del Catania?
    “Ho trascorso 10 anni e quindi è un ambiente a cui sono legato tanto. Abbiamo vinto il campionato e ho condiviso gioie e dolori. Stanno facendo bene in serie A e mi fa piacere per loro ma vivo con partecipazione le vicende del Catania.

    Che partita sarà contro il Chievo?
    “Il Chievo ha un buon vantaggio rispetto alle 4 squadre dietro, sono riusciti a conquistare vittorie importanti, c’è in palio molto sia per loro e che noi.

    D’Angelo ha dichiarato che già lei era regista allora così come Corini. C’è un qualcosa in comune tra il ruolo in campo e il futuro lavoro di allenatore?
    “In certi casi è così, dirigevamo in campo le manovre sia io che Corini, ci spingiamo verso questa professione, ma non è sempre così, non tutti i giocatori nei nostri ruoli diventano allenatori.

    La partita contro il Cagliari ha lasciato scorie?
    “Mentalmente vedo la squadra orgogliosa, va in campo per cercare di tirare fuori il massimo. Magari ci sarà una motivazione in più. Forse questo orgoglio traspare nelle nostre parole ma siamo così dall’inizio del campionato. Sappiamo che la responsabilità è quella di uscire sempre a testa alta.

    Affrontiamo prima Chievo e dopo il Derby con il Palermo. Cose si sente di dire?
    “C’è un Chievo da affrontare e dopo il derby, sono partite che ci fanno mantenere in vita un sogno, dobbiamo pensare al Chievo questo mi sento di dire.

    Lodi e Barrientos quanto è importante averli domenica?
    “Lodi si è allenato bene, non facendo vedere che ha un problema alla mano, si è allenato non condizionato dalla protezione.E’ importante e sono aspetti da non sottovalutare, chi va in campo ha sempre dato tutto, preferisco sempre avere tutti a disposizione, sopratutto i cardini della squadra.

    Andare a fari spendi può essere un vantaggio per il traguardo Europa?
    “Noi siamo concentrati sempre perchè c’è tutto da conquistare. Non cambia nulla e la prossima gara può dare stimoli importanti.

    Castro come sta?
    “Nella partita contro il Cagliari è stato meno brillante del solito ma fa parte del calcio avere alti e bassi. Fa parte dell’annata e nell’automia del giocatore.

    Vede un calo di Lazio Roma e Inter?
    “E’ una parte del campionato delicato, nel momento in cui si arriva alla fine del campionato rende le partite per chiunque difficili e l’ultima giornata da la dimostrazione, noi contro il Chievo domenica dobbiamo essere bravi a fruttare gli spazi.solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve:

  108. Ip Address: 79.43.106.200

    Buongiorno a tutti gli amici :sciarpa: :sciarpa: ciao giorgio e Angelo,io mi sono appena ritirato dalla pescheria(oggi,’pasta ‘ccò ‘niuru e ‘nsalata di ‘puppiteddi 😉 )
    Perciò,la spesa è già fatta :incavolato:

    Vorrei chiudere una mia ultima riflessione sulla discussione che ho aperto.

    Per prima cosa,condivido il post N. 99 di Vittorio e oltre a condividere apprezzo molto il post N. 100 di Lux.

    Tino,ti ringrazio per gli apprezzamenti,però,permettimi di voler evidenziare una mia impressione:

    come vedi,ho condiviso due post di Vittorio e Lux,e questo dovrebbe un attimino fatti riflettere,nel senso,che il mio post precedente,lasciava un messaggio ben preciso che,saretto ha ben letto( penso anche gli altri),ma non non penso tu abbia “saputo raccogliere,non ti sto accusando di niente,io ti ho “conosciuto” di persona (per una mezz’oretta,perciò,per quel che può valere) e se devo dare una mia impressione,forse e dico forse,dovresti contenerti un attimino nei tuoi contenuti,ma in generale non una cosa specifica.

    Quando,ho scritto che potevi dare l’impressione di “spocchioso”,se rileggi bene alcuni ultimi commenti,non è solo una mia impressione,perciò,magari,in buona fede,dovresti rivedere il modo di approcciarti,ma forse,come dice Lux,il modo di concludere.in certe occasioni,bisogna solo dare un taglio al passato e andare avanti.

    Tino,non devi prendere questo mio “appunto” come un richiamo,o un modo come schierarmi da una parte,ho già spiegato nel post precedente gli equivoci che anch’io ho avuto,ma da quegli equivoci,ho cercato di imparare senza pensare se potessi avere ragione o meno.

    Questo non significa che ad un tratto sono diventato “Santo”,perchè cazz…te :incavolato: ne faccio a gò,gò,però,forse sto imparando a guardare la trave nel mio occhio,prima di vedere la pagliuzza nell’occhio dell’altro,ma non è detto che io ci riesca sempre.

    Chiudo nella speranza che il tutto si riduca a una bella stretta di mano,anche se al momento solo virtuale,però,è sempre meglio che niente.

    Chiuso l’argomento precedente,vorrei condividere e sapere una vostra opinone su una mia riflessione riguardante la partita di Domenica contro il Chievo.

    In settimana Sartori ha fatto questa dichiarazione,”battiamo il Catania e chiudiamo il discorso salvezza”,e,sin quì niente di strano,dite voi,però,io invece voglio attirarmi gli strali di qualc’uno(‘inchia,’ora Vittorio ‘mammazza :incavolato: ),negli ultimi tre anni,come abbiamo spesso letto e sentito da alcuni media nazionali,le partite fra il Catania e il Chievo,spesso hanno profumato di biscotto 😯 ,certo,in certe situazioni,per chi ha fatto calcio,potrà essere capitato in campo di dirsi,”vabbè,non facciamoci male,senza che le stesse società(sto parlando in generale,dai professionisti ai dilettanti)avessero influito in tal senso.

    Allora dico,cosa mi devo aspettare(in certe occasioni in serie “A” si sono visti immagini di far West)? spero in una vittoria del Catania e che, a fine gara tutti si stringano la mano,perchè,sarebbe la risposta onesta,a tutte quelle illazioni del passato.

    Un caro saluto a tutti e buon pranzo,
    ‘ì ‘sicci e ‘ì ‘puppiteddi ‘mà ‘spettunu :incavolato: :incavolato:

  109. Ip Address: 79.43.106.200

    Dimenticavo,Joe,’ti ‘rasti ‘latitanti ❓ ❓ ❓

    Beeeeeeeeeeennnnn,’unni ‘sì…….. :incavolato: :incavolato: 😆 😆 :sciarpa: :salve: :ciao: :catania:

  110. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari

    Ciao Beppe se oggi prendo un aereo e suono alla tua porta m’inviti a pranzo?
    Certo logicamente sto scherzando, ma oggi a tavola hai i miei due piatti preferiti e t’invidio :incavolato: :incavolato: :incavolato: 😉 😉

    Riguardo l’altra faccenda, la mano la tesa Lux (questo conferma la stima che ho DA SEMPRE SU DI LUI) è mi sono meravigliato, hai visto il risultato,

    Ma tornando al nostro Catania, domani Maran ha la fortuna di avere ancora indisponibile Almiron e con il rientro di Lodi e Barrientos potrà giocare nel modulo da me preferito il 4-2-3-1

    Con

    ————-Andujar
    Alvarez—Bellusci (Legrottaglie) Spolli-Marchese
    ———-Izco—–Lodi
    Castro—–Barrientos—-Gomez
    ————Bergessio

    Io non credo ai biscotti preconfezionati ma a volersi contentare questo si, ma domani sarà una partita estremamente importante per tutte e due le squadre, se il Chievo perde potrebbe essere risucchiato drammaticamente per loro, se il Catania perde uguale sorte, principalmente l’Udinese, ma anche il Cagliari che qualcuno dava in serie B e lo stesso Parma potrebbero insidiarci, ma paradossalmente il pareggio non servirebbe a nessuna delle due, in quando con i tre punti il pareggio è una mezza sconfitta, per questo credo che principalmente il Chievo dovrà attaccare e se Bergessio ogni tanto si ricordasse che è la per fare principalmente gol………… :catania: :catania:

  111. Ip Address: 82.53.43.17

    X LUX
    Scusa se non ti ho risposto subito ma ieri sera dovevo uscire: non c’è niente di più interminabile e noioso di una riunione di condominio.
    Nel tuo post mi dici che non scorgi mancanza di umiltà.
    Io ho detto semplicemente la verità: a sì e no conosco 50 parole in tedesco e quando, in un momento di malinteso, mi hai mandato una frase in tedesco ho dovuto utilizzare il traduttore.
    Il discoros dell’umiltà per me non è nuovo. Da 50 anni circa tutti coloro che mi conoscono in maniera superficiale mi fanno la stessa osservazione e da circa 50 anni le stesse persone, dopo avermi frequentato e conosciuto meglio mi confessano di essersi clamorosamente sbagliate. Quindi la tua osservazione è lecita ma non mi sorprende. I motivi sono tanti, fra questi c’ è quello che non posseggo una falsa umiltà e che ho il brutto vizio di dire le cose che penso.
    Anche nelle discussioni calcistiche talvolta do l’impressione di essere quello che sa tutto, ma non faccio altro che esprimere il mio parere. Ti faccio un esempio banale: se qualcuno mi dice che Zeman ha deprezzato Osvaldo io gli rispondo che con Zeman Osvaldo ha segnato 13 reti in 20 partite, andato via Zeman Osvaldo non segna da 10 partite ed è finito anche fuori squadra!
    Essere umili, secondo me, nella vita non significa essere sottomessi.
    Io cerco di esprimere ciò che penso e se non condivido quello degli altri per falsa umiltà non abbasso la testa.
    Di un’altra cosa ti devo dare pienamente ragione: se non ci si frequenta personalmente si corre il rischio di incappare in equivoci.
    Senza una conoscenza diretta e prolungata non di dovrebbe affermare in maniera perentoria “quello è cosi!, sarebbe presupponenza, quindi mancanza di umiltà
    Secondo il mio modesto pare sarebbe più opportuno dire. “io mi sono fatto questo tipo di opinione personale, potrebbe essere giusta, potrebbe essere sbagliata”
    Comunque amico Lux tu mi tendi la mano, io la mia non l’avevo mai ritirata.
    Siccome non mi piace essere l’oggetto della discussione perchè ritengo che il nostro Catania sia molto più importante ti prego di una cosa: devi fare una scelta serena
    sei davanti a un bivio:
    1) se ritieni che io sia un arrogante, un prepotente, un bugiardo, uno che non ha rispetto per il prossimo e che per un anno e mezzo si è divertito a prendere in giro le persone, in maniera coerente, non leggere più i miei post e non mi salutare più.
    2) Se pensi che io sia una persona normale che, come tuttel le persone normali ha i suoi pochi pregi e i tanti difetti, allora, quando ti capita, salutemi e io sarò contento dei tuoi saluti.
    Quando, di tanto in tanto, manderò qualche post ti manderò i miei saluti, consapevole che saranno graditi.
    Qualunque dovesse essere la tua scelta il l’accetterò in maniera serena.
    Un buon pomeriggio e Forza Catania :sciarpa:

  112. Ip Address: 72.226.121.41

    Dopo il calcio,lo sport che preferisco e’ la pallacanestro.Ho giocato questo sport da ragazzo anche se da buon siculo,non sono un gigante.E’ uno sport che ti sfianca perche’ esiste in continuazione sia il fattore offesa che quello difesa,Oggi sono particolarmente triste [mi sia cosentita questa divagazione extra calcistica]perche’ uno dei miei giocatori preferiti Kobe Bryant si e’ rotto il tendine durante un’azione di gioco e la sua carriera rischia di essere compromessa.Kobe parla molto bene l’italiano perche’ ha trascorso la sua adoloscenza in italia[il padre allenava in italia] e ha parlato sempre bene del nostro paese.Si vociferava anche quando i giocatori erano in sciopero ,che potesse giocare in italia.Penso che per ognuno di noi sia terribile subire degli incidenti ma per un giocatore di pallacanestro e’ allucinante.FORZA KOBE ,ce la puoi fare a tornare in campo[itempi del recupero vanno dagli 8 ai 12 mesi]Tornando al CATANIA,il rientro di Lodi e del pitu possono essere determinamti e quindi dobbiamo avere fiducia.SEMPRE FORZA CATANIA

  113. Ip Address: 82.53.43.17

    X PEPPE
    Caro Peppe, continuo ad apprezzare i tuoi consigli, ma personalmente ritenevo la faccenda già chiusa da un pezzo.
    Quando l’amico Saretto mi ha avvisato del tuo post n.77 avevo due strade da scegliere. A) Dire Saretto ti ringrazio, ma la cosa non mi riguarda. Personalmente non ho niente contro nessuno e per me è un discorso chiuso. (mancanza di umiltà)
    B) Rispondere per educazione.
    Senza esitare ho scelto la seconda strada.
    Quando Lux mi ha risposto muovendomi certi appunti avevo ancora due strade:
    A) Rispondergli : credi quello che vuoi, tanto non mi importa (mancanza di umiltà)
    B) Rispondergli sforzandomi di essere conciliante.
    Ancora una volta, senza esitare, ho scelto la seconda strada.
    Cosa vuoi che ti dica? Vuol dire che non riesco a spiegarmi e farmi capire.
    Ti pregherei però di riflettere su una cosa: se io fossi veramente spocchioso secondo te continuerei a rispondere e accettare le osservazioni oppure lascerei i post senza risposta?
    Lux ha detto una grande verità: quando ci si conosce solo virtualemente si cade sempre in questi equivoci.
    Poi mi è venuto un dubbio serio: Per circa mezz’ora ho parlato con te oppure con Mario? Se ho parlato con te credo di averti fatto leggere il perchè della mia presenza in quel sito e il perchè delle generalità fornite.
    Comunque Peppe, non è meglio che parliamo del Catania e basta?
    Non credo di essere così importante da costituire l’oggetto delle discussione di questo sito.
    Chissà che idea si è fatto di noi l’amico Marco.
    A proposito Marco dove sei?
    A tutti un caro saluto e una buona domenica.
    P.S: Io, stavolta, sono fiducioso. Pulvirenti ha dichiarato che il Catania si impegnerà e il Catania è più forte del Chievo, pertanto ci spero. :catania: :sciarpa:

  114. Ip Address: 79.43.106.200

    Vittorio,sarebbe stato un piacere,spero che un giorno tu possa veramente prendere l’aereo( io,non se ne parla,lo preso una volta e ho fatto solo l’andata,il ritorno,’ccìappizzai ‘i ‘soddì,ma con piacere,’tunnai ‘ccò ‘trenu :incavolato: ) e venire a Catania.
    ‘Nà ‘bbella ‘spachittata ‘ccò ‘niuru e ‘nà ‘nsalata ‘dì ‘puppiteddi,’assemi ‘à me ‘frati Mariu,Ben,Lux(‘sù ‘scinni ‘à ‘Catania) mbari Angelo,Giorgio e siamo aperti ad altri partecipanti :salve: :salve: :salve: 😉 😉 😆 😆

  115. Ip Address: 79.43.106.200

    Tino,hai ragione,scusa,cancella il mio penultimo post.

  116. Ip Address: 79.43.106.200

    L’apertura si intende in accordo con gli altri amici :incavolato: (adesso sto cazzeggiando) :incavolato: :sciarpa: 😉 :salve: :ciao: :catania: :catania:

  117. Ip Address: 92.135.203.175

    Mamma cicciu mi tocca toccami cicciu ca a mamma nun c’è, vogghiu moriri 😆 😆 😆 😆 😆

    Beppe quando meno te lo aspetti ti faro’ questa sorpresa :ciao: :ciao:

  118. Ip Address: 151.54.137.74

    Buon pomeriggio a tutti…

    Velocemente: “me ‘frati Peppe iu ppi farimi ‘na spaghettata ccu’llamici sugnu sempri prontu” … :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

    Tino, quando ci siamo visti si è trattato di un approccio così veloce che più veloce non si poteva 😳 😳 😳 quindi, non posso esprimere nessun tipo di opinione su una persona che non conosco se non attraverso i suoi scritti.
    Debbo dirti in tutta onestà che da come ti poni, dai l’impressione del professorino e sai benissimo quanto odiata sia la categoria a causa di tutti quelli che fanno questa professione senza quell’umiltà che richiederebbe la figura dell’educatore … detto questo, mi pare inutile continuare questa diatriba che non porta assolutamente a nulla visto che da parte dei miei amici Lux e Chiarezza ci sono difficoltà ad accettare il tuo modo di porgerti verso gli altri.

    Un abbraccio a tutti, nessuno escluso… :ciao: :ciao: :ciao:

    FORZA CATANIA!

  119. Ip Address: 88.66.36.237

    Buonasera a tutti
    bene dopo che abbiamo cuttighiatu adesso pensiamo alle cose serie
    Domenica non abbiamo niente da perdere quindi se la maniata di argentinos e lo sparuto gruppo di italianos vanno in campo sereni e tranquilli consapevoli che sono piú forti del chievo una vittoria non c’è la toglie nessuno
    se invece mi scendono in campo con occhiali da sole e costume da bagno
    e allora si continuerá la striscia di risultati negativi di fine campionato a salvezza ottenuta cmq le condizioni ci sono tutte per far bene ottenere una qualificazione alla coppa uefa oltre a dare lustro alla società calcio catania
    inalzerebbe anche il valore dei singoli calciatori quindi se hanno a cuore i loro stessi interessi dovrebbero dare tutto almeno questo nella teoria vediamo domenica come va a finire
    io da parte mia
    ho un solo grido forza Catania
    e andiamo e chiaviamoci giulietta 😆 😆
    un saluto a tutti

  120. Ip Address: 80.116.28.66

    Primavera:Ascoli-Catania 0-4,Petkovic,Aveni,Garufi,De Matteis!
    Primo posto consolidato,adesso sabato a Torre del Grifo ultima prova per i ragazzi di Pulvirenti contro il Crotone…TUTTI A SOSTEGNO! ♥ :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve:

  121. Ip Address: 87.17.18.39

    Buonasera raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo, Tino, Peppe, Chiarezza, Lux e Mario. :ciao: :ciao: :ciao:
    Mamma mia che mi scrivi Lux su Giulietta!!! 😆 😆 😆
    Invece si scrive : Giulietta e’ na’ zoccola!!! 😀 😀 😀
    Ma perdindirindina quando battiamo il Chievo Verona? Mai?

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  122. Ip Address: 72.226.121.41

    Gli anticipi della serie A non sono stati favorevoli alle squadre siciliane.Il Siena ha vinto al termine di uma partita rocambolesca e quindi i cugini saranno obbligati a vincere se vogliono ancora rimanere attaccati al treno salvezza e conoscendo il Bologna non sara’ facile.La Fiorentina con la vittoria a Bergamo si e’ portata a solo tre punti dal Milan che domani dovra’ vedersela con il Napoli.Sembra proprio che un posto in Europa League sia stato assegnato…….Iin ogni caso,noi domani dobbiamo cercare assolutamente la vittoria per non avere rimpiantii in futuro.SEMPRE FORZA CATANIA

  123. Ip Address: 87.18.249.30

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo azzurro con il sole e temperatura buonissima ( i giovani sono in maniche corte).

    Forza Cataniaaaaaaaaaaa!!!

    Buona domenica a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  124. Ip Address: 82.53.43.17

    A tutti una buona giornata.
    X Mario
    Caro Mario, ho letto il tuo post n.118 e accetto serenamente le tue osservazioni.
    Sull’argomento mi sono già espresso, concedimi il diritto umano di non volerci ritornare più. Un conto è la conoscenza via mail, un conto quella diretta.
    In questi giorni in tanti si sono prodigati a dare definizioni e impressioni sul mio conto e sul mio operato, tutte rispettabilissime, per carità, ma nessuno si è preoccupato di sapere quale impressione ha dato a me durante il corso dei mesi.
    Comunque, caro Mario, ti ribadisco ancora una volta che sin dal primo minuto ho letto i tuoi post con grande interesse e mi è dispiaciuta la tua assenza prolungata dal sito. Ma come un po’ tutti hai i tuoi impegni. Del resto, chi potrebbe mai fartene una colpa? Un cordiale saluto.
    Una buona domenica a tutti e un particolare saluto ( vi prego,senza offesa per nessuno) a Giorgio, Ben, Saretto e Salvatore per gli ultimi tre è doveroso dal momento che sono le persone con le quali comunico di più.
    :sciarpa: :catania:

  125. Ip Address: 88.66.9.90

    Buongiono a tutti ma proprio tutti
    tranne un malato di protagonismo
    rattici u ciuccettu prima ca si metti a chianciri

  126. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari,

    Ciao Lux come sempre mi dai una lezione di grandissima umanità :salve: :salve: tantu ri cappennu 😉 😉

    Ma come vedi le cose non cambiano e se anche con tutto lo sforzo che posso metterci di tralasciare e perdere tutto questo susseguirsi d’inutile “cuttigghiu” mi dici come posso fare? quando serenamente apro il sito per leggere qualche bella cosa dei miei amici, come catanista che saluto, e mi ritrovo ancora queste parole :

    “In questi giorni in tanti si sono prodigati a dare definizioni e impressioni sul mio conto e sul mio operato, tutte rispettabilissime, per carità, ma nessuno si è preoccupato di sapere quale impressione ha dato a me durante il corso dei mesi.”

    A parte la costruzione, da questo si vede e mi rivolgo a Lux che aveva teso la sua mano, che ancora non ha capito cosa vogliamo dire e che sia Beppe che Catanista con estremissima cortesia gli volevano spiegare, ora mi piacerebbe sapere cosa vorrebbe dire, solo per confermare quello che penso, almeno io le cose che penso le dico sempre con CHIAREZZA …………

    Ciao Beppe oggi a pranzo polipo in insalata, solo che qui non trovo i polipetti ma le piovre di 3 kg 😆 😆 😆
    a più tardi

  127. Ip Address: 80.116.28.66

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao lux chiarezza giorgio joe catanista peppe58 mongibello saretto salvatore marco continuo a leggere delle cose che mi fanno mettere le mani ai capelli che piu non oh lasciamo perdere che e meglio oggi il catania o pareggia o vince qualsiasi risultato mi va bene anche perche siamo stati distaccati ancora di piu dalla zona europa un cordiale saluto a lux e chiarezza senza offesa per nessuno :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve:

  128. Ip Address: 80.116.28.66

    ciao giorgione felice di legerti nell’indirizzo che ti o dato ma il tuo indirizzo email quale e un cordiale saluto :sciarpa: :sciarpa:

  129. Ip Address: 88.66.9.90

    Fratelli sono in fibrilazione se oggi vincemu appiddaveru na putemu spaciari pa uefa mi sa nunca se inveci ni va mali
    sarebbe un vero peccato e come buttare alle ortiche tutto quello di buono fatto fino adesso ma speriamo di no
    Angelo , Chiarezza , oggi purtroppo non saró collegato per la partita
    non ci crederete ma e vero la prima domenica di sole con temperature accettabili dopo 4 mesi la mia signora e mia figlia vogliono uscire e non mi posso rifiutare
    ma stasera leggerò i vostri commenti sperando di leggere solo belle cose sul nostro Catania Ciao a tutti voi e Fozza Catania :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  130. Ip Address: 212.195.241.127

    Buona giornata Lux

    Anche qui oggi c’è sole e caldo, la gente fa il bagno a mare e io sono a lavorare :piangere: :piangere: ma non manchero’ di tifare e vedere la partita che spero ci dia quelle soddisfazioni che vogliamo,
    Angelo il pareggio non ci serve la vittoria si!!!!

  131. Ip Address: 80.116.28.66

    ciao amico lux buon divertimento e speriamo bene forza :catania: :catania: :catania: :catania:

  132. Ip Address: 80.116.28.66

    certamente che la vittoria ci serve tutto dipende da lapproccio che avranno i nostri in campo solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :catania: :sciarpa: :catania: :salve:

  133. Ip Address: 79.35.111.51

    Buongiorno a tutti gli amici :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa:
    Devo obbligatoriamente partire da una riflessione………Vittoriooooo,sarò ben felice di una tua eventuale sorpresa :salve: :salve: 😉

    Vittorio,mi dispiace per le piovre di 3 kg. 😕 come non darti ragione 😉
    Allora diciamo così,quello che ho mangiato e bevuto ieri (un rosetto,da non confondere con un rosato,mascalese dell’Etna che si apprezza sia con la carne che con il pesce),alla salute di cuore di tutti gli amici,in special modo a quelli lontani. :salve: :salve: :salve: :salve: :salve:

    Per non farmi mancare niente,oggi sono andato a Forza D’Agrò (Me) e ho gustato un gelato al pistacchio (rigorosamente di Bronte) :catania: :catania: 😀 😀 😆 😆

    Mario,lo so che la buona compagnia,è di tuo gradimento,vedrai,che ci sarà il giorno in cui potremo gustare qualche nostra prelibatezza ass8ieme agli amici. 😉 😉

    Adesso,doverosamente parliamo di Catania;

    Noiiii…vogliaaaaamooooo….questaaaaa….vittooooriaaaa…….
    Noiiii….vogliaaaamooooo…..questaaaa…..vittooooriaaaa……. :incavolato: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

    Ragazzi,a più tardi………

  134. Ip Address: 79.35.111.51

    Dimenticavo,giornata rigorosamente estiva…… 8) 8) 8) 8) 8)

  135. Ip Address: 79.3.160.66

    Salve raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo, Chiarezza, Peppe, Tino e Lux!!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Angelo, la mia e-mail e’:
    [email protected]

    Forza Catania batti Giuliettaaaaaaaa!!! :bizzarro: :diavolo: :diavolo: :diavolo:

  136. Ip Address: 80.116.28.66

    ok giorgio

  137. Ip Address: 92.135.203.175

    Angileddu si prontu o primu gol? :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

    Anche se debbo dire e lo dico prima che Maran si accontenta del pareggio, percdhè Castro in panchina e dentro Biagianti? vuole fare come lo scienziato? :piangere: :piangere: :piangere:

  138. Ip Address: 80.116.28.66

    m’bare chiarezza anche io o questa impressione vedo alvare un po sotto tono spero di sbagliarmi

  139. Ip Address: 80.116.28.66

    bellusci non si smentisce mai

  140. Ip Address: 79.35.111.51

    Ho staccato per un attimo,è più forte di me,Bellusci ha il cervello da gallina.resterà sempre un discreto giocatore,per il resto,mi sto già incazzando per la troppa spocchiosità di qualche giocatore.

  141. Ip Address: 80.116.28.66

    se non si corre non si vince

  142. Ip Address: 80.116.28.66

    un primo tempo a basso ritmo

  143. Ip Address: 80.116.28.66

    udinese conduce per 2 a0 sul campo del parma

  144. Ip Address: 79.35.111.51

    Tuttiiiiiiiiiiiiiiii…al maaareeeeee…..tuttiiiiii….al maaareeeee….a guardar le chiappe chiareeeeee…………tuttiiiiiii……al maaareeeeee….. 8) 8) 8) 8) 8)

    E va bè,è iniziato il caldo perciò,ci può stare che qualche giocatore stia già pensando alle ferie(inchia,Gomez e Bergessio,’già ‘ìavi ‘mmisi ‘cà ‘sù ‘nferii..ahahah…) 😯 😯 😯

    In questo caso,Maran,non ha molto da fare(tranne ‘cà ‘pigghialli ‘à ‘pirati ‘ndà ‘cul…….)
    Un secondo tempo come il primo e confermerebbe i dubbi di qualc’uno come me che,”malignamente” pensa ad un finale già visto. :incavolato: :incavolato:

  145. Ip Address: 80.116.28.66

    roma e udinese in vantaggio

  146. Ip Address: 80.116.28.66

    e come a scritto catanista ultimo treno e passato e il catania nonnea approfittato e come o detto in altre occasiono non siamo pronti a lottare per certi livelli questo e il mio sfogo ma sempre forza catania :sciarpa: :sciarpa: :catania: :salve:

  147. Ip Address: 80.116.28.66

    tutto il resto e noia forza :catania: :sciarpa: :catania: :salve:

  148. Ip Address: 79.9.145.214

    Salve raga’!!! :salve: :salve: :salve:

    Vabbe’ raga’, non abbiamo vinto e neanche perso.
    Spero che i Nostri domenica battono il Balermo mentre il giocatore Aronica vuole vincere a Catania!!!

    Se non abbiamo battuto Giulietta cerchiamo di battere i balermitani!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato: :diavolo: :diavolo: :diavolo:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  149. Ip Address: 80.116.28.66

    Il pari prolunga la speranza, se la Lazio non allunga la distanza
    Il Catania vien fuori dal Bentegodi con un pari a reti bianche. Un tempo per squadra. Meglio il Chievo nella prima metà di gioco, quindi vien fuori il Catania con i clivensi che difendono in undici dietro la sfera chiudendo ogni spazio. Solo dopo il 30′ Maran sbilancia la squadra più in avanti, con risultati incoraggianti ma che non bastano per vincere l’ormai rodata difesa del Chievo. L’Europa adesso dipende dal risultato della Lazio.

  150. Ip Address: 80.116.28.66

    VERONA – Il tecnico del Catania, Rolando Maran: “Anche nel finale abbiamo cercato di forzare la partita. Siamo stati bravi ma è stato bravo anche il Chievo. Europa? L’Udinese è un punto sopra di noi e si ritiene in corsa, noi dobbiamo continuare a sognare e ci adopereremo per continuare a farlo facendo bene nella prossima sfida, contro il Palermo. :salve: :ciao: :catania:

  151. Ip Address: 72.226.121.41

    Sesto pareggio a reti inviolate per il CATANIA che se da un canto,significa una certa solidita’ difensiva,dall’altro vuol dire che in ben sei partite non siamo stati capaci di trovare la via della rete.Questa volta l’avversario ci era decisamente inferiore e un normale CATANIA avrebbe potuto vincere ma la nostra squadra[dobbiamo ammetterlo]e’ la lontana parente di quella vista all’inzio del girone di ritorno.Certo non si e’ perso ma anche l’udinese ci ha superati e quindi se il campionato finisse adesso,saremmo fuori dalle prime otto.Domenica viene il Palermo a cui il pari non serve e quindi c’e’ la possibilita’ che i nostri attaccanti possano trovare finalmenye la via della rete.Sperp sinceramente[checche’ ne dicano gli altri] che il Palermo si possa salvare ma dovra’ cercare i punti della salvezza dopo averci incontrato.SEMPRE FORZA CATANIA

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu