catania non si arrende

 Scritto da il 25 ottobre 2015 alle 17:55
Ott 252015
 

Catania-Martina
Un Catania malgrado l’espulsione di Scarsella in dieci uomini, vince 3 a 2 sul Martina Franca, un espulsione tutta dubbia, ingiusta bastava il cartellino giallo.

Fino al primo tempo il Martina Franca perdeva 2-0,  reti di Calil al 12″ e di Calderini al 21″.  Partita dominata solo dai Rossazzurri,  ben giocata dalla squadra di Pancaro, soprattutto sulle fasce con Garufo e Nunzella.

I pugliesi, però, nella ripresa hanno dato luogo a una rimonta che li ha portati al pareggio, grazie alla doppietta di Baclet al 7″ e al 25 minuto. Ma il nostro Calil,  dimostra di essere il padrone dell’area di rigore avversaria,  realizza il gol del 3-2,  a dieci minuti dalla fine.

Il Catania spinto dal sostegno di un pubblico meraviglioso ( 11000 spettatori ) torna a vincere, con questa vittoria si porta a 8 punti, ma senza la penalizzazione iniziale si troverebbero al primo posto solitario.
Bravi ragazzi, continuiamo cosi, siamo sulla strada giusta.

Pancaro: Tecnica e coraggio, abbiamo giocato molto bene. Sono orgoglioso di allenare questa squadra. il rigore non c’era e nemmeno l’espulsione. Anche a Caserta avevamo preso un goal in fuorigioco. Gli arbitri sono stati sfortunati e spero che non capiti più. Gli attaccanti ero convinto che loro si sarebbero sbloccati e infatti questo si è verificato e sono contento. Calil e Bastianoni? Per Caetano sono contento. E’ un fuoriclasse della categoria e sono sicuro che farà tanti goal. Elia è un talento e avrà un futuro molto importante. Dal punto di vista caratteriale abbiamo dato una grande prova. Russotto e Russo hanno dato un grande contributo pur partendo dalla panchina. Siamo contenti di questo.

  22 Commenti per “catania non si arrende”

  1. Ip Address: 91.253.176.74

    Grande orgoglio CATANIA, Calil: “Felice per la doppietta. Classifica? La guarderemo a febbraio…
    25.10.2015 17:50 di Andrea Carlino

    L’attaccante del Catania, Caetano Calil, analizza così la gara vinta contro il Martina Franca per 3-2. Queste le sue parole raccolte da ItaSportPress: “Doppietta? Molto bella perché hanno portato alla vittoria. Per me è stata una giornata bella perché per me è un punto di partenza per segnare sempre tanti goal. La fiducia del tecnico? E’ importante averla. Ogni volta che l’allenatore puntava su di me ho sempre ripagato al massimo. Primo tempo con grande intensità, poi pensavamo che la partita fosse in cassaforte e invece non era così. Con l’aiuto di coloro che sono entrati siamo riusciti a vincere la partita. Dobbiamo guardare partita dopo partita senza guardare la classifica, almeno fino a febbraio. Rigore? L’arbitro non ci ha dato una risposta concreta. Secondo me non era nè rigore, nè espulsione”:

  2. Ip Address: 91.253.176.74

    CATANIA, Lulli: “Una vittoria del gruppo. Rigore? L’arbitro ha sbagliato…”

  3. Ip Address: 91.253.176.74

    CATANIA, Bastianoni: “Contento per la vittoria”. E sulle critiche…
    25.10.2015 17:42 di Andrea Carlino
    articolo letto 290 volte

    Al termine della gara vinta contro il Martina Franca, il portiere del Catania, Elia Bastianoni, analizza così il match. Queste le sue parole raccolte da ItaSportPress: “Ho vissuto questa settimana dopo Caserta molto tranquillamente. Purtroppo è così. Una settimana sei bravo, l’altra sei scarso. Le critiche le faccio scivolare via. Se dovessi dare retta alle critiche mi sarei dovuto ritirare subito. Sono contento della vittoria e della parata finale, ma non mi interessano né le critiche né gli elogi. La continuità per un portiere è molto importante e giocare di aiuta molto. Ringrazio il mister per la fiducia che mi ha dato e spero di ripagarla con il tempo. Rigore? Ha sbagliato o ha fatto bene non lo so. Mi dispiace non avere Fabio (Scarsella, ndr) per la prossima partita.

  4. Ip Address: 62.19.56.106

    Ho visto la partita dal vivo allo stadio, trovandomi a Catania questo fine settimana,
    Partita emozionante e ad alto tasso di adrenalina.
    L’avevano in pugno fino al rigore: dalla mia posizione la visuale era perfetta, e devo dire che secondo me c’era netta la spinta di Scarsella. Si può discutere se era una chiara occasione di gol, ma in effetti il loro attaccante era a un metro dalla porta.
    Dopo il 2-2 gridavo a Pancaro di farli arretrare in difesa per difendere il pareggio: in quel momento ero sicuro che l’avremmo persa anche per l’evidente calo fisico dei nostri ragazzi.
    Onore al mister, che con i cambi e l’atteggiamento in campo ha trasmesso alla squadra il messaggio di attaccare per vincere. Cosa che è riuscita per la gioia di tutti,
    Che batticuore sul loro palo nel finale: Bastianoni e Garufo l’hanno letteralmente tolta da dentro la porta.
    La nostra squadra ha un organico con un tasso tecnico nettamente superiore. Mettono anche molto impegno e corsa. Se un difetto si deve trovare è che, proprio per la consapevolezza dei propri mezzi tecnici, a volte sono leziosi e innamorati del pallone.
    Attaccare sempre è sicuramente mentalità vincente ma secondo me a volte (soprattutto con squadre di pari qualità) si deve saper difendere: se avessimo giocati più chiusi con la Casertana forse non avremmo perso, secondo me.
    Bastianoni onestamente non mi trasmette sicurezza: saltato da uno dei loro nel primo tempo, ha salvato a porta vuota Nunziella; nel secondo tempo il fattaccio del rigore nasce da due calci d’angolo consecutivi, il primo dei quali regalato dal nostro portiere; sul loro secondo gol, la punizione non è sembrata imprendibile. Poi però ha salvato d’istinto nel finale. Spero che Pancaro alla lunga abbia ragione nel preferirlo.

  5. Ip Address: 79.52.18.34

    Buonasera raga!

    Ciao Mexxican e Morra&Barlassina! 😉

    Leggo critiche su Bastianoni ma Pancaro dice che ha un futuro importante davanti.
    A me piaceva Liverani ma fa paura quando tira con il piede.
    Partita importante per noi che l’abbiamo vinta ma anche il Matera ha fatto la sua partita.

    Sogni rosso e azzurri a tutti!

  6. Ip Address: 5.87.69.255

    ciao Giorgio era il Martina è non il Matera

  7. Ip Address: 87.17.141.166

    Buonasera ragazzi, smaltita l’adrenalina raccolgo le vostre opinioni che condivido in toto. Concordo sul fatto che talvolta dovremmo essere più concreti, più semplici e perché no, anche più umili. Contro il Cosenza non abbiamo vinto convinti che alla distanza il gol sarebbe arrivato comunque, contro la Casertana abbiamo peccato di presunzione giocando di fioretto mentre gli avversari giocavano con la clava. Io stavo sugli spalti del Pinto insieme ai quei coraggiosi 160 e devo dire che da dietro la porta difesa da Bastianoni ho potuto notare le sue insicurezze che spero siano passeggere e che crescerà’ di partita in partita. Purtroppo, ma forse è’ giusto cosi’ non sappiamo i motivi per i quali Liverani sia stato relegato in panchina, ma fiducia aPancaro del quale a larghi tratti rivedo il metodo di gioco zemaniano. Un caro saluto a tutti e buonanotte

  8. Ip Address: 45.47.206.120

    Siamo riusciti a complicarci la vita in una partita che a meta’gara sembrava essere la copia di quella col Catanzaro.La nostra squadra e’ la piu’forte di tutte ma bisogna stare sempre sul chi vive e non sottovalutare nessuno.Mercoledi’ ci sara’ un’altra battaglia ma e’ necessario continuare a far pun tiSEMPRE FORZA CATANIA

  9. Ip Address: 91.253.92.229

    Buongiorno a tutti

  10. Ip Address: 85.115.13.118

    Ciao….

    Vincere queste partite in questo modo ha un significato particolare.Il confronto tecnico tra Bastiani e Liverani ad oggi non esiste ma se la scelta di Pancaro( che pazzo non è ) va sul primo …lasciando addirittura il secondo in tribuna ,significa che l’allenatore è di polso e ha bene in testa la salvaguardia del gruppo eliminando da subito le mele marce !!

  11. Ip Address: 85.115.13.118

    Trattasi di Bastianoni ovviamente

  12. Ip Address: 87.21.141.220

    Buongiorno raga!

    Ciao Mexxican ( giusto Martina, sai la vecchiaia mi ha preso 🙂 ) ,Catanese a Napoli, gsalvatore grasso e vale! 😉

    Sul portiere Pancaro ha valutato che e’ meglio Bastianone e lo ritiene in prospettiva un buon portiere.

    Buona giornata a tutti!

  13. Ip Address: 87.17.141.166

    Bella sveglia oggi, calma e rilassata resa dolce dai tre punti conquistati con merito. Certo se quel pallone del Martina anziché cogliere la traversa fosse finito dentro il sacco, saremmo tutti a colpevolizzare Bastianoni e Pancaro per averlo schierato titolare. Occorre chiarezza e non dimenticare che quella vittoria di ieri poteva trasformarsi in una sconfitta cocente. Umiltà e concretezza ci deve sempre accompagnare specialmente in area dove si continuano a sprecare ghiotte occasioni. Piedi a terra e pedalare.

  14. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti…..
    Una bellissima partita, ci ha tenuto in ansia per tutto il tempo dopo il pareggio del Martina.
    Ma i ragazzi anche in inferiorità numerica hanno fatto valere il loro gioco, vincendo e convincendo….
    Bravi tutti e chapeau a Pancaro.

  15. Ip Address: 37.227.76.72

    CATANIA, si vola sulle ‘ali della vittoria’. Tornano gioco e punti
    26.10.2015 08:02 di Andrea Carlino
    articolo letto 369 volte

    Il Catania riprende da dove aveva interrotto due settimane fa. I rossazzurri conquistano un importante successo casalingo (clicca qui per rivedere le immagini) contro il Martina Franca dimostrando non solo tecnica, ma anche spirito di sacrificio e tanta, tantissima grinta recuperando una partita che si poteva anche perdere.

    La gara contro i pugliesi si è dimostrata più complicata del previsto. Il Martina ha palesato limiti difensivi notevoli, ma in attacco, trascinata da un ottimo Baclet, si è dimostrato ampiamente di categoria.

    Tre punti importanti, dunque, per muovere la classifica e risalire posizione. La classifica non si guarda ancora, ma continuando così, a Natale, i rossazzurri potrebbero essere già a ridosso della zona playoff.

    SI VOLA SULLE FASCE – Il 4-3-3 di Pancaro è strutturato per esaltare il gioco degli esterni. E quello visto, soprattutto nel primo tempo, rispecchia fedelmente quanto provato in settimana dalla squadra. La manovra d’attacco si dispiega soprattutto in ampiezza con i terzini che si sovrappongono tantissime volte con gli esterni d’attacco. Garufo e Nunzella hanno disputato un match di alto livello in particolar modo in fase di spinta mettendo in seria difficoltà i propri avversari. Non è un caso che le reti siano arrivate con azioni partite dalle fasce. Lulli, in conferenza stampa, ha parlato specificatamente di situazioni provate e riprovate in allenamento: il bel cross per Calil è la prova di quanto si vede a Torre del Grifo in settimane.

    Anche le altre reti con gli assist di Scarsella e Russotto sono quasi in fotocopia. Con un gioco così offensivo (da sottolineare anche la lucida regia di Agazzi), con i terzini che offrono una spinta inesauribile (nota di merito per Nunzella, autore di una prova degna di nota in entrambe le fasi) e gli esterni d’attacco che puntono sistematicamente l’uomo, al ‘Massimino’ non vedremo solo vittoria, ma anche un piacevole spettacolo. Unica nota stonata l’infortunio muscolare a Castiglia da valutare nelle prossime ore.

    CALIL TOP PLAYER – Si, l’attaccante brasiliano è un lusso per la categoria. Forse è un po’ scontato dirlo adesso dopo una doppietta, ma la punta, ex Salernitana, è davvero completo e può giocare su tutto il fronte d’attacco. Può essere impiegato come rifinitore, ‘falso nueve’, attaccante esterno e anche come centravanti. Un regista d’attacco da vedere anche in squadre di categoria superiore. Le due reti al Martina sono da ‘ariete’. Sembrano facile, ma non lo sono: senso della posizione e freddezza, doti fondamentali per un attaccante. Dopo le difficoltà iniziali, la condizione cresce, l’intesa con i compagni anche e lo score alla voce goal segnati anche. Pertanto concordiamo con Pancaro quando lo definisce un elemento di valore per la Lega Pro, un ‘top player’, per utilizzare un termine ormai in voga nel gergo calcistico.

    INIZIA UN MESE DECISIVO – Dopo la vittoria contro il Martina Franca, per il Catania inizia un mese importante, probabilmente decisivo per le ambizioni della squadra rossazzurra. Si inizia con la gara di Coppa Italia contro l’Akragas di mercoledì prossimo alle ore 14.00. Una competizione a cui la società tiene e potrebbe essere anche l’occasione per portare a casa un trofeo. La profondità della rosa permette di far ruotare i giocatori senza far calare la qualità degli undici messi in campo. Sarà la possibilità per vedere in campo calciatori come Bastrini, Russo, Barisic e Rossetti che devono rimontare nelle gerarchie del tecnico rossazzurro.

    Poi la trasferta a Castellammare di Stabia, match insidioso in un campo storicamente caldo, contro la Juve Stabia. L’8 novembre è la volta di uno nuovo derby con l’Akragas, questa volta al Massimino e valevole per il campionato. Una settimana più tardi ecco quello con l’attuale capolista, rivelazione di questo inizio di stagione, Messina al ‘San Filippo. Poi arriva il Foggia dell’ex De Zerbi, in rapida ascesa dopo un inizio balbettante. Alla fine di questo ciclo (e prima della trasferta a Rieti contro la Lupa Castelli Romani) si potrà fare il punto sulle reali potenzialità della compagine rossazzurra.

  16. Ip Address: 195.66.9.200

    Negli Highlights della partita di ieri manca una cosa importante: un tiro a girare all’incrocio dei pali di Russotto, un tiro bellissimo alla “Del Piero”. Stavamo già sul 3 a 2 e mancavano pochi minuti. In tribuna B ci siamo alzati tutti gridando al gol, strano che l’abbiano dimenticato nel filmato. Russotto comunque, per le difese della serieC, è un castigo di dio, il primo vero “lusso” del Catania che vedo da tre anni in qua.

  17. Ip Address: 195.66.9.200

    Un’altra cosa: oggi ho comprato La Sicilia per leggere della partita.
    A me Giovanni Finocchiaro sta simpatico e mi pare che ne capisce di calcio molto più di altri (Andrea Lodato, per esempio) ma anche lui la partita se l’è taliata tra un post su Facebook e un altro.
    Dare 6,5 a Bastianoni è davvero esagerato: senza crocifiggerlo, ha 1) smanacciato malamente la punizione da cui sono scaturiti due calci d’angolo, sul secondo dei quali c’è stato il rigore; 2) fuori posizione sulla loro traversa (e stavamo sul 2-2; 3) saltato netto in uscita da Schetter e meno male che Nunzella ha salvato a porta vuota: errore meno grave volendo pensare che ha avuto paura di toccare l’attaccante del Martina, è uscito comunque in ritardo; 4) poco reattivo sulla loro punizione. E’ vero invece che è più sicuro nel gioco con i piedi.
    Sempre Finocchiaro scrive di un Catania che si rintana nel secondo tempo, in inferiorità numerica, quando è vero proprio il contrario, e cioè che in 10 Calil e gli esterni hanno continuato a giocare abbastanza alti, scoprendoci moltissimo.
    Infine, sempre a testimonianza dell’accuratezza con cui i giornalisti della Sicilia scrivono della squadra, in un altro articolo sulla “rivalità” tra Bastianoni e Liverani per la maglia di titolare, per dire che fra i due non ci sono problemi, scrivono che Liverani a fine partita ha abbracciato il collega, quando Liverani non era nemmeno in panchina ed era Ficara.
    Se volete essere informati meglio seguire siti come ForzaCatania46 che leggere la Sicilia.

  18. Ip Address: 37.227.87.136

    I giornalisti ……….. Scrivono quello che vogliono ma in pochi li credono

  19. Ip Address: 5.87.6.172

    Non esaltiamoci per la vittoria sul Martina. E’ l’ultima del girone ed abbiamo faticato non poco.
    Il Catania, per carità, è un’ottima squadra ma non ammazzerà il campionato. Solo restando UMILI ed uniti, senza mai sotovalutare l’avversario, sopratutto le piccole, potrà centrare l’obiettivo,in caso contrario saranno grosse delusioni.
    Ricordiamoci sempre, che giocare al Massimino per gli avversare è un pò come giocare all’Olimpico o al Meazza, Catania è una grossa piazza, pertanto tutte e dico tutte compreso Lecce, Foggia, Cessina etc. venderanno l’anima per fare bella figura.
    Il ns tifo, la visibilità mediatica, gli osservatori nazionali esaltano gli ospiti che venderanno sempre cara la pelle.
    Meditate gente.

  20. Ip Address: 91.253.232.177

    NASCE TUTTOCATANIANEWS PORTALE DI INFORMAZIONE SUL CATANIA CALCIO E SULLO SPORT CATANESE
    26.10.2015 16:57 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 90 volte

    E’ on line Tuttocatanianews il nuovo portale interamente dedicato al calcio e al mondo dello Sport di Catania.

    Su tuttocatanianews.com troverai tutte le notizie rossoazzurre del giorno, interviste esclusive, tanti video divertenti e stupende fotogallery.Tuttocatanianews.com sarà anche la cassa di risonanza della tua opinione, perché potrai commentare la partita del Catania, dare le tue pagelle (che saranno pubblicate) e potrai fare le domande alla redazion

    Da oggi, dunque, hai l’opportunità di smettere i panni dello spettatore per indossare quelli del protagonista: sfruttala grazie a tuttocatanianews.com!

    Il nuovo portale tuttocatanianews.com, cerca nuovi collaboratori che abbiano voglia di fare esperienza nel mondo del giornalismo sportivo di rete e raccontare le vicende del Catania ma anche di altri sport nel catanese. Si offre uno stage gratuito ma con ottime prospettive di formazione e crescita professionale. Se sei interessato/a manda la tua candidatura e il tuo curriculum vitae all’indirizzo [email protected]. Potrebbe essere l’occasione giusta per coronare il tuo sogno.

  21. Ip Address: 151.46.60.133

    Squadra tecnica e molto generosa. Comunque non esaltiamoci troppo Obiettivo principale è quello almeno di mantenere la categoria.

  22. Ip Address: 151.46.60.133

    La squadra è dotata di tecnica e di molta generosità Però non esaltiamoci troppo. L obiettivo resta almeno quello di mantenere agevolmente la categoria.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu