CATANIA, Occhio al tifoso viola Biagianti

 Scritto da il 24 marzo 2010 alle 09:01
Mar 242010
 

Catania non è certo uno di quei campi da gita fuori porta e da passeggiata infrasettimanale di campionato. Chiedere all’Inter per delucidazioni in merito. Il Massimino è una torcida, uno stadio caliente, vero e proprio dodicesimo uomo in campo per gli etnei. Che, a proposito di notizie dal sapore agrodolce per la Fiorentina, ne hanno due da sottolineare: il recupero del portiere argentino Andujar e del centrocampista Biagianti. «Non è una sfida personale — fa il mediano, fiorentino docg e tifoso viola — anche se chiaramente spero di esserci. Il fattore Massimino, ultimamente, è stato determinante, speriamo di continuare a sfruttarne i frutti» «Sarà dura, inutile nasconderci — commenta Sinisa Mihaijlovic, una vita a piantonare le retroguardie nel Belpaese, ora sulla panchina dei siciliani —. La Fiorentina è una grande squadra con giocatori che possono metterti sempre in difficoltà. Inoltre si sono rialzati dopo la debacle in Champions ed hanno Jovetic in gran forma. A proposito di giocatori balcanici, dovremo fare attenzione anche a Ljajic». Detto dei recuperi di Andujar e Biagianti, nel probabile 4-3-3 del Catania mancherà invece l’ex Potenza, alle prese con una distorsione alla caviglia, mentre in panchina ci sarà il talentuoso sudamericano Barrientos, alla prima convocazione dopo un lungo stop. Davanti torna Martinez dopo la squalifica, con lui Mascara, abile nei gol spettacolari da fuori e l’argentino Maxi Lopez, con il furetto nipponico Morimoto pronto a dar man forte a partita in corso. A centrocampo, infine, ballottaggio tra Carboni e Ricchiuti per una maglia dal 1’.

  8 Commenti per “CATANIA, Occhio al tifoso viola Biagianti”

  1. Ip Address: 151.33.40.173

    buongiorno popolo rossazzurro.

    un saluto alla new star .

    Grazie matteo per il bellissimo striscione che hai preparato per verona e che purtroppo non hai potuto entrare allo stadio.
    Prossimamente quando sarai a Catania faremo in modo di metterlo in bella vista in tribuna B quando insieme andremo a vedere la nostra magica squadra…
    Un salutone anche a Pippo mongibello, e a tutti i cuori rossazzurri del mondo.

    Ciao Joe il tuo amico catanista e’ presente e non ti abbandonera’ mai!

    FORZA CATANIAAA !!!

  2. Ip Address: 151.33.40.173

    L’ad rossoazzurro risponde alle accuse di complotto.

    L’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco, interviene per placare le voci che vogliono il club rossoazzurro e il Chievo aver “complottato” il pareggio nella gara del Bentegodi.

    Le quote per il segno X della partita in questione era state infatti tagliate dalle agenzie di scommesse già a partire da giovedì scorso vista la forte possibile che il pareggio potesse verificarsi.

    “Per noi le agenzie di scommesse da oggi il Catania possono anche non quotarlo più – spiega Lo Monaco deluso – sono stanco e amareggiato e se ci saranno altre infondate illazioni del genere la società adirà le vie legali”.

    “Ma come si fa a pensare a una cosa del genere – continua l’ad del Catania parlando dell’eventuale “complotto” – è una cosa assurda noi abbiamo giocato in condizioni visibilmente menomate, con 6-7 giocatori non disponibili, il Chievo ha avuto almeno 5 occasioni per fare gol e il nostro pareggio è giunto dopo una reazione forte ma su un rigore per altro contestato, senza considerare quello che non è stato visto dall’arbitro”.

    _________________________________________________________________________–

    Voglio dire la mia in merito a questa storia della combine ed ho solo una parola per esprimere il mio rammarico e il disgusto in merito a quello che ho letto e sentito da varie parti e in tutte le salse.
    E’ assurdo parlare di combine, non sono stato contento della prestazione della squadra a verona perche’ chiaramente hanno giocato per il pari, ma le attenuanti erano molte.
    La prima la mancanza di molti titolari nella formazione base.
    La seconda che e’ stato normale l’atteggiamento in campo del Catania, viste le assenze, e un punto sarebbe stato oro colato come alla fine si e’ visto.
    il chievo ha avuto un sacco di occasioni per fare sua la partita e solo per gli errori dei suoi attaccanti, la squadra veronese non e’ andato prima in vantaggio, poi c’e’ stata la reazione del Catania che si e’ dimostrata squadra dura a morire che crede fermamente nella conquista della salvezza.
    Non mi si venga a parlare di partita aggiustata perche’ e’ una cosa che non sta ne’ in cielo ne’ in terra.
    Purtroppo i soliti “merdaiuoli autorizzati” ” pennaroli dell’ultimo minuto”, sono sempre pronti quando si tratta del catania a buttare acqua sul fuoco delle polemiche e a pescare sempre nel torbido laddove non c’e’ nulla da pescare…

    MA FINITELA : VERGOGNA!

    FORZA CATANIAAA !!!

  3. Ip Address: 85.41.235.41

    buongiorno popolo rossazzurro……

    un caloroso saluto a tutti i tifosi del Catania nel globo…..

    grazie Catanista, sta settimana ho tenuto botta!!!!!! ma se continua cosi io crollo ahahahahahah

    ca*****zo datemi una mano per dio !!!!!!

    oggi sembra una bella giornata per andare allo stadio….. vi voglio tutti li a tifare per i ns. colori.

    “””PERCHE’ IL VULCANO E’ LA TERRA CHE AMIAMO, DELL’ERUZIONE CE NE FREGHIAMO”””

  4. Ip Address: 85.41.235.41

    la mia sulla partità con il chievo, se non si infortunavano Potenza e Andujar

    entravano in campo ricchiuti e Morimoto allora si poteva giocare per i tre punti….

    ma visto che non era possibile stravolgere la formazione allora si è giocato per il pareggio che andava bene solo a noi ma non per il chievo con con pellissier ci ha scambiato per un tiro al piattello…..

  5. Ip Address: 77.205.32.203

    Un carissimo saluto a tutti.
    Joe con le recenti norme federali, sei squalificato per una settimana!!!(per Dio) non si dice. Cosi ti riposi 😉 .

    Riguardo Chievo, pinzillacchere!!!!

    Mi ricordo benissimo quando è venuto Mihajlovic ed abbiamo messo “io ci credo -31”, è stasera spero -5!!!!

  6. Ip Address: 85.41.235.41

    Vittorio, io sono pronto a cambiare anche adesso del meno meno si vede che la tua idea ci ha portato fortuna…..

    per sta sera sono più che convinto che non c’è 2 senza 3 ….. ho letto che dal 64 che non battiamo i viola, è arrivato il tempo di chiudere i conti !!!!!

    il malakka li farà impazzire sta sera cosi ci danno 20 milioni per comprarlo …….

  7. Ip Address: 85.41.235.41

    voglio vedere “EL PITU'” stasera lo voglio vedere giocare non m’interessa se segna o non ma se fara un gol saro stra felice……

  8. Ip Address: 85.41.235.41

    “Caso Lopez”, il Catania non rischia nulla ma il Gremio chiede risarcimento al giocatore
    24.03.2010 09:30 di Antonino Bulla

    Come anticipato ieri da Itasportpress.it, continua la battaglia giudiziaria del Gremio, ex club dell’attaccante del Catania, Maxi Lopez, per il suo trasferimento in Italia. L’ufficio legale del club di Porto Alegre con a capo l’avvocato Rui Costa, ha fatto ricorso alla Fifa per un risarcimento dei danni sul trasferimento dell’attaccante al Catania in seguito alla violazione del contratto che il giocatore aveva firmato con i brasiliani. Il Gremio che ha già ricevuto il rimborso di 1,5 milioni di euro che erano stati versati all’Fc Mosca per il riscatto del cartellino dell’argentino, adesso chiedono un rimborso da parte dell’atleta. Stando alle informazioni riportate dai quotidiani brasiliani il Catania infatti non rischierebbe nessuna sanzione dal momento che ha rispettato tutte le clausole per il tesseramento del giocatore così come è riportato sugli atti depositati in Argentina. Dopo le dichiarazioni di ieri, l’avvocato del Gremio, Rui Costa, ha spiegato che il processo è lento e che la decisione della Fifa arriverà solo fra alcuni mesi. “Abbiamo depositato alla Fifa oltre 200 pagine sulla documentazione del contratto di Maxi Lopez che dovranno essere tradotte dal nostro ufficio legale – ha detto Rui Costa – Ci vorranno dai sei ai dodici mesi prima che arrivi una decisione da parte della Fifa”.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu