Catania-Roma, la vittoria dell’orgoglio.

 Scritto da il 15 maggio 2011 alle 23:23
Mag 152011
 

PROLOGO

Oggi è la partita del commiato e si gioca contro la Roma. La squadra saluterà il pubblico amico; chissà chi di loro è destinato a proseguire l’avventura in Rossazzurro. La certezza che abbiamo rimane quella che molti di loro oggi, faranno la loro ultima comparsa qui allo stadio con i nostri colori addosso; una partita alla quale noi tifosi teniamo molto per tanti motivi: i ragazzi l’hanno accolto in pieno. Mi aspetto una partita vera, intensa. Giocata quasi come se dovesse essere una partita decisiva, da ultima spiaggia. I confronti con la Roma da qualche anno a questa parte non sono mai partite qualunque per il popolo rossazzurro…

Lo stadio è pieno, il cuore batte forte. E’ una giornata caldissima. Uno stadio colorato di rossazzurro e un grande pubblico accolgono le due squadre in campo. Cantiamo l’inno tutti insieme mentre le squadre si schierano al centro. C’e’ una bella atmosfera, se il buongiorno si vede dal mattino.

LA FIERA DELLE OCCASIONI PERDUTE

Un Catania indomito, coraggioso a volte anche spavaldo. Questo è il Catania visto oggi al Massimino una squadra che è l’espressione della sua guida tecnica: Diego Pablo Simeone. Anche oggi malgrado tutti i segnali negativi non inducessero all’ottimismo la squadra ha saputo trovare la forza di ribaltare un risultato che sembrava segnato. Un festival delle occasioni sbagliate che fra pali, traverse, gol sfiorati e mancati di un soffio; vedeva la Roma ingiustamente in vantaggio con l’unico tiro in porta che il Catania le ha concesso nell’arco della partita: punizione “der pupone“, gol di testa di Loria (ahi ahi ahi Potenza); unica volta questa, dove il “pupone” ha fatto vedere la sua “impalpabile” presenza in campo… Goal venuto fuori da un tiro da fermo. Nel frattempo si faceva male Spolli sostituito da Terlizzi.

LA CAPACE GENIALITA’ DI SIMEONE

L’impostazione tattica del Cholo era chiara: fare diga a centrocampo con i tre mediani, per ripartire poi con i due esterni pronti a dar man forte a Maxi in avanti. L’assenza di Adrian Ricchiuti pesava non poco nell’economia del gioco di squadra ma, tutto sommato il Catania giocava e, anche bene.

Eccola qui la genialità di Simeone, capiva che per il Catania a quel punto del match tre mediani erano troppi, dunque fuori Biagianti (buona la sua prova) dentro Adrian. Poco dopo il colpo di genio di Simeone: rischiooooo (come avrebbe detto la buonanima del compianto Mike). Fuori Terlizzi dentro Lodi, difesa a tre e più” fosforo in mezzo al campo.

Ricchiuti e Gomez creano il panico a sinistra Lodi orchestra nel mezzo; da una sua punizione nasce il pari del lavandina lesto come un falco a rubare il tempo ai difensori romani.

Tutti a quel punto abbiamo creduto alla vittoria, il Catania non mollava di un centimetro la presa, la Roma boccheggiava e pareva destinata a capitolare. I due rossazzurri migliori in campo Gomez e Bergessio non potevano che essere gli artefici del trionfo finale. Quando Bergessio da’ la palla a Gomez e il papu fa gonfiare la rete, il boato che lo accompagna fa ballare il catino del Massimino. A questo punto vorrei passare oltre e non parlarne: qualcuno aveva pensato di rovinarci la festa. Indovinate chi era questo signore? Noo? Ve lo dico io: Tagliavento di Terni. L’arbitro additato da tutti come il migliore del panorama calcistico nostrano, oggi non era in perfetta forma (mettiamola cosi). Sue, un paio di clamorose sviste. Bravo sì, ma a ribaltare a favore dei giallorosi falli che dovevano essere fischiati contro che, se decretati dal fischietto, ternano avrebbero dato al Catania la possibilità di battere dal dischetto almeno un paio di volte: ma-cchi-sse-ne-fre-ga (lo possiamo dire abbiamo battuto anche l’arbitro oggi)…

I NUMERI DEL CHOLO

Oggi il Catania ha battuto il record di punti fatto l’anno scorso da Sinisa. Fino a qualche domenica fa tutto questo era impensabile per molti tifosi rossazzurri ma, non per il Cholo. Diciassette partite, ventiquattro punti, questo è il suo biglietto da visita. Numeri da squadra di media-alta classifica, numeri che parlano a favore di Simeone. Bravo a capire l’ambiente e a calarcisi dentro fino al collo. Bravo a capire le difficoltà della squadra dovute alla sfiducia sparsa a piene mani dalla precedente guida tecnica, bravo a ridare alla squadra motivazioni e grinta. Bravo a dimostrare a tutti che lui è un tecnico vero e capace. Dispiace pensare che vada via.

COSIDERAZIONI FINALI

I rimpianti a questo punto (viste le ultime prestazioni della squadra), crescono a dismisura: chissà quale cammino avrebbe fatto la nostra squadra se fosse stata guidata dall’inizio dal Cholo: domanda che non avra’ mai risposta. Bisogna ammettere che l’unico vero errore della dirigenza fatta quest’anno è stato quello di affidarsi a una guida tecnica sbagliata, un errore che il Catania avrebbe potuto pagare a caro prezzo. I nostri dirigenti però, hanno dimostrato a tutti ( in special modo ai disfattisti), che sono capaci di ovviare agli errori commessi e lo fanno sempre alla grande: Simeone è l’ultima scommessa vinta dal Catania.

Finita la partita tutto lo stadio a cantare l’inno del Catania e ad applaudire i ragazzi: oggi sono stati fantastici. Hanno dato tutto e anche di più per onorare al meglio la nostra gloriosa casacca. Il tripudio finale, il giro del campo per ringraziare il pubblico è stato bellissimo e commovente anche perché molti di loro non faranno più parte di questo bel gruppo. A tutti loro un grosso applauso e un grazie di vero cuore. Un grandissimo grazie a Simeone maestro di simpatia e carattere vero artefice di questo ennesimo miracolo rossazzurro.

GRAZIE A NINO PULVIRENTI E A PIETRO LO MONACO CHE CI PERMETTONO ANCORA DI VIVERE QUESTA BELLISSIMA AVVENTURA DI NOME CATANIA CALCIO…

“I TIFUSI DDO’ CATANIA SEMU TUTTI PARI CCA’,

U CATANIA E NA SQUATTRA I SERIE AAA!|”

  23 Commenti per “Catania-Roma, la vittoria dell’orgoglio.”

  1. Ip Address: 82.145.211.12

    Ciao mario, commento che condivido al 100%! Simeone sono convinto che resta a Catania, lui ha capito che a Catania può fare meglio e c’è l’ha dimostrato! Grazie cholo per aver ridato un identità ritrovata al nostro Catania…………….

  2. Ip Address: 82.145.211.12

    Scusami mario dovevo scrivere Articolo e invece ho scritto commento.

  3. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno popolo rossazzurro…..

    Ben detto Mario ” I TIFUSI DDO’ CATANIA SEMU TUTTI PARI CCA’, ” :mrgreen: :mrgreen:
    grazie a tutti, se ci sarà una rifondazione del Catania deve passare atraverso il tecnico Simeone…. ha dato prova di essere all’altezza del suo compito.
    un bravo al Cholo che ha saputo gestire una situazione non del tutto facile, io vorrei una sua riconferma.

  4. Ip Address: 87.18.9.149

    Buongiorno raga’!!! 😉 😉 😉
    Mario contentissimo del tuo commento!!! 😉 😉 😉

    Non sono un masochista a vedere sempre il Catania una squadra piccola ma prendendo spunto da una canzone:

    E’ un mondo difficile (il campionato di Serie A)
    e vita intensa (sempre sul chi vive)
    felicità a momenti (le vittorie)
    e futuro incerto (la Serie B)!!!

    Stanotte dalla contentezza non sono riuscito a dormire!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Buona giornata a tutti!!! 😉 😉 😉
    Forza Catania!!! 😈 😈 😈

  5. Ip Address: 87.18.9.149

    Serie A, definiti gli orari dell’ultima giornata. Inter-Catania alle 18
    16.05.2011 12:40 di Antonino Bulla

    La Lega Calcio ha reso noto gli orari delle partite in programma domenica 22 maggio, valide per l’ultima giornata di campionato. Sei partite si giocheranno alle ore 18 mentre le restanti quattro alle ore 20.45.

    Questo il programma della 38/a giornata:

    Alle ore 18.00:
    Bologna – Bari
    Brescia – Fiorentina
    Cagliari – Parma
    Genoa – Cesena
    Inter – Catania
    Palermo – Chievo

    Alle ore 20.45:
    Juventus – Napoli
    Lecce – Lazio
    Roma – Sampdoria
    Udinese – Milan

    Che orari raga’!!! ha vinto la TV!!! 😐 😐 😐

  6. Ip Address: 88.45.219.230

    mario il migliore dei tuoi articoli fors’anche perchè il più aspettato…
    tifosi catanisti buona sera
    anch’io riprendo dall’inno
    U CATANIA E’ NA SQUADRA DI SERIE “A”
    che emozione il massimino in festa e il canto di 20.000 tifosi… 😛 😛
    grazie ragazzi di cuore. veri uomini e grandi atleti.
    grazie LoMonaco
    grazie Pulvirenti competente tifoso e catanisi.
    ora e sempre un solo grido
    FORZA CATANIA
    Giampiero

  7. Ip Address: 82.145.208.32

    Saluto tutti pari! Ma per regolamento le ultime partite di campionato si devono svolgere tutte allo stesso orari e devono cominciare in contemporanea!questa e nuova! La tv si e comprata pure la federazione e vergognoso!

  8. Ip Address: 85.41.235.41

    Matteo, i giochi ormai sono fatti. retrocedono: bari – Brescia – Sampdoria per la Champions manca solo il quarto posto tra Udinese e Lazio che giocano in contemporanea alle 20:45 quindi la prima alle ore 18:00 è ininfluente per il campionato….. questo è secondo il mio parere…..

  9. UN SALUTO HA TUTTI GLI AMICI ROSSAZZURRI GRANDE MARIO COME SEMPRE HAI SCRITTO UN ARTICOLO CA NNOCCA FORZA CATANIA SEMPRE IO SONO CONTENTO SE SIETE CONTENTI 😀 😀 😀 😀

  10. Ip Address: 82.59.45.21

    Buon pomeriggio a tutti,Mario convengo con l’articolo,sto cambiando idea su Simeone,però mi piacerebbe a questo punto rivederlo sulla panchina del Catania anche l’anno prossimo e vedere se le sue ambizioni si comparano con quelle della società.Iniziare un progetto sin da quando finisce un campionato ti dà la possibilità di mettere in mostra tutte le tue capacità professionali,posso dire che molte delle mie perplessità li ho accantonate,certo ormai un pò tutti conoscete il mio modo di pensare,sarò logorroico, perciò diciamo che mi ha convinto al 60%,vorrei che l’altro 40% che manca potesse dimostrarlo l’anno prossimo.Vorrei però precisare che il 40% delle mie “perplessità” non sono legate a una mancanza di fiducia sulle sue capacità a priori, ma solo perchè, avendo preso la squadra in corsa non si può giudicare come se avesse guidato la squadra per un’intera stagione.Comunque io l’ho riconfermerei e come ho detto in altre circostanze,per quanto mi riguarda( cioè il detto è rivolto a me stesso ), solo gli stupidi non cambiano idea.

  11. Ip Address: 82.59.45.21

    Possa dimostrare e non e non potesse 😳 😳 😳

  12. Ip Address: 82.59.45.21

    La lupa perde il pelo ma non il vizio :mrgreen: :mrgreen:

    La Covisoc ha avviato un’indagine sul tesseramento di Marco Borriello, passato l’estate scorsa dal Milan alla Roma con formula atipica: prestito con «obbligo» di riscatto fissato a 10 milioni, da corrispondere a partire da giugno 2011. Il procedimento nasce da un’ispezione della Covisoc nella sede del Milan: gli ispettori hanno riscontrato che la cessione di Borriello è stata già iscritta a bilancio con una plusvalenza di 3,75 milioni (visto che era precedentemente iscritto con un valore di 6,25).Analogamente, nei bilanci della Roma è stato iscritto l’investimento sul calciatore. La Covisoc oggi chiederà spiegazioni ai rappresentanti del club giallorosso (gli americani lo sanno?). Nel caso fossero riscontrate irregolarità amministrative, i due club rischiano dall’ammenda a uno o più punti di penalizzazione.

    (Fonte “Gazzetta dello Sport”)
    35 | 16 maggio 2011 | News Roma |

  13. Ip Address: 151.54.8.84

    Buonasera a tutti gli amici. Impegni di lavoro mi tengono lontano dal sito, ringrazio tutti per la condivisione dell’articolo…

    Peppe, fare un passo indietro e’ segno di grande onesta’ intellettuale. Ti direi pero’ di dare il 100% di fiducia al Cholo. Dopo il rodaggio, ha dimostrato con i fatti di meritarla ampiamente …

  14. Ip Address: 78.15.4.225

    Buonasera a tutti, belli e brutti…
    E allora, per correttezza ed onestà intellettuale devo ricredermi su Simeone, quantomeno sul fatto che tempo fa ho dichiarato che non sapeva leggere la partita in corsa.
    Faccio ammenda ed invece devo riconoscere al nostro tecnico che proprio questo aspetto gli ha reso giustizia ed ha davvero costituito quell’elemento in più che ha consegnato la salvezza al nostro Catania.
    Devo riconoscergli quindi che pur non disponendo mai di un cursore di fascia sinistra e di un “metodista”, per dirla all’antica, ha saputo far di necessità virtù ottimizzando di volta in volta le risorse avute a disposizione.
    Quello che è giusto è giusto!!! 😈 😈
    Ancora una volta chapeau a Simeone!! 😉
    Bergessio è un buon atleta e per la causa del Catania si è sacrificato tanto; ho apprezzato la sua esultanza ed il gesto di attaccamento alla maglia verso la tribuna. Meriterebbe la conferma ma costa tanto… 🙁
    Onore a Carboni e Silvestre sicuri partenti.
    Non sono certo che Lopez andrà via, se le quotazione dovesse puntare al ribasso Lo Monaco aspetterà gennaio per la sua rivalutazione.
    Ragazzi sono contento, il Catania ha vinto, la Roma ha perso TUTTO ( :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: ) ed ora a Milano per vincere come vorrebbe Pulvirenti.
    E come dice bene Mario nel suo articolo sempre preciso e coinvolgente:
    ‘U CATANIA E’ NA SQUATTRA I SERIE AAAAAAAAAAAAA!!!! 😆 😆

  15. Ip Address: 92.135.197.155

    Ciao Beppe
    Il giorno che ho capito attraverso alcuni tuoi scritti chi sei, ti ho chiesto scusa per tutti i miei attacchi, anche se a volte giustificati ( Per me ) ed oggi mi confermi quello che ho pensato in quel momento 😀 😀 😀 😀 era facile per me continuare ad attaccarti e dire che avevo avuto ragione, ma sarei stato stupido ed arrogante ed oggi tu me ne dai la conferma, sono orgoglioso è lo saro’ ancora di più il prossimo anno a dibattere con te, anche a litigare, ma sappi che hai il mio enorme rispetto!!!

    Ps Pippinu mu fai un favuri ? ogni vota ca sbagghi a scriviri nun ti curreggeri, mi fai sentire analfabeta sapendo che sia io che qualcun’altro ci sbagliamo spesso e volentieri, anche se poi alla fine parliamo ma non scriviamo molta lingue, e fra queste il ns. SICILIANO 😉 😉 😉 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  16. CIAO GIORGIO ADESSO TI PUOI ANCHE RILASSARE ALLA GRANDE 😀 😀 😀 SEMPRE CATANIA NEL CUORE

  17. Ip Address: 92.135.197.155

    Ciao Marcello

    Ti ricordi quando dicevo voglio un allenatore straniero ( Simeone o Sensini) che non sia soggiocato dalle cosiddette grandi, ieri Simeone mi ha dato ragione, dimmi o ditemi un allenatore italiano che toglie Terlizzi e fa entrare Lodi e che per tutta la partita grida ADELANTE :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Sono felice che anche tu ora lo voglia!! Ma con Lo Monaco………….a viru niura
    😐 😐 😐

    Ps si c’era un allenatore presidente che faceva cosi in Italia , catanista mi capisci, Ansaldo ” Riceva sempre……..carusi uora tutti all’attaccuuuuuuuu” 😆 😆 😆

  18. CHIAREZZA HAI RAGGIONE MI SONO SBAGLIATO PURE IO HAHAHA :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  19. CHIAREZZA HA PARTE GLI SCHERZI TU PENSI CHE SIMEONE NON RESTERA UN ALTRO ANNO HA CATANIA? 😕

  20. Ip Address: 80.183.39.203

    Gran bell’articolo Mario! :mrgreen:

    Grandissimi: Catania; Pulvirenti; Lo Monaco; tutti i preparatori; tutto lo staff al completo; tutti i tifosi, noi compresi, da ogni parte del mondo!! :mrgreen:

    Saluti, gente colorata di rossazzurro! :mrgreen:

    ………perchè Vulcano è la terra che amiamo e dell’eruzione ce ne freghiamo oh oh!!! :mrgreen:

  21. Ip Address: 80.181.132.69

    Ma come mai Schelotto non ha giocato ❓ ❓ ❓

    verrà riscattato o non ?????

  22. Ip Address: 82.59.45.21

    Buona sera a tutti,Vittorio le tue parole cancellano le incomprensioni passate 😆 ,e questo lo dico per ambedue le parti 😉 , mi fa molto piacere leggere quello che hai scritto,per le scuse,credimi non le ho mai pretese. Anch’io sarò orgoglioso di continuare a dibattere e confrontarmi con te, lo scambio di opinioni rimane sul giudizio tecnico,perchè poi di fatto di quello parliamo 😉 penso che possiamo anche “litigare” ma il rispetto per la persona rimane comunque e se quest’anno ci siamo lasciati scappare qualche affermazione poco felice,forse lo dobbiamo anche alla poca conoscenza l’uno dell’altro.A questo punto penso che avrai anche conosciuto un pò come la penso calcisticamente,forse sono un pò troppo esigente, ma si sa,dalla poltrona,o dalla tribuna, siamo sempre più bravi che dal campo,però questo fa parte del gioco.A proposito,cercherò di non correggermi :mrgreen: quando sbaglio a scrivere o se faccio errori di grammaticali 😳 ,per quanto riguarda la sintassi ❓ , non la rispetto più da tempo :mrgreen: :mrgreen:
    Marcello,è meglio ricrederci noi,che la società per la seconda volta in un anno,non ti pare? 😉

  23. Ip Address: 82.59.45.21

    IL CASO.
    Indagine della Covisoc sul tesseramento di Borriello.
    Alla fine dello scorso mercato estivo l’attaccante è passato dal Milan alla Roma con una formula ‘atipica’: prestito con ‘obbligo’ di riscatto fissato a 10 milioni di euro, da corrispondere a partire da giugno 2011.

    Il procedimento nasce da un’ispezione della Covisoc nella sede rossonera: gli ispettori hanno riscontrato che la cessione del giocatore è già stata iscritta a bilancio con una plusvalenza di 3,75 milioni. Analogamente nei bilanci dei giallorossi è stato iscritto l’investimento sul giocatore.

    Oggi la Covisoc chiederà spiegazioni ai rappresentanti della Roma (gli americani lo sanno?). Nel caso fossero rilevate irregolarità amministrative, i due club rischiano dall’ammenda a uno o più punti di penalizzazione in classifica.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu