Catania vince ma non convince

 Scritto da il 27 novembre 2016 alle 19:18
Nov 272016
 

catania-vibo

Finisce con 1-0 la partita contro la Vibonese con un gol di Mazzarani al 75′ su passaggio di Di Grazia. Un primo tempo a dir poco inguardabile con poche emozione, ritmo lento, i rossazzurri non hanno mai impensierito la retro guardia Calabrese, una difesa con il solito tic toc  all’indietro, centrocampo lento con poche idee, non pervenuto.
Nella ripresa il copione cambia,  gli Etnei si mettono a spingere ma la porta di Russo sembra stregata, una doppia traversa colpita da Di Cecco e Mazzarani.  La pressione dei rossazzurri si fa sempre più  costante e viene premiata con la rete di Mazzarani, grazie a una deviazione.
Sofferenza nel finale,  la Vibonese si spinge in avanti alla ricerca del pari,  ma non succede più nulla.  Il Catania torna al successo,  per gioco e schemi tutto da rivedere, da salvare solo Pisseri e i tre punti.

Rigoli: Pisseri, il migliore come sempre. Ha fatto una parata. La società ha fatto un’ottima scelta. Abbiamo creato sempre molto già dal 1′ con Anastasi. Prendiamo i tre punti e lavoriamo per fare sempre meglio. Scoppa? Gli mancavano i 90′ sulle gambe, ha giocato discretamente in campo. Russotto è stato tra i più positivi, ha dato molto anche in termine di impegno. Dal punto di vista del gioco non abbiamo fatto una buona prestazione, ma non sono mai mancati impegno e sacrificio.

  15 Commenti per “Catania vince ma non convince”

  1. Ip Address: 181.224.129.12

    E’ vero che il gioco latita, e manca un vero regista, un vero attaccante, ma i tre punti sono belli…
    Oggi poteva finire peggio, mi consolo con la vittoria….

  2. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:8505:9281:d9b5:2175

    il gioco latita ma non ci sono squadre che fanno meglio hanno probabilmente meno pressioni speriamo che a gennaio siano fatti acquisti che possano fare la differenza

  3. Ip Address: 151.28.190.68

    Rigoli ha litigato e si è offeso con un giornalista.
    A quanto pare gli danno fastidio i “troppi” complimenti a Pisseri, perchè è un modo di fargli presente che il Catania è andato vicino anche ad andare sotto.
    Rigoli dovrebbe essere meno permaloso e farsi un esame di coscienza: il centrocampo del Catania non può fare a meno di elementi dinamici, che inseguono tutti i palloni, che li riconquistano, che si buttano in avanti. Oggi aveva rinunciato in partenza oltre all’infortunato Biagianti anche a Bucolo. E chi doveva fare movimento e filtro a centrocamnpo? Scoppa?
    Poi, che senso ha non far giocare Di Grazia domenica scorsa? E oggi mettere Anastasi? Per mettere in rete quali cross, se Di Cecco non avanza mai, Russotto gioca ppi fatti so’ e Djiordevic (che è l’unico che sa crossare, rientrava dall’infortunio?
    Infatti con Bucolo e Paolucci la squadra è risultata meno squilibrata e abbiamo smesso di regalare superiorità numerica al centrocampo della Vibonese.

  4. Ip Address: 5.169.38.177

    È vero, molte volte immagino se non ci fosse pisseri in porta parleremo di un altro campionato saremo ancora con il meno in clessifica

  5. Ip Address: 5.169.38.177

    Rigoli: “Voi siete bravi a puntare sempre il dito… ”
    Le parole di Pino Rigoli in conferenza stampa dopo Catania-Vibonese. Il tecnico polemizza contro le troppe critiche ai giocatori.

    Pisseri il migliore: “Come sempre, in questa squadra gioca solo lui… il portiere è in porta perchè deve parare, credo che abbia fatto una parata, noi abbiamo creato tanto.

    Ci siamo portati qualche strascico da Francavilla, sotto l’aspetto del gioco abbiamo fatto un passo indietro in casa, ma lavoriamo per fare sempre meglio.

    Nel primo tempo squadra bloccata, ma ci può anche stare, l’impegno non è mancato e se alla fine abbiamo vinto è anche per questo”.

    Sulle scelte sbagliate: “Non credo che lo siano state. Scoppa non giocava da tanto e ha fatto bene, Russotto è stato uno dei più positivi. Voi siete bravi a puntare sempre il dito contro i giocatori, l’impressione è che qui qualcuno vuole dare sempre consigli.

    Questi sono i giocatori che indossano la maglia del Catania, se poi non verranno considerati adatti sarà la società a prendere le decisioni. E’ facile parlare a posteriori, non possiamo distruggere quello che abbiamo fatto”.

    Sui giocatori in difficoltà: “In termini di qualità non abbiamo fatto una buona prestazione, a volte perdiamo di vista il fatto che tutte le squadre giocano contro di noi al 100%. Non è semplice dimenticare una partita come quella di Francavilla, è normale che con la qualità che abbiamo dobbiamo fare di più”.

    Sulla scelta di Anastasi: “Si è allenato bene e ho deciso di premiarlo”.

    Sul problema trasferta: “Non ci fermiamo un attimo per cercare di capire quale possa essere la soluzione. In qualche partita gli episodi non ci hanno dato ragione, specie a Reggio, ma l’atteggiamento generale è da migliorare. Non è il rendimento che ci aspettavamo”.

  6. Ip Address: 158.148.209.75

    Secondo me Rigoli si vede un’altra partita. È inutile che alza la voce con i giornalisti per proteggere i suoi. La voce la dovrebbe invece alzarla insieme ai piedi verso i giocatori. Dovrebbe ricordare loro che molti erano giocatori che hanno militato in serie A e B ed è vergognoso scendere in campo al Massimino con questo atteggianento. Anche la Juve ha sbagliato atteggiamento oggi, ma almeno veniva dalla vittoria a Siviglia con sicuro passaggio del turno. Noi venivano dalla sconfitta di Francsvilla, una neipromossa per la lega pro ed oggi giocavamo con una ripescata. Entrambe giocavano lo scorso anno in d . Buoni solo i tre punti

  7. Ip Address: 151.37.74.131

    Cosa dire? Secondo il mio parere, di positivo ci sono solo i tre punti e diciamo ,francamente ,( anche se Rigoli non la pensa così ) che non sono molto meritati ! L ‘ unico che ha fatto un partitone, come sempre ,è stato Pisseri! Si lo so. Il tecnico dice che il portiere ci sta per parare,però questo fatto,in sostanza, la dice lunga . Significa che viene impegnato continuamente,in quanto latita il filtro a centro campo e i difensori ,sottoposti ad un lavoro continuo si logorano ed ogni tanto commettono errori banali Non parliamo,poi dell’ attacco ,evanescente ,come sempre. Il gol è stato un po’ fortuito. La Vibonese ha fatto una gran bella partita ,e sinceramente ,il risultato le sta un po’ stretto !

  8. Ip Address: 178.39.222.16

    Cosa dire? Tre punti. E niente più! Pisseri assolutamente di una categoria superiore! A gennaio resta o va via?

  9. Ip Address: 5.90.181.253

    Comincio a pensare che questo rigoli ha qualche problema al cervello se ancora sta li a pisseri gli deve baciare i piedi ogni domenica una sofferenza aurelio roma

  10. Ip Address: 87.30.123.18

    Buongiorno a tutti godiamoci sti tre punti, per il resto sono solo fischi qualcosa caro rigoli significa………..

  11. Ip Address: 87.30.123.18

    Catania-Vibonese, le emozioni di Caffo, Giuffrida e Sabato
    La partita di ieri, come preannunciato in settimana, è stata una girandola di emozioni per tanti. Dall’ex terzino del Catania Rocco Sabato fino al centrocampista della Vibonese Giovanni Giuffrida e al presidente calabrese Pippo Caffo, entrambi di fede rossazzurra.

    Sabato ha salutato con un inchino il pubblico del ‘Massimino’ prima e dopo la partita. “È stata senz’altro un’emozione“, ha raccontato il terzino sinistro della Vibonese, ieri impiegato da centrale, al quotidiano La Sicilia. “Le emozioni sono i veri tatuaggi che ti rimangono sulla pelle“.

    Leggi anche – Vibonese, Costantino: “C’è tanto rammarico, non meritavamo di perdere”

    Partita speciale, come detto, per due tifosi rossazzurri che affrontavano il Catania da avversari. “Amo la maglia del Catania, è la mia maglia, è la mia città“, confessa Giuffrida mentre Caffo saluta i tifosi etnei’: “Ringrazio il pubblico del Massimino per l’accoglienza. Spero che questo successo possa servire al Catania per rilanciarsi“.

  12. Ip Address: 151.57.140.185

    ce un motto pulvirenti vattene…oggi possiamo dire rigoli vattene…siamo stufi….delle sue lagne…mewglio che a gennaio in valigia ci mettono anche lui……

  13. Ip Address: 151.57.140.185

    con questo aatteggiamento dimissionario a cosenza sono scoppole..e poi la maledizione del fuori casa li aspetta..forse rigoli non lo sa..ma se fa mente locale…lo vedra’…

  14. Ip Address: 94.164.105.179

    VIBONESE, pres. Caffo: “Grazie al pubblico di Catania per l’accoglienza”
    28.11.2016 21.31 di Veronica Celi
    Come riportato da La Sicilia, il presidente della Vibonese, Pippo Caffo, ha commentato così il match contro il Catania, conclusosi 1-0 per i rossazzurri:

    “Se la partita fosse finita in pareggio, non mi avrebbero accolto così. Ma è stato davvero un momento particolare, per questo ringrazio il pubblico di Catania per l’accoglienza. Pisseri ha parato da protagonista, abbiamo tenuto la partita fino al gol, cercando anche la reazione. Che vi posso dire? Spero che questo successo possa servire al Catania per rilanciarsi. Noi cercheremo riscatto immediatamente”.

  15. Ip Address: 94.164.105.179

    Notte a tutti ❤️💙

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu