Che Catania vedremo contro il Napoli?

 Scritto da il 10 ottobre 2010 alle 12:44
Ott 102010
 

E’ passata la prima settimana dopo la sciagurata sconfitta contro il Lecce viviamo adesso,  la prima Domenica senza il Catania ( che palle!)  e ci apprestiamo a iniziare la settimana che precede un incontro diverso rispetto a quello giocato la Domenica appena passata, un incontro da affrontare con piu’ lucidita’, con un approccio mentale superiore a quello visto contro il Lecce perche’ , l’avversario che ci troveremo di fronte e’ di quelli tosti : il Napoli!

A Lecce abbiamo subito la seconda sconfitta di questo campionato, interrompendo una striscia positiva che durava da quattro giornate,una sconfitta apparsa a tutti evitabilissima nella quale, oltre ad un posseso palla sterile quanto inutile, abbiamo avuto un paio di palle gol mancate in maniera clamorosa da parte di quello che a detta di tutti noi e’ uno dei migliori centravanti in circolazione nel campionato italiano e cioe’ Maxi Lopez. Forse qualcuno ha dimenticato quanto sia stato importante la “Galina de oro” per il Catania nel campionato passato, lui, con i suoi gol e’ stato determinante ai fini della cavalcata che la nostra amata squadra fece nell’era Mihajlovic, lui determinante e implacabile sotto rete ci permise di vivere momenti davvero indimenticabili nello scorso campionato.

CHI DEVE COSTRUIRE IL GIOCO DEL CATANIA?

Perché si è perso a Lecce contro una squadra apparsa a tutti notevolmente inferiore rispetto al Catania e facilmente dominabile? una risposta che non e’ facile dare. Si e’ parlato di un avversario sottovalutato da parte dei nostri, ma non credo sia proprio questo il motivo. Secondo il mio modesto parere a Lecce si e’ perso perche’la formazione iniziale che ha messo in campo il nostro allenatore, era sbagliata. Avevamo delle lacune evidenti sulla fascia destra del campo con Izco ( bravissimo a tamponare ma non a fare gioco propositivo),e nella linea mediana, dove Carboni (altro gladiatore buono a fare filtro) e’incompatibile con Marco Biagianti il quale ( e ormai una cosa assodata) gioca in maniera migliore nella posizione occupata proprio dal vichingo argentino. Non si puo’ giocare una partita da vincere con un centrocampo formato da Izco, Carboni e Biagianti. Quindi quando si va a giocare una partita contro un’avversario nettamente abbordabile per il Catania bisogna giocare con un centrocampo piu’ propositivo, meno lento nel ripartire e con giocatori che sappiano giocare al calcio. Un’altra cosa evidente e’  la mancanza di un vero e proprio regista di centrocampo, uno di quei giocatori che riesce a mettere ordine nella manovra della squadra, cosa che nella rosa del Catania manca ma, che potrebbe essere assolta in maniera egregia da Pablo Ledesma ormai avviato verso il pieno recupero. Ci vuole uno che sia capace di velocizzare le giocate in fase d’attacco, perche’ una cosa apparsa evidentissima nelle partite giocate fino ad oggi e’  venuta fuori con maggior risalto proprio a Lecce dove il Catania non riusciva a fare una giocata veloce proprio per le caratteristiche dei giocatori messi in campo. Mhiajlovic era stato bravissimo nel capire questo  e, proprio nel momento di maggiore difficolta’ aveva trovato un jolly, un calciatore venuto prepotentemente alla ribalta ed entrato ormai di diritto nel cuore di noi tifosi, per l’impegno e la carica che riesce a dare alla squadra, questo calciatore a un nome e un cognome : ADRIAN RICCHIUTI! quel giocatore che si infila tra le linee di centrocampo e attacco e, velocizza la manovra del Catania.

QUAL’ E’  IL MODULO ADATTO AL CATANIA?

Da quando questa societa’ ha preso in mano il Catania, si e’ sempre affidata ad allenatori con una precisa caratteristica di gioco e cioe’ il 4-3-3. Lo ha fatto con Marino e via via negli anni con gli allenatori che si sono succeduti sulla nostra panchina. Questo tipo di modulo presuppone che si abbiano sulle fasce laterali calciatori che abbiano la caratteristica di saper offendere in fase di possesso palla, e di sapere ripiegare in fase di non possesso. Sulla fascia destra Peppe Mascara e’ il calciatore che fa le due fasi in maniera egregia. Sull’altra fascia quello che secondo me potrebbe essere all’altezza di Peppe e’ Cristian Llama, ma venendo a mancare lui siamo praticamente scoperti sulla fascia sinistra. Ecco perche'(secondo me) il mister ha cambiato modo di giocare affidandosi ad un 4-1-4-1 che gli da piu’ garanzie, secondo le caratteristiche dei calciatori in rosa. Si potrebbe discutere all’infinito di moduli o atteggiamenti da tenere in campo. Di calciatori adatti o meno al gioco, ma di questo si tratta e,  a questo dobbiamo sottostare. Giampaolo non e’ uno sprovveduto, anzi, e’  uno di quei tecnici che lavora sodo e che non lascia niente al caso. Cura meticolosamente la fase difensiva e il possesso palla, ma e’ evidente che a fronte del possesso palla debba necessariamente esserci una verticalizzazione del gioco che fino ad oggi e’ venuta a mancare clamorosamente nelle giocate del Catania. Per me Maxi Lopez ha bisogno di avere al fianco gente che lo lanci nella maniera adeguata e in verticale. Non e’ un centravanti che puo’ giocare con le spalle alla porta, se proprio lo si vuole lasciare solo in avanti deve avere vicino gente veloce in grado di servirlo come avveniva l’anno scorso, questo sta mancando per il momento al Catania. Non e’ questione di appagamento o di scarsa lucidita’da parte sua, ma e’ proprio il modo di servirlo che non va assolutamente: ripeto lui, deve essere servito velocemente ed in profondita’. Le poche volte che e’stato fatto quest’anno ,si e’ trovato a tu per tu con il portiere, sbagliando clamorosamente un paio di gol: ma questo fa parte del gioco. Sono convinto che il Mister alla lunga sapra’ trovera’ la quadratura del cerchio e riuscira’ a mettere in campo la squadra giusta. Recuperera’ giocatori importanti      (Barrientos,  Morimoto, LLama, Sciacca), e ci fara’ divertire. Mi auguro che, In futuro, partite come quella di Lecce vengano affrontate con una formazione piu’ offensiva ( se no quest’anno, dove dobbiamo vincere?). Mi auguro anche che contro il Napoli si riveda finalmente il Catania tutta grinta e coraggio ammirato fino all’anno precedente. In fondo la nostra rosa e’ competitiva e puo’ aspirare sicuramente a qualcosa di piu’ di una semplice salvezza : basta crederci!

A SOSTEGNO DI UNA FEDE.

UN SOLO GRIDO : “FORZA CATANIA !”

  6 Commenti per “Che Catania vedremo contro il Napoli?”

  1. Ip Address: 78.15.7.57

    Buonasera,
    sono due le domande che ci pone l’articolo e le risposte sarebbero tante, tante quante sono le teste pensanti di ciascuno di noi che legittimamente la pensa a suo modo.
    Personalmente ritengo che Giampaolo non abbia ancora piena fiducia nel gruppo messogli a disposizione e credo che stia temporeggiando, difendendosi oltremodo, in attesa di trovare un equilibrio tattico che lo soddisfi.
    Un giocatore come Diego Souza (peccato non aver prodotto un piccolo sforzo economico in più..) forse avrebbe risolto parecchi nodi al nostro tecnico.
    Dovendo fare di necessità virtù, ci toccherà attendere ancora alcune giornate per capire come saranno posizionate le pedine nel nostro scacchiere; il tutto ovviamente deve tenere conto del fatto che anche le nostre antagoniste sono attualmente alle prese con lavori in corso e che per tale motivo da partite come quella di Lecce avremmo dovuto sicuramente trarne qualcosa in più, anche un punto.
    Il modulo del Catania attuale non può essere il timorosissimo 4-1-4-1 visto cui ci ha abituato il nostro tecnico, non può durare e non può essere portatore che di cattive notizie (faccio gli scongiuri ovviamente…).
    Il Catania non ha un regista classico che prende palla dalla difesa e mette in moto la macchina, ha dei buoni giocatori che vanno messi nelle condizioni di rendere al meglio senza per questo patire gli avversari.
    Un classico 4-4-2 in attesa che i dubbi di Giampaolo siano definitivamente scomparsi credo a mio modestissimo parere possa essere attualmente lo schiermento più equilibrato e meno timoroso possibile.
    Mascara, Biagianti, Carboni(Ledesma) e Izco a supporto di due punte vere credo siano il giusto approccio per iniziare le partite sia in casa che fuori.
    Ritengo invece che Ricchiuti possa essere impiegato in corsa e non dall’inizio, la sua freschezza a metà partita unita alle sue indiscusse doti potrebbero essere letali per gli avversari.
    FORZA CATANIA SEMPRE!!SQUADRA E CITTA’!!

  2. Ip Address: 151.33.44.251

    Buonasera a tutta la Rossazzurranza del mondo.

    Ciao Marcello sono lieto tu abbia scritto la tua sul nostro sito, ti ringrazio per avere risposto all’appello da buon tifoso.
    Concordo con te su una cosa, cioe’ sull’equilibrio che ancora Giampaolo sta cercando all’interno del gruppo, sono anch’io convinto che Diego Souza sarebbe stato un ottimo acquisto, ma mi preme anche farti notare che Lomonaco ha supplito con Gomez il quale ci ha fatto vedere che potenzialmente potrebbe essere un ottimo giocatore per la causa Catania.
    Sono anche d’accordo con te sul modulo (si capiva leggendo fra le righe dell’articolo), solo non mi trovo d’accordo sull’impiego sia in casa che fuori della coppia Biagianti-Carboni, ne’ sull’impiego di Mariano Izco.
    L’ho detto recentemente in casa il Catania deve giocare in maniera piu’ propositiva quasi con tutte le squadre , metto fuori solo le grandi. Allo stesso tempo anche fuori con squadre che sono alla nostra portata sarebbe bene osare un po’ di piu’.

    FOZZA CATANIAAA!!!

  3. Ip Address: 78.15.7.57

    Ciao Catanista60.
    Non conoscevo il sito, sono lieto che tu mi abbia invitato e mi auguro di poter scrivere altre volte per esprimere molto modestamente la mia opinione.
    Premetto che per fortuna del Catania, ed ovviamente anche di chi come me ha a cuore le sorti dei nostri colori, non sono il tecnico del Catania….
    Il 4-4-2 lo riterrei solo un buon viatico in attesa di quello che in molti si augurano ovvero un atteggiamento del Catania più spregiudicato, ma con equilibrio, nell’affrontare le gare. Decisamente qualcosa in più del mediano davanti alla difesa e della presenza in attacco di una sola punta.
    Su Gomez nutro ancora dei dubbi motivando le mie perplessità solo dal fatto che ancora lo conosco poco, spero anzi che mi convinca presto; piuttosto spero che presto convinca Giampaolo delle proprie doti che è più importante.
    In questo momento di perplessità e paure sono convinto che il solo Izco, per carità con tutti i suoi limiti tecnici, dia garanzie sulla fascia destra, non vedo alternative in quel ruolo in rosa a meno che non si giochi col 4-3-3 e siccome non voglio dare i numeri e tediare nessuno con le mie fantasie mi ritiro e saluto cordialmente.
    FORZA CATANIA SEMPRE!!SQUADRA E CITTA’!!

  4. Ip Address: 151.33.44.251

    Marcello

    sono ben lieto che tu faccia parte della nostra famiglia e ti invito a scrivere frequentemente perche’ vedo in te uno di quei tifosi che non si lascia andare a sproloqui e che quando scrive sa’ perfettamente dove vanno messe le virgole o i puntini, sa’ cioe’ cosa dire e lo dice con molta pacatezza, quello che qui ci contraddistingue …
    Il sito e’ nato per avere uno spazio libero dove tutti i tifosi esprimono la propria opinione senza per questo venire aggrediti da chi non e’ d’accordo con le medesime.
    Ti ho invitato a scrivere perche’ avendo letto dei post tuoi rilasciati in altri siti ho creduto opportuno farti conoscere il nostro, vista la bonta’ delle tue idee e la pacatezza con la quale scrivi.
    Quello che hai scritto sul Catania non e’ campato in aria, anzi. Pero’ sai che c’e’? c’e’ che siccome, personalmente non amo perdere neanche quando gioco a scopa, figurati se accetto che il Catania vada a Lecce e perda una partita contro una squadra nettamente inferiore. Detto questo ti abbraccio affettuosamente e ti rinnovo l’invito a scrivere piu’ frequentemente…

    FOZZA CATANIAAA!!!

  5. Ip Address: 87.18.143.97

    Buonasera raga’!!! 😆 😆 😆
    X Marcello.
    Se sei quello che scriveva un tempo sei un gran tifoso!!! 😉 😉 😉
    Quando si ama qualcuno ci sono sempre le “discussioni”. 😛 😛 😛
    Critici si ma costruttive.

    Liotru let’s GO!!! 😆 😆 😆

  6. Ip Address: 95.247.44.9

    Buonasera a tutti i tifosi catanisti di qualunque posto de sistema solare. :mrgreen:

    Benvenuto anche da parte mia, Marcello!

    Riflettendo su quello che c’è scritto nei post qui sopra, mi trovate d’accordo su un 4-4-2, per uno schema alternativo ad un 4-3-3 che nella passata stagione ci ha fatto vedere un ottimo Catania, ma quello che vorrei più vedere in campo dai nostri giocatori non è l’applicazione di uno schema ma uno spirito di sacrificio, contornato da abnegazione, voglia di lottare su ogni pallone, grinta, determinazione e quel pizzico di cattiveria che in ogni partita giocata dai nostri non dovrebbe mancare. 😡

    Rimango comunque sull’idea che: “””il Catania non s discute, si ama.””””

    Ciao Giorgio, voglio ritornare su un tuo post di qualche giorno fa: hai detto che tuo nonno era catanese e ti ha portato a tifare il Catania (grande!!); però per tifare la nostra squadra, nessuno deve dimostrare nulla, anzi, dalle Alpi alle piramidi, tutti quelli che lo fanno o lo faranno devono essere i benvenuti e rispettati più degli altri, proprio perchè non provenienti dalla nostra città hanno scelto il Catania per tifarlo. :mrgreen:

    ‘notte, ragazzi!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu