COME VOLEVASI DIMOSTRARE…

 Scritto da il 16 gennaio 2012 alle 21:07
Gen 162012
 

Quest’anno abbiamo un grande Catania, e la società, (dopo tante delusioni), ha indovinato la scelta iniziale dell’allenatore. Adesso come non mai, sono sicuro di questo.
Sabato al Massimino ho visto un grande Catania. Determinato, grintoso.
UN Catania che ha fatto a fettine una difesa della Roma lenta e prevedibile, (come da me già fatto notare in tempi non sospetti). A questo punto, (forse), anche i più incalliti detrattori dell’aeroplanino avranno capito quanto Montella sia attento ai particolari nella preparazione di una partita. Non fossilizzandosi mai su un’idea di gioco, (al contrario), studia nei minimi particolari la squadra che il Catania deve affrontare, e adatta la formazione da schierare in campo secondo le caratteristiche della squadra avversaria. Senza mai strafare, ha un solo obiettivo, ben preciso: Giocare al calcio!
I ragazzi di Montella, contro la blasonata Roma, hanno giocato, (fino a quando il campo l’ha permesso), una delle migliori partite di questo campionato: pressing alto sui portatori di palla avversari e ripartenze fulminanti. Abbassandosi all’occasione quando la Roma attaccava, aggredendola al limite della nostra area e ripartendo velocemente. Se non fosse stato per gli errori sotto porta, avremmo già messo in archivio la partita nonostante il diluvio caduto sul campo. La facilità con la quale il Catania faceva scattare le ripartenze nel primo tempo, era entusiasmante, e metteva in crisi il dispositivo difensivo dei giallorossi, lento e macchinoso. Se il primo tempo fosse finito sul 3-1, non ci sarebbe stato da gridare allo scandalo.
Dopo questa partita, pare evidente anche al più sprovveduto dei tifosi che con la rosa attuale il modulo giusto per le caratteristiche dei giocatori che abbiamo in rosa sia il 4-3-3. A favore di questo modulo, parlano le due grandi prestazioni del Catania contro Palermo e Roma. Alvarez, da esterno di sinistra, non ha sfigurato; lo spostamento sulla mediana di Izco (pronto a chiudere tutti gli spazi), ha liberato dallo stress da marcatura uno come Lodi permettendogli più libertà di azione. Libertà della quale ha goduto anche Sergio Almiron. Gomez sulla fascia ha fatto vedere, che giocando da esterno d’attacco è un giocatore funambolico, (e se in giornata, difficile da contenere). In sintesi. Montella, sta facendo vedere a tutti, che ha una capacità straordinaria di leggere le partite. Studia riflette, e guarda all’avversario cercando di coglierne i difetti. Così una partita che sulla carta è presentata come difficile, diviene, (se non facile), alla portata di questo Catania.
Sabato come se non bastassero le difficoltà date dall’avversario, la pioggia ha cercato di mettere il bastone fra le ruote nei piani del Mister. Il modulo messo in campo ha evidenziato però, non solo la grande capacità del nostro giovane allenatore ma, anche l’accortezza con la quale cerca di mettere i suoi calciatori nella condizione di rendere al massimo. La facilità con la quale Barrientos diventava protagonista in campo e con lui Nicola Legrottaglie, dice questo. Calciatori che sulla carta erano “oggetti misteriosi” come il Pitu o, dati per finiti come il buon Nicola, adesso sono protagonisti assoluti del grande campionato che il Catania sta facendo. Vista l’attitudine del nostro piccolo grande Mister a variare lo schema in funzione dell’avversario, e se lo stesso vuole attuare il 3-5-2 è evidente che la società deve operare sul mercato per metterlo nella condizione di farlo senza eccessivi rischi.
Per questo ce bisogno che arrivino almeno tre rinforzi dal mercato di gennaio. Un esterno alto a destra (considerando che a sinistra LLama recuperi la condizione migliore), un centrale difensivo e un portiere. Sì, anche un portiere. Gli errori sul gol della Roma pesano sulla coscienza di Potenza, (che ha perso di vista De rossi), e di Campagnolo; che, con la sua solita Insicurezza (di Andujariana memoria), non esce mai dai pali. Sabato non tentando nemmeno l’uscita dai pali, ha permesso al giocatore della Roma di colpire indisturbato e pareggiare: urge allora anche un portiere. E’ assolutamente necessario! Bergessio ha disputato una grande partita. Da dieci se non avesse sulla coscienza un paio di clamorose palle gol fallite miseramente. Da quando è a Catania il ragazzo, però ha fatto capire a tutti che la porta la vede bene, quindi, i suoi errori, potrebbero essere imputati alle condizioni non proprio favorevoli del manto erboso. Se come sembra Maxi dovrà andare via, il Catania ha bisogno di un altro attaccante anche perché non sappiamo se, Suazo, (che a me piace tantissimo) è, o sarà, nelle condizioni fisiche di giocare ai livelli che il Catania attuale richiede.
Un’ultima cosa. Il Presidente ha rimarcato in sala stampa l’urgenza di mettere mano allo stadio nuovo. Beh! Io credo che per alzare l’asticella delle ambizioni rimanga solo quest’ultima cosa da fare e, sono sicuro che, la società si sia messa già in azione.
Questa è la priorità assoluta da affrontare nei prossimi anni perché riguardo alla squadra mi rifaccio alle parole del nostro grande Nino: “Se siamo stati capaci di mettere così alle corde quest’avversario, beh, vuol dire che abbiamo davvero tanta qualità!”.

A SOSTEGNO DI UNA FEDE: “FORZA CATANIA!”

  59 Commenti per “COME VOLEVASI DIMOSTRARE…”

  1. Ip Address: 87.7.12.148

    Buonasera a tutti…..
    concordo con tutto con la speranza che questi nuovi innesti arrivano al più presto, non come al solito di LoMo all’ultima ora di fine Gennaio aspettando i saldi 😉 😉 😉

  2. Ip Address: 79.47.10.27

    Buonasera raga’!!!
    Buon articolo Mario!!! 😉 😉 😉
    Ciao joe!!! 😉 😉 😉
    Raga’ come dice Spolli, ieri in Salastampa (si vede di nuovo) a 4 difensori si e’ piu’ coperti!!!

    Sogni rossoazzurri a tutti!!!

  3. Ip Address: 79.47.10.27

    Copia e incolla da Il Messaggero.

    Roma, tutto in 25 minuti
    Caccia ai tre punti con il Catania
    Senza De Rossi e Totti e con una sola sostituzione possibile
    Luis Enrique ha già in testa la formazione

    Senza De Rossi e Totti e con una sola sostituzione possibile
    Luis Enrique ha già in testa la formazione

    di Ugo Trani

    ROMA – Congelata, dopo il diluvio: così va definita Catania-Roma di sabato sera al Massimino, sospesa per impraticabilità del campo da Paolo Tagliavento, arbitro trentanovenne della sezione di Terni, al minuto 19 e 55 secondi del secondo tempo. Sarà lui, a meno che non indisponibile (impegni internazionali o altro), il direttore di gara designato anche per la prosecuzione del match. Che, però, ancora non si può sapere quando sarà giocato. Di sicuro a febbraio, mercoledì 8 se i giallorossi martedì prossimo a Torino, nella gara secca dei quarti di finale di Coppa Italia, saranno eliminati dalla Juventus, o mercoledì 15 se la Roma passerà il turno.

    Solo la data, insomma, è ancora incerta, legata agli impegni della Roma (sino a metà febbraio rischia di giocare tre incontri alla settimana: mercoledì 1° è in programma la trasferta di campionato a Cagliari) e non del Catania. Per il resto è tutto chiaro. Si ripartirà con un fallo laterale per i giallorossi, da battere nella propria metà campo (l’anno scorso, nel recupero della gara al dall’Ara, il match ricominciò con un corner a favore del Bologna). Montella e Luis Enrique, da regolamento, potrebbero anche schierare undici giocatori diversi da quelli che erano in campo al momento della sospensione. Per entrambi, però, ci sono degli impedimenti: il primo non avrà la possibilità di utilizzare i due squalificati Biagianti e Marchese, l’asturiano i due capitani Totti e De Rossi, usciti dal campo prima dell’interruzione. In più Luis Enrique, rispetto al collega, potrà fare solo una sostituzione, avendo appunto cambiato già due uomini (in panchina, però, potrà scegliere tra sette: cioè la lista sarà completa, con 18 calciatori). Nei 25 minuti, più eventuale recupero, Montella avrà più scelta del rivale.

    Il mercato, sessione invernale, chiuderà prima del nuovo (e breve) appuntamento tra le due formazioni a Catania. Ma i due allenatori non potranno schierare i possibili nuovi acquisti (quelli tesserati dopo la gara di sabato). Luis Enrique, avendo chiesto lo sfoltimento dell’organico, tornerà in Sicilia con i calciatori quasi contati. Oltre a De Rossi e Totti, sostituiti e quindi non riproponibili, a febbraio non potrà più contare su due attaccanti. Caprari, in tribuna al Massimino, e Okaka partiranno. Non è da escludere che, dando per scontato di vedere in campo il trio Lamela-Bojan-Borini a Catania (come prima della sospensione), per avere una punta in panchina l’asturiano potrebbe chiamarne una della Primavera, Tallo o Piscitella. Teoricamente potrebbe anche tornare Osvaldo: ma per il recupero dell’italoargentino bisognerà attendere qualche settimana in più.

    De Rossi resta in diffida. Lo era prima della partita del Massimino, lo è ancora dopo la sospensione. L’ammonizione ricevuta è nel referto di Tagliavento che è congelato proprio come la gara. Se Daniele sabato pomeriggio, nella sfida all’Olimpico contro il Cesena, dovesse ricevere un cartellino giallo, sarebbe squalificato subito, per la gara contro il Bologna, prima del girone di ritorno. Se invece resterà in diffida fino alla partita con il Catania che, ricordiamolo, non giocherà, salterà la partita successiva: quindi quella di Siena, se la Roma tornerà al Massimino l’8 febbraio, o quella all’Olimpico contro il Parma, se per la continuazione bisognerà aspettare il 15 febbraio. Restando agli squalificati, bisogna sottolineare che le due squadre, se ne dovessero avere dopo la partita che precederà i rimanenti 25 minuti da giocare a Catania, potranno farli scendere in campo, perché sabato scorso erano disponibili (a parte ovviamente Biagianti e Marchese, ai quali abbiamo già fatto riferimento sopra).

    Negli ultimi due precedenti, con l’arbitro sempre confermato, la Roma è riuscita a vincere in entrambi i casi. L’anno scorso a Bologna, in coincidenza la prima di Montella sulla panchina giallorossa: il 23 febbraio, riprendendo dal minuto 16 del primo tempo dopo la sospensione del 30 gennaio di Banti per abbondante nevicata, l’ 1 a 0 fu firmato da De Rossi che sabato sera ha fatto centro pure al Massimino. Il 14 gennaio 2009, con doppietta di Baptista, la Roma superò 2 a 0 all’Olimpico la Sampdoria, ripartendo dal minuto 6 del primo tempo la gara fermata per pioggia il 29 ottobre 2008 proprio da Tagliavento. Ma per vincere, ha sempre avuto più minuti. I 25 di febbraio saranno pochi. Ma Luis Enrique già ha fatto sapere che li giocherà tutti all’attacco. Senza accontentarsi del punto.

    Lunedì 16 Gennaio 2012 – 11:00 Ultimo aggiornamento: 16:39
    © RIPRODUZIONE RISERVATA

  4. Ip Address: 79.41.37.164

    Buongiorno raga’!!!
    Stamattina apro ancora io la “bottega”!!!

    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno e temperatura da brrrrrrr!!!!

    Buona giornata a tutti!!!

    Copia e incolla da La Sicilia.

    L’INTERVISTA. Il difensore centrale argentino, ieri sera, è stato ospite nella nostra redazione

    Spolli duella già con Di Natale
    «Totò, uno dei migliori, ma…»

    «Il Newell’s è casa mia, ma al mercato non penso. Resto qui per andare oltre i 40 punti»

    GIOVANNI FINOCCHIARO
    Al parcheggio del nostro giornale, Nicolas
    Spolli arriva con puntualità esemplare.
    Guida un’utilitaria bianca, esce dall’auto
    e guarda il cielo: «Piove, ma non
    come ieri». Saluti, convenevoli prima di
    un colloquio in esclusiva che prelude
    alla sua comparsata a «Salastampa».
    Piove, ma non diluvia. Si fanno due passi
    fino all’ingresso del giornale, anche in
    compagnia dell’addetto stampa, Angelo
    Scaltriti: «Sai che mai avevo vissuto la
    sospensione della partita per maltempo?
    Strano, stranissima sensazione».
    Neanche in Argentina?
    «Mai. Avevamo disputato una partita,
    quella contro la Samp, decisa da un gol
    di Llama, caratterizzata da un maltempo
    notevole. Mai come l’altra sera».
    Ma, a proposito, tanto per chiarire alcune
    voci nate a sproposito. C’è chi dice
    che è pronto a tornare in Patria.
    «Chiarisco, giusto per non dare adito a
    discorsi. Quando sono tornato in patria,
    ho sentito il presidente del Newell’s. Ci
    parliamo da amici perché quel club è
    stato la mia vita per anni. Ho detto che
    non ho intenzione di tornare in Argentina,
    amo il Newell’s, ma a Catania sto
    benissimo e non penso di mollare la
    presa adesso».
    Sa com’è: salta il derby per squalifica,
    ma non gioca né a Parma e nemmeno a
    Bologna…
    «Contro il Palermo ero, sì, squalificato,
    ma anche infortunato. A Parma non ho
    recuperato in tempo. Durante la pausa
    ho lavorato per tornare al cento per cento,
    tanto è vero che a Malta, e lei stesso
    ne è testimone, ho lavorato a parte, saltando
    anche il torneo amichevole e la finale
    con il Torino. Certo, proprio a Bologna
    stavo bene, ma il tecnico ha deciso
    di non rischiarmi. Abbiamo parlato: tutto
    sereno, ho accettato qualsiasi decisione
    ».
    Tornando a Catania-Roma: abbiamo
    commentato una partita, la vostra, più
    che positiva.
    «Una grande partita. Abbiamo fatto tutto
    bene, anche se avremmo potuto segnare
    più gol. Nel secondo tempo, la
    palla non circolava ed è stato giustissimo
    sospenderla».
    Certo, che quei 25 minuti saranno strani
    da gestire.
    «Vi assicuro che giocheremo con la stessa
    grinta e intelligenza. Al di là dei pochi
    minuti che restano, si può ancora vincere
    ».
    Avete già discusso del modo di preparare
    questo spezzone di match?
    «Si deve puntare a giocare come se fosse
    una partita di novanta minuti. Forse
    cambierà il riscaldamento prima del via.
    Ma per ora pensiamo al prossimo impegno
    ».
    Sotto il diluvio l’abbiamo vista discutere
    con Lamela.
    «Ci conoscevamo di nome, ci siamo parlati
    dicendo che, sì, era il caso di sospendere
    il confronto. Giudico Lamela
    uno dei migliori talenti in circolazione.
    Ha tutte le carte in regola per diventare
    un campione completo».
    Eccoci alla trasferta di Udine.
    «Squadra forte, quella avversaria. Ha
    grandi giocatori, un livello calcistico e fisico
    importante. L’Udinese ha una marcia
    in più, anche se contro il Genoa ha
    perso».
    Di Natale?
    «Considero Totò uno degli attaccanti più
    bravi e furbi dell’intero campionato. A
    Udine, palla al piede, fa quel che vuole».
    Il cammino del Catania la soddisfa, o si
    poteva fare di più?
    «Sarò un pizzico tradizionalista, ma il
    mio obiettivo resta la salvezza: vorrei arrivare
    a quota 40 prima possibile, poi si
    vedrà. Se, quando mancheranno ancora
    10 giornate, saremo in corsa per altri
    obiettivi, per esempio l’Europa, mi rifaccia
    la domanda e io cambierò risposta».
    Si parla di mercato e di recuperi. Prima
    i recuperi di Llama e di Biagianti.
    «Llama nel 3-5-2 può agire a meraviglia
    sulla fascia: ha corsa e tiro importanti.
    Anche il 4-3-3 può fare al caso suo. Biagianti?
    Può dare molto. È importante
    per il Catania».
    Un giudizio su Ilsinho, giocatore (quasi)
    rossazzurro.
    «L’ho visto su youtube. E, lì, mettono il meglio del meglio….

  5. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti….
    Ciao Giorgio,

    da noi incomincia gia a nevicare, speriamo bene…
    il Napoli ieri con il Bologna stava rimettendo le penne 😉 😉 😉
    questo per dire che non ci sono squadre materasso, tutti lottano per i punti fino alla fine…..

  6. Ip Address: 79.41.37.164

    Ciao joe!!! 😉 😉 😉
    Vero non possiamo fidarci di nessuna squadra, ogni incontro e’ una finale!!!
    Speriamo di brindare con “Champagne” un buon risultato a Udine anche se sara’ difficile con “Di Natale”!!! 😐 😐 😐

    Copia e incolla da un giornale argentino ole’.
    16-1-2012
    BOCA

    El Pelado y Pablo, el miércoles

    _De Frente Boca
    Se endurecen las exigencias
    Todas las noticias

    Inicio
    Fútbol
    Fixture
    Inferiores
    Videos
    Poli
    Históricos
    Sociales

    BOCA
    El Pelado y Pablo, el miércoles

    Ambos refuerzos de Falcioni arribarán a la pretemporada en Tandil ese día y serán presentados.

    A la hora señalada: Santiago Silva y Pablo Ledesma serán presentados el miércoles en Tandil como flamantes refuerzos del Boca versión 2012.

    Silva llegará al país mañana procedente de Italia, tras finiquitar su salida de la Fiorentina. Después de firmar contrato por tres años con el Xeneize se sumará a la concentración en el hotel Amaike Hotel Golf & Spa. Y Ledesma iniciará su segunda etapa en Boca (ya estuvo entre 2003 y 2008) tras salir del Catania. El volante firmaría entre hoy y mañana, también por tres años.

    Falcioni salta en una pata por ambos refuerzos. Su prioridad era un 9 de jerarquía para la Libertadores y el goleador uruguayo cumple a la perfección con ese requisito. Y además pretendía un volante por derecha como recambio de Diego Rivero, rol que cumplirá el cordobés.

  7. Ip Address: 79.13.60.62

    Buongiorno a tutti,ciao Giorgio,Joe e Mongibello,un sincero abbraccio,ad Angelo,grazie e ricambio. 😉 😉

    Mario,noi ci siamo già salutati per telefono 😆 ,ciao a tutti quelli che entreranno in appresso. 😉 😉

    Mario,sarà scontato dire che condivido in toto l’articolo,ma è così.Dalla disamina su Montella(sai come la penso sull’aeroplanino),a tutto il resto.

    Solo un piccolo stralcio su Montella che ho postato qualche giorno fà,ribadisce la mia condivisione sull’articolo

    “Anch’io come Mario,penso che Montella,abbia nel suo modo di interpretare il gioco della squadra,più offensivo che difensivo,e in certe occasioni,magari va un pò oltre a questo modo di pensare,più per generosità calcistica che altro”.
    del 13/01/2012

    Preferisco un allenatore che sbaglia(nei limiti)ma con la voglia di fare,che altri convinti di avere la verità calcistica in tasca facendo annoiare.

  8. Ip Address: 79.13.60.62

    Visto che sono più adatto a leggere che a scrivere,anzi,diciamo che preferisco la seconda cosa,pur non disdegnando la prima. :mrgreen: :mrgreen:

    Faccio i complimenti a Tino per gli articoli. 😆
    Mario,però i tuoi non possono mancare. 😉 😉
    Marcello,c’è bisogno che ribadisca la gradevolezza dei tuoi scritti??? 😉

  9. Ip Address: 79.41.37.164

    2012-01-17 09:06:00 | Regreso inminente
    El Pincha tiene la pelota en el tema Andújar

    Durante la tarde de ayer, comenzó a circular cada vez con más fuerza la posibilidad de tener Estudiantes su primer refuerzo, de forma sorpresiva: Mariano Andújar está muy cerca de volver a ser el dueño del arco Pincha.

    De acuerdo a la información obtenida por este medio, el representante del jugador Jorge Cyterzpiller tiene planeada una reunión con el Presidente Enrique Lombardi, en la que podría quedar sellada la negociación.

    “Está todo arreglado con Andújar y Catania, ahora todo depende del Presidente de Estudiantes” señaló el empresario, y el cónclave tendría fecha para mañana, donde además se hablará de la forma en que se dará la llegada.

    A priori, se piensa en un préstamo por seis meses, aunque sin saber si será o no con un cargo; más difícil parece que el León decida hacerse con una parte de la ficha de quien fuera campeón de América en el 2009.

    Más allá de la firme intención de Andújar de regresar a la que considera su casa, en calle 53 piensan también como solucionar el tema de la superpoblación de arqueros.

    En caso de concretarse, la no renovación de Albil será un hecho, pensando también en dejarlo con el pase en su poder ahora mismo, mientras que se piensa en una salida de Justo Villar al menos por este semestre, regresando para la próxima temporada, en caso de no llegar una oferta para transferirlo definitivamente.

    Mañana parece ser el día para que se limen los últimos detalles y el Pincha tenga su primera cara nueva, otro histórico que no quiere faltar en el último semestre de Verón.

  10. Ip Address: 79.41.37.164

    Il testo sopra e’ di:
    http://www.cielosports.com/

  11. Ip Address: 92.135.71.221

    Buongiorno a tutti pari,

    Ciao fratuzzu 😉 😉
    Io sono un pochetto come San Tommaso :mrgreen: :mrgreen: ti conosco da anni per sapere il tuo amore verso il Catania e tu sai benissimo che il mio non è di meno!!Ma resto con i piedi per, terra anzi in un ipotetico edificio a 10 piani diciamo al 6 piano :mrgreen: :mrgreen:

    Ora tu dici: Montella, sta facendo vedere a tutti, che ha una capacità straordinaria di leggere le partite. 😐 😐 😐 😐 dimentichi completamente il dopo Palermo 😐 😐 😐

    Ora tu dici: nel dna del Catania esiste solo il 4-3-3, non per Montella è lo sai, certo se gli prendono gli uomini, ma per adesso non c’è li ha, ed allora?

    Spolli dice in conferenza stampa ❗ ❗ ❗ : con 4 in difesa è meglio, ed allora ❓ ❓ ❓

    Ora io dico: nell’ultima partita ho magnificato Montella, aspetto che si ripeta già da Udine!!! ma se torna a fare lo scienziato, il Catania incomincia a rischiare, ad oggi abbiamo 22 punti, e con le vittorie del Cesena, adesso buonissima squadra e pure il Lecce che vince in casa di una derelitta Fiorentina, ti ricordi come il Catania abbia perso a Firenze 2 punti, per paura ❓ ❓

    Bene per farla corta, Vai Montella, sperando che il passato sia solo passato!!!
    ti abbraccio

  12. Ip Address: 88.49.102.71

    Buongiorno a tutti, belli e brutti!
    Che dire, caro Peppe, la nostra squadra, parlo del sito, è un gradevole mix di cordialità, simpatia e competenza; piuttosto, le pagelle che fine hanno fatto?
    Quel “sono più adatto a leggere che a scrivere” non mi ha convinto…. 😕
    Caro Mario, se devo fare il bastian contrario, giusto per spolverare volontariamente con un pò di sale le nostre discussioni, devo dire che la difesa a quattro Montella avrebbe fatto bene a proporla con più continuità e che in fondo abbiamo reso la vita difficile alla Roma sfruttando le ripartenze e le giocate dei nostri assi non certamente per la brillantezza della nostra manovra.
    Servirà questo atteggiamento quando incontreremo in casa le nostre antagoniste mentre queste si arroccheranno per colpirci in contropiede?
    Con sincera contraddizione devo ammettere che preparare e mettere in pratica le strategie e le contromisure da adottare in partita non è esercizio facile e ciò Montella ha saputo applicarlo molto bene. Fra l’altro ogni partita fa storia a se.
    Adesso mi trascinerò qualche critica e magari passerò per antipatico e poichè anche Chiarezza ha dato un ottimo voto al nostro mister posso avere certezza di farmi carico da solo di quanto ho testè affermato.
    Torno al lavoro per rileggere stasera eventuali Vostri commenti, vediamo se qualcuno continuerà a dirmi che so bene dove andare a parare…. 😆
    FORZA CATANIA SEMPRE!!SQUADRA E CITTA’!!

  13. Ip Address: 92.135.71.221

    Ciao Marcello 😉 😉

    Io ho dato un ottimo voto a Montella con la partita con la Roma, ma forse mentre postavo, tu scrivevi, hai visto quello che ho scritto ❓ ❓ 7 minuti prima di te ❓ ❓ :mrgreen: :mrgreen: per me una rondine non fà primavera, ai posteri l’ardua sentenza, sperando sempre che Montella continui a fare bene come con la Roma, anche se poi con Bergessio centravanti la vedo nera!! ma questa è un’altra storia!! 8) 8) 8) 8) 😯 😯

  14. Ip Address: 92.135.71.221

    Ho riletto il tuo post con attenzione, ed è per questo caro Marcello che ho dato un altyo voto a Montella, cioè contro squadre come la Roma che vengono per vincere, vedi il Palermo, lui sceglie i quattro in difesa per stare più coperto è giocare come dici tu di rimessa, vedi Milan-Inter o Barcelona – inter l’anno della coppa!! giustamente con le più piccole lui sbaglia con il modulo 3-5-1-1, vedi le partite Chievo Cagliari e tante altre, si sbilancia ed i ns. lenti centrocampisti non fanno in tempo a tamponare, un motivo c’è che con Izco forse abbiamo perso solo una partita, Del Vecchio sempre avanti, Lodi avanti, Almiron avanti, e quei tre dietro infilati!! ora spero che Montella questo lo abbia capito!! Nell’Udinese mancano 2 uomini chiave, Asamoha e Benetia …………vai Montella è questo il mio augurio!!

  15. Ip Address: 87.16.98.203

    Un caro saluto a tutti i tifosi del sito. Concordo con quanto scrive Mario, però Montella deve ancora migliorarsi perchè qualche punto lo abbiamo buttato. Io stimavo e stimo il nostro allenatore, ma la nostra squadra durante il campionato ha avuto diversi cali di attenzione: in casa con Chievo e Cagliari e fuori a Bologna, tanto per citare i più vistosi.
    Le partite si possono anche perdere ma in quelle occasioni i giocatori e Montella qualcosa ce l’hanno messa.

  16. Ip Address: 87.16.98.203

    Secondo il mio punto di vista Suazo era un’azzardata scommessa, fin adesso miseramente persa. Se Max va via il Catania ha bisogno di un’altra punta, a meno che non si punti tutto su Bergessio e si tenga più in considerazione Catellani il quale, dopo la prodezza di Parma, il campo non l’ha più visto. Per quanto riguarda il portiere bisogna avere un po’ di pazienza: altre sei-sette gare e Campagnolo raggiungerà il livello di Andujar delle sue giornate mediocri.

  17. Ip Address: 79.13.60.62

    Buon pomeriggio a tutti,Marcello,la frase da te riportata dal mio post,vuole solo dire che,pur avendo un certo gradimento nello scrivere qualcosa,al momento non mi sento di poter continuare con l’impegno che avevo preso con Joe e di conseguenza con tutti voi,penso che attualmente non avrei svolto al meglio quello a cui ero “chiamato” a fare e siccome adoro leggere,diciamo che riesco a non sentire troppo la mancanza di scrivere,grazie anche a tutti voi. 😉 😉

    Per ciò che riguarda le pagelle,come ben m’insegni,le cose,o si fanno bene,o non si fanno,il tempo in questo periodo,per me,è tiranno,perciò,più che fare delle cose alla rinfusa,meglio niente,penso che ne convieni. 😆

    Adesso,come dici tu,tanto per dare un pò di sale alla discussione,mi ergo a “paladino” di Montella :mrgreen:

    Marcello,tu dici che Montella avrebbe fatto meglio a proporre più spesso la difesa a quattro,ti elengo alcune partite dove il Catania ha fatto risultato mostrando un buon gioco con la difesa a cinque.

    “Catania-Inter 2-1; Fiorentina-Catania 2-2; Catania-Napoli 2-1;
    Lazio-Catania 1-1”.

    Questo non significa che con la difesa a quattro non si possa fare bene,anzi,ha già mostrato che si può.
    “Catania-Juventus 1-1,Catania-Palermo 2-0,e la più recente,Catania-Roma”.

    Però,come tu stesso hai scritto,preparare la partita da avversario ad avversario,non è facile,Montella sta cercando di dare più flessibilità di gioco a questa squadra,ma la cosa che più evidenziereri,è il fatto,che vuole inculcare una grande personalità ai giocatori,certo,l’obbiettivo ancora è lontano,se no,non si avrebbero prestazioni come quelle di Bologna,perchè,contro il Chievo e contro il Cagliari,pur non brillando,se c’era una squadra che doveva vincere quella era il Catania,lì,a mio avviso,è stata più la presunzione dei giocatori, a giocare un brutto scherzo.

    Marcello,il Catania,fino allo scorso anno,fuori casa,era la vittima di turno predestinata,soprattuto nella mentalità,ques’anno,almeno se l’ha gioca.
    Sicuramente,in questa continua crescita,ci sono i meriti di gente come Legrottaglie e Almiron per l’esperienza sin quì acquisita,però,c’è la mano anche di Vincenzino.
    Come ho scritto precedentemente,almeno quest’anno,chi vede le partite da casa,non si addormenta,e chi è allo stadio,non si annoia.
    Queste mie ultime due citazioni,sono riferite soprattutto alla gestione Giampaolo,con Simeone,seppure non mi faceva impazzire(regalava sempre il primo tempo agli avversari),quanto meno,ci metteva un pò di verve.

    Questi sono gli allenatori esonerati in questa stagione.

    Bologna: esonerato Pierpaolo Bisoli (il 5 ottobre 2011) – subentrato Stefano Pioli (il 5 ottobre 2011[25]) (dalla 7ª).

    Cesena: esonerato Marco Giampaolo (il 30 ottobre 2011[26]) – subentrato Daniele Arrigoni (il 1º novembre 2011[27]) (dall’11ª).

    Fiorentina: esonerato Siniša Mihajlović (il 7 novembre 2011[28]) – subentrato Delio Rossi (il 7 novembre 2011[28]) (dalla 12ª).

    Cagliari: esonerato Massimo Ficcadenti (l’8 novembre 2011[29]) – subentrato Davide Ballardini (il 9 novembre 2011[30]) (dalla 12ª).

    Lecce: esonerato Eusebio Di Francesco (il 4 dicembre 2011[31]) – subentrato Serse Cosmi (il 4 dicembre 2011[31]) (dalla 13ª).

    Palermo: esonerato Devis Mangia (il 19 dicembre 2011[32]) – subentrato Bortolo Mutti (il 19 dicembre 2011[33]) (dalla 16ª).

    Genoa: esonerato Alberto Malesani (il 22 dicembre 2011[34]) – subentrato Pasquale Marino (il 22 dicembre 2011[34]) (dalla 17ª).

    Parma: esonerato Franco Colomba (il 9 gennaio 2012[35]) – subentrato Roberto Donadoni (il 9 gennaio 2012[35]) (dalla 18ª).

    Ormai le società e in certi casi i tifosi,sono/siamo diventati un bel pò esigenti,non sempre si ha la pazienza di aspettare che un progetto possa crescere con i giusti tempi e comunque,se dopo i tempi dovuti il progetto non decolla,si può sempre cambiare.
    Mi sbaglierò,magari sarò un pò azzardato,ma penso che con Montella si possa portare avanti un bel progetto tecnico,sembre chè,non segua le orme di chi vuole tutto e subito e allora,la maledizione del Catania non perdonerebbe. :mrgreen: :mrgreen:

  18. Ip Address: 85.41.235.41

    Campagnolo raggiungerà il livello di Andujar delle sue giornate mediocri 😀 😀 😀 😀 😀 questa è bella….

    hai dimenticato la sberla che abbiamo preso a Genova ❓ ❓ ❓
    hai dimenticato la partita contro la Fiorentina che si poteva vincere ❓ ❓ ❓ lo ha fatto l’ultima in classifica il Lecce 😯 😯 😯
    noi siamo una squadretta provinciale piccola piccola cosi…….. lottiamo per donare la salvezza alle anime del purgatorio…. tipo Chievo, Cagliari, Novara, Fiorentina…..

  19. Ip Address: 87.16.98.203

    Cio Joe, certo perchè Campagnolo, secondo me, non solo è più scarso di Andujar è anche arrugginito e ci vorranno altre sei-sette partite per entrare in forma campionato, dopo di che avremo in porta un Andujar formato ridotto. Non mi sono dimenticato delle partite che citi, mi vorrei scordare, però, il pareggio di De Rossi di sabato.

  20. Ip Address: 79.13.60.62

    Ciao professore,scrivevo mentre postavi,vorrei fare due considerazioni sul tuo secondo post.

    Si Suazo,aspetterei prima di darla per una scommessa persa,moltissimi tifosi avevano fatto la stessa cosa con Barrientos,eppure,si è aspettato per 3 anni.
    certo,Suazo non è più in tenera età,però aspetterei prima di darlo per “finito”,poi magari mi sbaglio.

    Su Campagnolo,non penso che ci vogliono così tante partite per dimostrare il suo livello tecnico,da quando è al Catania,non mi ricordo una sola volta,quando è stato impiegato,che abbia mostrato,quando meno qualche volta,quello che era riuscito a fare con la Reggina.
    Come Andujar,anche lui,nelle uscite,è scarso e quando parlo di uscite,mi riferisco per di più,la gestione dell’area piccola,non chiedo mica la luna.

    Poi,fin quando,la società,non decide di acquistare un portiere,Campagnolo,ha tutto il tempo per smentirmi e come ho fatto con Legrottaglie,sarei felicissimo di complimentarmi con lui,anche perchè,vorrebbe dire che avrebbe fatto il bene del Catania.

  21. Ip Address: 87.16.98.203

    A conferma di quanto scrive Peppe, che cordialmente saluto, spesso manca la pazienza per portare avanti un progetto. Il Cesena ha sostituito Giampaolo con Arrigoni, ma meglio di Giampaolo avrebbe fatto qualunque allenatore visto il disastro che aveva combinato l’ex tecnico del Catania, ma Mutti e Delio Rossi fin ora hanno fatto peggio dei tecnici che hanno sostituito. Una buona serata a tutti. A domani.

  22. Ip Address: 85.41.235.41

    Dimenticavo anche a Bologna abbiamo regalato tutto…. acqua passata
    abbiamo una difesa perforabile, ci sono giocatori bravi tipo legrottaglie, Spolli, Bellusci, ma non hanno trovato ancora la giusta AMALGAMA buonanima 😉 😉 😉

    ma mi volete dire l’anno scorso a quanti punti abbiamo chiuso il girone d’andata ❓ ❓ ❓ penso a 23 punti o sbaglio….

  23. Ip Address: 85.41.235.41

    Scusate Ciao a Peppe, Chiarezza, Marcello e Professore…. a tutti gli altri.

  24. Ip Address: 87.16.98.203

    Peppe stavo per chiudere il sito e dedicarmi ad altro lavoro quando è arrivato il tuo post. Per Suazo ho detto una scommessa fin adesso persa, domani non si sa. Per campagnolo ironizzavo, lo so bene che non servono altre partite per dimostrare che non è forte, la botte dà il vino che ha.
    A domani.

  25. Ip Address: 87.16.98.203

    Mi volete far chiudere? Scherzo amici. Joe, abbiamo chiuso a 21 punti con soli tre punti di vantaggi sulla terz’ultima il Lecce che ne aveva 18.

  26. Ip Address: 93.146.30.88

    Buona sera a tutti pari, pari, pari…

    Ciao me frati Vittorio.
    Non ho dimenticato il dopo Palermo, ma neanche Montella credo.
    Ho detto e ribadisco, che con la rosa attuale il 4-3-3 è il modulo più indicato, e a Udine sicuramente vedremo il Catania schierato così. Ho ribadito che il Mister non si fossilizza su uno schema ma, ama cambiare a seconda dell’avversario, per questo sono convinto che con l’Udinese non cambierà modulo vista anche la brutta parentesi bolognese… Bergessio è un signor centravanti, non sarà un goleador ma con lui gli schemi d’attacco della squadra funzionano benissimo.

    Ciao Marcello.
    A chi va la simpatia, a chi la cordialità e a chi altri la competenza? 😆 😆 😆 concordo con te e Chiarezza che Montella avrebbe dovuto insistere sul modulo a quattro in difesa ma, mi trovi in totale disaccordo riguardo alle giocate dei singoli perchè a mio modesto avviso il Catania gioca al calcio grazie a Vincenzo… le ripartenze erano state studiate in virtù del fatto che la Roma attua un possesso palla infinito e… stancante. Blocco sulla mediana e con tre tocchi eravamo in porta: benissimo!
    Riguardo alle antagoniste del Catania non credo siano ne il Chievo e neanche il Cagliari; se vogliamo dirla tutta saranno altre le squadre sulle quali il Catania farà la sua corsa nel prosieguo del campionato: sono troppo ottimista? Staremo a vedere!
    Ciao Prof.
    D’ccordo , siamo sulla stessa lunghezza d’onda ma, il ragazzo si farà… 😉 😉 😉

    Una buonaserata a tutti e un saluto speciale a Peppe58, Mongibello e a me frati Matteuccio…

    FORZA CATANIA!

  27. Ip Address: 79.55.46.64

    buonasera a tutti gli amici rossazzurri ciao catanista ti quoto senza se e senza ma forza catania sempre 😉 😉 😉

  28. Ip Address: 92.135.71.221

    I chiacchieri stanu a zeru :mrgreen: :mrgreen:
    E dopo Spolli ed Andujar che litiga con Lo Monaco? anche Gomez preferisce il 4-3-3….. 😐 😐 speriamo 🙄 🙄 🙄

    CATANIA, Gomez:”Fa piacere che l’Inter mi segua, è un stimolo per fare meglio”
    17.01.2012 16.51 di Manuela Puglisi per itasportpress.it articolo letto 544 volte

    Il fantasista del Catania, Alejandro Gomez, è intervenuto in conferenza stampa a Torre del Grifo. Queste le dichiarazioni, in vista della trasferta di domenica contro l’Udinese, raccolte da Itasportpress.it: “Contro l’Inter ho rimediato un’infortunio al quadricipite destro e ho avuto qualche problema. Sono arrivato stanco dalle vacanze e adesso sto lavorando per trovare la miglior condizione. Una cosa di cui migliorare? Perdo spesso palla, devo avere più rapidità nel scegliere la soluzione migliore in fase d’attacco se dribblare, passare la palla o tirare in porta. In entrambi i ruoli posso dare il mio contributo, ma forse nel 4-3-3 posso esprimermi meglio. Contro la Roma è stata la migliore gara fatta dal Catania. Possiamo arrivare prima possibile a conquistare la salvezza, ma sono anche convinto che questo gruppo possa fare qualcosa in più. Abbiamo giocatori di alto spessore che ci possono permettere di fare quel salto di qualità che ci mancava, quindi possiamo tranquillamente puntare a qualcosa di più. L’ Udinese? Sono tre anni che fanno grandi cose, è un’ottima squadra. Bergessio? Ci sono 38 gare in un campionato quindi è normale che qualche volta capiti di andare in panchina e perdere quel poco di fiducia. Ci conosciamo dai tempi del San Lorenzo, con lui in attacco mi trovo bene. Barrientos? Anche con lui in campo mi trovo bene, è un calciatore straordinario. Llama? Sta bene, e vedo in lui la stessa grinta che metteva quando giocava in Argentina. Uno con le sue caratteristiche e potenzialità può sicuramente trovare un posto da titolare nel 3-5-2. La nostra squadra ha un’ampia rosa, c’è spazio per tutti. Llama, Lanzafame e Suazo sono pronti al rientro e faranno bene. Con Suazo in campo si può fare tanto, tutti lo stiamo aspettando. L’Inter mi aveva puntato? Significa che sto facendo bene, mi fa piacere. E’ uno spunto in più per fare meglio.”

  29. Ip Address: 79.41.37.164

    Buonasera raga’!!!

    Sogni rossoazzurri a tutti!!!

    Cesena-Catania si gioca di sabato
    Anticipata al 4 febbraio alle 18 la trasferta in Romagna. Il recupero con la Roma programmato per il 7 febbraio alle 20.45 o per il 15 alle 20

    La Lega di Serie A ha inoltre reso noto che la prosecuzione della sfida fra Catania e Roma, interrotta al 20′ del secondo tempo causa impraticabilità del campo lo scorso 14 gennaio, sarà recuperata martedì 7 febbraio 2012, con inizio alle ore 20.45, in caso di mancata qualificazione della Roma alle semifinali di Coppa Italia oppure mercoledì 15 febbraio 2012, con inizio alle ore 20, in caso di qualificazione della Roma alle semifinali di Coppa Italia.

  30. Ip Address: 80.181.178.209

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno e temperatura da brrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!

    Buona giornata a tutti!!!

  31. Ip Address: 88.49.102.71

    Buongiorno a tutti, belli e brutti!
    Simpatia a Giorgio, ovviamente 😉
    Cordialità a Chiarezza 😛
    Competenza in condivisione, Catanista, Peppe e Professore 😆
    Pensavo peggio, invece tutto sommato me la sono cavata con le ossa tutte intere… 8)
    Vorrei Frison, Cazzola un centrale affidabile ed il fratello ‘da signa, dopo di che, per me, potremmo pure parlare di europa! 😯
    Il recupero di Suazo e Biagianti e la ritrovata verve di Gomez faranno il resto; se dovesse partire Lopez darei fiducia incondizionata a Bergessio perchè magari non farà tanti gol ma lotta come un dannato su ogni palla e crea spazi ai compagni di reparto Gomez e Barrientos.
    Avanti con fiducia; ma arriveranno novità dal mercato? Boooo…. 🙄 🙄

  32. Ip Address: 80.181.178.209

    Copia e incolla da
    http://globoesporte.globo.com/

    17/01/2012 13h06 – Atualizado em 17/01/2012 13h08
    Ilsinho nega proposta e diz que ainda tem ‘muito’ pra mostrar no Inter
    Jogador se disponibilizou para atuar na lateral, se Dorival achar necessário

    As especulações na Itália de que Ilsinho estaria se transferindo para o Catania são fortes. O site “Football Italia” até mesmo publicou uma entrevista com o técnico Vincenzo Montella confirmando a negociação. Ao jogador colorado, no entanto, não chegou proposta, nem para o clube gaúcho.

    Após o treino da manhã desta terça-feira, Ilsinho disse que ficou sabendo da sondagem apenas pela internet. Garantiu que está focado e que tem muito ainda para “mostrar” no Inter.

    – Até fiquei sabendo pela internet de um ou outro interesse, mas nada de concreto. Tenho contrato no Inter até o final do ano. Tenho muito para mostrar ainda. Não tive grande participação e pretendo ajudar o time – afirmou.

    Na pré-temporada, Ilsinho atuou nos dois jogos-treinos como reserva, entrando no segundo tempo. Marcou um gol contra o Gramadense.

    O jogador também se disponibilizou a atuar como lateral-direito, se o técnico Dorival Júnior achar necessário. Até então, há somente Nei para a função e o clube busca reforços.

    – Fui bem claro quando cheguei que estou aqui para ajudar. Existe a preferência, mas não me proíbo de atuar na lateral – contou.

  33. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti….

    per il mercato LOMO aspetta i saldi dell’ultima ora 😈 😈 😈 😈
    come al solito…..

  34. Ip Address: 92.135.71.221

    Traduzione in poche parole su Ilsinho…….sa poco e vuole dimostrare il suo valore in Brasile!!! allora forse che viene :mrgreen: :mrgreen:

  35. Ip Address: 87.16.98.203

    Un caro saluto a tutti i tifosi del sito. Marcello in dialetto catanese “a signa” è la scimmietta, ma toglimi la curiosità chi è suo fratello?

  36. Ip Address: 80.181.178.209

    Miércoles
    18.01.2012
    11:45hs

    Estudiantes
    Se reúnen por varios

    La Plata (corresponsal).

    El representante de Andújar va a juntarse con la dirigencia para tratar el tema de los números. ¿Qué pasa con Albil y Villar?

    Aunque la operación retorno está en marcha desde hace rato, hoy podría ser un día clave para el regreso de Mariano Andújar a Estudiantes. El representante del arquero, Jorge Cyterszpiler, se reunirá esta tarde con la dirigencia para tratar el tema de los números. Si bien es sabido que la intención de la CD es traerlo a préstamo por seis meses, no se descarta comprar una parte del pase. El cónclave también definirá la situación de Albil y Villar, quienes dependen exclusivamente de lo que pase con el ex Catania. Si lo de Andújar se concreta es casi un hecho que no le renovarán el contrato a Albil y que cederán a Villar, pero si no llega… Por ahora, el futuro es incierto.

  37. Ip Address: 80.181.178.209

    18 de Enero – 11:52hs
    Boca
    Ledesma aún no firmó contrato por “diferencias económicas”

    El volante Pablo Ledesma todavía no firmó su contrato con Boca Juniors “porque surgieron unas pequeñas diferencias económicas”, informó el DT del plantel xeneize, Julio César Falcioni, que igualmente se mostró optimista porque “el tema se resuelva” en las próximas horas.

    “Sé que el presidente (Daniel) Angelici viajó a Buenos Aires para resolver el tema de Ledesma porque surgieron algunas diferencias menores económicas en el contrato”, dijo Falcioni.

    “Pero espero que se resuelva en las próximas horas y Pablo se sume a los trabajos del plantel”, agregó.

    Para hoy se espera también la llegada a Tandil del delantero uruguayo Santiago Silva, la otra incorporación realizada por Boca durante el receso de verano.

    Falcioni, quien además desmintió “cualquier gestión por algún lateral izquierdo”, ordenaba esta mañana el primer entrenamiento de la jornada en Tandil para los jugadores que no actuaron ayer en Mar del Plata ante San Lorenzo, 0 a 0 por la Copa de Oro, en lo que fue la primera presentación de Boca en el año.

    De los ejercicios, cumplidos en el predio de Banco Provincia, participaba Juan Román Riquelme, que sigue en proceso de recuperación de una fascitis plantar y espera llegar en buenas condiciones físicas al inicio del torneo Clausura.

  38. Ip Address: 92.135.71.221

    Buonasera a tutti pari,
    Ciao Marcello, io vorrei solo Frison è a signa…. 😉 😉 .per andare in Europa ci vuole lo stadio, Montella semplicemente normale e tanto culo :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  39. Ip Address: 80.181.178.209

    articolo sopra da http://www.telam.com.ar/nota/13335/

  40. Ip Address: 80.181.178.209

    Bergessio firma una doppietta – Giovedì alle 14.15 Campagnolo e Llama in sala stampa

    Doppia seduta a Torre del Grifo: in mattinata, forza funzionale in palestra e trasformazione in campo; nel pomeriggio, dopo il riscaldamento, esercitazioni tattiche nelle due fasi, due contro due lanciati a rete e partitella finale su campo ridotto. In maglia rossa: Campagnolo; Potenza, Bellusci, Spolli; Izco, Almiron, Biagianti, Barrientos, Llama; Bergessio, Catellani. In casacca gialla: Kosicky; Calapai, Legrottaglie, Paglialunga, Marchese; Delvecchio, Lodi, Ricchiuti; Gomez, Lopez, Suazo. Vittoria dei “rossi” per 3-1, Bergessio apre e chiude le marcature, in mezzo i gol di Barrientos e Delvecchio. Indisponibili Capuano e Lanzafame: fisioterapia e palestra. Mariano Andujar ha salutato compagni, tecnici e dirigenti: l’estremo difensore è partito per l’Argentina, dove nelle prossime ore potrebbe essere perfezionato il trasferimento a titolo temporaneo al Club Estudiantes de La Plata. Farà invece rientro dal Sudamerica in tempo per l’allenamento di domani (ore 15, porte chiuse) Pablo Alvarez, in permesso per la nascita del figlio: al nuovo arrivato Felipe, alla sorellina, al difensore rossazzurro ed alla sua gentile compagna i migliori auguri del Calcio Catania, lieto di festeggiare l’evento. Giovedì alle 14.15, in sala stampa, Andrea Campagnolo e Cristian Llama risponderanno alle domande dei cronisti.

  41. Ip Address: 188.11.142.35

    Buona sera a tutti,ciao professore,vuoi sapere chi è il fratello ‘da ‘signa???
    ‘u ‘signu…..ahahah 😉 😉

    Ciao Marcello nella condivisione della competenza aggiungerei il tuo nome,oltre alla cordialità 😉 e in certi momenti,una simpatica ironia,soprattutto nella presentazione dei tuoi articoli,che fa in modo,di non farci prendere troppo sul serio. 😆 😆

    Concordo su Frison e il resto del post.
    Marcello,ma Cazzola,ti riferisci al centrocampista dello Juvestabia?????
    Se ti riferisci a lui,sulle sue tracce ci sono già Chievo e cagliari.

    Carriera di CAZZOLA RICCARDO

    STAGIONE SQUADRA SERIE PRESENZE GOAL
    2002-2003 SAN ZENO Ecc 4 –
    2003-2004 U.S. SAMBENEDETTESE C1 6 –
    01/2004 PERUGIA CALCIO A 0 –
    2004-2005 F.C. PRO VASTO C2 30 1
    2005-2006 F.C. PRO VASTO C2 33 1
    2006-2007 F.C. PRO VASTO C2 22 –
    2007-2008 A.C. AREZZO C1 18 –
    2008-2009 OLBIA CALCIO C2 31 3
    2009-2010 U.S. PERGOCREMA C1 29 –
    2010-2011 S.S. JUVE STABIA C1 30 1
    2011-2012 S.S. JUVE STABIA B 20 2

    Un saluto particolare a Giorgio,Joe,Mongibello,Angelo e Mario.

  42. Ip Address: 80.181.178.209

    Buonasera raga’!!!
    Ciao peppe58!!! 😉 😉 😉
    Vi domandate perche’ cito siti di giornali in lingua spagnola (piu’ o meno) e non siti italiani? Ci sono alcuni siti italiani che sparano cazzate mentre io vado all’origine delle notizie.
    Poi abbiamo qualcuno “chiarezza” 😉 😉 😉 che gentilmente ci traduce il tutto.
    E nel proposito se ho capito bene Ledesma non ha firmato con il Boca quindi cerca soldi al Catania almeno per coprire l’ingaggio di 6 mesi.

    Sogni rossoazzurri a tutti e forza Catania!!!

  43. Ip Address: 92.135.71.221

    😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 :mrgreen:

  44. Ip Address: 92.135.71.221

    Mi scappau :mrgreen: :mrgreen:

  45. Ip Address: 92.135.71.221

    Antonioooooo unni siiiii tu dove stai tra i cordiali, simpatici ,o competenti 😐 😐 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: 😯 😯 e Joeeee unni ssssiiiiiiiii 😀 😀

  46. Ip Address: 92.135.71.221

    Mi scappau vedo che il carro e in marcia :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  47. Ip Address: 188.11.142.35

    Mercoledì 18 gennaio 2012 ore 18:26.
    ESCLUSIVA: Il sinho vede sempre Catania.

    Operazione in dirittura d’arrivo.False alcune dichiarazioni attribuite all’esterno che mai ha detto di voler restare in Brasile.

    La spiegazione:
    nelle ultime ore sono state attribuite all’esterno brasiliano,che può giocare da interno a centrocampo,alcune dichiarazioni,che chiuderebbero ogni porta al suo trasferimento in Sicilia.Ma sono state dichiarazioni non corrispondenti al vero,al punto che nelle prossime ore dovrebbe arrivare la smentita.

    Ilsinho lascierà la formazione dell’Internacional di Porto Alegre,l’operazione con il Catania è in dirittura d’arrivo.

    Alferdo Pedullà. DataSport.

  48. Ip Address: 188.11.142.35

    Mercato Catania, Maxi Lopez dice no al Galatasaray
    L’attaccante argentino rifiuta l’offerta dei turchi: non vuole lasciare il campionato italiano
    18/01/2012 –
    – Niente Turchia per Maxi Lopez: l’attaccante argentino ha deciso di rifiutare l’offerta del Galatasaray: secondo quanto riporta la ‘Gazzetta dello Sport’, il bomber del Catania non ha alcuna intenzione di lasciare il campionato italiano. Il 27enne spera ancora in una chiamata del Milan.

  49. Ip Address: 188.11.142.35

    Yahoo! sport
    Catania, risolto il caso Andujar: il portiere va in prestito all’Estudiantes
    mer, 18 gen 19:29:45 2012

    Mariano Andujar lascia il Catania e torna in Argentina. Il portiere argentino, il cui contratto con i rossoazzurri scadra’ a giugno 2013, e’ stato infatti ceduto in prestito all’Estudiantes de La Plata.

  50. Ip Address: 79.55.46.64

    buonasera a tutti amici rossazzurri cia marcello condivido in pieno il tuo post n. 31 forza catania sempre

  51. Ip Address: 188.11.142.35

    18-01-2012 Udinese, Pinzi: “Etnei tosti, loro però avranno maggiori preoccupazioni”

    Intervistato da udinesecalcio.tv, il centrocampista Giampiero Pinzi teme il Catania ma punta forte sul vantaggio di giocare in casa domenica. Ecco quanto evidenziato da tuttocalciocatania: “Ho visto la partita del Catania con la Roma, mi ha impressionato positivamente. I rossoazzurri hanno corsa, fantasia, sono una brutta gatta da pelare. Se non li affronti con il piglio giusto, loro secondo me possono farci male soprattutto nelle ripartenze. Sappiamo che soprattutto in casa siamo forti, dovremo confermare il trend positivo contro gli etnei. Le preoccupazioni saranno più per loro, comunque il Catania è un avversario tosto. Sarà una bella partita domenica”

  52. Ip Address: 188.11.142.35

    18-01-2012 Ferretto: “Frison-Catania, secondo me si può”

    Il giornalista vicentino Corrado Ferretto sostiene che il portiere del Vicenza Alberto Frison potrebbe davvero lasciare il club per trasferirsi a Catania già in questa sessione di mercato, spiegandone le ragioni al sito biancorossi.net: “La possibilità concreta che Frison vada a Catania subito c’è, anche perché i siciliani hanno bisogno di un portiere. Hanno fatto seguire anche Isaksson e Doni, ma l’intenzione è quella di investire su un portiere giovane per poi rivenderlo, perché è quello che vorrebbe fare il Catania, e credo che Frison sia l’uomo giusto”, le parole di Ferretto.

  53. Ip Address: 79.55.46.64

    ciao peppe58 sei sempre un simpaticone 😉 😉

  54. Ip Address: 188.11.142.35

    Ciao angelo,grazie. 😉 😉 😆 😆

  55. Ip Address: 79.55.46.64

    io dico cosa sarebbe questo sito senza chiarezza peppe58 catanista joe giorgio marcello e tutti gli altri forza catanisti e chi piu ne a piu ne metta 😈 😈 😈

  56. Ip Address: 188.11.142.35

    Vado,un buona serata a tutti e buona cena.
    Ciao Angiluzzu….. 😉 😉

  57. Ip Address: 87.16.98.203

    Nell’augurare a tutti una buonasera faccio presente che il Vicenza ha ottenuto il prestito di Pinsoglio, portiere nel giro dell’under 21 che a Pescara si è trovato chiuso da Anania. Pinsoglio vuole a tutti i costi giocare e ciò significa che Frison potrebbe lasciare Vicenza.

  58. Ip Address: 2.38.154.188

    Buonasera a tutti, belli e brutti!!
    Peppe, troppo buono, come sai preferisco sempre smorzare i toni e ricordare che il calcio non è una guerra e va vissuto per quello che è, lo sport più bello del mondo; per il resto mi addentro in temi tecnico-tattici quando proprio non ne posso fare a meno, spesso quando mi aspetterei di più o quando prestiamo il fianco ai nostri tanti detrattori…
    In fondo siamo un gruppo di bella gente, questo è quello che conta; magari potremmo essere qualcuno in più ma meglio pochi ma buoni.
    Credo, Joe dammi conferma e scusami se mi permetto, che le porte del sito siano aperte a tutta la bella gente che vorrà unirsi a questo simpatico gruppo di appassionati rossazzuri.
    Ma ‘u frate da signa arriva oppure no? Professore, ni capemu ora? 😉
    Stu putteri nu pigghiamu oppure no?
    Magico duo fateci ‘sto regalo che risparmiamo tutti in ansiolitici… 🙄
    Serena notte a tutti!!
    FORZA CATANIA SEMPRE!!SQUADRA E CITTA’!!

  59. Ip Address: 82.55.66.68

    Buonasera a tutti….
    La ns. porta è sempre aperta a tutti, belli e brutti 😉 😉 😉

    Auguri a Andujar che ha fatto le valigie per L’Estudiantes, Buon viaggio…..
    spero al posto suo che venga Frison, credo sia un buon portiere!!!!!

    chiusa la parentesi portiere, aspetto quella della difesa che bisogna fare alla svelta senza aspettare i saldi dell’ultima ora.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu