Confronto diretto

 Scritto da il 25 gennaio 2013 alle 10:35
Gen 252013
 

Squadra-Ct

Maran dice di no, che Catania – Fiorentina non è un confronto diretto e, giustamente, lo dice per non caricare di grandi aspettative i tifosi rossazzurri.

Mancano diciassette partite alla conclusione del torneo e può anche darsi che alla fine del campionato il risultato di questa partita non influisca sulla posizione finale delle due squadre, ma in questo momento, piaccia o non piaccia, Catania – Fiorentina è proprio un confronto diretto.

Attualmente la Fiorentina con i suoi 36 punti occupa la quinta posizione in classifica, il Catania è ottavo con 32 punti.

Fra i viola e i rossazzurri ci sono il Milan con 34 e la Roma con 33, in Europa verosimilmente andranno le prime sei squadre.

Personalmente, l’ho sempre detto e l’ho sempre scritto, non credo che il Catania possa andare più su del settimo posto, ma per intanto godiamoci questo momento magico e poi, in caso di successo contro l’ex Montella, vedremo quale sarà la classifica domenica sera.

La Fiorentina dopo le vacanze natalizie non si è più ritrovata: ha perso inaspettatamente in casa 0-2 contro il Pescara, ha tentato un pronto riscatto ma è stata battuta per 3-1 a Udine, ha avuto la possibilità di accedere all’Europa attraverso la «Coppa Italia», ma pur con il vantaggio del fattore campo ha dovuto lasciare la semifinale alla Roma, quindi ha fatto un pareggio casalingo per 1-1 contro il Napoli.

Il Catania, invece è tornato rigenerato dalla sosta e dopo lo 0-0 casalingo con il Torino, gara nella quale in inferiorità numerica ha sciupato un rigore, ha battuto al Massimino la Roma per 1-0 e ha vinto 2-0 a Marassi contro il Genoa.

Ebbene, tre partite fa la Fiorentina aveva ben 10 punti di vantaggio sul Catania (35 contro i 25) adesso il distacco è di soli 4 punti e domenica chissà…

Guai, però, a pensare di incontrare una squadra in crisi, l’organico della Fiorentina vale tanto quanto quello del Catania e vincere non sarà certo facile.

In ogni caso, ormai l’obiettivo minimo della salvezza è stato virtualmente centrato e provarci sarà un dovere.

La terza di ritorno si prospetta come una giornata ricca di significato: in programma, oltre lo scontro diretto fra Catania e Fiorentina, Juventus – Genoa, Parma – Napoli e Lazio – Chievo Verona.

Il divario tecnico e atletico fra Juventus e Genoa è troppo netto per poter pensare a un risultato diverso dalla vittoria bianconera, ormai Del Neri il danno l’ha fatto e ripararlo non sarà impresa da poco.

Il Napoli se vuole continuare a sperare dovrà cercare di vincere dove nessuno fin adesso ha vinto.

Il Parma non potrà mantenere il campo imbattuto all’infinito e il Napoli potrebbe farcela.

Sulla carta più agevole il successo della Lazio sul Chievo, ( ma solo sulla carta) i biancoazzurri vogliono continuare a stupire, ma nelle ultime tre partite casalinghe hanno sempre vinto e mai convinto.

L’Inter nel posticipo contro il Torino cercherà di avvicinarsi alla Champions, ma potrebbe faticare perchè il Torino fuori casa ha perso solo 2 partite su 9 e segnare a Gillet (ne sa qualcosa il Catania) non sarà facile.

Si informeranno con interesse del risultato di Catania – Fiorentina (che bello !) il Milan impegnato a Bergamo e la Roma che domenica all’ora di pranzo sarà ospitata dal Bologna.

Le loro avversarie lottano con accanimento per la salvezza e si batteranno alla morte per fare punti.

Cosa che cercherà di fare, ma con poche speranze di riuscirci, anche il Siena impegnato a Udine.

Proprio la lotta per la salvezza offre i motivi di maggior interesse: il Pescara si recherà sul campo in cui vincendo lo scorso anno ha conquistato la sua esaltante promozione, ma la Sampdoria non farà sconti e cercherà di far sua l’intera posta per allontanarsi dalla zona minata: 1 fisso.

L’incontro più drammatico, sportivamente parlando, si giocherà a Cagliari.

Il Palermo non può permettersi di perdere, una sconfitta spalancherebbe ai rosanero le porte della serie B, anche se con Palermo – Pescara in programma alla 24^ e Palermo – Genoa alla 26^ resterebbero ancora possibilità di salvezza.

E a dire che al Palermo contro la Lazio è andata anche bene.

Per la prima volta in tutto il campionato la Lazio ha perso punti a causa degli errori arbitrali, dal momento che il 2-0 segnato da Floccari era validissimo.

Diverse le decisioni opinabili o contestate, ma agli arbitri, tutto sommato, è andata molto bene e gli errori gravi sono stati solo tre che portano il totale stagionale a 161.

L’errore più grave lo commettono Rocchi e il suo guardalinee annullando a Floccari la rete per un fuorigioco inesistente, visto il risultato finale nella classifica finale è doveroso dare due punti in più alla Lazio e toglierne uno al Palermo.

Grossolano l’errore di Bergonzi che non ammonisce per la seconda volta Behrami in Fiorentina – Napoli (ininfluente ai fini del risultato) e errore sul primo gol del Torino di Santana il quale scatta in chiaro fuorigioco, anche questo episodio alla fine, visto il raddoppio di Cerci, non ha influito sul risultato finale.

Questa la classifica degli errori arbitrali vistosi a favore dopo la 21^ giornata:

Juventus 16; Chievo Verona 15; Atalanta e Udinese 12; Lazio e Napoli 11; Milan 9; Cagliari e Parma 8; Inter e Palermo 7; Bologna, Fiorentina, Genoa e Sampdoria 6; Catania e Roma 5; Pescara e Siena 4; Torino 3.

La classifica degli errori vistosi contro vede la Fiorentina raggiungere il Catania al secondo posto:

Roma 15; Catania e Fiorentina 11; Palermo e Sampdoria 10; Cagliari e Inter 9;

Atalanta, Parma e Udinese 8; Bologna, Chievo Verona, Genoa, Milan e Pescara e Torino 7; Juventus 6; Napoli e Siena 5, Lazio 4.

Senza gravi errori arbitrali la classifica virtuale sarebbe la seguente:

Juventus 45; Napoli 41; Roma 39; Lazio 38; Inter 37; Catania e Fiorentina 36; Milan 34; Parma e Udinese 32; Torino 29; Bologna e Sampdoria 21; Chievo Verona e Palermo 20; Atalanta 19; Pescara 18; Cagliari e Siena 16; Genoa 15.

Per lo scudetto sarebbe lo stesso duello fra Juventus e Napoli, ma per l’Europa il Catania sarebbe ancor più in lotta.

Impensabile che i futuri errori arbitrali restituiscano punti al Catania, quindi non ci resta che battere la Fiorentina.

 

  29 Commenti per “Confronto diretto”

  1. Ip Address: 79.53.87.29

    Salve raga’!!! :salve:

    Buon commento Prof.!!! 😆

    Addio Bortot, coraggioso attaccante rossazzurro
    Il Presidente Nino Pulvirenti, l’Amministratore delegato Sergio Gasparin, dirigenti, collaboratori, tecnici e giocatori della società Calcio Catania S.p.A. piangono la scomparsa di Pierantonio Bortot, attaccante rossazzurro dal 1977 al 1979, coraggioso in campo e nella vita. Alla moglie Silvana ed alla figlia Georgia, sentite condoglianze ed un ideale abbraccio carico d’umanità.

  2. Ip Address: 79.53.87.29

    Managgia , mi e’ scapato il post!!! 😐 😐 😐

    Gli anziani (giovani) si ricorderanno di Bortot.
    Riposi in pace.

  3. Ip Address: 95.239.52.97

    BUONGIORNO A TUTTI FRATELLI DAL CUORE :catania: OTTIMO COMMENTO PROF CIAO GIORGIO BORDOT RIPOSI IN PACE Il segreto (e l’impresa) è segnare per primi
    Statistiche e curiosità della sfida contro la Fiorentina suggeriscono quale sua la strategia giusta per aver la meglio sulla formazione viola che al Massimino prevale nel computo dei precedenti favorevoli. Solo due vittorie negli ultimi anni, tutte per 1-0. L’ultimo giustiziere fu Lodi, Fiorentina sempre in goal in trasferta, ma gli unici due del 2013 sono autoreti dei portieri avversari.
    Il segreto (e l’impresa) è segnare per primi
    Statistiche e curiosità della sfida contro la Fiorentina suggeriscono quale sua la strategia giusta per aver la meglio sulla formazione viola che al Massimino prevale nel computo dei precedenti favorevoli. Solo due vittorie negli ultimi anni, tutte per 1-0. L’ultimo giustiziere fu Lodi, Fiorentina sempre in goal in trasferta, ma gli unici due del 2013 sono autoreti dei portieri avversari.

  4. Ip Address: 95.239.52.97

    Andujar per il record
    Mariano Andujar potrebbe battere il record personale di imbattibilità stagionale, fermo a 270′. Minutaggio eguagliato nello 0-2 degli etnei a Genova.

    Difesa
    La difesa del Catania non ha ancora subito goal nelle partite di campionato giocate nel nuovo anno. Gli etnei sono l’unica difesa imbattuta del campionato. Tre i goal messi a segno dall’attacco.

    Buon 2013
    Il Catania, insieme a Milan, Torino, Lazio e Napoli, è la formazione di serie A ad aver raccolto il maggior numero di punti in questo inizio anno, ben 7. Risultando, al pari di queste ultime, imbattuto.

    Che 2013..
    Pessimo inizio d’anno per la Fiorentina. La formazione di Montella ha raccolto un solo punto nelle ultime tre giornate, le prime dell’anno nuovo.

    Sicilia portafortuna?
    L’ultima vittoria viola risale all’ultima giornata del 2012, 0-3 sul campo del Palermo.

    Occhio Mariano
    Per la Fiorentina sei reti subite, due messe a segno nelle prime tre partite del 2013. Due autogol dei portieri potremmo dire. Il primo vero e proprio, di Brkic (Udinese), il secondo, un’uscita comica di De Sanctis su spiovente di Roncaglia da 60 metri che, diretto a Toni, supera il portiere infilandosi in rete.

    E due rigori
    Completando il quadro delle reti segnate, l’ultima su azione che possa definirsi tale è datata 2012, la prima di Jovetic al Barbera. Le seguenti due dello 0-3 finale sono arrivate entrambe su rigore. Delle ultime cinque reti dunque, una su azione, due rigori, due autoreti.

    Bilancio esterno
    In trasferta la Fiorentina ha vinto 3 partite (Genoa, Milan, Palermo), pareggiate altrettante, perse quattro (Napoli, Inter, Roma, Udinese).

    Goal esterni
    In trasferta la formazione di Vincenzo Montella è finora sempre andata in rete. In 10 gare giocate, 16 reti fatte, altrettante subite.

    Porta semichiusa
    In trasferta la Fiorentina ha chiuso a porta inviolata due sole partite, entrambe vinte. Quella contro il Genoa e quella contro il Palermo.

    Di rigore
    La Fiorentina ha giovato finora del maggior numero di rigori assegnati ad una squadar, ben 7. Solo 4 messi a segno. Leader della classifica di rigori assegnati in trasferta, ben 4. Sono invece 5 i rigori assegnati contro.

    Lodi
    L’ultimo giustiziere della Fiorentina è stato Francesco Lodi, su rigore, nell’1-0 del Massimino la scorsa stagione.

    Numeri senza Bergessio
    Nelle tre gare giocate senza Bergessio in attacco il Catania non ha mai vinto collezionando due pareggi ed una sconfitta

    Goal senza Bergessio
    Senza Gonzalo Bergessio il Catania ha messo a segno appena due reti. A siglarle, Barrientos a Pescara, Lodi a Palermo.

    Paglialunga talismano
    Il mediano ha giocato finora tre partite, terminate tutte con la vittoria dei rossazzurri.

    Tabù interno per il Catania
    La Fiorentina è una delle squadre più ostiche da incontrare al Massimino. A registro, 5 vittorie rossazzurre, 4 pareggi, 8 successi viola. Reti segnate: 12 per i rossazzurri, 17 per gli ospiti.

    Vittorie sudate
    Le uniche vittorie rossazzure contro la Fiorentina, dal proprio ritorno in serie A, si sono concluse per 1-0. Nel 2009/2010 la rete di Mascara spezzò una sequela di 7 sconfitte consecutive tra casa e trasferta in atto dalla stagione 2006/2007.

    Se segni..
    Dal suo ritorno in serie A il Catania ha segnato solo due goal alla Fiorentina, in casa. Qualvolta è riuscita a segnare è anche riuscita a vincere. Quattro le reti subite.

    Pareggio
    Catania-Fiorentina non si conclude in pareggio dalla stagione di serie B 2003/04, quando Riganò su rigore inesistente concesso ad Ariatti, pareggiò la rete siglata da Berrettoni nel primo tempo.

    Trasferta viola
    La Fiorentina è il secondo attacco dei primi tempi con 20 reti realizzate. Il terzo per reti messe a segno fuori casa.

    Miglior difesa
    Insieme alla stessa Fiorentina ed alla Lazio, il Catania è la seconda miglior difesa interna del torneo con 9 reti subite.

    Sbilanciato
    Tredici reti di differenza tra quelle segnate nel primo e nel secondo tempo. Dietro il Milan, il Catania è la squadra più “squilibrata” per divisione dei goal nelle due metà di gioco. Gli etnei sono il quarto attacco del secondo tempo con 21 reti fatte, il 79% del totale (29).

    Jovetic vs Andujar
    Che mal di testa per il portiere argentino qualvolta si trova di fronte al montenegrino. Jovetic ha segnato a Mariano Andujar, tre goal in tre confronti. Solo in casa il portiere, nel 2009, è riuscito a mantenere la porta inviolata.

    Jovetic
    Sono cinque le reti messe a segno dall’attaccante della Fiorentina al Catania. Nel suo ruolino personale: 3 vittorie, 1 pareggio, 1 sconfitta.

    Toni
    E’ una sorta di talismano contrario al Catania. Non ha mai perso una sfida con i rossazzurri: 6 vittorie, 1 pareggio. Sono 5 le reti messe a segno ma al Massimino non è mai andato a bersaglio. L’unico goal in una gara interna lo infilò nella porta del neutro di Rimini. Al Catania ha segnato con la maglia del Palermo e della Fiorentina, recentemente anche la sua prima rete in campionato tornato a vestire la maglia viola.

    Commenti TUTTO IL RESTO :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :ciao: :ciao:

  5. Ip Address: 95.239.52.97

    VDomenica 27 gennaio ore 15.00

    ATALANTA – MILAN
    GERVASONI
    GRILLI – LA ROCCA
    IV: LIBERTI
    ADD1: TAGLIAVENTO
    ADD2: PINZANI

    BOLOGNA – ROMA h. 12.30
    GIANNOCCARO
    PAGANESSI – PRETI
    IV: NICOLETTI
    ADD1: ORSATO
    ADD2: VELOTTO

    CAGLIARI – PALERMO
    VALERI
    TONOLINI – DE PINTO
    IV: MANGANELLI
    ADD1: BERGONZI
    ADD2: BARACANI

    CATANIA – FIORENTINA
    CELI
    BIANCHI – POSADO
    IV: COSTANZO
    ADD1: DAMATO
    ADD2: DI BELLO

    INTER – TORINO h. 20.45
    MASSA
    BARBIRATI – MAGGIANI
    IV: DI LIBERATORE
    ADD1: MAZZOLENI
    ADD2: RUSSO

    JUVENTUS – GENOA Sabato 26/01 h. 20.45
    GUIDA
    GALLONI – PASSERI
    IV: ALTOMARE
    ADD1: ROMEO
    ADD2: PALAZZINO

    LAZIO – CHIEVO Sabato 26/01 h. 18.00
    GIACOMELLI
    ROSI – CRISPO
    IV: RUBINO
    ADD1: CALVARESE
    ADD2: ABBATTISTA

    PARMA – NAPOLI
    ROCCHI
    PADOVAN – CARIOLATO
    IV: PETRELLA
    ADD1: RIZZOLI
    ADD2: BANTI

    SAMPDORIA – PESCARA
    TOMMASI
    IANNELLO – MUSOLINO
    IV: VIAZZI
    ADD1: DOVERI
    ADD2: CANDUSSIO

    UDINESE – SIENA
    PERUZZO
    STEFANI – VUOTO
    IV: MARRAZZO
    ADD1: DE MARCO
    ADD2: PAIRETTO

  6. Ip Address: 95.239.52.97

    La squadra di Montella ha dimostrato grandi qualità ed ottenuto una buona continuità di risultati, frutto di un’ottima organizzazione di gioco e di atleti, come Jovetic e Aquilani, di indiscusse capacità tecniche. Il Catania è in un momento di grande euforia e spera di continuare il trend positivo con un risultato di prestigio.

    Gli etnei devono ancora far fronte ad importanti defezioni nella zona centrale del campo. Stante l’assenza di Almiron, si aspetta la decisione della disciplinare per Lodi, che ha già scontato due dei tre turni di squalifica. Importante anche l’assenza di Bergessio al centro dell’attacco viste le qualità dell’argentino e la sua capacità di mettersi al servizio del collettivo.

    Per quanto ci riguarda proponiamo la solita difesa a quattro con Andujar a guardia dei pali, Alvarez e Marchese nei rispettivi ruoli di esterni bassi di difesa e la coppia di centrali formata dal rientrante Legrottaglie e dall’esperto Spolli.

    In mezzo al campo proponiamo Paglialunga, confortati dalla positiva prova offerta a Genova, e lo affianchiamo ad Izco, apparso in splendida forma nella trasferta ligure. Nel caso in cui Lodi continuasse ad essere indisponibile, schieriamo Biagianti, apparso completamente recuperato e pronto a sfidare la squadra della sua città.

    In attaco, per sopperire all’assenza di Bergessio, facciamo avanzare Castro sulla trequarti in appoggio ai due talenti argentini Gomez e Barrientos, vogliosi di riscattare la prova opaca fornita nella partita d’andata al Franchi. Doukara finora non ha convinto.

    Catania (4-3-3) Andujar 6.5, Alvarez 6.5, Legrottaglie s.v., Spolli 7, Marchese s.v., Izco 7.5, Paglialunga 7, Biagianti 6.5 (Lodi s.v.), Barrientos 7, Castro 6.5, Gomez 7.

    A disposizione: Frison s.v., Terracciano s.v., Bellusci 7, Rolin s.v., Salifu s.v., Ricchiuti 6, Keko s.v., Doukara s.v.

    :sciarpa: :sciarpa: :catania: :ciao:

  7. Ip Address: 95.239.52.97

    25-01-2013

    ORE 13.57 – Autore: TuttoCalcioCatania.net

    Cambio di casacca per Alfonso Gargiulo, attaccante classe 1994 di proprietà del Catania. Prelevato nei mesi scorsi dal Sorrento, il ragazzo ha raggiunto l’accordo per il trasferimento presso un altro club campano, che milita in Serie B. Si tratta della Juve Stabia. L’intesa è stata perfezionata con la formula del prestito secco. (TuttoCalcioCatania.net)

  8. Ip Address: 95.239.52.97

    Il fine settimana che sta per arrivare sarà un’altra due giorni di serie A in dieci stadi italiani, ma anche un’occasione di raccolta degli appassionati di scommesse negli appositi centri disseminati tra una strada e l’altra in città. Come in ogni giornata di campionato ci sono partite più facili da leggere ed altre in cui invece ogni singola scelta richiederà un’acuta riflessione: Catania-Fiorentina, in programma domenica pomeriggio alle 15 al “Massimino”, rientra decisamente nella seconda categoria.

  9. Ip Address: 95.239.52.97

    I viola godono dello status di favoriti, con il “2” quotato a 2.45, ma i vari numeri diffusi dalle agenzie di scommesse sono all’insegna dell’equilibrio, visto che un altro colpo interno degli uomini di Maran ha una quota superiore di appena tre centesimi di punto, 2.75. Il pareggio paga il 330% della somma giocata.

    Esito quindi assai incerto per la gara che si candida ad essere la più seguita non solo del filone domenicale, ma dell’intero palinsesto della 21^ giornata. La vocazione tecnica e il gioco arioso delle squadre di Maran e Montella suggerisce a primo impatto le giocate “Goal” e “Over 2,5”, quotate rispettivamente 1.70 e 1.90. Facile infatti attendersi un match sì tattico ma ad alti ritmi, e scommettere su almeno due gol segnati nel primo tempo (“Over 1,5 primo tempo” a 2.75) e sul minuto del primo gol compreso tra l’inizio e lo scoccare del quarto d’ora (3.15 la quota) potrebbe essere una scelta azzeccata oltrechè remunerativa.

    Per quanto riguarda i marcatori, Jovetic è di gran lunga il più papabile per segnare la prima rete della gara (quota 5.00), seguito dal trio Castro-Gomez-Barrientos (rispettivamente a 8.25, 8.75 e 9.25) e dalla rivelazione stagionale tra i difensori Gonzalo Rodriguez (10.75 come primo marcatore, 4.25 in qualsiasi momento).

    Goal 1.70

    Over 2,5 1.90

    2 2.45

    Over 1,5 Primo tempo 2.75

    G.Rodriguez marcatore 4.25

    Jovetic primo marcatore 5.00

    Parziale-finale X/2 5.00

    Risultati esatti

    2-1 9.00 – 2-2 14.00 – 0-2 11.00

  10. Ip Address: 92.135.93.20

    Buona sera a tutti pari
    Lodi non gioca la Figc a respinto il ricorso ed allora invito a Maran a far vedere allo scienziato come si fà il 3-5-2 :catania: :catania:

    ——————Andujar
    —–Bellusci—Legrottaglie–Spolli
    Izco–Paglialunga–Biagianti–Castro–Marchese
    ——–Gomez—Barrientos

    Uno tra Salifu e Paglialunga

    o 4-2-3-1
    ——————Andujar
    Alvarez—–Spolli—Legrottaglie–Marchese
    ———Biagianti—Paglialunga
    ——Izco——Barrientos—Gomez
    —————Doukara o Castro :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  11. Ip Address: 87.19.163.226

    Un caro saluto a tutti gli amici tifosi.
    Mi dispiace per Bortot un ragazzo generoso che ha lasciato un buon ricordo in chi l’ha visto giocare.
    Complimenti Angelo per i tuoi post molto carichi di interessanti notizie.
    Francamente non ho mai preso in considerazione le quote delle agenzie di scommesse, spesso prendono enormi cantonate.
    Fossi stato il il quotista avrei messo la vittoria della Fiorentina a 5, posso capire il pareggio ma una vittoria della Fiorentina al Massimino in questo momento mi sorprenderebbe e non poco.

  12. Ip Address: 87.19.163.226

    Il mio pronostico per Catania-Fiorentina è il seguente: 40% vittoria del Catania per 1-0 oppure 2-1, 45% pareggio per 0-0 oppure 1-1 e solo 15% vittoria della Fiorentina per 0-1 oppure 1-2.
    Ovviamente spero nel 40%.

  13. Ip Address: 79.53.87.29

    Buonasera raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Niente perdono per Lodi e il Presidente Pulvirenti!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Spero che contro la Fiorentina i Nostri ragazzi siano intelligenti, mettendoci il cuore e la grinta!!! :catania: :catania: :catania:
    Notate che se vinciamo si aprirebbe uno scenario calcistico mai visto dopo gli anni 60°!!! 😆 😆 😆

    Forza sempre Cataniaaaaa!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  14. Ip Address: 93.46.42.229

    Tino, hai detto bene, il Catania non perderà con la Fiorentina. Solo gli scettici possono pensare una cosa del genere :salve:
    Giorgio, noi speriamo nell’apertura di nuovi scenari, soprattutto perchè abbiamo bisogno di ammirare nuovi paesaggi. :salve: 😉 :ciao: :catania: :sciarpa:
    La Buona notte a tutti, joe, Angelo(complimenti per i contenuti dei tuoi post),Lux (la tua “chiarezza” ti dona), Chiarezza, Mongibello(hai a che fare con L’Etna?). Saluto l’amico Peppe che non trova tempo per stilare le pagelle, e sono daccordo con lui. Ci sono molte cose più importanti da destinare ad una famiglia, il proprio tempo per il lavoro, e poi, prima di spendere euro per andare allo stadio, occorre pensarci due volte. Tanto di :salve:

  15. Ip Address: 79.55.193.42

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Saretto!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Qui Napoli e dintorni, cielo quasi tutto coperto con qualche raggio di sole debolissimo, temperatura da brrrrrrr!!! 😐 😐 😐

    Forza Cataniaaaaaa!!! :catania: :catania: :catania:

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  16. Ip Address: 95.239.52.97

    BUONGIORNO A TUTTI FRATELLI DAL CUORE :catania: CIAO GIORGIO MI RACCOMANDO OCCHIO ALLA SPESA : 😆 Stampa: Lodi ancora dietro la lavagna. Gomez scalpita..
    La rassegna dei quotidiani in edicola: Niente da fare per Lodi. Ricorso respinto, contro la Fiorentina mancherà il regista etneo. Maran pensa a Biagianti ma le alternative sono tante, alcune già percorse. Si ferma Rolin, torna Spolli. Contro la Fiorentina gare sempre emozionanti ed in bilico.:

  17. Ip Address: 95.239.52.97

    Squalifica di Lodi, la Corte di giustizia respinge il ricorso (Il Giornale di Sicilia)

    “La Corte di Giustizia della Figcharespinto il ricorso del Catania avverso la sanzione della squalifica per 3 giornate inflitta a Francesco Lodi dopo Catania- Torino del 6 gennaio scorso. Lo rende noto la federcalcio con un comunicato. Respinto anchel’altro ricorso del club siciliano, contro la sanzione dell’ammonizionecondiffida ediecimila euro di multa inflitta al presidente Antonino Pulvirenti, sempre dopo Catania-Torino.

    SPOLLI IN GRUPPO (Tuttosport)

    “Due ore di riunione tecnica, poi tutti in campo per esercitazioni tattiche e combinazioni offensive. Spolli ha smaltito i postumi dell’attacco influenzale ed è rientrato in gruppo, differenziato per Almiron. Indisponibile Rolin (contusione al ginocchio).

    Pesante l’assenza di Bergessio (squalificato). Gomez in forma anti-Fiorentina (Il Corriere dello Sport)

    “Il Catania a un bivio: battendo la Fiorentina si aprirebbe un altro campionato. Sulla scia della vittoria ottenuta in casa del Genoa l’undici di Maran guarda alla gara di domani con un occhio particolare. A poche ore dal match con i viola la squadra di Maran deve fare i conti con le defezioni in organico. Pesa l’assenza di Bergessio, squalificato per un turno. Spolli ha smaltito la febbre ed è tornato regolarmente in gruppo. A Torre del Grifo si prepara il match che potrebbe valere punti in prospettiva salvezza (ma anche Europa League). In campo si è rivisto anche il centrocampista Fabio Sciacca, ai primi test in gruppo dopo la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Lavoro differenziato per Almiron che non sarà della partita. Indisponibile anche il difensore Rolin che, in seguito a un contrasto in allenamento, ha rimediato una contusione al ginocchio. L’uruguaiano è costretto al riposo anche se per un breve periodo. Particolarmente pimpante è apparso Alejandro “El Papu” Gomez che ha mostrato di tenerci parecchio a segnare e a battere la Fiorentina.

    Squalifica di Lodi respinto il ricorso (Repubblica – FI)

    “Assente contro i viola anche Almiron. Il tecnico siciliano sta pensando a un 3-5-2. In difesa andranno Bellusci, Legrottaglie e Spolli, con Alvarez e Marchese, rispettivamente a destra e sinistra, molto larghi sugli esterni. In mezzo al campo andranno Izco, Biagianti e Castro, mentre al fianco di Gomez giocherà Barrientos.

    Catania, Lodi dietro la lavagna (La Sicilia)

    Confermata la squalifica: Maran prova il 4-2-3-1 e il tridente con Castro centravanti

    “Per un Lodi che non ci sarà, per un Bergessio costretto a fermarsi per la squalifica, ecco altri ritorni. Per esempio, Legrottaglie (contratto in scadenza, ma fino a fine stagione, probabilmente, non se ne discuterà, sperando che Nick non abbia altri corteggiatori), che ha scontato un turno di squalifica, a sua volta, ed è pronto a riprendersi il posto al centro della retroguardia. Sta bene anche Spolli, che ieri l’altro si era fermato per la febbre. Però, nelle scorse ore, è tornato in gruppo, allenandosi con i compagni. E Marchese? La febbre accusata alla vigilia del match con il Genoa è passata: dunque, il giocatore di Delia dovrebbe rientrare tra i titolari scelti da Maran per il match di domani. Occhio a Bellusci, però, perché il ragazzo dell’89, nato a Trebisacce, si è ben comportato negli ultimi tempi, tanto da porre a Maran il dubbio: schierarlo dal primo minuto, oppure farlo riaccomodare in panchina? Piacevoli dubbi di abbondanza, dunque, per «Sor» Rolando. LE ULTIME. Spolli a posto, Almiron infortunato, Bergessio e Lodi squalificati. Ma ieri si è fermato anche Rolin, difensore centrale, che ha rimediato una ginocchiata fortuita nel corso dell’allenamento. Dunque, Rolin non sarà convocato per il match con i viola. In panchina, dunque, Maran, avrà Potenza, Capuano, Augustyn. Prima di andare in campo, il Catania ha riunito i suoi atleti per circa due ore, portando a termine una approfondita riunione tecnica, durante la quale è stato esaminato, punto per punto, il gioco della Fiorentina.

    Una sfida particolare dalle grandi rimonte (La Sicilia)

    “E, poi, sono state segnate reti subito in avvio dei match, oppure nei minuti finali. La squadra viola non riesce ad andare in gol allo stadio Massimino da 270 minuti

    “Sono rare, è vero, le vittorie del Catania sulla Fiorentina: appena 5, in 35 confronti, dei quali 17 casalinghi: due di questi, comunque, in campo neutro, il primo a Palermo (0-2) nel 1984 e l’altro a Rimini (0-1) nel 2007. Ma è appunto nella loro eccezionale rarità che, forse, sta il mistero del pronostico in questa edizione del match, che vede arrivare le due squadre reduci da un segmento 2013 diametralmente opposto: il lanciatissimo Catania di Maran, 8° a quota 32, e la più opaca Fiorentina di Montella, 4ª con 36 punti, ma in calo per 1 pareggio e 2 ko. La squadra rossazzurra, in splendide condizioni di forma e rendimento, quella viola con una palese zoppìa in trasferta (dieci partite, contro undici interne): -12 i punti, -6 le reti attive, +7 quelle passive. Peraltro, con un bottino generale di rigori (7-5) che la dice lunga sulla veemenza delle manovre offensive, ma anche sulla nevrosi che sovente prende i difensori viola.

    «Catania, pronto a volare con te» (La Gazzetta dello Sport)

    “Biagianti «Guai finiti, battiamo la Fiorentina»

    “Marco è fiorentino doc: è nato in zona Piagge e da ragazzino andava in curva con la sciarpa viola. Ai tempi della Florentia, però, fu messo da parte e lasciato libero di accasarsi in serie C. «Sono fiorentino e non rinnego le origini— dice lui —, tuttavia il vero derby, per me e per il Catania, è quello col Palermo. Certo, la Fiorentina è una squadra molto forte, e i risultati lo dimostrano. Vogliamo vincere per dare continuità al nostro recente cammino, come col Genoa. Il Catania si è fatto spazio tra le grandi del campionato, ha lottato pallone su pallone e ha portato a casa, con merito, tre punti ». Biagianti ha sofferto per un malanno al piede. «Ma ho lottato, ho tartassato medici, preparatori, fisioterapisti. Li ringrazio e tenterò di ripagarli con l’impegno che metto sempre sul campo. Contro il Genoa mi sono anche emozionato, perché non pensavo di tornare in campo così presto. Mi ero allenato poco, in settimana, ma con estrema decisione. Adesso spero di continuare, di migliorare ogni giorno di più».

    :salve: :sciarpa: :catania: :ciao:

  18. Ip Address: 95.239.52.97

    Montella, carissimo «nemico» rossazzurro «Catania, quanti ricordi. E con Pulvirenti…» (La Sicilia)

    “Lontani dal fischio d’inizio si discute meglio, a cuore aperto. Senza ipocrisie o frasi fatte. Così, Vincenzo Montella, in esclusiva al nostro giornale, trasmette le emozioni di una partita che sembra un derby personale, ma che poi, per necessità professionali e lucidità mentale, dovrà trasformarsi in quella che è, in realtà: una gara come tutte le altre. Lo sentiamo telefonicamente dopo l’allenamento mattutino con la complicità dell’addetto stampa (ma lo sapete? E’ un catanese doc, lo ricordiamo in una fortunata trasmissione radiofonica, con Pantuso e con Sorbello che imitava alla perfezione Pasquale Marino) Luca Di Francesco: «Sono felice di tornare a Catania, perché trovo molti amici, incontro la squadra alla quale sono affezionato e riabbraccio molti dirigenti con cui avevo legato in maniera speciale». […] Si aspetta fischi o applausi, per il suo ritorno al Massimino? «L’uno e l’altro, forse. Intimamente spero che mi possano applaudire, ma ci tengo, soprattutto, a ricevere gli abbracci di chi mi ha conosciuto personalmente, ogni giorno, per un anno agonistico». Insomma, abbraccerà anche il presidente? «Ci siamo parlati, anche se non siamo andati proprio in fondo a quel che era successo la scorsa estate. Ma io lo stimo molto. Io lo abbraccerò, spero che lui faccia altrettanto, anche se poi dovesse fischiarmi…».

    DENTI AVVELENATI (Il Corriere dello Sport)

    “Montella torna a Catania non saranno rose e fiori Ecco che cosa lo attende

    “In città non si parla d’altro, e non tanto del match contro ai viola, quanto del ritorno da avversario del tecnico Montella. l tappeto rosso non sarà srotolato, questo è sicuro. L’argomento stuzzica le discussioni tra i sostenitori rossazzurri. Lecito domandarsi: che tipo di accoglienza attende l’ex “aeroplanino”? Il termometro della situazione viene dai social network dove si scatenano pensieri e parole dei tifosi. La cosa più probabile, come spesso accade in questi casi, è quella che a Montella possano riservare un mix di applausi e di fischi. Così perlomeno la tifoseria del Catania si esprime sull’accoglienza da tributare al suo ex condottiero. Molti occhi saranno puntati sulla panchina ospite perché qui, all’ombra dell’Etna, l’attuale tecnico dei toscani non è stato dimenticato. «Ci ha dato una mentalità vincente», sostengono in tanti. «E’ un avversario da battere e basta» ribattono altri. La grande maggioranza dei sostenitori sposa questa linea: «Montella va rispettato per il lavoro che ha svolto». Mentre la fetta più passionale della tifoseria rossazzurra non ha gradito le modalità della sua uscita di scena da Catania e dunque lo fischierà. Difficile dimenticare quando dichiarò che avrebbe salutato il club siciliano solo per la panchina della Roma.

    Pippo Baudo: «Montella non merita i fischi» (Il Corriere Fiorentino)

    “«Voglio fare un appello ai tifosi del Catania: domani pomeriggio non fischiate Montella. Sarebbe un gesto da ingrati e irresponsabili, lui ha fatto molto per la nostra squadra e merita solo riconoscenza». Pippo Baudo, forse il sostenitore più illustre dei siciliani, è un grande estimatore del tecnico viola e a Radio Blu ne ha parlato benissimo. «A Roma dove abito ancora si mordono le mani per averlo fatto partire dopo che lo avevano in casa. È un napoletano atipico, sembra un lord inglese per come sa gestire con grande signorilità le varie situazioni calcistiche. Se fossi un regista e gli dovessi assegnare la parte in un film, sceglierei per lui quella del suggeritore, il maggiordomo di un lord inglese che sa sempre come cavarsela».

    Commenti 😆 😆 😆 😆 MA FORZA :catania: CHE E MEGLIO :sciarpa: :ciao:

  19. Ip Address: 79.55.193.42

    Salve raga’!!!
    Ciao Angelo!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Oggi sabato elenco spesa corta!!! 😆 😆 😆

    Forza Cataniaaaaaaaaaa!!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  20. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…
    Ciao Angelo e Giorgio
    Avete visto i meusa hanno fatto uno sfracello di acquisti :incavolato: :incavolato: :incavolato: Paura di scendere in B.
    A noi basta un acquisto, il famoso attaccante che ancora non arriva 😳 😳
    Forza Nino facci stu regalo :diavolo: :diavolo: :diavolo:

  21. Ip Address: 93.46.38.207

    Buon giorno giovanotti. Qui splende il sole e… non fa poi tanto freddo. Speriamo che, domani, Catanie e Fiorentina possano travarsi difronte ad una cornice simile per farci assistere ad uno splendito spettacolo calcistico. Noi, ogni volta che cambiamo allenatore, sovvertiamo un vecchio detto che diventa:”Cu lassa a vecchia ppa nova, megghiu trova” . Bando alle polemiche: “i soddi ci fannu veniri a vista all’ovvi”, agli allenatori, ai giocatori e a tuttu u munnu ” e, quando sono guadagnati con merito, “tutti biniritti”. Montella è già nella storia del Catania. Noi, con i punti che abbiamo e al posto in cui siamo, guardiamo serenamente al nostro futuro, e non ci rimane che sperare di godere, partita dopo partita, dello spettocolo calcistico che i nostri beniamini sono capaci di offrirci. A noi i fatti, agli altri le inutili polemiche che servono solo a riempire pagine di giornali ed avvelenare un ambiente già “velenoso” di suo. Se qualche volta ci ricordassimo che siamo solo “favilla di un Tirso”, forse staremmo meglio tutti. Credetemi, non è filosofia spicciola ma desiderio di serenità. Felice di esserci, Vostro Saretto. :salve: :ciao: 😉 :sciarpa:

  22. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari,

    Io per domani temo solo il Catania, cioè che la troppa foga di far bene di molti giocatori gli faccia perdere quella lucidità che serve per fare una partita intelligente, sulla carta la Fiorentina è molto più forte del Catania, ma fortunatamente hanno Montella che vorrà strafare ed attendo una rivoluzione nella sua squadra, spero anche che giochi Pizarro dopo settimane che è fermo e con i mastini di centrocampo del Catania non gli sarà facile, bloccato lui la Fiorentina perde il 60% della sua forza, e poi occhio hai tiri da lontano di Jovetic, insomma Maran per domani metti in testa hai giocatori che è una partita da vincere con intelligenza e se vinciamo………………. 😯 😯 😯 😯 :catania: :catania: :catania:

  23. Ip Address: 95.239.52.97

    CIAO JOE SI HANNO FATTO TRE ACQUISTI PER PAURA DI ANDARE IN B 😆 😆 :ciao:

  24. Ip Address: 79.55.193.42

    Convocati del Catania:

    Questi gli atleti a disposizione:
    Portieri –
    21 Andujar, 1 Frison, 29 Terracciano.
    Difensori –
    22 Alvarez, 18 Augustyn, 14 Bellusci, 33 Capuano, 6 Legrottaglie, 12 Marchese, 2 Potenza, 3 Spolli.
    Centrocampisti –
    28 Barrientos, 27 Biagianti, 19 Castro, 13 Izco, 16 Paglialunga, 24 Ricchiuti, 30 Salifu.
    Attaccanti –
    35 Doukara, 17 Gomez, 26 Keko.

    Forza Cataniaaaaaaaaaaa!!! :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  25. Ip Address: 88.66.11.200

    entro solo pert salutare tutti voi
    ma se mi e consentito Vittorio e Mario in particolare
    e vero Saretto a volte anzi spesso sono diretto con gli argomenti
    ma e dovuto al fatto che non piace scrivere troppo.
    A me piace dire come la penso , senza se e senza ma sugnu fattu ri stamanera chi ci possu fari salutamu :salve: :salve: :salve:
    e sempri fozza Catania :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  26. Ip Address: 93.46.41.222

    Saluto tutti, in particolare Lux al quale desidero fare tanto :salve: non c’è cosa più bella che scambiare i propri punti di vista.Non esprimerli tutti alla stessa maniera credo che ci arricchisce reciprocamente. Con sincera stima, :ciao:
    Questa sera abbiamo deciso con la mia signora di concederci una “Libera uscita” con degli amici. Un saluto a tutti voi e :catania: :sciarpa: :catania: :sciarpa:

  27. Ip Address: 95.239.52.97

    inShare
    digg
    CATANIA – Il tecnico della Primavera, Giovanni Pulvirenti, è raggiante dopo il successo maturato contro il Palermo. Al sito ufficiale, racconta:

    “Dobbiamo essere orgogliosi di questi ragazzi. Hanno vinto mettendo in campo tutto: tecnica, tattica, personalità, volontà. Hanno saputo tenere la mente fredda ed il cuore caldo, conquistando un successo strameritato e non accontentandosi mai, nemmeno dopo il terzo gol, contro una squadra dall’età media più elevata e con due elementi che hanno già esordito in Serie A. A coronamento di un lavoro straordinario compiuto da tutti, partendo dalla società, giunge oggi anche la sesta convocazione stagionale in prima squadra di un giocatore della Primavera, Petkovic per noi è un segnale importante, vuol dire che stiamo crescendo. Vale almeno quanto la vittoria”.

    :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :ciao:

  28. Ip Address: 95.239.52.97

    CATANIA – Un gran bel modo di festeggiare il derby vinto a Palermo per l’attaccante rossazzurro Bruno Petkovic. Terza gara con la maglia rossazzurra e già prima convocazione in prima squadra. Domani contro la Fiorentina il talento dell’europa dell’est siederà in panchina, almeno dall’inizio. Il classe 1994 croato indosserà la maglia 40. :catania: :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :ciao: :ciao: :ciao:

  29. Ip Address: 95.239.52.97

    CATANIA – Così il presidente Pulvirenti in un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport.

    “Montella mi ha chiamato per gli auguri di Natale: è stato un gesto che mi ha fatto molto piacere. Domenica prossima lo incontrerò volentieri e, magari, avremo modo di chiarire alcune cose rimaste in sospeso dal giorno in cui è andato via da Catania”.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu