Continua il mal di trasferta

 Scritto da il 29 novembre 2014 alle 19:07
Nov 292014
 

Leto8

Altra sconfitta fuori casa per il Catania che finora ha raccolto soltanto due punti, regala la prima vittoria casalinga per la Ternana, Una gioia attesa da sei mesi,  non mi stranizzo più di tanto,  visto che abbiamo la nomina di essere i benefattori del calcio Italiano.

Partita a ritmi bassi,  con il Catania che cerca di pressare alto e bloccare la costruzione di gioco rossoverde.  La Ternana esce alla distanza e inizia a rendersi pericolosa dalle parti di Frison e a creare grattacapi alla difesa rimediata dei rossazzurri.
La svolta della partita è dietro l’angolo,  il grande Leto si fa espellere per lo stesso motivo ( proteste)  e lascia la squadra allo sbando in 10 uomini, nel bene o nel male è sempre lui…..Trascorsi appena 5 minuti ed ecco il vantaggio della ternana: Rinaudo è disattento sull’assist di Crecco per Avenatti che,  solo davanti a Frison, batte il portiere etneo con un preciso mancino.

Il Catania ha fatto ben poco per guadagnarsi il pareggio. Solo a tempo scaduto ha creato falso allarme in area rossoverde ma senza pungere più di tanto.

Speravamo tutti in un cambio di rotta, una vittoria esterna che ci poteva proiettare verso una classifica tranquilla, ma ancora siamo molto lontani da questo traguardo.
Siamo molto delusi e amareggiati.

Sannino: La partita è cambiata quando è uscito Leto e ci siamo fatti prendere dal nervosismo. Avevamo interpretato bene la partita. Peccato perchè anche in dieci avevamo giocato con grinta. Il calcio è questo. Dobbiamo guardarci dentro e pensare che certi comportamenti inficiano la prova di squadra. In casa andiamo bene, mentre in trasferta siamo deficitari dal punto di vista dei punti conquistati. Oggi dopo 10 minuti ho dovuto sostituire Rolin con un calciatore come Rinaudo che è centrocampista. Non mi piace cercare alibi, né il pelo nell’uovo per commentare un risultato negativo. Mancano tanti calciatori del Catania, tanto parlare serve a poco.

  58 Commenti per “Continua il mal di trasferta”

  1. Ip Address: 79.47.41.133

    Il catania ha una squadra fortissima,la colpa e’ degli arbitri,abbiamo un grande presidente,una risorsa importante come il vicepresidente argentino, poi i giornalisti locali bravi,preparati e indipendenti,schiavi di nessuno,insomma la squadra e la societa’di calcio sono speciali …………..” Lo Monaco aiutaci che qua sprofondiamo “

  2. Ip Address: 87.19.207.56

    Purtroppo niente di nuovo.Tutte le volte che speriamo di aver imboccato la strada giusta, ci scontriamo con la dura realtà di sempre. Problemi in difesa, gioco lento e prevedibile,infortuni, eccessivo nervosismo, squalifiche e mancanza di alternative adeguate. L’impegno non manca ma evidentemente non basta. Buona nottata a tutti.

  3. Ip Address: 151.47.24.172

    Ma come si fa a perdere contro una squadra di MURATORI del pallone ci dobbiamo VERGOGNARE, aspettano tutti a noi per risollevarsi, siamo ormai riconosciuti per questo. Ma dobbiamo andare avanti in questo modo???? La nostra povera maglia infangata in qualsiasi campo, che tristezza

  4. Ip Address: 95.238.137.95

    Una scialba partita, in uno scialbo pomeriggio, tra due scialbe squadre. Alla fine, un pareggio sarebbe stato il giusto risultato per entrambe, ma ci pensano i due veri protagonisti della partita a cambiare le carte in tavola: l’arbitro candussio, colpevole di non vedere un fallo macroscopico ai danni di leto, e lo stesso giocatore, che, anziché prendersi un successivo fallo e tirare la conseguente punizione, sbraita verso il direttore di gara, chiedendo giustizia per il precedente fallo non fischiato facendosi prima ammonire e poi espellere per proteste. La sua uscita dai giochi, galvanizza gli abruzzesi che, su dormita di Rinaudo, riescono a passare con Avenatti. Rotto l’equilibrio, con Rolin infortunato, la difesa da reinventare ed un attacco che non Sa Pungere, anche perché non si riesce mai a far arrivare palle ai nostri avanti, il Catania ritorna alla sua nota mediocrità, costituita dal numero 23 fra gol fatti e subiti, sicuramente non da squadra che aspiri alla promozione, ma ad una salvezza non proprio tranquilla. Adesso credo che è’ arrivato il momento per la dirigenza di fare il mea culpa e capire le cose da fare a gennaio, avvalendosi, (magari lo facessero) della esperienza dell’allenatore. Il suo grido disperato nell’ultima conferenza stampa, sulla difficoltà di schierare i titolari almeno per tre partite di fila, aleggia sui campetti di Torre. Sta al duo pulvicose raccoglierlo ed agire, cercando di sistemare quei tasselli emersi troppo instabili e lacunosi.

  5. Ip Address: 87.6.27.44

    😥 😐 :mrgreen:

  6. Ip Address: 151.54.38.17

    Ternana 1 – Catania 0 , la Ternana ci ha ripresi in classifica a quota 19 punti con la rete decisiva di Avenatti. La Ternana ha ottenuto il suo primo successo interno in questa Serie B alla sua ottava partita interna. Solo noi potevamo farli resuscitare in casa.A questo punto dopo 16 partite di Serie B non ho più dubbi questo Catania oltre una Permanenza tranquilla in Serie B non andrà in questa Serie B 2014-2015. Se a Gennaio rivoluzionassero la squadra per 3/4 e azzeccassero tutti gli acquisti forse saremmo ancora in tempo per andare a disputare i Play-off.

  7. Ip Address: 93.39.134.165

    Grazie CAMPIONE a te e specialmente a chi ti fà giocare…siete entrambi dei fenomeni. Preferisco 11 Parisi, quest’ultimo ha ricoperto il rulo con attenzione mostrando personalità nonchè di avere i giusti tempi d’inserimento, casa che Peruzzi e Monzon dopo due anni non hanno ancora capito…un suggerimento per questo ragazzo, invece di dire che sei nato a Catania sspara minchiati e dici a tutti che sei nato chessò Buenos Aires…? Lanus?..Rosario..signori miei luvamuci mani..unni ama gniri iennu…cù si testi

  8. Ip Address: 93.39.134.165

    Sannino invece di rilasciare le solite frasi fatte davanti ai microfoni…inizi a fare anche lui autocritica e trovi il coraggio di mettere fuori squadra LETO…anche questo storia di stravolgere il centrocampo (zona più importante del campo) togliendo da quella zona Rinaudo e inserendo il ragazzino che mossa è?, a quel punto ragazzino per ragazzino metteva un centrale di ruolo chiunque esso sia e lasciava la squadra com’era tanto anche quando c’era LETO sempre in dieci giocavamo…buonanotte a tutti.-

  9. Ip Address: 151.74.167.210

    Non bisogna a mio modesto parere gettare la croce addosso a Rinaudo, adattato nel ruolo di centrale in emergenza visto l’infermeria che regna sovrana a Torre del Grifo, ha fatto il buon Fabian il suo dovere, altro non poteva fare.
    Giocava in un ruolo non suo, visto come i difensori o sono rotti o squalificati, grazie alla preparazione atletica e grazie alle ammonizioni che sempre subiamo.

    Piuttosto Leto…..commentare la sua ennesima sparata è come sparare sulla croce rossa, il ragazzo ha limiti caratteriali, ormai si è capito, come li hanno anche alcuni grandi campioni, anche lui nel suo piccolo ha degli atteggiamenti che non possono essere corretti.

    Ritengo che una società seria non dovrebbe tollerare il record negativo della ammonizioni subite, ciò accade perché il nervosismo regna sovrano in casa Catania e anche spesso vista l’inferiorità agonistica rispetto agli avversari , i nostri sono costretti a falli inutili.
    Questo dovrebbe far riflettere, aspetto nervoso e inferiorità agonistica di una squadra che oggettivamente tutta questa fuoriserie non pare essere.
    Ma la società ci ha dato una prima avvisaglia, a gennaio vedranno cosa fare se sia il caso o meno di fare qualche acquisto, ma acquisto serio, non qualche promessa Argentina che non farà la differenza, magari a prezzo di outlet tanto per far contenta la piazza.
    Staremo a vedere, intanto godiamoci l’ennesima squallida partita esterna del Catania, l’ennesima perdita di due giocatori, Rolin e Leto, per giunta per più giornate, sperando che in settimana non ci siano rotture casalinghe di altri componenti della ormai striminzita rosa.
    Ormai la rassegnazione, se ci fate caso, ha pervaso il tifoso catanese e sinceramente ammiro quei concittadini che ho visto nelle tribune ternane a tifare i nostri colori, grazie ragazzi, grazie di cuore, vi ammiro.
    Io, sinceramente, non avrei questa tenacia, quella di andare e vedere sconfitte su sconfitte e umiliazioni continue sabato dopo sabato.
    Ci vuole tantissima passione e fiducia è un tantinello di masochismo soffrire sistematicamente sapendo di soffrire…..
    personalmente , grazie a questa dirigenza che ci ha portato a giocare in campacci come quello di ieri, ho perso questa risorsa e sto imparando a tentare di distaccarmi dalle vicende della squadra; tanto noi tifosi non abbiamo voce in capitolo, ostaggi come siamo nelle azioni del Duo che fa e decide le sorti della squadra in barba alle reali esigenze ma solo in base a scelte e decisioni cervellotiche che già probabilmente hanno già preso per gennaio.
    Staremo a vedere.
    Buona domenica a tutti.

  10. Ip Address: 79.35.152.244

    Buongiorno raga’!

    Stamattina cielo grigio con la temperatura freddina.

    Ciao Perplesso! 😉

    Croce e delizia per noi tifosi questo campionato di minkia! 😥

    Forza Catania sempre! 😐

    Buona domenica a tutti!

  11. Ip Address: 93.65.230.115

    Solita minestra, neppure riscaldata.
    Espulso Leto per proteste, doppia ammonizione (alla prima doveva tranciarsi la lingua), dopo che l’arbitro aveva assegnato una punizione a favore del Catania. Ma si può essere così…..Sembra il Balotelli del Catania.
    L’avevo scritto e lo ripeto: risultano slegate le sue indubbie capacità tecniche con il resto (intelligenza, temperamento, capacità di autocontrollo, attaccamento alla maglia, rispetto verso i compagni). Le scuse a posteriori non servono, effettuate in quel contesto. I destinatari primi delle sue scuse devono essere i tifosi.
    Ma non è l’unico. Il mister deve capire, una volta per tutte, che le sue scelte condizionano comunque lo svolgimento della gara. Deve necessariamente schierare gente affidabile NEI PROPRI RUOLI senza alcun stravolgimento, Deve capire che diversamente altera quel minimo di equilibrio che sembra ritrovato.
    Non si può perdere, ma neanche pareggiare, una partita contro una squadra assolutamente inferiore.
    I giocatori sono professionisti ben pagati: chi sbaglia DEVE pagare soldoni. Le sanzioni disciplinari servono per avere maggiore disciplina, altrimenti si chiama anarchia.
    Mi sono incavolato, ma tu guarda se devo star male per colpa di questi…..
    Ma vadano all’ultimo film di Ficara e Picone.
    Basta, meglio stare zitti e non dire più nulla.

  12. Ip Address: 82.52.108.93

    BUONA DOMENICA A TUTTI ANCHE SE NON LO E LA CALMA E LA VIRTU’ DEI FORTI QUELLA CHE NON REGNA IN CASA CATANIA

  13. Ip Address: 91.253.170.167

    Non ho più parole comunque buona domenica a tutti quanti

  14. Ip Address: 95.238.137.95

    Ciao perplesso, giuseppe,Giorgio,catanese a Modena e benvenuto mangusta. Che forza che abbiamo a commentare il disastro di ieri. Vorrei spezzare una lancia a favore di Sannino, visto che sul sito ho visto anche attacchi diretti a lui. Ma Cosa può fare un allenatore al quale hanno messo a disposizione una corsia d’ospedale frequentata da lungo degenti anziché atleti pimpanti e pieni di salute? Ragazzi, lui è’ uno stipendiato e non può criticare le scelte societarie; deve convivere con esse, e, per fortuna, che in questo si sta dimostrando parecchio oculato ed equilibrato, perché diversamente, sarebbe motivo di esonero. Tuttavia, vi invito a rivedere le sue conferenze stampe, dalle quali traspare un forte grido di aiuto e di interventi sulla rosa. Inoltre ha fatto esordire 3 giovani, acerbi ancora per essere titolari in b, ma con tanta voglia di lottare e di emergere. Bravi Parisi ed Odjer, ma l’improvvido teatrino di leto che, peraltro, non stava demeritando e l’acciacco di Rolin, hanno costretto il tecnico di Ottaviano a rivedere e reimpostare la partita. Più che Rinaudo spostato in difesa, unico a poter dialogare con l’evanescente monzon, il giovane Parisi e il vecchietto Spolli, ormai lontano ricordo del meraviglioso centrale degli anni passati, ho visto Caiello spaesato, Almiron con poco fiato e Rosina, purtroppo, ne’ carne e ne’ pesce. Questo il succo del discorso a mio parere, dovuto ad una errata campagna acquisti che, si spera, si sistemi a gennaio, cacciando uomini non adatti a questo campionato, polemici, anziani per la b o baby promesse argentine di cui io personalmente mi sono rotto le scatole. Viva gli sforzini, i ciano, i vantaggiato, i dionisi, i castaldo, i Mancuso, i migliore, i piccolo, i viviani e perché no, anche i catellani, cacciato via preferendogli i leto.

  15. Ip Address: 94.37.246.48

    L’ennesima cavolata di Leto è soprattutto figlia del fatto che in squadra non c’è un leader oltre che capitano. In altri tempi ciò non sarebbe successo!

  16. Ip Address: 95.238.137.95

    Il Bologna, prossimo nostro avversario, battendo il bari per 2-0, si porta nelle zone alte della classifica. Adesso, aspettiamo le alchimie di Sannino, per bloccare morfeo, matusalem, Cacia ed acwuafresca. Non Ci resta che aggrapparci alla spinta del Massimino ed alla voglia di riscattarsi da parte dei giocatori. Sarei curioso di conoscere le decisioni della dirigenza su Leto. Qualcuno dovrebbe spiegargli che il gioco del calcio si fa in 11 e nessuno si può permettere di lasciare la squadra in 10 per aver aggredito l’arbitro colpevole di non aver fischiato un fallo a favore in precedenza. Quest’uomo, avrebbe dovuto scegliere uno sport individuale, tennis, golf, pin pong o ippica. Almeno non danneggiava i compagni. Ma non si vergogna di quella reazione pazzesca? Se la
    Dirigenza e’ seria, fuori squadra subito e valigia a gennaio.

  17. Ip Address: 93.39.134.165

    Spiegatemi perchè uno che dapprima manda a quel paese Pellegrino, poi il pubblico, poi Sannino, poi nuovamente il pubblico, poi l’arbitro, non è stato mai nemmeno minimente multato ( e..questo è solo quello che si vede dal dì fuori) non voglio pensare nemmeno a quello che succede nei spogliatoi. Qualcuno accredita a questo giocatore qualità tecniche ma limiti caratteriali, bene voglia essere cos’ì cortese di spiegarmele; I numeri dicono 2 gol in 15 /16 partite ( numeri da difensore del Cittadella)..io vedo che vuole la palla sui piedi ( vero Odjer che ha preso una sgridata) che è sempre girato spalle alla porta, che attira su di se i difensori per tentare il dribling ma da fermo in spazi stretti, che rallenta l’azione, che non va mai negli spazi., che non è mai decisivo, che raramente aiuta centrocampo e difesa, costringendo Calaiò a farlo al suo posto. Accanto a Calaiò che è l’unica vera punta punta del Catania, c’ì bastava un attaccante che avesse forza, velocità e creasse spazi tipo Catellani per fare un nome visto che era ancora del Catania..ah vero non è argentino e non è compare del compare….aBBissati semu

  18. Ip Address: 176.200.250.236

    ciao a tutti, avete visto domenica scorsa alla fine della partita catania-latina, che il signor cosentino e’ andato ad abbracciare-baciare-coccolare leto e monzon!!!!!!!!!!come mai solo a loro 2 ?se la metterranno nel c…… a vicenda?secondo me si, e sono quelli che manderanno il catania a quel paese, come il film di ficarra e picone!!!!!l’unica nota positiva di ieri odjer ha dato tutto quello che poteva!!!!!!!!!!!!!!!

  19. Ip Address: 151.74.167.210

    Catanese a Napoli ciao, ciao a tutti.
    Premetto e ribadisco che a me Sannino piace come allenatore.
    Ma non ho visto trasmettere quella mentalità vincente che dovrebbe avere la squadra favorita a vincere il campionato, in trasferta iniziano sempre col piglio indeciso, tocchettini senza affondo, non scendono in campo per vincere e imporre il proprio gioco, mai da quando c’è Sannino, non basta urlare, la squadra è timida perché conscia della propria impotenza contro squadre tecnicamente inferiori ma agonisticamente molto più preparate di noi.

    Ha avuto tempo ormai per configurare la squadra secondo la sua filosofia di gioco, Egli dice che si deve giocare in un certo modo ma evidentemente non riesce a trasmettere questa filosofia, perché il Catania scende in campo sempre timido e remissivo e non imporre gioco.

    Gioco, gioco, questo sconosciuto…..non si vedono trame degne di questo nome, solo raramente spunti di bel gioco accennato ma troppi uomini fuori ruolo, Rosina che vaga avanti e dietro, a destra e a sinistra, troppo spaesato….altri che annaspano, insomma non è che dimostriamo essere meritevoli della serie A, affatto.

    Ma ciò, obietterai, probabilmente è figlia del materiale umano che Sannino ha a disposizione, e se ha solo questi giocatori e non riesce a far decollare la squadra, che oggettivamente non può o non sa dare di più, allora la conclusione ovvia e logica è quella che questa squadra è stata sopravvalutata .

    Non parlo di Leto, nessuno è riuscito mai a domare gente come Balotelli, Cassano o altri fuoriclasse, figuriamoci uno che non è ne carne ne pesce come Leto, peraltro protetto dal suo guru Cosentino…..teniamocelo così allora, tanto….

    Quindi dopo queste riflessioni togliamoci dalla testa il vertice del campionato, mi pare che la conclusione sia questa, almeno finché il Duo non rivoluzionerà la squadra a gennaio…..ma lo faranno? Io credo di no.

  20. Ip Address: 94.37.246.48

    perplesso come sempre hai espesso con lucidità un concetto che oramai è una certezza…..semu scassi!!

  21. Ip Address: 79.35.152.244

    Buonasera raga’!

    Non commento, e’ inutile!

    Notte a tutti i pazzoidi, che stiamo soffrendo, del Catania!

  22. Ip Address: 93.39.134.165

    “Dobbiamo guardarci dentro e pensare che certi comportamenti inficiano la prova di squadra” ma và…ma se più di una squadra di professionisti sembra una squadra amatoriale di quelle che si vedono ai tornei estivi…gente che s’incazza che manda a quel paese gli arbitri come se fosse in un campetto di periferia, dirigenti che escono dietro giocatori espulsi, manca solu u sicchiu e a spugna a bordo campo e sono perfetti. Lo stesso Sannino che mi sembrava con le palle, non si faccia imporre la formazione da Cosentino o Pulvirenti, dià dei segnali, riconfermi Parisi, rischi Aveni faccia qualcosa che non sia sempre figlio della necessità almeno in attesa che rientri Castro. Però in una cosa ha ragione Cosentino a Gennaio il Catania non ha bisogno di acquisti, d’accordissimo, necessitano le cessioni, prima di Leto, poi di Monzon, poi di Peruzzi, poi di Piermarteri e dopo averli ceduti si ceda pure lui

  23. Ip Address: 87.20.104.72

    non la sopporto più la rubentus……meritava il toro oggi 👿 👿

  24. Ip Address: 2a02:120b:c3f7:e500:10:34c0:a206:23a1

    Salve a tutti i tifosi do Catania inutile di dire o commentare altro con giocatori come Leto e altri che vi lascio descrivere non si può piu dire que lottiamo per la promozione ma per rimanere in B e sperare la prossima stagione di rifare una squadra degna di una città che merita la massima A a prescindere chi comanda sono solo di passaggio il tifoso che ama la squadra si tramanda da padre al figlio e questo chi lo gestisce non può mai capirlo solo il grande Angelo Massimino sono incazzato forte e triste di come eravamo due anni fa

  25. Ip Address: 79.47.41.133

    Sannino aveva lasciato l’Inghilterra perchè faceva fatica con l’inglese. Ora ha lo stesso problema con lo spagnolo, che gli servirebbe per spiegare ai suoi sudamericani che in B si deve pedalare. O per far capire a Leto che se si protesta in modo esagerato dopo un fallo a favore l’espulsione è sacrosanta.

  26. Ip Address: 151.74.167.210

    Si è messo a muso duro con l’arbitro dopo l’espulsione, anziché andare via voleva prendersi la questione, chissà quante giornate di squalifica gli daranno.
    Comunque ormai è andata.

  27. Ip Address: 151.74.209.150

    Non si può sperare in un risultato positivo in queste condizioni, troppi sono gli infortuni inspiegabili per giocare in modo spensierato. A mio avviso chiunque entra in campo pensa:” toccherà a me oggi?” Sembrano soldati in trincea alla mercé di pallottole vaganti che sperano e pregano di non essere beccati. Forse alcuni hanno capito che è meglio cambiare aria per la loro stessa salute e quindi magari cercano di rimanere più integri possibile non forzando più di tanto per non correre rischi. Leto sicuramente ha esagerato, danneggiando la squadra, ma il fatto che si continua a prendere una marea di gialli, conferma che l’atmosfera che c’è nello spogliatoio non è idilliaco.

  28. Ip Address: 188.106.184.14

    Scusatemi se vado controcorrente ma io vedo il bicchiere mezzo pieno: dopo la reazione contro l’arbitro come minimo si becca due giornate. Ma ci pensate che meraviglia? FInalmente due giornate di fila in cui nessuno potrà imporre a Sannino di far giocare quella nullità, forza che le prossime due partite le vinciamo!

  29. Ip Address: 93.39.134.165

    Dopo che è uscito Leto e Cosentino la squadra ha giocato meglio in 10 che in 11 ..ho l’impressione che i due oltre ad innervosire i tifosi innevorsiscano molti altri giocatori. Come Pietro Paolo spero che almeno per due o tre giornate non lo vediamo, cosi ha modo e tempo per sistemarsi u tuppu

  30. Ip Address: 212.14.141.73

    Buongiorno a tutti.
    Dico solo che metà squadra è da rifare . Troppi vecchietti e troppa gente che pensa di essere un grande campione. Ormai c’è d’aspettare gennaio. vediamo cosa succede.

  31. Ip Address: 37.118.245.102

    Buongiorno, ragazzi. Perplesso, vero e’ come tu dici che la squadra non ha gioco. Vero e’ altrettanto, che una squadra imposti le idee tattiche dell’allenatore, durante la fase di preparazione, schierando durante le partitelle ed amichevoli anche di livello adeguato, quella che si ritiene la formazione titolare, e amalgamando gli uomini il idonee località d’altra, al fine di creare quello spirito di corpo necessario a trasformare le individualità in un corpo coeso chiamato “squadra” nel quale tutti si allineano e partecipano per far trionfare la vittoria del collettivo. In casa Catania tutto questo e’ mancato. Questo concetto e’ stato espresso con altre parole, già dalla prima conferenza stampa da parte di Sannino che anche nell’ultima, scemando i facili entusiasmi, ha più volte ribadito che è’ impensabile parlare di gioco quando ad ogni partita i settori nevralgici del gioco vedono sempre uomini diversi. L’ inizio del campionato senza i Rolin, I Gyomberg, i Peruzzi, gli Almiron, le varie assenze che si accavallano ad ogni incontro, adesso anche Martinho, non permettono di registrare i meccanismi della squadra, costruita a mio parere con molto pressapochismo, con inadeguata conoscenza del campionato di B e degli uomini esperti in tale categoria che potevano fare al caso nostro, con la ricerca di pseudo promesse estere o spacciati talentini da aspettare. Adesso, a mio parere, siamo una squadra di medio-bassa classifica che solo il mercato di riparazione può far salire di livello, se si fanno le scelte giuste e si accompagnano alla porta quei giocatori non adatti a questo campionato.

  32. Ip Address: 79.42.38.135

    Buongiorno a tutti…… si fa per dire!

    Continuo a dire: “non illudiamoci” ….dopo una partita buona, tutti pensiamo che è arrivata la così agognata svolta e subito dopo capiamo che la realtà è ben diversa!

    Sono completamente amareggiato!

  33. Ip Address: 93.39.177.170

    Perplesso personalmente ritengo che solitamente i tuoi post sono attenti e moderati poi com’è normale si può essere civilmente d’accordo o meno su certe opinioni. Detto questo l’impressione è che mi pari preoccupato per l’eventuali giornate di squalifica che daranno a Leto, io invece come Pietro Paolo spero che gliene quante più possibili a lui e a Cosentino,
    L’anno scorso appariva lampante a tutti dico a tutti e quindi anche a me tifoso da Bar Sport ( come c’ì definiscono loro) che serviva un sostituto a Bergessio, ma nessuno ha ritenuto indispensabile prenderlo, altrimenti Leto sarebbe diventato terza punta e non avrebbe avuto spazio..risultato Bergessio si è rotto e noi siamo finiti in B;
    Quest’estate dopo aver preso Calaiò ( ritengo sostituito di Bergessio) tutti nuovamente chiedevano una seconda punta di sicuro affidamento…niente come risposta la pronta riconferma di LETO a quel punto anche un ignorante come me ha capito che non avrebbero più preso nessun altro attaccante per il motivo di cui sopra, risultato 2 gol in 16 partite, vaffanculo a destra e a manca in specie a tifosi ed allenatori, calci a bottigliette, arbitri sbagliati per otorinolaringoiatri a cui mostrare le tonsille…
    Ciò nonostante molti credono e sperano che a Gennaio prenderanno un attaccante e Leto a quel punto ?
    Ma come. un fenomeno, un campione un SL 11 del Catania per dirla alla maniera CR7, un fuoriclasse. di questo livello ..finirebbe in panchina, cosa succederebbe nello spogliatoi che già al di là delle dichiarazioni di facciata è sicuramente spaccato com’è normale quando le cose vanno male perchè ‘impressione che si ha e che c’ì siano figli e figliastri e che cì’ì sono 2-3 giocatori che debbano giocare per forza e LETO è il primo di questa lista.

  34. Ip Address: 37.118.245.102

    Dalla faccia di Sannino post espulsione ritengo che il tempo alle falde dell’Etna di Leto sia scaduto. Spero che Cosentino lo lasci partire per i lidi argentini, risparmiando sul l’ingaggio e a noi risparmiandoci i mal di stomaco durante i week end, e non risparmiando speriamo sul suo sostituto, in quanto abbiamo bisogno di una punta SERIA ed affidabile da affiancare a Calaio, pur tenendo Cani come alternativa in avanti.

  35. Ip Address: 188.174.132.116

    Voglio esprimere solidarietà a Leto. I suoi comportamenti in precedenza mi avevano fatto imbufalire, ma il Leto delle ultime giornate era un calciatore in ripresa al servizio della squadra, forse il migliore in campo a Terni fino all’espulsione. Il muso duro con l’arbitro è stato a mio avviso conseguenza del pericoloso fallo subito poco prima da dietro e non sanzionato, fallo che gli avrà riportato la mente al grave infortunio subito qualche anno fa con le note conseguenze. La reiterata protesta è stata indubbiamente un errore, ha danneggiato la squadra, però la posso comprendere e in parte giustificare. Quel che piuttosto mi preoccupa è il centrocampo, Calello lo vedo anch’io un pesce fuor d’acqua ed Almiron ha bisogno di un ricambio all’altezza. Vai Leto, aspettiamo il tuo riscatto, forza Catania!

  36. Ip Address: 88.41.50.162

    Il Leto delle ultime giornate, onestamente non era da buttare via, diciamocelo francamente; scarso non è ma caratterialmente ha i suoi limiti, indubbiamente.
    Poi l’eccessiva protezione di cui gode in seno alla squadra non gli fa bene, tutt’altro, e questo mi pare anche abbastanza facile da intuire; ma cercare di cambiare o domare un elemento che ha adto prova di avere i nervi a fior di pelle mi pare non sia realistico.

    ieri sera vedevo Tevez in TV, l’unico giocatore che protesta pochissimo nonostante a volte subisca interventi al limite del rosso diretto, lo sguardo interrogativo ma raramente l’ho visto essere plateale;
    di contro poi Liechsteiner che invece protesta per qualunque cosa e anche con veemenza, spesso sostenendo l’inverosimile, spesso viene mandato via; e se mandano via uno della Juve vuol dire che proprio non poetvano chiudere ne occhi ne orecchie.
    Sono comunque modi differenti di porsi, ma ritengo che sia impossibile mutare il carattere di uomini navigati e non più ragazzini.
    Ci avevano provato anche con Suarez ma questi…..morde ancora(!) , voi credete che Leto sia domabile? io credo di no e Sannino lo sa ma siccome lo deve far giocare sia perché non ha altri in quel ruolo, sia probabilmente perché qualcuno dall’alto vuole che giochi ( Marcelinho probabilmente farebbe meglio, ma è meno punta di Leto), allora gioca e combina quel che combina.

    Se ci mettiamo che la tecnica dei difensori della B è quella che è, rozza e approssimativa, allora quando uno come Leto fa una finezza, la terza volta lo azzoppano senza problemi; magari lui si rende antipatico poiché protesta dal primo minuto, ecco scattata la molla del rosso diretto….se a questo ci aggiungiamo che la categoria arbitrale in B è davvero penosa e la nomina che Leto si è fatta ecco che la ciligeina sulla torta viene messa facilmente.

    Non lo giustifico ci mancherebbe ma cerco di spiegarmi perché sta facendo danni su danni, vanificando il pareggio di Trapani.

    Certo 60 ammonizioni e un mare di espulsione sono una vergogna, ma anche questo credo e ribadisco che accada perché agonisticamente la squadra è inferiore a molte altre, basta guarade le partite, siamo atleticamente messi male; e qui entra in gioco la preparazione atletica e del suo Professore; anche qui ci piacerebbe avere delle risposte anche relative al problema infortuni che falcidiano l’intera squadra, molti addirittura in allenamento; ma ci è stato detto che il Professore è un lusso, quindi va bene anche lui così; Egli infatti non deve rendere conto del suo operato, infatti continuiamo a perdere partite, arrivano sfiniti tutti, gente che non termina le partite, tutti che si rompono anche da soli.

    In questo contesto gli unici a meritare ampiamente la sufficienza finora siamo solo noi tifosi; umiliati nei campi di B di tutta Italia, roba da nascondersi, siamo pronti a abbracciare la squadra sabato prossimo come se avesse vinto una partita di Champions….abbiamo perso a Terni con una delle squadre più scarse viste finora e infatti, ci siamo adeguati alla grande, facendo la stessa figuraccia.
    Ma in fondo è giusto così, è solo un gioco, un evento sportivo e come tale va interpretato.
    Buona settimana a tutti.

  37. Ip Address: 37.118.245.102

    Cinesinho, scusami, ma per me sabato e’ stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Questo giocatore in due anni ha collezionato più brutte figure che altro. Credimi, in serie B se ne trovano meglio di lui a iosa. Ma qul’e’ il suo ruolo? Cursore di fascia, seconda punta, mezzala? Prima punta proprio no, ma a noi quello serve. Poi, seppur fosse bravo, il carattere irruento e nervoso lo condiziona e condiziona la squadra. Per me, ormai, deve andar via lasciano il posto a una vera punta di ruolo.

  38. Ip Address: 188.174.132.116

    Ciao Catanese a Napoli, siamo d’accordo che finora Leto ha combinato poco. Il suo bagaglio tecnico è però di alto livello, e lo stesso Sannino ha ammesso che se non fosse stato per l’infortunio un giovatore di quel livello lo si sarebbe ammirato in Champions e non certo in questa scadente serie B. Proviamoci per un attimo a metterci nei panni di un giocatore in predicato di passare al Liverpool ed ora finito in serie B. Diceva Lo Monaco che più che il giocatore in sé, è importante la gestione dello stesso. Leto ci ha indubbiamente messo del suo, il suo carattere è un’aggravante ma il calciatore di queste ultime 3 giornate, con una condizione fisica migliore (e qui mi associo alle considerazioni di Perplesso), è un giocatore di categoria superiore. La società ha puntato forte su di lui, è stata una scelta rischiosa (in linea però con acquisti tipo Barrientos fatta da Lo Monaco) finalizzata al recupero e contestuale vendita con ricca plusvalenza. È legittimo criticare questa scelta, però proverei a dare un’altra chance ad un Leto che ha mostrato segnali di risveglio e di dedizione alla causa, dargli ora addosso farebbe del male in ultima istanza solo al Catania. Piuttosto mi preoccupa di più il centrocampo. Ci vuole un sostituto della stessa classe di Almiron, Calello a mio modesto avviso è l’over 21 sacrificabile, poi speriamo che i vari Escalante, Odjer, Piermateri maturino in fretta, giovani che stanno mostrando qualità interessanti, segno comunque che gli acquisti di Cosentino (pur non esente da critiche) non sono così malaccio…Saluti a tutti

  39. Ip Address: 79.3.105.73

    spinesi…mai visto così incazzato 😯 😯

    L’OCCHIO DEL GABBIANO – G. SPINESI: “Catania crea, Leto distrugge. Io e i miei ex compagni l’avremmo appeso al muro e…”
    01.12.2014 09:48 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress

    L’ex calciatore del Catania, Gionatha Spinesi, prosegue la sua collaborazione con Itasportpress.it curando la rubrica “L’occhio del Gabbiano”

    Analizzare il match di sabato del Catania potrebbe essere molto semplice partendo da un dato di fatto: la squadra si vede che è cresciuta ancora sotto l’aspetto fisico e tecnico-tattico anche in trasferta. Contro la Ternana ho visto da parte dei ragazzi una buona intelligenza tattica, umiltà e grande rispetto degli avversari. Il Catania ha la mentalità da Serie B ed è questa una buona notizia per il futuro. Se passava in vantaggio, come meritava per le occasioni avute nel primo tempo, portava via dal Liberati tre punti matematici. Purtroppo la Ternana ha giocato in 12 visto che Leto per il suo comportamento assolutamente da condannare, ha permesso all’undici di Tesser di battere il Catania. Questo calciatore se fosse venuto qualche anno fa quando nello spogliatoio ci stavo io e altri compagni di grande carattere, sarebbe finito appeso al muro e avrebbe preso anche calci in c…. Non è accettabile la sua mancanza di rispetto verso i suoi compagni. Non è tollerabile la sua mancanza di rispetto verso quei tifosi che fanno sacrifici enormi per andare in giro per l’Italia. Non è accettabile che questo signore prenda uno stipendio importante per poi danneggiare così il Catania. Non so bene se è un menefreghista oppure è uno strafottente ma dentro lo spogliatoio il gruppo deve farsi sentire. Solo da Maradona, Messi o Cristiano Ronaldo potrei accettare un colpo di testa così in campo tanto nelle altre 37 partite mi fa vincere. Questo non ha mai portato punti al Catania da quando è arrivato. La partita di Terni è tutta qui. Adesso questa sconfitta mette pressione in vista del match col Bologna che è una partita delicatissima in chiave promozione. Se il Catania non vincerà farà poi più fatica a raggiungere i felsinei.

    Un abbraccio

    Gionatha

  40. Ip Address: 93.39.131.132

    Leto può giocare solo a Catania e sappiamo tutti perché’ . Trovatemi una squadra disposta a prendere un giocatore del genere, neanche in lega pro lo vorrebbero tanto non fa alcuna differenza come qualcuno vuole far credere. Un ragazzino dopo 16 giornate avrebbe segnato in questa serie b più di due miseri gol

  41. Ip Address: 94.87.94.96

    Due anni di mortificazioni fuori casa, con quali allenatori? Maran, De Canio, Pellegrino, Sannino, e come non ricordare Baldini, Atzori, Gianpaolo, tutti allenatori che non hanno vinto niente. E chi c’era alla guida del Catania vincente? Marino (campionati vinti in tutte le categorie), Zenga, Mihajlović, Simeone, Montella, tutta gente abituata “mentalmente” a vincere. Adesso Sannino, ma cosa ha vinto? Per andare in A ci vuole un allenatore vincente. Sannino è bravo davanti alle telecamere, ruffiano con i tifosi, ma insopportabile in campo. E’ sua la responsabilità del nervosismo della squadra. Spero di essere smentito…………..

  42. Ip Address: 5.86.85.131

    E UNA TRAGICOMICA MOSTRUOSA INUTILE VINCERE IN CASA PERCHE TANTO FUORI LI PERDIAMO TUTTI DOVREBBERO FARE UN CAMPIONATO DI GIOCATE SEMPRE IN CASA.. LA STORIA CHE MANCA GENTE E UNA BUFALA E IL CARATTERE CHE MANCA SONO 3 ANNI CHE FUORI CASA LI PRENDIAMO DA TUTTI..E UNA SQUADRA DI CARTA E BASTA. VEDIAMO A GENNAIO IL PRESIDENTE COSA FA’??

  43. Ip Address: 79.55.193.139

    Buonasera raga’!

    Ciao Mongibello, alberto, Catanese a Napoli e Modena, Cinesinho, elefante rossoazzurro, Mangusta, salvo56 e zu pinu! 😉

    Ormai discutere sui giocatori e societa’ siamo solo noi tifosi, mentre la Societa’ Calcio Catania “e’ sorda”.

    Raga’ fate come me, cercate di divagare su oltre cose, come faccio io allontanandomi dalle sofferenze che ci procura il Catania.
    Per esempio cercate delle nuove ricette sul Web per la “mogliera” e anche, a chi piace, i dipinti piu’ belli del mondo.
    I dipinti sono bellissimo! 😉

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania! 😳

  44. Ip Address: 93.39.164.60

    LETO non è un bagaglio tecnico è solo e unicamente un bagaglio cà nonniscunnuriamu chiù, Per rfar giocare a questo e due anni che non comprano una seconda punta . Per mè questo che alcuni considerano fenomeno non vincerebbe nemmeno la classifica di lega Pro,,poi qualcuno mi spiegasse che ha fatto di tanto straordinario,,il vero attavvante del Catania è Calaiò come era Bergessio l’anno scorso, il resto suni chiacchiere e tabaccheri lignu

  45. Ip Address: 151.74.167.211

    Infatti Bergessio lo hanno svenduto e il grande Leto lo hanno tenuto; forse era meglio il contrario!
    Spinesi ha detto bene!

  46. Ip Address: 79.47.41.133

    Propongo ai tifosi rossoazzurri di fare una colletta per acquistare un biglietto di solo andata Catania-Roma-Miami al buon Pablo Cosentino. Io metto 0,1 centesimo di euro per rispedirlo in Argentina o a Miami, località cara a Pablo. Ma dico, Cosentino eri un grande procuratore, facevi dei giri del Mondo straordinari, lavoravi bene e ti veniva riconosciuto da tutti, guadagnavi una barca di soldi e vivevi 6 mesi all’anno a Miami ma chi cavolo te l’ha fatto fare di entrare in società con Pulvirenti a Catania? Sei in un ruolo dove non capisci una mazza, odiato da mezza Sicilia amato dall’altra che odia Catania perchè stai affossando una città. Ma perchè non torni alle origini? Dal primo giorno si capiva che questo mestiere non faceva per lui. Signori, Cosentino ha preso il Catania in Europa e lo ha portato (ad oggi) in serie C. Ha distrutto un patrimonio tecnico e imprenditoriale. Qualcuno lo fermi. Se non può farlo Pulvirenti lo facciano i tifosi. Povero Sannino, sei scappato dall’Inghilterra per finire in questo manicomio.

  47. Ip Address: 93.39.164.60

    Grande Tommaso,

  48. Ip Address: 93.39.164.60

    Tommaso , mi è venuta un’idea che ne dici se per risparmiare ( visti i tempi di crisi) si potrebbe approffitare della riduzione gruppii o comotive, in modo da mettere nella stessa occasione sull’arero , anche Leto, Momxom, Piermateri, Escalante, Peruzzi. Freire ah vero quest’ultimo è già partito l’anno scorso ancora prima di arrivare….

  49. Ip Address: 79.19.22.82

    Caro Cinesihno, ho letto il tuo post, ancora zeppo di elogi per Leto. Ma due anni non sono stati sufficienti? Ma quanti giocatori subiscono infortuni, anche gravi, ma tolte le stampelle ritornano a correre, a segnare e, cosa più importante, a vivere in armonia in squadra? Hai sentito cosa ha detto Cesari al termine delle partite di B? ” Nella mia storia di arbitro prima e di commentatore adesso, non mi è mai capitato di vedere un giocatore espulso per aver avuto una punizione a favore”. Sono d’accordo con te per il centrocampo, ovvero quella zona ad ” armonica” dove si fa gioco e si spezza quello degli avversari. Purtroppo sabato, complice l’uscita di Rolin che ha costretto Rinaudo a fare il centrale e l’assenza di Escalante, non ha funzionato a dovere. E qui torniamo alle dolenti note delle ammonizioni e degli infortuni che sinora stanno condizionando tutte le nostre partite. E gli infortuni fanno puntare il dito sulla preparazione e sulla mancata lettura delle condizioni fisiche dei nostri giocatori da parte dello staff. Ormai non ci resta che aspettare gennaio, sperando che almeno adesso la Dirigenza abbia valutato taluni elementi veramente bravi in questa categoria per colmare le lacune sinora evidenziate.
    Giorgio, anch’io cerco di distrarmi dalle vicende calcistiche, ma, Credimi, come un automa torno sempre su questo sito aspettando altri vostri post.
    Salvo 56, penso tuttavia che Sannino sia la persona giusta essendo equilibrato, buon tecnico e ottimo comunicatore e di indubbia personalità . Tuttavia, come scrisse qualcuno, chista ie a zita c’attruvau : sciancata, vecchia e permalosa.
    Perplesso, ma Bergessio non voleva andare via ad agosto? In cambio e’ arrivato Calaio che per me e’ quanto meno di pari livello. Il problema e’ stato non prendere un’altra punta esperta della B, cullando il sogno Leto. Buonanotte a tutti

  50. Ip Address: 151.74.167.211

    Il post di Tommaso deve far riflettere.

    Perché Cosentino è voluto venire a Catania? Il motivo per il quale Pulvirenti lo abbia chiamato si può facilmente immaginare, ma come mai l’argentino abbia accettato questo appare ancora un mistero.

    È il mistero è ancora più fitto se si pensa come mai stia ancora al suo posto nonostante abbia portato la squadra dell’ottavo posto della A all’anonimato in B in pochissimo tempo.

    In tutte le squadre calcistiche normalmente si riescono a capire i movimenti anche in seno alla società , o vengono annunciati o si riescono a dedurre, invece a Catania regna l’omertà assoluta…..

    Perché questo procuratore di giocatori straniero continua a stazionare nella nostra società? Se Pulvirenti è in difficoltà economiche perché non fa tentativi di vendere quote anziché circondarsi di persone che ci stanno portando alla rovina?

    Ce la prendiamo con Cosentino ma chi lo ha portato qui? E soprattutto chi lo ha riconfermato dopo la retrocessione maledicendo addirittura di non avergli dato più carta bianca?

  51. Ip Address: 37.118.208.218

    Al momento i misteri societari sono più fitti di quelli medici e più di quelli connessi allo spogliatoio. Mah ! Nella più classica tradizione sicula domina il “niente sacciu!”

  52. Ip Address: 93.39.164.60

    Suona male che uno che ha un nickname..(.mi pare si dica in questa maniera ) cos’ì importante come Cinesinho ovvero di un grandissimo del calcio (riserva solo di Pelè) giocatore che purtroppo ho potuto ammirare solo in qualche fimato, parli di Leto, come di un giocatore dal bagaglio tecnico di alto livello e da ammirare in Champion ( se non fosse stato per l’infortunio). Leto, non è buona nè di “Testa” nè di piedi. Non facciamoci fottere dalla passione( per due gol fatti a Trapani) uno dei quali era solo da spingere, due gol in B lì hanno fatti difensori centrali come Terlizzi e Pagliarulo, un giocatore si valuta nel complesso e questo a Catania in due anni non solo non ha fatto niente ma anzì ha fatto danni in campo e temo ancor di più nello spogliatoio. I numeri dicono questo il resto sono chiacchiere

  53. Ip Address: 91.253.225.222

    Buongiorno a tutti quanti eun benvenuto hai nuovi Tommaso mangusta ect

  54. Ip Address: 79.55.198.32

    Buongiorno raga’!

    Ciao Mexxican, Catanese a Napoli e Modena, Perplesso e ai due nuovi tommaso e Mangusta! 😉

    Non parlo, pardon non scrivero’ piu’ cosa ne penso dei giocatori attuali del Catania.

    Adesso il quadro che mi rappresenta e se volete ci rappresenta, e’ un dipinto bellissimo di Edvard Munch.
    Si chiama “L’Urlo”, un omino con la testa fra le mani, sarei io oppure tutti noi, e con la bocca aperta che grida “sono incazzato nerooooo”

    Buona giornata a tutti e arrivederci a domani! 😉

  55. Ip Address: 93.39.146.52

    Giorgio 47 ti faccio i complimenti, non ci crederai ma guardando bene la fotografia di Leto con le mani nei capelli mi era venuta la stessa identica spiccicata idea ovvvero l’associazoine con il quadro che hai detto tu, mi hai bruciato il post in partenza. Perchè per dirla alla catanese ” m’bari iè precisu e spiccicato”, forse è questo il vero motivo per cui Leto non va via da Catania è un’opera d’arte vivente che nessuna squadra nemmeno Bayern e Real Madrid si possono permettere però una speranza c’è sempre,…….. e paradossalmente è quella che lo rubino, per metterselo in casa nel suo caso farlo giocare nel campo privato di qualche sceicco

  56. Ip Address: 217.202.232.83

    ciao a tutti,a quel bidone li’ nn lo vogliono nemmeno in discarica,xche se fai la raccolta differenziata nn sai dove metterlo!!!!!l’anno scorso eravamo la barzelletta della serie A quest’anno della serie B, come al solito nn ci facciamo mancare niente!!!cosentino facci un bel regalo di natale: ” VATTENEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE “!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  57. Ip Address: 95.250.103.159

    raga secondo me è colpa dei mustazzi e della barba :mrgreen: che leto non riesce a esprimere il suo “grande valore” :mrgreen: :mrgreen: 😆 😆

    https://www.youtube.com/watch?v=O_puFz4DAG0

    qua non ne aveva :mrgreen: 😆

  58. Ip Address: 95.250.103.159

    e comunque,forte lo era,ma adesso….non so se sia un problema riguardante all’infortunio o di testa….secondo me non si meritava nemmeno una carriera così sfortunata…

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu