Continua la maledizione trasferta

 Scritto da il 22 febbraio 2015 alle 18:02
Feb 222015
 

Pescara-Catania

Un punto in casa e zero punti in trasferta,  il Catania si arrende anche a Pescara,  contro 10 uomini per l’espulsione di Pasquato per proteste alla fine del primo tempo.
Primo tempo equilibrato,  ma nella ripresa il Pescara gioca meglio, senza mai rinunciare a provare a vincere il match.
Malgrado le premesse e l’uomo in più,  il Catania non ha quasi mai riuscito a rendersi pericoloso.  L’unica, vera palla-gol l’ha sprecata Martinho al 90,  calciando alle stelle un pallone  che chiedeva solo di essere spinto in fondo al sacco.

Gol sbagliato…. gol subito con Sansovini  che non perdona con un bolide dai 30 metri.

Superiorità numerica per i Rossazzurri???  francamente non si è vista,  sembra che giocavano per il pareggio per gran parte della gara.  Non riesco ancora a capire i cambi effettuati da Marcolin,  fuori Calaiò e Maniero che potevano fare la differenza per Castro troppo lento e un acerbo Barisic.
l’incubo continua, forse in modo irreversibile,  con questa sconfitta meritata,  cala il sipario sulle residue speranze di arrivare ai play-off.
Cerchiamo almeno di salvare la categoria stando con i piedi per terra e vivendo alla giornata senza fare voli pindarici….

Marcolin: Pensavo di vincere la partita. L’occasione di Martinho era perfetta per quello che avevo creato prima con i cambi e per la stanchezza degli adriatici. Con il goal di Sansovini parliamo di una partita diversa. Il Catania ha avuto l’occasione con Castro e Rosina, quella di Martinho, non è vero che non ha fatto nulla. Potevamo essere più cattivi negli undici sedici metri. Avevamo di fronte una squadra molto forte come il Pescara con diversi uomini importanti come Bjarnason.

Io avevo incanalato la partita in modo tale di sfruttare la loro stanchezza, di agire sulle fasce con Martinho e Castro. La grande giocata di Sansovini non condiziona quello che ho visto.

Classifica, noi viviamo alla giornata. Se ci mettiamo a guardare la classifica adesso fai un po’ fatica. La partita di oggi poteva essere la partenza giusta per giocare fuori casa. La sensazione era quella che eravamo vicini al colpo esterno e invece parliamo di altro.

Maniero, l’ho sostituito perchè era già ammonito. E avevo paura che potesse prendere un rosso. Senza di lui abbiamo giocato più sugli esterni.

  44 Commenti per “Continua la maledizione trasferta”

  1. Ip Address: 94.165.52.80

    MA PERCHE SPERAVATE CHE IL CATANIA VINCEVA IN TRASFERTA..MA LO SAPETE CHE LA MALEDIZIONE CONTINUA DA 3 ANNI…E SEMPRE UNO SCHIFO E BASTA.POI MARCOLIN PER FINIRE LA FRITTATA BUTTA FUORI CALAIO E MANIERO.INSOMMA E SEMPRE LA SOLITA TRITA E RITRITA MALEDIZIONE CONFEZIONATA..SE NON DALLA SQUADRA DALL’ALLENATORE.ANCHE SE LORO GIOCANO IN 5 IL CATANIA E OVVIO CHE DEVE PERDERE E BASTA.ANDIAMO AVANTI COSI..CHE ANDREMO LONTANI ALTRO CHE SERIE A PIUTTOSTO PULVIRENTI NON PARLA PIU?

  2. Ip Address: 87.11.204.155

    Martinho!!!! (avremmo potuto parlare di un’altra partita). Condizione fisica nettamente inferiore a quella del Pescara. Incapaci, anche tatticamente, di approfittare della superiorità numerica. Ritengo che dopo il pareggio di lunedì e l’odierna ennesima sconfitta sia arrivato veramente il momento di pensare e sperare solo il mantenimento della categoria.

  3. Ip Address: 79.20.166.40

    Ci credo che non abbiamo infortuni come si ci può infortunare passeggiando vetrine non smette di stupire

  4. Ip Address: 79.20.166.40

    Pardon ventrone

  5. Ip Address: 79.20.166.40

    MaMarcolin avrà visto un’altra partita per fare certe dichiarazioni

  6. Ip Address: 87.13.129.35

    Per vedere questo schifo di partita, ho dovuto rinunciare a degli impegni importanti :mrgreen: :mrgreen:
    Basta, una volta gli argentini, una volta Cosentino, una volta Ventrone, l’allenatore…..
    Ma il vero responsabile di questo scempio è solo Pulvirenti 👿 👿
    Adesso ci tocca un altro anno di purgatorio per sistemare il tutto, con il rischio di non fare nulla. Mi viene solo da piangere guardando la classifica.
    Lo detto e lo ripeto sfondare centralmente con Rosina, Calaiò e Maniero non porta a nulla se non hai un gioco sulle fasce e un Mister novellino senza grande esperienza….. Si è visto contro il Crotone si è ripetuto con il Pescara.

  7. Ip Address: 37.227.240.201

    Davvero una doccia gelata.sono sconfortato,buio pesto,assurdo ciò che si e’ visto.c’è un male profondo che viene da lontano,rischiamo la lega pro,in un silenzio che fa male del presidente.marcolin del tutto inadeguato,preparazione atletica ridicola,ma di cosa dobbiamo parlare,ditemelo voi,perplesso,catanese a na,Giorgio,mexican,vale,Simone,a cosa dobbiamo aggrapparci,dopo una partita simile.mi sento triste,adesso e’ dura,niente da salvare,serve qualcosa,cosa io davvero non lo so o non lo capisco,capisco solo che la c e’ dietro l’angolo.

  8. Ip Address: 79.56.151.3

    Io vorrei iniziare dalle parole in conferenza stampa d i Marcolin post Crotone. A domanda di un giornalista sulla mancanza dell’uomo di regia, ha risposto che il Catania ha tre registi: Gillet, Rinaudo e Rosina. Belle parole, nemmeno la Juve si può 😛 tre registi, ha solo Pirlo. Gillet, essendo il primo regista, stava molto avanzato e così e’ stato beffato; spacciare Rinaudo per regista e’ oltraggioso e dimostra poca competenza; Rosina per finire, e’ un furetto che si inserisce con imprevedibilità, ma chiedergli di giocare a centrocampo lo sfianca e non rende. Anche coppola si sta dimostrano essere doppione di Rinaudo, incontrista ma non propositivo. Sciaudone, se Rosina si abbassa a centrocampo, diventa inutile perché doppione dello stesso Rosina. Difatti, con i migliori attaccanti del campionato, non è’ riuscito a fare loro arrivare un pallone giocabile. Veniamo ai cambi. Far uscire le due punte di spicco, per un giovane rampollo e per mettere Martinho facendolo giocare a dx , lui che è’ un sinistro puro, peraltro doppione nel ruolo di Castro, dimostra come Marcolin oggi era nel pallone. Altra questione extra tecnica: i giocatori non fanno gruppo, troppi battibecchi, troppa sufficienza e improvvisazione, siamo senza gioco e tutto e’ in mano ai singoli che si limitano al compitìno del palleggio a centrocampo, magari perché sazi delle abbuffate compiute nei ristoranti ccatanesi, senza che nessuno li accompagni e imponga orari decenti. Ma i vari Delli carri ( ma sta anora al Catania a fare che?) , Il panzer Annoni stanno a guardare? Sto poi assistendo ad una regressione come capito’ nel girone di andata, dopo le belle prove iniziali si spense la luce. Mazzotta, belmonte, schiavi, Ceccarelli hanno buttato la spugna o sono stati assorbiti da quel l’aria malsana dello spogliatoio? Avete visto le immagini di SKY dello spogliatoio prepartita? Tutti zittì, Rinaudo assente con la testa altrove, sciaudone si infilava i calzini quasi timoroso, nessuno che caricava l’ambiente con Marcolin assente nel contesto generale. La vedo proprio dura, ragazzi.

  9. Ip Address: 151.54.124.47

    Gente come Peruzzi, Monzon, Almiron , Rolin etc etc avranno un peso di cento chili a testa in questo momento; penseranno che non tutte le colpe erano attribuibili a loro, che erano scansafatiche e argentini disinnamorati della maglia e tutte belle cose.

    La realtà è fondamentalmente un’altra a mio modo di vedere. Provo ad analizzare:

    Io ho cercato timidamente di scriverlo dopo le sonanti vittorie di gennaio, ma non volevo passare per guastafeste.
    Ci sarà un motivo per il quale tutte le squadre si progettano a luglio, si fa assieme la preparazione atletica, le amichevoli “serie”, si gioca il precampionato e tutta una serie di obblighi fisico-tattico-atletici cui sottostanno il 100% delle squadre al mondo……meno una, ossia il Catania.
    Se fosse così facile costruire le squadre vincenti, cioè comprare undici giocatori, uno per ogni ruolo, metterli insieme e dirgli:” qui c’è un pallone, giocate a buttarla nell’altra porta”; sbagliatissimo e i fatti stanno dimostrando che, dopo l’euforia iniziale, si stanno rivedendo gli stessi errori, si stanno rimettendo in riga con l’andazzo del girone di andata, che poi di fatto rappresenta il seguito dello scorso anno.

    Io non so a questo punto di chi sia la colpa, a parte di Pulvirenti per certo, colui che ha portato un modo nuovo, rivoluzionario, di intendere le società calcistiche, al di fuori di come vengono intese in tutto il mondo, tutte le società professionistiche meno una, la nostra; un modo nuovo fallimentare, ovvero licenziare i professionisti e dare libero ingresso ai dilettanti, ma questo è un vecchio discorso trito e ritrito.

    La realtà è che oggi abbiamo una squadra composta da undici bravi giocatori che si conoscono da un mese e hanno fatto assieme tre partite e alcuni allenamenti, un tecnico che li conosce da poco e degli schemi di gioco che non paiono essere radicati.

    Insomma , se dopo questa operazione di listino in corso d’opera, tutto fosse andato bene, vittorie su vittorie , risalita immediata, allora si che si poteva gridare al miracolo sportivo.
    La nostra dirigenza poteva dire aver rivoluzionato un ulteriore dogma nel mondo del calcio, oltre la rivoluzione dell’assetto societario iniziata due anni or sono, adesso si sarebbe marchiata di aver rivoluzionato anche l’aspetto tecnico, cioè quella di abolire i ritiri precampionato e tutto il corollario che li circonda ( ritiri amichevoli e preparazione atletica) per far si che i giocatori si allenassero da soli in estate, ognuno secondo i propri schemi e convinzione, e si incontrassero solo qualche giorno prima dell’inizio del campionato.
    Di fatto l’attuale Catania è un po’ così.

    Il Catania odierno è una squadra “pentita”, due squadre per un campionato solo, una per quello di andata e un’altra per quello di ritorno, anche questa è un rivoluzione pensateci bene.

    Insomma abbiamo due grandi innovatori e sperimentatori del calcio in società , il Presidente e il suo vice Cosentino, creatori di modi innovativi di vedere il calcio sia a livello societario che a livello squisitamente tecnico; alla fine, stasera vedendo la classifica, i risultati paiono molto ma molto deludenti, definirli catastrofici potrebbe essere un termine appropriato.
    Poveri noi…..

  10. Ip Address: 151.54.124.47

    Tralascio volontariamente ciò che Catanese a Napoli ha perfettamente stigmatizzato;
    Non pare esserci tutta questa armonia nello spogliatoio e i nervi sono a fior di pelle; quando in campo i compagni si rimbottano l’uno contro l’altro…..ahi ahi

  11. Ip Address: 151.54.124.47

    Rimbrottano

  12. Ip Address: 5.90.142.217

    Cosentino + Ventrone + Marcolin = Lega Pro. PULVIRENTI = ZERO

  13. Ip Address: 79.33.99.42

    Catanese a napoli e perplesso, ho letto i vostri post, lucidi, appropriati, del tutto condivisibili.rimane una domanda, non certo a voi amici del sito, persone di cui ho imparato a riconoscere equilibrio e capacità di analisi oltre amore per la maglia che vi fanno essere, almeno per me anche se non ci conosciamo, punti di riferimento:da dove ripartire dopo una prova così sconcertante?si comprende davvero che c’è un rischio retrocessione reale da parte della società?perché ventrone rimane a dispetto di ciò che vediamo tutti, questi passeggiano in campo, già perché?

  14. Ip Address: 2a02:120b:c3f7:e500:640a:9643:c55d:9944

    Salve inutile fare auto critica la realtà e questa la società butta polvere a gli occhi e cosentino con il suo programma di serie A non diciamo più minchiati a tinkii- tanki o a vanfira pensiamo solo a salvarci poi si parlerà con la società le sue intenzioni x il futuro della società xche non è possilbile una decadenza così eclatante come volerla perché io sono proprio incazzato è triste un saluto a tutti voi che sostenete la maglia

  15. Ip Address: 79.33.99.42

    Jancilu dopo lanciano ero incazzato, oghi è diverso, sono profondamente amareggiato, certo che a fine campionato faremo i conti con pulvirenti, cosentino deve andar fuori dai coglioni tanto per essere chiari, lui e il marine della minchia ventrone, oltre i corifei della società lodato e scaltriti che forsebun giorno capiranno che danno hanno fatto negando verità e coprendo le scelleratezze e le incompetenze di sta sta società di finti scenziati innovatori e di veri appendisti stregoni senza arte ne parte.oggi rischiamo la lega pro, prima tutto l’ambiente lo capisce, prima fa sintonizzare la squadra su l’unico obbiettivo della salvezza.

  16. Ip Address: 79.56.151.3

    Bravo Perplesso, analisi precisa. Da due anni che si improvvisa, mancano uomini di spicco che si facciano sentire. Preo un D.T. delli carri oer non fare ninte, solo per tappare la bocca ai tifosi, perche chi comanda e’ cosentino. L’allenatore dovrebbe essere un leader, in campo e fuori e tutti dovrebbero rispettarlo. Invece volutamente abbiamo avuto sia pellegrino che Marcolin, figli della società contro la quale non possono permettersi di esprimere verbo, Sannino, che non rispettava il patto, costretto alle dimissioni. Purtroppo Marcolin per me ha perso la testa, cambi assurdi , schemi nulli, poche idee, niente stimoli e calci nel sedere, e i suoi trascorsi dimostrano ciò.

  17. Ip Address: 46.11.95.187

    Ciao a tutti
    come si fa a vincere una partita in trasferta?
    risposta!
    con questa preparazione atletica e senza voglia di lottare,
    dobbiamo solo sperare che non retrocediamo.
    Chiudiamo questo maledetto campionato dignitosamente
    poi alla fine del campionato si faranno i conti.
    Se non mandano via Ventrone,Cosentino e ……
    il prossimo anno le partite se le vedra’ solo
    il signor Pulvirenti.
    che tristezza!
    buona notte a tutti

  18. Ip Address: 79.56.151.3

    Dopo aver sentito la conferenza post partita di Marcolin, ne esco sconcertato. Per lui, il Catania ha giocato bene, ha tenuto il campo, e’ stato propositivo, se segnava Martiho sarebbe stata un’altra partita. Ma l’ha vista la partita? Nel secondo tempo, quello della superiorità numerica il Catania non ha fatto nulla, a parte un inutile e lento possesso di palla, mentre le minacce li portavano loro, compreso una traversa ed un salvataggio miracoloso a portiere battuto. Le punte non sono state mai servite e giocavamo in 11 contro 10 contro una difesa non impeccabile che parevano mostri, come quelli del Crotone. Più incisivo il commento di Calaio che tra le righe ha parlato di poca cattiveria e mancanza di atteggiamento. Calaio mi sa che legge la partita meglio dell’attuale allenatore. Ma con chi spera di vincere il Catania? Ma non dovevamo essere la squadra trita campionato e siamo diventati la barzelletta prima della A e adesso della B. Avete visto come ha giocato ieri il Latina.? Il Brescia, il Modena ed il Livorno, anche se hanno perso. Anche la pro Vercelli e l’Entella giocano meglio, ma dove vogliamo andare? Ragazzi, per me i problemi sono all’interno dello spogliatoio. L’aria di torre sta rovinando e contagiando anche i nuovi arrivati che non corrono più come prima.

  19. Ip Address: 2.232.243.203

    Secondo me non sappiamo giocare sulle fasce. Quando Marcolin ha cambiato modulo ha messo Maryinho a dx e Castro a dx errore pacchiano perchè Martihno è mancino, mentre Castro riesce a giocare a dx e sx. Che pena. Poi ci di mette la sfortuna che in questi tre anni ci ha perseguitato. All’ultimo minuto un tiro che solo Pirlo sa fare. Forza ragazzi non ci deprimiamo- partiamo dalla convinzione che bisogna lottare, senza pensare di avete uno squadrone. Viviamo partitas per partita. intanto sabato prossimo facciamo tremare il Massimino. Sosteniamo la squadra. Per il resto ho visto la partita con rabbia e un pò di rassegnazione. Ma come si fa a perdere una partita così?

  20. Ip Address: 93.47.62.98

    andiamo a 2 all’ora, prevedibili, scontati, senza accelerazioni ma com’è che quando preparava la Juve, Ravanelli, Torriceli, Birindelli etc etc dopo le partite tornavano a casa correndo’..

  21. Ip Address: 91.253.205.141

    Mangusta , quello che dici e vero , ma se ti ricordi bene era la stagione 97/98 quando il PM guarinniello apri un’inchiesta sul doping , gente come ravanelli ( escluso da un europeo per un’influenza ) del Piero montero e lo stesso amoroso ed altra compagia bella , che non ricordo più . Non hanno avuto più fortuna solo infortuni eccc . NB erano dei fenomeni solo per mughini

  22. Ip Address: 151.54.124.47

    nelleditoriale di Criscitello su TMW si parla del Catania, con numeri impressionanti e in maniera analitica, si fa riferimento ai silenzi misteriosi del Presidente.

    In serie B sono finite le attenuanti del Catania. Vogliamo parlare di Pablo Cosentino? I procuratori che si trasformano in Presidenti non vanno molto di moda. Caliendo a Modena e Cosentino a Catania stanno facendo più danni della grandine. Cosentino non è un cattivo ragazzo, ho avuto modo di conoscerlo ed è uno che di calcio ne sa’. Però sta giocando fuori ruolo. A Catania sta sbagliando tutto. Ha cambiato 50 calciatori, una decina di allenatori e la squadra è ancora a lottare per non retrocedere in lega Pro. Pulvirenti dov’è? Perchè non interviene? Se l’azienda è ancora sua al 100% perchè consente ad un “dipendente” di farla in frantumi portandola dalle soglie dell’Europa al baratro della serie C? Sembra tutto così strano ed avere una spiegazione è impossibile. Cosentino è ancora in tempo: può tornare a fare affari tra Miami, Milano e l’Argentina. Nel suo lavoro è un fenomeno. Anche il Catania è ancora in tempo: affidare la squadra ad un vero Direttore, pensare solo alla salvezza e programmare la risalita dal prossimo anno. Attenzione a non sottovalutare la zona retrocessione. Le squadre che non sono abituate a lottare per questi obiettivi sono quelle più a rischio.

  23. Ip Address: 212.14.141.173

    Buongiorno a tutti . Condivido pienamente l’analisi fatta da Perplesso.
    Pensiamo ora a salvarci. Non si possono schierare Rosina-Maniero e Calaiò senza nessuno dia palloni giocabili.

  24. Ip Address: 79.33.99.42

    La analisi di criscitiello riportata da perplesso è corretta.il punto cruciale di questo tunnel senza fine è nelle parole del giornalista che con lucidità argomenta le incogruenze di pulvirente e prima delle risposte, le domande che la nostra stampa locale dovrebbe porre con insistenza.la sconfitta di ieri brucia tantissimo per il significato che assume di stagione fallimentare, serie b che va in ogni caso difesa, per il disastro non più sanabile di cosentino, per un allenatore che qui non ha futuro, un preparatore atletico che è un flagello, un presidente che pare arrivato al capolinea, per lo meno della logica . lunedi tremendo per umore, saluto tutti, di parole ne ho spese anche tante ma niente al confronto di una mortificazione che a freddo fa ancora più male.

  25. Ip Address: 79.56.151.3

    Buongiorno, ragazzi, (si fa per dire!) . Stanotte non ho dormito bene, alle 3 mi sono svegliato pensando allo spettro della retrocessione, e, in tutto questo, in conferenza stampa, un allenatore sorridente ha spiegato che potevamo vincere noi se la palla al 90 di Martiho fosse entrata. Neanche un’arrabbiatura, un’imprecazione, una autocritica. I numeri parlano chiaro olo per noi: alla fine del primo tempo 6 tiri a zero per il pescara, 4 fuori, nel secondo tempo per i primi 20 minuti supremazia schiacciante pescarese, poi siamo sliti noi, ma senza idee, dopodiché i cambi assurdi con sostituzione contemporanea delle due punte colpevoli di non aver ricevuto palloni giocabili. L’allenatore penso sia l’unico a non vedere la mancanza di grinta, di cattiveria, di atteggiamento necessario per tirarsi fuori dalle sabbi mobili (tesi giustamente analizzata da calaio’ nel dopopartita) anzi si fa le risatine in conferenza stampa. Questa società e’ allo sbandò, un presidente assente, un amministratore delegato confuso, un D.T. Senza poteri pagato a gratis, un allenatore figlio della società, un preparatore atletico con tante colpe, mi dispiace solo per i 13.000 abbonati speranzosi di rivedere un grande Catania, ma anche i nuovi ci hanno tradito, causa l’aria pesante che si respira a torre .

  26. Ip Address: 62.2.176.13

    Buongiorno a tutti

    La domanda principale é CHI potrebbe prendere il Catania? CHI a Catania ha la forza e la volonta di prendere il Catania?

    Nessuno?

    Dunque ci dobbiamo tenere pulvirenti!!!!

    (poveri noi)

  27. Ip Address: 195.66.9.200

    Sento dire “un anno di purgatorio”, “programmiamo la risalita” “ormai questa stagione è andata..”
    Come se il campionato fosse finito.
    NO. Non è finito e siamo in piena zona retrocessione. Questi sono i fatti.
    Oltre tutte quelle fin qui fatte, la sciocchezza ulteriore e peggiore è che l’ambiente si convinca che “tanto” fetiamo ma non al punto di retrocedere.
    E invece NO. Fetiamo e POSSIAMO RETROCEDERE, ECCOME.
    Altro che anno di purgatorio, può essere di inferno.
    Il Catania deve pensare solo a salvarsi.
    Questa è ormai l’unica cosa che una società responsabile dovrebbe dire e spiegare.
    SALVEZZA.
    E si deve giocare in funzione di questa, se no ci risvegliamo in serie C.
    E siccome non abbiamo una squadra capace di vincere giocando in superiorità numerica un tempo, bisogna fare punti.
    Una squadra che ha chiaro che il suo unico obiettivo è e deve essere SALVARSI, ieri nel finale difendeva il punticino che sarebbe stato prezioso.
    Sabato con il Frosinone che lotta – loro sì – per la promozione, e quindi è una “grande”, l’obiettivo deve essere il pareggio. Che nessuno parli di vittoria.

  28. Ip Address: 151.54.76.178

    siamo sempre penultimi in Serie B.

  29. Ip Address: 151.54.76.178

    Rendimento Esterno del Catania in questa Serie B 2014-2015 partite giocate 12 , sconfitte 10 , pareggi 2 , vittorie 0. In totale abbiamo giocato 26 partite facendo solo 28 punti in questa Serie B siamo sempre penultimi in piena zona retrocessione. Facciamo punti solo in casa mentre in trasferta un disastro totale. Per il Catania anche il Peggior attacco esterno di questa Serie B. Il Catania ha in assoluto il Peggior rendimento Esterno di questa Serie B 2014-2015 con 2 soli punti ottenuti in trasferta e 0 successi esterni ancora totalizzati.In Trasferta il Catania ha perso ovunque 10 sconfitte su 12 partite esterne giocate ed ha perso con qualsiasi squadra nella attuale Serie B. Il Catania la sola e unica squadra a non aver mai vinto in questa Serie B 2014-2015 in Trasferta. In Europa nessuna squadra ha fatto peggio del Catania in Trasferta. Il Catania ha il peggior attacco esterno della Serie B. In trasferta 10 sconfitte , 2 pareggi e 0 successi.

  30. Ip Address: 79.56.151.3

    Milk, molto crudo, ma questa e’ la realtà . E Marcolin se la rideva in conferenza stampa. Per lui tutte le mosse azzeccate, solo la Sfortuna ci ha penalizzati! Ma ci fa o lo è’? Altra mossa azzeccata del mister job h.18.

  31. Ip Address: 79.35.152.202

    Buongiorno raga’!|

    Ciao a tutti!

    Ieri seguendo il Nostro Catania su Televideo, vedevo che il Pescara giocava in 10 uomini per quasi meta’ gara, mi son detto e’ la volta buona che vinciamo ed invece…..

    Sono rimasto cosi male, grande la mia delusione e adesso cerchiamo di pensare a salvarci.
    Non ho altro da scrivere. 😥

  32. Ip Address: 37.118.235.73

    occorre ORIENTARE la società a scelte importanti: la cacciata di Cosentino e Ventrone, il ritorno di Sannino, per programmare la risalita il prossimo anno. Cosi come noi tifosi abbiamo ORIENTATO la società a cambiare per 8/undicesimi la squadra…ATTRAVERSO MANIFESTAZIONI ECLATANTI (vedi diserzione di massa dello stadio, per due partite consecutive in casa); prima che si retroceda….e non ci si perda in chiacchere; i numeri parlano chiaro….

  33. Ip Address: 93.150.254.174

    tranquilli la preparazione di ventrone dara i suoi frutti a fine campionato…allora si che ci sara da correrre..

  34. Ip Address: 151.54.124.47

    Peppe ciao, perdonami; ma non credo sia il momento di manifestazioni di protesta eclatanti; c’è in ballo il posto in B, la permanenza.
    Ci vuole un attimo per calare nell’inferno; col Crotone ultimo in classifica abbiamo avuto enormi difficoltà, non siamo la Juve ne il Palermo dello scorso anno
    Bisogna sostenere la squadra fino in fondo, dobbiamo evitare i play out, mantenere la B a tutti i costi.
    A fine stagione si fanno i conti; le manifestazioni saranno fatte dopo, del tipo…..nessun abbonamento finche ci sarà Cosentino, per costringerlo ad andare via e via dicendo, ma la B va preservata.

    Non si tratta di una sconfitta soltanto, sarebbe illogico che dopo una sconfitta si reagisca così, per carità;
    si tratta di un modo di giocare che ha rasentato la sufficienza, la strafottenza; tocchetti avanti e dietro senza mai un affondo; io confesso che al 30esimo del primo tempo avevo gli occhi mezzi chiusi dal sonno.
    In superiorità numerica mi aspettavo un assedio e tante occasioni da gol…..illusione;

    Non è cosi che si gioca col cuore in mano e con il fuoco negli occhi.
    Questi giocatori sono stati accolti come i Salvatori della Patria, magari adesso vanno in campo con la certezza del posto da titolare; si stanno rilassando e magari sono caricati dall’ambiente che ormai da per certo la prossima , futura e auspicabile risalita; infatti siamo in fondo come con Pellegrino, come con Sannino , come con Marcolin;
    insomma siamo sempre li, cambiano gli attori ma il film lo stesso, copione uguale.

    Jamajama ciao; credo che qualora esistesse la volontà del Presidente di vendere, volontà reale, qualcuno si troverebbe, ne sono certo; ma bisognerebbe scontrarsi con la realtà economico-amministrativa e patrimoniale della Società; di questo non se ne sa nulla attualmente, solo che finche vi era LoMonaco e poi l’anno di Gasparin il bilancio era ok; adesso? boh…( anche se temo brutte sorprese, me lo sento).
    Ma far peggio di ora mi pare davvero impossibile; quindi ben venga un passaggio di mano a fine stagione; si è chiuso un ciclo, inutile star li a vedere roseo, il futuro per ora pare sia davvero scurissimo, nero…..

  35. Ip Address: 79.56.151.3

    Ragazzi, anche io penso come perplesso che manifestazioni tipo abbandonare lo stadio, siano controproducenti, in questo momento. Daremo gli alibi anche alla dirigenza, come fece Pellegrino post carpì. No, per me la categoria va preservata, la prox stagione si potrà boicottare l ‘abbonamnto, ma adesso, da tifoso, dico che dobbiamo stare vicini alla squadra, per la maglia, non per altro. Scendere Di categoria con una lega pro agguerritissima non farebbe bene a nessuno.

  36. Ip Address: 2.232.243.203

    Perplesso e catanese a Napoli hanno ragione bisogna partire dalla realtà, siamo in lista retrocessione. Dunque lasciamo i grandi sogni. Così solo forse i nostri avversari faranno l’errore di giocare contro una squadra normale e destinata a retrocedere. Questo errore ci può aiutare a giocare partite tranquille nel senso di puntare in basso anzichè in alto. Però aiutiamo la dquadra fino alla morte. Io domenica eta con la tachicardia. Ma sabato sarò tutto per il MIO e NOSTRO Catania. Tifiamo fino a fare sentire il nostro amore per la città. Ve lo dive uno che non è Catanese, ma si sente ugualmente figlio del Vulcano. Forza Catania. Ce la faremo! Sabato il Massimino dovrà TREMARE. Poi si vedrà. A Modena sarà una bella partita ne sono sicuro. Lo so ottimismo della volontà e pessimismo della ragione. Ma questo è il tifo!!!!!!!!!!!!!

  37. Ip Address: 151.47.29.254

    4-0, 2-0, 1-1, 0-1. La motivazione di questa involuzione secondo il mio parere è sempre dovuta al tipo di preparazione che si fa durante la settimana, non posso pensare che gli stessi giocatori che correvano a mille un mese fa hanno perso le motivazioni e si sono adagiati. Tutto ciò invece fa riflettere, si stanno comportando esattamente come i loro predecessori: partenza che fa ben sperare e via via un rallentamento totale, sia fisico che mentale. Sbagliano anche le cose più elementari, insistono con il possesso palla facendo inutili passaggi spesso coinvolgendo anche il portiere, forse perché non hanno la forza di correre. Io non so che cosa accade dietro le mura di torre del grifo, Forse il Dott. Frankenstain oltre al suo misterioso metodo di preparazione atletica impone anche una somministrazione giornaliera di bromuro? Chissà.
    Marcolin a gennaio piangeva che voleva un’altra punta, dovrebbe spiegare la scelta scellerata di ieri quando li ha fatti uscire tutti e due, quelli che aveva in campo.

  38. Ip Address: 151.54.124.47

    Già, Torre del Grifo come la Spectre di James Bond…chi entra li dentro, viene inghiottito in un vortice di mollacchia e apatia, come mai????

    Pigghiamula a ririri perché c’è di Chianciri…..!

  39. Ip Address: 79.45.55.131

    Sera a tutti, non so voi ma la mia amarezza è infinita . nell’immediato condivido totalmente il pensiero di perplesso e catanese, la b va salvata ad ogni costo.a fine stagione, inevitabilmente, pulvirenti dovrà operare una inversione di scelte totalmente radicale, via cosentino, marcolin e ventrone, basta sti silenzi indegni, apertura di tdg, chiarezza sugli equilibri societari, ammininistratore delegato all’antica che costruisca una squadra di uomini prima che giocatori, gestisca lo spogliatoio, indicando gli obiettivi.non ho paura certo di non tornare in a, ho paura che pulvirenti non abbia la forza per patti interni non conosciuti di cacciare cosentino e da qui, come scrive giustamente perplesso, è notte fonda.

  40. Ip Address: 79.35.152.202

    Buonasera raga’!

    Nulla da scrivere! 😥

    Comunque e ovunque forza Catania sempre!

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  41. Ip Address: 79.45.55.131

    Buongiorno a tutti, buongiorno presidente pulvirenti, non le viene dopo 2 anni di sconfitte e 7/8 allenatori cambiati circa 35 giocatori avvicendati, qualche dubbio o chesso’ di ittari uci?non si alza ogni mattina con misto di rabbia o di amarezza?non sa talia sta classifica di b, signor presidente e ci veni di chianciri?a me e migliaia di tifosi, si.si vergogni, almeno un tantino, signor pulvirenti.

  42. Ip Address: 151.54.38.171

    Almiron ha ufficialmente rescisso il contratto con il Catania.

  43. Ip Address: 82.59.109.28

    Buongiorno raga’!

    Ciao gius65 e milk! 😉

    I miei sogni da tifoso del Catania si sono infranti da un andazzo che parte da lontano.
    Non riesco a spiegarlo.

    Buona giornata a tutti!

  44. Ip Address: 93.39.201.230

    La speranza era che le vincesse tutte, la realtà era che il danno fatto prima era grosso, non è facile che 11 giocatori nuovi e un allenatore nuovo trovino subito l’equilibrio di una squadra rodata eppure la preferisco a quella accozzaglia di cani morti capitanati da Leto e monzon. Fiducia a questi giocatori, Riaffiora invece il problema della condizione fisica, un tempo e nessuna accelerazione in certe fasi di gioco, Rosina che era uno dei pochi prima a correre ora cammina

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu