Così è, se gli pare

 Scritto da il 20 marzo 2018 alle 09:43
Mar 202018
 

Abbiamo vinto. Così  e’. Questa la verità ineluttabile che da ragione al nostro tecnico e a tutta la squadra. Si sa, peraltro, che il campionato di serie C è logorante, difficile ed imprevedibile. Così è, ed anche nell’ultima giornata appena trascorsa, questa verità è venuta a galla, in particolare dopo il gol di Laezza che ha avuto il merito di caricare i granata in cerca del pari, malgrado la squadra calabra fosse rimasta in dieci elementi a causa dell’espulsione di Condemi per doppia ammonizione.

Inevitabile che quando prendi un gol inatteso su sbadataggine difensiva, ti saltano i nervi e le convinzioni iniziali vengono meno e tiri i remi in barca, sostituendo l’unica punta di ruolo con un difensore, Così è.

E quando tutto sembra perduto, ti accorgi che in porta hai un portiere che riesce a compiere un miracolo sul  tiro ravvicinato di Sparacello: così è.

Si esce così dal Massimino con una bella vittoria che ci permette di staccare di due punti il Trapani fermato in casa dal Bisceglie, squadra che ci ospiterà mercoledì, galvanizzata dal prezioso pareggio ottenuto contro una delle pretendenti alla serie B diretta ma che non ci consente di rimontare nemmeno un punto sul Lecce, essendo riuscito, nel pantano di Cosenza, a segnare un gol da tre punti pesanti. Così è.

Andiamo avanti per la nostra strada e quella mercoledì ci porta in Puglia.  Il Bisceglie è un’altra neopromossa che sta disputando un campionato di tutto rispetto e, al momento, occupa la decima posizione in classifica con trentasei punti.

I nerazzurri pugliesi giocano un bel calcio e la classifica tranquilla gli permette di affrontare ogni sfida con la giusta serenità. Alla guida dei pugliesi è subentrato Gianfranco Mancini dopo la parentesi Alberga, adesso secondo, che ebbe il compito di guidare la prima squadra dopo l’addio di Zavettieri avvenuto il 5 febbraio del corrente anno, poco prima della sfida con il Lecce e poco dopo la chiusura del calciomercato di riparazione, nel quale lasciarono il club Partipilo e Lugo Martinez.

Chiamato dalla società in fretta e furia il preparatore dei portieri Alberga ad allenare in interim la prima squadra, questi ha da subito cambiato modulo passando dal 4/3/3 tanto caro a mister Zavettieri, al 3/5/2, con il quale ha affrontato da subito il derby di Lecce perdendo con onore per  2-1, vincendo a Castellammare di Stabia per 2-0 ed in casa contro L’Akragas per 2-1, pareggiando 1-1 a Rende e col Cosenza, dove ha affiancato il neo tecnico Mancini in panchina.

Anche il tecnico Gianfranco Mancini, ha dichiarato di condividere il modulo scelto da Alberga e con questo ha strappato un buon punto domenica scorsa a Trapani.

Appare quindi scontato che il Bisceglie, mercoledì prossimo, si schiererà  con il solito modulo che prevede l’esperto portiere Crispino in porta, difesa a tre con Il capitano Petta, Markic, Jurkic, esterni a sinistra il francese Giron e a destra Delvino, a centrocampo Risolo,Montinaro, Toskic, in avanti il temibile D’Ursi che a Trapani ha segnato una doppietta e il croato jovanovic capocannoniere della squadra con sette reti, di cui una siglata proprio al Massimino contro il Catania.

Come intenderà affrontare mister Lucarelli questa sfida? Ribadirà il 4/3/3 di domenica o preferirà giocarsela in esterna con il 3-5-2, modulo che fuori casa gli ha regalato risultati eccellenti a parte la parentesi Trapani e Monopoli? Oppure proprio dopo la disfatta di Monopoli ha accantonato per sempre il 3/5/2 complice il rientro di Russotto?  Lo rischierà dal primo minuto o riproporrà Di Grazia a sinistra e Manneh a destra esterni alti o preferirà riproporli come tutti ci aspettiamo cioè’ Manneh a sinistra e Di Grazia a destra? Ci sarà Porcino o Marchese? Difesa a tre o a quattro? Quali certezze per questa sfida? Sicuramente Lodi che partirà titolare dopo la squalifica, la presenza scontata del capocannoniere Curiale che a suon di gol si e’ conquistato il posto al centro dell’attacco, il giovane Manneh che ha assicurato corsa, recuperi e freschezza atletica mista a tecnica ed imprevedibilità, coronata da quella progressione sulla fascia sinistra seguita da quel passaggio filtrante in area sul quale Curiale si e’ lanciato regalando ai tifosi il gol della tranquillità.

Staremo a vedere, perché adesso e sino alla fine saranno tutte finali e questa giornata infrasettimanale potrebbe essere vantaggiosa sia per il Lecce impegnato in casa contro l’Andria, che per il Trapani di scena ad Agrigento.

Così è se gli pare! al nostro tecnico la responsabilità delle scelte sperando che siano quelle giuste e che non sovvenga qualche ulteriore esperimento alla trentunesima di campionato che sarebbe indice di follia, la stessa che caratterizza i personaggi nella commedia di pirandelliana memoria.

  13 Commenti per “Così è, se gli pare”

  1. Ip Address: 5.90.160.105

    Bravo raggio ottimo commento che dire è laugurio di tutti che giochi la migliore squadra e si vinca…spero il bisceglie è uno squadrone ma noi siamo letteralmente più forti certo se falliamo questa partita temo che si chiude ogni porta x la serie b questa è lultima occasione da non perdere fozza ct

  2. Ip Address: 151.34.65.109

    Complimenti a raggio libero per l’articolo, cosa dire il Catania deve fare il suo, e tenersi stretto il secondo posto, caro Aurelio il primo posto è del Lecce, da un bel po’

  3. Ip Address: 62.2.176.13

    Ciao Mexxican
    Ciao Aurelio

    Forza CT e non basta gufare il Lecce……………………..

  4. Ip Address: 151.47.136.143

    Ormai per quanto riguarda il primo posto ,ormai ,il Lecce può ritenersi per il 90 % al sicuro ! Per avere qualche chance , il Catania deve., assolutamente ,conquistare il secondo posto ! Qualche probabilità si avrà ,come prevede questo assurdo regolamento , effettuando i play off tra otto squadre ,essendo anche una tra le quattro teste di serie ! Bisogna tenere a bada il Trapani e vincere la partita casalinga con lo stesso ! Realtà e soltanto realtà !

  5. Ip Address: 5.90.160.105

    Proprio oggi affondati dalla lega di c i buoni propositi di gravina di portare a 2 le promozioni ridotto il budget per la c semu a cavaddu hai voglia a travagliare …..b serata carusi

  6. Ip Address: 79.51.36.115

    Purtroppo ieri speravamo nel Cosenza ma il golletto viziato da fuorigioco ha reso vano il successo contro la Reggina. Vano per raggiungere Lecce ma non inutile per tenere a freno il Trapani. Importante vincere a Bisceglie per non avere il fiato sul collo del Trapani. Almeno il secondo posto ce lo devono

  7. Ip Address: 188.217.163.196

    Ragazzi mi dispiace x voi ma sono 6 anni che la fortuna ci volta le spalle forse abbiamo totalizzato 500 punti e siamo ancora in C credo proprio che il Lecce meriti questa promozione questo sembra l’anno giusto la fortuna sembra e una buona componente ma vi posso garantire che c’è tanto lavoro dietro….per quanto riguarda voi da quello che posso intuire è che lo monaco sta facendo gli stessi sbagli del Lecce nei primi anni di C questi campionati si vincono con ottimi giocatori di categoria e non con vecchie glorie….detto questo vi auguro di tornare nel calcio che conta perché la città lo merita a riscontrati in B e chissà fra qualche anno in A…

  8. Ip Address: 188.217.163.196

    A riscontrarci

  9. Ip Address: 151.34.68.234

    Ciao Tony, complimenti per il tuo Lecce che è da un bel po’ che il campionato c’è l’ha I tasca….per il resto hai perfettamente ragione i campionati si vincono anche con la fortuna

  10. Ip Address: 5.90.133.124

    Ciao mexican di a tony che i campionati si vincono anche con le vecchie glorie ma purtroppo abbiamo un allenatore che forse solo ora ha capito come far giocare la squadra la fortuna aiuta gli audaci b 🌃

  11. Ip Address: 151.82.93.35

    Buongiorno a tutti ❤️💙 onore hai V d F che riposino in pace

  12. Ip Address: 5.90.133.124

    Forza catania condoglianze ai 🚒 di catania che la pace sia con voi 🔴 💙

  13. Ip Address: 79.37.46.39

    oggi non mi va di scrivere di calcio per via dell’evento che ha distrutto alcune famiglie. Ne approfitto per salutare Tony giallorosso un tifoso leccese che merita un applauso per quello che ha scritto così come quella corazzata per la quale tifa che, come il nostro Catania, merita altri palcoscenici.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu