CRAK

 Scritto da il 19 dicembre 2014 alle 19:09
Dic 192014
 

Catania-calcio

Il vaso si è rotto. Quel vaso chiamato Catania Calcio costituito dalla Dirigenza e che conteneva staff medico e tecnico, giocatori, altre figure societarie, tifosi, ambiente esterno, nel quale giorno dopo giorno asti, ripicche, voci, prese di posizione si insinuavano nei suoi spazi ancora liberi, non ha retto e, come quello di Pandora, ha sparso sulle pagine dei web, sulla bocca dei più, sulle righe dei quotidiani, un vento di tempesta che da Torre a Cibali investe e travolge una realtà calcistica diventata in soli due anni, da modello da seguire a esempio da cancellare.

Alla vigilia di un incontro importante per testare la rabbia del gruppo dopo sette giorni trascorsi con la volontà di cancellare la sonora sconfitta maturata al Picchi, la squadra si ritrova senza l’uomo scelto dalla Società per risollevare un gruppo mortificato da un inizio di campionato fallimentare. Tradimento? Arroganza? Pressapochismo? Ma da parte di chi? I saggi sovente affermano che quando un connubio finisce, le colpe siano da entrambe le parti.

Certamente, vivendo dall’esterno le situazioni, non si è in grado di valutare con efficacia la situazione, ma una cosa è certa: si tratta di dimissioni del tecnico. Un tecnico, lo ripeto, voluto fortemente dalla società, un tecnico, forse uno tra i pochi, che respinge al mittente un lauto ingaggio, così come aveva fatto al Watford, un tecnico tutto d’un pezzo, esperto, navigato, di carattere forte e determinato che non manda a dire le cose, le dice in faccia , anche a muso duro, un tecnico cui è stata affidata una rosa falcidiata da infortuni, i cui reduci si contano sulle unghie, come petali di una margherita appassita, un tecnico cui la Società aveva forse imposto il silenzio, così come quello al quale, da inizio di campionato, ci ha abituato.

Ma prima dell’ingaggio, la Società conosceva Sannino come uomo prima che come tecnico? Se la Dirigenza voleva un aziendalista, certo non doveva ricorrere alle cure di Sannino, ma lo si è voluto perché il momento lo imponeva, i punti erano pochini e lo spogliatoio necessitava di un coach trascinatore, carismatico e comunicativo.

Avrà anche lui fatto i propri errori, ma, a mio parere, i pugni sul petto devono essere portati da altre figure, in primis societarie. Una società sportiva, come tutte le società, ha un consiglio di amministrazione nel quale spicca la figura dell’amministratore delegato destinato alla conduzione del complesso chiamato a dare ai membri del consiglio i risultati del suo operare. Sta a questa figura, scegliendo i dirigenti di ciascun settore, predisporre il piano aziendale per gli obiettivi a breve, medio e lungo termine che l’Azienda intende conseguire. Nel periodo, incontri, scontri, scambi di vedute ed opinioni col proprio staff, devono essere costanti, continui ed intrecciarsi per il bene comune dell’Impresa.

Durante questo percorso, l’Amministratore savio ed oculato, è chiamato a rivedere anche le sue decisioni, auto criticandosi  all’occorrenza e defenestrando anche quei dirigenti che nel settore di propria competenza non hanno reso per quello che si era sperato. In casa Catania, tutti noi quotidianamente abbiamo assistito a conferenze stampa diventate un grido di dolore da parte del tecnico, costretto a sciorinare il lungo elenco degli assenti prima dei pochi da convocare.

Ma chi ama le sorti di questa squadra, di questi colori rossazzurri, per il suo bene supremo, non può che gridare nella maniera anglosassone:  “il re è morto, viva il re”.

Adesso la squadra ritorna a Pellegrino, compito non facile il suo essendo vicino alla società e con gli occhi dei tifosi addosso pronti ad accusarlo su scelte e convocazioni per loro figlie dei tasti del potere.

Incontro difficile, condotto tra due formazioni che hanno cambiato entrambi i tecnici, forse caso unico, questa settimana.  Si spera, adesso, in una reazione da parte dei giocatori affinché diano l’impossibile per cancellare questo momento infausto e liberare il cielo etneo da quelle nubi tetre che mirano a sostituirsi a quell’azzurro delle nostre maglie.

Si spera, altresì, venute meno le possibili attenuanti, in una maggiore osmosi tra la Dirigenza ed i tifosi, la quale, ovviamente, avrà bisogno del collante chiamato acquisti , dialogo e scelte, affinché quel vaso rotto si possa rinsaldare.

  56 Commenti per “CRAK”

  1. Ip Address: 79.25.160.141

    Non riesco a capire perché Pulvirenti difende così cosentino manco con lo Monaco

  2. Ip Address: 79.25.160.141

    Leggendo i convocati in difesa semu pessi

  3. Ip Address: 151.74.133.81

    Era ora………..Sannino in carriera non ha vinto niente, un difensivista senza coraggio , forse buono per salvare la categoria

    Adesso un tecnico coraggioso e di personalità………..non bisogna sbagliare

    Magari un ex calciatore carismatico e ambizioso

    FORZA CATANIA

  4. Ip Address: 95.235.30.229

    Buonasera raga’!

    Tutta la colpa cade su San Sannino? 😐

    Non ha mai potuto mettere i cosiddetti “titolari”!
    Ma come ragiona il Presidente?

    Raga’ urlo e grido come il quadro di Edvard Munch! :mrgreen:

    Domani non ci sono vicino al PC per non vedere il risultato.
    Spero, domani, che i tifosi facciano una civile contestazione senza combinare guai.

    A dopodomani raga’ e buona notte a tutti i pazzoidi (veramente siamo pazzi e ci porteranno fra poco al manicomio)! 😥

  5. Ip Address: 95.235.30.229

    OPS
    Dimenticavo, sono incazzato nerissimo. 😥
    “tutti i pazzoidi del Catania”

  6. Ip Address: 87.1.94.203

    Come ha detto perplesso, speriamo di evitare i play off. Ma come può la società pensare che in questo caos ammesso che si cerchino, possano arrivare giocatori seri in casa Catania? Ma chi è quel pazzo di calciatore che rischierebbe la carriera andando in una squadra in confusione? Catania tragicomica operetta.

  7. Ip Address: 91.252.115.36

    Buonasera a tutti , grazie al mister Sannino per quello che hai fatto paghi per colpe non tue !!!!!!! La società non estite più , forse caro presidente e meglio che ti fai da parte

  8. Ip Address: 188.174.20.61

    Onore a Sannino! Grazie di tutto mister! Povero Catania, come sei caduto in basso, da società modello a società zimbello…

  9. Ip Address: 93.65.230.115

    Bene, benissimo, anzi malissimo. Nessun commento mi e’ possibile.
    Una domanda: che c’azzecca Maurizio? Di nuovo soluzione tampone?
    Mi arrendo, non spendo piu’ soldi per il Catania. Mi acconto di leggere il risultato finale che e’ scontato visto che e’ una grande squadra come dicono tutti quelli che capiscono di calcio.

  10. Ip Address: 93.65.230.115

    Scusate un saluto a tutti e auguri di buon Natale 2014 e sereno anno nuovo.

  11. Ip Address: 87.1.94.203

    Grazie comunque mister Sannino, esempio di uomo vero, il Catania di oggi non ti merita

  12. Ip Address: 82.145.208.164

    Buonasera a tutti pari!!
    Salvo56 ma chi vai ricennu ah!!! Arricupigghiti va….
    Sannino e Uomo con le palle sotto!!!! E un signore, onore a lui!!! Io avevo detto dove ci portava Cosentino e sta continuando la solfa!!!! Prepariamoci al peggio io non la vedo chiara la situazione è sono molto preoccupato…..

  13. Ip Address: 87.1.94.203

    Scusate, ovviamente e, PURTROPPO, al post 6 volevo dire play out.

  14. Ip Address: 87.1.94.203

    Salvo 56, sono d’accordo con te. Prendere un ex calciatore carismatico ed ambizioso. Uhm, vediamo……. Ancelotti, Conte, …..oppure potremmo tornare all’antico, magari Montella, Mihailovic, Zenga, Simeone…….. Ci sono liberi anche Mangia e Ferrara….ma non li vuole nessuno, tardelli e Trapattoni ….idem.ho trovato : parlano molto bene da oltremare di un oriundo chiamato Oronzo Cana’. Se fa quello che dice la Dirigenza, penso che possa andare bene…..sperando che accetti!

  15. Ip Address: 188.222.106.166

    Catanese a Napoli, guarda che anche Mourinho se la potrebbe pensare.

    Comunque, scherzi a parte, forse Sannino non sara’ granché, pero’ bisogna ammettere che a causa della continua indisponibilita’ di molti giocatori non ha potuto esprimere il tipo di gioco che voleva, qualsiasi esso possa essere stato. E alla fine si è dimostrato tutto d’un pezzo e non si è fatto piegare dal bullismo dei dirigenti societari. Di quei due, va…

    Mi ricordo alcuni anni fa lessi alcuni commenti dei piloti di Windjet che descrivevano Pulvirenti in maniera non proprio positiva. Mi viene da pensare che c’era della verita’ in quello che affermavano. E alla luce di quello che sta accadendo nel Catania Calcio, se dobbiamo essere obiettivi, fossi ca fossi ca Zamparini non è accussì tintu comu si pinsava. Dopo tutto ha consegnato ai cugini una finale di coppa Italia ed uno scudetto Primavera. Se continuiamo così potremmo anche fare compagnia al Messina di Lo Monaco. A viru nìura. Ovviamente in cuor mio spero tanto di venire smentito da eventi futuri e di salire in A attraverso i play-off.

  16. Ip Address: 79.42.107.218

    In tempi non sospetti, qualcuno disse che solo un mentecatto avrebbe portato alla rovina il Catania. Attualmente per fare più in fretta si ci sono messi in tre!!!!!!!!!!

  17. Ip Address: 151.54.104.53

    Una sola certezza…..da società modello a società zimbello.
    In soli 20 mesi, probabilmente un record mondiale.
    Una sola coincidenza in tutto ciò, l’avvento di Cosentino e ” l’amore” incondizionato che Pulvirenti nutre verso di lui al punto di negare l’evidenza.
    Facciamo 2 + 2…..dalla somma usciranno i responsabili di tutto ciò.

    Sannino epurato come lo fu Maran e in parte De Canio.
    Rispondo inoltre a chi interpretava le dichiarazioni di Cosentino circa le trattative zero con altre società per scongiurare rialzi di prezzo di eventuali possibili acquisti…..io penso che non sia così, catania oramai non è più sede ambita…..basta leggere le cronache!
    Buonanotte a tutti.

  18. Ip Address: 82.53.137.138

    Il momento è particolarmente delicato. Enorme la delusione. E’ fondamentale comunque mantenere un comportamento sempre equilibrato e civile per evitare danni maggiori. Gli uomini passano, il CATANIA resta, sempre. Buona nottata a tutti.

  19. Ip Address: 94.222.13.246

    Bravo raggio libero, bel commento. Bravo Sannino, hai fatto quello che un uomo con dignità doveva fare. Bravo Mangusta ca si o vviri u fimmato su come si cucina il bollito, sicuramente più interessante di vedere una squadra giocare con leto.
    Pessima la dirigenza del Catania che ci sta portando dritti dritti in lega pro. Per poi svendere al migliore offerente, non me lo leva nessuno dalla testa.
    Comunque e sempre fozza Catania. Buonanotte a tutti.

  20. Ip Address: 79.60.52.56

    Se vendi…fallo ad un emiro..

  21. Ip Address: 93.57.51.242

    Alex intendi dire di passare dai Scecchi ai Sceicchi?
    Sannino ha sbagliato non doveva dimettersi si doveva far esonare;
    Avevo anticipato che l’unico che poò andare in panchina in questa società è Pellegrino non poteva essere altrimenti per una squadra di Pellegrini, e l’uomo perfetto, in modo che rivedremo la formazione di amici per la partita di calcetto delsabato fatta da Cosentino ovvero Monzon, Leto, Peruzzi, Escalante e l’allegra brigata . Questi fenomeni con l’amico Moggi non è che manderanno il Cataniia in Lega PRo , magari, gli faranno fare la fine del Siena. solo chi non vuol vedere non vede e pensa ancora che sia importante questo o quello allenatore. sveglia….

  22. Ip Address: 2.34.212.15

    Due considerazioni sull’articolo:
    – Parto dal motto anglosassone: “il re è morto, viva il re” che non credo si addica a questo caso perchè il “nuovo re” (Pellegrino) era stato appena esonerato con pubblico riconoscimento dell’errore da parte della dirigenza.

    – Inoltre la maggiore osmosi tra la Dirigenza ed i tifosi potrà avvenire solo con la continuità dei risultati che sono l’unico giudice dell’operato di una società.

    Infine onore a Sannino al quale va detto quattro volte grazie:
    1) per avere squarciato il buio che regna a Torre del Grifo
    2) per non avere abbassato la testa a diktat assurdi (anche rimettendoci economicamente)
    3) per avere portato nella squadra una mentalità da combattimento (a parte alcuni individui “made Cosentino” che non ce l’avranno mai questa mentalità)
    4) per avere stabilito un rapporto leale, sincero e di reciproco rispetto con i tifosi
    Rimarrai nei nostri cuori !!!

    FORZA SEMPRE CATANIA (senza Cosentino)

  23. Ip Address: 37.227.61.24

    Buongiorno a tutti , ormai non abbiamo più niente da commentare l’unica cosa da fare caro presidente e quella è quella di passare il il testimone a qualcun’altra persona !!!!!!!!! Solo la maglia

  24. Ip Address: 93.57.51.242

    Siamo nella stessa situazione di un paracadutista che si butta dall’aereo senza paracadute ritenendolo non assolutamente necessario.
    Ora non non ditemi cosa pensate del paracadutista e di quello che gli succederà perchè lo so già.-

  25. Ip Address: 151.27.226.214

    gol di Cani.
    Mi hanno tolto anche il piacere di esultare

  26. Ip Address: 151.27.226.214

    pareggio loro. al primo tiro in porta ovviamente. su contropiede loro con noi in superiorità numerica

  27. Ip Address: 151.27.226.214

    Sauro è un giocatore che a Catania é venuto a fare le vacanze pagate.
    Parisi invece vale due volte Monzon

  28. Ip Address: 151.27.226.214

    Calaió ha avuto una palla gol clamoroso e ha fatto l’unico movimento che gli permetteva di sbagliare.
    Istruzioni GEA? (scusate ma l’amarezza regalo sovrana)

  29. Ip Address: 151.27.226.214

    Odjer è giovane e sbaglia, ma ha la visione di gioco e la precisione di passaggio di Lodi

  30. Ip Address: 151.27.226.214

    Caracciolo gioca libero

  31. Ip Address: 151.27.226.214

    ha ragione Gianni Di Marzio giocano tutti individualmente

  32. Ip Address: 151.27.226.214

    Qualcuno come Sauro gioca individualmente e per gli avversari

  33. Ip Address: 151.27.226.214

    squadra, società guida tecnica completamente allo sbando

  34. Ip Address: 151.27.226.214

    Merita di vincere il Brescia

  35. Ip Address: 151.27.226.214

    sconfitte fuori pareggi interni media retrocessione perfetta
    Pilvkeenti e Cosentino o faciti malu natali, di cuore

  36. Ip Address: 91.252.115.196

    Che skifo !!!!!!!!
    Solo vergogna società infame

  37. Ip Address: 151.54.104.53

    bene, continuiamo il “progetto” Cosentino/ Pulvirenti.
    questo “progetto” è meraviglioso.
    Alla serie A loro due ci credono, meno male….
    la Lega Pro mi pare sia un tantinello più vicina ma è solo questione di punti di vista.

    ma nessuna paura, la squadra è stata costruita per vincere….lo hanno detto gli addetti ai lavori; volete vedere che ci daranno la serie A ad honorem?
    Lo dicono gli addetti ai lavori, quindi…..
    ma soprattutto l’hanno costruita loro due, due geni del calcio……IMMENSI.
    Ci lasciano a bocca aperta per competenza, capacità, professionalità e soprattutto…..MODESTIA.
    Agghiacciante.

  38. Ip Address: 87.1.94.203

    Perplesso, non ti preoccupare, diranno che la colpa e’ di Sannino.

  39. Ip Address: 87.1.94.203

    Qualcuno diceva che Sannino era difensivi sta: che ne pensate di Pellegrino che fa uscire Cani e Calaio’?

  40. Ip Address: 217.203.224.59

    Perplesso ti quoto al 200 %

  41. Ip Address: 84.226.233.114

    Hahahaha

    Ragazzi che barzelletta questo Catania Calcio di Pulvirenti.

    Hahahaha

  42. Ip Address: 130.25.17.56

    entra garufi e si perde sempre:assurde sostituzioni! finiremo al massimo con 22 punti il girone di andata!

  43. Ip Address: 84.226.233.114

    Telemaco

    Cosa vuoi dire? E colpa di Garufi?

  44. Ip Address: 93.57.51.242

    Oggi giocavamo con una squadra più in crisi di noi, una squadra con la testa tranquilla c’ì avrebbe tritato. Fiammata d’orgoglio iniziale ( dopo le dimissioni di Sannino, non avevano altra scusa) ma purtroppo non poteva essere altro che fuoco di paglia, un quarto d’ora ed è finita la partita, solo giocate individuali e logicamente noi con Calaio e Cani che seppur scarso ha forza e peso. Logicamente chi pensa di far uscire Pellegrino?…quelli che segnano o forse Leto è intoccabile?…ma come fa a segnare una che sta sempre 30 metri dall’area di rigore e più che la porta si diverte a fare la foca del circo con la palla. Siccome resto un tifoso del Catania, voglio ringraziare Rinaudo, Parisi e Odjer..tutto il resto è NOIA:

  45. Ip Address: 93.57.51.242

    Rinaudo tolto dal centrocampo, Sauro dal centro della difesa, Parisi da destra spostato a sx, Calaiò e Cani un poco all’ala un poco al centro dell’attacco, Escalante ala, Leto libero di fare quello che vuole , mi chiedo come mai non ha fatto giocare Frison centravanti e Spolli a centrocampo…mancano gli uomini?….no hanno solo perso la testa.e anche le gambe ..gli ultimi dieci minuti eravamo a terra e il Brescia poteva farci un altro gol. Si ma ancora iù cà peddu tempu a parlare della partita sappiamo tutti che non è quello il problena

  46. Ip Address: 109.52.145.194

    continuiamo a farci prendere x il culo da due deficienti, pulvirenti-cosentino =SCEMO+SCEMO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  47. Ip Address: 5.86.238.70

    pulvirenti vada via e lui il vero responsabile del disastro catania a sfasciato un giocattolo gia 3 anni fa ..adesso si aspetta la fine del catanai in promozione. ma non lo capisce che la sua era e finita da un pezzo fanno bene i tifosi a non andare allo stadio ..ma come si fa a dire che questa squadra e forte e d e stata costruita per la serie A ..adesso andiamo a perdere puntualmente a cittadela mercoledi come al solito e puntualmente senza pieta’..inutile fare proclami la squadra e questa e il presidente lo sa ..mi sembra schettino che vuol salvare la faccia .. incolpando gli altri del disastro del catania.

  48. Ip Address: 151.47.190.234

    Pulvirenti e cosentino ma dove volete arrivare??????????? ma che cazz combinate??
    Gli altri corrono come lepri e noi li ne’ carne ne’ pesce.. ditelo!!! il Catania quest’anno non va’ in serie A. o siete pregati di levarvi dalle palle.
    Tanto Noi non ci fermeremo mai!!!!
    Forza Catania!!!!!!!! e i suoi tifosi!!!!!!!!! tutti!!!!!!!!!!

  49. Ip Address: 151.47.190.234

    Dimenticavo…….. Grazie a Mister Sannino per quello che hai potuto fare…(anche io me ne sarei andato!!).
    Ribuona fortuna Mister Pellegrino!!

  50. Ip Address: 188.222.226.155

    L’atteggiamento di quei due è semplicemente offensivo. Non su boni mancu pi vinniri a calia. Distruzione quasi completa del giocattolo Catania Calcio. E se la distruzione diviene completa significhera’ perdita di posti di lavoro, che a Catania si creano col contagoccie.

  51. Ip Address: 87.1.94.203

    Ancora scuse? Pellegrino, in conferenza post partita, afferma che se i tifosi avessero appoggiato il Catania, oggi si sarebbe vinto. Caro Pellegrino, che da buon soldatino hai risposto obbedisco alla Dirigenza, sii serio, dai. Capisco le tue difficoltà in un momento difficile, ma anche il Brescia aveva un nuovo allenatore in panchina, e una parvenza di gioco si è’ visto, a differenza del Tuo Catania, dove tutti giocavano per conto loro. Ammettilo, hai perso la testa pure tu, con cambi insensati e assenza di gioco. Capperi, ma quella è’ la TUA squadra, quella che hai accompagnato nella preparazione e a inizio campionato. Come mai non parli degli infortuni, degli assenti? I Boss non vogliono?

  52. Ip Address: 151.54.104.53

    Pellegrino dice che se la società lo chiedesse, visto che è un suo stipendiato, farebbe anche il magazziniere ( fonte Itasportpress), figuriamoci se non acconsente di far giocare chi gli viene caldeggiato dai vertici.
    Questo ci voleva per i geni societari.
    Quindi non aspettiamoci altri tecnici, la minestra é questa.

  53. Ip Address: 91.252.126.4

    Tranquilli ragazzi il 2014 è finito !!

  54. Ip Address: 91.252.126.4

    Il 2015 ? stanno per costruire la squadra per la pronta risalita in A

  55. Ip Address: 93.57.51.242

    Se avessimo avuto l’appoggio di giocatori con le palle anzichè delle isteriche zitelle
    ( per usare l’unica frase azzeccata dal presidente in questi anni);
    Se avessimo avuto l’appoggio di un allenatore che non si fà imporre la presenza in squadra di alcuni giocatori dalla società;
    Se avessimo avuto l’appoggio di un vero direttore sportivo;
    Se avessimo l’appoggio di un vero preparatore atletico invece di un “gazzusaru”;
    Se avessimo avuto un direttore della comunicazione;
    Se avessimo avuto l’appoggio di una società che multa un giocatore che manda a ripetizione a quel paese allenatore, pubblico, arbitro e che ti fa perdere una partita a Terni che mai potevi perdere;
    Se avessimo avuto l’appoggio di gente che invece di lavorare 18 ore male lavorava 6 ore bene;
    SE avessimo avuto l’appoggio…basta Pellegrino, vado a letto non voglio continuare sino a domani
    Se avessimo avuto l’appoggio un Presidente

  56. Ip Address: 2.38.152.205

    cosentino e pulvirenti via da catania…a gia’ non si puo’ il catania e’ di cosentino…VERGOGNATEVI…neanche questo sapete fare…pero’ un regalo per natale fatecelo… andatevene tutti a casa…TUTTI

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu