Di Natale al Pinzi…monio…

 Scritto da il 21 gennaio 2012 alle 18:56
Gen 212012
 

Dovessimo metterla in culinaria, non ci sarebbe confronto; come potrebbe la cucina friulana, notoriamente povera, o forse meglio dire semplice, ed intrisa di influenze austriache e venete ad averla vinta sulla sontuosa cucina siciliana ricca di aromi e sapori spesso forti, abbracciata dai tre mari e dove le medesime influenze, storiche in verità, greche, arabe e spagnole col tempo sono diventate patrimonio dell’intero mediterraneo.
Anche un semplice piatto di spaghetti alla norma sarebbe sufficiente a designare la vittoria “sul campo” con la melanzana fritta che raggiunge ogni papilla sino alla parte più recondita della lingua e sua maestà la ricotta salata che dopo aver inebriato la punta della lingua si unisce lussuriosamente alla salsa di pomodoro in un abbraccio riconducibile soltanto alla passionalità tipica della gente del sud.
Non ci sarebbe confronto, su quel terreno saremmo imbattibili; il calcio, però, è altra cosa e l’Udinese a dispetto nostro e della buona parte dell’opinione pubblica intimamente legata alle solite quattro o cinque faraone del campionato è terza in classifica e meritatamente.
Oggi tanti prendono esempio dal modello di gestione della storica Udinese Calcio 1986 che con tempo e pazienza raccoglie anno dopo anno plusvalenze importanti per la famiglia Pozzo e che con impressionante ciclicità scova talenti dal Sud America e dall’est europeo  mettendo in mostra doti non comuni in merito a managerialità e competenza calcistica.
Il Catania è una società che punta concretamente ad emulare l’Udinese e, volendo, anche a migliorare i risultati raccolti fino ad oggi dalla compagine friulana, se non altro per il bacino di utenza superiore ad essi e per la celerità nel realizzare i progetti dimostrata dal duo Pulvirenti – Lo Monaco che hanno rilanciato ad altissimi livelli il nostro Catania riuscendo a mantenere la massima serie con sempre più dimestichezza migliorando di anno in anno risultati e posizione in classifica.
Non se la prendano i nostri detrattori che non perdono mai l’opportunità per trascrivere il nome del nostro Catania nella parte destra della graduatoria, peccato per essi che il Catania deve ancora recuperare parte dell’incontro con la Roma dove il bagaglio di un solo punto attualmente in cantiere, lo dice il campo e non la nostra passione, avrebbe dovuto essere di almeno tre e nessuno può dire che la parte rimanente dell’incontro non confermerà alla fine della gara quest’ultima ipotesi.
Oggi Udinese – Catania è incontro d’alta classifica e che ciascuno digerisca la propria buona dose di ossa e sale; lo dice il campo e la classifica e chissà che domenica non lo suggeriranno anche i numeri se il nostro Catania dovesse fare l’impresa, non impossibile, allo stadio Friuli.
Le squadre che notoriamente lasciano giocare l’avversario sono le nostre prede preferite.
Se affronteremo la gara con la stessa umiltà e sagacia tattica mostrata contro Roma, Palermo, Inter  e Napoli non potrà essere nemmeno il fattore campo a determinare la vittoria.
Sarà una bella gara anche dalle panchine, dove i due tecnici Guidolin e Montella rappresentano davvero l’allievo ed il maestro; fu proprio l’emergente Guidolin a lanciare il diciassettenne Montella in campo quando il primo guidava l’Empoli in serie C, oggi l’emergente sembra essere proprio il nostro aeroplanino mentre il tecnico di Castelfranco Veneto è una realtà consolidata del calcio nazionale e che forse avrebbe meritato almeno una volta di poter guidare in carriera una grande squadra.
L’esperienza e la semplicità di Guidolin contro la spregiudicatezza e la voglia di emergere di Montella; chi la spunterà?
Inutile dire che i nostri cuori batteranno forte nella speranza di una nuova impresa del nostro Catania perché dopo la prestazione contro la Roma, giunta a Catania col solito atteggiamento spocchioso e, come ormai accade con piacevole continuità, ritornata a casa con un nutrito bagaglio di mea culpa, non ci sentiamo inferiori a nessuno, nemmeno alla terza in classifica!
FORZA CATANIA SEMPRE!!SQUADRA E CITTA’!!

  24 Commenti per “Di Natale al Pinzi…monio…”

  1. Ip Address: 95.238.195.169

    Salve raga’!!!
    Buon articolo Marcello!!! 😉 😉 😉
    Speriamo che i Nostri ragazzi facciano questo salto di qualita’ e non vederci sempre soccombere senza giocare!!! Voglio dire so che e’ una partita difficile ma se prendiamo un punticino chiedo troppo?

    Sogni rossoazzurri a tutti!!!

  2. Ip Address: 2.12.178.202

    Ciao Marcello
    Estrapolo dal tuo bell’articolo questa frase, che racchiude in poche parole il campionato del Catania.

    Le squadre che notoriamente lasciano giocare l’avversario sono le nostre prede preferite.

    Ora sta a Montella, io penso di dare fiducia per domani a Montella, speriamo in bene, anche perdere ci sta; ma a viso aperto!!

  3. Ip Address: 2.38.154.188

    Ciao Chiarezza, sinceramente speravo di colpirti di più con la mia personale descrizione della pasta alla norma.. :mrgreen: :mrgreen:
    Scherzo ovviamente…sono davvero convinto che domani a Udine faremo benissimo; personalmente sento aria di tre punti rossazzurri.
    Vedremo… 🙄

  4. Ip Address: 80.181.132.7

    Buonasera a tutti…..
    Ciao Giorgio,Chiarezza e Marcello speriamo che domani gli faremo assaggiare la nostra norma piccante 😉 😉 😉

    CATANIA, Lo Monaco osserva Frison dalla tribuna
    21.01.2012 20:12 di Redazione ITA Sport Press

    Alberto Frison, portiere del Vicenza oggi contro il Sassuolo ha dovuto raccogliere ben quattro palloni in fondo al sacco. I veneti infatti sono stati sconfitti per 4-2 dalla nuova capolista della serie B. Ma per il portiere classe 88′ una buona notizia c’è stata lo stesso nonostante la dura batosta: in tribuna ad osservarlo c’era l’ad del Catania, Pietro Lo Monaco. Il dirigente etneo da tempo ha mostrato interesse per questo giovane portiere che potrebbe arrivare alle pendici dell’Etna a giugno e non subito.

  5. Ip Address: 79.55.46.64

    nel sito ce qualcosa che non va sono spariti la maggior parte dei commenti 🙄 🙄 🙄

  6. Ip Address: 79.55.46.64

    molti tiri in porta ma senza trovare lo specchio della porta 🙄

  7. Ip Address: 79.55.46.64

    naturalmente tutti sapevamo che a udine sarebbe stata una partita difficile ma sapete come la speranza e sempre l’ultima a morire forza catania sempre 😀 😀

  8. Ip Address: 212.195.241.127

    Bel Catania nel primo tempo, ma cu a signari? Catellani troppo tardi!!
    Consiglio a Lo Monaco di tenersi stretto fino a Giugno Lopez, Alvarez e Bellusci in panchina e prendiamo sempre gol di S’polli!! Peccato , cmq sabato col Parma si decide di che pasta siamo fatti!

    Una considerazione su Bergessio, ha bisogno come il pane di una punta vicino
    si impegna corre e sottoporta non è mai lucido.
    Deve giocare come con Simeone..

  9. Ip Address: 85.41.235.41

    Che partita di Me*****da non si può andare anvanti con una difesa cosi ….
    poi in attacco siamo persi LoMo sveglia 😈 😈 😈 😈

    Angelo hai ragione il server del sito va a benzina, c’è lo sciopero :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  10. Ip Address: 85.41.235.41

    CATANIA, Montella: “Concretizziamo poco. Mi aspetto giocatori importanti al posto del partente Maxi Lopez”
    22.01.2012 17:11 di Redazione ITA Sport Press

    Il tecnico del Catania, Vincenzo Montella, giudica così la partita della sua squadra a Udine.”Abbiamo creato tante occasioni ma siamo stati poco risolutivi nell’ultimo passaggio. Nei due gol dell’Udinese potevamo fare meglio dovendo essere più aggressivi. Comunque ho visto note positive con un Catania vivo e convinto e altre negative visto che concretizziamo pochissimo. Questo mi amareggia molto. Problema la cessione di Maxi Lopez? Lui è un giocatore importante e potrebbero arrivare altri giocatori importanti, io sono lì che aspetto”.

    Mi scuso per i commenti persi purtroppo hanno riavviato il server come il solito

  11. Ip Address: 79.12.22.215

    Buon pomeriggio a tutti.

    Finalmente,ecco accontentati tutti quelli che,”Lodi e Almiron non possono giocare assieme”.
    Oggi,Montella,mi ha deluso,non per la sconfitta in se,che mi brucia,ma bensì per qualche decisione,a mio avviso,dettata più sull’onda dell’entusiamo di riproporre un 4-3-3 spumeggiante contro la Roma,ma che non ha funzionato del tutto contro l’Udinese,magari non perchè sbagliato,ma perchè gli attori in campo non erano quelli giusti.

    Mancava Alvarez,che nella difesa a quattro come laterale,non ha eguali in questa squadra,mentre Marchese,con questo schieramento,è inguardabile.
    Biagianti al posto di Lodi,ha tolto qualità e precisione nelle ripartenze,oltre a non dare il giusto filtro d’avanti alla difesa e meno male che Lodi non fa filtro.
    Biagianti,era sempre fuori posizione e fuori tempo,mettendo in difficoltà,anche Almiron,oggi,non particolarmente brillante.

    Da quando Biagianti ha cambiato procuratore(Ferrante,ha ancora il dente avvelenato con il Catania),quest’ultimo,non fa altro che parlare di mercato.
    Qualche giorno fà,avevo postato,che forse,sarebbe il momento giusto per cederlo e fare cassa,ma la mia,è un modesta opinione.

    Nel primo tempo,seppur le due squadre si sono equivalse,poteva finire 3-1 per il Catania,ma è bastato una mezza palla in area(nella ripartenza dell’Udinese,dov’era Biagianti?),dove Campagnolo si è guardato bene di uscire e cercare di restringere lo spazio ad Armero,per dare il vantaggio all’Udinese,che Guidolin,preventivamente si è coperto,schierando un 3-5-1-1,dal solito 3-5-2.
    Però,se lo fa Guidolin,è un grande allenatore,se lo fa Montella,è un……..va bè,lasciamo stare.

    Bene,io preferisco il Montella,che di volta in volta,decida quale sia il miglior sistema di gioco,in considerazione anche dell’avversario,oltre al punto fermo,delle motivazioni non debbono mai mancare.

    Mi fermo quì,leggerò con attenzione e interesse,gli articoli a venire e i vostri commenti.
    Buon proseguimento a tutti.

  12. Ip Address: 79.12.22.215

    Per la precisione,Alvarez assente perchè la moglie ha avuto un bambino.

  13. Ip Address: 2.12.178.202

    😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯 😯

    Quando il calcio è un opinione :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  14. Ip Address: 2.12.178.202

    Tutto ed il contrario di tutto, :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  15. Ip Address: 85.41.235.41

    Si è portato a Suazo in panchina per fare lo spettatore :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    almeno da quando è entrato Catellani in avanti è cambiata qualcosa, ma era troppo tardi….

  16. Ip Address: 79.12.22.215

    A volte,pur cercando di evitare certe provocazioni gratuite,non ne puoi fare a meno.
    Però,mi hanno insegnato a Catania,” ‘ù ‘pisciaru, ‘vannia ‘chiddu ‘ccà ‘iavi….” e ‘i ‘bbanneri, ‘vanu, ‘unni ‘và ‘ù ‘ventu…….

  17. Ip Address: 2.12.178.202

    voglio essere serio, 😉 😉
    Ma come si fà a dire che il Catania meritava di vicere 3-1 è ,criticare?

    Ieri dicevo che Bergessio non è un goleador i fatti mi danno ragione, vedi Roma e Udinese per dire le ultime due, tralascio le altre anche Montella lo ha capito,”Se parte Lopez voglio qualcuno”!! Oggi senza Lodi il ns. centrocampo era finalmente veloce con lunghi passaggi che mettevano in difficoltà la difesa avversaria, da li chiare azioni da gol create dal Catania, ma “cu ha signari?” Ieri dicevo spero in Catellani o Suazo, ma come dicevo prima, spero di più che resti Lopez con Gomez e Bergessio!! Praticamente comu i faceva jucari ndu scarsuni di Simeone, ca ni vali a mità di Montella, :mrgreen: :mrgreen: che poi alla fine del campionato ha battuto il record dei punti, senza preparazione estiva e arricugnennu na squadra seviziata da Giampaolo, ma meno male che Montella sia rinsavito!!

  18. Ip Address: 2.12.178.202

    😳 😳 😳 😳 😳 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  19. Ip Address: 80.182.91.83

    Buonasera raga’!!!
    Dai vostri commenti si vede che abbiamo perso!!! 😥 😐 :mrgreen:
    Speravo in quel salto di qualita’ che non c’e’!!!

    Leggo a fianco della pagina da itasportpress che Lagrottaglie e Almiron saranno squalificati!!! 😐 😐 😐

    Domenica in casa con il Parma che non ha perso a Bologna!!! 🙁 😕 😥
    Lo stiamo dicendo quasi tutti che manca un difensore centrale e se va via Maxi ci serve un attaccante che la butta dentro.

    Sogni rossoazzurri a tutti e forza Catania!!! 🙁 😕 😥

  20. Ip Address: 2.12.178.202

    :mrgreen: :mrgreen:

    NEL PRIMO TEMPO IL CATANIA CREA, L’UDINESE SEGNA – Guidolin sceglie Abdi per supportare Di Natale. Floro Flores si accomoda in panchina. Dall’altra parte Montella esclude a sorpresa Lodi dall’undici titolare, preferendogli Biagianti. Nella prima frazione di gioco un Catania che non ti aspetti mette in seria difficoltà i bianconeri. Gli etnei sono sempre i primi ad arrivare sul pallone e si rendono più volte pericolosi in contropiede. Agli uomini di Montella si può imputare solo una mancanza di concretezza negli ultimi metri. L’Udinese si dimostra grande squadra, riuscendo a capitalizzare l’unica vera occasione da gol costruita nel primo tempo. Isla parte palla al piede dalla propria metacampo arrivando indisturbato fino al limite dell’area del Catania. A questo punto serve Armero che con un tocco beffardo d’interno destro insacca alle spalle di Campagnolo. I replay evidenziano un tocco (ininfluente) di Izco sulla conclusione dell’esterno colombiano. Prima del sipario sul primo tempo è Gomez a divorarsi una colossale occasione in contropiede. Liberato a tu per tu con Handanovic da un assist al bacio di Barrientos, il funambolo argentino si fa ipnotizzare dal numero uno sloveno.

  21. Ip Address: 87.6.98.174

    Il mio commento sulla partita è molto esplicito: svegliamoci !

  22. Ip Address: 87.6.98.174

    Alla fine credo che siano stati più i demeriti del Catania che i meriti dell’Udinese. Ho già visto e rivisto la prima rete almeno dieci volte e l’ho analizzata alla moviola. Non ci sono dubbi, il prego si accomodi è tollerabile solo nei campetti di periferia. Riguardo al portiere meglio stendere un velo pietoso.

  23. Ip Address: 87.6.98.174

    Ciao Joe., Quando il Catania perde mi incavolo così tanto che spesso dimentico le cose da fare o penso di averle già fatte. Un caro saluto a tutti e speriamo di ritornare alla vittoria subito contro il Parma.

  24. Ip Address: 80.182.91.83

    UDINE – Nel pre-gara di Udinese – Catania, il presidente Pulvirenti chiariva oltremodo l’evidenza di un Lopez ormai pronto a partire: “Il giocatore non è stato convocato perché non si trova più a Catania. Entro domani, se tutto andrà per il verso giusto, firmerà per la sua nuova squadra”. Senza però chiarire quale fosse la squadra in oggetto. Probabile il Fulham visto i renitenti tentennamenti del Milan, stregato dall’affare Tevez.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu