Di punto in …….Bianco

 Scritto da il 4 luglio 2016 alle 15:59
Lug 042016
 

elefante

Da quando il magnate messicano Jorge Vergara è atterrato a Catania prendendo contatti diretti con i vertici del consiglio di amministrazione del calciocatania, il nostro cuore  di semplici ma interessati tifosi ha cominciato a battere più forte portando la  pressione sanguigna a salire, in barba agli studi medici assertori che durante il periodo estivo i livelli scendono dovuti al caldo afoso.

Con il cuore gonfio di rinate speranze abbiamo ascoltato con attenzione le scarne interviste strappate al magnate ed alle quali, da abile uomo d’affari, ha risposto con studiata esperienza  raffreddando, in un attimo, quanti di noi speravamo in una rapida conclusione del passaggio di proprietà della società a strisce  rosso e azzurre. Da quel poco che si è capito sembra che Vergara sia più interessato a valutare la possibilità di ricerca di nuovi mercati per il suo gruppo Omnilife  rispetto alle faccende legate al geometrico solido sferico. Ciò nonostante ha,in prima persona, accompagnato dal suo studio di fiducia in Italia, visitato la imponente struttura logistico-sportiva ideata, voluta e fatta costruire da quella persona che è tornata con voglia e partecipazione a difendere e portare avanti gli interessi del club di via Magenta con tutto se stesso, sforzandosi di cancellare con un colpo di spugna anni di rabbia e di delusioni nel vedere quello che era il suo gioiello affidato negli ultimi periodi in mani che si sono dimostrate non essere all’altezza della situazione.

La visita sicuramente ha lasciato buone sensazioni nel cuore del magnate di oltre oceano ma le stesse pur essendo state positive, non hanno fatto trapelare sviluppi certi ed immediati, pur lasciando una porta aperta al desiderio di continuare il dialogo con la società Finaria che già da qualche tempo ha avviato un piano di risanamento indirizzato anche alla società calcistica etnea. Indubbiamente l’uomo scelto quale A.D. per avviare tale processo e’ il meglio del meglio, sia per il suo passato societario che per l’esperienza e l’apprezzamento che i media nutrono nei suoi confronti e ben rappresentato già dalle numerose interviste che lo stesso ha rilasciato alle testate giornalistiche e televisive sportive  di prima fascia, interrompendo per un attimo il prezioso lavoro teso ad allestire la squadra ed il team che dovrà, come compito indilazionabile, riportare il Catania in cadetteria.

Tuttavia, in questi afosi giorni estivi, fedeli collaboratori dell’uomo di affari messicano saranno sicuramente al  lavoro col compito di pianificare  e programmare gli eventuali obiettivi strategici e settoriali che probabilmente Jose Vergara ha delineato in precedenza al suo entourage prima  di riprendere il jet per altri luoghi, atteso che ancora proseguono i contatti di questo con i responsabili del gruppo Finaria anche a mezzo di comunicati stampa che ai miei occhi sembrano come schermaglie di due scacchisti concentrati a controbattere, con lo spostamento di un pezzo, la mossa precedentemente eseguita dall’avversario. Partita durante,la nuova mossa di uno dei due giocatori che chiamo per semplicità lo sfidante, sembra essere adesso diretta al comune di Catania o meglio al suo più alto rappresentante, insensibile a curare adeguatamente sia lo stadio Massimino che le sorti del club casalingo , fissando quasi un ultimatum al sindaco Bianco di spianare la strada a questa loro importante operazione, non solo diretta alle sorti del calcio catanese ma a quelle industriali della stessa città nella quale la società Omnilife vorrebbe costruire il suo caposaldo per il lancio in tutta Europa dei suoi prodotti.

Questa mossa, paragonabile nel gioco degli scacchi all’uscita immediata della regina spedita all’attacco della fronte avversa, mi lascia personalmente perplesso e mi rimanda, come durante la  lettura di un giallo,  a pensare al perche’ di tale esternazione e cosa bolle in pentola a noi oscuro, atteso che, tornato  indietro nella lettura delle pagine precedenti di questo racconto, non mi risulta, almeno per  quello che sui vari siti si racconta, che ne’ il magnate straniero ne’ il suo gruppo abbiano avuto incontri in comune riguardo tali aspetti.

Adesso attendiamo  la contromossa del sindaco Bianco o dei suoi rappresentanti sull’argomento per il  prosieguo di quella  trama del più sentito ed appassionante giallo di questo periodo estivo, con la speranza  di capire a breve, magari proprio nell’ultima pagina del testo, la soluzione a questo enigma che tanti affanni sta portando alle nostre coronarie di poveri tifosi.

  31 Commenti per “Di punto in …….Bianco”

  1. Ip Address: 151.36.60.29

    La Redazione,in questo nuovo commento,fa riferimento ad una situazione che più complessa e misteriosa non avrebbe potuto essere! Le nostre coronarie sono in grande sofferenza! Però ,cari amici ,io adesso ( lungi da me fare il saputello ) vi ricordo che in passato mi sono appellato al Sindaco Bianco ,che rappresentanto tutti i cittadini catanesi,avrebbe potuto cercare di salvare il salvabile! Non si trattava solo della squadra etnea ,ma dell ‘ onorabilità della città di Catania ! Si sanno troppo poche cose,ma credo che ,adesso una cosa è certa! Si è finalmente mosso Bianco? Nei prossimi giorni ne sapremo di più e forse gli affanni dei tifosi catanesi saranno destinati ad affievolirsi ! Bianco ha tratto coraggio dal ritorno importante di Lo Monaco? Comunque è l ‘ora dei coraggiosi !

  2. Ip Address: 91.253.146.61

    Dico solo aspittammu

  3. Ip Address: 79.13.93.91

    Si Armando , a quasi 10 giorni dal ritiro ancora parecchi dubbi sia tecnici che strutturali. In mezzo a ciò emergono pretese di vecchi presunti debiti prima avanzati per l’affare Castro dal precedente suo club straniero e adesso lo sporting di Lisbona pretende 1,4 mil di euro ancora per il passaggio di Rinaudo. Povero lo Monaco non lo invidio proprio. Che cavolo di situazione che ha trovato.

  4. Ip Address: 62.2.176.13

    Buongiorno a tutti

    Come ho gia detto. Un sindaco deve fare il sindaco. Non il tifoso e non il garante per una squadra di calcio! Puo aiutare con il popolo/tifosi catanese il CATANIA CAlCIO ma deve fare il sindaco di CATANIA.

    Qui in Svizzera a nessuno viene in mente di volere l’aiuto del sindaco per una squadra di calcio! Se riescono a gestirsi OK se non ci riescono niente fallimento e finito!

    Sarò duro ma il calcio e il calcio! E a CATANIA i problemi sono ben altri. Vedi i catanesi senza lavoro etc.

    Vi saluto a tutti

  5. Ip Address: 151.57.62.190

    Caro Jamajama ,non ho nessuna intenzione di suscitare polemiche e tanto meno in questo particolare momento! Si dialoga ! Io però resto dell ‘ opinione,se permetti,che il Sindaco deve fare il sindaco( tante sono le cose a cui badare però un’occhiatina anche ai problemini societari la può dare ! Il primo tifoso della squadra rimane sempre lui. Per carità ,sempre primi i problemi della città e,sempre se me lo concedi ,anche il buon nome dalla città resta,magari per ultimo un problema che potrebbe sfiorarlo,dico sfiorarlo! Comunque,si tratta di questione di sensibilità e se uno non la tiene nel dna non se la può inventare?Racconto un fatto personale. Alla fine degli anni quaranta,quando il Catania si cominciava ad affacciare nel campo professionista,il Presidente di allora era Lorenzo Fazio ( potete controllare nell ‘annuario calcistico ) e che essendo mio padrino di Cresima,mi raccontava che il suo migliore collaboratore e sostenitore era il sindaco di allora ( non ricordo il nome ) Ho voluto riportare questo lontano ricordo per significare che quando un Sindaco ha un minimo di sensibilità, prima naturalmente pensa ai problemi tipici che vive ogni città ,poi,non crederete che non gli resta il tempo pe dare uno sguardo alla squadra della propria città. Questo è il mio pensiero ,comunque senza alcuna polemica,( ci mancherebbe ) ,vanto di questo sito,rimane che ognuno è libero di esprimere una propria opinione! Sarebbe troppo stucchevole il fatto che tutti la pe nsasseroallo stesso modo!

  6. Ip Address: 91.253.203.172

    Buon pomeriggio a tutti

  7. Ip Address: 91.253.203.172

    Caro jamaiama no puoi paragonare la realtà Svizzera con quella dell’Italia perche viaggiano in binari opposti vivo ai confini e qualcosa la vedo ……..

  8. Ip Address: 82.57.138.21

    Ciao Armando, condivido il tuo pensiero. Per la cronaca il Sindaco di cui tu parli, all’epoca del Presidente del Catania Lorenzo Fazio, era Nicolò Pittari. Buon pomeriggio a tutti,

  9. Ip Address: 62.2.176.13

    Caro Armando

    Ti ringrazio di tutti i tuoi ricordi e discorsi che fai qui. Non mi sognerei a fare polemica con nessuno, tantomeno con i fratelli e tifosi del CATANIA.

    In fondo abbiamo detto la stessa cosa. Tu in un italiano perfetto io purtroppo in un italiao approssimativo.

    Mexxican purtroppo hai ragione. Io qualche volta mi dimentico della differenza tra l’ITALIA e la SVIZZERA.

    Vi saluto a tutti

  10. Ip Address: 151.34.235.7

    Innanzi tutto ringrazio Filippo,che ha completato il mio ricordo! E siccome,i ricordi aiutano la memoria a cercare anche alcuni particolari,mi sovviene che proprio Pitteri ,oltre a pensare alla ricostruzione di Catania,dopo le ferite della guerra, permise con Fazio che il Catania partecipasse al primo campionato in cadetteria . Per quanto riguarda ,te,caro Jamajama ,stai tranquillo. ,noi tifosi veri del Catania dialoghiamo ma siamo legati dall ‘ amore per la nostra cara squadra,uniti dalla sofferenza e dalla speranza di un futuro migliore!

  11. Ip Address: 37.227.4.34

    Buona cena a tutti

  12. Ip Address: 87.7.151.159

    Ripensando al discorso dell’entourage di Vergara rivolto al sindaco, dopo aver suggerito una più accurata manutenzione al Massimino, hanno sollecitato il primo cittadino a non ostacolare la possibilità di realizzare infrastrutture legate alle fabbriche Omnilife che, se realizzate, porterebbero lavoro e sviluppo economico alla città. Quindi, non solo pallone. Certamente non sappiamo cosa bolle nella pentola ma qualcosa si muove se a ciò leggiamo la visita a bianco di stasera da parte di Lo Monaco. Non ci resta che stare con le orecchie ben tese al fine di captare anche il più piccolo dei segnali . Buona serata a tutti

  13. Ip Address: 87.30.123.18

    Buongiorno a tutti lo monaco
    Lo Monaco: “Ringrazio il sindaco; su Vergara dico che…”
    5 luglio 2016 alle ore 23:05
    Scritto da Nicolò Marchese
    Ecco quanto dichiarato dall’Amministratore Delegato del Catania, Pietro Lo Monaco, al termine dell’incontro con il sindaco Enzo Bianco:

    “Ringrazio il sindaco per la disponibilità, è stato straordinario in questi giorni, seguendoci passo dopo passo. La volontà di collaborare con il Comune e di risolvere le questioni passate è indubbiamente un buon viatico per ripartire. Ci tengo a ringraziare anche l’assessore Valentina Scialfa per la sensibilità, qualche giorno fa abbiamo effettuato alcune telefonate perché necessitavamo di alcune carte per ratificare l’iscrizione al campionato ed il suo aiuto è stato pronto ed ottimale. Nei prossimi giorni organizzeremo un tavolo di lavoro attraverso il quale stilare un progetto di lavoro a lungo termine.

    Attorno alla situazione di Vergara credo si sia fatta un po’ di confusione, dettata dalle mille voci che si sono rincorse e da alcune dichiarazioni particolari da parte del probabile acquirente. L’eventuale prezzo di vendita del Catania per chiunque abbia voglia di intavolare una trattativa non è dettato da richieste di Finaria, le richieste le fa il bilancio. C’è un ben determinata situazione inerente Torre del Grifo e c’è una ben chiara situazione debitoria: il prezzo è diretta conseguenza di tutto ciò. Se c’è un gruppo che ha voglia di affrontare tutto questo sa bene cosa fare. Il gruppo Vergara è interessato, il viaggio fatto dal Messico è sinonimo d’interesse, non sono venuti certo qui per prendere il sole. L’interesse non è stato ostacolato da Finaria nella maniera più assoluta“.

  14. Ip Address: 151.36.127.91

    Piano,piano sta succedendo tutto quello che avevo auspicato! La piena ed incondizionata collaborazione con il comune di Catania,! Un altro merito di Lo Monaco che ha interpretato nella maniera giusta l ‘ arrivo di Vergara ,e finalmente,grazie a Bianco che ha cominciato ha capire dove sono i giusti interessi della città di Catania e figlie di questi gli interessi della società calcistica,! Cari amici ,troppe cose bollono in pentola! Giustamente,come ha detto Mexxinan,Vergara non è venuto a Catania solo per una gita di piacere,ma è venuto per verificare fino a che punto può investire i suoi quattrini! Attenzione , questo potrebbe significare un gran bene per la città ,per primo aumento dei posti di lavoro,uno sviluppo economico,capace di rianimare un mercato depresso! Nel limite del possibile ,bisogna assecondare i suoi propositi che potrebbero essere utili anche e sopratutto alla nostra Società. Sempre bravo Lo Monaco nelle sue intuizioni e nella sua tipica arte di mediatore! Certamente il comune si è sentito stimolato. Quella sensibilità ,assai nascosta fino a ieri,finalmente sta cominciando a dare i suoi frutti! Animo,signori,la triade Vergara,Lo Monaco,Bianco,lavori con alacrità ed abilità e avrà ,sicuramente il sostegno continuo dei tifosi,che dal canto loro ,alla prima fumata bianca cominceranno ad abbonarsi.

  15. Ip Address: 82.55.201.139

    Di fumate bianche (compreso Bianco), tra mille difficoltà, ce ne sono già state diverse. Sono il frutto della competenza, passione e determinazione di Pietro Lo Monaco. Merita la nostra incondizionata fiducia oggi più che mai. Buon pomeriggio a tutti

  16. Ip Address: 37.227.112.79

    Buon pomeriggio a tutti ☰

    Lo Monaco: “Gruppo Vergara composto da gente seria. Sul caso Castro stiamo lottando”
    Pietro Lo Monaco, ospite ieri nella redazione del quotidiano La Sicilia, ha rilasciato un’intervista al giornale catanese. L’amministratore delegato etneo ha toccato diversi argomenti, dal suo ritorno a Catania fino al mercato, passando per Jorge Vergara. Riportiamo alcuni estratti dell’articolo, pubblicato nell’edizione di oggi de La Sicilia. Si sta parlando tanto negli ultimi giorni della visita di Vergara a Torre del Grifo e della possibilità che l’imprenditore messicano presenti un’offerta per rilevare il club etneo.
    L’impressione che Lo Monaco ha ricavato dal proprietario di Omnilife e dal suo entourage è assolutamente positiva: “Gruppo solidissimo, gente seria – ha detto Lo Monaco -. Il Catania avrebbe avuto, in caso di acquisto da parte dell’imprenditore messicano, un futuro solido”. Ma qual è il valore del Catania? “Il club ha un valore immobiliare e uno debitorio – sottolinea Lo Monaco – .Chi prende la società deve pagarla tenendo conto del valore immobiliare e dei debiti. Il totale è di 56 milioni di euro. Non c’è da fare poesia alcuna. Vergara non deve fare offerte, ma valutarne il costo e decidere”. Una delle questioni che più preoccupano è quella legata all’acquisto, avvenuto nel 2012, di Lucas Castro, con il Racing che si è appellato alla Fifa: “Su Castro, caso gravissimo, stiamo cercando di convincere il Racing ad accettare una dilazione – ammette Lo Monaco -. C’è una delibera e se non si convince la società…Anche in questo caso stiamo lottando”.

  17. Ip Address: 151.82.185.3

    Finalmente,grazie all’ intervista rilasciata da Lo Monaco al giornale La Sicilia ,sappiamo molte più cose,nel senso che veniamo a conoscere qual ‘ è la situazione debitoria ed immobiliare del Catania! Signori miei, 56 milioni non sono bruscolini! Il Vergara,che ha fatto al nostro amministratore delegato un ‘ ottima impressione , non deve fare nessuna offerta . La situazione è questa! Si aggiunge poi la grana Castro che angustia notevolmente il nostro benemerito! Tante difficoltà che ,mano a mano vengono fuori e questa con lì Racing è una delle ultime spine . Speriamo che la società argentina abbia un minimo di comprensione! La fiducia che riponiamo in Lo Monaco è immensa , caro Filippo, non ci sono dubbi credo ,ma abbiamo bisogno anche un poco di buona sorte,visto che in questi ultimi tempi,dalle nostre parti, non ce ne facciamo mancare una che è una! Forse farebbe bene Lo Monaco a portare in ritiro i giocatori a Cascia,perché li abbiamo bisogno di pregare la Santa degli impossibili! Buon pomeriggio !

  18. Ip Address: 62.18.16.39

    È’ passato solo un mese dal ritorno ufficiale di Lo Monaco a Catania. Tra mille difficoltà di sta barcamenando in una situazione drammatica nellA quale versa il club portato da mani poco affidabili al tracollo economico. La sua esperienza, la considerazione acquisita nel tempo dagli addetti ai lavori, il suo carattere di uomo duro e rigido sulle regole stanno facendo rinascere speranze nei nostri cuori. Adesso solo la nord sembra non essere disposta a dare fiducia ma a pretenderla e il nocciolo duro del tifo catanese sembra intenzionato a non abbonarsi in attesa dei risultati. Si aspettavano anche che il nuovo a.d. Lanciasse fulmini e saette contro la vecchia gestione senza considerare che pubblicamente questo non può essere fatto, ma basta riascoltare le sue interviste per capire lo stato d’animo di quest’uomo chiamato al capezzale di questa sua creatura morente , lui che l’aveva lasciata rigogliosa e piena di vita a correre sui prati della massima divisione

  19. Ip Address: 151.47.5.116

    Mi riallaccio al commento di Catanese a Napoli in merito al famoso zoccolo duro del tifo rosso azzurro! A quale scopo questi tifosi avrebbero voluto che Lo Monaco doveva fare fuoco e fiamme nei confronti della gestione sciagurata degli anni passati? Questi tifosi dovrebbero capire che a questo punto si dovrebbe voltare pagina e aiutare la società a ricominciare a risalire. Come dicevo prima l ‘ amministratore,con tutti i guai che ha ,avrebbe bisogno di un sostegno continuo di tutte le frange dei tifosi,anche di quelli più rancorosi.Abbiamo tutti ragione,ci sentiamo traditi,ma se vogliamo il risanamento della società e la risalita del Catania ,dobbiamo avere il dovere di mugugnare di meno e non stare a recriminare sul passato! Questo non serve a niente,se non a creare altre difficoltà al buon lavoro che sta svolgendo l ‘amministratore delegato! Speriamo che tutti i tifosi ,quelli più accaniti ,si ravvedanoe stiano più tranquilli!

  20. Ip Address: 87.7.151.159

    Bravo Armando la penso come te . Storcere il muso di Lo Monaco la trovo una cattiveria spicciola. Capisco che dopo tre anni di abbonamenti molti tifosi si sono rotti ma adesso ci troviamo guidati da chi ci ha portati in serie A e ci ha tenuti per parecchi anni con una gestione oculata attenta e redditizia. Un po di fiducia non guasterebbe

  21. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:8417:5d07:fa57:2be3

    Allora che i tifosi si siano rotti è più che comprensibile,ma sclerare adesso,quando finalmente è arrivato l’uomo della provvidenza lo trovo assurdo,bisognava farlo prima,la passata stagione abbiamo fatto 10.000 abbonati con tutto il caos che c’era e rinunciamo a sostenere la squadra adesso,quando finalmente c’è un uomo che ha sempre amato questa squadra è sta tentando di risolvere tutti i problemi che sono stati lasciati dalla precedente gestione?Finalmente stiamo cominciando a vedere un pò di luce,lasciamo lavorare chi di dovere,per ritornare in vetta ci vorrà del tempo,ma adesso si sta lavorando con ordine,ma soprattutto con amore e dedizione,io vedo un futuro roseo,ma non bisogna avere fretta,capisco l’indignazione,ma quella di adesso la trovo fuori luogo,ripeto bisognava urlare prima

  22. Ip Address: 87.7.151.159

    Dici bene Gaetano. Adesso con un’altra trave caduta addosso per le scelleratezze di vecchie gestioni, molto se la prendono con lo Monaco reo di assecondare Pulvirenti. Ragazzi io non so se lo asseconda ma personalmente credo di no sebbene davanti ai microfoni non può far trasparire la sua ferma condanna. Forse ci multeranno e penalizzeranno di 6 punti ma tranquilli che zio Petrus lavora per noi

  23. Ip Address: 151.36.103.143

    Penso che siamo tutti d ‘ accordo che dobbiamo lasciare lavorare tranquillo Lo Monaco! Certo ,se non fosse arrivato lui ,noi tutti non avremmo saputo mai fino a quale baratro fosse caduto Il Catania! Eravamo consapevoli della situazione disastrosa ,ma fino a questo punto ,si discuteva di lega Pro ,di altre cose ! Il fatto è che stavo o tenuti all’oscuro di tutto ed ora ci rendiamo conto ,davvero,che se non fosse tornato il nostro Pietro ,dal fallimento non ci avrebbe salvato nessuno! LoMonaco non asseconda nessuno,che cosa può fare se non tamponare tutti i buchi economici che ha trovato e se no trovare soluzioni alle sempre più pesanti grane che vengono fuori continuamente ? Quello che angustia di più e il fatto che saremo , quasi certament, penalizzati e la prospettiva di ripartire con un nuovo fardello negativo non rallegra nessuno! Per neutralizzare la negatività occorrerebbe allestire una squadra competitiva! Ma questo è compatibile con i pochi quattrini a disposizione? Sempre fiducia Zio Pietro,! L ‘ espressione che mi viene più spontanea per descrivere la situazione della società etnea e’. quella di un cane che gira,gira mordendosi la propria coda ! Una similitudine ,per niente lusinghiera ,per la nostra Società ,che ben meriterebbe citazioni più benevol ! Adesso la nostra vita di tifosi è ,purtroppo questa piena di apprensione ,timori ,e meno male fiduciosa nell ‘unico nostro ,ritenuto salvatore ,Buona giornata!

  24. Ip Address: 151.36.103.143

    Scusate invece di stavo. dovevo scrivere stavamo

  25. Ip Address: 151.47.217.220

    Cari amici, tanto per non farci mancare niente,sono annunciati sei punti di penalizzazioni per la vicenda Castro – Racing. Lo Monaco annuncia ricorso al TAS ! Anche se c è il nostro Pietro velo immaginate,che una volta tanto danno ragione a noi? Vai a vedere che partiremo con quasi la stessa penalità dell ‘ anno scorso? Malgrado tutte queste avversità ,dobbiamo mantenere i nervi saldi e credere nel miracolo ,perchè di questo si tratta ora! con il bene che ci vogliono (in parte ce lo siamo meritato ! ) ci aspetta un’ altra annata di sofferenze. Ripeto, malgrado tutto ,restiamo solidali ed uniti al nostro amministratore delegato !

  26. Ip Address: 62.2.176.13

    Buongiorno ragazzi

    Fino ad oggi siamo a meno 7? Povero LoMonaco in che guaio ti sei cacciato……

    E la gente si deve abbonare? Abbonare a cosa? Nessuno é contro LoMonaco ma qui ogni giorno viene fuori una nuova storia. Credete veramente che i giocatori buoni hanno voglia di venire a CATANIA?

    Come sempre vi saluto a tutti

  27. Ip Address: 87.7.151.159

    Vi saluto anche io a tutti ma col cuore triste per questa nuova tegola capitata per i guai della vecchio a.d. Il famoso tatuato e non mi spiego perché ce ne si ricorda proprio adesso a multa e penalizzazione quasi già imposte e alle quali si spera che il nostro lo Monaco possa mediare. Altra grana Da trattare in prima persona quando adesso sarebbe il momento di creare la nuova squadra. Spero che in questi 15 giorni avvengano i presupposti per il cambio societario. Pensare il ferroviere a bordo piscina intento a sorbire un aperitivo mi sale una rabbia…….

  28. Ip Address: 5.169.34.138

    Deferiti Catania, Micena e Bonanno per ritardo pagamenti
    Nicolò Micena e Giuseppe Bonanno, Amministratore Unico e Direttore generale all’epoca dei fatti, sono stati deferiti dal Procuratore Federale su segnalazione della Covisoc “per aver violato i doveri di lealtà, probità e correttezza, per non aver corrisposto, entro il termine del 18 aprile 2016, le ritenute Irpef e i contributi Inps relativi agli emolumenti dei propri tesserati (mensilità di gennaio e febbraio 2016).

    Deferito anche il Catania a titolo di responsabilità diretta e responsabilità propria.

  29. Ip Address: 5.169.34.138

    Buonasera a tutti ne hanno fatto di cotte e di crude ………..

  30. Ip Address: 151.37.120.25

    Arrivano notizie che farebbero abbattere un elefante, ! Hai ragione Mexxican,di cotte e di crude! Conseguenze di una gestione scellerata ,che chissà per quanto tempo dovremo scontare! Certamente questa povera Società ,non si è mai trovata ,nella sua storia in una situazione simile! Ricordo i tempi bui ,dove giocavamo tra i dilettanti? Ma,francamente ,quei tempi rispetto a questi che stiamo attraversando,adesso erano rosei ! Il povero Lo Monaco,sicuramente ,non si aspettava certo una situazione positiva,ma trovarsi in questa,dove francamente ,la barca fa acqua da tutte le parti ! Con tutto l ‘ ottimismo,derivato dall’ arrivo dell ‘ amministratore delegato,amici,non si sa più che cosa dire! Mi ricordo che ,mesi fa il caro Giorgio,voleva piangere alternativamente sulle spalle mie e su quelle del mio amico Filippo! Cosa farebbe oggi a vedere questo totale sfascio?

  31. Ip Address: 82.55.202.62

    Grazie Armando per aver ricordato il nostro carissimo Giorgio. Buona nottata a tutti

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu