Dimissioni di Pulvirenti

 Scritto da il 25 giugno 2015 alle 16:31
Giu 252015
 

Pulvi

l’avvocato, Giovanni Grasso, ha depositato al tribunale le lettere di dimissioni di Pulvirenti da ogni carica all’interno del Calcio Catania.

Le dimissioni sono necessari per favorire la continuità gestionale della società rossazzurra.
Rimane il solo Angelo Vitaliti,  nei quadri dirigenziali,  vice presidente, uomo di fiducia di Pulvirenti sin dall’inizio della sua era dirigenziale.

Presto dovrebbe  dimettersi  anche l’amministratore delegato Pablo Cosentino.

  124 Commenti per “Dimissioni di Pulvirenti”

  1. Ip Address: 88.41.50.162

    in un colpo solo ce ne siamo liberati di due, del duo distructors;
    ma a che prezzo?

    al prezzo della dignità, della vergogna sportiva e non, al prezzo di vedere una città intera offesa e umiliata, gettata in pasto in tutti i TG e i giornali;
    la parte buona della tifoseria, la stragrande maggioranza, è scioccata, non riesce a riprendersi, questa umiliazione finale la sta sopportando ancora con grande e immensa dignità; nessuno questo lo fa notare, sui media nazionali e locali; ma la tifoseria è abituata, ha la scorza dura, la pellaccia, Pulvirenti e Cosentino da due anni gliel’hanno cucita addosso con abilità.

    Si dice che le pene saranno esemplari? tipico quando c’è il catania nel mezzo; in federazione quasi quasi si tollerano maggiormente i proiettili, i feriti, il povero ragazzo morto a Roma, l’indegno spettacolo del derby capitolino, i cori razzisti; a tutto c’è una giustificazione, una moderazione; ma quando accade che tre cialtroni catanesi e sprovveduti per telefono confessano le malefatte ecco che la schiera dei Puri, dei bacchettatori esce fuori con grande autorità e rigore; anche coloro che non vedi da tempo, che non ti ricordi più, vengono riesumati, escono fuori e dicono la loro; ma che stessero buoni e buonini nel loro guscio.

    La butto li: sarei pronto a scomettere un patrimonio ( se lo avessi) che se ogni presidente e/o dirigente di A o B fosse intercettato nelle sue conversazioni durante l’arco del campionato, chissà quanti casi Pulvirenti uscirebbero fuori; i santerellini nel mondo del calcio non ci sono, come in tutti gli ambienti del resto; noi abbiamo avuto il primato dei deficienti, ma questo lo sapevamo bene in cuor nostro; sapevamo di avere a che fare con due individui davvero goffi e maldestri nelle loro performance sportive ma non credevamo arrivassero a essere cosi polli….
    Quindi prima di ergersi come censori si guardassero bene i propri scheletri negli armadi.
    Oggi è accaduto a tre polli, domani …chissà…

    l’unica “consolazione” è che l’indagine è partita proprio da Catania, siamo certi che nessuno ha voluto farci le scarpe, ce le siamo fatte da soli; non so se altrove fosse successo un caso simile; un babbasunazzu come Pulvirenti è difficile trovarlo, denunzia complotti e minacce e poi si mette a blaterare come uno stupido delle proprie malefatte al telefono controllato e si fa beccare come un pollo; mi immagino lo stupore di chi sentiva….
    E’ vero, pensavo fosse scaltro, invece è comico, tragicomico, come nelle sue uscite telefoniche dove si vede tutto il suo splendore di personaggio che direi discutibile.

    Infine, una considerazione; Io confesso che attendo serenamente il domani che verrà; la pulizia verrà fatta perbene, ora vedrete che qualcuno speriamo che uscirà fuori per prendere la società a buon prezzo, senza quei due nel mezzo; quei due che si sono auto-eliminati nella maniera più ignobile; escono di scena nel modo peggiore, nessuno ne avrà pena, nemmeno coloro che fino a pochi mesi fa ancora lo ringraziavano per i bellissimi 7 anni di serie A;
    Si, paradossalmente sono più sereno adesso che prima; attendere la costruzione cervellotica della squadra di B effettuata da Cosentino e da questi tipacci amici suoi chissà cosa avrebbe portato; molto probabilmente ad un’altro anno di collere e di umiliazioni, ci potrei scommettere.
    L’opportunità di ripartire da zero, con senso di sportività e senza pesi ingombranti, è stimolante;
    guardiamola così, fa senza dubbio meno dolore.

    Vi abbraccio idealmente tutti.

  2. Ip Address: 217.200.201.250

    Considero il tuo post, il tuo regalo per il mio compleanno, grande perplesso, sottoscrivo ogni tua parola, siamo qui, sereni nello sconforto, fermamente decisi a scrivere nuove pagine, sei tu che meriti un abbraccio, continua a scrivere, amico mio.

  3. Ip Address: 78.133.37.35

    Mario
    Bravo perplesso,
    condivido pienamente il tuo pensiero.

  4. Ip Address: 93.46.106.115

    Coraggio, come vedete è iniziata una nuova era, dopo la tempesta viene sempre il bel tempo.
    Come dice “qualcuno” : “OCCORRE CHE L’ALBERO VENGA POTATO AFFINCHE’ PORTI PIU’ FRUTTI”.
    Adesso, forti dell’esperienza che state vivendo, sta a voi non fare e non permettere a nessuno che si facciano gli stessi errori.
    Credo che la prima vittoria sportiva sia stata quella della solidarietà tra i tifosi di squadre diverse.
    Le altre vittorie sportive le scriveremo tifando e giocando con lealtà, applaudendo gli avversari quando se lo meritano.
    Spero che ci possa essere, appena possibile, un’AMICHEVOLE tra il Palermo ed il Catania per manifestare ancora una volta la solidarietà tra le due tifoserie.
    Sia chiaro che ognuno tifa per la propria squadra 🙂

  5. Ip Address: 217.200.201.250

    Ciao cuore rosanero, purtroppo la nostra crisi non è analoga a ciò che accadde a noi nel 93,ma è paragonabile alla vostra del1986,al netto della ignominia di avere corrottoo provato a farlo l’esito delle partite. Il catania non ha liquidità, è in uno stato di sostanziale fallimento, sebbene non dichiarato. Questo va al di là delle cazzate assurde che hanno combinato, al di là degli accertamenti giudiziari. Torneremo puliti nei vertici, unica consolazione di un dramma sportivo che coinvolge tutti noi e per il quale è apprezzato il rispetto che mostri.

  6. Ip Address: 91.253.93.114

    Era ora !!!!! Pagato

  7. Ip Address: 91.253.52.242

    Era ora !!!!! Certo l abbiamo pagato tutti noi tifosi bel sistema marcio …

  8. Ip Address: 80.183.90.199

    Buonasera raga’!

    Ciao Perplesso, Giuseppe, mario e CuoreRosaNero! 😉

    Bravo Perplesso, hai fatto un eccellente commento!
    Quello che mi preoccupa e’ la parte economica che mi assilla! 😥

    Grazie per gli auguri CuoreRosaNero! 😉

  9. Ip Address: 80.183.90.199

    Ciao Mexxican! 😉

  10. Ip Address: 151.44.55.217

    Concordo con voi.
    Il Bologna forse invischiato perché’ in un altra intercettazione Di Luzio dice a Delli Carri di non schierare il treno 1 e 5 (Gillet e Schiavi) contro il Bologna e allora come la mettiamo che 19 squadre fanno quello che c…..z vogliono e noi per i polli dirigenti dobbiamo star a pagare per tutti?
    Mi facciano il piacere.
    Abodi per assurdo a questo punto forse dovrebbe dare la radiazione ai polli delle scommesse e solo -12 punti di penalizzazione al Catania che dovrebbe restare in B
    Perché’ a sto punto se calcano la mano contro Catania sono loro a commettere un
    ingiustizia.
    Speriamo la prossima dirigenza sia onesta e pulita.

  11. Ip Address: 95.239.162.85

    Vi invito ad una seria considerazione riguardo al post precedente di Tarantoebasta.
    Fateci caso nonostante quanto sta accadendo ormai da un paio di stagioni ( Catania calcio solo la punta dell’iceberg, Wind Jet ancora prima ) e nonostante la rabbia covi, siete rimasti in pochi ma fieri e leali sostenitori di un’idea.
    Il vostro Catania, la vostra squadra , il vostro vessillo contro tutto o tutti.
    Come lo definireste, se non un affresco di ciò che rimane di un grande amore tradito.
    Ad essere traditi sono Giorgio 47, Catanese a Napoli, Perplesso, Matteocifalu, ecc. ecc.
    Siete rimasti solo voi a rappresentare il Catania Calcio.
    Torno a bomba su Tarantoebasta, fossi in voi non sottovaluterei ciò che ha scritto ,oggi nessuno è fesso , quanto vi sta capitando è capitato a lui e alla sua squadra, che da par suo vale in sentimento quanto la vostra ricordatevelo, e ricordatevi che chi vi scrive, da palermitano , ha subito una giusta radiazione all’epoca dello scandalo che coinvolse ricordate Paolo Rossi . Un anno senza calcio è stato terrificante, potessi tornare indietro sarei volentieri ripartito dalla c2 , categoria dalla quale un anno dopo siamo in effetti ripartiti con un grande senso di libertà, quella libertà che vi parrà strano , ma avete a Catania riconquistato. Certo il prosieguo dopo che sarete rinati non esclude fallimenti , non esclude retrocessioni, non esclude amarezze , ma statene certi, di calcio scommesse sarà improbabile rivenirne coinvolti.
    Tarantoebasta non dice corbellerie , al contrario sostiene delle verità nascoste , quelle dalle quali è difficile non rimanere stritolati come è successo a voi, inoltre sostiene una cosa splendida, una esortazione alla quale vi invita , come me, a non sottrarvi : lealtà sportiva. Quando vi dice che infine avreste pagato dazio prima o poi agli inganni vi dice la sacrosanta verità. Evidentemente a Taranto di comprarsi una categoria non hanno più voglia, evidentemente se devono arrivarci sarà solo con le proprie forze, e prima o poi vedrete che Taranto tornerà dove merita.
    Vi voglio confessare che a Palermo quando siamo retrocessi dalla A alla B ero terrorizzato che ci potessero ripescare, terrorizzato perchè il ripescaggio avrebbe significato solo allungare l’agonia, significava continuare ad avere Miccoli che gestiva tutto , e sopratutto non avrebbe creato nel popolo quel senso della libertà e quella riconsiderazione che in fondo giocare in A e salvarsi è un grande risultato. La B ha significato il liberarsi da gente indegna che affollavano lo stadio solo per distruggere, la b ha riconsegnato la squadra ai veri tifosi che oggi possono con orgoglio pretendere il nuovo corso che è ripreso alla grande.
    A quelli che oggi a Catania pretendono che vengano condannate anche le squadre che hanno venduto , consiglio davvero di fottersene perché non è affar vostro, voi dovete pagare per quello che il vostro presidente vi ha condannato a pagare, ciò che avverrà alle altre non vi riguarda. Evitate di scrivere deliri stile: Pulvirenti lo ha fatto per il Catania . No lo ha fatto solo perché non è un uomo. Lo ha fatto perchè faceva da sempre parte di un sistema corruttibile, lo ha fatto perché da quando è arrivato lui ha scatenato l’odio tra Palermo e Catania.
    Massimino pure faceva girare i …. a noi palermitani , ma Palermo stimava Massimino, e quando morì una delegazione di tifosi rosanero entrò alla cattedrale di S.Agata per rendergli omaggio scatenando un applauso generale unito a commozione che chi era presente mai dimenticherà.
    Si chiama rispetto nonostante il campanilismo.
    Pulvirenti ha seminato solo menzogne scatenando e fomentando odio.
    Prendetene atto è amaro ma le cose stanno esattamente così .
    Vi porgo un esempio che calza perfettamente: Il Parma non aveva pagato per il danno enorme immenso della parmalat , lo avevano fatto ripartire dalla b (inconcepibile) oggi dopo appena 7 anni il Parma finalmente scompare dal calcio che conta, e fidatevi non lo rivedremo più ad alti livelli. Questo significa che se non paghi davvero per il marcio che hai dentro prima o poi il male ritorna ed è quello che è successo ai Parmensi , indegno popolo che si è tenute le Coppe vinte ai danni dei risparmiatori.
    Accettate qualunque pena vi si commini perché pulvirenti l’ha meritata, pagate come città certo ma pulvirenti è comunque un catanese sia pur indegno.
    Pagate altrimenti non sarete mai liberi.
    Tra di noi compreso Tarantoebasta deve esistere la rivalità sportiva null’altro.
    E poi su, avrete tanta di quella voglia di venirci a rompere il culo che da qualunque categoria ripartiate farete presto a tornare.
    Liberi !!!!

  12. Ip Address: 151.44.55.217

    Rosanero faccio i complimenti per il vostro anno calcistico, e ti ringrazio per la solidarietà espressa.
    Volevo pero’ dire che ripartire liberi dalla dirigenza che abbiamo avuto non vuol dire per forza ripartire da chissà quale campionato minore, perché se ciò’ darebbe sportività leale al sistema calcio , allora serie D, ma altrimenti perché’ sparire noi dai professionisti calcistica mente parlando , quando poi rimane tutto covato sotto.
    Basterebbe solo cambiare dirigenza per ritornare liberi e puliti.
    Saluti

  13. Ip Address: 2.226.180.6

    Perplesso hai fatto un’ottima disamina della situazione e Rosanero ha chiuso il cerchio con una solidarietà dura ma vera, che non ammette obiezioni. Tutti avete ragione. Ma io sono bsempre ”perplesso” avendo visto e rivisto ieri sera le partite incriminate. Io non ho visto nulla di losco. Partite normali. Ora incriminano Calaio’ , poi toccherà a Maniero, poi a Castro, poi… a tutti noi. Anche il tempo tira pietre. Sapete cari amici, quando succede una cosa così da noi tutti ci sono addosso. Quando succede al nord, tutto ok. Fra un po’ tireranno fuori la mafia. Ci manca ma vedrete che spunterà. Già le indagini affidate anche alla Dia, significherà qualcosa. La smania di grandezza di Pulvirenti ci ha rovinati. Ma per questo paga un’intera città. Ma resto sempre perplesso. Ora questo stllicidio di notizie date col contagocce, ci sta stroncando. Non è così che si lavora. Bisognerebbe tacere e aspettare il processo. Figurati. La notizia è ghiotta e il linguaggio degli intercettati si presta alla satira.

  14. Ip Address: 217.200.203.10

    Disamina dura ma garbata quella dell’amico rosanero, che non condivido in toto ma rispetto. Primo, il tifoso tarantino parte da una premessa infondata ne dimostrata, alimentata da un rancore sinceramente risibile, ovvero che Taranto catania. fu comprata, secondo il tifoso rosanero deve prendere atto che noi già una volta si è ripartiti dalla eccellenza per un tortofederale accertato in seguito con sentenze passate in giudicato dalla autorità giudiziaria. Quindi la lunga traversata la abbiamo già effettuata e, se, come pare, la rifaremo. Senza rampogne, non siamo figli del sistema, ne complici ne collusi con i metodi di alterazione di un risultato sportivo, infami ed ignobili. Nessuno però ci venga a fare le lezioncine atteggiandosi a maestrino, puliremo noi casa nostra, perché catania e qui è casa nostra, per capirci. Buona serata.

  15. Ip Address: 91.253.55.178

    A Varese io c’ero; ma non ho visto niente di ciò, ho visto una partita squallida e noiosa da entrambi le squadre noi un po’ poi motivati loro con la testa al rompete le righe

  16. Ip Address: 79.56.161.137

    Ct a vita e Paolo caldo ct .
    Per quanto mi riguarda potete ripartire anche dalla serie B il nocciolo della questione non è questo.
    Sapete bene che le intercettazioni sono inequivocabili , sostenere che le partite sono sembrate regolari e fuorviante, la materia delle compravendita delle partite non è materia vostra , evidentemente c’è un canovaccio che a noi gente seria e boccalona non è dato capire.
    Lasciate perdere , lasciate che la nave naufraghi il più lontano possibile con nostalgia certamente ma prima o poi la nave scomparirà dall’orizzonte e piano piano il ricordò si diraderà. Non ci sono altre soluzioni.
    Ipotizzate che il catania per motivi misteriosi venga scagionato, voi ci credereste davvero?
    Quando vi scrivo di dare retta a Tarantoebasta è perché da quella parti hanno mangiato la foglia da tempo e se ci fosse da scegliere tra il diventare gli zimbelli d’Italia ( non è la prima volta che l’era pulvirenti vi mette in ridicolo ) o il rimanere incastrati dal sistema , li non hanno dubbi , meglio mille volte rimanere in D piuttosto che la gogna mediatica.

  17. Ip Address: 91.253.47.50

    Bravo Giuseppe!!! Ottima analisi la tua

  18. Ip Address: 91.253.47.50

    Un saluto all’amico rosanero

  19. Ip Address: 91.253.172.84

    Caro rosanero sei il benvenuto..ma noi non siamo stati non siamo me saremo in futuro lo zimbello di nessuno..argomenta pure ed è un piacere leggerti ma ricorda che sei ospite a casa di altri pertanto confrontati pure ma senza superiorità con noi..non te lo puoi permettere ne sarebbe gradito.

  20. Ip Address: 2.226.180.6

    Rosanero l’ho già scritto: io ero contro lo sfottò al PA quando stava retrocedendo. Non condido questi gesti fratricidi. Ma ora mi pare che tutti diano sddosso al CT solo basandosi du intercettazioni e basta. Le intercettazioni sono uno strumento indiziario ambiguo e non risolutivo, anzi a volte fuorviasnti. Quanti di noi parlando al telefono non usano spesso un linguaggio e un frasario ridondante, barocco, paradossale, spesso infarcito di parole maleparole, vanaglorioso, a seconda con chi parli e la familiarità della persona. Insomma il telefonino un po’ come un socoal spinge le persone a superasre i limiti del comune colloquiare. Spesso si fanno i nomi di persone e si sparano considerazioni paradossali. Non voglio difendere nessuno, voglio solo leggere atti completi, intercettazioni contestualizzate. Per il resto è vero il cane è morto e le zecchebsono andate vie. Adesso bisogna allevare un nuovo cane senza zecche. Dall’addolorato Paolo confuso e infelice un caro saluto. Non molliamo.

  21. Ip Address: 151.74.154.165

    Non arrabbiamoci, catanesi, palermitani, tarantini e altri…..dovremmo arrabbiarci verso altre figure losche.
    Sono quelli i veri obiettivi dei nostri nervi, credetemi.
    Vero che Pulvirenti ci ha resi ridicoli a volte, p e me peggio di Massimino che era reale e verace, ma anche Zamparini non è stato da meno, spesso anche peggio, ma anche altri non scherzano, vogliamo parlare di Lotito?
    Fa parte di quell’ambiente malsano che è il calcio italiano, ricordate l’elezione di Tavecchio e le sue banane…..in un paese civile sarebbe stato improponibile, invece da noi eletto a maggioranza.
    A catania c’è un detto che dice:

    U PISCI FETE DDA TESTA…..

    quindi vergogniamoci pure perché abbiamo avuto lo scoperchiamento dell’unico pollo e dei suoi scagnozzi, ma se vogliamo renderci ridicoli davvero, pensiamo che sia un caso isolato?
    Alzi la mano chi lo pensa.
    Queste pratiche saranno così comuni che appare facilissimo trovare chi acconsente a barare, solo così si spiega la relativa facilità a reclutare…..treni!

  22. Ip Address: 82.57.21.31

    quanti inbrogli dovranno ancora scovare,il marcio non finirà facilmente a tutti i livelli
    povero catania poveri noi tifosi,mi fà piacere che Pasquale Marino si sia ripreso il vicenza.

  23. Ip Address: 91.253.172.84

    La conclusione del tuo ottimo post caro perplesso è che è inutile farci la morale.Capiamo da soli senza tutele da fuori..Melior de cingere surgo appartiene alla nostra storia..appunto.

  24. Ip Address: 5.87.31.112

    non faccio altro che fare giri nei vari siti sportivi mi viene solo da piangere, poveri noi tifosi . purtroppo il calcio oramai e lo specchio del nostro paese

  25. Ip Address: 80.183.90.199

    Buonasera raga’!

    Ciao CT a vita, rosanero, paoloilcaldoct, Giuseppe,mexxican e Perplesso! 😉

    Perfetto il tuo commento caro “rosanero”! 😉

    E’ bello tuo confronto con noi, dici che la “fuliggine del ragno va tolta subito”.
    Purtroppo noi tifosi siamo “impotenti”.
    Sono due anni e passa che protestiamo contro “scemo+ scemo”, nulla abbiamo ottenuto.

    La nostra sofferenza e’ il fuoco che abbiamo dentro.
    E’ inimmaginabile e difficile capire quello che e’ successo sulla nostra testa.
    Fino a quando non vedo la squadra in campo non mi calmo.

    Con tristezza notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  26. Ip Address: 151.18.159.211

    Buonasera a tutti i tifosi rossoazzurri. Auguri Giuseppe e ti rinnovo i miei piu’ cari saluti.(io ne ho 44). Hanno scelto proprio il basso profilo.. Che bagno di sangue…
    Adesso girano voci,insistenti,su una possibile radiazione del Catania e che nel migliore dei casi ce la possiamo cavare con ultimo posto in classifica,retrocessione in lega pro e una maxi penalizzazione. Per aver comprato qualche partita in serie B? Retrocessione plurima e penalizzazione? E chi ha comprato arbitri,condizionato anni di campionato,rubato una ventina di scudetti, con metodi che piu’ illeciti non si puo’,continua a vincere scudetti e frequentare gli alti livelli d’Europa? A quando la pena di morte per i tifosi?
    Sera Giorgione caro, ma allora dovro’ chiamarti da qualche manicomio, pardon casa di cura! 😉
    Buona serata ed un abbraccio a tutti!

  27. Ip Address: 79.56.161.137

    Giuseppe chiariamo una cosa prima che la tua orgogliosa difesa dell’indifendibile si dimostri peggiore del tuo buon senso. Non credo di dovermi spiegare meglio di quanto abbia già fatto quindi o ci capiamo oppure è un problema solo tuo nei miei confronti, o mio nei tuoi.
    Senza mettere in mezzo gli altri che potranno rispondermi se credono da soli senza il tuo ausilio.
    Sei entrato duro senza che io abbia accennato alla minima polemica, ne puoi dirmi che io abbia conclamato una combine a vostro vantaggio in quella partita di Taranto.
    Ho solo scritto che le parole di Tarantoebasta sono molto interessanti e possono servire ad intraprendere un percorso migliore di quello che vi state accingendo ad intraprendere vista la gravità della vicenda.
    Che non siete lo zimbello d’italia lo so pure io , che invece via faranno a pezzi è conclamato, e questo lo sai pure tu.
    Che faranno di tutto per farvi diventare il laboratorio giurisprudenziale della giustizia sportiva lo sai tu come lo sappiamo tutti.
    Zimbello era definito seguendo il percorso classico che da Roma in su da più di un secolo avviene ci penseranno gli organi di stampa nonché le tifoserie avversarie a farvi pesare tutto.
    Vuoi negarlo?
    E’ vero avete già attraversato il deserto infinito delle categorie inferiori ma avevate ragione e non vedevate l’ora di ritornare in alto e con la testa alta.
    Ma se oggi o domani venisse conclamato l’avvenuta combine sai bene che non c’è onore in tutto questo.
    Quando ho parlato di libertà auspicavo ben altro riscontro rispetto a quanto accaduto ieri a Catania dove si è trovato il tempo di inveire contro Palermo.
    La superiorità che hai voluto necessariamente scovare nell’angolo più nascosto del mio post evidentemente mi impedisce di colpire duro approfittando della situazione che oggi che tu ci creda o meno vi vede a terra.

  28. Ip Address: 151.31.33.181

    Amici il problema della sanzione sportiva (retrocessione, penalizzazione,) è l’ultimo dei problemi.
    Il problema vero è il rischio fallimento. I debiti, Chi ci metterà i soldi. Gli stipendi degli incolpevoli dipendenti.
    Stasera, se capisco bene, intanto, per cominciare, abbiamo perso a zero le comproprietà di Fedato e Andujar. Sono soldi che se ne vanno.

  29. Ip Address: 151.74.154.165

    Paolo hai perfettamente ragione.
    Questo stillicidio pilotato di pubblicazioni di colloqui telefonici è di pessimo gusto, una caduta di stile da parte della procura che appare in contrasto con la sobrietà del primo giorno.

    Ogni giorno se ne legge una nuova, sembra che nemmeno sia il caso di fare un processo, appare già tutto deciso e estremamente chiaro.
    Ma io penso che probabilmente avranno in mano altre carte ben più serie di colloqui telefonici su orari di treni, aspettiamo il report definitivo su queste indagini.

  30. Ip Address: 5.87.31.112

    a questo punto penso che i giocatori li hanno venduti prima del terremoto ,la verità e che sti signori si sono INTASCATO e mangiato tutto. cosa sarà di noi ?non ci voglio PENSARE notte a tutti

  31. Ip Address: 82.145.219.32

    E questo melo immaginavo!!!!!

    Allarme rosso: giocatori senza stipendio da quattro mesi
    25 giugno 2015 alle ore 21:38
    Scritto da Attilio Scuderi
    Si fa sempre più ingarbugliata la situazione del calcio a Catania. Tra arresti, intercettazioni, gare truccate e tanto altro vien fuori un’altra notizia che destabilizza il palazzo rossazzurro. Secondo quanto raccolto da Catanista pare che i giocatori non percepiscono stipendi da oltre quattro mesi. Questo metterebbe a serio rischio l’imminente prima scadenza, oggi, La consegna alla Covisoc di dichiarazione attestante gli emolumenti e compensi ai tesserati entro aprile 2015, oltre all’appianamento dei debiti verso Leghe, Figc e Fondo Fine Carriera dei tesserati.

  32. Ip Address: 94.32.192.95

    Carusi ma ci rendiamo conto come ci ha umiliato il nostro caro ex presidente di sto c…

  33. Ip Address: 91.253.172.84

    Rosanero mi piace il tuo stile e non ho bisogno di alcun supporto per confrontarmicon te.non soffro di complessi di ininferiorità ne con te ne con altri..prendoatto del tuo post e di cio che intende i per essere zimbelli..allora più adatto il termine di capro espiatorio..su ciò condivido il tuo pensiero.non mi viene dalla mia coscienza etica l’idea di difendere indifendibile non accetto idea che tu venga a casa mia a darmi lezioni di morale.non lo puoi fare non perché io possa impedirlo ma perché tu non hai requisiti per farlo. E ciò sia chiaro non in ragione del tuo essere palermitano..no solo in ragione che tu duomo perbene parli con altri uomini non meno perbene come te.pagheremo rosanero caro..sono le regole.ciò che io pretendo da te e da altri tifosi di altre fedi è il rispetto che uomini veri come te devono ad altri uomini in chiaro momento complicato come me e tanti rossazzurri come me.

  34. Ip Address: 93.148.208.254

    buona sera… a tutti…
    tutti dicono i loro pensieri le loro paure…io dico c era una volta il calcio catania…rimbocchiamoci le mani….si ricomincia… il catania e nostro dei tifosi della citta…lo abbiamo fatto gia una volta..
    non e un uomo ed il suo enturage il catania… ne possuamo fare a meno credetemi.

  35. Ip Address: 79.56.161.137

    Giuseppe ora mi torna chiaro il tuo pensiero, dovresti cercare però di aiutarmi perché mi sfugge ancora qualcosa vuoi?
    Lo stile che mi accerti lo colgo come un complimento vero, spero proprio che non vorrai costringermi a dare risalto a tutto lo scibile fin’ora da me acquisito.
    Se deve diventare dialettica e retorica, uno dei due, o tutti e due siamo d’animo sofista.
    Gli altri potranno al limite mettere ai voti chi sia la vera Puttana del sapere.

    Ti ho colto Giuseppe, tranquillo, e ho una grande stima del tuo non accettare il ruolo patetico di vittima da incoraggiare, da confortare. Pura ipocrisia e demagogia da due soldi .
    Ma … devi accettarlo , da me Palermitano e da Taranto puoi accettarlo per una semplice ragione, e ora sarò chiarissimo così non ci saranno dubbi .
    Li hai letti bene i post ?
    Chi parla che al nord finirà a tarallucci e vino non mente.
    Chi sostiene che tireranno fuori la mafia come arma contro finale contro Catania che rappresenta la Sicilia , lo farà.
    Questi lazzaroni che vivono da Roma in su, cercheranno di farvi il culo, quanto l’Etna beninteso.
    Se poi il tuo dubbio più atroce è quello che io o chi scrive da Palermo stia godendo come un riccio te lo fugo subito.

    Siiiiiiii, all’inizio era così , ho goduto come un riccio al solo pensiero che quel goffo personaggio (il vostro presidente che non nomino) che ha rappresentato CATANIA (maiuscolo) sia finalmente caduto nella stessa melma che ha creato intorno a se.
    Ma …ho tirato fuori Parma e potrei tirare fuori mille esempi di sperequazione non solo calcistica che sinceramente mi fanno propendere dalla vostra parte e sai perché?

    excursus
    Perché tu caro Giuseppe sei roba mia , io sono roba tua, catania è casa mia, Palermo è casa tua.
    Perché caro Giuseppe io non mi sento italiano , io e te siamo Siciliani , siamo sempre stati uno stato e sinceramente me ne strafotto di cosa pensino questi cialtroni da Roma in su di noi che da 150 anni ci sfruttano grazie all’ausilio di gentaglia come il vostro presidente, e non, per non parlare della mia Palermo per decenni amministrata da fecce inqualificabili probabilmente imparentata con gli stessi avanzi di galera liberati da quel lestofante di Garibaldi.
    Oggi a chi mi tocca Catania sputo nella faccia perché ho mangiato da tempo la stessa foglia di Tarantoebasta che fa parte per derivazione per stile e per storia della nostra storia.
    Da oggi i panni della Sicilia li laveremo in Sicilia, la nostra Sicilia, e rido in faccia a chi crede ancora di poter offendere la nostra millenaria storia.
    Non so l’esatto giorno in cui mi è successo di capire di svegliarmi, conta solo salvare il Catania e Catania dagli attacchi di questi pezzi di merda.
    fine excursus

    Altra cosa Giuseppe è il mio ribadirti che per essere puri bisogna davvero tagliare con il passato.
    Altra cosa è vedere la vostre facce quando vi restituiremo le 4 pere che ci avete appioppato a casa nostra.
    Altra cosa sono le nostre rivalità storiche che purtroppo per voi vi vedono sempre dietro la vostra Capitale( fatti una risata)
    Ma queste Giuseppe sono le nostre vicende , solo le nostre.
    Spero di essere stato abbastanza uomo e credibile per te, per tutti.

  36. Ip Address: 2.226.180.6

    Anche : “In periculo surgo”; risorgeremo proprio nelle
    difficoltà. Così gridavano i Cavalleggeri all’assalto. Fuori dalla retorica, noi siciliani siamo tosti. Non ci piegheremo. Faremo quadrato. La parabola di Pulvirenti è alla fine. Ora occorre che tutti a partire dal sindaco prendono in mano la situazione, per parare i colpi che ci verranno inferti. Non che io voglia sfuggire alle pene che si prevedono. Solo che so che saranno spropositate. Devono dare l’esempio ed hanno trovato il caso perfetto. Mi direte chi? Ma lo sapete tutti. Lo ha scritto Perplesso ed io concordo. Cosa hanno fatto a Lotito intercettato in una telefonata (tirato in ballo). E’ al vertice della federazione!!!! Ripeto non facciamo i processi prima che si svolgano nelle aule. Voglio leggere le dichiarazioni dei protagonisti. In Italia si condanna chi riceve un avviso, prima che possa dimostrare la sua innocenza. Certo cmq vada per pulverente è finita, ma non permettiamo che trascini la città nella sua caduta dal paradiso fiscale. Se poi è innocente (?) allora c’è da piangere sulla ns giustizia. Stiamo a vedere. Buonanotte, domani si riprende il lavoro.

  37. Ip Address: 217.200.201.235

    Non sbagliavo rosanero, sei in gamba, ottimo il tuo post, condivido gran parte della sostanza.. vero ed innegabile ciò che scrivi, ti invito solo a rilleggere tutti i post dell’amico pugliese, l’aspettare da tredici anni sto momento che lui vive come rivalsa di una sconfitta maturata in campo, sottolineo in campo, non mi è parso un esordio da ricordare. Si, vero, tu puoi, e non solo puoi, sai e devi capire che è un momento terribile al di là di chi è superiore o meno… Palermo è città nobile ed orgogliosa, vi sono amico ma rivale irriducibile, nei tratti di nobiltà di animo tu la rappresenti degnamente, ti stringo la mano con mio orgoglio e dignità di uomo e di catanese, e da rivale nello sport e stima di vita, ti invito a rimanere con noi.

  38. Ip Address: 217.200.201.235

    Oggi il nostro catanese a napoli compie gli anni. AUGURI amico mio, con grande affetto!

  39. Ip Address: 141.0.14.168

    Buongiorno a tutti pari!!!!
    Tanti auguri Catanese a Napoli!!!!

  40. Ip Address: 141.0.15.138

    Inchia escono fuori come i fungi!!!!

    CASO CATANIA, in ballo anche Bari, Cittadella, Brescia e Carpi
    26.06.2015 07:21 di Andrea Carlino
    articolo letto 1342 volte

    Il ‘Caso Catania’ rischia di investire mezza Serie B.

    Come scrive ‘La Gazzetta dello Sport’, dall’inchiesta, saltano fuori altre squadre che potrebbero finire nella polvere, con conseguenze penali, ma soprattutto sportive.

    Non sono escluse sorprese nei prossimi giorni. Ci s’imbatte, leggendo le carte dell’inchiesta, in passaggi pericolosi per Brescia, Bari, Cittadella e anche il Carpi, neopromosso in A.

    A tirare in mezzo queste società al momento sono le intercettazioni (abbastanza eloquenti) del d.s. Delli Carri, del patron Pulvirenti, dell’a.d. Cosentino, dell’agente Fifa Arbotti e del titolare di una agenzia di scommesse Impellizzeri. 

    Pulvirenti, Delli Carri e Cosentino, secondo l’accusa, mettono su una organizzazione e riescono a combinare nello scorso aprile 4 partite di fila ottenendo altrettante vittorie contro Varese, Trapani, Latina e Ternana. La sequela in realtà potrebbe aver avuto origine a marzo, con il successo contro l’Avellino: la gara è giudicata sospetta.

    Pulvirenti pensa di poter arrivare ai playoff e quindi giocarsi la promozione in A. Il 27 aprile il Catania va a Bologna e si cerca di combinare il risultato. Poi si rinuncia, per due motivi: la voglia di testare le reali capacità del Catania in un incontro ‘vero’; le difficoltà, segnalate da Arbotti, di trovare giocatori disponibili al tarocco in casa del Bologna. E per Pulvirenti è di nuovo allarme. Prossima fermata il match con il Livorno. Arriva un pari (l’1-0 sfuma al 95’) che toglie ogni speranza di promozione. Sembra finita, ma la macchina non si ferma. Delli Carri chiama Arbotti e gli spiega che il ‘magistrato (alias Pulvirenti, ndr) vuole divertirsi’.

    Vuole fare soldi con scommesse ardite e chiede il 2-2 per la gara di Brescia. Un over pagato 19 volte la posta. Arbotti ci lavora e poi fa una controproposta: vittoria del Catania con due gol di scarto perché per il 2-2 servirebbe l’ok di sei-sette calciatori, ma sono giudicati troppi. Pulvirenti dà l’assenso al cambio di direzione, Arbotti dice a Delli Carri di aver reclutato ‘due treni’. Uno sicuro (e indica un numero che corrisponderebbe alla maglia di Antonio Caracciolo) e uno non sicuro (Alessandro Budel). Pulvirenti non si fida e ordina la retromarcia, ma se fosse vero che due calciatori del Brescia avrebbero detto sì alla proposta di combine – scrive ‘La Gazzetta dello Sport’ – allora pure il possibile ripescaggio della squadra lombarda sarebbe a rischio.

    Non è finita. Il d.s. Delli Carri ha mandato per cercare un accordo contro il Cittadella per favorire le scommesse. La vittoria a sorpresa dei veneti è un risultato ghiotto per chi ha puntato in quella direzione. Non solo, settimane prima in una intercettazione il d.s. dei siciliani lancia sospetti sul Bari: ‘noi facciamo palazzine in un modo, loro le fanno al contrario’. Per gli investigatori il messaggio potrebbe voler dire: il Catania compra le partite, mentre il Bari nello stesso periodo vende. 

    Arriviamo all’ultima partita, quella contro il Carpi. Delli Carri spiega in una intercettazione che il d.s. degli emiliani Giuntoli (ora al Napoli) ‘mi deve un favore’. Il Catania si salva grazie al punto conquistato a Carpi in una gara noiosa, con il match tolto dal palinsesto dei bookmaker per le puntate anormali sul pari senza gol. Il sospetto del biscotto è alto – riporta il giornale sportivo milanese -. 

    La Procura vuole vederci chiaro. Lo stesso farà la giustizia sportiva. Non è escluso che un ‘pari concordato’ possa portare in punti di penalizzazione nel prossimo campionato e squalifiche pesanti per i tesserati compiacenti

  41. Ip Address: 87.18.143.103

    Buongiorno raga’!

    Ciao sandrone, rosanero,Morra&Barlassina, Perplesso, solo la maglia il (MEXXICAN), Matteocifalotu, Santo, Giuseppe, alex e paoloilcaldoct! 😉

    Auguri di buon compleanno a Catanese a Napoli con un abbraccio rosso e azzurro! 😀

    sandrone caro, si!
    Mi trovo alla “casa di cura” di “casa mia”.
    Mia moglie mi dice che la notte do’ i calci e allora ha messo un separe’ di cuscini da confine tra me e lei.

    I calci nel sedere li darei al duo”scemi+scemi”!

    Eccoti la bomba economica, quella che non volevo che accadesse! :mrgreen:

    Delle Carri, non pensavo che era un intrallazzatore, dice all’altro che Alessandro (Rosina) non prende lo stipendio da sei mesi.
    Adesso si parla dei giocatori della squadra titolare che non prendono un euro da quattro mesi.

    “Scemo+scemo” hanno rovinato tutto! Non ci posso ancora credere!
    Stiamo a rischio di scomparire dal mondo professionista del calcio!

  42. Ip Address: 79.4.15.37

    Auguri a Catanese a Napoli…..

  43. Ip Address: 87.18.143.103

    Ciao rosanero!

    Hai ragione sul post n°35 ci sono cose da studiare meglio.

    Mi scuso con gli altri di questo commento che non centra niente con i Nostri guai del Catania.

    Come si dice la storia la scrivono i vincitori ma non tutto e’ oro quello che luccica.

    Eccoti a pennello un commento di “una bergamasca che ci chiede scusa al Sud”.

    Bergamasca chiede scusa al Sud: “Sui libri di scuola solo favole. Mi sento in colpa per il male fatto dai miei antenati”

    Scritto il giugno 16, 2015 by lastella

    La Storia d’Italia è molto complicata. Senza dubbio più di quella che si impara sui banchi di scuola, attraverso un’istruzione che proviene da una sola direzione e sempre verso quella va. Portando con sé anche tutti coloro che la studino e la facciano propria. Così come fanno proprie certe convinzioni che, perchè, appunto, impresse sui libri, diventano Storia. Ma, in realtà, molto spesso, quella è solo una storia. Quella con la lettera minuscola. E bene sarebbe cercare di andare oltre. E’ partendo da ciò che una donna bergamasca chiede scusa al Sud. E lo fa con una lettera inviata alla pagina facebookBriganti. Per capire il significato e il senso di queste scuse, nulla vale quanto le sue parole.

    Una donna bergamasca chiede scusa al Sud. “Mi sento in colpa per il male fatto dai miei antenati”
    «Mi permetto di scriverVi per un viscerale bisogno di chiedere perdono.
    Sono originaria di Bergamo, Città dei Mille (e purtroppo anche della Lega, oggi), cresciuta nella più salda convinzione che qualche mio antenato, 150 anni fa, avesse forse potuto aver contribuito a liberare il Sud dalla tirannia dei Borboni. Era una favola fatta di eroi e di alti valori morali, qualcosa di cui andare fiero, in cui essere portati a riconoscersi. Mi dispiace. Mi dispiace da più profondo del cuore. Ora so cosa c’è dietro quella favola, ora che mi hanno aperto gli occhi e che mi sonodocumentata su come andarono veramente le cose, mi sento male. Mi sento in colpa per quello che quei miei antenati potrebbero aver fatto, ora, mi sento in colpa per aver creduto alla storia che mi hanno insegnato sui banchi di scuola, mi sento in colpa per non essermi fatta mai delle domande prima, mi sento in colpa perchè oltre ad aver fatto del male a 9 milioni di persone 150 anni fa, si continua a farne oggi negando la realtà storica di quegli avvenimenti, condannandoli al silenzio per chi sarà meno fortunato di me e non avrà un amico napoletano pronto a prestargli dei libri ed a confrontarsi su questi argomenti.
    Lo so che non serve a niente chiedere perdono, ora, ma mi dispiace davvero. Dal più profondo del cuore. M.F.»

    Ecco. Forse basterebbe questo. Al di là delle scuse e dell’accorato gesto. Basterebbe informarsi.Leggere. Andare oltre una storia, alla ricerca della Storia.
    By Francesco Monaco

    Commenti:

    carmela amico il giugno 16, 2015 a 9:49 pm said:
    PURTROPPO LA STORIA E’ SCRITTA DAI VINCITORI.
    ANCH’IO , FINO A QUALCHE ANNO FA , AVENDO STUDIATO , COME TANTI LA STORIA., DEL RISORGIMENTO
    AVEVO UN CONCETTO DI EROISMO , VALORI COME PATRIA , UNIITA’ ITALIA. i MILLE ERANO I MIEI EROI….C mI AVEVANO PRESENTATO SEMPRE , COL PASSARE DEL TEMPO, LA VITA TI METTE DAVVERO DAVANTI AD UNA REALTA’ DIVERSA DALLA BELLA FAVOLA RACCONTATA.IL REGNO DELLE DUE SICILIE CI VIENE DESCRITTO COME OSCURO, DOVE , BRIGANTI, DELINQUENTI SPADRONEGGIAVANO ED IL POPOLO ERA AFFAMATO.
    NULLA DI PIU’ FALSO , IL SUD E’ STATO PER UN PERIODO MOLTO LUNGO , IL FARO DEL MONDO.
    IN QUANTO A CULTURA , UMANITA’ FABBRICHE ,,,NON DIMENTICHIAMO LA PRIMA TRATTA DEL TRENO …NAPOLI PORTICI. AL SUD ESISTEVANO FABBRICHE ALL’AVANGUARDIA CHE GAREGGIAVANO CON LA fRANCIA PER QUELLO CHE PRODUCEVANO. lA PORCELLANA DI CAPODIMONTE, ETC NON VORREI DILUNGARMI MA DEVO ALMENO NOMINARE, LA REGGIA DI CASERTA CHE IL MONDO CI INVIDIA E CHE FU FATTA SUL MODELLO DI VERSAILLES MA CHE IN MOLTI ASPETTI LA SUPERO’ CON LA FAMOSA CASCATA.

    gaetanoil giugno 17, 2015 a 12:24 pm said:
    Certamente da apprezzare , anche loro sono stati tratti in inganno da una falsa storia riscritta …l’atto di questa nobile signora bergamasca è forte nella sostanza quanto nel contenuto di grande civiltà e onestà Grazie a lei Bergamasca , la storia le nazioni si costruiscono con il coraggio della giustizia e onestà.

    Brigante Peucetail giugno 17, 2015 a 2:17 pm said:
    La più grande virtù di un uomo è ammettere di aver sbagliato.
    La più grande virtù dell’umanità è perdonare chi ammette di aver sbagliato.
    La nostra vita potrebbe essere molto diversa se si pensasse veramente a migliorare la società.

  44. Ip Address: 79.43.106.21

    Tanti Auguri Catanese a Napoli,saluti a tutti i tifosi,che dire scopriamo ogni giorno malefatte da ogni parte,calcio marcio….
    se non ci sono i soldi come andare avanti e con chi? semu pessi l’importante che quei due vanno via.

  45. Ip Address: 217.200.201.219

    Merita più stima e rispetto rosanero che tanti catanesi tornati alle strisciate e scesi dal carro… Rischiamo non tanto la retrocessione, inevitabile e giusta regolamento alla mano, responsabilità diretta, ma rischiamo di scomparire… mi auguro che Pulvirenti ogni giorno che gli resta da vivere, vita che gli auguro lunga e piena degli stessi sentimenti di questi miei giorni…, conviva con l’ombra di ciò che ha fatto… orribile e infame… prendersi gioco del nostro amore per il calcio ed il catania.

  46. Ip Address: 151.74.154.165

    Che schifezza man mano che escono i dialoghi.
    Abbiamo capito perché a Bologna giocò mi pare Sauro e non giocò Schiavi, nessuno capiva il motivo di questa defezione che voleva dire di fatto regalare un giocatore all’avversario.
    C’erano di mezzo motivi biechi.
    Ma dove è finito lo sport?
    Meglio mollare e seguire altri sport tipo il rugby .
    Il calcio è malato e chi oggi si indigna farebbe bene a starsi zitto perché non è immune.
    Ripeto, dei polli si son fatti scoprire con le mani nella marmellata, ma credere che sia un episodio isolato è da altrettanto polli.
    Se indagano bene ci sarà mezza B coinvolta…..

  47. Ip Address: 151.74.154.165

    Dimenticavo,

    Auguri anche da parte mia

  48. Ip Address: 87.30.229.116

    Felice compleanno a catanese a napoli

    Sapete che scrivo poco e che cmq non tifo catania ma x un altra squadra siciliana..ma ribadisco che tifo silia pertanto non gioisco mai delle disgrazie di qualsiasi compagine siciliana…

    che dire…la situazione è pesante…in un soo schioppo delle dita hanno distrutto una realta come il calcio catania che era veramente bella…vi capisco voi tifosi come vi sentite…ora cmq tralasciando l asentenza o quel che arriverà dalla giustizia io mi chiedo…ma la società calcio catania economicamente come sta? nel senso spero di no ma si potrebbe rischiare il fallimento..che dire era meglio una lega pro dignitosa che tutto questo..in bocca al lupo ragazi!!! 😥

  49. Ip Address: 87.18.143.103

    Salve raga’!

    Ciao avvilito ma non sconfitto! 😉
    Siamo veramente persi! :mrgreen:

    Ciao Giuseppe! 😉
    E’ quello che temevo, come si dice a Napoli: senza soldi non si cantano messe! :mrgreen:

    Ciao Perplesso! 😉
    E’ un obbrobbrio: un disonore e una vergogna per i Nostri colori! :mrgreen:

    Ciao toto’! :mrgreen:

    Siamo senza una lire, questi ci hanno fatto il duo “scemo+scemo”! :mrgreen:

    Buon appetito a tutti!

  50. Ip Address: 87.18.143.103

    Risoluzioni

    CALAPAI LUCA MODENA CATANIA BUSTE MODENA
    Fedato alla Sampdoria

  51. Ip Address: 91.253.111.134

    Ciao Totò.. Il punto è questo.. Catania spa appare la prima vittima dei due predoni..situazione pre agonica dalle mie fonti..molto molto vicina al default.. La mia angoscia non è la c o la d..figuriamoci..è che mi uccidano la parte più candida e pura del mio animo..il Catania stesso.

  52. Ip Address: 87.18.143.103

    Regalato Fedato alla Sampdoria! :mrgreen:

    FEDATO FRANCESCO SAMPDORIA CATANIA NESSUN DEPOSITO

    * Nessun deposito
    Come prevede la normativa vigente, il mancato accordo tra le parti e il mancato deposito di offerta da entrambe le società, determina la decadenza, a carico della società titolare del diritto di
    partecipazione, da ogni inerente diritto. Pertanto, il calciatore rimane tesserato per la società titolare del tesseramento.

  53. Ip Address: 87.18.143.103

    Caio Giuseppe! 😉

    Sono d’accordo con te cioe’ non e’ la categoria dove incominceremo (chi lo sa) ma il “buco grande quando l’Etna e il Vesuvio insieme”! :mrgreen:

  54. Ip Address: 87.18.192.124

    Auguri di cuore a Catanese a Napoli. Complimenti a ROSANERO e GIUSEPPE. U n cordiale abbraccio a tutti

  55. Ip Address: 91.253.101.209

    Buongiorno a tutti e auguri a catanese a Napoli

  56. Ip Address: 151.46.42.97

    Saluto tutti i tifosi buon pomeriggio.
    Il calcio Catania ricomincerà presto

  57. Ip Address: 2.226.180.6

    Auguri Catanese nell’amata Napoli, vera capitale. Ho letto post nellidsimi, tutti ma proprio tutti. Sono felice di dialogare con voi. Poi il post di Giorgio 47 è un calolavoro. Sappiate però che a scuola sono oggetto di “garbato” sfotto’. Poi a Palermo, dove sono andato per lavoro mi hanno chiesto a bruciapelo giocherete col Bagheria? Ma lasciamo perdere. Io conosco questa classe di intellettuali con la puzza al naso. Preferisco i picciotti da piscaria. Il grande Federico II (che dio lo abbia in gloria) frequentava i mercati per capire la vita, soprattutto i pisciari maestri di vita.
    Detto questo veniamo alle novità. Adesso tutti colpevboli: Carpi, Bologna, Brescia. Ma so che esiste un principio quasi giuridico: tutti colpevoli nessuno colpevole. Adesso si deve fermare tutto anche il campionato, se sono vere le intercettazioni. Il Carpi è stato acquistato, il Brescia che , dovrebbe essere ripescato, e’ coinvolto. Così spuntano nomi come funghi. Qualcosa non quadra. Se dovesse essere vero quello che scrive la Gazzetta dello sport (dove si stampa?) saremmo dinanzi ad un cataclisma da cui nessuno si salva, perché poi mettiamo anche: i casi del Catanzaro, del Teramo, neo promosso, di Lotito ecc. Un vero tzunami, che dovrebbe indurre tutta la dirigenza di A e B a dimettersi, Tavecchio in testa. Se succede questo io ci sto, perché con la nave che affonda morirebbero anche i sorci. Ma se è l’ennesima manovra antimeridionale (quella che ci costringe a tenerci migliaia di profughi) io non ci sto. Da uomo libero dico tutti colpevoli, tutti retrocessi. E basta. Se sbaglio mi corigirete 😉

  58. Ip Address: 2.226.180.6

    Scusate gli errori dovuti all’uso del tablet da dilettante, ho il dito troppo grosso.

  59. Ip Address: 87.30.229.116

    Capisco Giuseppe…e sono daccordo..ora come ora la serie c sarebbe il male minore..se c’è un defoult ovvio che sono cavoli amari..amari quanto l’amarezza di tifosi come voi che stanno vivendo un incubo sportivo…è il destino di molte squadre siciliane tutto si ripete…in qualche modo si fallisce…anni d’oro e poi si sparisce..sono stanco di queste situaziioni..stanco! 😥

  60. Ip Address: 62.2.176.13

    ragazzi finirà come sempre in ITALIA

    Tanti nomi! Tanti cattivi! Tanti ladri! Tanti bugiardi!

    Ma solo uno che paga il conto!

    IL CATANIA

    questa é l’Italia. Cosi va il mondo (guardate Blatter, ancora re di tutto)

  61. Ip Address: 62.2.176.13

    Saluti a tutti

  62. Ip Address: 79.55.165.143

    Giuseppe ero certo che ciò che chiedevi era lealtà da parte mia e non falsi moralismi.
    Sono fiero di te Giuseppe , fiero di un uomo del Meridione, fiero della tua fierezza di essere Catanese.
    Riappropriamoci di quello che ci hanno depredato.
    Acerrimi si , senza onore e rispetto reciproco mai.

  63. Ip Address: 79.55.165.143

    Giorgio 47 mi rivolgo anche a te .
    Sei sempre stato (non il solo ma voglio ricordare te per tutti) equilibrato, serio e mai dannoso e mi hai accolto con quella classe che ti contraddistingue.
    Solo un inciso ( qui ci facciamo i fatti solo nostri , fatti che riguardano Sicilia , Calabria, Campania, Puglia, molise, Basilicata, Abruzzo.
    Riguardano la nazione Sicilia , quella nazione che per 800 e passa anni ha avuto come regioni ultrafaro le sopracitate.
    Napoli sicuramente degna Capitale di un Regno ultimo come appendice (Regno delle due Sicilie) appena 40 anni di statuto , ma 40 anni superbi in cui si è inventato tutto il progresso esistente oggi non solo in Italia ma in tutto il resto D’Europa. Un Regno che oggi è l’equivalente della Germania oggi.
    Ma sempre di Sicilia si parla , sempre Sicilia era.
    Facciamo chiarezza su questo punto perché è focale.
    Oggi siamo italiani con le rispettive regioni (Sicilia, Calabria, Veneto, Lombardia ecc. ecc.
    150 anni fa Calabria, Molise, Basilicata, Puglia, Campania, Abruzzo erano Siciliane di nazionalità.
    Chiarisco questo punto perchè non tutti hanno compreso la grandezza della Sicilia.
    Non è il momento di rivangare la grandezza della Capitale più longeva del Regno di Sicilia ( Due Sicilie era solo un nome diverso con una capitale diversa Napoli.
    Palermo è la Capitale più longeva , e giusto per dare anche a Catania il giusto peso quest’ultima ebbe un’incoronazione (Martino 1 )
    Chiariamo questi punti perché ricordare solo Napoli , la Reggia di Caserta , Vesuvio, a Capodimonte è riduttivo.
    Napoli ha avuto sempre un ruolo importante come Catania e Messina.
    La Capitale degna è vera è indiscutibilmente Palermo, la storia non si presta ad equivoci di alcun genere.
    Federico 2 era Palermitano verace( non di nascita e nulla può accampare Jesi dove nacque solo per caso e costrizione) perché scelse di vivere a Palermo da giovincello e amava tutta la Sicilia e quando dico tutta mi riferisco alle regioni sopracitate , e in ognuna di esse ha lasciato capolavori autentici , da voi il Castello Ursino dove amava stare e dove la sua corte che era itinerante spesso si recava.
    Ma la corte assoluta di Federico 2 e prima di lui di Ruggero colui che fondò il Regno di Sicilia , era Palermo.
    La cappella palatina, Il duomo di Monreale, Il Palazzo reale di Palermo, Palazzo reale della Zisa, e Cuba sono perfettamente conservati e parlano da soli della enormità della storia Siciliana
    Acerrimi sempre come vedete ma ribadisco che questi sono solo fatti nostri.

  64. Ip Address: 2.226.180.6

    Jamajama è questo il punto. E questo sarà il risultato: il Carpi in A, il Bologna in A Platter in sella, Lotito anche, il Catania nel fango. Il calcio scommesse (perché di questo si tratta ) è una cosa che riguarda il duo fasol. Non la Società tutta, anche se quelli sono i vertici. Devono tenere in conto che il danno economico derivato dalla radiazione sarebbe colossale. Il solo indotto vale (in A) 400 milioni. In questi ci sono le poche centinaia di euro delmio amico Ciccio arrusti e mangia come le miglia del sig. Mensa. Che pena.

  65. Ip Address: 217.200.202.221

    Rosanero l’onore ed il rispetto ti si devono per aver dimostrato di essere uomo vero e leale. Non disconosco il fondamento della tua ricostruzione storica ne il valore storico di Palermo capitale. Attribuisco alla mia catania altri meriti ed altro valore, dinamico, rispetto a voi, ma scrivo per provocarti un sorriso.. Rosanero, tu, al di la che sia palermitano, sei una spalla alla quale mi appoggerei, più d.alaltri concittadini, per i richiami etici e di orgoglio contenuti nei tuoi post. Ho paura fottuta di perd ere il mio catania 46,quello per cui sono nato tifoso, quello di Massimino, non certo di rifarmi eventualmente la d. Tu che sei l’altra metà del cielo, come meta da raggiungere e battere, dammi una mano se ti va, a parlare per non mollare, perché è dura rosanero, stavolta è proprio dura.

  66. Ip Address: 151.46.42.97

    Ascolta Rosanero è inutile che cerchi di rendere la supposta…. meno dolorosa.
    Dici di non fare demagogia ma continui imperterrito a dispensare consigli e quant’altro, come dire al morto in casa doveva morire, allora grazie per i consigli , grazie per la solidarietà’ , ci ha dilettato con i tuoi post e aggiungo che sai anche spendere e vendere bene le parole, ti consiglio però’ di andare a fare articoli da qualche altra parte, grazie.
    W la Sicilia e il suo capoluogo almeno ci rappresenta in serie A.

  67. Ip Address: 151.46.42.97

    Catanesi uniti, ripartiremo , non vedo l’ora che sta storia finisca, anche se ricominciamo dalla serie D.
    Saluto tutti i tifosi

  68. Ip Address: 151.46.42.97

    subdolo sarcasmo vero?

  69. Ip Address: 95.239.173.196

    Un inciso su quanto scritto prima .
    Catania è la indiscussa Capitale industriale dell’intero meridione, ci sono tanti modi di essere Capitale e Catania lo è.
    Napoli lo è per altre ragioni , Siracusa ad esempio sarà sempre una capitale per il suo straordinario periodo Greco.
    Palermo è la Capitale della Sicilia per le ragioni indiscutibili di cui sopra.
    Quando ci definiamo Capitale in tanti non capiscono, perché non sanno la vera storia.
    Ritorno all’argomento in questione.
    Lo so che è dura Giuseppe, so cosa provate oggi ma bisogna intanto attendere gli eventi e vedere da dove si riparte.
    Poi in una maniera o in un’altra ripartirete e la vostra storia calcistica recente vi pone in ogni caso blasonati rispetto a qualunque categoria andrete a giocare.
    Giuseppe ti giuro non so davvero cosa aggiungere.
    Credo che leggere sia come ascoltare e capire .
    Ci sei riuscito . Mi hai commosso.
    Questo dialogo deve servire , deve far capire che ognuno di noi deve vivere le proprie emozioni solo per la propria squadra , per la propria città.
    Purtroppo ci hanno insegnato (male) che il denigrare l’avversario, insultare una città che non è la nostra sia giusto, sarebbe il caso di ritornare davvero a vivere una partita di calcio incitando la propria squadra e basta.
    Via le barriere e non mi riferisco solo a quelle degli stadi.
    Ci sarà tempo per parlare di calcio, per ora è meglio attendere che passi la nottata, e passerà.
    Una parte di Palermo per ora in qualche modo gode e inevitabile, ma conosco la mia città , e so che in tantissimi la pensano come me. Più di quanto immagini Giuseppe.

  70. Ip Address: 217.200.201.209

    Lo so rosanero, lo so. Ti rinnovo l’invito a rimanere, mi interessa l’uomo che scrive, non sono amico dei tuoi colori, probabilmente di te, si.

  71. Ip Address: 87.18.143.103

    Caro rosanero! 😉

    E’ reciproco e lo sei anche tu!

    Veramente esplicito il tuo commento e a me piace tantissimo confrontarci su questi temi.
    Ho studiato la storia del Regno delle due Sicilie dai libri e cioe’ quella che hanno scritto i vincitori.
    Per Precisare, non menzionavo io Napoli se leggi bene il post N°43 ma di una persona che commentava l’articolo della ragazza bergamasca.
    Come dico sempre la lettura del passato storico di ogni citta’ e’ negli antichi monumenti.
    Premessa:
    Sono stato in Sicilia negli anni 70°, ero marinaio della Marina Militare, imbarcato su una nave cisterna che portava l’acqua alle isole siciliane escluse le isole Eolie.
    La base era Palermo per caricare l’acqua, per le isole, quindi mi son girato tutta la Sicilia.
    La Palermo che ho conosco io e’ quella vicina al porto.
    Ovvio che ho visitato la Cattedrale di Palermo, il Palazzo dei Normanni, un Teatro il Massimo ed infine la Piazza della Vergogna dove dopo ho capito perche si chiamasse tale.
    Primo: Il perche’ le statue erano nude e il popolo palermitano la chiamava “piazza della vergogna”.
    Due. Si racconta che la regina Giovanna era in cerca di soddisfazioni sessuali e si innamoro di un cavallo. Infatti la sua statua e’ vicina al cavallo, e per finire il Duomo di Monreale vera chicca.
    Non ti racconto di aver visitato, sarebbe lunghissimo il post, Catania, Siracusa, Messina, Augusta, Noto, Porto Empletoche (andammo in soccorso per un alluvione alla citta’ perche’ mancava l’acqua), Trapani, l’isola di Pantelleria (bevute di zibibbo a piu’ non posso,ma quando e’ buono mamma mia. Il pesce poi “squisitissimo”) Lampedusa, Linosa (quando c’erano i carcerati), Ustica proprio di fronte alla tua citta’, isole Egadi. Come vedi ne ho girata molto ma molto la Sicilia per me e’ bella.

  72. Ip Address: 87.18.143.103

    Ciao CT a vita, vedi che “rosanero” esprime il suo pensiero con garbo, signorilita’ e pacatezza senza offendere nessuno.

  73. Ip Address: 79.46.174.138

    Giorgio 47 so che non hai scritto tu Napoli .
    Ho solo voluto prendere spunto da tuo prezioso post per chiarire meglio le gerarchie che purtroppo anche a Napoli confondono. E’ importante parlare di questi temi perché da 150 anni è stata volutamente violentata, quasi distrutta ma non del tutto, una delle pagine più belle dell’intera umanità.
    Il Regno di Sicilia.
    A Palermo quando quest’anno e sceso il Napoli , i tifosi partenopei hanno esibito uno striscione che diceva:
    Questo è il derby delle due Sicilie con la bandiera del nostro Regno.
    Questo striscione è stato ripreso da tutte le Tv al Mondo.
    I Napoletani vanno in giro in ogni stadio con striscioni polemici riguardo ai torti subiti da 150 anni a venire.
    Sta accadendo a Palermo che si vedono le bandiere del Regno e anche allo stadio appaiono sempre più numerose. Peraltro a Palermo esistono uno e più movimenti indipendentisti e immagino che Napoli non sia da meno.
    Le due Capitali hanno finalmente deciso di reagire e riprendersi il ruolo che avevano. Ma se non sbaglio a Catania stanno per cambiare le vie intitolate ai delinquenti come Vittorio Emanuele ed altri, per essere intitolate ai veri eroi di quell’epoca spacciati per briganti. Se accde davvero la svolta è epocale.
    Sta accadendo qualcosa questo è certo.
    A scanso di equivoci preciso che non sono un politico e che la politica mi fa schifo.

    Ciao Giorgio.

  74. Ip Address: 151.34.40.88

    Buonasera a tutti i tifosi rossazzurri. Auguri a Catanese a Napoli.
    Giornalisti,media e tutto il carrozzone dell’informazione hanno gia’ condannato il Calcio Catania. Sanno gia’ tutto,hanno letto e riletto le intercettazioni integrali prima di tutti,insomma c’erano anche loro.Quello che voglio dire e’ che,personalmente,aspetterei un attimo prima di condannare sbrigativamente “al rogo”. Quello che al momento e’ doloroso e ingiusto essere vittime di condanne mediatiche e/o anticipate.
    E quanto spesso sia come minimo superficiale quanto viene riportato dai media. Dunque a questi signori direi di aspettare un attimo.Perche’ sappiano cosa significhi venire condannati ancor prima di essere giudicati e sappiamo ancora meglio come,nel venire giudicati dalla giustizia sportiva.L’anticipata condanna mediatica penso possa avere un’influenza pesantissima. Dunque un attimo. Intanto, se c’e’ da pagare, non pagheranno certo i colpevoli.
    Sera Giorgione! 😉 Ho gia’ tirato dentro al “mio mulinello” un collega e mia moglie..Vediamo se ci finisce qualcun altro…
    Buona serata a tutti..

  75. Ip Address: 91.253.64.29

    Sandrone ciao..scindi la responsabilità penale da accertare in un processo e non certo con la barbarie mediatica da quella etico morale ..pulvirenti ha assunto condotte risibili inopinate prima della scoperta delle telefonate e dei treni…la conferma di cosentino ed i lunghi silenzi lo bollano già come persona di valenza o peso inesistente di certo indegno di rappresentare un minuto di più i nostri gloriosi colori.

  76. Ip Address: 87.18.143.103

    Ri-ciao rosanero.

    A Napoli c’e’ un movimento con vessilli delle due Sicilie ma sono dei politici, salvo solo la tifoseria napoletana.
    Comunque la vedo un po’ diversa da te anche se rispetto il tuo pensiero,vengo e mi spiego: la storia e’ stata scritta ed e’ successo non si puo tornare indietro anche se il passato non va dimenticato.
    Io vorrei un Regno delle due Sicilie economiche, forse sono sogni ma miei, e ripartire senza buttarci sempre la zappa sui piedi.
    Non ci giriamo attorno e’ sempre un fatto politico.
    Vedi ad esempio noi tifosi del Catania, protesti protesti e infine protesti da due anni e passa e i vertici della societa’ abbiamo letto che si sono vendute le partite.
    Insomma cornuti e mazziati noi tifosi.
    Per finire siamo impotenti a questa forza di “potere”.

  77. Ip Address: 87.18.143.103

    Sera sandrone! 😉
    Ho visitato anche la tua bella Liguria sempre da marinaio.
    E’ pero lo “zibibbo” di Pantelleria non c’e’ l’avete! 😉

    Dunque hai fatto girare la testa alla collega e a tua moglie riempiendogli di cose catanesi?
    E’ si che gli hai fatto il “mulinello alla testa” spero che stiano dalla nostra parte anche gli altri almeno non ci chiameranno “venduti” a vita.
    Anche a me mi e’ capitato qualcuno con il sorrisetto “venduti” ed io non mi arrabbio perche’ non centriamo niente con il duo pardon il trio “scemo+scemo+scemo”, ci ho messo pure Delli Carri.

  78. Ip Address: 87.18.143.103

    Raga’ vi saluto dopo per la buonanotte! 😉

  79. Ip Address: 217.200.203.49

    Notte giorgione caro, domani ricordo a tutti la manifestazione da piazza a Roma a piazza università, orgoglio rossazzurro a sostegno di una fede. Non può finire così non deve finire così, la storia del catania non è dei manigoldi con i tatuaggi la storia del catania è quella di peppe61 simone giorgio perplesso mangusta matteo mexxican ct a napoli ct a roma alberto vale sandrone e la mia.. Più tanti altri… Forza non molliamo non arretriamo, il catania ha bisogno di noi.

  80. Ip Address: 87.16.96.110

    ciao a tutti sono tornato dal lavoro,e dopo aver cenato con il pensiero al nostro catania
    leggo che si potrebbe aprire uno spiraglio per l’iscrizione al campionato, poi anche le mensilità per i calciatori cosi almeno ci sono speranze di no perdere il nostro catania 46.purtroppo vi sarà un terremoto calcistico.mi fà piacere che rosanero sia sinceramente solidale con noi,quello che più mi distrugge è l’attesa l’attesa l’attesa,sapere la decisione,il futuro come finirà??? saluti a tutti nessuno escluso sono avvilito ma non sconfitto Forza CATANIA

  81. Ip Address: 87.18.143.103

    Eccomi qua’, notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  82. Ip Address: 95.235.167.105

    Giorgio 47 un movimento Politico deve esistere per forza , precisavo solo che io non lo sono.

  83. Ip Address: 217.200.201.193

    Matricola 11700CATANIA1946.ASOSTEGNO.buongiorno di unione, buongiorno di lotta, la partita da vincere, oltre la infamia, oltre gli omuncoli che ci hanno infamato una storia esemplare, per noi per Massimino, catania deve continuare ad esistere, senza surrogati, senza atletici.. si riparte da qui si riparte da noi… Il mio augurio lamia preghiera di oggi.

  84. Ip Address: 2.44.138.31

    trovo adesso la forza di scrivere due parole. Dei farabutti hanno mortificato la passione calcistica di una intera provincia ed infangato l’immagine di una intera città. Tanti, nel resto d’Italia, non vedevano l’ora che ciò accadesse. Noi tifosi siamo il CALCIO CATANIA, loro sono il CANCRO CATANIA ..e dovranno essere estirpati, come meritano. Mai più parenti e/o loro vicini al vertice di una Società storica quale il Catania (di cui siamo innamorati da sempre!). Il silenzio di questi colpevoli deve essere punito come si deve…o sarà guerra ad oltranza.

  85. Ip Address: 217.200.201.193

    Ps catanese a napoli, so che sei fuori sede e non puoi scrivere, ma torna presto per favore, si sente la tua mancanza. Ciao peppe61, ho la tua stessa rabbia… chi mi ha ascoltato in privato lo sa… Ciao, abbiamo bisogno anche di te.

  86. Ip Address: 37.227.249.135

    Buongiorno a tutti ; condivido con le tue parole scritte nel post precedente al mio. Peppe 61. per il resto
    Poveri noi tifosi che siamo andati tutti al…………

  87. Ip Address: 37.227.249.135

    Vivo nel nord Italia tutti quanti a chiedermi cosa è successo al Catania come se io sapevo qualcosa i polentoni in queste cose ci marciarono fanno la parte di quelli puliti

  88. Ip Address: 79.51.216.33

    Buongiorno raga’!

    Ciao rosanero,Giuseppe, peppe61 e mexxican! 😉

    rosanero, io non mi fido dei politici anche se capisco che c’e’ bisogno di loro.

    Giuseppe, ieri sera mi hai rincuorato su whatsapp e spero che hai ragione.

    Ciao Catanese a Napoli, ci mancano i tuoi commenti! 😉

    Mexxican, anche da me gli amici sottilmente ci chiamano “venduti”, gli rispondo sempre che i tifosi non centrano perche’ non sono minimamente coinvolti.

    E che sia una buona giornata per tutti!

  89. Ip Address: 151.68.9.28

    Buongiorno a tutti
    Cari tifosi e non, italiani, siciliani uniti….per uno sport che sia sana competizione, ma anche aggragazione, scambio di opinioni senza violenza, senza illeciti o arbitri di parte.
    È il calcio, lo sport in gererale…che da’ tante ricchezze, ma a patto che sia leale, sano, competitivo, pensate alla bellezza che questo comporti, a tutti i livelli.
    Mi scuso se ho sbagliato, con qualcuno, ma se discutiamo nei termini, sopra menzionati possiamo metterci dentro: storia, geografia, politica…è quel che si vuole, nel massimo rispetto reciproco.
    Salve a tutti amici

  90. Ip Address: 217.200.201.193

    Ripeto il mio invito a chi vive a catania di partecipare alla manifestazione di oggi, testimonianza di amore fede e passione, se è vero come è vero che noi siamo il calcio catania 46…

  91. Ip Address: 79.51.216.33

    Ciao CT a vita, cosi si fa’ rispettare il prossimo.

    Ri-ciao Giuseppe, ci sarei con tutto il cuore rosso e azzurro alla manifestazione, virtualmente sono dietro di te con il vessillo dei Nostri colori! 😥

  92. Ip Address: 93.46.31.82

    Peppe61 abbiamo trovato la forza di immetterci nel confronto nello stesso giorno. ho letto con piacere la disamina di Perplesso e la risposta di Rosanero, condivido la posizione di entrambi e spero che le due squadre possano incontrarsi sul campo con lealtà e sportività ma sempre da avversari leali all’insegna dei reciproci sfotto.
    Un saluto a tutti

  93. Ip Address: 79.51.216.33

    Ri-ciao Giuseppe! 😉

    Volevo aggiungere di parlare a quelli del corteo, mandami una foto su WhatsApp, che ci sono anche tifosi non catanesi che sono innamorati del Catania!
    Buona manifestazione Giuseppe! 😥

  94. Ip Address: 217.200.201.240

    Lo sanno giorgio caro, ti mando foto su WhatsApp più tardi. A sostegno di una fede.

  95. Ip Address: 91.253.138.124

    Ciao Giorgio 47 mi puoi mandare un messaggio con il tuo numero,poi ti spiego

  96. Ip Address: 2.226.180.6

    Ciao ragazzi. Ho letto tutti i vs post. Li condivido tutti ma proprio tutti. Anche rosanero scrive da vero siciliano. Nel 1812 scrivemmo la ns Costituzione, nel 1848 facemmo la ns Rivoluzione, neln1860 vennero i Piemontesi …
    Vogliamo rispetto. Da tutti. Ora siamo soli. Non so quali saranno gli slogans dei ns fratelli che scenderanno in piazza. Io non ci sarò perché per mia matura non amo stare nei cortei. Ma i ragazzi che ci saranno hanmo la mia solidarietà e vicinanza. U n oniettibo deve essere chiaro: la tifoseria non va lasciata sola a vedersela coi potenti. Ci vuole tutta la città. Infatti saremo soli contro tutti. Ci voglionmo morti. Allora tutti i politici affianchino il Sindaco, che feve alzare la voce per Catania sportiva, che sia rispettata. Non è una città qualsiasi. E’ la città più produttiva della Sicilia, non me ne voglia Rosanero. Palermo la amo, ci andrò per lavoro. Ma Catania è un’altra sdtoria. Perciò pretendiamo rispetto. Ripeto ci hanno già condannati. Siamo perduti se non reagiamo.
    Uniti, combattivi. Perplessi, critici, ma decisi verso il traguardo:il rispetto. Creiamo uno slogan: tipo: Rispetto per il Catania, rispetto per Catania. Vedete la Grecia: una piccola nazione sta lottando contro i giganti dell’economia. Cosa chiede? Rispetto. Ciao folli e utopisti del ct calcio.

  97. Ip Address: 37.118.48.35

    benvenuto Sarago 101, anche se in questo momento NON possiamo parlare di calcio, ma di CALCI e tanti a chi ha causato tutto questo…

  98. Ip Address: 2.226.180.6

    Si fa il nome di Lotito …

  99. Ip Address: 91.253.138.124

    Tranquilli ,come al solito cercheranno di nascondere il tutto
    Perché in Italia funziona così

  100. Ip Address: 91.253.138.124

    Provate ad immaginare se qualcuno parla,altro Che posticipare i campionati. Oramai abbiamo capito tutti come funziona il palazzo

  101. Ip Address: 37.118.11.12

    finalmente connesso, il mio pensiero è’ corso a voi tutti, amici che avete a cuore le vicende della nostra maglia, haime’ in questi giorni più bistratttata da scandali giudiziari che interessata da tematiche calcistiche inteso come essenza di sport sano. A onor del vero, anche prima che io nascessi, parliamo del vecchio secolo, post dopoguerra e pre boom economico, qualcuno aveva ideato quel fantastico gioco chiamato totocalcio, legato al “vile” denaro, che riusciva a distribuire fior di milioni di bonaventuriana memoria a una generazione che usciva da anni di miserie, di dolori e sacrifici, regalando il gusto ed il sapore dolce per un domani migliore. I soldi per le scommesse giravano anche allora? Difficile. Chi ha più o meno i miei anni ricorda quella schedina, la striscia orizzontale che certificava l’avventura giocata, marchiando i tre pezzi di cui era composta di un numero seriale che rimaneva a garanzia sulla parte figlia del giocatore. Non si conosceva a priori l’entità della vincita. Privata della naturale imposizione erariale, la quota netta finiva in un plafon da distribuite ai fortunati vincitori che erano riusciti ad indovinare 12 o tutti e tredici risultati calcistici. Si rimaneva frementi aspettando, addirittura il martedì, che sfogli cartacei alla mano, venissero dalla radio o dalla TV (per i pochi che ne disponevano), dettale vincite. Ovviamente, clamorosi risultati a sorpresa, facevano pensare, rigorosamente, già dalla domenica alle ore 17.00, non essendo previsti anticipi, posticipi, notturne, serali, che il piatto sarebbe stato oltremodo ricco, e l’attesa diventava ancora più snervante, anche per chi non aveva avuto la fortuna di vincere, rendendola simile al delicato profumo che si sprigionava dal forno della nonna, quando si attendeva la focaccia o la torta rigorosamente fatte in casa. Adesso tutto e’ cambiato: il mondo è’ cambiato, tutto più veloce, i computer ci dominano e hanno preso il sopravvento anche su ciò che allora era pulito, imponendoci tempi di cottura, cucine a fast food, ingredienti poco genuini che l’uomo, questo animale molto spesso spregevole, ha inteso sfruttare a suo personale vantaggio, convinto di essere più furbo dei suoi simili, ed uccidendo se stesso. Anche nel calcio, dopo il famoso periodo delle scommesse clandestine di laziale memoria ma non solo, anche il nostro erario, anziché debellare, ha inteso proteggere e potenziare, questo costume, come d’altronde il nostro sguardo ci porta a vedere ogni giorno. Il denaro ormai corrode tutto, pure i sentimenti e ciò che più sano doveva essere, il leale confronto sportivo. Scusate per le divagazioni, ma me lo dovevate, visto che per cause non dipendenti dalla mia volontà non ho potuto connettermi per più di due giorni. Ringrazio tutti per gli auguri che ho trovato appena ripreso il computer in mano, mi avete commosso. Un fraterno abbraccio a tutti voi e anche a coloro che appartengono ad altre fedi calcistiche che ci sono vicini e che con i loro commenti, così intrisi di saggezza e cultura, rendono questo sito non so se unico, ma di certo meraviglioso.

  102. Ip Address: 37.118.124.236

    Aspetto i commenti da parte di coloro i quali si sono recati alla manifestazione di protesta promossa dai vari club. Come vorrei essere li’ con voi!

  103. Ip Address: 217.200.201.240

    Intanto bentornato catanese a napoli, un po’ come allo stadio, mandiamo gius65…in rappresentanza, ho già pronta la sciarpa, rossazzurra come sempre. Matricola federale11700Catania1946.presente.

  104. Ip Address: 151.18.142.6

    Ragazzi io vivo al nord e non posso partecipare a sostegno comunque col cuore, spero bene si vedono possibili risvolti positivi.
    A presto

  105. Ip Address: 217.200.201.255

    Ciao ct a vita, la manifestazione serve a far capire che ci siamo, come catanesi prima, e tifosi dopo, e che vogliamo ricominciare si, ma con il nostro catania, quello di sempre, quello per cui tanti tifosi hanno rimesso la vita per trasferte in ogni parte d’Italia, quello dei nostri padri e che dobbiamo riconsegnare a noi ed i nostri figli, il catania 1946,la squadra di Angelo Massimino, il presidente, quello per me vero, unico, originale. Forza Catania, amici miei, forza catania, lo devo a me stesso, non posso consentire mi sia strappata così… Una parte di me.

  106. Ip Address: 2.226.180.6

    Aspettando notizie sulla manifestazione, due cose: 1) il sito del Calcio Catania è in silenzio, a testimoniare il coma della società
    2) da un sito locale apprendo di un interessamento dello sceicco al Hamed, o cmq pressioni in questo senso. Lo sceicco opera da qualche tempo sulla costa jonica.
    😛 🙁

  107. Ip Address: 82.60.43.175

    Catanese a Napoli, negli anni 50 a volte mio padre mi mandava a fare la schedina dal tabaccaio. Ricordo molto bene la dinamica delle operazioni e in particolare il taglio perfetto della madre dalla figlia con un righello metallico verde con la scritta “Totocalcio”. Hai perfettamente ragione, il denaro ormai corrode tutto……….. e questa è la causa di tutto ciò che oggi purtroppo accade nella nostra società. Grazie a chi con le sue parole cerca di renderci la pillola meno amara, ma il dolore purtroppo è solamente il nostro e nessuno può capirlo nella sua intensità. Sappiamo benissimo che nessuno ci farà sconti, ma noi TIFOSI dobbiamo tenerci uniti per riconsegnare (come dice Giuseppe) a noi e soprattutto a chi verrà dopo di noi il CATANIA 46. Un abbraccio di cuore a tutti voi

  108. Ip Address: 82.57.28.130

    caro paoloilcaldoct,dove ai letto per lo sceicco?forza catania46

  109. Ip Address: 151.19.110.38

    Buonasera a tutti i tifosi rossoazzurri. Ritengo altre tifoserie piu’ fortunate, poiche’, tante societa’ se non del tutto colpevoli,comunque quasi nessuno e’ innocente… .Apprendo da un dossier,un’intervista confessione del Dott. Biondi,circa un fatto analogo successo precisamente 10 anni fa’.
    Protagonisti di un intricato caso di combine: Genoa,Venezia,Torino.Brevemente,dirigenti del Toro tentarono di corrompere i veneti con 250000e,(per battere un Genoa esausto,all’ultima giornata)un dirigente veneto,amico di Preziosi(intercettato da tempo per le sue acrobazie,fallimenti,ecc.)chiamo’ quest’ultimo,il quale,offri’ 750000e appunto ai veneti ormai sull’orlo del fallimento.Naturalmente accettati,l’affare ando’ in porto.
    Scoperto il tutto,la magistratura genovese con in capo il Dott.Lari purtroppo per loro,sampdoriano palesamente dichiarato, con solerzia da guinnes,passo’ tutte le carte a Palazzi. Cosa che per fortuna dei granata non successe e neppure per i veneti, sciolti per fallimento.Ora mi chiedo, il Calcio Catania e’ la squadra di Catania,possibile che non si possa remare tutti dalla stessa parte in queste vicende? Non lo so.. iniziera’ un altro tipo di “campionato estivo”..Discorso a parte per il duo come giustamente dice Giuseppe; ringrazio di cuore per i brividi che mi ha fatto venire per aver accostato il mio nome al Catania..
    Ciao Giorgione! 😉 piu’ precisamente puoi vedere la Val d’aveto,dove abito(versante parmigiano)10min.hai visto tutto… Ben diversamente ho letto i post sulle terre del sud.. come le canzoni di Aznavour,mi sembra di essere li…

  110. Ip Address: 2.42.207.192

    Ciao, ragazzi, permettetemi di informarvi da parte di Giuseppe, col quale mi sono sentito al telefono, che la manifestazione procede copiosa. L’appello è’ stato raccolto in massa tutti i gruppi organizzati presenti ma anche tanti tifosi non organizzati ma, come quelli, desiderosi di far sentire la loro voce fiera decisa, affinché il calcio catania, quello che amiamo, quello dei nostri padri e che abbiamo il dovere di tramandare a chi verrà dopo, continui a farci battere il cuore. Racconta Giuseppe che la manifestazione è’ iniziata alle 18 da piazzaRoma e le immagini che mi ha mandato sono inequivocabili e parlano da sole. Il corteo pacifico e massiccio ha cominciato a scendere da via Etnea. Tutti avvolti nei colori che amiamo, sciarpe e bandiere che sventolano e striscioni che raccontano rabbia verso chi sappiamo, ma amore per la squadra, così malamente vilipesa. Nessuno molla, e i canti si alzano al cielo con la speranza per un futuro meno tetro per i nostri colori. Dai balconi di via Etnea, la gente affacciata applaude e vengono lanciati dei fiori ai partecipanti. Una città si sente partecipe, anche chi non seguiva la squadra, si vede coinvolto in questa manifestazione, per come stampa e media, sportivi o di cronaca, hanno offeso una città che non meritava questa vergogna compiuta da chi aveva il dovere di rispettarla e onorarla. La risposta della piazza è’ coinvolgente, piena: da brividi. Io non sono presente, purtroppo, la distanza mi separa, ma Giuseppe raccontandomela al telefono è’ riuscito a farmela vivere in diretta. Poi, come è’ giusto che sia, ci penserà lui molto meglio di me.

  111. Ip Address: 94.34.27.72

    buonasera a tutti gli amici del sito

    Pulvirenti, comunque vada, esce di scena nel peggiore dei modi e mi domando…con quale faccia girerà per Catania, sempre se glielo consentiranno. A mio avviso gli converrebbe trasferirsi in Groerlandia, mi dispiace per il figlio appena nato, che bel papà si è ritrovato (con un pizzico di buon senso e la diligenza del buon padre di famiglia tutto questo poteva essere evitato).

    Ma io mi domando…talmente scarsa era la squadra da dover pagare per vincere con compagini già retrocesse (Varese, Cittadella)?? eppure Schiavi, Ceccarelli, Calaiò, Rosina, Maniero, Gillet, Rinaudo, è tutta gente con il pelo sullo stomaco, non li considero calciatori allo sbaraglio, ma come mi faceva notare giustamente Giuseppe, nella dirigenza c’erano dilettanti allo sbaraglio, che con il loro modus operandi hanno sovvertito tutti gli equilibri e le logiche che regnano nel mondo del calcio.

    AAAA cercasi sceicco che possa far tornare in vita la mia, la nostra squadra, non vedo alternative nostrane, l’imprenditoria Catanese e Siciliana in genere non la ritengo forte e cazzuta a tal punto, sempre se esiste. Spero di sbagliarmi ma cercare l’acqua nel deserto ha sempre mietuto molte vittime.

  112. Ip Address: 2.226.180.6

    La notizia dello sceicco è di un sito web catanese legato agli studenti universitari. Me lo ha passato uno studente. Si chiama Liveunict. Non so se è una bufala.

  113. Ip Address: 94.34.27.72

    l’articolo sarebbe questo

    Con l’inchiesta ‘I treni del gol’ il Calcio Catania vive uno dei momenti più bui della sua storia e, arrestati il presidente Nino Pulvirenti e il suo braccio destro Pablo Cosentino, il suo futuro pare sempre più incerto.

    Sono tanti i nomi che vengono accostati alla società di via magenta, dal figlio di Nino, Santi Pulvirenti, a Caniggia fino ad arrivare al vicepresidente onorario Vitaliti.

    Nelle ultime ore si è palesata una nuova ipotesi, probabilmente una ‘richiesta’ da parte dei tifosi, che sta facendo il giro dei social network e vede coinvolto anche il sindaco della città dell’elefante Enzo Bianco.

    Infatti, il nome nuovo è quello dello sceicco della famiglia reale di Abu Dhabi Hamed Bin Ahmed Al Hamed, che ha già investito nella costa ionica della Sicilia con l’acquisto della struttura alberghiera La Perla Jonica tramite la Item s.r.l., che ha sede ad Acireale e di cui è il maggiore azionista .Il principe emiratino, inoltre, ha scelto San Gregorio (CT) come luogo di domicilio per i suoi momenti di relax e di lavoro in Italia.

    Su Facebook, da qualche ora, viene condivisa e postata dai tifosi del Catania una lettera, indirizzata al sindaco Enzo Bianco, invitandolo ad operare come mediatore per un eventuale interesse nell’acquisto del Calcio Catania da parte dello sceicco.

    Forse, alcuni tifosi non sono d’accordo con la proposta di Confcommercio, che prevede la costituzione di una cordata basata sull’apporto di un gruppo di imprenditori affiancato da un azionariato diffuso sperando di suscitare interessi anche fuori dall’Italia, potrebbe essere anche lo sceicco questa figura estera, in modo da salvaguardare l’indotto collegato e quindi di salvare il Calcio Catania.

    Tutto ciò suona semplicemente come una richiesta d’aiuto da parte dei tifosi rossazzurri che, dopo le voci di una cordata guidata da Luciano Moggi, dell’interesse dell’imprenditore Bartolini, delle voci su Ignazio e Geronimo La Russa e del presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, cercano un’ancora di speranza nei “fantamilioni” degli sceicchi arabi, che sperano di non vedere la radiazione o la cancellazione del titolo della propria squadra e di rinascere vivendo le stesse fortune di club come PSG e Manchester City.

  114. Ip Address: 94.34.27.72

    Ecco la lettera condivisa da uno dei tifosi, Filippo Tropea, su Facebook:

    “Sindaco Bianco, io non amo né Lei né “questo”calcio….ma da concittadino sento la necessità di tutelare l’immagine (già di per se estremamente negativa) della città di Catania.Per salvare il Calcio Catania ci vogliono capitali che difficilmente un azionariato popolare potrebbe racimolare… C’è bisogno di guardare altrove, a chi possiede certe “risorse”,a quei (pochi) che hanno dimostrato interesse per il nostro territorio. Le suggerirei di contattare lo sceicco Hamed Bin Al Hamed che sta già concretamente investendo nelle nostre zone avendo già rilevato la Perla Jonica, oppure altri facoltosi arabi , i quali notoriamente sono interessati all’acquisto di squadre di calcio o, infine, in alternativa, qualche magnate russo. Passi dalle chiacchere ai fatti concreti…almeno in qualcosa, se me lo permette! Lei è il primo cittadino, lasci una traccia anche nel calcio catanese, quella che, mi dicono, non ha mai lasciato….

    Cordiali saluti, Filippo Tropea”.

  115. Ip Address: 151.63.33.65

    complimenti x la manifestazione…invece di prendervela con il vostro caro Presidente la vostra bella tifoseria che fa’???cantano palermitano pezzo di merd….ahahahah siete proprio da Lega Pro…adesso veramente ci godo..mi dispiace x qualche vero tifoso del catania…ma oggi vi siete proprio superati…addio catania…addio…ADDIO…

  116. Ip Address: 79.51.216.33

    Buonasera raga’!

    Ciao RosaNero, non fare tutto di un erba in fasce come fanno i politici, cerca di ragionare con la tua testa.

    Ciao sarago101, Giuseppe, mexxican, paoloilcaldoct, peppe61, Catanese a Napoli e Roma (finalmente beccati! 😀 ), CT a Vita, Filippo46, avvilito ma non sconfitto e sandrone! 😉

    Giuseppe, bellissime le foto e ti ringrazio. NOI SIAMO IL CALCIO CATANIA!

    mexxican, grazie della telefonato e ho avuto il piacere di parlare con te! 😀

    Catanese a Napoli, piacere di leggerti di nuovo.Il signor Bonaventura me lo ricordo sul Corriere dei piccoli e diceva:qui comincia l’avventura!
    Bellissimo, come sempre, il commento che hai fatto del corteo, raccontato da Giuseppe per il Catania, mi commuovo sempre! 😥

    caro sandrone, sono sul sito valdaveto. C’e’ un paesino nella foto che si chiama “Vicosoprano” arroccato a valle o in montagna. Qui parla che ti trovi tra la il territorio metropolitano di Genova dove sono presenti due comuni. Rezzoaglio e Santo Stefano D’Aveto che si trovano in Liguria.L’altra parte della Val D’aveto si trova nella provincia di Piacenza i comuni Ferriere, Cerignale e Corte Brugnatella in Emilia e avete anche il fiume Aveto.
    sandrone qui non parla di versante “parmiggiano”.
    Fammi sapere, un abbraccio! 😆

    Catanese a Roma, concordo con te e cioe’ scarsi erano “scemo+scemo+scemo”! :mrgreen:

    Di “cordate” non ne capisco una “mazza” quindi lascio a voi questo “tema”.

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  117. Ip Address: 79.46.247.5

    Ciao RosaNero, sei tu? Sei lo stesso rosanero dei post 16,27,35,62, o è’ qualcun altro? Da come ti sei espresso, forbito, preciso e costruttivo, penso di no. Qualora fossi tu, Ho apprezzato i tuoi post precedenti e una tua uscita da questo sito in maniera così brusca mi rattrista, perché (sempre se sei tu) ti considero troppo intelligente e capace di distinguere le persone che frequentano questo sito ed i veri tifosi in generale, da alcuni soggetti che non sono ancora capaci di individuare i mali veri intorno a loro. Io purtroppo non sono potuto andare alla manifestazione perché vivo in altra città, ma per quello che mi risulta chi ha partecipato si è’ mosso in corteo ben conoscendo il motivo di quella manifestazione, e, di certo, con i guai che teniamo a casa nostra, pensare al Palermo ed ai suoi sistenitori, è’ l’ultimo dei nostri problemi, credimi, davvero. Di merda ormai ne corre tanta, e richiamarla ancora a viva voce, credo sia deleterio per tutti. Il grido che lancia il popolo rossazzurro è’ , al contrario , pulizia ed igiene totale. Pertanto, nel rispetto di qualsiasi decisione che intendessi prendere, ti invito a continuare a contribuire ed a confrontarti con noi accettando un sano scambio di vedute e di opinioni, come sinora fatto. Aspetto con ansia un intervento di Giuseppe o da altri amici del sito partecipanti alla manifestazione.

  118. Ip Address: 79.51.216.33

    😳 Volevo scrivere “si chiama “Vicosoprano” arroccato in montagna oppure e’ a valle”! 😕

    Ri-ciao Catanese a Napoli! 😉

    Non e’ il nostro amico rosanero.

    Notte Catanese a Napoli! 😆

  119. Ip Address: 91.253.99.73

    Notte a tutti voi che soffrite come me

  120. Ip Address: 91.253.99.73

    Notte a tutti voi cari tifosi che soffrite come me

  121. Ip Address: 80.116.153.253

    Non è il solito Rosanero, questo è un altro… si nota dall’ IP che è diverso….

  122. Ip Address: 91.253.99.73

    Grazie joe . Immaginavamo che non era lui, questo troppo stupido

  123. Ip Address: 151.19.241.96

    Lasciamo stare i rosanero non abbiamo tempo per loro, in questo momento bisogna stare sereni, goderci le famiglie, amici, vita e tutto ciò di buono che abbiamo.
    Spero che non sia il caro rosanero, perché se fosse lui, ieri ho capito il suo intento subdolo di farci fare carachiri e abbatterci psicologicamente, ma non sarà’ lui.
    Ottimismo ragazzi vedrete che c’è la faremo.
    Il corteo se non altro serve a dimostrare che alla lega e al mondo del calcio che noi siamo cresciuti, maturati e riempiremo lo stadio comunque.
    Dal calcio sparisce solo chi fallisce e se il Catania avrà’ una nuova società’ al massimo si riparte dalla lega pro.
    Buona notte amici

  124. Ip Address: 79.47.165.64

    Ciao Catanese a Napoli.
    Non sono io sarebbe allucinante.
    Saluti Catanese a Napoli.
    Ciao Giorgio 47 grazie per avermi soccorso.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu