Due in coppa

 Scritto da il 31 Gennaio 2019 alle 10:07
Gen 312019
 

Con due gol siglati su evidenti errori dell’estremo difensore catanese Pulidori, al debutto in una partita ufficiale, il Catania esce di

scena anche in questa coppa Italia di lega pro stagionale, malgrado il gol del momentaneo pareggio segnato da Curiale, su assist di Sarno, unica nota positiva insieme al rientro di Marchese che si segnala come esterno di sinistra, quella pedina che ancora manca in squadra, ruolo che sinora hanno con risultati poco esaltanti ricoperto Brodic, Curiale, Barisic, Vassallo, Manneh, ed anche Baraye.

Andiamo con ordine. Davanti ad un migliaio di tifosi, Sottil ha schierato la squadra con Pulidori, Aya a destra, Silvestri e Lovric centrali e Marchese a sinistra, a centrocampo Bucolo con Lodi e Angiulli e in avanti Sarno a destra, Brodic  provato esterno a sinistra e Curiale al centro dell’attacco.

Anche il Catanzaro proponeva tanti rincalzi e il primo tempo evidenziava una partita a ritmi compassati, rotti dalle serpentine di Sarno che subito si faceva apprezzare per quelle caratteristiche che per tanto tempo sono mancate a questa squadra. Buio a sinistra con Brodic costretto ad obbedire alle disposizioni di Sottil che prevedevano il suo impiego in un ruolo non suo ma sollevato da tale compito da Marchese che più di una volta ha provato qualche spunto interessante da quel lato, dimostrando cosa dovrebbe fare un esterno alto.

Malgrado la buona volontà profusa, il centrocampo dimostrava ancora una volta la sua lentezza nell’impostare la manovra e in tante occasioni riusciva a salvarsi sol perché quello avversario era privo di elementi importanti ma bastava un Giannone a creare qualche affanno alla retroguardia rossazzurra. 

I veri problemi, invece, li creava Pulidori non intercettando un pallone sparacchiato da Ekru’ che, con una parabola strana, si insaccava incredibilmente in porta.

La ripresa vedeva un Catania volenteroso alla ricerca del meritato pareggio che arrivava al cinquantaduesimo a conclusione di una bella azione sull’asse Lodi, Marchese e Sarno che serviva Curiale a due passi dal portiere che finalmente riusciva a gonfiare la rete.

La partita proseguiva tranquilla ma l’entrata in campo di Statella che conteneva le sgroppate di Marchese, unita al richiamo in panchina di Sarno creava un vuoto tattico, portando  a spostare il baricentro del gioco a favore dei calabresi  che diventavano più pericolosi a seguito della contemporanea entrata in campo di Maita e Bianchimano.

Proprio quest’ultimo si faceva beffe del giovane numero uno catanese improvvido a perdere palla, consegnandola al centravanti avversario che portava in vantaggio i suoi.

Con tranquillità i calabresi riuscivano a contenere i tentativi rossazzurri di pervenire al pareggio ma l’uscita dal campo per infortunio di Lovric senza possibilità di sostituzione, rendeva difficile la rimonta.

La partita si chiudeva col successo del Catanzaro che bissava il successo maturato in campionato, dimostrandosi una compagine forte che, per qualità dei singoli, del tecnico e del gioco espresso, può considerarsi tra le più serie inseguitrici della juve Stabia in campionato.

Seppure trattavasi di una partita di coppa,  il Catania anche stavolta ha fatto capire di essere una squadra incompiuta in settori chiave che l’acquisto di Sarno ha almeno mitigato.

Il centrocampo ha dimostrato ancora una volta di essere lento in tutti i suoi elementi: Bucolo, Carriero, Angiulli sono buoni centrocampisti di rottura ma poco efficaci nella corsa e costruzione di gioco. Stessa cosa Biagianti ed anche Lodi che a parte i calci da fermo ed il suo tocco vellutato,  non  ha il passo che un centrocampista di serie C deve possedere.

Campagna acquisti che ha portato tanti giocatori fotocopia, ha reso più vulnerabile la difesa per la mancanza di un difensore centrale e di un terzino sinistro alla Porcino e di attaccanti con caratteristiche similari ma che non riescono a ricevere palloni in area proprio per la mancanza dei cross dalle fasce, cosa che lo scorso anno accadeva spesso, grazie ai rifornimenti che arrivavano da Russotto e Di Grazia.

Spiace dirlo, ma questo Catania stagionale obiettivamente, anche per la campagna acquisti estiva, è inferiore come gioco espresso da Catanzaro e Trapani per non parlare della juve Stabia oramai a dieci punti di distanza. Tutto può succedere, ma da sportivi non possiamo essere contenti del gioco sinora espresso dalla nostra squadra e compito della società interrogarsi sugli errori commessi.

Alla vigilia del difficile incontro di domenica prossima, Sottil ancora cerca di convincere in primis i tifosi rossazzurri che contro questo Catanzaro meritava il Catania, dimenticando che si è perso contro questa squadra per la seconda volta in stagione e che stavolta alcune pedine importanti della squadra giallorossa, sono entrate in campo solo nei minuti finali.

No, signor Sottil. Questo disco non lo ascoltiamo più. Pensi a fare giocare bene questo Catania e a battere domenica la ostica squadra calabrese e non vorrei che in caso di risultato avverso, ci si trinceri dietro questo impiego infrasettimanale che ha tolto energie e distribuito tossine a giovanotti nel fior fiore dei loro anni migliori.

  21 Commenti per “Due in coppa”

  1. Ip Address: 62.2.176.13

    Buongiorno a tutti

    Bravo raggio libero. Tutto giusto. Questa é la squadra e questa finirà il campionato. Prossimo anno ancora in C. Credo che Sottil non abbia le palle di dire certe cose, od di dirle come stanno veramente. Lui é l’allenatore e lui dovrà pagare. Anche se dice quello che vuole sentire LoMo.

  2. Ip Address: 151.36.181.239

    Buongiorno a tutti ❤️💙 . Bravo raggio libero per l’articolo sempre e preciso , non ci siamo un volta pre colpa della sfortuna un’altra volta per colpa dell’arbitro poi la stanchezza poi si ci mettono i vari pulidori di turno e siamo apposto caro sottil e company cosa avete in mente?

  3. Ip Address: 82.61.93.111

    Oggi ultimo giorno di calciomercato e l’unico acquisto che si vede una scommessa di giocatore scassato sino a maggio.
    Ma ci prendono in giro?

  4. Ip Address: 151.34.124.210

    E’ proprio così caro Raggio Libero. Un abbraccio a tutti, ciao Armandod

  5. Ip Address: 79.32.42.91

    Bravo raggio libero stendiamo un velo pietoso su questa coppa ormai ancora un Anno di serie c non Ce lo toglie nessuno

  6. Ip Address: 37.159.109.231

    Esterni finalmente acquistati….peccatoo che vengono dalla serie….d ….stendiamo un velo pietoso su questa società. ….b 🌃

  7. Ip Address: 95.235.107.243

    Prima sottil aveva la scusa che il Catania non rendeva perchè per 30 giorni inizio campionato non aveva giocato, poi non rendeva perchè era troppo stanco per le partite da recuperare, poi abbiamo perso per i troppi giocatori infortunati, poi perdiamo perchè non abbiamo il modulo, poi perdiamo perchè il portiere ha fatto 2 papere, insomma sottil giù la maschera siete scarsi anzi scarsissimi, e l’allenatore è il primo a non capire nulla di calcio! Il Catania dell’anno passato era dieci volte più forte, adesso ci si mette anche LoMo a distruggere quanto di buono si era fatto l’anno precedente. Lucarelli in confronto a sottil era un signor allenatore. Scusate lo sfogo ma personalmente li fischerei con quale faccia sottil dice che non tenevamo alla coppa Italia, ora finalmente ci possiamo dedicare al campionato, poverino era troppo stressato!
    Mandatelo a casaaaaa!

  8. Ip Address: 188.153.92.46

    Sottil deve essere esonerato subito. Non è l’allenatore per il Catania.Non capisco perché Lo Monaco non l’ho esonera? Prenda qualche allenatore giovane e motivato

  9. Ip Address: 37.159.109.231

    Sottil è stato una delusione e plm ha fatto di peggio….marchese solo ora si accorgono che faceva comodo …la promozione con questo mercato rimane un miraggio…chissà per quanto dobbiamo penare un saluto agli amici 🔴 💙

  10. Ip Address: 62.2.176.13

    Vedo i primi mugugni verso l’allenatore………………….. E di nuovo si da la colpa a l’allenatore di turno!!!!

    La colpa é di chi fa la squadra in estate e di chi compra l’allenatore in estate!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Tutti i giocatori e tutti l’allenatorie che sono passati da CT in questi ultimi 5 anni………………. ma uno é rimasto sempre al suo posto!!!

    LOMONACO

  11. Ip Address: 62.10.114.120

    Non esistono allenatori che hanno quella bravura di trasformare una squadra formata da una rosa sballata inventandosi uno schema forte e vincente trasformando in Messi un Barisic, Brodic, Manneh, Vassallo Scaglia, Angiulli, Ciancio, Calapai, Esposito, Lovric e Lama.
    Credo che tutti siamo d’accordo che l’anno scorso il Catania aveva una rosa meglio assortita e che quest’anno esistono carenze pesanti in determinati ruoli. Come si fa a rimpiangere Lucarelli che con quella squadra non siamo andati in B lasciando quei punti pesantissimi proprio giocando in casa ?
    Capisco la delusione ( e la mia è tanta ) però se siamo veramente convinti che la squadra fatta questa estate era sballata non possiamo pensare di risolvere il problema esonerando Sottil, il colpevole dovrebbe essere ricercato in altre sedi e non nell’allenatore o giocatori.
    A mio avviso e per coerenza chi invoca l’esonero di Sottil significa che è convinto che la rosa fatta in estate era forte e che i risultati deludenti dipendono dal tecnico ma nello stesso tempo però per coerenza, dovrebbe anche pensare che non c’era alcuna necessità di intervenire nel mercato di gennaio.

  12. Ip Address: 82.61.93.111

    Ciao Vincenzo concordo con quanto hai scritto; lo Monaco a luglio ha sbagliato tantissime cose in campagna acquisti. Ci ha lasciati senza esterni, senza il più forte difensore centrale della categoria mandato a Livorno, ci ha lasciati senza terzino sx, tagliati in un colpo Porcino e Marchese, costruito un centrocampo lentissimo con uomini si di tecnica ma passeggiatori. Ha preso un centravanti di cui si e’ Innamorato pensando di dare la spalla giusta a Curiale ma stanno ciccando entrambi.
    Però Sottil è esente da colpe? In serie c ci vuole gente di corsa e gli unici corridori sono Baraye e Manneh ma giocano col contagocce ed in ruoli non congeniali alle loro caratteristiche. Altro limite quello del soldatino: un allenatore di polso chiede dei giocatori nei ruoli per lui indispensabili e se non arrivano dovrebbe, alla Petrone, salutare e stracciare il contratto.
    Perché Auteri non viene a Catania? Perché vuole voce in capitolo sugli acquisti.
    Quindi anche Dittil ci sta mettendo del suo.
    Se non abbiamo gioco le colpe vanno divise tra società e allenatore , ma se le cose andranno male come al solito pagherà solo l’allenatore. Farci scappare la Serie B con 5 squadre che saliranno questo anno dalla C è da fessi considerato che il prossimo anno ci troveremo il Bari e non solo. Vedere quello che ha investito il Catanzaro ed ora la Reggina mi fa capire che a Catania si vogliono fare le nozze con i fichi secchi

  13. Ip Address: 62.10.114.120

    Catanese senza ombra di dubbio Sottil ha qualcosa sulla coscienza ed in particolare di non aver intuito subito le caratteristiche dei giocatori che aveva a disposizione.
    La carenza di esterni alti doc era evidente invece spesso ha usato il 4 3 3 utilizzando elementi adattati. Manneh, Vassallo, Brodic, Barisic e nelle ultime uscite anche Marotta e Curiale che non sono gli esterni alti per una squadra che aveva l’obbligo di andare in B ma sufficienti per arrivare al terzo o quarto posto. Ha tentato di schierare la squadra con il 3 5 2 che in teoria secondo gli uomini che aveva a disposizione poteva essere il modulo più adatto ma non avendo una difesa forte si prendevamo due gol a partita e lui ha insistito troppo con questo schema.
    L’utilizzo di Manneh in ruoli non adatti e Baraye poco utilizzato ? ringraziamo Lo Monaco ed Argurio che hanno creato una rosa con la fascia dx inesistente e fascia sx sopra affollata. Sicuramente Manneh nella fascia sx si troverebbe meglio ma ricordiamoci sempre che neanche lui è un esterno doc ed a mio avviso Sottil ha fatto bene metterlo a dx per dare un poco di vivacità a questa squadra. Non possiamo dimenticare questa carenza nella fascia dx e con Barisic infortunato Sottil è stato costretto anche far giocare a dx Scaglia mentre a sx aveva l’imbarazzo della scelta. Questo particolare dice già tutto e mi chiedo cosa avrebbe potuto fare un altro allenatore ? A mio avviso l’unica cosa che poteva fare per rivitalizzare la squadra era modificare con il cancellino la data di nascita di Lodi, Biagianti, Bucolo, Scaglia, Curiale ed Esposito o Marchese e con il vantaggio di 5 anni di questi giocatori sicuramente avrebbe potuto giocare diversamente.
    Sottil aveva dato delle indicazioni su alcuni giocatori, vedi per esempio Maiorino invece è arrivato Angiulli, ma questo non significa che non arrivando un giocatore suggerito un allenatore debba strappare il contratto, con questa regola si dovrebbero dimettere il 90% degli allenatori.

  14. Ip Address: 151.68.127.207

    Buonasera a tutti 💙❤️ Domani altra trasferta insidiosa quella contro la Vibonese una squadra che gioca bene e che naviga nelle zone dei playoff , staremo a vedere se l’amaro del capo ci farà digerire 😂

  15. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:493c:2277:826a:bc20

    Ma dove vogliamo andare?

  16. Ip Address: 151.36.192.16

    Buona domenica a tutti ❤️💙. Tra poco inizia un’altra sofferenza? 🤞🏻Di no

  17. Ip Address: 5.90.188.177

    Squadra allo sbando…..prendiamoci il punto e a….casa

  18. Ip Address: 2a01:e0a:2:e540:843:b0b2:87b3:1530

    Secondo me ce la giochiamo con la casertana per il 4° posto…le altre 3( juve trapani e catanzaro) ci sono nettamente superiori 🙁

  19. Ip Address: 151.38.238.124

    Immaginavo!!!!!! un’altra domenica di sofferenza e così è stata , partita noiosa squallida finita in un inutile 0-0 senza mai tirare in porta . Ma finitela con questa farsa sceneggiatura

  20. Ip Address: 2a01:e0a:2:e540:6099:c15c:cae4:2962

    La juve stabia vince ancora. ..ma a noi in definitiva interessa poco. ….noi ci battiamo per ben altri obiettivi 🙄

  21. Ip Address: 151.38.238.124

    Purtroppo hanno vinto tutti sia la Casertana che il Trapani e il Catanzaro la Juve Stabia oramai è in B meritatamente anche oggi è riuscito a vincere con un rigore al 94’ segno che si lotta fino alla fine , società di pezzenti imparare

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu