Er Progetto

 Scritto da il 5 maggio 2012 alle 08:00
Mag 052012
 

La stagione della Roma è divenuta ormai una barzelletta. Durante uno dei due derby romani, ovviamente persi entrambi dalla compagine giallorossa, faceva capolino, su sponda Lazio, uno striscione che diceva testualmente:

“C’avete er progetto come er ponte de Messina… Nun se realizza mai”.

Ecco quindi che i risultati al di sotto delle aspettative oltre alle due sconfitte maturate nei derby fanno della stagione della Roma l’ennesimo ancestrale tonfo.

Nonostante i nuovi assetti societari, anch’essi ad oggi intrisi di confusione ed approssimazione, le scorie della farraginosa e fallimentare precedente gestione manageriale sembrano essere ancora presenti, funzionari di Unicredit che vanno e vengono, politici, esperti di marketing, fino al dualismo, mal digerito da entrambi, tra Sabatini e Baldini.

Lo “Zio Tom” Di Benedetto non immaginava fosse così complesso il nostro “sistema calcio”; la convinzione di poter abbracciare una piazza importante come quella della capitale facendosi carico, di fatto, dell’onere rappresentato dai numerosi debiti tenuti a galla fino all’impossibile da Unicredit lo ha costretto a risparmiare, di contro, sulla campagna di rafforzamento improntata sulla mal riuscita composizione di un mix formato da improbabili giovani promesse quali Josè Angel e Bojan Krkic, e vecchie glorie come Heinze e Totti che è l’equivalente di un Gianni Rivera, con tutto il rispetto per il grande campione del passato, posto al centro di un meccanismo che oggi, suo malgrado, viaggia al triplo della velocità.

Ci aggiungiamo la Disney, gli sceicchi e la querelle strappa lacrime sul rinnovo quinquennale di De Rossi, ormai non più ragazzino anch’egli; registriamo inoltre la melodrammatica commedia di questi giorni sul rinnovo del tecnico Luis Enrique, probabilmente troppo giovane per la piazza e per l’eventuale progetto ed ecco servita la gustosa omelette targata “Lupa”.

Roma e Catania meritano la posizione fino ad oggi guadagnata in un campionato sostanzialmente mediocre dove Udinese, Napoli e Lazio, per la gioia dei giallorossi, hanno dimostrato di essere la giusta alternativa alle due inarrivabili compagini di testa.

Tutto il resto è noia a patto che il Catania giochi come spesso ha dimostrato di saper fare anche proprio contro la Roma in quel meraviglioso primo tempo d’andata che grida ancora vendetta e che soltanto il nubifragio, oltre a clamorosi errori sotto porta, hanno consentito di far punti agli uomini del tecnico spagnolo.

Nessuna nuova illusione, per carità, le recenti sconfitte contro Chievo, Cagliari, Lecce e Bologna, hanno per sempre posto sotto la terra vulcanica gli improbabili desideri d’Europa, l’ultima débâcle interna addirittura quella di poter solo mantenere il meritato, fino a ieri, ottavo posto; alcuni, meno ottimisti, ritengono sia difficile anche il raggiungimento dell’obiettivo dei 50 punti, tanto agognato, a parole diffuse, dal presidente Pulvirenti, e mai condiviso dal Direttore Lo Monaco.

Insolitamente loquace quest’anno il primo, volutamente lontano dai riflettori l’altro.

Leggevo oggi uno scritto di Oriana Fallaci che dice:”Niente ferisce, avvelena, ammala, quanto la delusione. Perché la delusione è un dolore che deriva sempre da una speranza svanita, una sconfitta che nasce sempre da una fiducia tradita cioè dal voltafaccia di qualcuno o qualcosa in cui credevamo”.

Mi piacerebbe che i nostri due massimi dirigenti leggessero e riflettessero per un attimo su queste poche righe, affinché possano indossare il pesante fardello del comune tifoso rossazzurro, con tutti i suoi piccoli desideri e le sue tante speranze di rivalsa verso una società civile che spesso lo vede affrontare la quotidianità in condizioni ampiamente inferiori rispetto ad altri; basterebbe soltanto questo per mettere da parte per sole due settimane le taglienti polemiche che troppe volte lungo questa stagione hanno indirettamente influito sulla tranquillità e sul rendimento della nostra squadra.

Pochi giorni di tregua a partir da domani, pochi giorni di tregua per vincere ancora…

FORZA CATANIA SEMPRE! SQUADRA E CITTA’!!

  27 Commenti per “Er Progetto”

  1. Ip Address: 82.51.92.169

    Buongiorno raga’!!!
    Buon articolo grande Marcello!!! 😉 😉 😉

    Qui Napoli e dintorni, cielo coperto e temperatura buona.

    Diciamo che le sconfitte hanno sempre un padre e una madre!!!

    Stasera spero nell’orgoglio dei Nostri ragazzi, che facciano una bella partita e un risultato positivo!!!

    Buona giornata a tutti e forza Catania!!!

  2. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti….

    Spero vivamente a fine campionato di raggiungere quota 50 punti…..
    penso che questo traguardo sia fattibile in 2 partite 😉 😉 😉

    Solo 3 punti. Chi sa può darsi anche stasera si festeggia …..

  3. Ip Address: 80.116.75.75

    buongiorno a tutti fratelli della costa rossazzurra ciao giorgio e joe bella disamina marcello speriamo bene questa sera forza catania peppe58 e catanista unni siti spero tutto bene 😉 😉 😉

  4. Ip Address: 82.51.92.169

    GASPARIN- Centro sportivo ns punto di partenza.
    Articolo del: 5 maggio 2012

    CATANIA – Primo giorno di Sergio Gasparin a Catania. In nuovo consigliere di amministrazione, prossimo amministratore delegato al posto di Pietro Lo Monaco, ha visitato ieri la struttura di Torre del Grifo. Queste le dichiarazioni rese nell’occasione:

    “Ho vissuto due anni a Londra e non ho mai visto una struttura simile o neanche capace di avviinarglisi. E’ un pregio di cui andar fieri e costituisce un punto di partenza importante per la società.

  5. Ip Address: 82.51.92.169

    Ciao joe e Angelo!!! 😉 😉 😉
    Buon appetito!!! 😀 😛 😉

  6. Ip Address: 188.11.151.118

    Provo a entrare in questo sito con un copia incolla.

    Sebino Nela: “Roma più motivata del Catania. Montella rivelazione? Il merito è di Lo Monaco. Catania come Udine”
    04.05.2012 19:26 di Redazione ITA Sport Press articolo letto 575 volte

    L’ex terzino della Roma Sebino Nela, attualmente commentatore tecnico di Mediaset, analizza la sfida di domani Roma-Catania in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it. “Chi ha più motivazioni è la squadra giallorossa che cerca ancora un posto per l’Europa. Il Catania il suo campionato l’ha fatto e non so quante motivazioni abbia, di certo però Montella vorrà fare una bella figura all’Olimpico. L’allenatore del Catania è stato scartato dalla nuova società capitolina perché aveva deciso di tagliare col passato. Adesso se parte Luis Enrique non so quante chance abbia Montella che comunque si sta facendo il suo nome come tanti altri bravi allenatori quest’anno in A. Il merito del suo exploit ? E’ di chi ha costruito questa squadra, un undici molto equilibrato e con un gruppo solido. Poi a livello tecnico e comportamentale il Catania è di primissimo piano. Insomma Catania sta diventando come Udine dove tutti allenatori fanno bene. Sarà l’aria o il pesce ma chi si siede sulla panchina del Massimino non delude. Chi parte poi fa male altrove? E allora il merito è tutto del direttore Lo Monaco che crea un mix perfetto a Catania”

  7. Ip Address: 188.11.151.118

    stò leggendo quello che ha detto gasparin,mi è simpatico,spero che sia bravo,come si mettono le faccine?

  8. Ip Address: 82.51.92.169

    Ciao Gianni70 e’ benvenuto!!! 😉 😉 😉
    Per mettere le faccine basta che clicchi con il dito sx sul mouse e ti uscira’ delle letterine, dopo aver scritto il tuo commento invii e ti guarderai le faccine che hai messo, capito mi hai? 😀 😛 😉

  9. Ip Address: 2.10.235.101

    Buongiorno agli amici, e benvenuto a Gianni 70

    Si Gianni il vero artefice anche per me è stato Lo Monaco, ma poi come un treno ad alta velocità ma corrfendo su binari inappropriati a deragliato facendo danni incalcolabili, per il momento ancora non quantificabili, speriamo bassi!!

    Caro Marcello almeno col tuo post possiamo scerzarci su, quandfo sento quello che succede in Italia e poi le banche ed il potere tengono in piedi squadre colme la Roma e la Lazio …………….mi fà ridere, ma sai che i più grandi drammi all’inizio uno li prende sottogamba, poi dopo il riso arrivano le lacrime, cosa che spero arrivi presto alle due sopracitate!! E vergognoso!!!:

  10. Ip Address: 88.66.39.25

    Ciao Gianni 70 e benvenuto nel sito

  11. Ip Address: 80.116.75.75

    buonpomeriggio a tutti fratelli della costa rossazzurra benvenuto fra di noi gianni 70 roma catania sara la festa di montella e totti

  12. Ip Address: 80.116.75.75

    catania mouche non e un obiettivo di gasparin?l’attaccante del boca juniors potrebbe infatti non rientrare tra gli obiettivi del sostituto di lo monaco , sergio gasparin

  13. Ip Address: 82.53.43.17

    Un caro saluto a tutti gli amici del sito. Ciao Marcello del tuo post condiviso quasi tutto e lo sai il perchè del quasi perchè alla fine, clamorosamente, la Roma potrebbe finire prima della Lazio e la Lazio addirittura fuori dalle competizioni europee.
    Un benvenuto a Gianni e un saluto agli altri amici.
    Intanto Barrientos non è dato in campo : ma che intenzioni ha Montella?

  14. Ip Address: 82.53.43.17

    Il Lecce è ormai in serie B, dove probabilmente sarà anche penalizzato. Non ho capito di cosa si lamentava Cosmi, in tutta la partita hanno creato solo un’occasione da rete. Che colpa hanno gli altri se dopo il gentile regalo da parte del Catania il Lecce ha perso in casa con Parma e Fiorentina ?
    Il campionato è davvero qualitativamente mediocre, non capisco come possono giocare in serie A calciatori come Severovic e soprattutto Ofere ? Quest’ultimo è sembrato il fratello gemello di Ebagua, al massimo puà fare la riserva in una squadra mediocre di serie B.
    Ho tifato per il Lecce perchè la Fiorentina con la vittoria è salita a 45 punti e chiuderà in casa con il Cagliari. Mi scoccerebbe non poco se riuscissero a raggiungere i 48 puti finali !
    Non ci resta che sperare che il Catania faccia risultato a Roma, ma dopo la prestazione fornita col Bologna… Una buona partita a tutti.

  15. Ip Address: 82.51.92.169

    Formazione ufficiale del Catania..

    Catania 4-3-3: Carrizo, Motta, Bellusci, Legrottaglie, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Gomez, Bergessio, Barrientos. All. Montella

  16. Ip Address: 82.51.92.169

    Salve raga’!!!!
    Vero Prof sulla Fiorentina, dal pericolo della retrocessione a pari punti con noi!!! 😯 😯 😯
    Cose da pazzi!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Speriamo che i Nostri stasera non facciano come nel film “La dolce vita”!!!
    Forza ragazzi del Catania “avanti tuttaaaaaaaaaaaaaaaaaaa”!!!

  17. Ip Address: 2.38.190.87

    Buonasera a tutti! Belli e brutti!!
    Benvenuto Gianni.
    Come fanno a dire che Mouche non è un obiettivo di mercato di Gasparin?
    Chi ha dato mandato a Gasparin di pronunciarsi sul mercato del Catania?
    Mi sembra che debba decidere Pulvirenti ed il consiglio di amministrazione del Catania e ad oggi l’amministratore delegato è ancora Lo Monaco, sarebbe inopportuno e di cattivo gusto precorrere i tempi; poi, per carità, Mouche potrebbe pure non arrivare, non mi strapperei i capelli ma la trovo una notizia al momento priva di fondamento.
    Anzi, trovo inopportuno che si parli di mercato quando ancora abbiamo due importanti incontri da disputare.
    in ogni caso il mio unico referente è Pulvirenti, per dirla alla Montella…. 😈
    Professore, può succedere tutto ed il contrario di tutto; chi avrebbe mai detto che il Lecce vittorioso al Massimino avesse perso in casa con la Fiorentina?
    Secondo me non sarebbe idealmente corretto che la Roma finisse il torneo in una posizione migliore della Lazio che per due volte in questa stagione ha sotterrato i cugini giallorossi; ovviamente questa mia ideale utopia è motivata dall’antipatia che nutro nei confronti della Roma…. 😐
    Chiarè, come sai, ormai che mi conosci virtualmente da un pò, i miei pensieri che cordialmente il nostro direttore del sito trasforma in articoli sono spesso improntati sul sarcasmo e sull’ironia, giusto per non prenderci troppo sul serio e per non alimentare inutili tensioni che al nostro malandato calcio fanno male e si trasformano negli episodi di violenza, recenti e non, a noi tutti noti.
    L’aspetto tecnico m’interessa ma punto di più a confrontarmi su cuore e passione.
    Sebino Nela in poche illuminanti righe ha detto tutto e l’esatto opposto di tutto; quando uno, soprattutto ex romanista, non ha il coraggio di prendere una posizione in me genera soltanto indifferenza.

  18. Ip Address: 87.20.60.238

    Cornuto arbitro 😈 😈 😈 😈 😈 😈
    bravo carrizo 😀 😀 😀 😀 😀

    FORZA RAGAZZI

  19. Ip Address: 80.116.75.75

    intanto siamo 1 a 1 forza cataniaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  20. Ip Address: 80.116.75.75

    gollllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll gollllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll 2 a 1grandeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee 😈 😈 😈

  21. Ip Address: 80.116.75.75

    grande prestazione dei nostri ragazzi pareggio meritato anche se abbiamo rischiato di vincere forza catania sempre 😈 😈 😈 2 punti li facciamo con udinese e arriviamo a quota 50 :mrgreen: :mrgreen:

  22. Ip Address: 80.180.165.17

    Ciao Angelo, bella partita potevamo anche vincere 😉 😉 😉 😉

  23. Ip Address: 80.116.75.75

    buonanotte a tutti questa sera posso quanto meno dormire :mrgreen:

  24. Ip Address: 82.53.43.17

    Giustizia è fatta. Marcello non sarebbe stato idealmente corretto e per fortuna non è avvenuto, lo temevo, ma non è avvenuto.
    Stasera il Catania mi ha dato un’immensa soddisfazione, ma perchè, perchè non hanno messo la stessa intensità contro il Bologna ? Gli avremmo rifilato quattro reti e raggiunto subito la quota 50 punti.
    Il Catania di quest’anno somiglia tanto a certi studenti che decidono in quale discipline impegnarsi di più e quali tralasciare. Se il Catania decide di impegnarsi sono dolori per tutti, la sciamo stare contro il Cagliari, posso anche capirlo, ma contro il Bologna il Catania non ha giocato come doveva e poteva riempendoci tutti di veleno.
    Però amici miei con Barrientos in campo è proprio tutta un’altra musica. Buona notte, a domani.

  25. Ip Address: 82.51.92.169

    Buonasera raga’!!!
    E’ finita 2 a 2!!!
    Lodi sara’ squalificato e’ grande partita di Carrizo!!!
    Un’altro record!!! Abbiamo raggiunti i 48 punti!!!
    Speravo meglio comunque va benissimo un pareggio, adesso riposo per i Nostri ragazzi per l’ultima partita in casa contro l’Udinese!!!

    Soni rossoazzurri a tutti e forza Catania!!!

  26. Ip Address: 82.51.92.169

    Scusate raga’!!!
    Il fallo l’aveva fatto Lodi (che verra squalificato) o Almiron?
    Ho visto la partita a sprazzi e lettura on-line.
    Ho letto questo e vi faccio il copia e incolla.

    ROMA – Sarà certamente soggetta a ricorso l’ammonizione di Francesco Lodi, che impedirebbe al giocatore di scendere in campo nell’ultima di campionato contro la Roma. Le immagini televisive chiariscono come, a commettere fallo a centrocampo, in occasione della mancata messa fuori dal campo del pallone, da parte della Roma (il Catania chiedeva di poter sostituire Bergessio), è Almiron e non Lodi come erroneamente sanzionato da Peruzzo, serata negativa a dir poco per l’arbitro.

  27. Ip Address: 2.193.94.48

    Buonasera a tutti. BenvenutoGianni.
    stasera abbiamo meritato il pareggio ed abbiamo anche fatto una buona gara. Angelo, complimenti, hai detto che sarebbe stata la festa di xx Totti e di Montella e ci hai preso.
    Barrientos in campo è qualcosa di straordinario. Meno male che non ha portato Ebagua. Sai PROF, quando ho visto giocare Ofere ho pensato anch’io la stessa cosa.
    Comunque, sono contento cosi.
    ‘notte e sogni rossazzurri a tutti.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu