Fango, sudore e gol

 Scritto da il 8 dicembre 2016 alle 18:34
Dic 082016
 

In un Massimino al limite della praticabilità ridotto ad un acquitrino in particolar modo sulle corsie esterne a causa del mancato impiego dei teloni di copertura, un Catania gagliardo e volenteroso ha meritatamente conquistato altri tre punti preziosi che gli permettono di superare in classifica lo stesso Monopoli piazzandosi all’ottavo posto momentaneo in un girone nel quale i colpi di scena sorprendono e ci portano a sognare un recupero dalla vetta  quasi incredibile ma matematicamente possibile.

Cerchiamo tuttavia di tenere i piedi ben piantati a terra al fine di evitare voli pindarici che potrebbero farci cadere rovinosamente: così fragili sulle ali del nostro entusiasmo, rischieremmo di cadere pesantemente al suolo al primo sussulto di vento contrario di un campionato nel quale la mediocrità regna sovrana e la razionalità imposta dalla classifica e da quelle undici tacche che ci separano dalla vetta, ci riporta a ripensare a quei sette punti di penalizzazione senza i quali potevamo permetterci di sperare a qualcosa di diverso dal quinto o sesto posto nella graduatoria finale del girone, obiettivo questo prefissato dalla Dirigenza catanese.

Vorrei sperare che sabato prossimo contro gli aretusei la squadra etnea dimostri anche sul loro campo quelle qualità di collettivo ben amalgamato e coriaceo mostrate contro il Monopoli. Sicuramente l’assetto tattico sarà uguale a quello di sabato che poi  era praticamente lo stesso di Cosenza con l’impiego di Parisi al posto di Di Cecco in panchina ma col motore acceso pronto a subentrare in difesa, mediana o da mezzala a seconda la necessità e le condizioni fisiche dei titolari per la sua versatilità nel coprire differenti ruoli.

Ritengo che difficilmente Rigoli si priverà di questo ritrovato Russotto, come di Mazzarani, un giocatore di altra categoria ed il dubbio riguarderà soltanto il ruolo della punta centrale qualora Anastasi tornasse convocabile. Per Biagianti prevedo un’altra partita al palo stante il breve lasso di tempo che manca all’incontro e valutata la crescita di Scoppa e quindi facile prevedere di rivederlo a Siracusa in mediana insieme a Bucolo e Fornito a far da regista.

Come risponderà il Siracusa? Tatticamente mister Sottil ha impiegato il più delle volte il modulo 4-3-3 e in altre occasioni un 4-2-3-1 ma credo che anche contro la formazione etnea si metterà a specchio potendo contare in difesa su Brunet, Turati, Pirrello e Dentice, in mediana l’inossidabile ed esperto Baiocco accanto a Spinelli e Valente ed in avanti il pericolosissimo Catania a segno su rigore anche contro il Catania in occasione del pareggio di coppa per 1-1 e capocannoniere biancazzurro con otto reti di cui una su rigore.  Il punto forte della squadra almeno in fatto di valutazione per euro 500 mila il brasiliano Cassini in prestito dai rosanero e Valente già in gol in quattro occasioni.

Sinora la neopromossa squadra  aretusea ha fatto un ottimo percorso in lega pro e, da neopromossa, si è guadagnata sull’onda dell’entusiasmo un posto a centroclassifica agevolata dalla crescita esponenziale del gioiellino Catania la cui valutazione, dati trasfermarket si aggira a soli 50 mila euro, tra le più basse della rosa attestata a 2 milioni e 430 mila  euro ma che i risultati sinora conseguiti faranno necessariamente lievitare.

Purtroppo la nostra squadra sabato non potrà contare sull’apporto del suo pubblico essendo stata giudicata questa dalle autorità competenti una gara a rischio e quindi dovranno i nostri contare solo sulla forza dei propri muscoli e sulla serenità della loro testa. Già i dirigenti biancazzurri, come prima quelli tarantini, di Messina, Francavilla e Melfi sono saliti sul Carroccio cittadino e, suonando la campanella, hanno chiamato a raccolta tutta la città indicando in quella di sabato la “partita della vita”, la “partita che riscriverà la storia della città ” dimenticando, in questo caso, che Siracusa la storia l’ha scritta in pagine più importanti di quelle pedatorie e che questo atteggiamento fuori luogo potrebbe creare forti aspettative per coloro che sono stati chiamati a riempire lo stadio, come una chiamata alle armi inopportuna per una gara di solo sport, aizzando i tifosi ad una rabbia viscerale che potrebbe poi portare alla ripetizione di episodi di violenza al termine dei 90 minuti, guastando il sabato pomeriggio dei tutori dell’ordine pubblico.

La pioggia di questi giorni abbattutasi nella parte orientale della Sicilia troverà con tutta probabilità le due squadre a confrontarsi su di un campo pesante ma dopo aver visto lottare il nostro Catania su quel terreno del Massimino ridotto a palude, ciò non può spaventare più di tanto. Sul fango sembra che la nostra squadra di esalti meglio facendo il pieno di marcature e chissà se proprio questo fango ci porti a rivedere il sole quanto prima.

  12 Commenti per “Fango, sudore e gol”

  1. Ip Address: 181.224.129.12

    Buon pomeriggio a tutti….
    A Siracusa per vincere, forza ragazzi si può fare.

  2. Ip Address: 151.19.150.170

    Proprio vero,come scrive la Radazione, per il Siracusa sarà la partita della vita! Ormai ci siamo abituati! Gli aretusei e gli etnei si incontrano in un campionato ,francamente inusitato . Si, perché il Catania è reduce da un percorso dapprima felice ( otto anni di serie A ,,serie B ) poi il declino ,che tutti sappiamo come è avvenuto! Il Siracusa il percorso lo ha fatto in salita e così si ripete ,dopo tanti anni ,un mini derby! Mini ( e non me ne vogliano i cugini) perché il vero derby siciliano è quello con il Palermo! Il Catania non si deve far intimorire e deve continuare ,imperterrimo,il suo cammino di risalita! In testa le squadre stentano (. Vedi il Foggia , ) e dobbiamo fare punti ! Non sarà facile ma attenzione ai facili entusiasmi ,che potrebbero fare brutti scherzi ! Sempre mentalità vincente ! Siamo superiori e di questo stanno cominciando ad essere convinti i giocatori rosso azzurri! Obiettivo minimo sesto posto,però a questo punto ,dimenticando i meno sette punti, cerchiamo di far sentire il nostro fiato a coloro che ci precedono in classifica ! Diciamolo francamente il Catania sta per arrivare dove le grandi squadre del girone non se lo aspettavano ! C’ è posto anche per i nostri colori !

  3. Ip Address: 151.19.150.170

    Scusatemi per qualche errore di battitura !

  4. Ip Address: 82.60.214.181

    Signori miei giochiamo sempre e comunque con una squadretta neo promossa che fino a 4 domeniche fa era terz’ultima; non è certo il Barcellona e nemmeno il Real.
    Quindi andiamo sul campetto siracusano e facciamo, stavolta, giustamente valere la legge dei più forti.
    Basta timori riverenziali con le piccole provinciali!
    Capisco che è un derby ( ma che dico! il vero e unico derby è con i rosella, le altre partite con le siciliane sono solo passeggiate fuori le mura) Rigoli e LM facciano il lavaggio mentale a coloro i quali scenderanno in campo e risveglino l’amore per la maglia.

  5. Ip Address: 5.169.232.28

    Buona sera a tutti ❤️💙Tutto vero Lino che il Siracusa non è il Real però è sempre un derby……….. loro si giocano la partita della vita come tutte le squadre che incontriamo , noi se facciamo il Catania possiamo e dobbiamo vincere…..

  6. Ip Address: 45.47.210.50

    Senza alcun dubbio,Il Catania , al di la’della classifica, e’superiore al Siracusa ma dovra’dimostrare sul campo questa superiorita’.Sono sicuro che il risultato ci sara’favorevole perche’ormai siamo coscienti della nostra forza.SEMPRE FORZA CATANIA!!!!

  7. Ip Address: 95.244.218.135

    Si per noi una partita da vincere assolutamente ma per loro la partita della vita. Tutte partite della vita fuori casa. Sembra che capitan Biagianti abbia recuperato vedere se per questa sfida Rigoli lo rischierà o preferirà ancora Scoppa a centrocampo. Una cosa è’ certa: dobbiamo vincere

  8. Ip Address: 62.18.151.206

    DESIGNAZIONI ARBITRALI, Siracusa-Catania a Zanonato
    09.12.2016 17.01 di Veronica Celi
    Sarà il signor Andrea Giuseppe Zanonato della sezione di Vicenza a dirigere Siracusa-Catania, gara valida per la diciottesima giornata del Campionato di Lega Pro – Girone C 2016/2017, in programma sabato alle 14.30. Gli assistenti saranno Zancanaro e Marcolin.

  9. Ip Address: 5.169.41.47

    Buongiorno e buon sabato a tutti ❤️💙❤️💙❤️💙❤️💙❤️💙❤️💙❤️

  10. Ip Address: 151.57.60.118

    Oggi,doccia fredda! I cari cugini ci hanno fatto ,di colpo, tornare con i piedi sulla terra! Peccato !

  11. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:49d0:b5e5:5a2a:4e3e

    Non meritavamo di perdere

  12. Ip Address: 151.47.55.100

    Si è vero Gaetano,però se si perdono della facili occasioni, poi basta uno svarione in difesa,per rimanere con un pugno di mosche in mano ! Non bisognava dare alla squadra siracusana questa soddisfazione!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu