Finalmente si riparte!

 Scritto da il 13 agosto 2010 alle 11:12
Ago 132010
 

Si Riparte.  Stasera vedremo Il nuovo Catania in azione : “era ora!”

Io non so cosa abbia portato stasera il Catania a giocare con la squadra “B” del Villareal.

Non credo  pero’ alla malafede della dirigenza, ma voglio pensare ad un malinteso intercorso fra le societa’ al momento dell’organizzazione dell’evento. Debbo dire pero’ per onesta’ intellettuale che condivido come tanti miei concittadini la “perplessita’” sulla questione “della chiarezza “, cioe’ il non avere messo a conoscenza i tifosi della qualita’ dell’avversario, prima che gli stessi comprassero i biglietti, se non altro per non dare modo ai soliti “chianciulini e disfattisti” di sempre,  di prendere la palla in balzo per dare il via alle solite polemiche “costruite sul nulla!”

A  dispetto delle polemiche sorte riguardo al fatto che non sara’ di scena il vero “sottomarino giallo” al Cibali, io dico che l’occasione di rivedere di nuovo in campo  le magliette  Rossazzurre “scintillare” sull’erbetta del Massimino e di rivedere in azione in campo i  “vecchi” ed i “nuovi” calciatori,  e’ sempre una cosa che mi fa battere il cuore forte dall’emozione. Emozione dovuta alla lunga ed estenuante attesa del “ritorno!”

A parte questo,  credo che la dialettica,  in ogni discussione, preveda che ognuno abbia la sua opinione … questo chiaramente non vuol dire che chi non la pensa come noi sia “stupido”, che non abbia ragione (almeno dal suo punto di vista), o che sia un presuntuoso … ma soprattutto penso,  che se qualcuno  vede e pensa in maniera differente rispetto a noi,  non debba essere oggetto di insulti o di facili ironie…

Secondo me il modo di pensare, dipende molto dalle esperienze personali che ognuno di noi ha vissuto. Le esperienze personali alla lunga formano il carattere ,  il modo di fare, di agire,  e di vedere le cose…

“La verita’ sta come sempre nel mezzo”.

Il calcio e’ lo sport piu’ popolare del mondo,  perche’ ogni persona che lo segue, crede di essere piu’ bravo e competente dell’altro, e addirittura in italia la frase che e’ sempre andata di moda e’ quella che ci sono 57 milioni di allenatori.

Ognuno di noi, ha il suo modo di vedere le cose, ed ognuno di noi, ha la pretesa (anche se non dichiarata, e per taluni mascherata), di avere ragione…

Considerando come era la societa’ Calcio Catania quando e’ passata nelle mani di Pulvirenti, e le prospettive quasi nulle dopo la scellerata gestione Gaucciana.

E ancora : il nulla piu’ assoluto prima di essi, e dopo Massimino. Alternanze di presidenze piu’ o meno oscure. Campionati dove il Catania galleggiava nella mediocrita’ piu’ assoluta e nei sali e scendi di categoria … ditemi voi : “come si fa a criticare chi adesso a dispetto dei santi ci tiene in paradiso?”

Una buona costruzione per stare in piedi, si sa, ha bisogno di buone fondamenta ,e queste il Catania le possiede, le ha create nel tempo.

La societa’ calcio catania per nostra fortuna, e’ ad oggi una delle poche in serie A ad avere bilanci in attivo.

Tutto questo dice che fino ad oggi i nostri dirigenti sono stati lungimiranti e di occhio fino, portando il Catania in pochi anni dal cambio societario, dalla serie B alla serie A, mantenuta con il coltello fra i denti, a discapito di tutti, e senza”santi in paradiso”…

Da tutto questo dobbiamo desumere che adesso e’ arrivato il momento di fare il famoso “salto di qualita’”,e dai movimenti fatti in sede di calciomercato ( che ricordo a tutti non e’ ancora chiuso), appare chiara la volonta’ da parte della dirigenza di fare finalmente il famoso ” salto di qualita!”.

Perche affermo questo,  perche’ la dirigenza ha confermato in blocco la squadra che aveva fatto bene l’anno precedente ( con l’esclusione del solo Malaka, sostituito peraltro da un calciatore che  mi sembra alla sua altezza, se non piu’ forte).

Non basta pero’ solo la crescita’ della societa’ calcio catania insieme a loro ci deve essere la crescita tutta dell’ambiente,inteso come stampa, tifoseria, e classe dirigente (i politici).

Se le sinergie tra tutte queste componenti saranno atte a far si che l’obbiettivo finale sia raggiunto in termini di risultati sportivi, se cioe’ remeremo tutti dalla stessa parte per ottenere gli obbiettivi che si prefigge la societa’,ognuno per la parte che gli compete, siatene certi che il Catania ha tutte le carte in regola per diventare “la stella di sicilia”,tutto questo senza proclami, senza volere tutto e subito, ma lavorando con serieta’programmativa.

Non importa chi giochi, non importano i moduli, non importa dire ” lo avevo detto”, ne’ “io lo sapevo”…la societa’ sta operando nella migliore maniera possibile, e quest’anno ci toglieremo parecchie soddisfazioni, di questo sono sicuro.

Se  quest’anno non sara’ Europa League pazienza, per l’Europa c’e’ tempo (diciamo fra un paio di annetti), per adesso accontentiamoci di quello che viene, l’importante sara’ non soffrire fino all’ultimo.

Diciamo che per il momento : “LA NOSTRA UNICA BATTAGLIA DA SOSTENERE E’ LA PERMANENZA DEL CATANIA NELLA MASSIMA SERIE!”

Impariamo ad incitare sempre la nostra squadra soprattutto nei momenti di difficolta’ che verranno, solo cosi’ saremo pronti ad avere ambizioni “superiori”, e attraverso una crescita costante di tutto l’ambiente potremo essere autorizzati ad avere “sogni nel cassetto!”

E infine un aforisma che deve far riflettere tutti.

“si possono prendere in giro molti per poco tempo.

pochi per molto tempo.

ma non si possono prendere in giro tanti per tanto tempo!”

Buon Ferragosto a tutti i tifosi Rossazzurri del Mondo …

A SOSTEGNO DI UNA FEDE.

UN SOLO GRIDO : “FORZA CATANIA!”

  35 Commenti per “Finalmente si riparte!”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    io sono pronto a sostenere la squadra nel bene o nel male come ho sempre fatto…..

    ——————————FORZACATANIA46——————————-

  2. Ip Address: 87.7.26.61

    Salve raga’!!!
    Anch’io joe, sempre a sostenere i nostri colori con gioie e dolori!!!

    Vamos Catania!!!

  3. Ip Address: 109.53.76.135

    Buon Giorno A TUTTI PARI!!!! gran ritorno Mario!!!!! A unni a statu?!?!?!?D’accordo con te su tutto Sempre sostegno alla societa e alla squadra…………………………………….. Forza Catania L’Inizio si avvicina.

  4. Ip Address: 212.195.241.127

    Ciao Catanista, come sempre chiaro ed esaustivo, solo un piccolo dubbio c’è lo, ed è quello di sempre…..il buon allenatore è quello che fa meno danni, speriamo che Giampaolo sia all’altezza di guidare questo magnifico gruppo, che non sia uno di quello che a discapito della squadra si interstardisca su moduli non congeniali alla medesima, ecco solo questo è il mio dubbio, da più parte leggo che Barrientos non gode della sua stima, o altro ancora, ma sono solo parole al vento, solo il campo ci dirà di che pasta è fatto (Giampaolo) la squadra già lo sappiamo è forte!!!!!

  5. Ip Address: 85.41.235.41

    la mia formazione perfetta:

    Andujar

    Alvarez Silvestre Spolli Capuano

    Papu Gomez Ledesma Biagianti Pitu Barrientos

    Antenucci (Io ce l’ho più) Maxi

    ________________________________forzacatania46_______________________________

  6. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania, Lo Monaco: “Sciacca resta, Caraglio aveva problemi seri”

    L’a.d. del Catania, Pietro Lo Monaco, presente ieri sera ad una manifestazione organizzata da itasportpress, ha rilasciato alcune dichiarazioni per parlare della situazione degli etnei e del mercato. Parole che vengono fedelmente riprese dal medesimo sito web: “Siamo da diversi anni in serie A, è un bel traguardo per noi ma dobbiamo ancora migliorarlo e il Catania ha tutte le possibilità per riuscirci. Il calcio italiano è alla canna del gas mentre la nostra società ha sempre sostenuto di non dover fare il passo più lungo della propria gamba. Se una piccola azienda come la nostra che fa incassi diversi dalle altre società più importanti, ha la capacità di creare un Centro sportivo di sua proprietà, non oso immaginare cosa potrebbero fare i club che ricavano oltre 200 milioni. Sciacca alla Reggina? Preferiamo curarlo noi, di conseguenza non lo cediamo. Resta qui. Caraglio? Mi avevano detto che aveva qualche problema ma non immaginavo di queste proporzioni. Adesso il giocatore si opera e dopo se riuscirà a svincolarsi dal Rosario Central potremmo riallacciare una nuova operazione tenuto conto che il giocatore ha 22 anni e dunque un futuro d’avanti”.

  7. Ip Address: 109.112.208.140

    Un abbraccio a tutta la cumacca rossazzurraaaa!!!
    Grande me frati Mariooo!!! eccellente articolo come sempre!!!
    Ragazzi ve la posso dire una cosa??? A noi tifusi “cca nnocca” non ci interessa se giochiamo col Villareal A, B, C o D !!!!

    NOI IL BIGLIETTO LO COMPRIAMO PER VEDERE E SOSTENERE U CATANIAAAAAA E GODERE DI QUESTA MERAVIGLIOSA VISTAAAA!!!! É VERO O NO?????
    Saluti a tutti

    FOZZA CATANIAAAA!!! NICOLA SEMPRI NDO CORIII !!!!!

  8. Ip Address: 85.41.235.41

    quoto Chiarezza sulla perplessità e i dubbi manifestati sul modulo “4-4-2”

    io mi auguro che i giocatori imparino alla svelta di assimigliare i nuovi ruoli in campo….

    spero pure che questo modulo non sia rigido ma malleabile…..

  9. Ip Address: 212.195.241.127

    Ciao a tutti,
    Joe perfettamente d’accordo con te sulla formazione al Massimino,

    Fuori giocherei cosi.

    ………Andujar
    Alvarez Silvestre Spolli Capuano
    Izco. Biagianti.Ledesma.Mascara
    …..Barrientos…Lopez

    Ma per me il vero Catania è sia dentro che fuori:

    ………..Andujar
    Alvarez Silvestre Spolli(Terlizzi) Capuano (Spolli)
    ……Carboni(Izco)…Biagianti
    Gomez(Mascara)…..Ledesma….Barrientos(Llama
    ………….Lopez (Antenucci

  10. Ip Address: 85.41.235.41

    Chiarezza il vero catania dei sogni !!!!!

    giocherà mai Giampaolo con un “4-2-3-1” ahahahahahah ?????? Prandelli !!!!!!

  11. Ip Address: 85.41.235.41

    Comunque secondo me Giampaolo predilige il 4-4-2 ma ha giocato con altri moduli. “il Catania se ha scelto lui…. sa come sviluppa il suo gioco. Ma non è che lui ha sempre giocato con il 4-4-2, se non vado errato ha utilizzato anche le tre punte a Siena, e anche con il trequartista dietro la punta con altre soluzioni.io penso che Un allenatore ha il compito di organizzare la squadra secondo le proprie idee, si partirà da una difesa a 4 questo è sicuro, poi la variazione ci sarà a seconda delle partite ma sempre per positività, mai per una negatività”.

  12. Ip Address: 212.195.241.127

    D’accordo con te Joe.

  13. Ip Address: 95.246.41.35

    Buonasera a tutti stì tifusi appassionati… ommini chic e fèmmene pittati…

    Catanista, come al solito ti distingui e càli articoli che nemmeno i giornali nazionali sono in grado di calàre….complimenti!!

    Sempre sostegno alla squadra,è il nostro motto.

    ‘Mbare Matteo, hai novità per la tessera? Io non sono stato ancora contattato!

    Un abbraccio a tutti, per 3 o 4 giorni non riesco a scrivere (forse), però leggo!

    Abballa abballa omu ragnu, ora abballa supra o scaddabagnu!!

  14. Ip Address: 79.18.70.209

    secondo me la difesa è da rivedere prendiamo troppi goal oggi abbiamo beccato 2 …. e fatto 4

    Il Catania piega il Villarreal B con la magica coppia del gol Maxi Lopez e Ricchiuti
    13.08.2010 20:42 di Antonino Bulla

    Buona prestazione del Catania nel test amichevole di questa sera al Massimino contro gli spagnoli del Villarreal B. Nella prima gara giocata tra le mura amiche, i rossazzurri si impongono per 4-2 grazie alle doppiette di Maxi Lopez e di Ricchiuti. In mezzo il gol del Villarreal portano la firma di Hernan Perez, bravo ad approfittare di un disimpegno errato di Andujar e la rete di Iago Silva. La squadra di Giampaolo ha mostrato buoni progressi rispetto alle precedenti uscite, soprattutto nella ripresa. Il 4-4-2 del neo tecnico rossazzurro incomincia a mostrare le prime trame di buon gioco con Mascara e Izco particolarmente attivi sulle corsie esterne. Tra i migliori in campo un reattivo Ledesma. Buona pure l’intesa tra Ricchiuti e Maxi Lopez in avanti. Il Catania tornerà in campo al Massimino il prossimo 22 agosto per affrontare l’Atletico Bilbao.

    Catania-Villarreal B 4-2

    CATANIA (4-4-2): Andujar (dal 45 Campagnolo); Alvarez (dal 81′ Potenza), Terlizzi, Silvestre, Marchese; Izco (dal 58′ Gomez), Ledesma (dal 71′ Delvecchio), Carboni, Mascara; Ricchiuti, Maxi Lopez (dal 71′ Antenucci).
    In panchina: Campagnolo, Potenza, Spolli, Delvecchio, Antenucci, Barrientos, Morimoto, Biagianti, Gomez. All.: Marco Giampaolo

    VILLARREAL B (3-5-2): Marino; Truyols (dal 45′ Angel), Tomas, Dorian; Perez (dal 81′ Torres), Gullon, Castellani, Jalime (dal 75′ Hector), Iago Silva (dal 54′ Facundo Coria); Natxo Insa, Airam.
    In panchina: Flor, Nico, Hector, Angel, Torres, Facundo Coria. All.: Javeri Garcia

    Arbitro: Paolo Valeri (Roma2); Assistenti: Dobosz, Giordano

    Reti: 6′ Maxi Lopez, 14′ Hernan Perez, 19′ Iago Silva, 50′ Maxi Lopez, 61′ Ricchiuti, 88′ Ricchiuti
    Ammoniti: Marchese
    Espulsi: Airam

    90′ Finisce la partita al Massimino, il Catania batte il Villarreal B per 4-2

    89′ Espulso Airam per gioco scorretto

    88′ GOL del Catania, Ricchiuti solo davanti a Marino piazza il pallone sul secondo palo e non sbaglia

    87′ Tiro dalla distanza del Villarreal respinge Campagnolo

    86′ Potente tiro di Gomez dalla distanza, palla di poco fuori

    85′ Pregevole pallonetto di Antenucci pescato da Potenza sul filo del fuorigioco, il pallone si perde però sulla parte alta della traversa

    81′ Il Catania sostituisce Alvarez per Potenza

    81′ Altro cambio nel Villarreal, esce Hernan Perez ed entra Torres

    80′ Antenucci dribbla un difensore ma viene fermato in uscita dal portiere del Villarreal

    75′ Cambio nel Villarreal, entra Hector al posto di Jalime

    73′ Antenucci va subito vicino al gol con una azione personale che viene deviata sulla traversa dal portiere Marino

    71′ Doppio cambio nel Catania, entrano Antenucci e Delvecchio ed escono Maxi Lopez e Ledesma

    68′ Conclusione potente di Angel dalla distanza, para Campagnolo

    66′ Contropiede di Mascara, assist per Ricchiuti che viene anticipato da Angel

    61′ GOL del Catania, grande lancio di Ledesma per Alvarez, cross in mezzo, velo di Lopez e Ricchiuti batte il portiere spagnolo con un potente tiro

    58′ Cambio nel Catania, esce Izco ed entra Gomez

    55′ Ammonito Marchese per gioco scorretto

    54′ Cambio nel Villarreal, entra Facundo Coria al posto di Iago Silva

    52′ Maxi Lopez fermato in dubbia posizione di off-side

    50′ GOL del Catania, contropiede di Ricchiuti, assist per Maxi Lopez che solo davanti a Marino non sbaglia

    48′ Mascara per Marchese, cross in mezzo ma Maxi Lopez devia fuori

    46′ Tiro al volo di Izco, presunto tocco di mani in area di un difensore spagnolo

    45′ Cambio pure nel Villarreal, esce Truyols ed entra Angel

    45′ Cambio nel Catania, esce Andujar ed entra Campagnolo

    SECONDO TEMPO

    45′ Finisce il primo tempo al Massimino, il Villarreal in vantaggio per 2-1 sul Catania

    45′ Cross di Ricchiuti, colpo di testa di Mascara deviato da un difensore in corner

    44′ Punizione pericolosa del Villarreal che sfiora il palo alla destra di Andujar

    42′ Ricchiuti va in gol ma l’arbitro annulla per fuorigioco

    39′ Contropiede del Catania con Izco, Lopez passa per Ricchiuti ma il tiro a giro viene deviato in corner da Marino

    37′ Punizione di Mascara, potente ma a lato

    36′ Ricchiuti viene atterrato al limite dell’area di rigore, punizione per il Catania

    33′ Velo di Ricchiuti per Lopez che piazza il sinistro sul secondo palo, respinge Marino

    32′ Ricchiuti mette in mezzo per Maxi Lopez che non arriva nella devezione sotto porta

    31′ Conclusione dai 25 metri di Iago Silva, palla a lato di poco

    30′ Ledesma svirgola da fuori area dopo un cross calciato da Izco

    25′ Cross di Iago Silva, mette in corner di testa Marchese

    23′ Alvarez per Ricchiuti in profondità, fischiato il fuorigioco

    19′ GOL del Villarreal, gli spagnoli raddoppiano con Iago Silva che dal limite dell’area con un rasoterra batte Andujar

    17′ Lancio lungo di Marchese per Mascara, Marino esce con i piede e mette in fallo laterale

    14′ GOL del Villarreal, errore di Andujar nel rinvio, ne approfitta Hernan Perez che con un pallonetto beffa il portiere argentino

    11′ Rabona di Maxi Lopez per Ricchiuti, applaude il pubblico del Massimino

    10′ Tiro rasoterra di Gullon che si spegne fuori

    8′ Colpo di testa di Iago Silva a lato

    6′ GOL del Catania, cross di Mascara, Lopez spizzica di testa in area di rigore e batte il portiere spagnolo

    3′ Conclusione al volo di Castellani alta sulla traversa

    1′ E’ iniziata la partita tra Catania e Villarreal B al Massimino

    PRIMO TEMPO

  15. Ip Address: 79.18.70.209

    ricchiuti tutta la vita…. guai a cederlo un ragazzo d’oro….

    ma perchè ancora el pitu non gioca ma sto ragazzo sta bene ????????
    mi sembra che al mister non è gradito ??????

  16. Ip Address: 79.18.70.209

    Catania, Giampaolo a ITASPORTPRESS: “Passi avanti dal punto di vista tecnico e tattico”
    13.08.2010 23:08 di Antonino Bulla
    Marco Giampaolo, tecnico del Catania, ha parlato ai microfoni di Itasportpress.it, al termine dell’amichevole di questa sera con il Villarreal B. Il tecnico rossazzurro è soddisfatto dei progressi mostrati dalla sua squadra. “La partita di oggi mi ha dato tante indicazioni sia sull’aspetto tecnico che tattico. Queste gare pre-campionato vanno giocate per soddisfare quello che è il lavoro quotidiano degli allenamenti e per soddisfare al meglio le caratteristiche dei singoli giocatori – ha detto Giampaolo – Sul piano fisico ho visto dei progressi rispetto alle precedenti uscite, così come sul piano tattico ci sono state cose positive e altre che dovremmo rivedere in allenamento. Abbiamo incontrato una squadra in grado di metterti in difficoltà. Le spagnole giocano un buon calcio ma siamo riusciti soprattutto nella ripresa a controllarli bene. Gli errori in fase di difesa? Fanno parte del gioco e del momento. Gli errori che ci sono stati non vanno attribuiti ai singoli giocatori ma all’intero reparto. La stessa cosa vale per i centrocampisti e gli attaccanti. Quello che ci preme ottenere è l’equilibrio tra i reparti nei diversi momenti di gioco”.

  17. Ip Address: 87.3.103.183

    BUON GIORNO E BUON FERRAGOSTO A TUTTI.

    Il nostro caro amico Mario ha ripreso alla grande con i suoi articoli centrati e gustosi da leggere,qui dentro resti sempre il numero uno.

    Icosidetti pseudo tifosi che per vocaazione remano sempre contro la società ci saranno sempre, ma fortunatamente, di questo passo è una razza destinata all’estinzione.

    Ancora pochi giorni e questa estenuante attesa finirà. VOGLIO IL CALCIO DEI TRE PUNTI. VOGLIAMO UN CATANIA AI VERTICI O QUASI, IMPORTA POCO CHI GIOCA L’IMPORTANTE E’ CHE TUTTI METTANO IL MASSIMO IMPEGNO E FACCIANO RISULTATI UNO DIETRO L’ALTRO.

    AMO CATANIA E IL CATANIA

  18. Ip Address: 88.189.248.71

    Buongiorno a tutti

    Non ho visto la partita e non voglio dire niente sulla stessa, contento per Ricchiuti e Maxi fare gol aiuta molto è da sicurezza, Giampaolo ha messo in campo una formazione sperimentale, i Vari Barrientos, Biagianti Gomez li vedremo contro l’Atletico Bilbao…come dice Beppe il Nonno aspettiamo le vere partite con i 3 punti in palio.

  19. Ip Address: 95.235.29.139

    Salve raga’!!!
    Sempre a lamentarsi nei vari siti del Catania.
    Ma dico io e’ vero che non abbiamo ancora i 90 minuti, ma avete visto il filmato contro la squadra spagnola?
    4 gol e in piu’ 8 azioni da gol!!!
    Eppure e’ vero la “kakata” di Andujar e il loro gol fatto per bene ma poi li abbiamo schiacciati!!!
    Ricchiuti l’avevo messo in uscita non per le sue qualita’ tecniche e generosita’ altrui ma per l’eta’.
    Iniziamo questo campionato con la sola perdita di Martinez, bidone per alcuni giuventini!!! Anche questi non capiscono una mazza!!! In aggiunta abbiamo Barrientos, detto da Ricchiuti “una spanna sopra gli altri” quanto sara’ al meglio!!!
    Ledesma (recuperato), Gomez, Marchese (recuperato), Antenucci e poi Llama (da recuperare), Augustyn (da recuperare).
    Che vogliamo piu’ da questa squadra!!!
    Ci sara’ da registrare la difesa e i mediani sono questi i nostri problemi.

    Porco di qua’ e porco di la’!!!
    C’e’ gente che non capisce una mazza!!!
    Abbiamo quei due davanti Lopez-Ricchiuti che giocano ad occhi chiusi e con dientro Mascara!!!
    Questi tre davanti fanno veramente paura come giocano!!!
    Speriamo che la salute li aiuti!!!

    Vamos Catania!!!

  20. Ip Address: 87.7.12.4

    Giorgio tira avanti sempre non ci badare a loro ……

    questi sono i famosi “KUKKI”

    sono d’accordo con te che la difesa deve entrare in pieno regime…..

    speriamo il più presto….

    ———————————-FORZACATANIA46——————————-

  21. Ip Address: 95.235.29.139

    Buonasera raga’!!!
    O.K. joe!!!

    Buon ferragosto a tutti vicini e lontani!!!

    Vamos Catania!!!

  22. Ip Address: 79.9.144.126

    Catania, la coppia Ricchiuti-Maxi Lopez fa sognare pure in Argentina
    15.08.2010 09:30 di Antonino Bulla articolo letto 45 volte

    La vittoria del Catania nell’amichevole di venerdì sera al Massimino contro il Villarreal ha richiamato all’attenzione pure i media argentini che hanno esaltato la prova della coppia magica Ricchiuti-Maxi Lopez. “Catania los prefiere rubios” ha titolato il quotidiano “Olè” per rimarcare la doppietta, seppur in una gara non ufficiale, realizzata dal biondo attaccante argentino. L’autorevole quotidiano sportivo sudamericano ha analizzato positivamente pure le prestazioni degli altri argentini Pablo Alvarez, Matías Silvestre, Mariano Izco, Papu Gómez, Pablo Ledesma ed Ezequiel Carboni. Insomma anche per gli argentini “chi ben incomincia è a metà dell’opera…”.

    Salve raga’!!!
    Tutti alla Playa?
    Stanotte qui a Napoli a piovuto e la temperatura e’ sempre appiccicosa!!!

    Vamos Catania!!!

  23. Ip Address: 79.9.144.126

    ¿Catania los prefiere rubios?

    Enviar nota
    Tu nombre
    Tu email
    Nombre del receptor
    Email del receptor
    Añade tu comentario (opcional)
    Enviar nota

    * Foto
    * Vídeos

    Maxi López a los abrazos. Una vez más, la figura de la cancha. (La Sicilia Web)

    Maxi López a los abrazos. Una vez más, la figura de la cancha. (La Sicilia Web)

    Mirá el resumen de Catania-Villarreal B.

    Mirá el resumen de Olympiakos-Roma. (You Tube)

    * previous
    * 1 | 2
    * previous

    | 14-08-2010

    Maxi López no afloja ni en los amistosos. El Catania, con nueve argentos en cancha, le ganó al Villerreal B por 4-2 con un doblete del blondo y otro de Ricchiutti. En otro amistoso de pretemporada, Ibagaza le dio un gol al Olympiakos en el 5-1 a la Roma.

    En la pretemporada, en esos partidos contra equipos ultraamateurs de aquí y de allá, Maxi López había ratificado sus pergaminos. Pero claro, a medida que los días pasan y el comienzo del Calcio se aproxima, crece la intensidad de los partidos -más allá de que sigan siendo amistosos- y la calidad de los rivales. Anoche, los del Sur italiano pisaban el Ciudad de Catania por primera vez en la 2010/11. Y si bien harán la presentación oficial del equipo el próximo 22 de agosto contra el Athletic Bilbao, los Azulgranas se entrenaron a puro gol contra el Villarreal B (con Facundo Coria y el ex Ferro, Castellani).

    Fue 4-2 con una notable actuación de los argentinos. Es más, fueron nueve los que fueron parte del asunto. Desde Andújar (quien sacó corto y permitó el gol del chavalito Hernán Pérez), hasta el goleador Maxi López, pasando por Pablo Alvarez, Matías Silvestre, Izco, Papu Gómez (jugó 32′), Pablo Ledesma (71′), Ezequiel Carboni y Ricchiutti (Spolli y Pitu Barrientos quedaron en el banco).

    Una vez más, Maxi López tuvo ese qué se yo: primero, con un cabezazo tras centro de Máscara (6′) para el 1-0 parcial. Luego, a los 5’ST, con un fierrazo en el área puso el 2-2 provisional. Luego fue el turno de Adrián Ricchiutti, quien convirtió a los 17′ (tras pase del rubio) y a un minuto del final.

    Por otro lado, en Atenas, la Roma, con todas sus estrellas (salvo el recién llegado Burdisso), cayó 5-1 ante el Olympiakos local, donde Ariel Ibagaza, a los 6 minutos, convirtió el primer gol de la goleada.

    Copia e incolla da ole.com.ar

    Vamos Catania!!!

  24. Ip Address: 79.9.144.126

    Ecco la nuova stagione
    curve spaccate, guerra tv
    Ecco la nuova stagione curve spaccate, guerra tv
    E’ iniziato il conto alla rovescia: il campionato ormai è vicino, il 28 agosto le prime partite della serie A. Che stagione sarà? Non tanto dal punto di vista tecnico (molte squadre si stanno formando solo adesso) ma di quello che succederà negli stadi, fuori dagli stadi, lo strapotere della tv, la violenza che cova sempre sotto la cenere. E’ l’anno della tessera del tifoso, è l’anno dello spezzatino-tv con partite a volte il venerdì e il lunedì sera, sempre la domenica a pranzo. Vediamo. La violenza. Brutte avvisaglie: la questura di Roma indaga su quanto avvenuto a Pescara, dove sono stati coinvolti anche alcuni sostenitori giallorossi. Il nuovo questore di Roma, Francesco Tagliente, è per il dialogo e il massimo rispetto dei tifosi (lo ha dimostrato ampiamente a Firenze), ma non transige sui fatti di violenza. Chi sbaglia, paga duramente. L’Osservatorio del Viminale ha tenuto la sua prima riunione: c’è da mettere a punto il piano, gli stadi devono essere a norma (lo saranno per fine mese? C’è da essere scettici…), c’è da stabilire che fare con le trasferte e le partite a rischio. Non sarà un’annata facile, per niente: le curve (molte, non tutte) sono in agitazione, mancano i capi-tifosi, c’è una galassia sterminata di cosidetti “cani sciolti”, i più pericolosi. Non credo che il vero problema derivi da eventuali infiltrazioni delle criminalità organizzata, tranne forse in alcune realtà (magari Napoli), anche se il capo della polizia, Antonio Manganelli, giustamente,
    ha voluto vederci chiaro istituendo un pool investigativo. Il problema è il nuovo assetto delle curve, con molti ultrà in lotta contro la polizia, altri che rifiutano la tessera del tifoso, altri che l’accettano magari a malincuore (e i club, ripetiamo, sinora hanno fatto pochino per venire incontro ai loro tifosi). C’è il rischio che ci possano essere tensioni pericolose fra le stesse tifoserie. Ci sarà di sicuro un forte calo degli abbonamenti: a chiusura delle campagne (verso i primi di settembre) la Lega di serie A stima un trend negativo intorno al 20%. Non poco. Lo scorso anno gli abbonamenti avevano raggiunto quota 339.563. La tessera scoraggia molti ultrà: ma c’è una forte spaccatura (forse solo non a Roma) e molti, soprattutto per questioni ideologiche, non la faranno mai la tessera del tifoso. Compreranno il biglietto, di volta in volta: e i club cercano di venire loro incontro con delle opzioni. Come sarebbe saggio se studiassero pacchetti particolari per gli abbonati, i fedelissimi. Lo ha fatto l’Inter: speriamo che altri club, anche importanti, presto si sveglino. Il Milan paga anni di disimpegno (economico, non certo affettivo) di Berlusconi con un calo spaventoso degli abbonati: lo scorso anno da 42 e a 28.000). Ora siamo già sotto un venti per cento. Ma la tessera qui non c’entra. C’entra a Roma, fronte Roma e fronte Lazio, è vero: le curve sono compatte e non si abbonano. A Firenze sta andando bene, all’Inter pure (già superati i 34.000 abbonati: Milan staccatissimo…), alla Juventus sono forse delusi dalla campagna acquisti. A Napoli sono partiti da poco, bene le tre neopromosse (Lecce, Brescia, Cesena). Tengono Genoa e Sampdoria. Si vedrà a fine agosto, primi di settembre. Ma c’è da considerare che, oltre alla novità della tessera del tifoso, molti tifosi risentono della crisi economica e preferiscono abbonarsi alla tv. Costa molto meno.

    Fronte tv. E’ l’anno dello spezzatino, della guerra Sky-Merdiaset e delle telecamere che, per la prima volta in Italia, invadono anche gli spogliatoi. E’ l’anno della Lega Calcio di serie A che produrrà da sola le immagini e le girerà (è la prima volta anche questa) alle emittenti, in Italia e in tutto il mondo. Qualcuno ha scoperto quello che già si sapeva (vedi Spy Calcio del 7 giugno): le immagini di violenza potrebbero essere non tanto censurate-sarebbe assurdo-ma fatte vedere con meno insistenza rispetto al passato. Nel protocollo della Lega è previsto infatti che i registi non dovranno indugiare su risse in tribuna, striscioni violenti, invasioni di campo, eccetera. Ma non si arriverà ai limiti dell’Uefa che, per non svilire il prodotto-calcio, non inquadra nemmeno le invasioni di campo. Eccessivo. Sbagliato. In Italia non succederà: ma i tre-quattro registi delle sfide più importanti non prenderanno certo ordini dai presidenti di turno. Ci sarà ampia garanzia quindi del diritto di cronaca. Senza però enfatizzare: d’altronde nell’era dei telefonini sarebbe ridicolo tentare di censurare uno strisciono o una rissa. La Lega Calcio lo sa benissimo, così come è disposta a trattare anche con le emittenti private, in rivolta: ma senza dimenticare che Sky paga oltre 600 milioni di euro per avere i diritti, la Rai ne paga 30 (sempre milioni) e le emittenti private più importanti arrivano a sborsare 50.000 euro ciascuna a stagione. Impossibile abbiano pari diritti, no? Ma la Lega, con il suo presidente Maurizio Beretta e il dg Marco Brunelli, è disposta a fare un passo in avanti, cercando di venire incontro, nei limiti del possibile, alle esigenze delle tante tv private, così diffuse in tutta Italia.

    Copia e incolla da repubblica.it

    Commenti please!!!

  25. Ip Address: 212.195.241.127

    Ciao Gorgio

    Io sono d’accordo con te, come dicevi nei precedenti post, sarebbe assurdo accontentarsi solo delle dirette tv (asfittiche) e non permettere la radiocronaca di Patané, la gioia che riesce a trasmettere nelle sue dirette, la voglia che ha di buttare la palla dentro l;a porta avversaria. Per noi che viviamo fuori, rivivere gli attimi delle partite insieme a lui, sono cose che difficilmente potrà mai fare un qualunque telecronista di sky o Dhalia o altro.

    Io quando vedo le partite del Catania in streaming altre possibilità non ho vivendo all’estero, li vedo sempre su canali esteri , almeno danno una cronaca imparziale, anzi vedo che molti tipo Fox o canali argentini, sono per il Ns. Catania (mi meraviglerei del contrario).

    Ps: Invece non mi piace completamente “Corner” 4 pseudo allenatori falliti, invitati di volta in volta a raccontarci banalità, che nemmeno un ragazzetto di 10 anni potrebbe dire. Senza contare che Patanè continua sempre a parlare facendo la domanda ma invece di attendere la risposta……se la dà lui stesso hahahaha

  26. Ip Address: 79.9.144.126

    Ciao chiarezza.
    Sono d’accordo con te su tutto salvo una. La mia “avidita’ di tifoso del Catania” mi porta a vedere Corner!!!
    Poi non ti dico salto di qua’ e di la’ sui siti che parlano del Catania!!!
    D’accordo che ci sono quelli che non capiscono una mazza su Corner, mi piace vedere i vari filmati perche’ sentirle con le mie orecchie mi posso fare una opinione personale.
    Comunque qui Napoli, un caldo da ricovero perche’ c’e’ molta umidita’.

    Vamos Catania!!!

  27. Ip Address: 212.195.241.127

    Sul vedere le immagini d’accordo con te, giustamente anch’io vedo quando posso Corner, ed è per questo che critico i suoi ospiti, potrebbero fare di meglio.

  28. Ip Address: 79.49.91.22

    “Se non sviluppiamo la fase di non possesso in maniera collettiva andiamo in difficoltà”, oppure “Nel secondo tempo i ragazzi non ci stavano a perdere, se la sono giocata più individualmente, mettendo la gara sul piano fisico […] ma è lì che bisogna migliorare”. Frasi nemmeno troppo sibilline rincarate subito dopo da “E’ una squadra abituata a lavorare più individualmente che collettivamente […] deve lavorare ancora tantissimo per essere disciplinata”.

    Dato incontrovertibile, anche a fronte di un 4-2 spettacolare nel suo divenire; Il Catania visto Venerdì scorso in campo “Non rispecchia l’idea tattica che ho”, ammette Giampaolo, che però aggiunge: “Ma non potrebbe essere diversamente con ancora tanti giorni dall’inizio del Campionato”; Frase, quest’ultima, che può esser però più o meno biasimevole.

    Far divenir tondo quel che nasce quadrato, dice un detto siciliano, è impossibile; Ma se il Catania, nato per puntare alla salvezza, vorrà finalmente mirare a qualcosa di più, allora tondo dovrà davvero cercare di diventarlo, e se c’è un allenatore in grado di trovare la quadratura del cerchio, quello è proprio Marco Giampaolo. Impresa non facile, ma a dispetto di quel che dice il proverbio, nemmeno troppo impossibile: crederci, lavorarci.

    Buongiorno raga’!!!

    L’intervista che ho ascoltato di Giampaolo anch’io avevo notato il suo malumore per la non applicazione del 4-4-2.
    Quindi la squadra ancora non segue l’allenatore.

    Commentate please!!!

    Vamos Catania!!!

  29. Ip Address: 88.189.248.71

    Ciao Gorgio,
    Penso che siamo rimasti io e tu nel sito gli altri sono meritevolmente al mare, 😉

    Il mio commento è uno solo, mi piacciano queste dichiarazioni di Giampaolo ( dimostrano carattere), solo se veramente è un buon pilota, comunque aspetto fino alla 7 del campionato per esprimere una mia idea su Giampaolo…speriamo bene, mi ripeto la squadra c’è e per me è più forte dell’anno scorso, speriamo in Giampaolo, ma più che noi sul Catania veglia il duo, Pulvy, Lo MOnaco.

  30. Ip Address: 87.18.13.111

    Ciao chiarezza!!!
    Vabbe’ anche se solo in due possiamo sempre confrontarci.
    D’accordo con te su Giampaolo che ha espresso il suo pensiero e da buon tecnico capire come deve giocare la squadra.
    Perche’ se noti i nostri giocatori hanno preferito giocare sul piano nervoso e di carattere.
    Sia l’allenatore che i giocatori spero che si confrontino continuamente.
    Un abbraccio rossazzurro chiarezza!!!

  31. Ip Address: 79.12.12.47

    BUONA SERA A TUTTI…..

    CIAO GIORGIO E CHIAREZZA,

    quoto il pensiero di Giampaolo che con questa intervista trasmette in chiaro il suo pensiero sulla squadra che ancora non è entrata nella mentalità e colletivo del 4-4-2 ma gioca in una maniera individuale che non porta a nessun risultato che secondo me dovrebbe essere tutti per uno uno per tutti…..
    mi auguro che l’amalgama “Massimino” si compra subito prima dell’inizio del campionato….

    a me personalmente questo cambio di modulo mi preocupa e non di poco ma se il mister ritiene che l’unica maniera per andare avanti….io sono d’accordo con lui….

    ——————————–FORZA CATANIA 46—————————–

    P.S. HO BISOGNO DI STACCARE LA SPINA PER UNA SETTIMANA…….

  32. Ip Address: 87.18.13.111

    Buone vacanze joe!!!
    Sono le ore 1.00, agli altri (forse solo chiarezza) sogni rossazzurri!!!

    Vamos Catania!!!

  33. Ip Address: 91.181.103.48

    Buongiorno a tutt!!!

    Avete passato bene il ferragosto?

    Se la risposta è si vi invidio, qui pioggia e vento hanno caratterizzato i giorni passati.

    Ho dato un’occhiata anche ad altri siti, e mi sorprendo come a 5 gg ormai dall’amichevole giocata con il “Villareal” ci siano persone che criticano la squadra, Giampaolo, Lo Monaco ecc, sento ancora i tipici ” ma unni amu agghiri jennu” oppure “ma ki squatra è”, “semu senza squatra”.

    Io sono scioccato!!!
    Ma come si fa!!!

    Sono d’accordo selle crtiche rivolte alla società solamente per una cosa, per il semplice fatto di non aver specificato, o chiarito in tempo, il fatto che il catania giocava contro la seconda squadra dell Villareal, l’ho trovata una cosa scorretta da fare. questo è un mio parere ovviamente.
    Io la partita la sarei andata a vedere comunque, perkè tanta è la voglia di vedeere nuovamente i colori del catania giocare al cibali ( anche se le condizioni del manto erboso dalla tv sembrano disastrose). Ma la squadra, non si tocca!!! ragazzi abbiamo un mostro di squadra!! Gomez mi fa pure simpatia pari u frati nicu di Mascara….

    un abbraccio a tutti,new stars(ovviamente) incluse!!!

    ciao

    Simone

  34. Ip Address: 82.55.101.206

    Corriere dello Sport- Età media squadra titolare: Catania al 4° posto
    18.08.2010 09:48 di Redazione ITA Sport Press articolo letto 406 volte

    Nelle pagine di oggi del Corriere dello Sport, è stata pubblicata una statistica in base all’età media della squadra titolare delle 20 di A. La Juve è prima con una media di 25,54 segno che la politica societaria è volta a vincere ma con i giovani. Segue il Genoa con 25,63, poi il Palermo con 25,72. Al quarto posto c’è il Catania che da due anni circa sta investendo sui giovani con maggiore convinzione. La squadra titolare etnea per media di età fa segnare i 25, 81. Una linea verde che lascia ben sperare per i nuovi traguardi della società rossazzurra anche in Europa.

    Salve raga’!!!
    Abbiamo una squadra giovane che guarda il futuro!!!
    Che vogliamo di piu’!!!

    Io Simone ho fatto le vacanze a……..casa mia!!!
    Tempo bellissimo in questi giorni ma molto appiccicoso con bevute ghiacciate d’acqua!!!

    Anch’io ho letto le critiche sulla nostra squadra.
    Ci puo’ stare ma che abbiano un senso logico.
    Di logico sembra che la testa di chi scrive quei post non sia connesso.
    Mah!!!

    Un abbraccio rossazzurro Simone!!!

    Vamos Catania!!!

  35. Ip Address: 95.239.56.185

    ciao a tutti i tifosi rossazzurri della terra e luoghi limitrofi.

    carusi, turnai. ni sintemu a stasira!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu