FOZZA CATANIA

 Scritto da il 22 gennaio 2011 alle 09:29
Gen 222011
 

Gratta e …….vinci!!

Come al solito nessuna statistica e nessun precedente; oggi nemmeno l’analisi tattica e le probabili formazioni possono risultare esaustive per spiegare quanto l’incontro Parma – Catania sia una gara esclusivamente mentale piuttosto che tattica o tecnica.

I pettegolezzi da bar, anzi da chiosco, che ci si scambia giornalmente tra noi tifosi lungo le numerose piazzuole catanesi, suggeriscono che la sfida di un nuovo allenatore alla sua “prima” con una nuova squadra coincida sempre con una vittoria o una sconfitta.

Dopo aver dato il caloroso benvenuto al nuovo tecnico, Catania adesso si aspetta che la  squadra si risvegli dal Giampaoliano torpore cui era stata costretta dalle alchimie tattiche del nostro precedente tecnico e ritrovi la grinta che aveva contraddistinto la medesima squadra, se non più forte, che tanto bene aveva fatto con Sinisa Mihajlovic nel 2010 e soprattutto che ritrovi gioco e risultati.

Il Parma è una squadra costruita dal generoso presidente Ghirardi con il chiaro obiettivo di stazionare tranquillamente tra le pretendenti ad un posto in Europa e, comunque, certamente al di fuori di ogni possibile bagarre per la salvezza, non fosse altro che per il tecnico Pasquale Marino che, fino ad oggi, eccezion fatta per quelli subentrati ad altri, rappresenta l’unica prima scelta giunta a Catania per opera del duo Pulvirenti – Lo Monaco non sostituita, e, sinceramente, ancora rimpianta.

Affrontare il Parma con il 4-1-4-1 al quale eravamo stati violentemente sottoposti dall’ inizio del torneo sarebbe stata una punizione decisamente immeritata per i tifosi rossazzurri.

Ringraziamo Giampaolo per i ventidue punti fino ad oggi raccolti, non è poco ma tanto basta; aritmeticamente ha fatto certamente meglio di Baldini e di Atzori ma Catania non ha mai amato questo tecnico poiché colpevole di un processo involutivo della propria squadra, imbavagliata nelle sue stesse paure ed incertezze e trasformata da armata vincente capace di battere Juventus, Inter e Lazio nello scorso torneo a compagine incapace di superare squadre come Chievo, Lecce, Bologna decisamente, sulla carta, alla portata dei rossazzurri, anzi, decisamente inferiori.

 A Giampaolo, in sostanza, è mancato il carattere, e, di riflesso, è mancato anche alla sua squadra. Che il tecnico di Bellinzona fosse preparato e competente non vi è dubbio, i giudizi positivi di tanti e le credenziali raccolte dopo il corso di Coverciano ne sono valida testimonianza ma, disgraziatamente per lui e per il suo palmares, è l’esempio vivente di coloro i quali sono destinati ad essere imperituri testimoni del proverbio: “tra il dire ed i fare c’è di mezzo il mare…”.

Diego Simeone rappresenta l’ennesima sfida di Pulvirenti e Lo Monaco ma è triste testimonianza, ancora una volta, dell’incapacità da parte di questa dirigenza nell’avere contezza, consapevolezza e lungimiranza a favore di un investimento in merito all’allenatore posto alla guida tecnica del Catania. Un divorzio bilaterale rappresenta sempre una sconfitta per entrambe le parti ma certamente il Catania avrebbe fatto bene a non redigere con Giampaolo un contratto quadriennale, se non altro alla luce dei precedenti, e, magari, accontentare il suo predecessore assecondandolo  quantomeno nelle proprie aspettative economiche; anche Zenga andò via per soldi e che nessuno tiri fuori sentimentalismi e bandiere perché oggi il vil denaro, purtroppo, domina su ogni cosa.

Non sarà il modulo a segnare, auguriamoci, le fortune del Catania, il lavoro sul quale dovrà concentrarsi con attenzione Simeone sarà quello di recuperare la fiducia e la consapevolezza degli atleti messi a sua disposizione, sia che parlino italiano o che parlino sudamericano. Troppi calciatori durante questo torneo hanno reso decisamente al di sotto delle proprie possibilità, Maxi Lopez,Ledesma, Alvarez, Andujar e Llama su tutti, e se per alcuni di essi esiste una motivazione legata alla ricerca del recupero della forma per eventi post-traumatici, per altri invero risulta sinceramente inspiegabile.

Colpa di Giampaolo? Colpa di Lo Monaco? Poca concentrazione ed attaccamento alla maglia? Sinceramente non so, ritengo comunque il mese di gennaio un mese che tradisce in ogni caso le aspettative dei tifosi, pronti ad esaltarsi alla voce di un nome nuovo roboante come quello di Maxi Lopez e che difficilmente, almeno quest’anno, arriverà, ed altrettanto dediti a prematuro sconforto all’idea che un Antenucci ed un Ricchiuti possano andar via ed indebolire la nostra squadra.

Auguriamoci che Simeone sappia trarre il meglio da questi giocatori e che possa ricalcare con ancor più successi le orme dei suoi subentranti predecessori, magari già da oggi a Parma.

Buona fortuna signor Simeone e che le sue fortune ci accompagnino a lungo o quantomeno finché …Inter non ci separi……

  20 Commenti per “FOZZA CATANIA”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno popolo rossazzurro….

    Marcello, disamina perfetta, lucida, centrata, chiara, ma oggi voglio grattare è VINCERE. penso che i ragazzi si meritano una soddisfazione dopo il periodo brutto di Giamp…..

    p.s sembra che Antenucci è stato ceduto al Torino in comproprietà per 1.7 milioni la notizia è stata data ieri su sky !!!!!!

  2. Ip Address: 79.49.90.15

    Catania, ecco chi è “El Profe” Ortega, l’esperto preparatore atletico voluto da Simeone
    22.01.2011 10:15 di Antonino Bulla

    Con l’arrivo di Diego Simeone sulla panchina del Catania, è cambiato lo staff tecnico che supporterà il lavoro del nuovo mister. Dopo avervi presentato “El Mono” German Burgos che al Catania è il vice di Simeone, Itasportpress.it, vi presenta il nuovo preparatore atletico dei rossazzurri, Oscar Ortega. “El Profe” come viene chiamato Ortega, è nato in Uruguay ma ha lavorato per molti anni in Argentina. Oggi 48enne, ha iniziato la sua carriera seguendo nella preparazione fisica alcuni pugili uruguaiani. Poi la passione per il calcio lo ha portato ad una formazione dilettantistica di Montevideo prima del grande salto al Nacional, dove è stato preparatore atletico per tre stagioni. Nel 2003 viene chiamato dall’Atletico Madrid ed è in Spagna che conosce “el Cholo” Simeone. I due si ritrovano insieme al Racing de Avellaneda nel 2006 e poi al San Lorenzo tre anni dopo. In Argentina nel giro di pochi anni Ortega si è conquistato la stima e i riconoscimenti di molti addetti ai lavori, tanto da essere ribattezzato come “el profesor”. Specializzato nel lavoro aerobico, Ortega, ha messo a punto dei sistemi innovativi per valutare la forma fisica dei giocatori attraverso test di antropometria e pratiche sul campo. “El Profe” arriva a Catania con una buona esperienza acquisita anche in campo europeo, conosce le esigenze di Simeone e sembra aver già messo sotto torchio i suoi ragazzi.

    Copia e incolla da it……………s.it

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni.
    Piove e fa freddo.
    Ho visto il meteo a Parma e oggi pomeriggio ci sara’ un po’ di sole con nuvole.
    “El Prof” speriamo che sia come lo descrivono.
    Caro chiarezza, su Barrientos anche a me mi sono venuti dei dubbi ma come ho scritto ieri sarebbe deleterio per il Catania regalare uno come Barrientos che tutti noi in questo sito ammiriamo. Poi e’ sempre di proprieta’ del Catania pero’ quello che puo’ succedere e’ nella testa di Pablo Barrientos che puo’ optare subito per una grande in Europa e li come dice zio Petrus non puoi fermare il vento.

    Raga’ e’ vero sono pochi giorni che allena Simeone ma spero in una gara intelligente ,grintosa e con un grande cuore da parte dei Nostri ragazzi.

    Forza Catania!!! 😈 😈 😈

  3. Ip Address: 79.49.90.15

    X Marcello.
    Bell’articolo!!! 😉 😉 😉

  4. Ip Address: 79.18.0.143

    Buongiorno a tutti gli amici rossazzurri,oggi voglio vedere in campo una squadra di carattere che se la gioca alla pari senza nessun timore riverenziale,è la testa che trasporta tutto il resto,se poi si dovesse vedere anche qualche sprazzo di bel gioco meglio ancora ma per questo si può anche aspettare.Il Parma vuole fare sua l’intera posta in palio,ma se Simeone sarà riuscito a trasmette anche una piccola percentuale di fiducia e un pò di stimoli,penso che c’è la possibilità di centrare l’intero obbiettivo.Comunque non sarà certo questa partita a definire come sarà il proseguio del cammino del Catania.

  5. Ip Address: 90.12.97.173

    Guarda guarda è la formazione che dico dall’inizio di campionato!! con Ricchiutello!! 😀 😀 , ma ve lo ricordate , i più vecchi; come lo trattavo male, ma a differenza di molti Lui con il suo attaccamento alla maglia, il suo amore al Catania e le sue palle a mandare affanculo l’ex , mi ha fatto ricredere!
    RICCHIUTELLO OGGI ASSIST ED UN GOL, Sono con te!!

    Catania, è il “Simeone Day”, si passa al 4-2-3-1 con nove argentini in campo
    22.01.2011 11.16 di Antonino Bulla per itasportpress.it articolo letto 503 volte

    Cresce l’attesa in Argentina per il debutto sulla panchina del Catania del ‘Cholo’ Diego Simeone. Stamane il noto quotidiano sportivo “Olè” ha dato la formazione che scenderà in campo al Tardini di Parma. Simeone si affiderà ad un offensivo 4-2-3-1 definito dai medi sudamericani “una marca registrada”. Saranno ben nove gli argentini in campo tra gli undici titolari. La novità è il ritorno in campo di Ricchiuti e Mascara che insieme a Gomez assisteranno il “Rubio” Maxi Lopez. Questa la formazione per gli argentini: Mariano Andújar; Pablo Alvarez, Matías Silvestre, Nicolás Spolli, Ciro Capuano; Ezequiel Carboni, Pablo Ledesma; Papu Gómez, Adrian Richiutti, Giuseppe Mascara; Maxi López. Come aveva già anticipato nei giorni scorsi Itasportpress.it, la partita tra i rossazzurri e i ducali sarà trasmessa in diretta da alcune emittenti argentine.

  6. Ip Address: 79.9.99.172

    Catania, Maxi Lopez: “Spirito rinnovato con l’arrivo di Simeone”
    22.01.2011 15:37 di Antonino Bulla articolo letto 54 volte

    In attesa di prendere l’aereo per raggiungere Parma, l’attaccante del Catania Maxi Lopez, è stato intervistato ieri da una nota radio argentina. Il bomber etneo ha parlato dell’arrivo di Diego Simeone sulla panchina rossazzurra. “Diego ha una grande personalità – ha detto Lopez – Lo abbiamo accolto nel migliore nei modi. Abbiamo cambiato un po’ l’aria e la gente ha capito che adesso c’è uno spirito rinnovato. Le vibrazioni che percepisco sono molto buone. Non sarà facile capire tutto e subito ciò che vuole il nuovo mister ma già è stato chiaro e ha chiesto una squadra grintosa. Mi hanno fatto piacere le parole che mi ha rivolto il tecnico durante la sua conferenza stampa di presentazione, cercherò di sfruttare al massimo la sua presenza. Mono Burgos? Con lui abbiamo parlato di molte cose, è un tipo super. Anche lui come Simeone ha una grande esperienza ed è stato un vincente”

    Buon pomeriggio a tutti raga…fra 2 ore ci siamo io non sto piu nella pelle e chiaro che in 2 giorni o poco piu la squadra non puo assimiliare il credo del nostro nuovo mister pero oggi sento sensazioni positive e possiamo fare risultato ce rinnovata voglia da parte di tutta la squadra di rimettersi in gioco e di dimostrare il loro valore e secondo me l’aspetto mentale e molto importante oggi in quanto come detto il mister ancora e qui con noi da 3 giorni e ci vuole del tempo per assimilare tutti i suoi concetti…sono estremamente contento per ricchiuti che con arrivo di simeone e stato scongiurato un suo addio…su barrientos perfettamente d’accordo con il pensiero di Giorgio a cui gli faccio un abbraccio rossazzurro e saluto Denny..un buon fine settimana a tutti e Forza Catania…

  7. Ip Address: 79.32.104.119

    Buonasera a tutti! 😀

    Complimenti a Marcello per l’articolo.

    Sciacca titolare. Spero sia una grande mossa per fare punti oggi.

    Non so che dire, sono teso per la prima partita con Mister Simeone in panca a cui faccio l’imboccallupo. :mrgreen:

    Mi aspetto un grande Gomez.

    A più tardi! E forza Catania!

  8. Ip Address: 79.9.99.172

    un bel primo tempo da parte del nostro catania, voglio sottolineare una grande prova da parte del nostro sciacca davvero autoritario in campo…Peccato per qualche goal sciupato ma speriamo di continuare cosi e di portare a casa lmeno un punto…FOZZA CATANIA SEMPRE…

  9. Ip Address: 90.12.97.173

    Ottimo Catania mentalmente, a Gomez ci scippassi a testa… 😀 😀 😀 😀
    Ottimo Sciacca ma si pesta i piedi con Ledema, come Ricchiuti con Gomez, ma dopo due giorni sono estremamente soddisfatto, pressing e voglia se dopo vengono gli automatismi nun ci ne pi nunnu!! 😀 😀 😀

  10. Ip Address: 88.66.48.170

    RIDATEMI BARRIENTOS
    lOMO RIVOGLIO IL PITU

  11. Ip Address: 90.12.97.173

    Ciao Lux goditi il Catania u Pitu nun c’è!!! ora trasi Antenucci!!

  12. Ip Address: 88.66.48.170

    Spolli e Sciacca per me i migliori fino adesso
    dai cca fossi vincemu
    Fozzza catania

  13. Ip Address: 88.66.48.170

    ciao chiarezza io lo stesso rivoglio il Pitu

  14. Ip Address: 88.66.48.170

    che colpo di culo sto parma

  15. Ip Address: 90.12.97.173

    Fuori Ledesma dentro Llama 😥 😥 😥

  16. Ip Address: 90.12.97.173

    No problem menu mali ca u Palieeemmmu signau 😀 😀 😀
    Fuori forma Mascara e Ledesma
    mediocri gli altri un elogio a Sciacca, personalità a tempesta, bravo non me lo aspettavo

  17. Ip Address: 79.2.69.185

    Squadra lenta spenta troppo sterile …..

    bravo a Sciacca migliore in campo.

  18. Ip Address: 79.2.69.185

    Chiarezza Llama non era convocato !!!!! è rimasto a Catania.

  19. Ip Address: 79.18.0.143

    Buona sera a tutti,Simeone avrà un bel da fare per scrollare di dosso ai giocatori la giampaolite,Sciacca migliore in campo,fino al vantaggio del Parma la squadra non mi era dispiaciuta anche se qualche giocatore non era al passo con gli altri tipo Mascara,Ledesma e ci metterei dentro anche Gomez,che non è stato all’altezza di altre prestazioni precedenti,peccato che Ricchiuti abbia solo un tempo di autonomia.Grosse responsabilità di Andujar su i due gol parmensi,ho voluto rivedere più volte le reti subite dal Catania e per quanto mi riguarda non è stato all’altezza della situazione.Comunque per tre quarti di partita un piccolo cambiamento sull’approccio si è visto,speriamo che in questa settimana a venire El Cholo riesca a trasmettere i suoi dettami ai giocatori.

  20. Ip Address: 79.49.90.15

    Buonasera raga’!!!
    Ma come e’ possibile che i giocatori sono gia’ spompati nel secondo tempo?
    Siamo nel mese di Gennaio porco di qua’ e porco di la’ managgia!!!
    Abbiamo gli stessi giocatori dell’anno scorso e’ allucinante!!! 😕 😕 😕

    Speriamo che Simeone si attrezzi per fare i miracoli e zio Petrus compri qualcuno perche’ i nostri giocatori pare che hanno la sindrome di GMP cioe’ non ci capiscono piu’ un tubo.

    Ho ascoltato la formazione alla radio e per la verita’ ho fatto una smorfia quando ho sentito come mediani Sciacca e Ledesma. Va bene Sciacca perche’ almeno nel primo tempo lo visto giocare bene. Il secondo tempo non lo visto perche’ non potevo ma avevo tanta paura come le altre partite di perdere.
    Infatti!!!
    Speriamo in Don Simeone e Don Petrus!!!

    Notte a tutti e comunque e ovunque forza Catania!!! 😕 😕 😕

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu