Gasparin sostituirà Lo Monaco

 Scritto da il 26 aprile 2012 alle 18:35
Apr 262012
 

Dopo le dimissioni di Pietro Lo Monaco il Catania ufficializza Sergio Gasparin che da oggi è consigliere d’amministrazione del Catania. La società rossazzura ha ufficializzato da pochi minuti la notizia con una nota sul sito: “Il Calcio Catania S.p.A. porge il benvenuto al signor Sergio Gasparin, nominato in data odierna consigliere d’amministrazione dall’assemblea dei soci. Nel corso dei prossimi due mesi, il signor Gasparin avrà modo di ricevere dall’attuale Amministratore Delegato tutte le informazioni relative alla struttura tecnica, gestionale ed organizzativa della società, per assumere quindi il ruolo di Amministratore Delegato in data 25 giugno 2012″. Comincia una nuova era, con una squadra che da piccola è diventata medio-alta della Serie A, Gasparin in passato è già stato amministratore delegato e direttore generale dell’Udinese, per poi passare alla Sampdoria.

  17 Commenti per “Gasparin sostituirà Lo Monaco”

  1. Ip Address: 128.67.155.20

    La chiave di volta per ripartire ancora più forti di prima:bravo NINO! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  2. Ip Address: 85.41.235.41

    Il Calcio Catania S.p.A. porge il benvenuto al signor Sergio Gasparin, nominato in data odierna consigliere d’amministrazione dall’assemblea dei soci. Nel corso dei prossimi due mesi, il signor Gasparin avrà modo di ricevere dall’attuale Amministratore Delegato tutte le informazioni relative alla struttura tecnica, gestionale ed organizzativa della società, per assumere quindi il ruolo di Amministratore Delegato in data 25 giugno 2012.

    Anche io dico benvenuto Gasparin 😉 😉 😉
    auguro tanta fortuna allo Zar 🙂 🙂

  3. Ip Address: 80.116.75.75

    se e in gamba il presidente a fatto unottima scelta bravo presidente benvenuto gasparin 😉 😉 😉

  4. Ip Address: 82.53.43.17

    Un caro saluto a tutti i tifosi del sito. Ciao Mario, Joe, Angelo e il resto.
    per adesso preferisco non esprimere alcun commento dico soltanto che, dimessosi Lo Monaco, era doveroso colmare un vuoto.
    A domani.

  5. Ip Address: 80.180.18.202

    Catania, Gasparin: “Sono molto contento di questo incarico”
    26.04.2012 18:00 di Andrea Piras

    Il nuovo amministratore delegato del Catania Sergio Gasparin ha commentato in eslcusiva per la nostra redazione nazionale tuttomercatoweb il nuovo incarico:

    “Sono molto contento di questo incarico, sostituire uno come Pietro Lo Monaco non sarà facile. Desidero ringraziare il presidente Pulvirenti e i soci per la nomina prestigiosa in una società importante come il Catania. Ne approfitto per salutare i collaboratori, gli organi di informazione e tutti coloro che seguono con passione l’operato della società”.

  6. Ip Address: 80.180.18.202

    Montella ha recuperato gli infortunati, sono contento….
    Mentre il vicepresidente del Palermo Guglielmo Miccichè pensa alla salvezza 😀 😀 😀 😀

    “E´ una stagione inusuale, il Palermo non è abituato ai finali thrilling. Siamo invischiati in una lotta che non ci compete e abbiamo paura, perché è una situazione inedita e non possiamo essere sereni. 6 punti non sono pochi da difendere, ma siamo dispiaciuti per non aver mantenuto gli obiettivi – ha spiegato il dirigente rosanero – Le parole di Miccoli? Ha detto cose sagge, lui è un leader vero. Abbiamo fatto una preparazione affrettata per l´Europa League. Poi i cambi di allenatore e di preparatori hanno complicato le cose: siamo stanchi, sulle gambe e ci chiediamo perché. Abbiamo giocato quanto le altre ma corriamo di meno. In queste ultime quattro gare dobbiamo giocare più col cuore che con le gambe. Non c´è dubbio che sono state fatte scelte sbagliate, anche per gli allenatori, la società si deve assumere una buona parte della colpa”.

  7. Ip Address: 80.180.18.202

    CATANIA, ecco chi è Sergio Gasparin, chiamato a raccogliere la pesante eredità di Lo Monaco
    26.04.2012 20:20 di Andrea Carlino

    Non è una sorpresa l’arrivo di Sergio Gasparin a Catania. Già a luglio dello scorso anno, dopo le prime avvisaglie della rottura del rapporto tra Lo Monaco e Pulvirenti, il suo nome era stato accostato alla società rossazzurra. Intervistato proprio dal nostro giornale online, il 23 luglio 2011, ecco cosa diceva il nuovo ad : “Catania? E’ una piazza appetibile e dove c’è un progetto serio e ben orchestrato io non mi tiro mai indietro anche se non sono stato contattato dalla società rossazzurra. Comunque Lo Monaco è un amico di vecchia data e ha fatto benissimo in questi anni, portando avanti un progetto in compartecipazione con il presidente Pulvirenti”.

    La storia di Gasparin è molto particolare perché non è declinata subito con il mondo del calcio, ma per ben 14 anni (dal 1971 al 1985) lavora a Schio, sua città natale, come operaio all’interno di un’industria meccanica. Da lì inizierà la sua scalata fino a diventare vice direttore del personale. Al contempo Gasparin non tralascia la sua passione, quella per il pallone. Non dietro ad una scrivania (almeno per il momento), ma sul campo, come allenatore. Ottiene, nel giro di pochi anni, il patentino di seconda categoria a Coverciano. Contribuisce alle promozioni di Bassano e Giorgione quando nel 1989 arriva la chiamata del Vicenza, acquistato da poco da Delle Carbonare, già presidente del Thiene (ex squadra di Gasparin). Il dirigente veneto lascia l’incarico con il Gruppo Lowara (multinazionale nel settore elettromeccanico) per dedicarsi anima e corpo al Vicenza dove ha, contemporaneamente, l’incarico di amministratore delegato ed allenatore, coniugando managerialità e competenza calcistica.

    Con Gasparin al timone della squadra, il Vicenza vive un’altra stagione d’oro come quella con Paolo Rossi. Nel 1992/93, con Renzo Ulivieri, il Vicenza sale in Serie B e nel 1994/95, con Francesco Guidolin, conquista la Serie A, sedici anni dopo l’ultima volta. L’apporto tecnico e amministrativo di Gasparin assume un ruolo fondamentale nella scalata al successo della società veneta. Elementi come Sartor, Di Carlo, Murgita, Ambrosetti, il bomber uruguaiano Otero rappresentano le chiavi del successo vicentino. Al primo anno nella massima serie è nono posto
    Malgrado i guai finanziari del patron Dalle Carbonare (un crac da 860 miliardi di vecchie lire), il Vicenza continua a volare fino ad arrivare alla storica conquista della Coppa Italia contro il Napoli e alla finale di Coppa delle Coppe sfumata contro il Chelsea di Vialli e Zola. Nel 1999 il Vicenza passa agli inglesi (alla finanziare britannica Enic) e Gasparin ottiene un grande riconoscimento perché i dirigenti inglesi gli offrono la possibilità di controllare i movimenti di mercato non solo del Vicenza, ma anche delle controllate del gruppo inglese( Aek Atene, Basilea e Slavia Praga).
    Il lavoro di Gasparin è così notato da Zamparini, alla ricerca di un uomo forte per rilanciare la sua creatura d’allora, il Venezia. Con Prandelli alla guida del sodalizio veneziano, sale subito in A, ma nella stagione successiva le cose si mettono male e la società retrocede in B. Gasparin ritorna a Vicenza e dirige la società biancorossa fino al 2006. Poi il passaggio in Sicilia, a Messina con Franza. Il fallimento della società giallorossa lo porta ad Udine, dove sostituisce Leonardi ed assume l’incarico di direttore generale e amministratore delegato. Nel 2010 si trasferisce a Genova, sponda Sampdoria, dove sostituisce Marotta, andato via alla Juventus. Alla Sampdoria, Sergio Gasparin assume l’incarico di amministratore delegato con Doriano Tosi nelle vesti di direttore sportivo. Sfumato il sogno Champions League, il rapporto tra Garrone e Gasparin si logora fino all’addio nel dicembre 2010, prologo dell’amara retrocessione della Samp a giugno.

    Durante la breve avventura con i blucerchiati, Gasparin ha lavorato a stretto contatto con Renato Favero (legati da una pluriennale amicizia, a lavoro con il dirigente già a Vicenza), profondo conoscitore del calcio sudamericano, scuot di comprovata esperienza (ha portato in Italia gli argentini Diego Milito ed Ezequiel Lavezzi) che potrebbe essere uno degli uomini di fiducia da portare a Catania nel proseguimento del certosino lavoro effettuato da Lo Monaco nella ricerca di talenti sudamericani da lanciare a grandi livelli.
    Gasparin abbina a grandi doti manageriali (derivate dall’esperienza in gestione ed organizzazione aziendali) un’ottima conoscenza calcistica. L’avventura a Vicenza lo ha reso noto ai massimi livelli. E’ stato abilissimo a mantenere la squadra veneta in Serie A, malgrado il suo presidente fosse in carcere. Il salto di qualità effettuato all’Enic come direttore tecnico premia la competenza calcistica unità all’indubbia professionalità. In tutte le sue avventure in squadre di calcio ha avuto ampia liberta d’azione, dimostrandosi dirigente minuzioso e attento ad ogni minimo particolare.
    La scelta di Pulvirenti di affidarsi a Gasparin rimane nel solco di quella effettuata con Lo Monaco sette anni e mezzo fa. Un uomo, abile conoscitore delle strutture manageriali ed organizzative, scopritore di talenti da valorizzare e lanciare nei club più prestigiosi.

    CARTA D’IDENTITA’

    SERGIO GASPARIN
    nato a Schio, il 5 marzo 1952

    CARRIERA DA DIRIGENTE
    1989-1999 Vicenza (allenatori Ulivieri, Guidolin, Colomba, Reja)
    2000-2002 Venezia (allenatori Prandelli, Buso, Magni)
    2004-2006 Vicenza (allenatori Viscidi, Bellotto, Camolese, Gregucci)
    2008 Messina (allenatore Di Costanzo)
    2009 Udinese (allenatori Marino e De Biasi)
    2010 Sampdoria (allenatore Di Carlo)

    CURIOSITA’
    Detiene il patentino di allenatore di seconda categoria (ha allenato per un breve periodo il Vicenza nel 1989)

  8. Ip Address: 88.66.14.91

    credo che Pulvirenti a ponderato a lungo questa scelta
    forse adesso stiamo entrando in una fase nuova del Catania
    e non abbiamo più bisogno di scommesse ma piuttosto di certezze
    in questo senso la scelta di Gasparin mi sembra buona

  9. Ip Address: 80.181.121.104

    mi mette paura solo per i vari fallimenti e retrocessioni. Speriamo bene…..

  10. Ip Address: 95.235.29.32

    Buonasera raga’!!!
    Ciao joe, mi hai fregato sul ruolino di A.D. di Gasparin!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Cambiamento epocale per il Nostro Catania!!!

    Sulla carta, Gasparin, sembra bravo, l’ultima sua avventura nella Samp, si dimise dopo che Garrone e non lui si vendette Cassano e Pazzini.

    Diamo il benvenuto al futuro A.D. Sergio Gasparin!!! 😀 😆 :mrgreen:
    Forse viene a Catania anche Renato Favero (ha portato in Italia gli argentini Diego Milito ed Ezequiel Lavezzi) uomino di fiducia del futuro A.D.
    A questro punto se va via il D.S. Buonanno, ci manca un D.S. e un D.G.

    Felice per il recupero dagli infortuni di Izco, Almiron e Barrientos.

    Sogni rossoazzurri a tutti e forza Catania!!!

  11. Ip Address: 88.66.14.91

    A questo punto se va via il D.S. Buonanno , ci manca un D.S. e un D.G. si e pure il settebello e la premiera
    Ciao Giorgio si gioca un pò con le parole senza offesa
    ti mando un saluto e ti auguro una buona serata ciao

  12. Ip Address: 95.251.10.199

    Ciao a tutti, gente! 😉
    Chiarezza, grazie per la precisazione, se lo dici tu che è valido, proprio perchè ti sei dimostrato un esperto conoscitore della materia “calcio”, non ho motivo di dubitarne. 😉

    Mario, amico mio, ti vedo entusiasta e ne sono felice. 😉

    Sono contento perchè, a giudicare dall’entusiasmo che mostrate verso il nuovo Direttore Generale, sembra che sia uno veramente in gamba. Io onestamente l’avevo solo sentito nominare ma non ne avevo mai approfondito la conoscenza (anche perchè non ce n’era il motivo :mrgreen: ) .

    Beh! Adesso pensiamo al Palermo e visto che saremo praticamente al completo con i recuperi dei nostri giocatori più rappresentativi e le squalifiche scontate da Le Grottaglie e Carrizo, ci aspettiamo una gran bella partita a Palermo contro i Palemmoicani 8)

    Non vi nascondo che ho avuto la sensazione che giusto per i vari Izco, Barrientos ed Almiron, il nostro tecnico, che dell’importanza dei derby ne sa qualcosa, li abbia risparmiati appositamente per la prossima partita ❓

    Ciao Lux, come andiamo all’estero?

    Saluti colorati di rossazzurro a tutti Voi.

  13. Ip Address: 95.251.10.199

    …………comunque, Ibarbo, devastante!! Pari ca ci ll’avi cu nuatri!! ‘U tuccu!

  14. Ip Address: 95.251.10.199

    Quindi, i presunti acquisti che aveva fatto Lo Monaco in Sudamerica sono da considerarsi a favore del Catania o di un’altra squadra? ❓

  15. Ip Address: 80.181.121.104

    Ciao Pippo,
    gli acquisti dello Zar non li vogliamo 😈 😈 😈 tant ‘è vero che ha detto che ha bloccato solo un giocatore !!!!!
    a noi ci servono almeno 6 acquisti per fare una squadra di media classifica….

  16. Ip Address: 95.235.29.32

    Buonasera raga’!!!
    Ciao Lux!!! 😉 😉 😉
    Mi fai morire dal ridere!!! 😀 😀 😀
    Vi ho dato la buonanotte colorata di rossoazzurro come scrive Mongibello che saluto.
    C’e una questione al di la’ del D.S. e D.G che vi voglio far notare.
    LM e GPN devono convivere assieme fino al 25 Giugno 2012 e badate bene la firma ce l’ha ancora LM perche’ e’ ancora l’A.D. del Catania, perche’ GPN e’ solo un consigliere di amministrazione ergo la lettera di dimissione di LM ancora non e’ arrivata alla societa’ Calcio Catania.
    Notte notte a tutti!!!

    Articolo parzialmente ridotto.

    MILANO- E’ intervenuto telefonicamente al tg sportivo di skysport24 il futuro Amministratore Delegato del Catania Sergio Gasparin rispondendo a qualche domanda dei conduttori:

    Prenderà proprio quello che è stato il posto di Lo Monaco?

    “Si sostituirò Lo Monaco e voglio cogliere questa occasione per ringraziare il Presidente Antonino Pulvirenti e il consiglio d’amministrazione per la prestigiosa opportunità. Saluto anche i tifosi perché so con quanta passione seguano la loro squadra. In merito alle competenze chiariremo meglio il tutto in una conferenza stampa.

    E’ una pesante eredità quella che raccoglie?

    “Assolutamente si, Lo Monaco ha una grandissima conoscenza dei giocatori e una grandissima competenza con cui ha scritto la storia del Catania. E’ un grande dirigente e di certo è una grande responsabilità per me”

    Sul futuro nel mercato, in particolare su Montella cosa può dirci?

    “Non ci addentriamo troppo, è da poche ore per non dire da pochi minuti uscito il comunicato ed è davvero troppo presto per parlare di queste cose, non è il caso, capitemi”

    Come mai il comunicato recita che ci saranno due mesi per le istruzioni da Lo Monaco? E’ insolito, è una richiesta scritta di Pulvirenti a Lo Monaco?

    “Non credo ci saranno problemi di sorta per quella che è la professionalità di Lo Monaco. Non mancherà certo la sua collaborazione, anzi l’ho già sentito e so di poter contare su di lui.”

  17. Ip Address: 95.235.29.32

    Catania, in arrivo Nicola Salerno
    26.04.2012 22.19 di Gaetano Mocciaro articolo letto 376 volte
    Fonte: tuttob.com
    © foto di Anto.Abbate/TuttoLegaPro.com

    Per il diesse Nicola Salerno sono gli ultimi mesi da direttore sportivo del Grosseto; infatti l’esperto dirigente a giugno andrà al Catania dove affiancherà Sergio Gasparin. Si tratta di un ritorno per Salerno, già legatosi agli etnei nella stagione 2003/04 dopo essere stato fra gli artefici del miracolo Messina, portato dai dilettanti alla cadetteria.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu