Genoa-Catania: Nuova formazione, vecchie speranze

 Scritto da il 1 marzo 2014 alle 18:31
Mar 012014
 

izco-catania
Il match di Marassi che domani opporrà il Genoa di Gasperini al Catania falcidiato dagli infortuni di Maran è l’ennesima difficilissima finale per i colori rossazzurri. Nelle precedenti settimane abbiamo sperato, fatto gli scongiuri e rispolverato amuleti e abbigliamenti portafortuna, nell’intento di catalizzare un pizzico di buona sorte attorno alla nostra squadra, ma i risultati non ci hanno assistito appieno. In particolare quella di Verona era vista dall’ambiente etneo come la partita della vera svolta, in grado di proiettare l’equipe dell’elefante aldilà della soglia retrocessione, salvo poi rigettarci al centro del pantano dopo l’amara sconfitta. Ciò che in particolare sembra esser mancato al Bentegodi, rispetto all’era Maran-bis, è stata la reazione. Il Catania del trainer di Rovereto ci aveva abituati a carattere e rimonte, a sofferenze e prove d’orgoglio, tutti elementi vacillati nel freddissimo pomeriggio veronese.
Al Ferraris l’avversario di turno oltre ai pronostici avrà anche l’iniziale buona stella a favore. Il Catania sarà costretto ad esperimenti di formazione, dettati dalla contemporanea assenza di Barrientos e Castro per infortunio e di Bergessio per squalifica. Rolando Maran sarà dunque impegnato sino all’ultimo istante a far la conta nel reparto avanzato, con l’incognita legata allo stato fisico di Sebastian Leto, in predicato di tornare a fare il falso nueve di iberica memoria, e i dubbi inerenti all’inesperienza dei vari Keko, Boateng o Fedato. L’impressione è che alla fine avrà la meglio un assetto più coperto ed impegnato a non prenderle, magari con un terzetto di centrali difensivi coperti da Peruzzi e Alvarez sugli out esterni, ed un centrocampo folto, a comporre una sorta di 5-4-1. In tal caso sarà fondamentale l’impiego di Jaro Plasil, schierato quasi da trequartista dietro Leto. Altra variante sul tema tattico potrebbe esser rappresentata da una sorta di 3-5-2, con uno tra Keko e Fedato ad affiancare il centravanti, per sfruttare la velocità nelle ripartenze contro una difesa si rocciosa, ma certamente poco rapida come quella rossoblu.
Il Gasp dovrà invece fare a meno di Matuzalem, anima e motore del centrocampo genoano. Al suo posto dovrebbe andare in campo sin dal primo istante il baby Sturaro, con l’arretramento di Bertolacci sulla linea dei centrocampisti. Punto di forza del Grifone è senza alcun dubbio il tridente d’attacco, che domani sarà composto dall’imprescindibile bomber Gilardino, ai cui fianchi agiranno Beppe Sculli e Konatè, ai quali in corsa potrebbero subentrare i frizzanti Centurion e Fetfatzidis. Sarà inoltre il match di Giovanni Marchese, ancora amatissimo ai piedi dell’Etna anche per l’inefficacia delle scelte di mercato che lo avrebbero dovuto far dimenticare. L’ex terzino rossazzurro partirà suo malgrado dalla panchina, pronto a dar man forte ai compagni nella ripresa, come spesso è accaduto in stagione.

Maran in conferenza stampa ha affermato che se ci si dovesse basare soltanto sugli allenamenti, il Catania sarebbe sicuramente già salvo. I novanta minuti della domenica, però, hanno spesso vanificato quanto studiato in settimana, facendo di fatto andare in fumo ore di lavoro e sudore a Torre del Grifo. La partita di Genova, in tal senso, non è solo un test dell’attenzione e dell’impegno, che non è oggettivamente mai mancato, ma si pone piuttosto come una verifica dal punto di vista caratteriale, dopo il tonfo esterno di Verona che tanto male ha fatto al morale oltre che alla classifica. Livorno, Chievo, Bologna e Sassuolo, pur incontrando avversari ostici, hanno domani concrete speranze di far punti. Sarà importante raccogliere qualcosa ai piedi della Lanterna per non rischiare di sprofondare e allontanarsi da un treno salvezza in costante movimento. I tifosi hanno dimostrato svariate volte di crederci, anche nei periodi più bui della stagione, adesso però tocca alla squadra dare elementi tangibili che avvalorino i propositi della piazza. Serve una scossa anche lontano dal Massimino, costi quel che costi, e allora potremo ritrovarci ai piedi del Liotro il 18 Maggio per festeggiare la salvezza più difficile ed emozionante che Catania ricordi.

  55 Commenti per “Genoa-Catania: Nuova formazione, vecchie speranze”

  1. Ip Address: 151.74.163.236

    Se partiamo con: primo non prenderne…..non mi pare una buona idea.
    Bisogna attaccare e cercare di fare male ai Genoani.
    Se leggiamo i singoli non vedo grosse differenze tra Genoa e Catania.
    Undici contro indici in campo , perché partire per non prenderne?
    Il modo migliore per perdere è quello di rinunziare in partenza.
    Ma perché ancora ci sono questo tipo di mentalità in giro?
    Stiamo parlando di Genoa non di Bayern….. A noi servono tre punti.

  2. Ip Address: 79.49.90.77

    Buonasera raga’!!!
    Ciao Perplesso!!!
    Giustamento scrivi chi cavolo e’ il Genoa, dovevamo vincere a Parma che e’ piu’ forte
    ma come si dice ogni partita e’ un film a se .

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!!

  3. Ip Address: 91.255.35.154

    Speriamo che siano sogni e non i soliti incubi. Buonanotte a tutti

  4. Ip Address: 79.13.47.147

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro e che il dio eupalla sia con noi forza catania sempre 😉 😉

  5. Ip Address: 79.13.47.147

    Undici: Maran sceglie il 3-5-2
    Per la sfida contro il Genoa Maran sceglie il 3-5-2 soprattutto a causa dell’assenza dell’intero attacco titolare. La soluzione alternativa, finora percorsa, porta al 4-3-3 dei giovani: Boateng, Keko, Fedato. Possibili cambiamenti in corsa.

  6. Ip Address: 79.13.47.147

    Seconda trasferta consecutiva per il Catania di Maran che, dopo la sconfitta nello scontro salvezza contro il Chievo, si reca in Liguria a far visita al Genoa. La partita di Verona non è stata foriera di soddisfazioni per i colori rossazzurri che, oltre a perdere l’incontro, hanno patito il serio infortunio di Castro. Se a ciò si aggiunge la squalifica di Bergessio e l’indisponibilità di Barrienros, si evince che la squadra che sbarca a Genova dovrà fare a meno dell’attacco titolare e basarsi sulla voglia di rivalsa dei giovani in rosa. E’ indubbio che la situazione renda ancor più complicata una trasferta che facile non è, vista la qualità e la compattezza dei grifoni. Bisognerà quindi fare di necessità virtù e tentare con i mezzi a disposizione (pochi a dire il vero) di tornare a casa con un risultato positivo.

    Per quanto riguarda la formazione, le molteplici defezioni riducono notevolmente le possibilità di scelta.

    Portiere: In coerenza con la scelta proposta domenica scorsa, decidiamo di riproporre Frison a difesa dei pali rossazzurri.

    Difesa: E’ l’unico reparto nel quale è possibile operare scelte. I genoani utilizzeranno presumibilmente un 4-3-3, pertanto schieriamo i rossazzurri “ a specchio” con due esterni bassi che dovranno limitare la pericolosità sulle fasce degli avversari. Al centro della difesa ci affidiamo all’esperienza di Spolli ed alle qualità di Rolin mentre a destra confidiamo in una buona prova dell’argentino Peruzzi, Sulla fascia opposta schieriamo Biraghi che al momento pare offrire maggiori sicurezze rispetto ad Alvarez

    Centrocampo: Quattro soltanto i centrocampisti a disposizione del tecnico Maran: Izco, Plasil, Rinaudo e Lodi. Decidiamo di tenere fuori, almeno dall’inizio, l’ex capitano del Bordeaux e puntiamo sul desiderio di rivalsa di Lodi, tornato alla basa dopo l’esperienza poco felice con i liguri. Per il resto facciamo affidamento ad una giornata di grazia della coppia Izco- Rinaudo, chiamata a dare un contributo importante anche in fase offensiva

    Attacco: Come detto, la necessità ci obbliga a schierare un reparto inedito e privo degli atleti titolari. Largo ai giovani quindi con Fedato punta centrale coadiuvato dai due esterni Keko e Boateng. Si tratta senza dubbio di un’occasione importante per atleti che fin qui non hanno trovato molto spazio nella formazione titolare. La speranza è che sappiano sfruttare al meglio l’opportunità.

    Probabile formazione Maran (3-5-2): Andujar, Bellusci, Spolli, Rolin, Izco, Rinaudo, Lodi, Alvarez, Peruzzi, Keko, Leto

    Formazione “Undici” (4-3-3): Frison s.v., Peruzzi 5.5, Spolli, 5, Rolin s.v., Biraghi s.v., Izco 5.5. Rinaudo 5.5, Lodi 5.5, Boateng s.v., Fedato s.v., Keko 5

    Formazione dei tifosi (4-3-3): Andujar; Peruzzi, Spolli, Rolin, Alvarez, Izco, Rinaudo, Lodi, Leto, Fedato, Keko.

  7. Ip Address: 79.13.47.147

    CATANIA – Secondo quanto a conoscenza del giornalista di Telecolor, Alessandro Vagliasindi, il Catania dovrebbe scendere in campo al Ferraris con una formazione inedita ed imprevista. Mancherà Leto dal primo minuto, in attacco Plasil sosterrà Keko unica punta.

    Catania 3-5-2: Andujar, Bellusci, Spolli, Rolin, Peruzzi, Izco, Lodi, Rinaudo, Biraghi; Plasil, Keko.

  8. Ip Address: 151.74.163.236

    E chi è che dovrebbe fare i gol?
    Non ci credo a una formazione simile, vuol dire cedere in partenza e lasciare spazio ai difensori avversari di scendere indisturbati non avendo nessuno da marcare, perché in attacco Plasil è nessuno e Keko da solo non può fare miracoli.
    Ma allora Fedato per cosa e stato preso?
    No, non ci posso credere.

    Ps. Possibile che non abbiamo mai, mai un commento, una intervista, qualcosa insomma di qualcuno della dirigenza del Catania, sembrano abbandonati a se stessi, Maran ( poveretto) con la sia espressione e i suoi giocatori.
    Nessuno che dica la situazione dell’infermeria, sappiamo solo di Castro, non sappiamo che ha Leto, che lesione ha avuto Barrientos e perché prima si dice che sarà in gruppo poi nemmeno convocato, e Almiron? Infortunato, poi buono, entra, segna, e poi si fa male, dove si è fatto male ? Tempi di recupero?
    Credo che i rapporti con la stampa e la tifoseria debbano essere curati.

  9. Ip Address: 79.13.47.147

    ciao perplesso la vera formazione la vedremo quando scenderanno in campo perche con i giornalai non ce mai da fidarsi 😉 😉

  10. Ip Address: 82.145.211.134

    Buongiorno a tutti pari….
    Mi dispiace dirlo, ma a viru troppu IANCA!!!!!

  11. Ip Address: 151.74.163.236

    Ma Vagliasindi é il giornalista con cui il presidente ebbe la diatriba televisiva?

    Credo anche io che Maran mescolerà le carte, quella formazione é improponibile.

    Matteo, ti quoto al cento per cento.
    Ognuno di noi espone tutta la speranza che ha, massima fiducia e positività, ma in cuore proprio sa davvero cosa pensare…..ahimè, la vedo bianca anche io 😐

  12. Ip Address: 91.253.35.75

    Bongiorno a tutti .chi gioca gioca l’importante e fare risultato,anche se le probabilità sono minime bisogna avere fiducia non ci resta altro.Forza CATANIA

  13. Ip Address: 79.41.187.214

    …e speriamo bene… 😐

  14. Ip Address: 95.250.154.251

    Buongiorno raga’!!!
    Scusate il ritardo nel salutarvi!!! 😐
    Ciao angelo,Perplesso,matteocifalotu,Mexxican e elefante rossoazzurro!!! 😉

    La speranza non muore mai cosi nella vita e anche quella del Catania.

    Basta non perdere contro il Genoa.

    Raga’ speriamo!!!

    Buona domenica a tutti!!!

  15. Ip Address: 67.242.203.211

    Ieri pomeriggio,La Ternana ha rimediato un pari contro lo Spezia e fin qui tutti i miei appassionati interlocutori mi chiederanno perche’ porto alla ribalta questo risultato apparentemente senza importanza per i nostri colori……Il fatto e’ che Mirko Antenucci ha segnato due reti e il suo bottino ora e’ di 15 centri in questa stagione….Si proprio,Antenucci che ogni anno e’ stato ceduto sistermaticamente in prestito e ora non so a che titolo si trova in terra umbra……..E’questo secondo me ,uno dei tanti errori della dirigenza etnea,una dirigenza che ha preferito guardare allo straniero e non accorgersi di avere la soluzione in casa propriia….Vorrei infatti aggiungere al giocatore gia’ citato anche Catellani e Morimoto,giocatori ceduti a cuor leggero e frettolosamente.La speranza per noi,comunque,e’ sempre l’ultima a morire e chissa’ che da Marassi,non giunga un risultato a sorpresa[una vittoria dei rossoazzurri….[ che non risolverebbe certo la situazione ma che la miglorerebbe sensibilmente,SEMPRE FORZA CATANIA

  16. Ip Address: 79.13.47.147

    certamente questo anno e un’impresa restare nella massima serie ma no disfattismo e autolesionismo ma ottimismo sempre la speranza e l’ultima a morire forza catania 😉 😉

  17. Ip Address: 95.250.154.251

    Salve raga’!!!

    Incrociamo le dita e i cojones!!!! 😯

    LIVE GENOA-CATANIA: le formazioni ufficiali

    CATANIA (3-5-1-1): 21 Andujar, 14 Bellusci, 3 Spolli, 5 Rolin, 2 Peruzzi, 13 Izco, 10 Lodi, 15 Rinaudo, 34 Biraghi, 8 Plasil, 26 Keko (1 Frison, 35 Ficara, 6 Legrottaglie, 24 Gyomber, 22 Alvarez, 33 Capuano, 18 Monzon, 11 Leto, 23 Boateng, 7 Fedato, 32 Petkovic). All.: Maran.

    Squalificati: Bergessio.

    Diffidati: Legrottaglie, Castro, Biraghi, Rinaudo.

    Indisponibili: Barrientos, Castro, Almiron.

  18. Ip Address: 79.22.108.187

    Catania vince a tutti i costi.fozza cataniaaaaaaaaaaaaa

  19. Ip Address: 79.41.187.214

    già perdiamo….ci hanno tagliato le gambe….incredibile….. 😥

  20. Ip Address: 88.66.46.20

    quannu ricu ca mangiunu troppu asado
    spolli ni sta comminannu ri tutti i culuri
    u gol ie cuppa so

  21. Ip Address: 151.74.163.236

    Ma chi dovrebbe pareggiare????
    In centro area non c’è nessuno….

  22. Ip Address: 88.66.46.20

    perlomeno ci provano
    a pareggiare e non e poco

  23. Ip Address: 151.74.163.236

    Qualcuno mi deve spiegare perché ci siamo ridotti senza una punta, via tutte le punte….via Morimoto, via, Doukara, via Lopez, via Antenucci, via tutti……
    Qualcuno degli strenui difensori di Pulvirenti Cosentino me lo deve spiegare.

  24. Ip Address: 88.66.46.20

    Bellusci cosu tintu
    a chi cumminasti

  25. Ip Address: 79.41.187.214

    bene!!!benissimo!!!!bellusci espulso!!!complimenti!!! 👿

  26. Ip Address: 2.232.17.48

    OK……pensiamo la prossima con il Cagliari…

  27. Ip Address: 91.253.35.75

    Ogni Dominica c’è n’è sempre una

  28. Ip Address: 79.41.187.214

    e in più il sassuolo sta perdendo contro il parma,noi naturalmente non ne approfittiamo…ma ormai,che possiamo fare(oltre a sperare)?!?

  29. Ip Address: 79.13.47.147

    troppo esuberante bellusci disattento spolli mha 🙄 🙄

  30. Ip Address: 151.74.163.236

    Mi dispiace, se sei ammonito non puoi trattenere un giocatore avversario per la maglia a trenta metri dalla tua porta, non puoi farlo in serie A, vai fuori e lasci nella melma la tua squadra, che già annaspa per i fatti suoi.
    Mi dispiace, io la vedo così.
    Come non capisco questo Plasil centravanti con i giovani bravissimi ( almeno così presentati ) Boateng, Fedato e anche Leto ( che non si capisce cosa abbia, di quale malattia soffra).
    Io sono tifoso, quindi incompetente, ma chi ha competenza dovrebbe spiegare queste strategie.
    Che nervoso……

  31. Ip Address: 87.20.68.139

    Ogni partita una nuova :mrgreen: :mrgreen:
    Alvarez rigore
    Spolli liscio e gol
    Bellusci espulso cogl………
    in 11 ci speravo, in dieci non ci credo più
    Avemu uno squadrone……

  32. Ip Address: 79.41.187.214

    è una mia impressione,o il commentatore tecnico di sky,sta dalla parte del genoa???

  33. Ip Address: 176.206.117.132

    Miracolo

  34. Ip Address: 176.206.117.132

    Il Chievo in 10 riesce a pareggiare noi???

  35. Ip Address: 88.66.46.20

    u genoa a fozza d#ammucarisi gol
    va a finiri ca ni fa pareggiari

  36. Ip Address: 88.66.46.20

    ok come non detto
    hanno fatto 2
    e finita ormai e finita

  37. Ip Address: 79.41.187.214

    2-0….non se ne mangian più di gol…

  38. Ip Address: 79.13.47.147

    e con il secondo gol del genoa si sono spente le ultime fiammelle per un paregio cercato fino all’ultimo 🙄 🙄

  39. Ip Address: 79.13.47.147

    pareggio

  40. Ip Address: 151.29.9.230

    ho visto l’ultima mezz’ora di partita.
    Leto e Monzon sembra che stiano giocando una partita tra impiegati che giocano il sabato pomeriggio con la panza china di pasta al forno

  41. Ip Address: 188.220.241.200

    Un solo colpevole.

  42. Ip Address: 79.41.187.214

    FINISH!

  43. Ip Address: 79.13.47.147

    io pensavo a rinaudo invece e stato bellusci a prendere il rosso

  44. Ip Address: 94.222.6.202

    Perplesso, io di solito condivido sempre i tuoi interventi. Ma mi domando e soprattutto ti domando, comu po riri ca non c’è tutta sta differenza tra u Catania e u genoa?? Ma nuattri unni ll’avemu a unu comu a giladdino???
    E il Genoa dove ce l’ha un fine giocatore di classe come il calabrese che ogni due domeniche o si fa squalificare o si fa espellere?
    Avaja carusi,unnamagghiri jennu?
    Sono deluso e amareggiato. E ha ragione chi si chiede perché non ci tenevamo antenucci se poi dovevamo comprare una cosa inutile come leto? Forse perché Leto ha un procuratore che si chiama Pablo Cosentino, ecco perché.
    Profonda delusione

  45. Ip Address: 79.13.47.147

    archiviamo questa partita e pensiamo al cagliari che giochiamo in casa

  46. Ip Address: 88.66.46.20

    allora se qualcuno pensa che questa squadra in queste condizioni si può salvare
    e da rinchiudere in manicomio
    con tutta la buona volontá non si va da nessuna parte così
    a me non mi toglie nessuno dalla testa
    che forse de canio ce la poteva fare a salvarci ma mi rendo conto di essere molto solo con questa opinione
    ma tantè ormai e andata

  47. Ip Address: 87.20.68.139

    La lotta salvezza si è ristretta a 5 squadre:
    16 Bologna
    17 Chievo
    18 Livorno una partita in meno
    19 CATANIA
    20 Sassuolo
    siamo apposto cosi, io la vedo molto dura e difficile, grazie ai ns. grandi difensori :mrgreen:

  48. Ip Address: 151.29.9.230

    Ho praticamente visto tutti i momenti significativi di questa partita.
    Nel calcio in ogni gol c’è quasi sempre un errore individuale, ma noi facciamo obbrobri.
    Spolli con quel rinvio goffissimo (è scivolato? ma perché? era solo non era pressato, mah) , Bellusci da multare secondo me (se non fosse che ste fesserie le ha sempre fatte) , Monzon che giochicchia con il pallone al limite dell’area se lo fa soffiare e poi Andujar non è capace di prendere un tiro centralissimo e rasoterra.
    L’esclusione di Leto dall’inizio, poi, conferma ai miei occhi che il problema nei suoi confronti è di spogliatoio,
    Tutti gli altri, Maran compreso, arrancano.
    È in corso una sorta di disfacimento morale. È il bello è che possiamo ancora salvarci, nonostante tutto.

  49. Ip Address: 95.250.154.251

    Buonasera raga’!!!
    Dai vostri commenti per l’ennesima volta abbiamo perso!!! 😐

    Notte a tutti!!! 😥

  50. Ip Address: 151.74.163.236

    Pietro Paolo ciao.
    Ho avuto un attimo di positivismo verso una situazione di squadra che obiettivamente, è disastrosa, visto che non abbiamo sostituti di infortunati e ci siamo riempiti la panchina con giovanotti senza esperienza e di bella speranza facendo favori al Milan al Bari etc etc
    Ci ho provato, che dire? Ho provato a pensare positivo, per non essere accusato di eccessivo disfattismo.
    Ma si, mi sono detto, magari esce il partitone e poi mi accusano di essere il solito tetro che vede sempre nero.

    Ma la realtà e ben diversa, sono stato riportato nella amara realtà, una formazione inconcepibile, già sbiadita sulla carta, oscurata in campo, dove Spolli combina un patatrac e Belusci dimostra di essere ingenuo e poco furbo….per dirla con educazione.

    Insomma, ecco perché tempo fa quando avemmo un confronto di vedute con l’amico Chiarezza , che mi riportò alcuni miei vecchi post in cui criticavo le scelte societarie e di mercato, ribadii che certi concetti da me espressi tempo addietro non solo lì riconfermavo ma li aggiorno e li ribadisco con forza.

    I fatti stanno dando ragione a chi come me, ma come tanti altri in città, hanno perso o stanno perdendo la speranza, e chi gira nei luoghi pubblici e nei bar sente parlare solo della seconda lettera dell’alfabeto e maledice alcune scelte societarie di movimenti di mercato e smobilitazione e ripensamenti, senza costrutto e maledice certi personaggi giunti da oltre oceano a far cosa ancora non si sa.

    Almeno Pallotta, Thoir e chi altro hanno portato soldi e ripianato situazioni che non erano floride, noi avevamo una situazione florida e abbiamo avuto bisogno dello straniero per andare in deficit…..un paradosso, ma fondamentale, che spiega cosa sta accadendo.
    La squadra, tolti i botto di orgoglio contro la Lazio e altri spezzoni di partite, è specchio fedele di cosa si é seminato.

    Inutile girarci attorno, se domenica vinceremo con il Cagliari, ritroveremo l’entusiasmo e tutti a dire, me compreso, ecco che il Catania è tornato, poi però siamo sempre li sotto ad annaspare nella melma della classifica che è diacoamocelo chiaramente, fin tropo veritiera, ahinoi.
    La sperata svolta stile Sampdoria o Genoa del dopo Liverani , qui non c’è stata, siamo ancora in tempo?

    Tanto sperare non costa nulla, c’è rimasto solo quello…..

    Ma tornando al calcio giocato, Leto non era malconcio? Perché Plasil centravanti?
    Non abbiamo fatto un solo tiro in porta…..ne in parità numerica ne in inferiorità, a Genova non sappiamo tirare in porta….

  51. Ip Address: 79.13.47.147

    dopo tutto se credere che ancora ci sono delle possibilita che la nostra squadra si puo salvare e da manicomio io ci vado volentieri forza catania

  52. Ip Address: 88.66.46.20

    angelo io mi auguro che ci salviamo senza andare in manicomio , io , vorrei avere il tuo ottimismo , solo alla luce della prestazione odierna
    come si fa a essere ottimista come si fa

  53. Ip Address: 151.74.163.236

    Ma avete visto gli sguardi di Lodi e Alvarez in panchina?
    fissi nel vuoto, senza mordente, come rassegnati.

    Ecco Angelo, a me preoccupa questo aspetto.

    Se smettono di crederci i giocatori siamo fritti, noi dalle poltroncine dello stadio, dai nostri divani e dalle tastiere possiamo avere tutta la fiducia di questo mondo, ma in campo vanno loro; se mollano loro è finita.

    Ovvio che si spera ancora, non ci costa niente, ma abbiamo 19 punti(!);
    viene una colica biliare ogni partita, bisogna ammetterlo, si soffre troppo, quest’anno pochissime soddisfazioni, solo una marea dì domeniche pomeriggio da piangere….

  54. Ip Address: 93.46.1.254

    Io cmq non capisco il perché non rinnovano a Keko che diventerà fortissimo

  55. Ip Address: 151.54.27.240

    pure in casa del genoa a Genova abbiamo perso 2-0.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu