Gioco no punti si

 Scritto da il 19 Ottobre 2020 alle 09:30  Aggiungi commenti
Ott 192020
 

                                  

Dopo la sosta forzata per la mancata partita con il Trapani, la nostra squadra è tornata di scena al Giovanni Paolo II di Francavilla Fontana senza Reginaldo fermato dal protocollo sicurezza ma con tanta voglia di continuare a ben figurare anche in terra pugliese.

Sotto la luce dei riflettori per lo slittamento della partita alle ore 20,30 su richiesta della squadra etnea, mister Raffaele ha riproposto il suo 3/5/2 con Emmausso e Sarao in avanti e a centrocampo  Albertini e Zanchi esterni e Maldonado, Rosaia e Biondi centrali, con la solita difesa a tre retta da Tonucci, Claiton e Silvestri e Martinez in porta.

Anche i pugliesi si mettevano a specchio e la squadra era  chiamata alla carica dopo un solo punto in campionato conquistato in casa contro la Vibonese e i tracolli con il Bari, Turris ed Juve Stabia e con la difesa sotto la lente di ingrandimento per gli otto gol subiti in quattro incontri.

Altro handicap tra i padroni di casa le assenze contemporanee di Perez e Vasquez che rappresentano le artiglierie in attacco così all’inizio delle ostilità era il Catania a soffrire gli spumeggianti ospiti,  sostenuti da 290 sostenitori di casa sugli spalti.

Infatti, ai minuti sette e sedici del primo tempo, Martinez risultava miracoloso e pure fortunato al nono, con la palla che si infrangeva sul palo.

Piano piano però il Catania prendeva le misure ai biancocelesti ed Albertini, dalla fascia destra, cominciava a mettere il turbo, sfornando interessanti cross per gli avanti non rinnegando anche  pericolose incursioni in area avversaria e guadagnando un rigore allo scadere del primo tempo, dopo quello non concesso al minuto trentasei.

Dal dischetto Sarao era implacabile calciando il pallone dalla  parte opposta al portiere, portando così in avanti i rossazzurri scesi in campo in maglia  gialla con fascia trasversale dei colori sociali.

Nell’unico minuto di recupero, espulso Trocini che chiedeva un  improbabile rigore giustamente non concesso dall’arbitro Gualtieri di Asti.

Il secondo tempo iniziava senza sostituzioni e il Francavilla alzava il baricentro in cerca del pareggio ma era invece Emmausso a tirare pericolosamente in porta con  Crispino attento che parava.

Dall’altra parte, non era da meno il nostro Martinez, oggi decisamente il migliore in campo, a sventare al cinquantanovesimo su Mastropietro e poi ci provava Ekuban di  testa otto minuti dopo, ma il pallone terminava fuori di poco.

Al minuto sessantatré mossa a sorpresa di Raffaele, con Calapai al posto di Sarao ed il Catania sembrava chiudersi troppo in difesa ma al sessantanovesimo si tornava alle origini con l’entrata in campo di Pecorino ed Welbeck per Albertini ed Emmausso e dopo pochi minuti ci provava Caporale dalla distanza ma Martinez non si faceva ancora  sorprendere.

Il Francavilla cercava negli ultimi minuti ancora a tessere trame offensive per lo più dalla destra ma i cross non trovavano buon esito per la contemporanea assenza delle punte titolari ed il Catania riusciva così, dopo quattro lunghi minuti di recupero, a portare via l’intera posta in palio.

Seconda vittoria consecutiva esterna di fila intervallata da quella interna con la Juve Stabia e non possiamo di certo lamentarci anche se non si vede ancora un gioco corale e Maldonado non appare al momento il regista che si fa vedere dai compagni e sembra ancora lento e poco propositivo ma occorre ricordare che questa era la prima partita in maglia rossazzurra per l’equadoregno.

Godiamoci questa vittoria ed e’stato un piacere ammirare le sortite di un Albertini trascinatore sulla fascia che ha ottenuto il rigore per l’atterramento in area da parte di un difensore avversario.

Il bel gioco arriverà col crescere dell’amalgama ma adesso pensiamo alla Ternana che resta una delle favorite per la promozione diretta e può darci la misura di questa squadra a cui manca ancora una importante spinta offensiva da parte degli attaccanti anche se e’ naturale, a fine partita, fare i complimenti agli avversari per la prestazione che forse meritavano qualcosina di più anche se il portiere fa parte del gioco e sta lì per parare.

C’è tempo per crescere ma se i punti arrivano anche soffrendo e con un gioco non al massimo, noi li teniamo stretti lo stesso.

 

  19 Commenti per “Gioco no punti si”

  1. Ip Address: 151.68.84.213

    Buongiorno a tutti ❤️💙 concordo pienamente con l’articolo scritto da raggio libero, da non dimenticare che alla Virtus mancavano due pedine fondamentali quali Perez e Vasquez , e provando ed immaginando l’inizio di gara dei padroni di casa , la partita poteva prendere un’altra piega, non dimentichiamoci che siamo in lega Pro e i campionati si vincono anche così

  2. Ip Address: 151.54.140.162

    Vittoria immeritatissima ottenuta con tanta fortuna e grazie alle parate di Martinez.
    Il tanto decantato gioco di Raffaele ancora non si è visto!
    Fanno piacere i 3 punti ma resta l’ amaro in bocca quando non sono meritati.
    A lungo andare la fortuna sparira’ : è dunque necessario dare una vera impronta di gioco alla squadra .

  3. Ip Address: 151.68.84.213

    Haaa dimenticavo solo per dovere di cronaca abbiamo gli stessi punti della prima in classifica ….. ( invece il Palermo e ultimo )

  4. Ip Address: 87.7.57.168

    Buongiorno a tutti mi sembra un po’ Presto per criticare il gioco diamo tempo a questa squadra di sintonizarsi a caval donato non guardare in bocca bene raggio libero

  5. Ip Address: 151.34.19.45

    Il gioco chi se ne frega, anche i grandi allenatori hanno avuto periodi di vittorie striminzito e fortunate. Vogliamo dire per quanti anni siamo stati sfortunati più che incapaci. Almeno 3 e se non sbaglio ora siamo al 4 anno in serie C

  6. Ip Address: 93.67.250.29

    A questa squadra manca Pinto, Calapai e Biondi visti nel girone di ritorno dello scorso anno. Albertini riesce a compensare bene l’inizio di stagione poco felice di Calapai ma il rendimento attuale di Biondi che doveva essere un punto fermo e valore aggiunto lascia molto perplessi e Zanchi pur mettendo tutto l’impegno ed agonismo non è paragonabile a Pinto. Maldonado da solo non credo che riuscirà a migliorare molto la zona da dove partono le azioni, pertanto, per vedere qualcosa in avanti prima dobbiamo aspettare che questi calciatori sopra citati ritrovano la condizione fisica e mentale ideale.
    Intanto siamo a + 6 e godiamoci questa difesa ed un super Martinez ma senza dimenticare che il rigore concesso alla Paganese è stato molto generoso ed ieri poco prima del gol l’arbitro non aveva dato un rigore netto; per non parlare del gol valido annullato contro la Juve Stabia. Aspettiamo con fiducia e speranza e vedremo più avanti dove potrebbe arrivare questa squadra.

  7. Ip Address: 151.18.215.231

    D’accordo con te Vincenzo, dai che può essere l’anno giusto, a proposito se hai delle notizie fresche su Tacopina grazie

  8. Ip Address: 79.47.30.11

    Quel che conta sono i punti. Per troppo non vedevamo una squadra lottare sulle palle è concentrata fino al fischio finale. Il giocatore più lento e fuori forma mi sembra Maldonado anche se il suo piede mi sembra preciso ma deve diventare più veloce perché in serie c si corre e finalmente lo si è capito.
    Non riesco a capire come mai non ha inserito almeno una delle due punte esterne Gatto e Piccolo al posto di Biondi calato di tono nella ripresa.

  9. Ip Address: 82.51.53.30

    Buongiorno ragazzi.
    Il commento di Raggio Libero non fa una piega.
    Tutto è andato bene grazie ad un super Martinez.
    Meno male che è riuscito a tenere la rete inviolata nella prima mezz’ora di gioco dove ha fatto almeno 4 interventi prodigiosi.
    Dopo , la squadra ha cominciato a girare e perlomeno ha giocato alla pari con l’avversario.
    Bene Albertini che è stato molto propositivo e la difesa nel secondo tempo inappuntabile.
    Siamo sulla buona strada per una salvezza senza patemi, dopo aver salvato la matricola.
    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  10. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:d543:9431:b395:f888

    le prossime partite serviranno per capire se questa squadra può aspirare a qualcosa che va oltre la salvezza

  11. Ip Address: 5.179.141.183

    Il bel gioco doveva farlo camplone e sappiamo tutti come è finita, quello che serve in serie C sono una buona difesa e veloci ripartenze.. Non dimentichiamoci che 2 anni fa la Juve Stabia ha vinto un campionato tutto di 1-0 e 0-1 e per la maggior parte erano rigori.
    Complimenti a Pantanelli per il lavoro su Martinez, si vede che sta crescendo

  12. Ip Address: 151.19.128.156

    Gaetano siamo Seri oltre la salvezza? Dobbiamo capire che ci vuole tempo x assemblare 15 calciatori nuovi ed assimilare e mettere in pratica schemi e geometrie nuove diverse x parecchi di loro, quindi ben vengano queste vittorie di fila ora che ancora siamo in rodaggio x poi quando la squadra non sarà più a mezzo sevizio come adesso ( Biondi Vicente Calapai non al 100×100, Piccolo e da poco tempo arrivato, Pinto Dall’oglio fuori x problemi fisici) quando la squadra sarà al completo e inizieranno ad essere rodati allora saranno azzi amari x tutti, e non dimentichiamo che sta x entrare Tacopina e il suo gruppo nella società e con loro soldi a Gennaio ci sarà il calciomercato di riparazione e con 2 3 innesti Top le carte in tavola potrebbero cambiare, bisogna avere fiducia in Raffaele e i suoi ragazzi, se non brillando nel gioco stiamo infilando un mini filotto di vittorie, quando tutto incomincera a carburare mentalità schemi di gioco meccanismi in campo affiatamento tra i calciatori non oso pensare dove arriveremo

  13. Ip Address: 93.67.250.29

    Dopo il rifiuto della Ternana di posticipare a giovedì la partita cercando di sfruttare le disgrazie degli altri e partire favoriti, Raffaele invece di piangersi addosso sta caricando i giocatori.e domani Bandecchi e Lucarelli troveranno 11 leoni in campo. Siamo tutti coinvolti con il Covid e la Ternana non ha dato un buon esempio di sportività e con questo gesto le altre squadre sanno già come comportarsi se capitasse anche a loro di trovarsi nelle condizioni come il Catania.

  14. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:d543:9431:b395:f888

    Marcello io la penso come te e spero che ciò che pensi possa avverarsi per il resto penso che le due partite con bari e ternana serviranno per capire meglio il valore di questa squadra che per me è alto speriamo che sia sufficiente per vincere il campionato,per il resto in quanto a fiducia io ne ho sempre avuta anche dopo la sconfitta con il notaresco

  15. Ip Address: 79.36.193.180

    Buona sera a tutti ❤️💙 ,purtroppo il comportamento della ternana non è stato all’altezza della sportività, peccato che la lega in questa situazione doveva intervenire comunque restiamo fiduciosi 🤞

  16. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:d98b:3756:c4a1:823

    spero che paghino la loro antisportività con una sonora sconfitta

  17. Ip Address: 2a04:cec0:1137:18e3:0:69:7dca:c901

    67° 0 3 per la ternana…….era meglio come nel primo tempo …che non riuscivo a vedere il match su eleven sport!!!!!!

  18. Ip Address: 2a04:cec0:1137:18e3:0:69:7dca:c901

    …..la regola e° che il catania fa 1 goal a partita…….se gli avversari ne fanno 1 si pareggia….se non ne fanno si vince…..se ne fanno più di 1( ad esempio 3 goals.)….si perde!!!!!!……

  19. Ip Address: 93.67.200.62

    Questa squadra è stata costruita per avere tre centrali forti e due bravi esterni ma oggi con l’inaspettata assenza di Tonucci l’allenatore invece di mettere in campo il centrale di ruolo tipo Pellegrini ha voluto provare la difesa a 4 con Calapai e Zanchi che non sanno difendere e le magagne sono venute a galla idem se avesse fatto giocare Pinto al posto di Zanchi visto che entrambi non sanno difendere. La Ternana ha spinto laddove trovava terreno fertile e tutte le occasioni sono partite nelle zone laterali. Lucarelli l’anno scorso spesso giocava con 4 difensori però metteva davanti tre uomini di rottura e non un mediano tipo Maldonado che passeggia come Lodi infatti il problema l’ha risolto solo dopo la cessione di quest’ultimo e le azioni nascevano tutte dai piedi di Di Molfetta, Curcio e Capanni mentre oggi non abbiamo giocatori con quelle caratteristiche ma abbiamo Manneh e un Biondi disorientato che hanno un gioco completamente diverso. Spero che Raffaele non ci riprova più e se costretto con Zanchi o Pinto a sx e Calapai a dx dovrebbe fare giocare almeno tre mediani di rottura lasciando in panchina Maldonado e sperare nel frattempo che Piccolo riesca a combinare qualcosa di buono in avanti. Questa è la squadra e per ottenere un rendimento dignitoso bisogna adeguarsi alle caratteristiche dei giocatori e non ripetere gli errori del passato.

 Lascia un commento

ATTENZIONE: I contenuti dei commenti rappresentano ESCLUSIVAMENTE il punto di vista dell'autore. Nei commenti e' vietato compiere o indurre a compiere qualsiasi tipo di reato, ed e' vietato Danneggiare, lesionare in alcun modo i diritti altrui. E che il commento non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante. La Redazione si riserva il diritto di rimuovere i commenti che violino le precedenti regole a suo insindacabile giudizio. Gli IP sono registrati ed utilizzati in caso di controversie per intraprendere percorsi legali contro i molestatori.


(Richiesto)

(Richiesta. Non sarà pubblicata)

Question   Razz  Sad   Evil  Exclaim  Smile  Redface  Biggrin  Surprised  Eek   Confused   Cool  LOL   Mad   Twisted  Rolleyes   Wink  Idea  Arrow  Neutral  Cry   Mr. Green

su
giu