Ha vinto il panettone

 Scritto da il 12 gennaio 2016 alle 08:43
Gen 122016
 

plasmati

Passate le feste, sabato, come automi in crisi di astinenza, ci siamo lanciati a capofitto sui monitor di casa per assistere in diretta alle nuove avventure del nostro Catania targato 2016. Una trasferta difficile ci attendeva perché l’Andria in casa risultava essere un cliente scomodo come la Casertana ha avuto modo di testare essendo uscita con le ossa rotte dal manto poco inglese del Degli Ulivi due settimane prima e che ha arriso in questa stagione soltanto a Messina, Benevento ed Ischia che sono riuscite in quello stadio a portar via i tre punti pieni.

Anche le statistiche non preannunciavano un facile impegno, ma la vittoria piena era comunque auspicata dai sostenitori rossazzurri forti di sapere dell’immediato impiego del nuovo arrivato Di Cecco, centrocampista di qualità ed esperienza le cui migliori referenze venivano offerte dai tifosi avellinesi e del Lanciano con le cui squadre aveva contribuito a conquistare le promozioni in serie b, del ritorno in formazione del centrocampista Castiglia la cui assenza si era fatta notare nelle ultime partite e dell’impiego da titolare del portiere Liverani.

Solito 4-3-3 iniziale dei nostri opposti al modulo 3-5-2 avversario che frenava sul nascere le incursioni sulle fasce dei nostri cunei Falcone e Russotto e con Musacci a costruire un gioco pigro e appesantito forse dai panettoni natalizi. Le maggiori qualità individuali dei nostri erano indiscutibili, ma il campo non le dimostrava nei fatti atteso anche le pessime condizioni del campo e, come spesso avviene nel calcio, il primo brivido lo portava forse uno dei migliori in campo sino a quel momento, quel Nunzella, oramai tanto appetito da molte squadre di categoria maggiore che forse adombrato da tali sirene, riusciva di testa a regalare al centravanti avversario un perfetto assist da spingere solo in rete….. se non ci fosse stato in porta il diabolico Liverani che, in piedi sino all’ultimo, parava la conclusione di Grandolfo in similitudine di quella paratona effettuata in uscita al Massimino contro la Paganese, facendo aumentare i rimpianti per l’ostinato precedente impiego disposto da Pancaro del suo collega, nei precedenti impegni.

Il primo tempo si chiudeva a reti inviolate e stessa musica nel secondo durante il quale abbiamo assistito ancora una volta in trasferta alle difficoltà del nostro undici di tirare in porta, malgrado il povero Calil, non riuscendo ad essere servito da palloni sufficientemente giocabili, andava pure a centrocampo a cercare di conquistarli. Proprio in quel settore la crisi tecnico-tattica dei nostri, oramai un libro bianco per tutti gli avversari che hanno avuto modo di capire come aggredendo Musacci e compagni, il gioco del Catania latita e soffre. Anche la prova offerta dal nuovo centrocampista ex Lanciano, non è sembrata felice impiegato in un ruolo più di costruzione che di rottura, forse quest’ultimo più adatto alle sue caratteristiche.

Proprio quando la partita volgeva al termine e visto l’inutile cambio tra Falcone oggi non in forma topica e Calderini anch’egli imprigionato nella ragnatela pugliese, il Mister gettava nella mischia Castiglia e Plasmati, cambiando quel modulo oramai studiato in tutte le salse dalle squadre avversarie schierando proprio Castiglia e Di Cecco a far da muro alla difesa e immediatamente il castello costruito da D’Angelo cominciava a scricchiolare e prima il colpo di testa di Plasmati sul palo e poi il gol di Calil purtroppo in posizione di fuorigioco, dimostrano che un diverso modo di affrontare gli incontri potrebbe cambiare le carte in tavola regalandoci quei punti persi banalmente per strada.

Adesso testa al Monopoli, con l’obbligo di raccogliere tutta la posta in palio affrontando l’avversario con il giusto rispetto perché sbagliare l’approccio alla partita potrebbe essere deleterio, ricordando che proprio la squadra bianco verde è riuscita nell’impresa di battere in esterna il Foggia.

Potrebbe anche essere questa la partita idonea a provare qualcosa di nuovo, più che nei singoli nel modulo di gioco senza aspettare gli ultimi minuti di partita per provarci.

  37 Commenti per “Ha vinto il panettone”

  1. Ip Address: 62.2.176.13

    Le maggiori qualità individuali dei nostri erano indiscutibili, ma il campo non le dimostrava nei fatti atteso anche le pessime condizioni del campo e,

    Buongiorno a tutti

    Letto questo devo dire che Pancaro non ha capito come fare giocare la squadra. Vedi la Giuventus. Allegri ha capito e la Giuve ha vinto 9 partite di fila. Non so se il Catania die lega pro e forte come la GIUVE in A. Ma tutti dicono che il CATANIA dovrebbe arrivare ai PLAY off. Io fino ad oggi non ho visto un calcio convincente anzi.
    Dunque Pancaro é davvero cosi bravo? Ha davvero una squadra cosi forte?

  2. Ip Address: 151.44.171.245

    Concordo con La Redazione,bisogna affrontare il Monopoli ,squadra molto pericolosa,ben diversa da quella affrontata nel girone d’andata,con lo spirito giusto sopratutto con quella grinta che si è vista poco in queste ultime partite.Pancaro disponga meglio i giocatori sopratutto tenendo conto delle loro caratteristiche. Poi ,ci vuole più velocità di gioco.Le prossime tre,quattro partite saranno fondamentali per tirarci fuori definitamente da quella parte della classifica assai pericolosa . Ed inoltre, non è per partito preso, bisogna confermare Liverani come titolare.Ha ben dimostrato di esserne degno. Un grazie particolare a Giorgio47 che ci ha dato prontamente quelle notizie che dimostrano che se noi siamo stati dei ” diavoli ” altri non sono stati,certo, degli “angioletti”

  3. Ip Address: 95.245.222.125

    Salve raga!

    Caro Armando, devo correre e la storia “:Scagli la prima pietra! “ la raccontero’ stasera.

    Buona giornata a tutti!

  4. Ip Address: 91.253.201.75

    Buonpomeriggio a tutti ,
    Catania-Monopoli: arbitra Amabile
    12 gennaio 2016 alle ore 16:01
    Scritto da Nicolò Marchese
    La Lega Pro ha reso note le designazioni arbitrali della prima giornata di ritorno. Il direttore di gara della sfida tra Catania e Monopoli, in programma domenica alle 15.00 allo stadio “Massimino”, sarà il sig. Daniel Amabile della sezione di Vicenza, coadiuvato dagli assistenti Davide Marcolin di Schio e Nicola Badoer di Castelfranco Veneto. Per l’arbitro veneto sono 18 le gare arbitrate in carriera nella vecchia serie C in cui ha estratto un totale di 25 cartellini gialli, 3 rossi ed ha concesso un solo rigore. Nessun precedente né con gli etnei, né con i pugliesi.

  5. Ip Address: 95.245.222.125

    Buonasera raga!

    Copia e incolla dal sito ufficiale del Catania.

    martedì 12 gennaio 2016

    Il Catania eserciterà l’opzione per il prolungamento del legame contrattuale con Fabián Monzon

    Il Calcio Catania rende noto di aver deciso di esercitare l’opzione per il prolungamento fino al 30 giugno 2017 del legame contrattuale con il calciatore Luciano Fabián Monzon.

    Buona serata a tutti!

  6. Ip Address: 93.44.84.128

    Allegri ha vinto 9 partite perche allena la Rubentus altrimenti se alleneva il Chievo era in piena zona retrocessione, Sarri, Maran, Di Francesco, Sousa e altri mostrano un gioco, la Juve ha vinto le ultime solo quando ha iniziato a giocare da provinciale aiutata poi sempre dai soliti arbitri ( vero … sudditanza psicologica per gli intellettuali per gli ignoranti come me arbitraggio a favore) piu la solita fortuna da gobbi vedi il 3a 3 mancato dal Carpi e il salvataggio del macellaio amico di Bergessio sulla linea con la Sampdoria. Nella pagina precedente ho esternato il mio parere su Pancaro, penso anche che lui stia facendo esperienza col Catania e d’altronde penso anche che pur di fare questo ( non male in una piazza come Catania) accetti quelle quattro lire che il Catania può permettersi per un allenatore

  7. Ip Address: 79.54.199.174

    Buonasera a tutti. Non so se sia colpa del rosso sannita bevuto stasera, ma tengo in testa un po’ di confusione. Certo non mi aiutano le notizie in chiave mercato che circolano che vedrebbero l’arrivo del portiere Sala secondo della Ternana alle falde dell’Etna. Il suo valore di mercato, dati transfermarket ammonta adesso ad euro 200.000 lievitato a seguito di tre presenze da titolare contro Cagliari (preso 1 gol) Modena (preso 1 gol) e Trapani (presi 3 gol) . Allora come arriverebbe? Il cartellino è’ di proprietà della Pro Patria e prestato alla Ternsna. Vi confesso che non lo conosco e non posso quindi valutarlo appieno ma tornando alle faccende che contano, quelle del Catania, mi risulta che il nostro (finalmente) titolare Liverani sia anch’esso in prestito, cartellino salernitana. Allora mi chiedo: che sensazione può trarre Liverani da questa mossa? Lo vogliono silurare a giugno ? La salernitana lo rivuole? Sappiamo bene come molto spesso la volontà del calciatore sia determinante ed allora perché non coccolarlo, anche perché lo merita e fargli capire che il posto da titolare se l’e’ conquistato sul campo? Perché non fargli sentire la considerazione della società? Poi Sala potrebbe venire solo in prestito e se viene declassandosi di categoria pretenderà di giocare titolare. Per me l’anno prossimo Liverani lo vorrei ancora titolare con alle spalle Ficara un giovane bravo che sta maturando . Chi vorrei che partisse è’ indiscutibilmente Bastianoni che non è’ riuscito a fornire prestazioni degne di Un numero uno rossazzurro. Si parla anche di Pessina, altro giovane di belle speranze in prestito al Lecce dal proprietario del Cartellino Milan. Nella squadra salentina sinora ha conquistato una presenza alla prima stagionale peraltro sostituito e poi solo un ingresso dalla Panchina. Arriverebbe in prestito penso ma per far che? Anche Giannone, altro rinforzo di qualità esterno che non troverebbe impiego visto che il Catania ha già in questi ruoli calderini , Russotto e Falcone. Ma sono fuori di testa io o la dirigenza non ha ancora capito che ci manca un regista metronomo, una diga davanti alla difesa ( dovrebbe essere di Cecco se impiegato in quel ruolo ) e un terzino sinistro pronto a sostituire Nunzella qualora assente per squalifica o infortunio o, a fine stagione quale suo degno sostituto atteso che Nunzella dovrebbe tornare al lanciano suo proprietario? Sarà il vino che ho bevuto o non sono io quello brillo?

  8. Ip Address: 95.245.222.125

    Buonasera raga!

    Grande Catanese a Napoli!

    In parte sono d’accordo, i presunti acquisti? Hai ragione a che ci servono?
    Stiamo ancora in “embrione” e quindi aspettiamo con calma quelli ufficiali.

    Caro Armando, quella frase, “Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra contro di lei” lo disse qualcuno lassu.
    Presunto o meno e in termini pratici nessuno e’ perfetto in questo mondo.
    Sorvolo i termini religiosi.

    Quelli dell’Andria e le parole che hanno scritto contro di noi tifosi del Catania chiamandoci ladri non mi va proprio.

    Adesso con la “Dirty Soccer” per presunte combine sono accusate societa’ come il Messina, l’Akragas, il Catanzaro, la Juve Stabia, Fidelis Andria (eccoli!), il Monopoli etc etc.
    Quelli dell’Aquila stanno peggio di noi, addirittura -32 anzi e’ cambiato a -31.
    Mica mi permetto di gridare ai loro tifosi ladri?
    E’ vero ci sono dei cretini che lo gridano per farci arrabbiare ma alcuni veramente lo dicono sul serio convinti.

    Cari Armando e filippo 46 e a tutti auguriamoci che arrivi presto L’Araba Fenice! 😉

    Sogni rosso e azzurri a tutti!

  9. Ip Address: 95.245.222.125

    Save di nuovo raga!

    Copia e incolla da Ita…..press

    REGGIANA, dg Ferrara a ISP: “Entro tre giorni si decide per Giannone al Catania. Su di lui diversi club”

    di Andrea Carlino, @acarlino85 11 gennaio 2016, 11:41

    Il Catania cerca rinforzi per il centrocampo. Il nome forte è quello del talentuoso centrocampista, Luca Giannone. Il giocatore, classe 1989, attualmente alla Reggiana, è da tempo nel mirino del club rossazzurro. Ai microfoni di ItaSportPress.it, il direttore generale del club emiliano, Raffaele Ferrara, fa il punto sulla situazione: “Si, stiamo trattando Giannone con il Catania, ma stiamo facendo delle valutazioni così come le sta facendo il ragazzo. Credo che entro due-tre giorni si possa decidere in un senso o in un altro. Il giocatore, comunque, piace a diverse squadre dato che ha tanto talento. Pertanto, ripeto, ci sono valutazioni in corso sia da parte nostra che da parte del club”

  10. Ip Address: 151.46.216.80

    Buon giorno a tutti! Caro Giorgio non ti angustiare con quelli dell’Andria perché l’ invidia li divora . La storia della nostra squadra ,gloriosa ,nel complesso, loro neppure se la sognano! Adesso sono con noi ,però ,ci puoi giurare continueremo a guardarll dall’alto in basso. Poi ti voglio ricordare una frase del grande Alberto Sordi che si adatta bene nell’. attuale mondo del calcio ” Il più pulito di noi c’ha la rogna ” Un calcio malato ,dove ,fra l’altro cl sono i protetti e i reietti La giustizia ,in quanto tale deve essere uguale per tutti! È un mio chiodo fisso e ,sicuramente,per tutti i tifosi rosso azzurri,ma i famosi corrotti dei treni dei gol debbono restare impuniti? ln questa grande confusione di indagini,di richieste di penalizzazioni ed. altro questi signori,che ci “dovevano far vincere le partite” rimangono ben nascosti Cari amici,queste cose fanno vergognare i giusti e gli onesti , ma Coloro che guidano la loro giustizia e che attuano la politica dei due pesi e due misure hanno le facce di bronzo e tirano avanti facendo soltanto danni!

  11. Ip Address: 93.44.84.128

    Giorgio 47,l’Andria nella stagione 1977-1978 la società venne declassata all’ultimo posto con 0 punti e radiata dai ruoli federali della FIGC in seguito ai gravi incidenti avvenuti durante la gara contro il Potenza.[13] Nell’estate del 1978 è poi riammessa in Terza Categoria in pratica ivasione di campo e pestaggio all’arbitro finito in ospedale…sono avvezzi alle invasioni di campo che si sono ripetute anche negli anni successivi…tanto è vero che anche le mosche andriesi o mandriane ( non so come si dice) contagiate dalla stessa epidemia poco tempo addietro hanno invaso la sala operatoria del locale ospedale..evidentemente sono fatti cos’ì diciamo un pò “invadenti”. Anche se mi scuso con loro perchè sinceramente penso come tanti altri non sò nemmeno dove si trovi nè mi interessa saperlo

  12. Ip Address: 95.238.23.99

    Buongiorno raga’!

    Caro Armando, bellissima la frase di Alberto Sordi! :mrgreen:

    Ciao Mangusta, infatti quando vedo i tifosi delle altre squadre offenderci non leggo la storia della loro squadra perche’ ho gli occhi solo per il Catania.

    Copia e incolla da tutto………ct. com

    mercoledì, 13 gennaio 2016

    CATANIA: riepilogo giocatori legati da contratti di prestito

    Scadono a fine stagione, in particolare, i prestiti di Nunzella ed Agazzi

    Quanti giocatori prelevati e ceduti in prestito dal Catania? Facendo un riepilogo generale, notiamo che sono tanti i calciatori rossoazzurri in giro per l’Italia e per il mondo. Al termine della stagione si registrerà un’importante scadenza relativa al prestito secco di Nunzella. Lo stesso dicasi per il portiere Liverani, mentre per Agazzi il Catania avrà la possibilità di esercitare il diritto di riscatto.

    Inoltre è stata inserita la clausola dell’obbligo di riscattare il cartellino di Bastrini, attualmente infortunato. Per il resto sono tanti i giocatori in uscita per i quali si dovrà trovare un accordo per decidere il loro futuro. A cominciare dal blocco degli argentini (Rolin, Leto, Monzon e Rinuado), passando per gli stranieri Gillet, Gyomber, Petkovic, Odjer, Tupta, Matosevic e Savatovic fino ad arrivare a Rosina, Rescigno, Gallo, Tortolano, Cozza, Ferraù e Terracciano.

    Buona giornata a tutti!

  13. Ip Address: 93.44.84.128

    Ricambio saluti a Giorgio e un ciao ad Armando, al quale vorrei ricordare che per i tifosi andriesi calza a pennello un’altra frase mitica del grande Alberto Sordi : “Mi dispiace, ma io so’ io e voi non siete un cazzo! (Marchese del Grillo)

  14. Ip Address: 95.245.222.152

    Buonasera raga!

    Ciao Mangusta, grande Alberto Sordi 😆 😆 😆

    Copia e incolla da ita…….press

    CATANIA, Pitino e Ferrigno: “Pessina si avvicina, Barisic? Può andare al Messina. Monzon e Leto hanno offerte” (VIDEO)
    Durante la presentazione del neo acquisto Domenico Di Cecco hanno parlato anche Marcello Pitino e Fabrizio Ferrigno per fare il punto sul mercato in entrata e in uscita.
    di Andrea Carlino 13 gennaio 2016, 17:28

    Durante la presentazione del neo acquisto Domenico Di Cecco hanno parlato anche il direttore sportivo del Catania, Marcello Pitino e il collaboratore dell’area tecnica, Fabrizio Ferrigno. Queste le parole dei due dirigenti raccolte da ItaSportPress: “Non è un mercato di riparazione, ma di miglioramento. Siamo qui per presentare un giocatore che migliorare la rosa. Di Cecco rientra in questa ottica. Il ragazzo si presenta da solo. Pessina? Potrebbe venire, vediamo nei prossimi giorni. Barisic al Messina? Si sta lavorando in questa direzione, ci sono però altre richieste. Il nostro obiettivo rimane la salvezza. Se c’è una possibilità di migliorare la rosa non ci tireremo indietro. Giannone? Un nome ed un obiettivo come tanti altri. Abbiamo altri calciatori sotto osservazione. Torre del Grifo aperto ai tifosi? Ben presto lo riapriremo a tutti. Massimino? Ci sono degli iter burocratici che la società sta cercando di risolverli. Monzon e Leto? Sono due giocatori del Catania, due calciatori da cui dobbiamo trarne beneficio. Ci sono delle trattative in corso. Siamo in una situazione di stallo. Non possono far parte del nostro progetto tecnico. Russo e Lulli, centrocampisti che hanno richieste e giocano poco, andranno via”.

    Buonaserata a tutti!

  15. Ip Address: 93.44.84.128

    Se i dirigenti del Catania, riescono a dare gratis a qualche squadra Leto e Monzon (specialmente il primo) bisognerà fargli un monumento, ma temo che non basterà chi li prenderà vorrai tanti soldini per permettere al Catania di ” luvarasilli di supra a panza”

  16. Ip Address: 151.44.196.41

    Vedete cari Amici,le conseguenze di una politica dissennata di questi ultimi anni? Acquisti senza criterio,sballati e spese e spese,! Sapranno adesso i nuovi dirigenti cercare di mettere riparo a tutto questo danno? Cerchiamo di avere pazienza e per l’amore che nutriamo per la nostra squadra,,,rafforziamo il nostro tifo,!

  17. Ip Address: 87.11.187.143

    buonasera ragazzi. Pitino sembra confermare l’arrivo di Pessina alla corte di Pancaro. Ci servirà? Ho i miei dubbi e poi dobbiamo vedere anche con che formula arriva. Per ora pensiamo a superare in classifica il Monopoli e l’occasione l’avremo domenica. Loro hanno due punte pericolose ma mi auguro che la difesa faccia in pieno il suo dovere.

  18. Ip Address: 95.245.222.152

    Buonasera raga!

    Copia e incolla da ita….press

    AKRAGAS, arriva Di Grazia dal Catania

    I siciliani sono vicini ad Andrea Di Grazia, attaccante del Catania, classe 1996, che si trasferirà ad Agrigento in prestito secco fino a giugno.
    di Andrea Carlino,13 gennaio 2016, 20:07

    Si avvicina per l’Akragas un ulteriore rinforzo di mercato. Infatti, come riporta ‘Sky Sport’, i siciliani sono vicini per Andrea Di Grazia, attaccante del Catania, classe 1996 si trasferirà ad Agrigento con la formula del prestito secco fino al termine della stagione.

    Sogni rosso e azzurri a tutti!

  19. Ip Address: 95.247.10.9

    Buongiorno raga!

    Copia e incolla da ca…….net

    ESCLUSIVA CT46 – Pitino: “Con Pessina mediana ok, cerchiamo attaccante mancino. I big restano e su Leto e Monzon…”

    14/01/2016

    Sono giorni decisivi per il mercato del Catania, con la dirigenza rossazzurra impegnata su più fronti, tra entrate e uscite. Per fare il punto della situazione, Catania46.net ha contattato in esclusiva il direttore sportivo etneo Marcello Pitino. Ecco le sue dichiarazioni.

    Ad Andria si è chiuso il girone d’andata. Siete soddisfatti del rendimento del Catania o vi aspettavate qualche punto in più, specie nei mesi di novembre e dicembre?

    È normale che speravamo di avere qualche punticino in più, però ad inizio campionato avremmo messo una firma per trovarci, già a fine girone d’andata, in una posizione di salvezza tranquilla. Il rammarico di avere qualche punticino in meno lo abbiamo per quello che la squadra ha dato, qualche episodio sfavorevole ci ha tolto qualcosina.

    Passiamo al mercato. Capitolo portiere: Bastianoni andrà via? Sala della Ternana e Crispino del Como sono profili possibili?

    Ognuno fa il gioco delle parti. Adesso fa comodo accostare alcuni giocatori al Catania e quindi in qualche modo fare pubblicità. Parliamo di buoni giocatori, ma in questo momento non c’è nulla di concreto.

    Bastrini è in uscita o resterà?

    Bastrini è un giocatore del Catania, è uno dei più importanti che avevamo preso in estate. Purtroppo, fino ad oggi, non abbiamo potuto utilizzarlo, ma adesso è in pieno recupero, è già pronto. Lo consideriamo un acquisto in più.

    “Leto? Non sappiamo cosa sia successo tra lui e il Lanús. Per Monzon, nulla di ufficiale”

    Pessina è in arrivo. Nel caso l’operazione si concretizzasse, sarebbe l’ultimo acquisto a centrocampo?

    Con l’eventuale arrivo di Pessina, il nostro centrocampo sarebbe a posto. È un giocatore che aggiunge quantità e qualità e che si integra benissimo con gli altri centrocampisti. Il mister avrà a disposizione, in quel reparto, sei giocatori di alto livello.

    Avete ancora nel mirino un attaccante esterno di piede sinistro?

    Un giocatore con queste caratteristiche lo cerchiamo fin dall’inizio. Abbiamo avuto difficoltà in un momento in cui c’era ampia scelta, figuriamoci adesso. I giocatori bravi non li danno, chi ce li ha se li tiene. Ma da qui al primo di febbraio, se dovesse esserci l’occasione di prendere un giocatore di primo livello, sicuramente non ci tireremmo indietro.

    Parliamo degli argentini in uscita. Leto-Lanús e Monzon-Universidad de Chile sono trasferimenti possibili? Il presidente del Lanús aveva addirittura annunciato il giocatore…

    Non so cosa sia successo, non sappiamo se sia stato Leto a non voler rimanere o altro. Leto è tornato in Italia, in questo momento ci sono in corso degli accertamenti clinici di cui ha bisogno per riprendere l’attività. Stiamo aspettando qualche opportunità per mandarlo a giocare da un’altra parte. Per Monzon, invece, non c’è stata una richiesta ufficiale da parte dei cileni. Abbiamo letto anche noi qualcosa ma per adesso niente di ufficiale.

    “Tutti i nostri giocatori hanno richieste, ma i big non andranno via”

    Vi sono arrivate richieste per i vostri big, da Calil a Russotto, che vi hanno fatto vacillare?

    Non abbiamo vacillato perchè non le abbiamo prese nemmeno in considerazione. Il nostro è un organico competivo di cui siamo pienamente soddisfatti, ed infatti stiamo apportando soltanto dei piccoli miglioramenti. Inserendo giocatori, è normale che si chiude lo spazio per qualche altro. I nostri calciatori sono stati tutti richiesti, ci teniamo quelli che riteniamo fondamentali anche per il nostro futuro.

    Argomento cessione del club. Si parlava di gennaio come mese decisivo per l’interessamento del gruppo Villar.

    Per ciò che riguarda questo argomento, preferiamo non fare commenti nuovi. C’è chi si occupa di questo, da parte nostra noi pensiamo soltanto alla parte tecnica del Catania. Voi giustamente seguite questa vicenda, ma è un argomento che noi non affrontiamo. C’è chi è deputato a farlo.

    Buona giornata a tutti!

  20. Ip Address: 95.247.10.9

    Salve raga!

    Il mio post Numero 19 e’ in attesa di moderazione, spero che si pubblichi.

    Copia e incolla da tutto………com

    ESCALANTE: ecco la cifra per il riscatto dell’Eibar

    13 gennaio 2016

    Com’è noto gli spagnoli dell’Eibar hanno portato a termine l’acquisizione dell’intera proprietà del cartellino di Gonzalo Escalante. Una soluzione fortemente voluta dal diretto interessato che, da tempo, spingeva affinché proseguisse l’avventura nella squadra in cui milita anche l’ex Catania Sergio Keko e si sta rivelando un’autentica rivelazione nella Liga. Alla fine l’Eibar ha trovato l’accordo con la società dell’Elefante per il riscatto del cartellino sulla base di circa un milione di euro. Buon per il Catania che, cedendo a titolo definitivo un calciatore che non faceva più parte del progetto tecnico, ha fatto cassa in un momento in cui non è certamente facile monetizzare in Lega Pro.

    Buon appetito a tutti!

  21. Ip Address: 91.252.44.83

    Buonpomeriggio a tutti

  22. Ip Address: 95.247.10.9

    Buonasera raga!

    Dal sito ufficiale dell’Akragas

    L’ATTACCANTE ANDREA DI GRAZIA È BIANCOAZZURRO

    Giovedì 14 Gennaio 2016 – PRIMA SQUADRA

    Questo pomeriggio, l’attaccante catanese Andrea Di Grazia, ha sottoscritto il contratto che lo lega per questa stagione all’Akragas. Giocatore classe ’96, proviene dal Catania dove è passato per tutte le formazioni giovanili fino alla convocazione in serie B; ha debuttato quest’anno in Lega Pro contro il Matera. Scatto e profondità e rientrare sino alla linea mediana sono le sue caratteristiche tecniche. Con Di Grazia salgono a cinque i nuovi arrivi in casa Akragas. (Foto calciocatania.com)

    Enzo Nocera
    ufficio stampa Akragas

    Buona serata a tutti!

  23. Ip Address: 87.11.187.143

    Abbuonassero ragazzi, stasera c’è poco da scrivere, non essendo emerse notizie o situazioni di interesse generale. Buona serata a tutti

  24. Ip Address: 91.252.124.164

    Buongiorno a tutti come al solito poche notizie……..::::

  25. Ip Address: 91.252.124.164

    Friday, 15 January 2016 13:59 IP: 62.18.42.179
    @AVagliasindi) ha twittato alle 2:00 PM on Ven, Gen 15, 2016:
    Matteo Pessina arriva a Catania questa sera,accordo col Milan modulato sulla base del prestito fino a Giugno,con opzione x un’altra stagione

    Vagliasindi

  26. Ip Address: 151.36.67.104

    Buongiorno a tutti,non conosco molto bene questo Pessina. Qualche amico.lo conosce meglio.? Potrà essere utile alla nostra squadra?

  27. Ip Address: 95.245.15.18

    Buonasera raga!

    Ciao Armando, Matteo Pessina classe 1997 e’ un centrocampista del vivaio del Milan prestato a giugno 2015 al Lecce e con pochissime presenze.E’ strano che il Lecce se lo toglie.

    Buona serata a tutti!

  28. Ip Address: 151.36.67.104

    Ti ringrazio Giorgio 47 ,però ,come forse pensi tu ,lascia perplessi il fatto ,che una squadra,dalle grandi ambizioni, come li Lecce ,ceda. Il giocatore! Speriamo ,proprio,che la Società abbia visto bene!

  29. Ip Address: 45.47.206.120

    Speriamo proprio che I nuovii innesti possano portare delle migliorie al nostro gioco anche se (e’mio personale parere…); non ho visto mai di buon occhio il mercato di gennaio

  30. Ip Address: 95.245.15.18

    Di nuovo buonasera raga!

    Copia e incolla da ca……………net

    Vagliasindi: Pessina stasera a Catania. Ecco i dettagli del prestito

    15/01/2016

    Matteo Pessina è prossimo a trasferirsi al Catania.

    Secondo quanto scrive su Twitter il giornalista de La Repubblica Alessandro Vagliasindi, infatti, il centrocampista scuola Milan arriverà in serata nella città dell’elefante.

    L’accordo con il club rossonero – continua Vagliasindi – sarebbe stato raggiunto sulla base di un prestito secco sino a giugno, con opzione per un’altra stagione. Classe ’97, cresciuto tra il vivaio del Monza e quello del Diavolo, Pessina aggiungerebbe qualità e freschezza alla mediana rossazzurra.

  31. Ip Address: 95.245.15.18

    Scusatemi sono ancora io.

    Simpatico messaggio su FB del padre di Matteo Pessina..

    Pessina, la conferma del padre su Facebook: “Così da Lecce vai a Catania…”

    15/01/2016

    Una ulteriore conferma del prossimo passaggio di Matteo Pessina al Catania giunge via social.

    Il padre del centrocampista, infatti, ha manifestato tramite un post su facebook la propria soddisfazione per l’imminente trasferimento del figlio al club rossazzurro. Ecco le sue parole, riportate dal portale salentino leccezionale.it:

    “Così da Lecce te ne vai a Catania…
    Bravo Teone, sceglimi sempre mete interessanti dal punto di vista enogastronomico, culturale e sportivo.
    Cerca di studiare: non vorrai mica restare senza patente!
    Se poi ti capita, ricordati pure la maturità, così sistemiamo la madre e la suocera in un sol colpo”.

    Un affettuoso e simpatico “in bocca al lupo”, dunque, con Matteo Pessina prossimo a vestire il rossazzurro.

  32. Ip Address: 95.245.15.18

    Sempre io!

    Caro Armando spero di averti esaudito sul giovane Matteo Pessina.

    Copia e incolla da ita……press

    CATANIA, conosciamo meglio Matteo Pessina. La scheda

    Giovane, duttile, consapevole dei propri mezzi: Matteo Pessina è il nuovo profilo tutto tecnica ed entusiasmo su cui il Catania punta a centrocampo.
    di Veronica Celi 15 gennaio 2016, 17:29

    Centrocampista precoce, pronto al salto di qualità: Matteo Pessina potrebbe rappresentare un tassello inaspettato ma produttivo, capace di dare tanto quanto nelle precedenti esperienze, nonostante la giovane età.

    Classe ’97, i suoi primi calci al pallone tra i professionisti risalgono al Monza, squadra della città natale. Cresciuto calcisticamente nelle giovanili brianzole, nel 2013/2014 sale a bordo della Prima squadra in Seconda Divisione, ma non colleziona alcuna presenza, figurando costantemente in panchina. L’anno successivo la consacrazione. Resta tra i professionisti, scendendo in campo in 20 occasioni e rivelando doti da futuro fuoriclasse. Tra i migliori ragazzi esordienti in Lega Pro, riesce a imporre la propria personalità nonostante i problemi societari dei biancorossi. Pessina si riconferma certezza e punto di partenza. Autore di tre reti, due delle quali frutto di ben quattro punti, inizia a brillare tanto da attirare l’attenzione del Milan. Che l’ascesa si sarebbe concretizzata con guizzi lusinghieri, c’era da aspettarselo. I rossoneri se lo aggiudicano per 20.000 euro, assicurandoselo fino al 30 giugno 2019. Innesto interessante per la Primavera. Se non fosse che viene girato in prestito al Lecce.

    Nel corso dell’odierno campionato disputa appena tre gare. Ma risalta all’occhio una maturità che poco si addice ai suoi 19 anni. Convinto che “i giovani debbano dare il doppio rispetto ai compagni più esperti in ogni allenamento per cercare di conquistare la fiducia”, non si è mai tirato indietro. Anzi, ha sempre ostentato grande sicurezza nelle giocate, forte temperamento, e coraggio, lo stesso che ha usato come lancia e scudo per farsi strada nel tortuoso percorso verso i vertici del calcio italiano. Vanta anche una convocazione in Nazionale Under 19 per l’amichevole contro la Serbia tenutasi a Recanati il 16 dicembre 2015.

    Inutile dirlo: le prestazioni di Pessina non passano inosservate. Ha fatto breccia nei cuori di Torino e Inter, che non sono riuscite ad accaparrarselo. Più che le idee da mediano, è la tecnica di cui impregna azioni offensive e inserimenti a conquistare. Spesso schierato come trequartista o seconda punta – il che motiva la sua spiccata duttilità -, è caratterizzato da un eccellente qualità nel palleggio che lo rende più incisivo sottoporta di quanto non possa esserlo se di scena in regia. Jolly offensivo – e non solo. Talento acerbo da coltivare. Carta da giocare, approfittando di fame, entusiasmo e talento alle prime armi.

  33. Ip Address: 95.245.15.18

    Sogni rosso e azzurri a tutti!

  34. Ip Address: 151.47.159.61

    Buon giorno a tutti, caro Giorgio 47,sei stato molto bravo! Ci hai detto tutto di Pessina.Quindi è un centrocampista con propensione alle azioni offensive e così si può ben integrare alle caratteristiche più difensive di DI Cecco. Mi sembra una buona scelta!Avanti così! C è da fare ancora il lavoro difficile in uscita dei numerosi giocatori che gravitano sulla Società ed ,poi qualche cosa in entrata. A che punto è la cessione della Società? è nato qualche intoppo? Secondo il mio parere i giocatori, qualora si risolvesse presto il problema,sarebbero più distesi e tutti i tifosi rosso azzurri ritroverebbero presto maggiore tranquillità.Attenzione alla partita di domani! Non sarà facile ,però bisogna sfruttare al massimo il turno casalingo.

  35. Ip Address: 82.53.142.99

    Ciao Armando e Giorgio. In merito alla cessione della società tutto tace. Un abbraccio a tutti con l’augurio di poter assistere domani ad una prestazione pienamente positiva della nostra amata squadra.

  36. Ip Address: 87.7.199.75

    Bravo Giorgio 47, dunque dovrebbe essere Pessina il sostituto di scarsella che, specie negli ultimi tempi, sta perdendo qualche colpo. Speriamo si integri e possa dare un utile contributo. Buon pomeriggio a tutti

  37. Ip Address: 124.122.116.18

    You know what, I’m very much inceinld to agree.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu