I CONVOCATI DEL CATANIA

 Scritto da il 12 febbraio 2011 alle 12:50
Feb 122011
 

Verso Catania-Lecce: 19 i rossazzurri convocati da mister SimeoneAl termine di un’intensa seduta d’allenamento, svolta in mattinata a porte chiuse a Torre del Grifo e seguita dalla conferenza pre-gara di Fabio Sciacca (a breve disponibile nella Sezione Interviste), il tecnico del Catania Diego Simeone ha convocato 19 giocatori. Catania in ritiro dal pomeriggio, in vista della sfida in programma domani alle 15.00 allo stadio “Angelo Massimino” contro il Lecce, valida per la sesta giornata del girone di ritorno del Campionato Serie A Tim 2010/11 (andata 03/10/2010, Lecce-Catania 1-0: pt 36′ Corvia).

Questi gli atleti a disposizione:
Portieri –
21 Andujar, 1 Kosicky.
Difensori –
18 Augustyn, 33 Capuano, 6 Silvestre, 3 Spolli, 23 Terlizzi.
Centrocampisti –
5 Carboni, 17 Gomez, 8 Ledesma, 16 Llama, 10 Lodi, 20 Martinho, 24 Pesce, 19 Ricchiuti, 7 Schelotto, 26 Sciacca.
Attaccanti –  
11 Maxi Lopez, 15 Morimoto.

  36 Commenti per “I CONVOCATI DEL CATANIA”

  1. Ip Address: 95.247.12.241

    Buon pomeriggio raga’!!!
    Senza Bergessio ma fortunatamente c’e’ Mori che sta’ bene.

    Stringiamoci ai ragazzi del Catania e tifiamo per loro!!!

    Forza Catania!!! 😈 😈 😈

  2. Ip Address: 82.55.107.181

    Ciao Giorgio47,adesso vado io a fare la spesa,a più tardi ciaoooooooo 😆 😆

  3. Ip Address: 85.41.235.41

    vedo che Terlizzi, Carboni e Sciacca sono stati convocati….. va bene cosi
    forza ragazzi ci siamo….

  4. Ip Address: 79.1.9.149

    Salve Raga…Un saluto in particolare ai cari fratelli Giorgio e Denny dispiace per Bergessio se non altro pero almeno abbiamo recuperato qualcuno dei nostri come capuano carboni e sciacca…domani bisogna vincere e cancellare questo momento negativo…come dice Denny sempre a sostegno…io resto sempre fiducioso domani non sono ammessi passi falsi…domani dobbiamo vincere e vinceremo…FOZZA CATANIA SEMPRE…

  5. Ip Address: 82.55.107.181

    Ciao AlfioCt1946,sono con Joe su facebook del nostro sito,stiamo cercando di ampliare la conoscenza ad altri amici tifosi.Per domeni una sola parola,un solo obbiettivo,vincereeeeeeee 😡 😡 😡 😡 😡 😡 😡 😡

  6. Ip Address: 82.55.107.181

    Lecce, De Canio: “Il Catania mi ha impressionato, serve personalità per batterlo”
    12.02.2011 12:59 di Antonino Bulla articolo letto 226 volte

    Il tecnico del Lecce, Luigi De Canio, ha parlato oggi in conferenza stampa alla vigilia della delicatissima trasferta di domani a Catania. “Domani affronteremo un Catania che con il cambio di allenatore ha dimostrato di avere maggiore vocazione offensiva – ha spiegato De Canio – Loro sfruttano la velocità dei loro giocatori soprattutto sulle corsie laterali. Ho visto le partite che hanno fatto contro Cesena e Bologna e questo Catania mi ha lasciato ottime impressioni nonostante la classifica che occupa. I punti in palio sono sempre gli stessi in ogni gara, saranno importanti ma non ancora decisivi. Mi interessa che la squadra giochi come chiedo cioè con personalità. Sebbene abbiamo qualche assenza, ho piena fiducia nei miei ragazzi. Nell’ultima gara contro il Palermo, a parte i cinque minuti di sbandamento, ma abbiamo dimostrato di potercela giocare e di avere le qualità per fare male a chiunque”.

  7. Ip Address: 82.55.107.181

    A più tardi,vado a vedere la partita. :mrgreen: :mrgreen:

  8. Ip Address: 82.55.107.181

    Ragazzi,spettacolo Roney,magnifico gol alla Parola,per quelli di una certa età che lo ricordano.Per gli altri,basta guardare la copertina dell’album panini,che da mezzo secolo raffigura la spettacolarità della sforviciata.

  9. Ip Address: 87.7.12.88

    Genoa 28
    Sampdoria 27
    Parma 26
    speriamo che il ns. amato Catania domani va a 26 punti….

    ————————————FORZA CATANIA——————————

  10. Ip Address: 82.59.1.23

    onore al Napoli 2 a 0 contro la rometta 😀 😀 😀

  11. Ip Address: 82.59.1.23

    è una vergogna solo 2996 i biglietti venduti a Catania questa è una partita per la salvezza ….. dove sono i tifosi a Catania ❓ ❓ ❓

  12. Ip Address: 95.247.12.241

    Buonasera raga’!!!
    Ho visto la partita Roma- Napoli anche se interrotto dal nipotino.
    Cavani ha i piedi e una velocita’ impressionante, tutto il Napoli sta’ giocando bene. Solite cattiverie di De Rossi e Perrotta!!!
    Mascara, e’ entrato alla fine del secondo tempo, si e’ messo a sx e ha giocato per tamponare.
    Notte a tutti e speriamo domani!!!

  13. Ip Address: 79.11.199.6

    Buongiorno a tutti gli amici del sito.Hai ragione Joe,è una vergogna,una partita così importante con lo stadio semi vuoto,hanno ragione chi sostiene, che il “c….lo pieno fa tirare calci.Capisco che il momento non è dei dei migliori ma se si asserisce che si ama la maglia,proprio adesso c’è bisogno del calore dei tifosi,è come se dichiaro di amare mia moglie,ma se ha la febbre la lascio da sola.Comunque,spero almeno che si verifichi il detto,pochi ma buoni.Giorgio47,anch’io ho visto la partita Roma-Napoli,che goduria la sconfitta dei presuntuosi giallorossi,come hai sottolineato tu,al solito lo schifo di De Rossi,Perrotta e in certe occasioni Borriello,viene a galla come sempre e se c’era Totti sin dall’inizio,anche lui avrebbe uscito la “goliardia di romano m….da”.Concentriamoci sul nostro Catania,oggi assolutamente non deve sfuggire la vittoria,anche perchè,guardando la classifica,al massimo scavalchiamo il Lecce e arriviamo a pari punti con il Parma,non si fa un gran balzo in avanti,però sarebbe un buon inizio per riprendere quella fiducia che da un pò di tempo è scomparsa.

  14. Ip Address: 79.11.199.6

    Calcio, Catania – Lecce: presentazione della gara
    di Salvo Emanuele
    Pubblicato: Feb 12, 2011

    CHAMPIONS LE…CCE!

    Sosteniamo i nostri colori
    Dopo una settimana calda e carica di attesa finalmente si gioca. Stadio “Angelo Massimino” teatro dello scontro salvezza tra Catania e Lecce valido per la venticinquesima giornata del campionato di serie A. In settimana i vari Simeone, Potenza, Spolli e Sciacca all’unisono hanno chiamato a raccolta i tifosi rossazzurri, chiedendo loro sostegno nel momento di maggior bisogno. Sosteniamo coloro che indossano i nostri colori. Adesso, sempre..

    Ultime Notizie
    Quattro in uno, è Branciaroli nel suo “Don Chisciotte”
    San Valentino, Regione fa un dono alle coppie
    Palermo, sgozzata giovane nigeriana: si cerca il fidanzato

    Serrare i ranghi
    Momento duro, difficile. Parola ai freddi, ma impietosi, numeri: due punti nelle ultime sette partite; un punto nelle quattro gare della ‘gestione Simeone’; 23 punti in 24 giornate di campionato, uno in meno rispetto alla scorsa stagione (incredibile ma vero!); quartultimo posto in classifica a +1 dal Brescia terzultimo, a +2 dal Cesena penultimo, a – 1 dal Lecce quintultimo. Situazione complicata che sembra non dare scampo. Sembra. Perché ancora ci sono i margini di un pronto ed immediato recupero. Catania – Lecce, è sfida da dentro o fuori. Il classico confronto diretto da non perdere, quello da giocare col coltello tra i denti, quello dell’assalto alla baionetta, da vincere assolutamente perché già solo il pareggio sarebbe più di mezza sconfitta. In settimana mister Simeone ha chiesto, quasi invocato, l’aiuto a quel popolo rossazzurro che, come al solito, si divide tra detrattori e sostenitori, pessimisti ed ottimisti, realisti e sognatori. Ma per i processi è ancora presto, troppo presto. A quattordici gare dalla conclusione bisogna soltanto sostenere con tutto il fiato che si ha in petto una squadra pronta ad invogliare (come detto da Sime One) un pubblico assopito. Dai Catania, Svegliamoci e Risorgiamo insieme! – 17 all’Alba: “Vamos Catania, vamos!”

    Salentini da ‘trasferta’
    La pesante sconfitta interna subita ad opera del Palermo ha interrotto la serie di cinque risultati utili consecutivi che aveva permesso alla formazione salentina di risalire la classifica dal penultimo al quintultimo posto. Nove punti in cinque gare, tre pareggi e due vittorie: un bottino ragguardevole che ha rilanciato prepotentemente le quotazioni salvezza del Lecce guidato da Gigi De Canio. Risultati importanti conquistati, soprattutto, nelle gare disputate lontano dal “Via del Mare”. Sette punti nelle ultime tre trasferte: 2 a 1 alla Lazio, 1 a 1 a Firenze (con l’errore dal dischetto di Di Michele sull’ 1 a 0 per i salentini a pesar come un macigno) e l’ 1 a 0 al Parma. Un Lecce corsaro che proverà a proseguire, e magari migliorare, questo trend positivo anche allo stadio “Angelo Massimino”. Ma non è tutto oro quel che luccica. È vero che i giallorossi in trasferta hanno trovato una certa continuità di risultati (sconosciuta ai rossazzurri!) ma è anche vero che con 25 reti incassate in 12 gare quella leccese è la peggior retroguardia delle serie A nelle gare disputate fuori casa. Un aspetto da non sottovalutare…

    Rendimento in casa del Catania
    Lo score delle formazione etnea nelle gare disputate al “Massimino” è di cinque vittorie (1 a 0 a Bari, Brescia ed Udinese, 2 a 0 al Cesena, 2 a 1 al Parma), quattro pareggi (0 a 0 con la Fiorentina, 1 a 1 con Bologna, Chievo Vr e Napoli) e tre sconfitte (2 a 0 dal Milan, 2 a 1 dall’Inter, 3 a 1 dalla Juventus). Dodici le reti realizzate, undici quelle incassate. L’ultima vittoria allo stadio “Massimino” risale allo scorso 19 dicembre: 1 a 0 al Brescia. Nelle successive tre partite: un pareggio e due sconfitte.

    Rendimento in trasferta del Lecce
    Nelle dodici trasferte sinora disputate la formazione salentina ha totalizzato otto punti, frutto di due vittorie (2 a 1 a Roma contro la Lazio, 1 a 0 a Parma) e due pareggi (1 a 1 a Firenze, 2 a 2 a Palermo). Otto le sconfitte (1 a 0 da Cesena e Napoli, 2 a 0 da Bologna e Roma, 3 a 2 dal Cagliari, 4 a 0 da Milan, Juventus ed Udinese). Otto le reti segnate, venticinque quelle subite.

    Precedenti in serie A
    Allo stadio “Massimino”, tra etnei e salentini, esiste solo un precedente nella massima categoria: l’uno a uno del 29 novembre 2008 firmato dalle reti di Paolucci per i rossazzurri e di Castillo per i giallorossi. L’ultima vittoria, in assoluto, del Catania sul Lecce risale alla serie B 2002/03: il 2 febbraio 2003 il Catania di Edy Reja (al debutto) liquidò per 2 a 1 il Lecce in virtù delle reti di Oliveira e Fini; di Cirillo la rete salentina.

    Capuano al rientro
    Per il delicato scontro diretto per la salvezza del “Massimino” il tecnico degli etnei Diego Simeone dovrà fare a meno di ben otto elementi: Alvarez squalificato; Biagianti, Izco e Bellusci da tempo fuori per infortunio; Campagnolo, Potenza e Marchese non convocati; Bergessio ancora in attesa del ‘famigerato’ transfer. In compenso Simeone ritrova Capuano, Carboni e Sciacca. Riguardo al modulo di gioco si va verso un 4-3-1-2 decisamente offensivo. L’unico dubbio di formazione è rappresentato dal ballottaggio tra Pablo Ledesma, deludente nelle ultime partite, e Fabio Sciacca, con il catanese lievemente in vantaggio sull’argentino. Questo il probabile undici titolare da opporre al Lecce: Andujar in porta; difesa a quattro con Schelotto sulla corsia destra, Silvestre e Spolli coppia centrale, Capuano sulla fascia sinistra; mediana a tre con Lodi sul centrodestra, Ricchiuti sul centrosinistra ed uno tra Sciacca e Ledesma al centro; Gomez trequartista; tandem offensivo composto da Maxi Lopez e Morimoto.

    Salentini senza Di Michele
    In vista della gara di Catania il tecnico dei salentini Gigi De Canio dovrà fare a meno degli infortunati Di Michele, Ofere, Giuliatto e Tomovic oltre allo squalificato Fabiano. Probabile lo schieramento ad ‘albero di natale’, il 4-3-2-1, con l’ex rossazzurro Jeda unica punta in vantaggio su Corvia (match-winner nella gara di andata) e Chevanton. Questo il possibile undici titolare giallorosso: Rosati in porta; difesa a quattro con Donati e Brivio esterni, Gustavo e Ferrario coppia centrale; mediana a tre con Munari, Vives e Giacomazzi; Olivera e Mesbah sulla linea dei trequartisti; Jeda, come detto in precedenza, unica punta.

    Convocati
    CATANIA: 21 Andujar, 1 Kosicky, 18 Augustyn, 33 Capuano, 6 Silvestre, 3 Spolli, 23 Terlizzi, 5 Carboni, 17 Gomez, 8 Ledesma, 16 Llama, 10 Lodi, 20 Martinho, 24 Pesce, 19 Ricchiuti, 7 Schelotto, 26 Sciacca, 11 Maxi Lopez, 15 Morimoto.

    LECCE: 2 Donati, 4 Gustavo, 5 Sini, 8 Munari, 9 Corvia, 10 Olivera, 11 Mesbah, 13 Ferrario, 18 Giacomazzi, 19 Piatti, 20 Vives, 21 Grossmuller, 22 Rosati, 23 Chevanton, 27 Jeda, 28 Brivio, 32 Coppola, 33 Rispoli, 81 Benassi, 91 Bertolacci

    Probabili formazioni
    CATANIA (4-3-1-2): Andujar; Schelotto, Silvestre, Spolli, Capuano; Lodi, Sciacca (Ledesma), Ricchiuti; Gomez; Maxi Lopez, Morimoto. A disp.: 1 Kosicky, 18 Augustyn, 23 Terlizzi, 8 Ledesma, 16 Llama, 24 Pesce, 20 Martinho. All: Simeone

    LECCE (4-3-2-1): Rosati; Donati, Gustavo, Ferrario, Brivio; Munari, Vives, Giacomazzi; Olivera, Mesbah; Jeda. A disp.: 81 Benassi, 5 Sini, 33 Rispoli, 19 Piatti, 21 Grossmuller, 9 Corvia, 23 Chevanton. All: De Canio

    ARBITRO: Romeo di Verona

    SQUALIFICATI: Alvarez ; Fabiano.

    INDISPONIBILI: Campagnolo, Biagianti, Izco, Bellusci, Potenza, Marchese e Bergessio; Giuliatto, Ofere, Tomovic, Di Michele

    DIFFIDATI: Silvestre, Alvarez, Spolli; Ferrario, Di Michele, Gustavo, Grossmuller, Giacomazzi, Jeda, Olivera

    Chi ci aspetta: occhio ai diffidati
    Il prossimo avversario della formazione etnea sarà il Napoli degli ex Mascara e Iezzo, impegnato nella venticinquesima giornata all’ “Olimpico” contro la Roma. Da seguire con attenzione le prestazioni di Campagnaro, Cavani, Maggio tutti diffidati e di conseguenza a rischio squalifica.

  15. Ip Address: 79.11.199.6

    Primavera, Catania-Napoli 1-0: quarta vittoria consecutiva e terzo posto in solitudine

    Sotto lo sguardo attento dell’Amministratore Delegato rossazzurro Pietro Lo Monaco, Catania e Napoli si giocano una consistente fetta di playoff in uno scontro diretto che eleggerà la terza forza del girone C del Campionato Primavera. L’obiettivo dei rossazzurri è quello di distaccare proprio i partenopei, appaiati in classifica con 30 punti: la squadra allenata da mister Amura, ancora imbattuta tra le mura amiche, confida nel fattore campo. Catania-Napoli è anche una sorta di derby, sono ben 5, infatti, i campani a disposizione dell’Elefante, compreso il tecnico. Il Napoli si presenta con un 4-4-2 impreziosito dal gioiellino De Vena, in attacco a far coppia con Arena. L’altro prezzo pregiato Maiello giostra a centrocampo con Fornito, Dezi e Simonetti si accomodano sulle fasce. Il Catania risponde con un 3-5-2 retto a centrocampo da capitan Cuomo, assistito da Castellano e Comegna ai fianchi. Rapisarda e Calapai sono gli esterni. In difesa Trovato, Bria e Strumbo, con Messina tra i pali. In attacco il tandem composto da Nicastro e Malafronte. L’avvio, come spesso accade al San Gaetano, è di marca etnea, e già al 3’ matura il gol-partita: Calapai affonda sulla destra, cross al centro, palla ribattuta dalla difesa partenopea e splendida conclusione al volo di Malafronte, che trova la coordinazione utile e necessaria a battere il forte portiere azzurro Sepe. Ritorno al gol importante per “El Malafra”, nato proprio in provincia di Napoli, dopo un lungo digiuno: rete dedicata al compagno Marco Guerriera, in tribuna. Dopo la rete, il Napoli reagisce costruendo due grosse occasioni da gol, entrambe sventate dal numero 1 rossazzurro Messina, che si oppone al 16’ ed al 30’ al bomber “tascabile” De Vena. Il Catania si vede al 36’ con Nicastro, che da fuori area non trova però la porta con un potente diagonale. Nella ripresa è ancora “Malafronte show”: lanciato da Cuomo, l’attaccante salta l’ultimo difensore Donnarumma costringendolo alla trattenuta vistosa: l’arbitro estrae il cartellino rosso, concedendo la punizione dal limite. L’inferiorità numerica non scoraggia però i partenopei, spinti dalle urla furiose di mister Miggiano: Messina non corre rischi. Al 17’ il Catania ha la migliore occasione per chiudere l’incontro: Nicastro stoppa di petto al limite dell’area, si libera del diretto marcatore e spara a botta sicura, trovando però in Sepe un avversario in vena di prodezze. Quattro minuti dopo il Napoli perde un altro tassello difensivo con un cartellino rosso, ancora per un fallo da ultimo uomo su Malafronte, oggi davvero imprendibile. A finire la partita anzitempo è il numero 3 napoletano Guerra. Con una doppia superiorità numerica ed in vantaggio di un gol, il Catania prova ad amministrare la partita: pericolo all’85’, quando la conclusione di sinistro del centrocampista azzurro Riccio timbra il palo. Il direttore di gara espelle anche i due tecnici, dopo 3 minuti di recupero senza sussulti giunge il triplice fischio: l’Elefante è terzo in solitudine, ormai vicino alla Lazio. Soddisfazione e felicità evidente per il centravanti rossazzurro Malafronte, che sintetizza cosi: ‘E’ sempre importante tornare al gol, soprattutto perché non lo facevo da tanto. Segnare al Napoli, per me che sono campano, è una piacevole sensazione, ma importa di più aver conquistato i 3 punti, che ci permettono di rilanciarci ulteriormente in classifica’. Commenti positivi a fine gara anche per il centrale difensivo Gerardo Strumbo: ‘E’ stata una vittoria bellissima, sofferta e meritata al punto giusto. Il merito va anche a loro, che nonostante la doppia inferiorità numerica non hanno mai smesso di crederci, mettendoci in difficoltà soprattutto nel finale. Le 4 vittorie di fila non cambiano i nostri obiettivi, vogliamo sempre arrivare tra le prime due squadre del girone. Crediamo di poterci riuscire, perché siamo un ottimo gruppo’. Catania senza freno a mano, quarta vittoria consecutiva, la quinta nelle ultime 6 partite, la terza di fila senza reti al passivo. Angelo Giordano

    TABELLINO
    CATANIA – NAPOLI 1-0
    Marcatori : pt 3’ Malafronte
    CATANIA : Messina, Trovato, Rapisarda, Cuomo, Bria, Strumbo, Calapai, Comegna, Castellano (st 15’ Grasso), Malafronte, Nicastro (st 33’ Barberi).
    A disposizione : Rossi, Mannino, Irrera, Melluzzo, Cibele.
    Allenatore : Amura.
    NAPOLI : Sepe, Di Falco, Guerra, Dezi, Izzo, Donnarumma, Arena (st 23’ Eligibile), Maiello, De Vena, Fornito (st 3’ Riccio), Simonetti (st 25’ Petta).
    A disposizione: D’Auria, Corsini, Simonetti, Montuori.
    Allenatore: Miggiano.

    Ammoniti : Strumbo, Castellano (CT)
    Espulsi : Guerra, Donnarumma (NA)
    ARBITRO : Intagliata di Siracusa.
    ASSISTENTI : Fazio di Messina e Salvato di Messina.
    Fonte:Calcio Catania .it

  16. Ip Address: 79.11.199.6

    La formazione che metterei in campo,3-4-3:

    Andujar,

    Silvestre-Terlizzi-Spolli,

    Sciacca-Ricchiuti-Lodi-Martinho

    Schelotto-Lopez-Gomez.

    E’ un pò azzardata,ma oggi si deve rischiare.Comunque è difficile che questa formazione si possa vedere in campo.
    Adesso saluto a tutti gli amici del sito e ci scriviamo e leggiamo più tardi. 😆 😆 😆

  17. Ip Address: 79.55.198.181

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao peppe58.
    Anch’io giocherei con il modulo 3-4-3 come l’Udinese ma dobbiamo vedere i giocatori se sono pronti per fare questo gioco.
    Ho passato una notte insonne pensando alla partita di oggi e la ritengo molto ma molto importante.
    Se non vinciamo con il Lecce con chi altro?

    Un solo grido Forza Catanaiaaaaaaaaa!!! 😈 😈 😈

  18. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno popolo rossazzurro…..
    oggi un solo grido:
    VINCERE VINCERE VINCERE…….

    —————————————-FORZA CATANIA——————————–

  19. Ip Address: 88.66.11.111

    Buongiorno Giorgio amico carissimo se non vinciamo col Lecce possiamo sempre provare col milazzo in amichevole :mrgreen: :mrgreen: va bhè scherzi a parte i miei pronostici mi dicono che sarà pareggio 👿 👿 ma la speranza in una vittoria è naturalmente l’ultima a morire 8) 8)

    catania alè Catania alè alè Catania alè alè per vincerè alè alè

  20. Ip Address: 90.1.227.123

    buongiorno a tutti,
    Passando la partita di oggi, se non vinciamo…………….andiamo alla prossima contro il grande Napoli, spettacolo si ma io mi sono divertito di più con il trio del Milan, quando Cassano a la mente libera e si vuole divertire è il GIOCATORE di calcio ed incarna il calcio che io amo!!!detto questo torniamo al Napoli e vi dico perchè domenica prossima vinciamo, tre motivi!!
    1) Ieri o gufato come un pazzo, risultato Campagnaro squalificato, quindi sulla fascia destra Maggio non ha l’ppoggio dello stesso e deve stare attento!! :mrgreen: :mrgreen:
    2) Lavezzi se non sono stronzi squalificato, prova tv, e non per le ingiurie viste dell’arbitro e per questo i giocatori sono stati ammoniti, ma per quello successo prima, gomitata di Lavezzi a gioco fermo a Rosi!! :mrgreen: :mrgreen:
    3) Se oggi vinciamo e vinceremo, andremo la a giocarcela da pari a pari, se perdiamo o pareggiamo, sarà l’ultima occasione 😉 😉 😉 😉

  21. Ip Address: 90.1.227.123

    Scusate e nel frattempo saluto Lux, dimenticavo un’altra considerazione,
    Il malcapitato napoli affronta il Catania nel mezzo di 2 partite da dentro o fuori col Villareal :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  22. Ip Address: 90.1.227.123

    Oggi giocheremo cosi

    ———-Andujar
    Augustyn–Silvestre–Spolli–Capuano
    ——-Ledesma–Carboni—
    Gomez—-Ricchiuti—-llama
    ———Lopez

  23. Ip Address: 88.66.11.111

    Buongiorno Chiarezza :mrgreen: :mrgreen:

  24. Ip Address: 90.1.227.123

    Poi aggiungo ancora, per Joe e Beppe58 che saluto entrambi, si i piglietti sono pochi, ma a quello che sento su Catania a fami si tagghia co cutennu……i debiti sono al massimo e 15 € sono sempre 30.000 lire!!!!!e per un disoccupato o uno che guadagna solo 1000€ sono una montagna di soldi!!!!!
    Presidente metti a 5 € le curve e vedrai se non vengono in 10.000 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  25. Ip Address: 79.55.198.181

    Ciao lux, Chiarezza, ioe (bella telefonata ieri) e peppe58 un abbraccione rossazzurro a tutti!!!
    😉 😉 😉

    Raga’!!! Pensiamo ad oggi e battiamo il Lecce anche se di c…o!!!
    Spero nella grinta degli argenti e italiani ma anche nell’intelligenza tattica e di cuore, al Napoli pensiamo domani.

    Forza Cataniaaaaaaaa!!!!!

  26. Ip Address: 88.66.11.111

    Buongiono anche a Giuseppe il famigerato joe :mrgreen: :mrgreen:
    vorrei proporti per rendere il sito + attraente ! di aggiungere qualche omino in più chessò io i colori del catania oppure un omino che si toglie il cappello come saluto insomma ste cose qua non mi parlare del muro tanto è poco visitato che dici? concludo con un FOZZA CATANIA che possa essere di buon auspicio malgrado la lontananza che è come il vento

  27. Ip Address: 79.55.198.181

    http://www.atdhe.net
    http://www.rojadirecta.org/
    http://www.livetv.ru
    http://www.myp2p.eu
    http://www.calciolink.tk
    http://www.firstrow.net/

    Sopra gli elenchi dei link, ma attenzione ci compaiono lo stemma dello sceriffo americano!!!

    Questo in basso e’ quello che funziona meglio, basta aver pazienza e provare senza scaricare programmi!!!

    Ho visto ieri Roma-Napoli benissimo!!!

    http://www.myp2p.eu

    Forza Cataniaaaaaaaa!!! 😈 😈 😈

  28. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao lux e Chiarezza,
    per l’uomino che saluta togliendosi il cappello vedo cosa posso fare 😆 😆

    Catania, mistero Bergessio
    13.02.2011 09.57 di Marco Gori

    Quattro giorni fa, l’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco, ha dichiarato che il transfer relativo al passaggio di Gonzalo Bergessio dal Saint-Etienne al club etneo sarebbe arrivato a breve. Al momento non si hanno notizie a tal riguardo e intanto L’Equipe inizia a nutrire sospetti sul comportamento dell’attaccante argentino, non nuovo, come sottolinea il prestigioso quotidiano francese, ad episodi del genere.

    allora siamo messi bene :mrgreen: :mrgreen:

  29. Ip Address: 79.55.198.181

    Buon pomeriggio raga’!!!
    Mamma mia!!! 😆 😆 😆
    Mi sono cacato addosso, mi vado a pulire!!! 😕 😕 😕

  30. Ip Address: 90.1.227.123

    Carusi meglio di un orgasmo, Lodi come …………………;senza parole, ed ora a Napoli!!!

  31. Ip Address: 88.66.11.111

    LODI LODI LODI AL MAGICO PIEDE SINISTRO DIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
    LOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOODIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
    Meraviglia Catania Vittoria strappata con i denti e con le unghie la vittoria del cuore del non volere accettare una sconfitta e daaa questo straordinario magico sinistro di Lodi che emozioni carusi addirittura nell’entusiasmo generale ho visto negli ultimi spiccioli di partita Morimoto fare caparbiamente una azione alla Martinez che mi ha fatto gridare al gol

    ora si che godo

  32. Ip Address: 85.41.235.41

    grazie ragazzi, grazie 10 E LODI, LODI

    non sappiamo più come si vince :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    intanto 3 punti belli….

  33. Ip Address: 85.41.235.41

    ricchiutello secondo tempo era stanco vero Chiarezza, non si è sentito più ??? ma dove stava era nel campo o non 😈 😈

  34. Ip Address: 88.66.11.111

    penso di poter dire che ; si può tranquilamente festeggiare con un bunga bunga collettivo a villa Bellini tutto a spese del nostro affabile presidente del coniglio Naturalmente jaaaaaaaaaaaa

  35. Ip Address: 79.55.198.181

    Raga’!!!
    Mi sono pulito e vi scrivo.
    Non ho visto la partita, meno male ( se no morivo), ma ho letto la cronaca testuale.

    Recuperiamo i vari Capuano e Llama dagli infortuni e ricadono un’altra volta managgia!!!

    Gol su azioni non ne facciamo piu’ ma da quello che leggo Lodi e’ bravissimo a calciare le punizioni e anche Llama tira bene.

    Raga’ mi sembrava di morire avevo il cuore nei pantaloni e pensavo al peggio.

    Forza Catania!!!!! 😈 😈

  36. Ip Address: 85.41.235.41

    cambiamo pagina ragazzi sono emozionato 😈 😈

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu