IL CATANIA SULLA CARTA STAMPATA

 Scritto da il 3 febbraio 2011 alle 14:40
Feb 032011
 

Sicilianews24.it

Non sarà arrivata la vittoria ma quanto meno il trend negativo è stato spezzato. I rossazzurri escono dal Dino Manuzzi di Cesena con un punto. Risultato giusto frutto di una gara combattuta ed equilibrata, giocata per conquistare la posta piena ma ragionevolmente conclusa senza pericoli. 

  News Nuovosportivissimo

di Salvo Marinelli nostro inviato.

CATANIA,UN PUNTO CON LODI
Simeone coraggioso a Cesena schiera  un  4-2-4 in chiave molto offensiva ottenendo il primo punto della sua gestione,il modulo molto argentino a dato i suoi frutti. I  Rossazzurri ottimi in avvio e subito all’ottavo vanno in vantaggio  con Maxi Lopez, arrivato alla sua sesta rete stagionale. Ottimo debutto del nuovo acquisto Lodi , subito in luce nel   centrocampo etneo risultato a fine gara uno dei migliori. Ritorno in nottata a Catania della squadra per preparare al meglio la trasferta di Bologna.

ROMAGNANOI: Brodino Amaro per il Cesena

“Al primo affondo i siciliani passano con Maxi Lopez che con un tiro non irresistibile sfrutta una clamorosa papera di Antonioli che si fa passare la sfera sotto l’ascella. Alla mezzora pareggio con Jimenez, nella ripresa annullato ad una rete di Bogdani per fuorigioco millimetrico. Rammarico per i bianconeri anche perché il Lecce espugna Parma. “

Giornale della Sicilia online:

 Cesena-Catania 1-1. Al Manuzzi il Catania pesca un punto

Mercoledì 02 Febbraio 2011 23:24

Simeone non può disporre di due dei tre nuovi acquisti, esattamente Schelotto e Bergessio ma lancia Francesco Lodi titolare in mediana. Formazione ultra offensiva con due punte (Maxi Lopez e Morimoto) e diversi elementi offensivi (Gomez, Lodi, Ricchiuti). L’indisponibilità di 8 giocatori costringe el Cholo all’inserimento di diverse seconde linee ma la situazione di emergenza persiste ormai da diverse settimane. Il Catania è volitivo e propositivo, trova il gol con un bell’assist di Ricchiuti per Lopez che trova Antonioli in versione Babbo Natale. La squadra gira, ci mette pressing ed intensità e prova ad azzannare l’avversario. Il Cesena però non ci sta e trova il pareggio con Jimenez che scambia con Bogdani, entra in area e fulmina Andujar.Nella ripresa i ritmi restano alti da una parte e dall’altra. Gara fisica giocata a centrocampo dalle due squadre. Simeone rinuncia a Morimoto lanciando Martinho, poi si cautela sull’out di destra con Bellusci per Augustyn sul pimpante Giaccherini, infine testa Llama per Ricchiuti. Risultato: poche occasioni, tanta intensità e un punto ciascuno che sta bene ad entrambe. Le cattive notizie per romagnoli e siciliani arrivano invece da Roma e Parma. Un punto per il Brescia ma soprattutto tre punti per il Lecce che supera gli etnei in classifica portando questi ultimi al quartultimo posto a +2 proprio dal Cesena. Morale della favola: urge una vittoria.

Daniele Di Frangia.

LASICILIA: Catania, Lodi e un punto

“Il primo punto della gestione Simeone, il bel debutto di Lodi, segnali di crescita sul piano della personalità e un’idea di gioco interessante. Il Catania torna da Cesena con un pareggio, ma soprattutto (e finalmente) con un po’ di indicazioni confortanti. Al Manuzzi, Simeone osa proponendo una formazione inedita. In difesa, Bellusci, non al meglio, resta in panchina, rilevato da Augustyn a destra con Marchese a sinistra. Le vere novità, però, sono dal centrocampo in su.

YAHOO: Cesena-Catania, pari e patta: Jimenez risponde a Lopez.

“Un pareggio che accontenta il Catania e rende critica la posizione del Cesena. Al Manuzzi la sfida tra etnei e romagnoli si chiude sull”1-1, materializzatosi nel primo tempo. Vantaggio rossoazzurro con Maxi Lopez, ben servito da Ricchiuti, pareggio di Jimenez abile a raccogliere un”efficace sponda di Bogdani. Nella ripresa si lotta su ogni pallone, ma il risultato non cambia piu”. Simeone respira, Ficcadenti mastica amaro.”

Non c’è Bergessio, in attesa del transfer, ma debutta Lodi, piazzato basso in mediana con Ledesma accanto. Sugli esterni si muovono Gomez e Ricchiuti per un 4-4-2 d’ispirazione offensiva che diventa quasi 4-2-4 in fase di possesso palla con gli esterni alti per supportare Maxi Lopez e Morimoto.”

“Simeone ci prova sino alla fine inserendo prima Martinho per Morimoto e poi Llama per Ricchiuti, ma nonostante qualche accelerazione interessante il Catania non riesce a passare più tornando a casa non con la vittoria – tutto sommato possibile – sperata, ma con un punto in ogni caso utile per il morale, anche se non in modo particolare per la classifica, complicatasi a causa dei risultati provenienti dagli altri campi.”

GAZZETTA DELLO SPORT: Jimenez risponde a Maxi Il Catania pareggia a Cesena

“Segna Maxi e il Catania sembra più squadra. Poi si sveglia il Cesena, che risponde con Jimenez e sfiora il raddoppio. Finisce pari, risultato giusto che sembra accontentare tutti.Simeone non trova il primo successo da allenatore in Italia, ma un pari in casa di una diretta concorrente per la salvezza non si butta certo via. Note negative per entrambi: il successo del Lecce e il pari all’Olimpico del Brescia. “

“La ripresa è bloccata e meno divertente. Cresce la stanchezza: da una parte Gomez e Ricchiuti non spingono come in avvio, dall’altra Jimenez non torna più a cercare palloni giocabili. Al 18′ Bogdani segna di testa, ma è in fuorigioco (di poco). Anche Giaccherini si ritrova una buona palla sull’assist di Sammarco (entrato per lo sfinito Appiah), ma Andujar è pronto e ribatte con il piede. Simeone corre ai ripari, Ficcadenti lancia Rosina, ma c’è poco da fare. Nel finale solo qualche mischia e i pensieri che vanno solo alle trasferte di domenica: Cesena a Napoli; Catania a Bologna.”

 “solo alle trasferte di domenica: Cesena a Napoli; Catania a Bologna“.

 EUROSPORT

Il Catania strappa un punto fondamentale in Romagna. Alla luce dei risultati del turno infrasettimanale, gli etnei, anzichè subire il sorpasso del Cesena, allungano virtualmente a +3 sui romagnoli: i punti reali di vantaggio sono due ma in virtù degli scontri diretti a favore dei siciliani in caso di arrivo pari merito prevarrebbero gli uomini di Simeone. Proprio il tecnico argentino, che al Manuzzi conquista il primo punto della sua breve gestione, stravince la partita dal punto di vista tattico, surclassando un Ficcadenti totalmente privo di idee. I padroni di casa si presentano senza il regista e capitano Giuseppe Colucci (uno degli ex di turno) rispolverano il ghanese Appiah: il controllo del gioco è totalmente in mano catanese. Dopo soli otto minuti – tutt’altro che casualmente – il Catania passa in vantaggio con Maxi Lopez: Ledesma in percussione centrale non trova ostacoli, Ricchiuti riceve palla e serve l’argentino che insacca con la palese complicità di Antonioli. Il demerito dei rossazzurri a questo punto è quello di limitarsi a difendere il vantaggio anzichè insistere per il secondo gol. Il Cesena ne approfitta e grazie ad un’improvvisa fiammata pareggia. Il gol arriva grazie ad una magia di Jimenez (31′): Giaccherini sulla corsia sinistra si sovrappone a Santon e serve in area il cileno, il quale resiste ad una prima carica di Silvestre e serve a centro area Bogdani che riesce a chiudere il triangolo nonostante la trattenuta di Spolli. La sfera torna a Jimenez che si presenta solissimo davanti ad Andujar e lo fredda depositando sul palo alla sinistra dell’estremo difensore etneo. Nella ripresa non accade più nulla di sostanziale, eccezion fatta per un gol annullato a Budan (giusto fuorigioco) ed una paratona di Andujar su Giaccherini. Troppo poco per il Cesena e a sorridere è solo il Catania“.

 SPORTAL.TV

Maxi Lopez apre le danze all’8’ con la collaborazione, involontaria, di Antonioli, che si lascia passare sotto il corpo il non irresistibile tiro dell’argentino. I padroni di casa provano a reagire, ma sbattono contro l’organizzata retroguardia rossazzurra, che permette ai romagnoli solo le conclusioni da lontano. Al 31’ i bianconeri pervengono comunque al pari con Jimenez, servito splendidamente da Bogdani. Nella ripresa il Cesena spreca più volte con Giaccherini e Simeone al triplice fischio porta a casa il suo primo punto in serie A“.

 SPORT mediaset

Primo punto del Catania targato Simeone: dopo due sconfitte, arriva il pareggio esterno per 1-1 colto a Cesena. Un punto importante per i siciliani, che mantengono due punti di vantaggio su una squadra che avrebbe potuto superarli. I rossazzurri erano passati anche in vantaggio con Maxi Lopez, in gol all’8′. Poco Al 31′, però, è arrivato il pari di Jimenez dopo un pregevole uno-due in area con Bogdani. Tra i bianconeri, esordio di Santon. Il Catania strappa un punto fondamentale in Romagna. Niente sorpasso del Cesena in classifica e vantaggio negli scontri diretti in caso di arrivo a pari merito a fine campionato. Buone notizie per Simeone, che, almeno per quanto riguarda il duello delle panchine, porta a casa una vittoria su Ficcadenti dal punto di vista tattico. I padroni di casa si presentano senza il regista e capitano, Giuseppe Colucci (uno degli ex di turno), e rispolverano il ghanese Appiah: il controllo del gioco è totalmente in mano catanese. Dopo soli 8 minuti – tutt’altro che casualmente – il Catania passa in vantaggio con Maxi Lopez: Ledesma in percussione centrale non trova ostacoli, Ricchiuti riceve palla e serve Maxi Lopez, che prende la mira battendo un Antonioli non impeccabile. Il demerito dei rossazzurri a questo punto è quello di limitarsi a difendere il vantaggio anziché insistere per il secondo gol. Il Cesena ne approfitta e grazie ad una improvvisa fiammata pareggia. Il gol arriva grazie ad una magia di Jimenez (minuto 31): Giaccherini sulla corsia sinistra si sovrappone a Santon e serve in area il cileno, il quale resiste ad una prima carica di Silvestre e serve a centro area Bogdani che riesce a chiudere il triangolo nonostante la trattenuta di Spolli che lo manda a terra. La sfera torna a Jimenez che si presenta solissimo davanti ad Andujar e lo fredda depositando sul palo alla sinistra dell’estremo difensore etneo. Nella ripresa non accade piu’ nulla di sostanziale, eccezion fatta per un gol annullato a Budan (giusto il fuorigioco) ed una paratona di Andujar su Giaccherini. Troppo poco per il Cesena ed a sorridere e’ il Catania“.

 GOAL.COM

Primo punto conquistato dal Catania targato Diego Simeone dopo le due sconfitte consecutive subite per mano del Parma e del Milan. Allo stadio Manuzzi di Cesena, in un autentico scontro salvezza, gli etnei hanno pareggiato 1-1 contro i padroni di casa guidati in panchina da mister Ficcadenti. Le reti entrambe nel primo tempo, vantaggio firmato da Maxi Lopez, risponde Jimenez per i bianconeri. In casa Cesena subito in campo, in difesa, l’ex interista Santon, nuovo arrivato per sostituire il giapponese Nagatomo andato a vestire proprio la maglia dell’Inter. Il tecnico Ficcadenti nell’undici iniziale schiera in avanti Jimenez, Giaccherini e Bogdani mentre a centrocampo si posizionano l’ex rossazzurro Fabio Caserta e Appiah, preferito a Sammarco. In panchina, invece, i due nuovi acquisti Rosina e Felipe. Il Catania di mister Simeone, “orfano” di Mascara accasatosi al Napoli, propone in avanti il tandem Lopez – Morimoto con Ricchiuti e Gomez che operano alle loro spalle. In mezzo al campo fa il suo esordio con la casacca rossazzurra il nuovo arrivato Lodi, non ci sono, invece, gli altri due neoacquisti Bergessio (non è arrivato il necessario transfer) e Schelotto, ex Cesena. Pronti, via e Catania in vantaggio. E’ il minuto numero 8 quando Lodi avvia la verticalizzazione per Ricchiuti che, a sua volta, innesca il destro di Maxi Lopez appostato in area romagnola: la conclusione del bomber argentino non è trattenuta da Antonioli e la sfera rotola oltre la linea di porta. I padroni di casa reagiscono per cercare di acciuffare il pareggio, è Giaccherini che al 17’ sfiora la marcatura con un sinistro dal limite che finisce di pochissimo a lato. I rossazzurri si fanno rivedere dalle parti di Antonioli attorno alla mezz’ora con Ricchiuti che di sinistro manda il pallone sopra la traversa ma sessanta secondi più tardi gli uomini di mister Ficcadenti trovano il pari con Jimenez che chiede il triangolo a Bogdani e poi, con un tocco di esterno destro, piazza il pallone nell’angolino della porta difesa da Andujar. Aumenta la pressione del Cesena e qualche istante dopo è Caserta che spara di sinistro sul fondo. Avvio sprint del Catania, buona reazione dei padroni di casa. Nel secondo tempo la prima azione degna di nota si registra al 55’, il destro di Silvestre è preda di Antonioli. La gara scivola via in modo abbastanza piacevole ma senza particolari sussulti, è Giaccherini il giocatore che sembra più in palla e in grado di offrire spunti di interesse, dalle sue parti Augustyn si trova spesso in difficoltà e mister Simeone al suo posto manda in campo il rientrante Bellusci. All’80 è proprio Giaccherini che da buona posizione calcia debolmente con Andujar che si salva di piede“.

 LA REPUBLICA.IT

Il calcio, questione di sfumature. Sono quelle che rendono totalmente diversi due 1-1 arrivati a distanza di tre giorni: il Cesena aveva festeggiato per quello di Lecce ma non può fare altrettanto per il risultato maturato al Manuzzi contro l’ordinato Catania di Simeone. E’ il primo punto italiano per il “Cholo”: in condizioni di totale emergenza – fuori Alvarez, Capuano, Potenza, Biagianti, Carboni, Izco, Sciaccia e i due nuovi arrivati Bergessio e Schelotto – il pareggio strappato ai romagnoli può far sorridere il tecnico argentino. Ficcadenti decide di lanciare dal primo minuto Santon sulla corsia di sinistra, gli etnei rispondono con un 4-4-2 che vede Morimoto al fianco di Maxi Lopez. Il biondo ex Gremio ritrova la sua vena realizzativa e porta in vantaggio i suoi all’8′. Lodi, schierato in cabina di regia, verticalizza per Ricchiuti, lestissimo nel proseguire la traccia dettata dal mancino scuola Empoli. Tocco in profondità per il centravanti, diagonale destro non irresistibile che sfila in porta grazie all’involontaria complicità di Antonioli. Giaccherini, il migliore in campo, cerca di suonare la carica con una conclusione dal limite terminata di un niente a lato. Poco dopo la mezz’ora i padroni di casa ristabiliscono la parità. Jimenez subisce la carica di Ledesma ma rimane in piedi spalle alla porta, si gira all’ingresso in area cercando in Bogdani la sponda di cui aveva bisogno: Spolli e Silvestre non brillano, il Mago cileno ringrazia e solo davanti ad Andujar mette in rete con un tocco di punta esterna tanto bello quanto cinico. La gara, piacevole nella prima frazione, cala di intensità nella ripresa. Il Cesena passa in vantaggio al 18′ del secondo tempo ma è una gioia che dura qualche secondo: l’assistente di Gervasoni coglie il fuorigioco millimetrico di Bogdani, comunque perfetto nello stacco aereo che aveva trafitto l’estremo argentino del Catania. Giaccherini avrebbe la chance decisiva al minuto 35: dai e vai con Sammarco, passo troppo lungo al momento del tiro e respinta di piede di Andujar. Nel finale Ficcadenti inserisce Rosina: non basta, finisce 1-1 e i punti di distacco dalla zona salvezza per i romagnoli rimangono due. A quota 23 c’è proprio la squadra etnea: con i nuovi arrivi e il rientro degli infortunati Simeone potrà sperare in meglio“.

  40 Commenti per “IL CATANIA SULLA CARTA STAMPATA”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    quando vedo la classifica con il Catania quarto ultimo mi viene da piangere !!!!
    ma mi spiegate voi come mai che siamo ridotti cosi…. capisco gli infortunati ma mica sono campioni del calibro di Messi ????
    Capuano, Potenza, Biagianti, carboni, Sciacca, ect…….
    tutto il male arriva da giampollo sicuro, e come mai che la società se ne accorta cosi tardi !!!!!!
    sono tutte domande alle quali non ho trovato la risposta :mrgreen: :mrgreen:

  2. Ip Address: 85.41.235.41

    aridai…. guarda che ieri il modulo era 4-2-4 😈 😈

  3. Ip Address: 90.12.214.226

    ——–Andujar
    Augustyn–Silvestre–Spolli–Innominabile
    Gomez—-Ledesma—Lodi—Ricchiuti
    ——–Lopez—–Morimoto

    e non mi fare 😈 😈 😈 😈

  4. Ip Address: 90.12.214.226

    😯 😯 😯 😯 😯 😯 x joe 😉 😉

  5. Ip Address: 95.247.85.116

    buonasera a tutti i car fratelli rossoazzurri

    voleo evidenziare questo artcolo:

    Estudiantes, Enzo Perez: “Che talento Barrientos!”
    02.02.2011 17.00 di Antonino Bulla per itasportpress.it articolo letto 1193 volte

    Enzo Perez, centrocampista argentino dell’Estudiantes, ha parlato di Pablo Barrientos, ex fantasista del Catania arrivato a La Plata lo scorso mese. Proprio Perez che poteva indossare la casacca rossazzurra è rimasto sorpreso dallo stato di forma e dalle prodezze che il ‘Pitu’ ha regalato nelle ultime apparizioni con il club argentino. “Pablo ha una grande tecnica e un’ottima visione di gioco – ha dichiarato Perez a radio Del Plata – Pensavo stava peggio fisicamente ed invece ha fatto vedere buone cose nel precampionato. Ho parlato con lui, sta bene e spera di migliorare ancora. Con il 3-4-2-1 riusciamo ad esprimere un gioco migliore. L’arrivo del Pitu è stato importante ma i dirigenti sono stati bravi a non smantellare il gruppo che ha vinto l’ultimo Apertura”.

    ma vi rendete conto di che errore ci ha fatto fare giampaolo..mannaggia!!!

    ma cmq
    SEMPRE A SOSTEGNO DI SQUADRA MISTER E SOCIETA

  6. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao denny
    l’articolo era d’ieri, non ho voluto postarlo per non accendere le anime….
    tranquillo che Barrientos ritornerà a Catania il riscatto del giocatore è di quasi 6 milioni di dollari cifra che l’estudiantes non avra mai a disposizione…

    Chiarezza è vero che i giocatori sono quelli ma erano disposti in campo in questa maniera:

    ——–Andujar
    Augustyn–Silvestre–Spolli–Innominabile
    —-Ledesma—Lodi—
    Gomez—–Lopez—–Morimoto—Ricchiuti

  7. Ip Address: 95.247.85.116

    ciao caro fratello joe….nemmeno io voglio aizzare gli animi…non c’è motivo…ed anch’io penso che barrientos non verra’ riscattato dall’estudiantes….pero azzo…quanto ci sarebbe servito a noi adesso?per questo mi addanno…cavolo!!!!

    ma cmq chista è a zita…domenica sara’ molto dura…il bologna è informissima(poi du di vaio…)..stanno facendo punti ovunque….e pensare che all’andata tutti quanti dicevamo che era la squadra piu scarsa del campionato…a viremu…..cmq io spero che simeone inserisca dall’inizio martighno…sembra uno dei piu in forma…e poi per il ragazzo mi sa tanto che lo aspetta un futuro roseo

    SEMPRE A SOSTEGNO DI SQUADRA MISTER E SOCIETA!!!!

  8. Ip Address: 90.12.214.226

    Joe si cchiù duru do PUPPU 😀 😀 😀 😀

  9. Ip Address: 85.41.235.41

    Chiarezza leggi l’articolo sopra e capirai 😆 😆
    ti riporto un pezzo:

    “CATANIA,UN PUNTO CON LODI
    Simeone coraggioso a Cesena schiera un 4-2-4 in chiave molto offensiva ottenendo il primo punto della sua gestione,il modulo molto argentino a dato i suoi frutti. I Rossazzurri ottimi in avvio e subito all’ottavo vanno in vantaggio con Maxi Lopez, arrivato alla sua sesta rete stagionale. Ottimo debutto del nuovo acquisto Lodi , subito in luce nel centrocampo etneo risultato a fine gara uno dei migliori. Ritorno in nottata a Catania della squadra per preparare al meglio la trasferta di Bologna.”

  10. Ip Address: 90.12.214.226

    Riguardo Barrientos,
    Scordatelo Olvidalo Forget Oublie
    Se gioca come ha iniziato 5 milioni l’estudiantes li trova quando vuole, esempio?
    Una squadra qualunque che vuole acquistare Barrientos aiuta l’Estudiantes ed il gioco è fatto!!!!
    Giampaolo non centra niente!! Ma u viriti a Lo Monaco c’ascuta a Giampaolo, e poi pensate che l’esonero sia avvenuto cosi di colpo? Chiacchieri ie tabbaccheri i lignu!!! Lo Monoco doveva un favore a Citzpiler o comu si chiama 🙄 🙄 🙄

  11. Ip Address: 85.41.235.41

    Hai ragione Denny su Martinho è bravo, ma ha un difetto tiene troppo la palla “innamorato” sbaglia l’ultimo passaggio, il ragazzo deve maturare giocando….

  12. Ip Address: 79.33.97.234

    Buon pomeriggio a tutti,chiarezza prometto,cercherò di non farti arrabbiare più su Ricchiuti 😀 ,(io penso che se un giocatore non è abile per tutti i 90 minuti,non è d’aiuto alla causa,ma va bene così).Giampaolo ha sulla coscienza non solo la cessione di un talento come Barrientos ma anche l’ivoluzione mentale e tattica della squadra,se no il Catania non si troverebbe in questa situazione.Gli auguro di fare meglio altrove ma ho grossi dubbi,ha dimostrato di essere poco eclettico e arroccato sulle sue idee e nel calcio moderno questo non porta da nessuna parte.

  13. Ip Address: 85.41.235.41

    allora ci cuppa lo zio giorgio 😯 😯

  14. Ip Address: 85.41.235.41

    oh guarda chi c’è …. Ciao Peppe 😀 😀 mi hai lasciato solo a combattere contro il mulino a vento “Chiarezza” 😆 😆

  15. Ip Address: 85.41.235.41

    il modulo secondo me per vincere a Bologna é
    3-5-2
    o la va o la spacca…..

  16. Ip Address: 90.12.214.226

    Io pessu pi pessu farei cosi!!

    ———-Andujar
    Schelotto–Silvestre–Terlizzi–Spolli
    Gomez—Ledesma—Lodi–Ricchiuti
    —-Lopez—-Bergessio

    Certo si devono vedere le condizioni atletiche di Ricchiuti 🙄 🙄 Ledesma e lo stesso Lodi, ma come dicevo prima non ci è dato di sapere niente!!
    in difesa con Schelotto sulla fascia insieme Gomez si possono avere molti cross per le due punte!!

  17. Ip Address: 85.41.235.41

    ma Schelotto è un terzino o un esterno ??????

  18. Ip Address: 90.12.214.226

    Hai visto che ti confondo??? 😆 😆 😆 😆

    Anche Malesani resterà di stucco!!!

    Ora a parte gli scherzi, puo’ giocare anche esterno basso, e contro il Bologna squadra che prevalentemente gioca col 4-3-1-2 e si accentra molto, Schelotto darebbe una spinta impressionante sulla destra!!

  19. Ip Address: 90.12.214.226

    Ho letto le dichiarazioni di Mascara, cosa dire, mi cascau do cori, mi volevo ritirare, e quello che sempre ho sognato!! se segno al Catania non esulto!!ci mancava chissu!! e come rici me cumpari Joe, VA KAKA ca e megghiu!!

  20. Ip Address: 195.66.9.194

    Provare il 3-5-2 è tutt’altro che una sciocchezza.
    Mentre non abbiamo terzini, abbondiamo di centrali. Spolli Silvestre Terlizzi dietro non sarebbero male.
    Lodi e Ledesma centrali bassi, 2 esterni e Ricchiuti o Gomez trequartista dietro le 2 punte o una punta e mezza.
    Data l’emergenza non sarebbe un modulo sulla carta assurdo.
    Il problema è che i 3 centrali non hanno mai giocato così insieme, e che abbiamo un centrocampo leggero, dove il solo Lodi (o Carboni se recuperato) ha stazza. Gomez, Ricchiuti, Sciacca, Ledesma sono leggerini.
    Gomez che gioca avanzato vicino a Lopez e che utilizza la sua dribblomani negli ultimi 30 metri anzicchè sfiancarsi in dribbling sulla linea di metà campo potrebbe essere una soluzione.
    La verità è che Biagianti e Izco ci mancano tantissimo, anche perchè danno forza al centrocampo

  21. Ip Address: 85.41.235.41

    Morra se fosse per me giocherei in difesa con 4 centrali:

    bellusci – Silvestre – Terlizzi – Spolli

  22. Ip Address: 79.33.97.234

    Joe, sono presente a sprazzi come Ricchiuti :mrgreen: ,comunque vedo che te la cavi bene con chiarezza,anche se è un osso duro 😀 .Per quanto riguarda Schelotto,nasce esterno alto ma può fare anche il terzino.

  23. Ip Address: 90.12.214.226

    Rientra Alvarez ed è il 1°, avanti il prossimo!! 😈 😈 😈 😈 👿 👿

  24. Ip Address: 151.60.252.10

    Catania, Alvarez recuperato
    03.02.2011 19.21 di Redazione ITA Sport Press per itasportpress.it articolo letto 12 volte
    Fonte: calciocatania.it

    Archiviato il significativo e prezioso pareggio di Cesena, il Catania è tornato a lavorare già oggi pomeriggio, a Torre del Grifo, ben consapevole dell’importanza della massima cura nel lavoro in funzione della seconda trasferta consecutiva in quattro giorni: domenica alle 12.30, ‘lunch match’ a Bologna. Per i calciatori di scena al “Manuzzi”, seduta essenzialmente defaticante e rigenerante. Riscaldamento e partitella di 25′ con la Primavera, per gli altri: il test match si è concluso con un indicativo 3-0, firmato da Pesce e Schelotto, autore di una doppietta. Un’altra buona notizia dall’infermeria: in gruppo anche Alvarez, recuperato. Terapie e palestra per Biagianti, Carboni e Capuano. Differenziato per Izco, Potenza e Sciacca. Tutti in ritiro nella consueta sede pre-gara, inclusi gli atleti indisponibili: è il momento della compattezza. Venerdì mattina, allenamento a porte chiuse.

    e vaiii…-1 dall’infermeria…almeno un terzino è rientrato…

    chiarezza…anche per me potrebbe andare la formazione con i tre dietro..pero’ certo..non hanno mai giocato in quella maniera…pero magari prendiamo 2 gol..ma ne facciamo 3…iu m’accoddu!!! 😆 😆

    sempre a sostegno di squadra mister e societa!!!

  25. Ip Address: 151.60.252.10

    scusami joe..mi ero confuso…il 3-5-2 lo avevi scritto tu.. 😆 😆 …sorry

  26. Ip Address: 93.46.34.229

    buonasera a tutti
    bla bla bla, bla bla bla
    hanno fatto schifo ieri
    la vittoria potevano ottenerla, ma niente
    accontentiamoci di un punto
    Ricchiuti ieri duro non ha fatto nulla
    gomez mezzo giocatore, 15 minuti e basta, anzi prima durava 30
    ledesma ci sta scassanu anche se ha sbagliato il contrasto solo nell’occasione del gol
    lodi essenziale, pulito, non ha sbagliato un pallone, se questo è il buongiorno
    martinho porta troppo palla
    morimoto volitivo
    lopez cecchino, 1 ne ha e uno ne mette in rete
    silvestre da rivedere
    spolli idem
    augustyn non male
    marchese senza infamia ne lode
    andujar tempo perso ormai insicuro
    questo è quello che penso io nel rispetto delle opinioni altrui 🙂

  27. Ip Address: 93.46.34.229

    P.S: i moduli sono solo numeri scritti sulla lavagna :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  28. Ip Address: 109.116.235.195

    Denny come gioca gioca l’importante è fare risultato “ogni ficatedd’i musca è sustanza”.

    FORZA RAGAZZI IN ROMAGNA PER VINCERE…..

    MARCELLO ROMAGNA MIA PORTA BENE VOGLIAMO IL BIS….

  29. Ip Address: 109.116.235.195

    Ciao Peppe, cosi come hai descritto te …. siamo messi troppo male, tutta la squadra al rogo 😯 😯 😯
    a bologna andiamo con la primavera !!!!!!

    ottimismo non ti abbattere mai 😆 😆

  30. Ip Address: 93.46.34.229

    ciao joe
    abbattermi?
    mai
    io li attaccherei al muro e coppi di nevvu :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    mi hanno rotto le scatole davvero, era una partita da vincere, ma forse loro non sono come me e voglia di vincere non ne hanno ahahahahah :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  31. Ip Address: 109.116.235.195

    domenica ci provano a fare la prima vittoria esterna 😉 😉

    a bologna per vincere, sai qualcosa se il transfer per bergessio è arrivato ❓ ❓

  32. Ip Address: 93.46.34.229

    a bologna vincere??? ma quannu maispecie se smettono di giocare come ieri per tutto il secondo tempo
    vedere simeone sgolarsi per farli attaccare mi piace però :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  33. Ip Address: 93.46.34.229

    joe le mie valutazioni se le leggi bene le ho fatte in base a quello che ho visto in campo
    se poi ho visto altro
    mi scuso eheh :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  34. Ip Address: 82.60.163.127

    ma se non ci fosse stato ricchiuti ieri lopez non segnava !!!!!

    il transfer è arrivato o non 😥 😥

  35. Ip Address: 93.46.34.229

    appunto, un assist, qualche sprazzo, ma poca continuità
    gomez peggio di peggio 15 minuti e poi niente
    lodi mi è piaciuto, ma era frenato da un ruolo non suo

  36. Ip Address: 82.60.163.127

    trovato….

    Catania, Pulvirenti: “Bergessio sicuro a Bologna, il transfer arriverà al 100%”
    03.02.2011 19.51 di Redazione ITA Sport Press

    C’è attesa nella sede del Calcio Catania che arrivi il transfer del calciatore Gonzalo Bergessio, acquistato dal Saint Etienne. Il documento, non arrivato ieri via fax come si auspicavano i dirigenti etnei, ha costretto il tecnico Simeone a non poter disporre della punta argentina nella gara col Cesena. Dal quartier generale rossazzurro il presidente, Nino Pulvirenti, ha ammesso che non ci sono problemi per la prossima partita. “A Bologna Bergessio ci sarà -ha spiegato il massimo dirigente ai microfoni di Itasportpress-. lo garantisco al 100%”

  37. Ip Address: 82.60.163.127

    Schelotto ha fatto 2 goal nell’allenamento sarà schierato a bologna insieme a bergessio

    ci manca solo il terzino sx ma con il rientro di comu finìu siamo apposto, bellusci sulla dx…. marchese a casa in vacanza 🙄 🙄

  38. Ip Address: 88.66.59.7

    Marchese ha giocato mettendoci molta buona volontá e secondo me non ha sfigurato chi lo critica e ingeneroso nei suoi confronti (non sà crossare pazienza )
    il punto debole della squadra l’ho individuato in andujar portiere da palla a mano; sul gol sarebbe dovuto uscire tempestivamente dalla porta e buttarsi sulla palla se avesse reagito così avrebbe evitato il gol
    poi nel secondo tempo quel tiretto non so di chi , lo stava trasformando con quel ridicolo intervendo di piede in gol per il cesena , noto anche oltre al fatto che , dorme in campo che , nelle palle basse rasoterra a grandi difficoltà e di reazione (pi fozza se unu rommi comu spacc.ui a fari) ma anche come possiamo definire di tecnica portieristica? non si sapi ittari nterra ma dico io è il tuo lavoro cerca di svolgerlo bene . e invece nonsi se si ietta quannu si ietta sempri a scoppio ritardato ma piffauri va mi a rotto i baddi , però prometto che ,
    sarò il primo a scusarmi e a fare lo sport nazionale più amato dagli italiani se dovesse dimostrarmi il contrario eeeeee cioè salamalecchi a tutta birra
    w l’italia e fozza Catania

  39. Ip Address: 88.66.59.7

    joe mi piace questa che sfoglia i giornali magari a prossima volta faccela vedere seeeempre in questa posizione ma presa da dietro tu che ne pensi ? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: bonu bonu fozza ca staiu sghizzannu 🙄 🙄 🙄 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  40. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Lux 😀 😀
    vai sull’altra pagina…..

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu