Il settimo sigillo

 Scritto da il 20 marzo 2012 alle 15:00
Mar 202012
 

Partite disputate nove, classifica: Milan 20 al secondo posto  Catania e Napoli con punti 18, quarto il Bologna con 16 poi Juventus e Lazio con 15 e via via tutte le altre squadre fino ad arrivare in coda dove c’è la plurimilionaria Inter  con 6 punti e a chiudere il Cesena con 2.                 No, non è uno scherzo da Bar dello Sport, è la classifica di serie A relativa alle nove partite del girone di ritorno. A sole dieci giornate dalla conclusione del campionato il Catania fra le “grandi” e chi l’avrebbe mai detto?

Dopo la dimessa Fiorentina anche l’ ambiziosa Lazio è uscita battuta dal Massimino, stesso identico punteggio, stesso identico trattamento e così la coppia Pulvirenti-Lo Monaco, con oltre due mesi di anticipo, ha impresso alla sua storia il settimo sigillo.

Mai il Catania era riuscito a rimanere per tanto tempo ai vertici del calcio italiano, nemmeno il Catania dei tempi d’oro, quello del compianto Marcoccio, che alla fine del sesto anno si era dovuto arrendere. L’ultimo Catania, invece, battendo ieri la Lazio ha conquistato sul campo il diritto a disputare il settimo campionato di serie A consecutivo. Non è che vi fossero dubbi in proposito, la salvezza non sarebbe stata lo stesso messa in discussione anche in caso di sconfitta, si trattava di un capitolo ormai ampiamente chiuso con la vittoria sulla Fiorentina, ma si trattava, soprattutto, di un capitolo chiuso con molto anticipo grazie al gioco espresso dalla squadra paragonato a quello espresso dalle altre squadre.

La fortuna e la sfortuna ci stanno per una, due, o al massimo tre partite, poi non ti puoi più aggrappare alla prima o giustificarti solo con la seconda, esistono anche i meriti e i demeriti e alla fine raccogli i risultati proporzionati al gioco che esprimi.

Il 28° turno di campionato sta per andare in archivio, manca solo il risultato del posticipo fra Roma e Genoa, e i risultati di ieri hanno confermato in pieno la mia ipotesi.

In testa hanno vinto sia il Milan che la Juventus, il Parma si è battuto, meritava di segnare una rete, ma alla fine ha vinto la squadra più forte. La Fiorentina, invece, ha subito la più pesante sconfitta interna di tutta la sua storia. Verissimo, una volta fuori casa aveva subito ben otto reti dalla Lazio di Zeman, ma in casa non era mai stata umiliata in tal maniera e meritava di subire almeno altre tre reti, chissà, forse una sconfitta interna per 0-8 avrebbe fatto capire ai calciatori che sono pagati profumatamente per giocare.

La lotta per il terzo posto si è fatta accanita, io dico fortissimamente Napoli e penso alla fine di non sbagliare. Rimangono gli altri  posti per l’Europa, lotta alla quale, incredibile ma vero, partecipa anche il Catania e dalla quale per il gioco espresso, mi sembra tagliata fuori l’Inter che, comunque, con il pari casalingo di ieri, almeno ha raggiunto la salvezza ! La mia non è ironia gratuita, lo dimostra la classifica del girone di ritorno e lo dimostrano i filmati che hanno evidenziato come l’Atalanta sia stata “scippata” di un sacrosanto e solare calcio di rigore, per un fallo su Gabbiadini, molto più evidente di quello regalato all’Inter e poi sciupato da Milito con un ridicolo passaggio al portiere. Arrivati a questo punto quella dell’Inter non è più sfortuna è costante incapacità a sviluppare un gioco degno di essere ritenuto tale. Per il resto, il Palermo è riuscito a frenare la pericolosa serie di tre sconfitte consecutive e a conquistare a Lecce un prezioso punto che lo avvicina ancor di più al massimo obiettivo stagionale al quale, con questa squadra, può realisticamente aspirare, ovvero la salvezza. Zamparini ha pretese assurde quando se la prende con gli allenatori, se vendi prima Cavani, poi vendi Pastore, Nocerino, e tutta una serie di giocatori non poi pretendere che gli allenatori realizzino i miracoli.

Per quanto riguarda gli altri incontri Bologna e Chievo, alla fine di una gara assai movimentata si sono divisi un prevedibilissimo e logico punto a testa, il Cagliari ha avuto facilmente ragione del Cesena, il cui presidente Campedelli non si stancherà mai di ringraziare chi quest’estate gli ha consigliato l’ingaggio di Giampaolo, il Novara ha vinto a Siena, con Mondonico incensato in maniera assurda alla “Domenica Sportiva” per aver dato alla squadra un assetto difensivo, dimenticando che le due vittorie consecutive sono venute dopo il suo licenziamento e il ritorno di Tesser. Nel posticipo bella gara fra Udinese e Napoli con gli azzurri che hanno rimontato il doppio svantaggio grazie a due prodezze di un generosissimo Cavani e con una mia singolare attesa, purtroppo, ancora una volta andata delusa :infatti, ancora una volta non sono riuscito a vedere l’arbitro Rocchi dirigere in maniera dignitosa. Credetemi, ogni volta è la stessa storia.            Io non ce l’ho con nessuno, ma ormai ho quasi perso del tutto le speranze, questa sarà la trentesima partita che gli vedo dirigere, magari sarò sfortunato, ma ogni volta ne combina di tutti i colori.

Da tempo mi chiedo in maniera del tutto disinteressata: ma questo come è diventato internazionale ?

Tutto logico, quindi, compresa la vittoria del Catania sulla Lazio al termine di una partita che i rossazzurri potevano vincere con un risultato ben più ampio, ma potevano anche non vincere con la Lazio che non avrebbe alla fine rubato nulla (tentativo di autogol di Lodi, per fortuna non riuscito, proprio nel finale). In sintesi i rossazzurri sono stati bravi e non hanno sciupato l’occasione propizia.

Il Catania di Pulvirenti e Lo Monaco nel libro della sua storia calcistica ha ormai impresso il suo settimo sigillo, per quest’anno restano da scrivere le ultime dieci pagine, non ci resta da scoprire fino a che punto ci emozioneranno.

  21 Commenti per “Il settimo sigillo”

  1. Ip Address: 79.13.8.208

    ciao tino gran bella disamina degna di un piu bravo giornalista mi piace la tua ultima frase fino a che punto ci emozioneranno forza magico catania facci sognare 😉 😉 😉 😈 😈

  2. Ip Address: 79.13.8.208

    complimenti per la foto che avete messa del nostro presidente che saltella dalla gioia nel vedere il nostro catania segnare forza catania sempre 😈 😈 😈

  3. Ip Address: 2.2.19.39

    Buongiorno a tutti pari!!

    Caro Prof. ” chi l’avrebbe detto!!” quello che ho detto ieri a Mario lo dico pure a te!!! io e Marcello lo diciamo da mesi 😉 😉 😉

    Per l’articolo mi ripetero’, anche se in certe cose non sono d’accordo, ma tutte le volte che ti leggo è un piacere!! Grazie di essere arrivato in questa oasi di amici!!

    Riguardo le cose con cui non sono d’accordo, incominciando a parlare del Napoli…….dopo un ennesimo furto del “chianciulinu” aiutato come tu ben dici dal Rocchi di turno, hai hai hai, domenica se la dovrà vedere con il ns. magico Catania, fondamentale per l’Europa, siamo o no secondi nel girone di ritorno?

    Poi la Juve altra squadra che al pari del Napoli mi è antipatica e sopravvalutata, aspettiamo la fine del campionato? sarà strano ma dopo le “chianciulinate” di Conte oramai giocano sempre 11 contro 10 e vedo difficile che possa rimontare contro il Milan, anche se tra 15 gg il Catania gli ne darà la possibilità!! allora io vedo 1 Milan 2 Udinese per il 3° posto Roma, Juve Inter e e Catania si Catania perchè se vinciamo a Napoli, è ci credo fortemente, si aprirebbero orizzonti……………………che non oso dire !!!!! comunque il Catania sarà padrone della sua sorte per la classifica finale, incontrando Roma, Napoli e Milan

    Da notare che ho tolto il punto interrogativo a Europa con il più realistico ci credo, poi il prossimo anno saro’ preoccupato per rosa di giocatori, per Lo Monaco e quant’altro, ma oggi me la voglio godere!!

  4. Ip Address: 79.35.152.216

    Salve raga’!!
    Giusto sognare Vittorio!!! 😀 😀 😀
    Buon articolo Prof.!!! 😉 😉 😉
    Domenica pomeriggio allo Stadio S.Paolo (una volta all’anno) me lo godo il Catania, senza sbalzi di cuore e molto sereno sia per la classifica che per il gioco che mostrano i Nostri ragazzi!!!.
    Il Napoli anche se gioca domani contro il Siena per la Coppa Italia rimane sempre temibile specialmente con Cavani e Lavezzi.

    Buona serata a tutti e forza Catania!!!!!!

  5. Ip Address: 2.2.19.39

    😳 😳 😳 volevo dire 2 Juve e 3 Udinese e cosi via.. 😳 😳

  6. Ip Address: 79.35.152.216

    Ciao Angelo!!! 😉 😉 😉
    Il primo tifoso del Catania e’ proprio il Presidente Pulvirenti!!!
    Bella foto!!! 😀 😀 😀

  7. Ip Address: 79.44.7.158

    Un caro saluto a tutti i tifosi del sito, un grazie ad Angelo e Vittorio per le belle parole. Vittorio ti devo dare atto che tu e Marcello siete stati più lungimiranti di me (almeno così spero), personalmente avevo dichiarato la mia classifica ad inizio torneo e avevo inserito il Catania dall’ottavo all’undicesimo posto, sarei ben lieto di sbagliarmi e, con molta onestà già mi sono sbagliato perché la squadra può aspirare a qualcosa in più dell’ottavo posto. Per quanto riguarda il Napoli e la Juventus ti devo dire che il soprannome di “professore” me lo sono guadagnato ancor prima di fare l’insegnante, da studente, per i miei pronostici. Non so se è meritato o meno però ti devo dire che spesso ci azzecco e lo sai il perché ? Perchè quando faccio un pronostico riesco a mettere da parte la simpatia e l’antipatia che mi possono suscitare allenatori e giocatori e il discorso vale per tutte le squadre, comprese Juventus e Napoli. Comunque sei stato bravo a crederci molto prima di me e Forza Catania.

  8. Ip Address: 79.44.7.158

    Buonasera a tutti. Mi sono ricollegato e… sono rimasto senza poter leggere niente, L’ultimo commento è quello mio delle 16.51. Forse ho il computer che non mi funziona ? Una buona serata a tutti , spero che domani ci sarà più materiale da leggere.

  9. Ip Address: 79.35.152.216

    Buonasera raga’!!!
    Ciao Prof.!!! 😉 😉 😉
    Il Computer funziona e che nessuno scrive.

    Sogni rossoazzurri a lei e a tutti!!!

  10. Ip Address: 128.67.17.241

    Ci emozioneranno e come, caro Prof …

    Buonasera a tutti.
    Archiviata la partita con la Lazio, ci avviciniamo con fiducia verso Napoli.

    “La fortuna e la sfortuna ci stanno per una, due, o al massimo tre partite, poi non ti puoi più aggrappare alla prima o giustificarti solo con la seconda, esistono anche i meriti e i demeriti e alla fine raccogli i risultati proporzionati al gioco che esprimi.”

    Questo passaggio è indicativo di come il campionato del Catania non sia dovuto a chissà quali particolari circostanze o addirittura al caso … circostanze che hanno fatto sì, che il cammino della nostra amata squadra sia arrivato a un punto, nel quale ormai dal popolo Rossazzurro la parola Europa-league sia nominata come fosse una cosa alla quale ognuno dei singoli tifosi era abituato a considerare come normale … ci stà!
    Perchè il grande campionato condotto fin qui dal Catania ha aumentato le aspettative della gente: questo, è nell’ordine naturale delle cose.

    La squadra ha potenzialità tali che può giocarsela alla grande fino alla fine.
    Indicative, saranno le prossime due contro Napoli e Milan,se il Catania riuscirà a non perderle allora sì che il sogno di tutto il popolo Rossazzurro potrebbe anche realizzarsi…

    Forza Catania!

  11. Ip Address: 79.13.8.208

    buongiorno a tutti fratelli della costa rossazzurra qui modena e dintorni temperatura un po freddina un buon proseguo di giornata a tutti forza catania 😉 😉 😉

  12. Ip Address: 79.13.8.208

    catania spolli europa league ?ci proveremo a napoli per fare punti se giochiamo cosi le grottaglie la mia resurrezione e la conversione di capuano unaltro anno lo faccio di sicuro forza catania 😈 😈 😈

  13. Ip Address: 79.52.19.190

    BUongiorno raga’!!!
    Ciao Angelo!!! 😉 😉 😉
    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno e temperatura mite.

    Buona giornata a tutti e forza Cataniaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

  14. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti….

    la Rubentus passa il turno della coppa del Nonno ai danni del Milan….

    a noi ci interessa molto la partita di sta sera Napoli-Siena, con il passaggio del Napoli allora si che la sesta squadra entra in Europa, spero che sia Il Catania 😉 😉 😉

  15. Ip Address: 79.52.19.190

    Ciao joe!!! 😉 😉 😉

    Ma Pippo Baudo non era giuventino?

    E Pippo Baudo si gode il suo “piccolo Barcellona”
    «Super Montella, bravi Lodi, Gomez e Legrottaglie»

    OMBRETTA GRASSO
    «E’ una cosa bellissima, stento a crederci. Un orgoglio
    enorme per questa città». Pippo Baudo,
    rossazzurro «da sempre, da quando ero bambino,
    da quando a Cibali si arrivava con le carrozze da
    San Cristoforo…» in questo Catania dei miracoli ci
    crede con tutto l’entusiasmo del tifoso.
    Fino a pensare all’Europa League? «Non è vietato
    sognare – replica – se tutti ci credono davvero
    possono farcela. E potremo avere la più grande
    soddisfazione che mai il Calcio Catania ha
    avuto nella sua storia. I tifosi lo meritano. Poi, certo,
    si porrà il problema dello stadio, che non è degno
    di una squadra che sta riuscendo a raggiungere
    questi livelli».
    L’Europa alla portata del Catania, quindi. «Secondo
    me ci arriva – spiega il presentatore – perché
    la squadra non ha paura di nessuno e mi ricorda,
    per come gioca e come sta in campo, il Barcellona.
    Ha delle belle individualità ma è una
    squadra che pensa al collettivo. E Montella sa tenere
    alta la tensione. Sì, è veramente un piccolo
    Barcellona».
    Baudo, che tornerà con un programma «on
    the road», “Viaggi”, su Raitre («una fotografia del
    nostro Paese, l’Italia com’era e com’è, sulla scia di
    viaggiatori illustri come Stendhal, Goethe, Cicerone
    »), sottolinea come la posizione in classifica
    del Catania sia «un vero miracolo, ma – precisa –
    preparato, costruito e meritato da tutta la società:
    dal presidente Antonino Pulvirenti, dall’amministratore
    delegato Pietro Lo Monaco, dall’allenatore
    Vincenzo Montella». L’allenatore, confessa, gli
    piace moltissimo: «E’ un vero gentleman, sereno
    e determinato, apprezzo tanto il suo stile. E’ una
    persona perbene. Oggi troppi allenatori inveiscono,
    si sbracciano, sbraitano contro tutti. Montella
    le sue qualità le esprime davanti alle telecamere
    e in campo. Ed è una cosa bella».
    Un ottavo posto che certo «è merito anche dei
    giocatori, non scordiamolo». Tra questi gli piace
    molto Lodi, «un giocatore quasi retrocesso in Serie
    C che arriva alla Serie A e gioca in questo modo
    », ma promuove anche Gomez e Legrottaglie,
    «un atleta che per molti sembrava finito e che invece
    si è trasformato ancora una volta e che è bravissimo,
    un giocatore da prendere ad esempio
    perché ha una vita interiore e spirituale molto
    forte».
    Per questo il presentatore, rileva che «bisogna
    spendere belle parole per Lo Monaco che con il
    suo fiuto ha scoperto e lanciato molti giocatori
    sconosciuti o a basso costo che poi fanno carriera
    ». Parole di elogio, dal tifoso che ha fatto la
    storia della Tv, anche per il presidente Pulvirenti
    e «la cittadella dello sport di Torre del Grifo che,
    mi dicono, sia bellissima e che vorrei vedere al
    più presto».
    Ammette di non avere il tempo di andare allo
    stadio «ma le partite le seguo sempre, assolutamente
    sempre, e da siciliano, da catanese, sono
    felice e orgoglioso dei risultati», sottolineando il
    momento d’oro della squadra etnea. «Questo posto
    in campionato è un simbolo per tutta la città.
    Sono simboli sportivi, ludici, certo, ma che danno
    valore alla città. Il Catania viene rispettato come
    squadra, è elegante, non fa falli, si muove bene,
    la squadra è simpatica e gioca un bel calcio».
    «Sono felice per il campionato del Catania –
    sottolinea orgoglioso Baudo – perché sono felice
    dei suoi risultati. E’ un segnale positivo che arriva
    da Catania: la squadra è diventata un simbolo
    positivo della Sicilia all’Italia e all’estero, e mi
    dispiace per il Palermo che sta vivendo un periodo
    di crisi, ed è un peccato».

  16. Ip Address: 79.44.7.158

    Buongiorno a tutti i tifosi. Stimo Pippo Baudo, ma salire sul carro dei vincitori è conveniente per tutti.

  17. Ip Address: 79.44.7.158

    Non ho nulla contro il Siena e contro il buon Sannino, ma è necessario che vinca il Napoli per liberare un posto in Europa. A più tardi.

  18. Ip Address: 79.13.8.208

    duncue i precedenti danno il napoli favorito ma col catania di una volta non con quello attuale forza magico catania facci sognare 😈 😈

  19. Ip Address: 87.19.107.25

    Buon giorno a tutti,
    Prof hai mi trovi d’accordo su Pippo Baudo che in passato non ha mai parlato così del “suo” Catania. Ho saputo che stanno facendo lavori in aeroporto per allungare la pista così al Catania verrà più agevole DECOLLARE per l’Europa, anche se realisticamente parlando la cosa la vedo abbastanza difficile ma possibile. E’ importantissima, questa sera, la vittoria del Napoli. Speriamo in un calo di almeno una delle squadre che ci precedono in classifica così superata l’Inter, cosa possibile, riusciremo davvero ad agguantare questo benedetto sesto posto. Che dire a proposito della foto in alto, abbiamo un Presidente eccezionale. Quali altri presidenti esternano la loro gioia per la vittoria della propria squadra esultando così? Nessuno, anche perchè solo noi abbiamo la gioia di avere un presidente tifoso “Marca Liotro”.
    Un saluto a tutti e a rileggerci presto.

  20. Ip Address: 85.41.235.41

    Concordo con Al46 che arrivare al sesto posto è un impresa difficile….
    bisogna recuperare sulla Rometta almeno 4 punti o 3 punti con una differenza reti di 8 😉 😉 😉
    rimangono da giocare 10 partite tutto è possibile sempre che la Lupa si ferma o perde almeno 2 partite in casa, speriamo bene….

  21. Ip Address: 79.44.7.158

    Buon pomeriggio a tutti. Per prima cosa speriamo che il Napoli liberi il sesto posto in Europa, altrimenti col Siena finalista sarà ancora più difficile, poi cerchiamo di non perdere di vista Roma e Udinese, che incontreremo nelle ultime due gare di campionato. Il nostro vantaggio è quello di non avere nulla da perdere e tutto da guadagnare.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu