In attesa del Derby di Sicilia

 Scritto da il 23 novembre 2012 alle 18:19
Nov 232012
 

 

Palermo – Catania, andata e ritorno le “partite” principi di un campionato che i Catanesi e i Palermitani con la “C” e la “P” maiuscola aspettano per  vivere momenti di calcio e non, per “dirsi”, di presenza, ciò che tra un momento di tifo e l’altro, nel corso delle altre partite, si mandano a dire.

Certo l’atmosfera del “Derby siciliano” per eccellenza,  si veste di velature contrastanti  a misura della distanza tra le due città siciliane, poste agli antipodi della Trinacria.

Palermo,   capoluogo di Regione, è sede del Governo Regionale e di tutte le strutture collaterali che la pongono al centro dell’interesse politico sociale ed è città ”sede decisionale” di fatto oltre che di diritto. I catanesi, a tutti i livelli, non accettano passivamente questa forma di supremazia.

Ed è stato sempre “ confronto serratissimo” tra  Occidente ed Oriente di Sicilia. La competizione,  tra palermitani  “ pasta cu i sardi” e “pane e panelle” e i catanesi “ soddu fauso ”  non ha mai conosciuto tregua ed il riverbero di tale forma di “insofferenza” per l’altro vive il momento “clou” quando si parla di calcio e, meglio che mai, nelle occasioni del “Derby” o quando in occasione del calcio mercato, calciatori, allenatori o dipendenti già a servizio di una delle due Società, si trasferiscono per vestire i colori dell’avversario per antonomasia.

Ad onor del vero, dobbiamo registrare, come negli ultimi anni, grazie agli atteggiamenti concilianti tenuti dai Presidenti delle due Squadre, le tifoserie non hanno dato adito a fatti eclatanti o fatto registrare accadimenti che attengono alla cronaca nefasta che a volte, nel passato, era stata causa di interventi massicci delle forze dell’ordine nell’una  e nell’altra città.

Qualche giocatore del Catania è stato trasferito alla squadra rosa nero e, non da meno un allenatore e da ultimo un ex dirigente della compagine rossa azzurra, operazioni che , per la verità, hanno  lasciato basiti tifosi e sportivi catanesi. Ma, tante . Niente di strano,  le squadre di  Calcio, come tutte le altre Imprese, operano in regime di libero mercato e se  hanno bisogno della professionalità  e dell’esperienza di dipendenti o di nuovi soci dalle riconosciute capacità settoriali, hanno  pieno diritto di avvalersi delle loro prestazioni, a tutti i livelli, e questi di operare liberamente .

Nella vita “mai dire mai”. Noi auspichiamo che, sabato sera, il Derby isolano sia l’occasione per assistere ad un gradevole spettacolo calcistico, con i calciatori delle due compagini veri protagonisti,  pronti a gettare il “cuore” sul manto erboso della Favorita  e  dare esempio di sana rivalità sportiva.

Siamo, altresì, certi che le due tifoserie non sprecheranno l’occasione per  “accendere” sia nella parte coreografica che sportiva la “miccia”  della  “voglia di vincere” , colorita di “sfotto”  e d i “mutuperie”, che permetterà ad una delle due tifoserie di “vivere di rendita” fino alla prossima occasione.

Vinca il migliore. Questo è il nostro augurio. E forse, trasgredendo alle regole… auguriamo ai cugini palermitani di non finire in serie B e che facciano tanti punti, però… dalla prossima partita in poi.

Desidero aggiungere un codicillo,non polemico. Noi siamo stati e saremo sempre prudenti nel pronosticare posizioni d’avanguardia di classifica da raggiungere da parte della squadra catanese, e siamo convinti che i veri fallimenti sono determinati, molto  spesso, dai matrimoni che falliscono.

Saluti e “FORZACATANIA”.

 

  29 Commenti per “In attesa del Derby di Sicilia”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    RAGAZZI, DOMANI SI DEVE VINCERE….

    la ns. difesa deve essere molto attenta, mi fido di Spolli e legrottaglie …..

    Pitu domani è la giornata del tuo riscatto 😉 😉 😉

  2. Ip Address: 95.250.98.72

    Stavo rileggendo con calma qualche pagina precedente e apprendo solo adesso della dipartita del papà di Tino,scusandomi per la mia distrazione,mi associo agli amici porgendo a Tino le mie più sincere condoglianze.
    Tino,un abbraccio sincero.

  3. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Peppe,

    Primo tempo Doukara, nella ripresa Morimoto e che dio ce la mandi buona 😉 😉
    Fidel dall’inizio in campo a pressare alto, i Meusa hanno una difesa che fa acqua da tutte le parte…..

  4. Ip Address: 79.49.39.74

    bene rosario ottima sintesi concordo con te sulla sportivita delle due tifoserie ma il catania va per vincere ciao peppe58 forza catania sempre 😉 😉

  5. Ip Address: 79.49.39.74

    23-11-2012

    ORE 19.34 – Autore: Livio Giannotta

    Il centrocampista del Palermo Arevalo Egidio Arévalo Rios, intervistato da una radio uruguaiana parla del derby di sabato sera. “Sappiamo quanto sia importante questa partita per noi, il derby è un match molto sentito e lo stiamo preparando al meglio delle nostre possibilità – afferma – La rivalità esistente tra Catania e Palermo è incredibile”. (.)

  6. Ip Address: 79.49.39.74

    Sabato sera il Catania proverà a riscattare il precedente della passata stagione, quando venne sconfitto nella 14/a giornata di Serie A. Avversario al Massimino il Cagliari. Decise un gran gol di Ibarbo e allenatore della formazione sarda era l’ex Palermo Davide Ballardini, colui che assistette dalla panchina all’ultimo ko rosanero nel derby, il pesante 0-4 del campionato 2008-2009.

  7. Ip Address: 79.49.39.74

    Pomeriggio indimenticabile quello della stagione 2008-2009 per i colori rossoazzurri, il Catania conquistò la prima vittoria esterna del campionato proprio in coincidenza con il derby di Sicilia. Rosanero ko tra le mura amiche per 0-4: poker firmato Ledesma, Morimoto, Mascara (gol impressionante) e Paolucci, con Bizzarri strepitoso a difesa dei pali.

  8. Ip Address: 95.235.33.14

    Notte rosso e azzurro a tutti!!!

  9. Ip Address: 79.49.39.74

    buongiornoa tutti fratelli dal cuore rosso e azzurro i meusa saranno col dente avvelenato ma i nostri faranno la partita ciao giorgio buona spesa forza cataniaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa 😉 😉 😉

  10. Ip Address: 95.245.182.140

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao Angelo, stavolta la spesa e’ lunga, managgia!!! 😥 😥 😥 😐 😐 😐
    L’ex A.D. ha rotto veramente i “kiwi”, spero che i Nostri ragazzi non si facciano condizionare.

    BUona giornata a tutti!!!

  11. Ip Address: 128.67.103.106

    Buongiorno a tutti.

    la vigilia del derby di Sicilia avvelenata da squallide polemiche
    .
    Palermo-Catania, profumo di zagare infestato dal maleodorante alito di un bavoso ipocrita che, cerca di spostare l’attenzione su se stesso (come ha sempre fatto), non, come qualcuno pensa, cercando di lasciare tranquilla la sua squadra ma, perchè malato di protagonismo.

    Questo “signore”, non perde mai l’occasione pe sputare veleno sul piatto dove ha mangiato (e bene), fino a pochi mesi fa.

    Riesumato come un cadavere( dal nostro grande Presidente), era finito nel dimenticatoio più assoluto … adesso che Nino lo ha mollato sente la terra franargli sotto i piedi e non perde occasione per sputare sentezze che di logico non hanno nulla ma, fanno capire a tutti (con assoluta chiarezza), quanto sia stato importante liberarsi finalmente di questo pesante fardello rappresentato dal signore (sic) in questione…

    “Nunquam est tam male Siculis, qui aliquis facete et commode dicant…”_____________________________________

    “Qualunque cosa possa accadere ai Siciliani, essi lo commenteranno con una battuta di spirito…” ___________________________________ CICERONE

    Il mio personale augurio e’ che l’intelligenza e la grande maturita’ del popolo Siciliano vengano fuori dimostrando a tutti che noi “siamo un popolo superiore alla media.”
    Che sia una festa di sport e che vinca il migliore (cioè il Catania!) … :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    AMO CATANIA E IL CATANIA.

    A SOSTEGNO DI UNA FEDE.

    UN SOLO GRIDO : “FORZA CATANIA!”

  12. Ip Address: 79.49.39.74

    Sfida: Miccoli per non affondare, Morimoto per accelerare
    Il derby è il derby. Una partita a sé, una partita dai diversi significati: per il Palermo sarebbe il possibile inizio di risalita, per il Catania la ciliegina sulla torta stagionale. Chi la spunterà? Presentazione gara, statistiche, curiosità.

  13. Ip Address: 79.49.39.74

    Qui Palermo: si cerca di uscire dalle sabbie mobili

    Un inizio di stagione così funesto i tifosi palermitani non se lo sarebbe immaginati neanche nel peggior incubo: allenatori cambiati (ma non è una novità), dirigenti silurati, classifica che langue, gioco pressoché inesistente. Il derby col Catania, dunque, arriva nel momento decisivo della stagione. Due sono le opzioni: o si affossa completamente la squadra rosanero, oppure un eventuale risultato positivo potrebbe dare un senso a questa stagione, rilanciandola.

    I conti in tasca: Gasperini

    Ha pagato oltre modo l’esperienza negativa alla guida dell’Inter, ma rimane un tecnico capace di fare grandi cose, come a Genoa. Proprio da quella esperienza ha imparato anche a convivere con presidenti “ballerini”: gli servirà per tenere a bada Zamparini. Il tecnico ex Crotone proporrà il suo 3-4-1-1 con Benussi tra i pali; in difesa agiranno Munoz, Donati, Von Bergen; a centrocampo Rios, Kurtic, Garcia e uno tra Pisano e Morganella; Brienza e Ilicic appoggeranno Miccoli in avanti, con l’argentino Dybala inizialmente in panchina.

    Attenzione a…

    Rios: Dovrebbe vincere il ballottaggio con Viola. Il centrocampista sudamericano non sta particolarmente brillando (complice anche un inizio di stagione ai box per infortunio), ma è un giocatore che sa far male. Chiedere a Brasile e Argentina.

    Donati: Giocare in difesa non è il massimo per un centrocampista tuttofare come lui. Sta ripercorrendo i passi di Migliaccio (ora alla Fiorentina). Può far male nei calci d’angolo.

    Giorgi: Non dovrebbe partire inizialmente titolare. Centrocampista atipico che piacerebbe anche a Maran (c’è stata una trattativa quest’estate) capace sia di realizzare gol che di difendere. Sarà da tener d’occhio.

    Il podio degli dei: i migliori tre per media-voto

    1) Miccoli 6,20. 2) Barreto 6,00. 3) Giorgi 5,86.

    Premio “Scarpini sciolti”: i tre giocatori con la media-voto più bassa

    1) Hernandez 5,25. 2) Munoz 5,50. 3) Rios 5,56.

    Qui Catania: derby ciliegina?

    A differenza del Palermo, il Catania arriva al derby con una serie di buone prestazioni e con un morale completamente diverso. La classifica sorride agli uomini di Maran, ma serve il passo decisivo anche in trasferta. Vincere a Palermo sarebbe la ciliegina sulla torta.

    Saranno da 7?:

    Lodi: In una partita che si preannuncia tosta, la sua classe e la sua abilità nei calci da fermo potrebbe risultare decisivi. Ciccio non può sbagliare, e ha già segnato al Palermo.

    Morimoto: Bergessio non dovrebbe farcela, e il giapponese potrebbe a sorpresa vincere il ballottaggio con Doukara e piazzarsi al centro dell’attacco etneo. Responsabilità enorme per chi come lui viene da stagioni non propriamente esaltanti. Eppure il Palermo è tra le sue vittime preferite.

    Almiron: Dopo la partita mostruosa contro il Chievo gli tocca ripetersi anche contro il Palermo. Non sarà sicuramente facile perché i rosanero hanno un centrocampo più attrezzato rispetto a quello dei clivensi, ma il buon Sergio ci proverà.

    Il podio degli dei: i migliori tre per media-voto

    1) Gomez 6,35. 2) Spolli 6,30. 3) Almiron 6,29.

    Premio “Scarpini sciolti”: i tre giocatori con la media-voto più bassa

    1) Alvarez 5,70. 2) Bellusci 5,86. 3) Castro 5,91.

    Le probabili formazioni di questa sfida:

    Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Lodi, Almiron, Izco; Gomez, Morimoto, Barrientos.

    Palermo (3-4-2-1): Benussi; Munoz, Donati, Von Bergen; Morganella, Garcia, Rios, Kurtic; Brienza, Ilicic; Miccoli.

    “Mister, posso entrare?”:

    Catania: Nel complesso si prevedono delle solite scelte per mister Maran. Il primo ad entrare potrebbe essere Doukara, magari al posto di Morimoto . Ovviamente è certa la presenza di Castro nel secondo tempo, sperando di ottenere i medesimi risultati di Udine. E infine ci potrebbero essere alcuni minuti per Salifu.

    Palermo: A causa delle tante squalifiche si aspettano ingressi inaspettati per i rosanero. La prima carta giocabile potrebbe essere Budan, gigante croato che ha sempre fatto belle gare nel derby. Spazio ci potrebbe essere anche per Giorgi, vero jolly di questa squadra. Infine Viola o Dybala potrebbe far parte del tabellino della partita anche per solo pochi minuti.

    Assenti certi:

    Keko, Sciacca, Bergessio, Biagianti per il Catania; Ujkani, Labrin, Barreto, Mantovani, Hernandez .per il Palermo.

    Next Match, Catania-Milan:

    Spolli e Bellusci, Gomez, Alvarez, Castro diffidati catanesi; De Jong, Pazzini, Yepes, Mexes

  14. Ip Address: 93.46.18.31

    Plaudo alla Dirigenza rossazzurra perchè, a volte, con il silenzio si dicono più cose che con le parole.Saluti

  15. Ip Address: 79.2.34.141

    “Nunquam est tam male Siculis, qui aliquis facete et commode dicant…”_____________________________________

    “Qualunque cosa possa accadere ai Siciliani, essi lo commenteranno con una battuta di spirito…” ___________________________________ CICERONE

    ……””””futtitìnni!!””””

    Cia ‘mbare Marioooooooo!!!

  16. Ip Address: 151.54.139.123

    Ciao ‘mbare Pippo …

  17. Ip Address: 95.245.182.140

    Salve raga’!!!

    Abbattiamo gli “Hello Kyttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!! :mrgreen: :mrgreen: 😈 😈 😈

    Forza Catania sempreeeeeeeeeeeeeeeeee!!! 😀 😀 😀

  18. Ip Address: 79.49.39.74

    gli errori si pagano speriamo in un secondo tempo piu carico da parte dei nostri forza cataniaaaaaaaaaaaaaaaa

  19. Ip Address: 79.49.39.74

    catania svegliati chi dorme non piglia pesci 👿 👿

  20. Ip Address: 79.49.39.74

    abbiamo regalato tre punti 👿 👿

  21. Ip Address: 79.49.39.74

    ma dico io dobbiamo prendere tre gol per svegliarci

  22. Ip Address: 79.49.39.74

    un catania sornione che si e svegliato troppo tardi regala il derby ai meusa 👿 👿 👿

  23. Ip Address: 31.27.169.58

    meglio che non parlo :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Uno schifo, non siamo buoni a vincere fuori casa :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  24. Ip Address: 79.49.39.74

    certo un po di amaro in bocca resta per la sconfitta subita ma un solo grido forza catania buona notte a tutti 😉 😉

  25. Ip Address: 31.27.169.58

    ma non si può giocare un derby in questo modo 😈 😈 😈 😈
    dové barientos, dovè Gomez e Almiron …..
    Vergogna, vogliano fare le prime donne.
    mi sono sfogato almeno ….

  26. Ip Address: 79.49.39.74

    joe ai raggione ma come dice il prof questo e un catania da 7mo posto e se non si da una svegliata fuori casa andremo avanti solo per la salvezza

  27. Ip Address: 79.49.39.74

    e poi non accetto la sconfitta con i meusa 👿 👿

  28. Ip Address: 31.27.169.58

    Fuori casa facciamo schifo :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    il salto di qualità ahahahahahahahahaha

  29. Ip Address: 2.224.195.250

    f.lli di maglia slt. a tutti

    da tempo non entravo …troppo lavoro …10 ore al giorno circa……

    stasera tsono troppo deluso , mi dicono delle dichiarazioni di Lodi a sky…. qualcuno di voi le ha sentite ? sono cosi’ gravi ?
    mi e’ sembrato di assistere ad un replay della partita del Dall’Ara , lì ero presente …
    Maran ha sbagliato tutto e colpevole anche la società che pretende di affontare un campionato con Morimoto e Doukarà …ma ci rendiamo conto ?
    stasera due centravanti che non hanno fatto prodotto un tiro in porta …
    qualcuno mi sà dire se abbiamo anche battuto qualche record in questo senso?
    Questi schemi cervellotici diMaran cominciano a stufarmi …
    tocchi tocchetti e passaggetti vari ma nessuno che finalizza…
    non possiamo sempre sperare nei gol di Lodi su punizione , nelle giornate di Almiron o nelle perle di Gomez
    Miccoli sembrava incontenibile …mai nessun raddoppio su di lui e poi spesso il solito schema con Miccoli su Brienza e Maran in panchina che non ha saputo trovare una giusta soluzione…eppure si sapeva che era Miccoli che andava fermato …ma che partita ha preparato il testone in una intera settimana ?

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu