In attesa di un barrito esterno

 Scritto da il 14 marzo 2014 alle 10:53
Mar 142014
 

IZCO-HOME
Quello del prossimo weekend calcistico è un impegno piuttosto significativo per l’equipe di Rolando Maran. Inutile girarci attorno, il pareggio interno contro il Cagliari ha affievolito la spinta emotiva della piazza, costretta a credere in una salvezza ad oggi ardua, ma ancora alla portata. Se il filotto di risultati utili guadagnati prima della doppia trasferta a Verona e Genova aveva rinfrancato l’ambiente etneo, le debacle successive hanno sortito l’effetto contrario, tanto da convincere il Presidente Pulvirenti ad intervenire e suonare la carica in settimana. Numeri alla mano il Catania deve temere soltanto se stesso. Le dirette avversarie, fatta eccezione per il Chievo, hanno pressoché le identiche difficoltà palesate da Izco e compagni, e gli stessi clivensi malgrado le due vittorie negli ultimi tre turni non sembrano eccellere rispetto alle rivali. Agli etnei, dunque, basterebbe ritrovare nuovamente una serie positiva, anche lontano dal Massimino, per compiere un deciso balzo in avanti in ottica salvezza. Speranze e propositi a parte, la realtà comunica ben altro: In primis la trasferta di Reggio Emilia contro il Sassuolo rischia di diventare uno snodo cruciale per la stagione. Non volendo azzardare pronostici, non si può non ammettere che un risultato negativo contro l’ultima della classe avrebbe conseguenze pesantissime nella già fragile psicologia del gruppo guidato da Maran.  La rincorsa alla permanenza in Serie A passa inevitabilmente da una prestazione di livello al Mapei Stadium, senza se e senza ma. Al termine dei novanta minuti non ci si potrà appellare né alla sfortuna, né alle decisioni arbitrali e tanto meno alle assenze o alle carenze di forma di alcuni giocatori. Conterà soltanto aver segnato una rete in più degli avversari, per spingerli sul bordo del burrone ed imbeccare velocemente la via per la salvezza. Archiviato il match contro i neroverdi allora si che sarà possibile studiare le due difficilissime partite interne contro Juventus e Napoli.
Senza spingerci eccessivamente in avanti, è chiaro che dalla trasferta emiliana si potranno avere molti ed importanti dati per tirare le somme di una lotta retrocessione più ingarbugliata che mai. Il calendario non offre alibi o appigli, bisogna ragionare gara dopo gara tentando di oltrepassare anche i propri limiti per non vanificare otto anni di gioie e costruzione di un progetto.
Dal punto di vista tattico entrambe le compagini si disporranno nel consueto 4-3-3, con Di Francesco intenzionato a schierare contemporaneamente nel tridente d’attacco Floccari, Floro Flores e Sansone. Sulla sponda etnea spazio all’undici già visto contro il Cagliari, con il rientrante Bellusci in lotta con Rolin per una maglia da titolare e Alvarez in leggero vantaggio su Biraghi.
La tensione sale, tifosi e squadra scaldano i motori per disputare una delle sfide più importanti degli ultimi anni. Nessuna previsione, nessuna frase di circostanza. Speriamo solo che il Presidente abbia ragione nell’affermare che il Catania non fallisce mai gli appuntamenti decisivi. Noi, dal canto nostro, vivremo gli ennesimi novanta minuti di passione e tensione, perchè per chi ama i colori rossazzurri questa non è una finale di Champions, è molto di più.

  88 Commenti per “In attesa di un barrito esterno”

  1. Ip Address: 79.9.142.209

    Salve raga’!!!
    Buon commento Andrea!!! 😉
    La partita di Reggio Emilia sara’ “la madre di tutte le battaglie” contro il Sassuolo!!! :mrgreen:
    Lo so che non bisogna caricare molte le responsabilita’ ai giocatori, ma questa vuoi gli infortuni, la sfortuna e gli errori in campo siamo ad un bivio molto pericoloso!!! 😯

    Buon appetito a tutti!!! 😛

  2. Ip Address: 79.13.101.234

    buongiorno a tutti ragazzi 😀

    CATANIA, a Sassuolo alza l’attenzione in quel quarto d’ora
    14.03.2014 11:40 di Stefano Ricci

    Il Catania dovrà battere il Sassuolo necessariamente per puntare con decisione alla salvezza. Il pareggio infatti servirà solo a tenere la penultima posizione in classifica non dando lo slancio necessario per avvicinare gli avversari che precedono i rossazzurri nella graduatoria. Servirà una gara accorta e anche cinismo negli ultimi 16 metri per superare la difesa a tre del mister Di Francesco. Il Catania però deve fare attenzione alle punte neroverdi e alzare la soglia di attenzione in particolare tra il 16′ e il 30′ minuto visto che in questo quarto di gara, i rossazzurri hanno subito 9 reti. Dato peggiore in A. Rossazzurri poi con difesa di burro dal 60′ al 90′ minuto dove in 30 minuti sono stati incassati 18 gol dei complessivi 46.

  3. Ip Address: 31.189.199.103

    Buongiorno a tutti intanto speriamo di non perdere

  4. Ip Address: 79.9.142.209

    Ciao elefante rossoazzurro e Mexxican!!!

    CATANIA, Spolli salta il Sassuolo!!!
    Non ci voleva proprio, porca miseria!!! :mrgreen:

  5. Ip Address: 79.13.101.234

    speriamo che rolin non faccia altri errori dopo quelli contro il cagliari,che secondo me è stata una delle poche partite,se non l’unica,in cui rolin abbia sbagliato….le altre le aveva affrontate egregiamente…

  6. Ip Address: 67.242.203.211

    Quando sono stati pubblicati i calendari di questa stagione,la partita col Sassuolo,era considerata[e giustamente] una di quelle facili o comunque una di quelle con cui la nostra squadra non avrebbe avuto difficolta’ a fare punti.Si pensava infatti che i modenesi neo promossi nella massima divisione,sarebbero stati i candidati numero uno a tornare tra i cadetti e in certo qual senso tutto si e; verificato come nei pronostici.Non era nei pronostici,invece il cammino disastroso del CATANIA che incredibilmente e’ passato dai fasti dell’anno scorso alla necessita’ assoluta di fare punti in qualunque modo per poter alimentare ancora speranza di salvezza.E’ chiaro che anche un’ eventuale vittoria col Sassuolo non risolverebbe i nostri problemi ma porterebbe una manciata di entusiasmo nell’ambiente.SEMPRE FORZA CATANIA

  7. Ip Address: 31.189.199.103

    Giorgio 47 mi raccomando domani niente spesa

  8. Ip Address: 151.54.101.210

    Partita da ultima spiaggia? Perché ? Lo erano tutte quelle precedenti, ogni vigilia da tre mesi a questa parte si tratta della madre di tutte le partite; fateci caso…..poche andate bene, le altre andate male. Contro L’Inter si doveva spolverare il pallottoliere e invece si è rischiato di vincere proprio perché non si aveva nulla da perdere, ci stava una sconfitta a Milano.
    Tutto l’opposto contro le piccole, Livorno, Cagliari, Chievo Genoa etc etc. tutte partite la cui vigilia era cruciale ai fini della salvezza.
    Quindi se l’antifona è questa, della partita dell’ultima spiaggia, mi pare che si parta sotto cattivo auspicio, i nostri non sono abituati a partite da ultima spiaggia, dei nostri giocatori in campo nessuno ha mai lottato per la salvezza.
    Bisogna affrontare la squadra del Sassuolo con rispetto, ma dimostrando che si può e si deve giocare a calcio, che si è superiori agli emiliani, solo così con forza e tranquillità si può uscirne fuori, sperando ovviamente anche sulle disgrazie altrui.
    Se si comincia con tattiche attendistiche nella speranza che prima o poi accada qualcosa di buono, mi sembra che si tratti di un film già visto anche troppo di recente.

  9. Ip Address: 79.36.41.24

    BUONPOMERIGGIO A TUTTI AMICI E FRATELLI ROSSAZZURRI concordo con perplesso il sassuolo si deve afrontare con i piedi per terra perche in qualunque momento ci puo castigare non a nessuna importanza se e ultimo in classifica massimo rispetto ma forza catania sempre

  10. Ip Address: 79.36.41.24

    Maran&Di Francesco, chi si rivede per..
    Maran e Di Francesco, storie simili di allenatori alle prese con simili problemi. Entrambi cacciati, entrambi tornati in sella per tirar fuori le squadre che hanno contribuito a far grandi dalla zona a rischio serie A. Al Mapei Stadium sarà una sfida totale, anche tra panchine.

  11. Ip Address: 79.36.41.24

    Nel prossimo turno di campionato, al Mapei Stadium, in quel di Reggio Emilia, si affronteranno le ultime due della classe in un incontro che non promette di certo spettacolo e bel gioco, ma tensione alle stelle e squadre che avranno una paura matta si sbagliare. Insomma, chi perde avrà più di un piede e mezzo in Serie B.

    Catania e Sassuolo sono le uniche squadre che hanno richiamato i rispettivi tecnici dopo averli allontanati, le cure di De Canio per i rossazzurri (otto punti sul groppone ma con una squadra che non convinceva su tutti i punti di vista, dal gioco espresso al carattere) e di Malesani per i neroverdi (zero punti in cinque partite, impatto “devastante” con il campionato) non hanno soddisfatto le dirigenze di ambedue le squadre, esortandole a richiamare i coach con cui avevano cominciato la stagione.

    Se il detto è ‘chi non muore si rivede’, Catania e Sassuolo hanno scelto di rivedere i propri giudizi sui due tecnici esonerati per non morire, o meglio salvarsi. Solo due sono i confronti diretti tra i due tecnici, entrambi nella Serie B 2010/2011, un pareggio ed una vittoria per Di Francesco. Sperando che sia giunto il momento di Mr Maran….

    Entrambi gli allenatori hanno nel 4-3-3 il sistema di gioco privilegiato, anche se Di Francesco ha un idea di gioco più votata al possesso palla ed a verticalizzare non appena si può rispetto ad un Maran che privilegia il difendersi con ordine per poi ripartire in contropiede (Papu quanto ci manchi).

    Domenica non sarà una partita adatta ai deboli di cuore, sta ai Mister caricare a dovere le squadre e prendere i giusti accorgimenti tattici. Una cosa è certa, un pareggio non serve a nessuno, chi perde molto probabilmente strapperà un biglietto di solo andata per la B della stagione ventura.

    Sperando che dall’oblio esca la squadra con la “camiseta” rossazzurra…

  12. Ip Address: 79.9.142.209

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! 😛

  13. Ip Address: 79.8.44.149

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro cia giorgio buona spesa 😉
    MASCALUCIA (CT) – Si profila Legrottaglie–Bellusci come coppia centrale nella sfida più delicata della stagione. I due difensori classe del Catania sono in predicato di esordire da titolari domenica contro il Sassuolo. L’indisponibilità di Spolli, anche quest’oggi rimasto a riposo, apre a tale ipotesi. In lizza anche Gyomber. Carichi individualizzati anche per Castro ed Almiron, che attraversa una della stagioni più sfortunate della sua carriera. Rolin e Frison hanno lavorato in differenziato. Nella partitella sostenuta a chiusura dell’allenamento, pregevole rete di Lodi su punizione.

  14. Ip Address: 79.8.44.149

    bellusci comportati bene non fare al tuo solito forza catania sempre 😉 😉

  15. Ip Address: 79.53.87.57

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo e Mexxican!!! 😉

    La spesa del sabato e’ compresa anche la domenica e quindi costa il doppio!!! 😐

    Qui Napoli e dintorno, cielo con un po’ di foschia ma c’e’ il sole e la temperatura e’ buona.

    Buona giornata a tutti!!! 😛

  16. Ip Address: 91.252.15.189

    Buongiorno fratelli rosso azzurri dai ke domenica vinciamo e da li incomincia la risalita forza catania sempre e poi POQ io sn vero abbonato del catania cn tutto ke nn sono nemmeno della provincia di catania e ricordati ke io tifo catania forse tu ti vai a guardare la juve e ci tifi i 20 biglietti mi servivano xdei ragazzi e ragazze solo ke gia ce ki pensa a male io allo stadio porto solo gente di fede rosso azzurra ciao a tutti ragazzi e sempre FORZA MAGICO CATANIA

  17. Ip Address: 79.8.44.149

    Scontro diretto nei bassifondi della classifica per il Catania che da penultimo, va in casa del fanalino di coda Sassuolo che ha l’ultima chance per restare aggrappato al treno della serie A, distante al momento ben cinque punti. Sarà una gara giocata sui nervi e sulla paura di non commettere alcun errore, vincerà chi sbaglierà meno e chi oserà di più, due prerogative rovescio della stessa medaglia ovvero l’atteggiamento mentale. Più che di tattica, i due mister avranno assunto le veci in settimana del cosiddetto mental coach che deve trasmettere serenità e consapevolezza dei propri mezzi all’organico a disposizione ed all’ambiente.

    Il Sassuolo dovrà attaccare fin dai primi minuti senza troppi calcoli, e schiererà tutta l’artiglieria pesante in avanti con Sansone, Floro Flores e Floccari, mentre la linea difensiva a 4 vede l’assenza di terzini di spinta, per cui vi è il rischio che possa esservi una spaccatura tra i due reparti estremi ed i tre centrocampisti avranno il loro bel da fare per equilibrare la squadra.

    Di contro il Catania giocherà con un modulo speculare, con un attacco sicuramente meno statico e con la possibilità degli inserimenti dei vari Izco, Peruzzi e Lodi; proprio sulla marcatura che gli emiliani riserveranno a quest’ultimo vi sarà molta curiosità; visto che non è nelle corde di Di Francesco concedere quasi interamente un elemento devoto alla marcatura a uomo. Neanche la condizione di classifica e l’obbligo di vincere favoriscono una scelta del genere, anche se a turno verrà chiesto ad una delle tre punte di ripiegare in fase difensiva.

    Le quote vedono il Sassuolo favorito con quota sopra il 2 (2.25), mentre le quote dell’X e del 2 sono molto simili, a testimonianza di come il pareggio serva a nessuno e di come comunque il Catania non gode di molta fiducia per i bookmakers (la quota del 2 a 3.20 è superiore in proporzione a quella che viene data al Bologna, in trasferta a Sassuolo). Molto bassa la quota goal (1.75), mentre è interessante la quota over 2,5 data a 2.00; in generale comunque appare la classica partita da tripla, in cui neanche le agenzie di scommesse vogliono sbilanciarsi troppo a favore dell’una o dell’altra squadra. Noi optiamo per l’1-2, con quindi sicuramente almeno tre gol.

    L’altro scontro diretto di questo turno andrà di scena al Picchi di Livorno tra i toscani ed il Bologna, apparso in lieve calo nelle ultime uscite ed incapace di sfruttare il match point domenica scorsa in casa contro il Sassuolo. Le quote sono pressochè identiche a quelle del match tra Sassuolo e Catania, ma una vittoria permetterebbe al Bologna di mettere una seria ipoteca sulla salvezza andando a quota 26 punti. La miglior condizione psicologica dei felsinei, al cospetto di un Livorno, reduce dalla tremenda botta subita contro la Sampdoria, ci porta a prevedere un esito x2 che inguaierebbe la squadra di De Carlo anche in previsione del calendario proibitivo che la attende nelle prossime gare.

    Passiamo ora al Chievo che giocherà domenica sera e sarà l’unica squadra a non dover affrontare in questo turno una diretta concorrente. Raffrancata dalla bella vittoria in rimonta sul Genoa, andrà a far visita ad una Fiorentina data nettamente per favorita con quota 1.50; per cui sulla carta i clivensi dovrebbero restare fermi al palo a quota 24.

    I due scontri diretti porteranno sicuramente movimenti di classifica, chi in questo turno riesce a vincere, fa sicuramente un gran balzo in avanti e rischia di inguaiare non poco almeno una tra le dirette concorrenti, visto che il gap tra le ultime tre e le altre due sta iniziando a crescere. Questa la classifica che potrebbe prevedersi domenica sera se tutto andrà come prevedono le agenzie, ovvero colpacci esterni di Catania e Bologna, e sconfitta del Chievo

    Bologna 26

    Chievo 24

    Catania 23

    Livorno 21

    Sassuolo 18

  18. Ip Address: 79.8.44.149

    La Gazzetta dello Sport
    Sassuolo 4-3-3: Mendes, Cannavaro, Ariaudo, Longhi; Chibsah, Magnanelli, Missiroli; Floro Flores, Floccari, Sansone N.

    Catania 4-3-3: Andujar; Peruzzi, Bellusci, Legrottaglie, Biraghi; Izco, Lodi, Rinaudo; Keko, Bergessio, Barrientos.

    The Blasting News

    Sassuolo (4-3-3) – Pegolo; Gazzola, Mendes, Cannavaro, Ariaudo; Brighi, Magnanelli, Chibsah; Floro Flores, Floccari, Sansone N.

    Catania (4-3-3) – Andujar; Peruzzi, Bellusci, Spolli, Biraghi; Izco, Lodi, Rinaudo; Barrientos, Bergessio, Keko

    Catania Today

    Sassuolo (4-3-3) : Pegolo; Gazzola, Mendes, Cannavaro, Ariaudo; Magnanelli, Biondini, Chibsah; Sansone, Floccari, Floro Flores.

    Catania (4-3-3) : Andujar; Peruzzi, Rolin, Bellusci, Biraghi; Izco, Lodi, Rinaudo; Keko, Bergessio, Barrientos.

    EuroSport

    Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Gazzola, Mendes, Cannavaro, Ariaudo; Magnanelli, Biondini, Chibsah; Sansone, Floccari, Floro Flores. All.: Di Francesco

    Catania (4-3-3): Andujar; Peruzzi, Spolli, Bellusci, Biraghi; Izco, Lodi, Rinaudo; Keko, Bergessio, Barrientos. All.: Maran

    Periodico Daily)

    “Sassuolo (3-5-2): Pegolo; Mendes, Cannavaro, Ariaudo; Sansone, Magnanelli, Biondini, Chibsah, Longhi; Floccari, Floro Flores.

    Catania (4-3-3): Andujar; Peruzzi, Rolin, Bellusci, Biraghi; Izco, Lodi, Rinaudo; Keko, Barrientos, Bergessio.

    Probabili Formazioni (MondoPallone)

    “Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Gazzola, Cannavaro, Ariaudo, Longhi; Brighi, Magnanelli, Biondini; Sansone, Floccari, Floro Flores. All. Di Francesco

    Catania (4-3-3): Andujar; Peruzzi, Bellusci, Rolin, Biraghi; Izco, Lodi, Rinaudo; Keko, Bergessio, Barrientos. All. Maran.

  19. Ip Address: 79.8.44.149

    QUI CATANIA – Rientra Bellusci dopo la squalifica e, viste le non perfette condizioni di Rolin e Spolli, sarà titolare nella trasferta del Mapei Stadium. Per il resto, i dubbi sono pochi: ancora fuori dai giochi Almiron e Castro, il tecnico Maran si affiderà a Rinaudo e Keko per la loro sostituzione.

  20. Ip Address: 67.242.203.211

    Delle varie potenziali formazioni prospettate dai giornali,non vedo il nome di Leto.Non voglio dipingere il calciatore in questione,come il salvatore della patria rossoazzurra[e’ stato una della tante delusioni di questa martoriata stagione[ ma e’ indubbio che Sebastian e’ in crescita e che sabato ha avviato la nostra riscossa e ha causato la punizione da cui e’ scaturiita la nostra rete.Mi auguro che il buon Rolando ci pensi e dia una possibilita’ a chi finalmente sta incominciando a mostrare le sue doti. Vedo ,invece ,favorevolmente l’esclusione di Spolli che dopo esser stato uno dei migliori in campo contro la Lazio,e’ incappato in 3 prestazioni non proprio degne della sua fama.Speriamo che il Nicola italiano[Le Grottaglie]lo possa sostituirlo degnamente e che magari possa realizzare la sua prima segnatura stagionale e che tale segnatura possa coincidere con la nostra prima vittoria esterna.Tutti potranno osservare che si tratta solo di speranze ma qualche volta le speranze si possono trasformare in realta’.SEMPRE FORZA CATANIA

  21. Ip Address: 178.12.226.47

    Legrottaglie-Bellusci??? Ma allora veramente vogliamo perdere anche questa!
    Maran, ma comu si cumminatu???

  22. Ip Address: 79.53.87.57

    Buonasera raga’!!!
    Ciao angelo, salvatore, ruggero e pietro paolo!!! 😉

    ruggero.
    Con chi te la stai prendendo scrivendo “ricordati ke io tifo catania forse tu ti vai a guardare la juve”. In questo sito non vedo che fanno il tifo per la giuve.

    pietro paolo, mancando Spolli e Rolin, Maran optera’ Bellusci (senza kakate mi raccomando) e Legrottaglie (spero che stia bene) oppure centrali Bellusci Gyomber.

    Porca miseria, quando siamo chiamati ad una partita importante si infortuna sembra qualcuno!!! :mrgreen:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! 😛

  23. Ip Address: 31.189.33.207

    Giorgio nn ce lo con te ma cn uno ke gki sembro juventino ma io sono rosso azzurro dalla nascita e tifero sempre e solo il CATANIA e poi sojo sempre in curva nord cmq sarà stato malinteso cmq domani ce la svolta sassuolo0 catania3 e ci salveremo forza undici leoni

  24. Ip Address: 95.247.109.198

    scusate……ma GYOMBER??? 😐 😯

  25. Ip Address: 79.53.87.57

    Ciao ruggero!!!
    Io ci credo che sei un tifoso rosso e azzurro!!! 😉
    Io sono nato a Napoli ma mio nonno Angelo era di Catania e mi trasmise il “virus rosso e azzurro”!!! 😆
    Pensa quello che mi e’ successo, pero’, in altri siti.
    Giorgio da Napoli, tu sei di Napoli e’ devi tifare Napoli.
    Non ti scrivo altri post e minacce ricevute perche’ adesso mi sono calmato entrando in questo sito.

    Notte a tutti!!! 😀

  26. Ip Address: 79.22.47.124

    Copia incolla dal sito ufficiale del Sassuolo Calcio……..a chi può interessare 🙂
    15/03/2014
    SASSUOLO-CATANIA: domani in via eccezionale in vendita biglietti di Curva Ospiti. Si invita a raggiungere lo stadio con largo anticipo.

    Il Sassuolo Calcio comunica che, in occasione della partita di domani contro il Catania, la Questura di Reggio Emilia di concerto con l’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, ha autorizzato, in via eccezionale, la vendita nel giorno della gara del settore di Curva Ospiti. Per l’acquisto di tali tagliandi nella giornata di domani non sarà obbligatoria la Tessera del Tifoso per tutti i NON residenti nella regione Sicilia.

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

    Nella giornata di domani resta interdetta la vendita del settore di Curva Ospiti ai residenti nella regione Sicilia così come previsto dalla normativa vigente in materia, per i quali la vendita si concluderà, inderogabilmente, nella giornata di oggi.

    Si comunica inoltre che i tagliandi del Settore Ospiti saranno acquistabili ESCLUSIVAMENTE presso i box predisposti nella zona adiacente all’ingresso della Curva Ospiti. L’apertura di tali box è prevista alle ore 12.

    L’acquisto di biglietti per settori diversi dalla Curva Ospiti sarà invece possibile nella giornata di domani presso i botteghini del Mapei Stadium, aperti dalle ore 12.

    ATTENZIONE: vista la prevedibile alta affluenza, si invitano tutti gli spettatori ad arrivare con largo e adeguato anticipo per facilitare l’accesso all’impianto ed evitare ritardi all’ingresso, collaborando, successivamente, al momento dell’uscita per agevolare un regolare deflusso. Domani al Mapei Stadium i tornelli apriranno alle ore 12.30.

  27. Ip Address: 79.22.47.124

    Visto l’infortunio di Spolli perché non provare il 3-5-2 che con il quale abbiamo sempre fatto delle buone prestazioni? Tra l’altro, visto il buon stato di forma di Leto, si potrebbe schierare in avanti l’accoppiata Bergessio/Leto. Chissà!!

  28. Ip Address: 31.189.33.207

    Lo so giorgio ti capisco ma io avevo chiesto solo dei biglietti xamici ke tifano catania e nn hanno abbonamento xo sn sempre venuti nn avevano bisogno di pensare ke tifo xla juve xke anzi io vorrei seguirlo anke in tresferta il magico catania solo ke io qnd il catania gioca fuori lavoro ma nn mancherà occasione di andarci anke a udine bologna milano xke io credo in questa squadra e ci salvermo Forza catania buona serata a tutti fratelli rosso azzurri 😉 😉

  29. Ip Address: 91.253.32.241

    Buongiorno a tutti e buona domenica

  30. Ip Address: 79.8.44.149

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro ciao mexxican che questo giorno sia di buon auspicio per i nostri colori forza catania sempre 😉 😉

  31. Ip Address: 91.252.101.163

    Buongiorno fratelli rosso azzurri FORZA CATANIA oggi vinceremo e ci sarà la svolta 😉

  32. Ip Address: 95.251.25.40

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo, Mexxican e ruggero!!! 😉

    Vabbe’ “ruggero” capisco anche te.
    Qui Napoli e dintorni, cielo con foschia ma con il sole, temperatura buona.

    Che dire raga’ del Nostro Catania, oggi pomeriggio ci sara’ la “madre di tutte le battaglie”, non bisogna perdere ma se si puo’ vincere daremo una spallata alla nostra misera classifica.

    Spero che Bellusci e Legrottaglie giochino bene e non facciano errori.

    Stanotte ho dormito male ed ho fatto le ore piccole pensando alla partita di oggi che per me e’ importantissima.

    Io la partita non la sentiro’ ne la vedro’ e nemmeno leggero’ la cronaca sul Web, insomma dai vostri commenti capiro’ il risultato.

    Incrociamo le dita e qualche altra cosa.

    Buona domenica a tutti!!!
    😀

  33. Ip Address: 95.250.104.142

    buongiorno a tutti!! 😀

  34. Ip Address: 79.22.47.124

    Buongiorno a tutti.

    Ore 12,45 passa da casa mia Gianfranco, un carissimo amico marca Liotru. Ci avvieremo, con le nostre immancabili sciarpe, verso il Mapei stadium di Reggio E., dove contiamo di arrivare verso le 13,15. Al parcheggio del settore ospiti ci saranno Aldo da Correggio (il pittore 😀 ), Nico e tutti gli altri fratelli di maglia dell’Old Elephant di Verona.
    Lo dico apertamente, non sono molto fiducioso, ma ci spero. Spero in un risultato utile. Sempre Forza Catania!

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  35. Ip Address: 79.22.47.124

    …Nico detto Thor…. 😀

  36. Ip Address: 88.66.28.82

    allora eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee????????
    si campa ri spiranzi
    dico bene
    a viremu va comu va a finiri oggi , avanti va vi salutu

  37. Ip Address: 95.251.25.40

    Salve raga’!!!

    Ciao elefante rossoazzurro e Mongibello!!! 😉

    Mongibello, tifa anche per me!!! 😆

    Forza Cataniaaaaaaaaaaaaaaaa!!! 😀

  38. Ip Address: 88.66.28.82

    e menu mali ca nava puttari entro cinque anni alla europa leauge
    a pi fauri va e bestia iu ca mi fazzu u sangu acqua ogni rumina

  39. Ip Address: 88.66.28.82

    ruminica giustamente

  40. Ip Address: 88.66.28.82

    Beggessioooooooooooooooo
    gollllllllllllllllll

  41. Ip Address: 94.162.159.122

    Grande CATANIAAAAAAAAA

  42. Ip Address: 79.8.44.149

    adesso ci vuole il secondo gol per chiudere la partita forza cataniaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  43. Ip Address: 79.8.44.149

    oggi il televisore fa i capricci forza che si spacca basta che vinciamo 😆 😆

  44. Ip Address: 88.66.28.82

    e rieccola la solita cazzata della domenica

  45. Ip Address: 79.8.44.149

    porc ma porc 👿 👿

  46. Ip Address: 151.29.9.230

    va a quel paese Maran bisogna avere il patentino per capire che con un altro attaccante stavamo soffrendo.
    Quanto al prossimo che mi difende Andujar lo assecuto di persona

  47. Ip Address: 88.66.28.82

    seconda cazzatona
    e ora perdiamo 2 a 1
    anduiar questa pero la poteva prendere o almeno deviare
    ma va be ormai ci siamo abituati

  48. Ip Address: 95.250.104.142

    è andata

  49. Ip Address: 151.29.9.230

    stavolta sono proprio arrabbiato con Maran. lo pagano per vedere le partite? s’era capito dal primo minuto, che ci l’attaccante in più ci schiacciavano. Hai Plasil hai Gyomber ma va ddunat’i cianchi

  50. Ip Address: 151.29.9.230

    Lux il portere esce su un cross fesso a quel modo
    non esce mai mai

  51. Ip Address: 151.29.9.230

    volevo dire che Nadujar non esce mai nemmeno se gli mettono una bomba sulla linea di porta

  52. Ip Address: 151.29.9.230

    spariti dal campo….

  53. Ip Address: 88.66.28.82

    morra non ho capito non mi sembra che sul secondo gol sia uscito e rimasto in porta solo che il pallone gli e passato tra le mani colpo di testa centrale avesse avuto una reazione normale avrebbe potuto deviarla
    perlomeno io cosi la ho giudicata l’azione
    nel primo invece non e stata colpa sua ma dormita generale della difesa

  54. Ip Address: 88.66.28.82

    mamma mia siamo proprio alla deriva

  55. Ip Address: 151.29.9.230

    Si Lux nella rabbia ho scritto male. doveva poteva uscire sul cross lento e dalla tre quarti
    comunque licenziateli tutti, per favore, e rifacciamo una squadra di ragazzi per la serie B

  56. Ip Address: 151.29.9.230

    Leto, un altro genio

  57. Ip Address: 151.29.9.230

    basta, finiu, tanto la matematica non ci condanna e ci mancano sempre i 20 punti che me compari Chiarezza continua a crederci che li facciamo in 11 partite.

  58. Ip Address: 79.8.44.149

    il livorno vince e i nostri non fanno neanche un pareggio va be che non serve a niente 🙄 🙄

  59. Ip Address: 88.66.28.82

    umiliazione

  60. Ip Address: 79.8.44.149

    ma porc anche il terzo gol abbiamo subito 😳 😳

  61. Ip Address: 151.29.9.230

    L’inquadratura frontale non lascia dubbi.
    La stessa cosa era successo con il gol del Genoa.
    su tiri in diagonale Andujar si tuffa, si, ma praticamente resta sul posto non riesce ad allungarsi. in pratica si “sdraia” non offrendo un ostacolo che chiuda la luce della porta.
    Non sono portiere, non so se tecnicamente questa cosa abbia una spiegazione, so solo che i gol entrano che è un piacere.

  62. Ip Address: 91.252.22.93

    Ora si che è serie B

  63. Ip Address: 95.250.104.142

    serie…….b…………?

  64. Ip Address: 151.29.9.230

    – 3 dal Bologna
    – 3 dal Sassuolo
    -4 dal Bologna
    – 5 dal Livorno
    questa la classifica, tenendo conto degli scontri diretti

  65. Ip Address: 151.29.9.230

    le immagini dei nostri amici che sono andati la non li posso vedere

  66. Ip Address: 95.251.25.40

    Salve raga’!!!

    Proprio questa partita non si doveva perdere!!!
    Siamo proprio nella m***a!!! 😥

    Notte a tutti!!! 😐 😥 😕 🙁

  67. Ip Address: 88.66.28.82

    chi si puo tenere per un pronto rilancio in serie a di questa squadra?????
    al momento alla luce di questo risultato nessuno
    ad ogni modo deve essere spezzata la colonia argentina
    bisogna dare alla squadra uno zoccolo duro composto da giocatori italiani
    e assolutamente ridimensionare Cosentino che mi sembra senza offesa che abbia operato maluccio sul mercato

  68. Ip Address: 95.250.104.142

    è incredibile come dopo aver subito il pareggio,non abbiamo fatto nulla per tornare avanti…..ormai non so più cosa dire….posso solo provare a sognare,a sperare,a illudermi…ma non potrò mai nascondermi dalla realtà….. 😥

  69. Ip Address: 151.29.9.230

    Condivido Lux, la colonia argentina ha chiaramente fatto il proprio tempo

  70. Ip Address: 2.38.149.137

    serie b e ufficiale oggi ho pianto

  71. Ip Address: 88.66.28.82

    e si purtroppo ma sarei curioso di sapere che intenzioni ha Pulvirenti
    perché e chiaro che a partire da domani si deve programmare
    per la cadetteria ora chi vuoi tenere chi vuoi vendere e chi vuoi prendere
    forse gente come freire che giocava nella serie d argentina???
    se ha queste intenzioni allora prepariamoci a vedere di peggio
    perchè al peggio non ce mai fine

  72. Ip Address: 91.252.18.221

    Fine di un agonia ,il sottoscritto è stato uno che ci a creduto ma alla luce di questi risultati bisogna accettare il verdetto e guardare al futuro con ottimismo ,un saluto a tutti e forza CATANIA

  73. Ip Address: 95.250.104.142

    ormai è una sofferenza continua…….immagino tutto il dolore e il dispiacere che hanno provato e provano(come noi) i tanti tifosi catanesi che sono andati a seguire la nostra squadra….. 🙁 😐

  74. Ip Address: 95.250.104.142

    Il Catania resuscita anche il Sassuolo e vede lo spettro della B
    16.03.2014 16:50 di Andrea Carlino Twitter: @acarlino85

    Il Catania resuscita anche il Sassuolo nello spareggio salvezza e perde 3-1 al Mapei Stadium. Dopo il vantaggio di Bergessio reazione vibrante dei neroverdi che hanno completato la rimonta nella ripresa. Ci ha messo del suo il mister Di Francesco con un cambio azzeccato (Zaza al posto di Brighi) vincendo il confronto con Maran molto confuso. Il Catania dopo un buon primo tempo ha subito gli avversari nella ripresa che con coraggio e spregiudicatezza si sono riversati nella metà campo avversaria. Rossazzurri impauriti dopo il pareggio di Zaza che via via hanno perso sicurezza finendo alle corde. Una sconfitta pesante che porta il Catania all’ultimo posto mentre l’autentico miracolo lo ha compiuto il Sassuolo che crede alla salvezza.

    ANALISI GARA – Il Catania e il Sassuolo hanno iniziato il match con sistemi di gioco speculari. Un 4-3-3 che favorisce molto l’uno contro uno. In avvio di gara c’è stato molto movimento in campo con il Sassuolo che ha creato due pericoli agli avversari ma la difesa ha retto. Rossazzurri che si sono impossessati della fascia sinistra di attacco con Keko bravo a saltare spesso Pedro Mendes e creare la superiorità spaventando il portiere neroverde Pegolo. La partita per lunghi tratti è stata cattiva, ruvida e spigolosa. Le due squadra hanno messo tanto agonismo ma anche tanti errori nel fraseggio. Il Sassuolo proprio per colpa di un pallone perso da Ariaudo ha subito la rete di Bergessio bravo a sfruttare l’occasione. Maran ha tolto l’ammonito Peruzzi evitando lo stesso errore di Genova con Bellusci. Il Catania ha chiuso bene il tempo con Keko e Bergessio protagonisti. Nella ripresa Sassuolo che si è presentato con la novità Zaza al posto di Brighi. Un 4-2-3-1 con Missiroli che si è piazzato davanti alla difesa. Una mossa vincente che ha trasformato i neroverdi che hanno attaccato su tutto il fronte. Zaza e Missiroli hanno pietrificato gli avversari che sono crollati. Di Francesco ha trasformato il Sassuolo contro un Catania smarrito e in preda agli avversari. Il Sassuolo ha trovato anche il terzo gol che ha completato la rimonta.

  75. Ip Address: 31.189.102.47

    Sarebbe ingenuo pensare che il Catania sia retrocesso oggi; oggi è solo la sentenza passata in giudicato di una stagione che se vogliamo seguire la linea buonista (che nella vita è utile in genere a creare delle degli alibi autoassolventi) possiano dire sventurata; un analisi un pò più distaccata e lucida in realtà ci porta alla conclusione che la retrocessione da ultimi altro non è che la summa dei tanti e troppo gravi errori commessi in primis dal gruppo dirigente ( e quindi dal suo presidente in testa) e a cascare dal tecnico e dai giorcatori, che hanno cannato tutti gli scontri diretti e dimostrato come non siano gruppo da “ultima spiaggia”. Oggi è solo successo che il buon Di Francesco, come avevo scritto tempo fà, analizza meglio la partita e forte della tanta materia di cui dispone (vedi mercato di riparazione) muove bene le pedine; Maran si perde e non fa alcuna contromossa e questo il risultato. Un altra volta parleremo della rifondazione, societaria e tecnica, necessaria per riprenderci il posto che meritiamo.

  76. Ip Address: 79.8.44.149

    Senza cuore, nessuna speranza
    Catania in vantaggio per tutto il primo tempo grazie alle rete di Bergessio al 29°. Nel secondo tempo Di Francesco passa a quattro attaccanti, inserendo Zaza, in 10′ cambia tutto: due reti dei padroni di casa (55°Zaza, 60°Missiroli) cambiano la sfida. Nessuna reazione da parte del Catania, che nel finale subisce anche l’onta del 3-1. Rossazzurri adesso ultimi.

  77. Ip Address: 79.8.44.149

    REGGIO EMILIA- La grande illusione, la grande delusione. I volti degli oltre duecento rossazzurri giunti a Reggio Emilia per sostenere la squadra sono delusi, arrabbiati. Per il risultato? Non quanto per la prestazione della squadra. Sfiorata l’impresa, i rossazzurri lasciano sfuggirsi dalla mano vittoria e speranze salvezza in soli cinque minuti senza poi trovar nulla, dentro di sé, per reagire.

  78. Ip Address: 151.54.101.210

    Quando scrivevo che il Catania ha gente non abituata a lottare col coltello tra i denti mi riferivo proprio a questo atteggiamento, dopo il pareggio nulla da fare, solo confusione e basta, nessuna trama niente di niente, palla avanti e pedalare, alla carlona.
    Ricordiamo le trame fitte disegnate da Montella, trame delle quali ha approfittato Maran lo scorso anno, trame di gioco che si vedono nella Fiorentina….noi lanci lunghi alla viva il Parroco, oratorio puro, gente come Legrottaglie è da scapoli e ammogliati.

    Noi facciamo ridere come al solito, un portiere che definire portinaio è un insulto alla categoria, con tutto il rispetto per i portinai, quei pochi ormai rimasti.
    Difesa colabrodo, centrocampo che tiene e sbraca alle prime difficoltà , e poi Bergessio da solo, Keko che fa quel che può , Pitu palesemente fuori forma, ma in campo.
    I sostituti ingiudicabili troppa confusione alla fine per poter fare qualcosa di decente ma non sono campioni, mettiamocelo in testa una buona volta.

    Ormai è andata, nessuna speranza, nessuna, la squadra vista in campo oggi è palesemente scarsa e merita la classifica che ha, merita la serie B.
    Pulvirenti per favore ci risparmi i discorsi sulla sfortuna e sulla bontà delle sue scelte e dei suoi collaboratori. Se ha deciso di restare anche in B lasci perdere il terreno dello stadio, lo ricicli per l’agricoltura e cominci a pensare a chi affidare le chiavi, uno serio però non un mister X qualunque, per tentare la risalita immediata.
    Non se ne può più ogni santo post partita.

  79. Ip Address: 2.193.235.207

    …se siamo al completo battiamo la Juve, disse…il capo. Ma al completo de che??? Ma ci sei o cifai??? Eppure basterebbe fare un bel bagno di umiltà ed ammettere di aver sbagliato tutto, per poter acquistare un po di stima agli occhi di tutti….i 4 attaccanti del Sassuolo alla fine ripagano, caro Presidente!!!!!!!!!

  80. Ip Address: 88.66.28.82

    ci vorebbe un po di chiarezza aquesto punto del campionato
    cosi solo per vederci un po più chiaro

  81. Ip Address: 188.106.93.34

    Quelli che… è il più grande Catania di tutti i tempi.
    quelli che… Cosentino è uno in gamba.
    quelli che… Maran era l’unico che può salvarci (anche se sul fatto che De cantro non era cosa comunque siamo tutti d’accordo)
    quelli che… Leto è un grande giocatore
    quelli che… io ci credo
    Adesso finalmente vi rendete conto della cruda realtà e del perché chi ha gli occhi aperti ha criticato fin dall’inizio la gestione di questa stagione, sperando vanamente che qualcosa cambiasse, invece di cercare vaccareddi come facevano alcuni su questo sito…
    Immagino che Pulvirenti si sia reso conto di come ha rovinato otto splendidi anni in una stagione sola, per la sua incapacità di gestire il gioiello che, gliene va dato atto, era stato in grado di creare.
    Torniamo in serie b con meritatamente, possiamo solo augurarci solo qualche inaspettato exploit contro qualche grande che ci sottovaluterà, solo per uscire dignitosamente dalla A.
    Spero che per un pronto riscatto in serie b si decida di rifondare la squadra basandosi su giovani che vogliono sfondare e liberandosi finalmente di giocatori inutili perché ahmé vecchi o troppo irascibili, scarsi (Andujar fortunatamente se n’è già andato) o svogliati perché muntati.
    E sempre fozza Catania!

  82. Ip Address: 88.66.28.82

    Pietro Paolo , mi dispiace deluderti ma io anche se Decanio non era il massimo
    lo detto e lo ripeto adesso , credo ci avrebbe salvati , anzi ne sono convinto
    perchè io vedevo dei miglioramenti nel gioco

  83. Ip Address: 151.54.101.210

    Risuonano come cannoni le parole delle due ultime interviste del Presidente, le sue analisi sull’organico, le critiche a chi era scettico, il tono quasi offeso verso non si sa chi…..ma velatamente risentito.
    Si, scende in campo la città per salvare la A ma in campo ci vanno i giocatori messi da Maran, se loro non funzionano anche se la città tutta intera va allo stadio, facciamo figuracce come oggi.

    La realtà è che lui, il Presidente, spalleggiato da Lomonaco ha creato un giocattolo perfetto ( e di questo dobbiamo dargli atto a lui e anche all’altro, piaccia o non piaccia) che è durato tanti anni dandoci soddisfazioni innegabili; poi il divorzio misterioso.

    Poi, sempre lui, il Presidente insieme a Gasperin è riuscito a valorizzare il giocattolo Catania e a fare i record dei record…lo scorso anno, una meraviglia; Egli pensava e noi tifosi insieme a lui, pensavamo che la nostra squadra era entrata nell’elite del calcio che conta.

    Poi, sempre e ancora lui, il Presidente, si è montato la testa e ha cercato di fare da solo, via tutti, e ci pensa lui, circondandosi di gente poco appariscente ma manifestatamente incapace, e i risultati si stanno vedendo.

    Adesso o passa la mano o si rimbocchi le maniche e si affidi a chi sa fare il mestiere per l’inferno della cadetteria, anche se la matematica non ci condanna, non vedo contro chi dovremmo fare punti!

  84. Ip Address: 151.54.101.210

    Lux, mi spiace contraddirti, ma il periodo De Canio e stato forse il più buio della storia degli ultimi dieci anni del Catania.
    Non che ora sia roseo, ma vedere la squadra non giocare e umiliata come la nostra e vedere quel tecnico e le sue uscite nei post partita, ha rasentato il ridicolo e il grottesco.
    Bisognava prendere qualcuno di peso, come si faceva gli scorsi anni.
    Ma chi avrebbe dovuto farlo quest’anno?
    Boh….

  85. Ip Address: 88.66.28.82

    io non la vedo cosi tra i due decanio mi ofriva piu garanzie
    poi e chiaro ci voleva di meglio , peccato non si e stati capaci o forse coraggiosi abbastanza di rischiare di piu nelle scelte su chi poteva tirare fuori la squadra dallo stallo in cui e sprofondata

  86. Ip Address: 87.21.99.60

    Buon pomeriggio a tutti.

    A volte dire quello che si pensa può essere modo di fraintentimenti,di confronti aspri,o addirittura di pregiudizi,e spesso si ha paura di essere smentiti un minuto dopo,perciò,si gira attorno a quello che si pensa,entrando in un vortice di ipocrisia morale e intellettuale rimanendo prigionieri di un pensiero inespresso,giusto o sbagliato che sia.

    N.B.
    Per evitare che qualc’uno possa pensare che mi stia riferendo a chicchessia,voglio precisare che,è solo per dire che esprimerò il mio pensiero a prescindere dalle contapposizioni che ci possano essere al mio pensiero.

    Alcuni di voi sono fiduciosi alla speranza che il Catania possa ancora salvarsi e rispetto tale pensiero,io,ho perso fiducia,penso che solo un “suicidio calcistico” delle altre concorrenti alla salvezza,potrebbero riaprire nuove speranze per la nostra squadra.

    Non mi sento arrabbiato,sono rassegnato ad una più che probabile retrocessione,ma non sarebbe la fine del mondo,capita a chi fa parte di questo carrozzone.

    Però,sono deluso,sono deluso per quello che non doveva succedere ed è successo.
    Sono deluso,per quello che si poteva evitare e non si è fatto niente per evitarlo,ma la delusione maggiore mi arriva da una cosa che è mancata quest’anno,quella cosa che di questa società,è stata l’arma di una crescita esponenziale nell’ambito della massima seria,cioè,l’umiltà che l’ha contraddistinta in questi anni,non mi riferisco in principal modo ai giocatori,pur anch’essi con le proprie colpe,ma alla società.

    Pulvirenti stesso ha ammesso,anche se a denti stretti,l’errore commesso da tutti nel avere sottovalutato questo campionato e di avere forse sopravalutato oltre modo il risultato del campionato scorso.

    La cosa che più mi delude però,è stato l’atteggiamento del presidente,a mio avviso,il maggiore responsabile di questa “sfortunata” annata.
    Magari mi direte che è facile addossargli tutte le colpe a Pulvirenti,ma non sto dicendo questo,lo ritengo il più colpevole di tutti,ma non il solo.

    Era lui che negli anni passati,fino all’era Gasparin,diceva:
    “Ognuno nel proprio ruolo,io sono il presidente,e non mi occupo di questioni tecniche,non mi occupo di mercato”,e così via su altre questioni che riguardassero la squadra nella gestione tecnica in genere.

    Dopo la fuoriuscita di Lo Monaco dalla società (giusto o sbagliato che sia,la verità del divorzio la sapranno solo loro due),l’arrivo di Gasparin sembrava l’inizio di una nuova era calcistica ( parole del presidente,”con Gasparina,inizia un nuovo cammino che porterà il Catania a crescere sempre di più”) per il Catania,per poi,smentirsi a fine anno,dicendo che l’ingaggio di Gasparin era stato effettuato per coprire un vuoto momentaneo lasciato da Lo Monaco.

    Però,dopo qualche mese,arriva una dichiarazione di Gasparin che dice: “con Pulvirenti,è difficile lavorare”.

    Nel frattempo,noi tifosi,fiduciosi,assistiamo ad una campagna acquisti povera nei contenuti e nei numeri (vorrei sapere quanti di noi conoscessero a fondo Leto,Peruzzi,Monzon),però,restiamo fiduciosi,anche perchè,Lotito,Galliani e Cosentino,”grande conoscitore di calciatori,amici di Pulvirenti,ci fanno sperare a qualche colpo a sorpesa”.

    Nel frattempo,la squadra inizia la preparazione nella più assoluta convinzione che il risultato del campionato appena finito,sarebbe bastato per continuare sulla stessa scia,senza il minimo sforzo e tutto questo,nell’assoluta assenza della società(assente anche nelle cariche) e nella sottovalutazione di Maran nella gestione tecnico-fisica.

    Un tecnico che si è seduto sugli allori,perdendo quell’umiltà che sopperiva a qualche errore tecnico,pur dando il giusto merito per l’ottavo posto conquistato.

    Non voglio ripercorrere tutto il campionato,ma come ho detto qualche mese fa,se fino allo scorso anno il presidente è stato insignito di lodi e onori,adesso,è giusto che si prenda le critiche e gli oneri.

    Ha continuato imperterrito nel suo,a mio avviso arrogante,programma vuoto,siamo arrivati a gennaio in un campionato che più scadente non ricordo,senza avere fatto quelle due tre mosse giuste per raddrizzare una situazione recuperabilissima,a partire dall’errore di avere tenuto un De Canio inconcludente anche durante le festività natalizie,per chi ha buona memoria,io dicevo di esonerare De Canio,ma di non fare tornare Maran,perchè,serviva un tecnico alla Mhiajlovic e un Direttore tecnico alla Lo Monaco se non lo stesso,però,vista l’insistenza nel continuare a tenere De Canio,meglio Maran,anche se i risultati non sono migliorati,però,ormai la frittata è fatta,tranne un miracolo sportivo.

    Come dicevo prima,una eventuale retrocessione non sarebbe la fine del mondo,ma la mia domanda a questo punto è,per non distruggere tutto quello che si è costruito,questa società,potrà tornare a quell’umiltà e a quell’organizzazione nei ruoli e nelle cariche che in passato ha fatto “le fortune” del Catania????

  87. Ip Address: 93.46.10.27

    🙁 :: Buonasera a tutti,scrivo xla prima volta e,come tutti i tifosi del Catania sono PROFONDAMENTE amareggiato di come si è ridotta la ns squadra (e Società)!
    Sorvolando su tutto quello che poteva (e DOVEVA)essere messo in pratica x mantenere
    la categoria,il Mio personale consiglio che darei ai ns giocatori(?) x salvare la faccia e la propria dignità di professionisti è di IMPEGNARSI chiunque scenda in campo allo stremo
    delle proprie forze x queste ultime 10 gare anche se non servisse alla causa!
    Solo cosi’ facendo ANDRANNO VIA (e in B) dalla ns Città e non essere ricordati SOLAMENTE x la retrocessione.
    Un saluto a tutti i colleghi di “Città Mercato” e sempre FORZA CATANIA!!!!!!!!!!!!!!!

  88. Ip Address: 94.162.57.48

    Buongiorno fratelli rosso azzurri nn siamo in serie B e ancora ci dobbiamo cemredere io nn mi arrendo fino all ultimo e dobbiamo stare sempre uniti qnd il sassuolo nel secondo tempo ha schierato il 4 2 4 noi dovevamo schierare il 4 5 1 xke i nostri giocatori nn ce la facevano ma nn se fisicamente o psicologicamente questa maran un po la sbagliata cmq ragzzi io ci credo INNAMORATO DI TE IO SONO PAZZO DI TE E NN TI LASCERO IL MIO CUORE E E XSEMPRE SARÀ ROSSO AZZURO FORZA CATANIA XTUTTA LA VITA

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu