In teoria e in pratica

 Scritto da il 31 agosto 2012 alle 12:34
Ago 312012
 

Il campionato è appena partito e già giornalisti, tecnici opinionisti e presunti tali si sbilanciano nel dare le loro graduatorie finali.

La Juventus dovrebbe… il Milan dovrebbe…

Ma questo dovrebbe rimane sempre in linea teorica, poi nella realtà le cose spesso non vanno come si pensa.

Un conto è la teoria, un conto è la pratica e mi viene in mente la famosissima barzelletta di Pierino il quale chiede al padre: «Papà qual è la differenza fra teoria e pratica? »

Al che l’imbarazzato genitore gli risponde : «Vai da tua madre e da tua sorella e chiedi loro se per diecimila euro andrebbero con Maurizio Costanzo».

Il ragazzino ricevuta dalle due una risposta positiva la comunica al padre il quale gli sentenzia: «Ecco, Pierino la differenza fra teoria e pratica sta proprio in questo. In teoria noi potremmo avere ventimila euro, in pratica abbiamo due p…».

Il discorso applicato al campionato di calcio ci dice (a detta degli esperti) che la Juventus è la squadra da battere, mentre Inter e Milan tenteranno di insidiarla con il Napoli quarto incomodo, che a sua volta tenterà di strappare il posto Champions alle due milanesi e le due romane, accreditate per la lotta fra quinto e sesto posto, protese nel tentativo di prendere il posto del Napoli e la Fiorentina di Montella in quello di sostituire le due romane.

All’Udinese di Guidolin viene assegnato al massimo l’ottavo posto, in lotta con Sampdoria e Parma, mentre a Genoa e Palermo viene assegnata una salvezza tranquilla, con le altre otto squadre a “scannarsi” per mantenere il posto in serie A.

Tutto questo a detta degli esperti e tutto questo in teoria.

Anche se ancora è assurdo sbilanciarsi in pronostici di qualsiasi genere, se non si vuole correre il rischio di passare per presuntuosi, io la penso in maniera leggermente diversa, almeno diverse sono le mie prime impressioni.

La Juventus rimane sempre la squadra da battere, non si può negare, ma, alla stessa maniera di come avevo pronosticato i bianconeri vincitori del torneo la scorsa stagione, (che grande intuito) stavolta dico che un loro bis mi sembra, anche se possibile, un tantino improbabile.

Alla fine credo che la partecipazione alla Champions e l’assenza di Conte in panchina potrebbero avere un peso determinante.

Non me ne vogliano i miei amici milanisti, ma allo stato attuale, nonostante l’acquisto di Bojan, escludo che il Milan possa vincere lo scudetto, addirittura vedo i rossoneri fuori dai primi tre posti. Ammesso che Inter e Juventus finissero davvero nei primi due posti, non mi meraviglierei se ad insidiarli fino alla fine, chissà magari con successo, saltasse fuori qualche sorpresa.

In ogni caso, sono d’accordo per le prime sei squadre, che elenco in rigido ordine alfabetico: Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli e Roma, sono meno d’accordo con la posizione finale che alla fine gli assegnano gli esperti.

Lo scorso anno alla vigilia del campionato avevo pronosticato il Catania dall’ottavo al dodicesimo posto (pronostico centrato), adesso dico che il Catania dovrebbe finire dal settimo all’undicesimo, posto lottando per queste posizioni con Fiorentina, Genoa, Sampdoria e Udinese (sempre in ordine alfabetico).

La squadra attualmente è ancora più forte dello scorso torneo, ha mantenuto in rosa tutti i “pezzi da novanta” e in più ha preso Castro e Rolin.

Purtroppo, continuo a nutrire qualche perplessità sull’allenatore, ma i risultati potrebbero dargli ragione.

In ogni caso un Catania che arrivasse con questa rosa al di sotto dell’undicesimo posto e dei 48 punti dello scorso campionato per me sarebbe una grande delusione.

Quindi, per prima cosa, dissento dagli esperti che mettono il Catania in lotta per non retrocedere, lotta che restringo solo a poche squadre.

Non Palermo, Parma e Torino che dovrebbero salvarsi comodamente, ma in ogni caso, così come ho pronosticato l’anno scorso, il Palermo secondo me chiuderà il campionato con meno punti rispetto il Catania.

A mio parere restano solo cinque squadre per evitare le due retrocessioni e dico cinque per due retrocessioni e non sei per tre retrocessioni perché considero il Siena già in serie B.

Con questa rosa attuale il Siena non potrà mai fare più di 40 punti, ai quali vanno sottratti i sei di penalizzazione, il che significa inevitabile retrocessione.

La rosa è modesta e l’allenatore, Serse Cosmi (esperto in retrocessioni) quello giusto per gestire un tentativo d’impresa che fin adesso nella sua carriera non è mai riuscito a realizzare.

Delle cinque squadre rimaste toglierei il Chievo Verona che mi sembra ben attrezzato per salvarsi, pertanto resterebbero soltanto Atalanta, Bologna, Cagliari e Pescara che rischiano tutte per motivi diversi: l’Atalanta è penalizzata di due punti, il Bologna senza Di Vaio e Ramirez è più debole dello scorso anno e continua ad avere qualche problema societario, il Cagliari è senza stadio e continuando a giocare a Trieste è destinato a perdere parecchi punti e il Pescara potrebbe pagare l’inesperienza.

Ma anche tutto il mio discorso rimane solo in teoria e deve essere considerato, alla pari degli altri, una pura e semplice impressione.

Una cosa appare certa: si prospetta un campionato equilibratissimo e alla fine i distacchi dovrebbero essere minimi, pertanto due partite andate male, anche per semplice sfortuna, con relativa sconfitta potrebbero costare sei punti difficile per tutti da recuperare, sia al vertice che in coda.

Fra sabato e domenica ne sapremo un po’ di più.

Partendo dalle otto squadre che hanno vinto all’esordio: la Juventus è chiamata alla riconferma ad Udine, un’eventuale vittoria sarebbe un segnale forte per il campionato, ma l’Udinese non si può permettere di perdere e rimanere a zero punti, dopo l’amara l’eliminazione dalla Champions causata dalla foga di Armero e da un rigore tirato in maniera folle e sciagurata dal presuntuoso Maicosuel.

L’Inter ospiterà la Roma di Zeman e in teoria potrebbe bissare il successo di Pescara, ma deve stare molto attenta e la sua vittoria non è poi così scontata perché la Roma ha giovani di qualità e prima o poi il lavoro dell’allenatore boemo verrà fuori.

Secondo me dovrebbe vincere facile il Napoli contro la Fiorentina e la Lazio potrebbe benissimo lasciare a zero punti il Palermo.

Vedo il Chievo battuto a Parma e la Sampdoria vittoriosa contro il Siena.

Cagliari – Atalanta sul neutro di Trieste rischia di segnare la stagione delle due squadre già alla seconda giornata di campionato: chi delle due perderà subirà un grosso colpo a livello psicologico, pertanto potrebbe anche finire in pareggio.

Lo stesso discorso potrebbe farsi per Bologna-Milan, anche se in questo caso vedo i rossoneri leggermente favoriti.

Detto che il Torino in casa contro il Pescara non dovrebbe perdere, rimane l’ultima capolista, il Genoa, che farà visita al Catania.

Lo scorso anno i liguri presero al Massimino una tremenda “scoppola” subendo quattro reti, quest’anno sarà diverso e l’incontro si prevede più equilibrato.

Di misura potrebbe vincere il Catania.

Il tutto s’intende, sempre in teoria.

 

  12 Commenti per “In teoria e in pratica”

  1. Ip Address: 109.114.86.67

    Buongiorno a tutti…..
    Si continua a trattare, a meno di 24 dalla fine del mercato. Il Palermo insiste per Cristian Llama, ma non c’è ancora l’accordo. C’è stata anche l’ipotesi di uno scambio con Viola, centrocampista classe ’89, che però non ha convinto. Si continuerà a trattare anche nell’ultimo giorno di mercato. L’alternativa è Federico Peluso dell’Atalanta, che può essere un’idea anche per Milan e Juve .

  2. Ip Address: 212.195.241.127

    Bravo Prof
    In teoria potresti avere ragione :mrgreen: :mrgreen:

    la partita contro il Genoa per me sarà la più importante del campionato, se il Catania vince e convince , vorrà dire che a metà è già salvo…è si potrà pensare in grande, Maran convincerà anche gli scettici :mrgreen: :mrgreen: , ma soprattutto i suoi giocatori, che già ne parlano molto bene….facendo anche dei paragoni.. ma Montella era veramente amato nello spogliatoio?

    Bada che nemmeno io dico che Maran già mi ha convinto, ma quanto meno ha dimostrato intelligenza senza snaturare la squadra, come qualche suo predecessore.

  3. Ip Address: 79.55.59.21

    BUONASERA FRATELLI DELLA COSTA ROSSOAZZURRA OTTIMO ARTICOLO PROF UN CORDIALE SALUTO A JOE E CHIAREZZA E AI NON PRESENTI 😉 😉

  4. Ip Address: 79.55.59.21

    ORE 18.12 – Autore: Redazione TuttoCalcioCatania.net

    Domenica sera il Genoa proverà ad assicurarsi di essere più pericoloso sottoporta a Catania. Nelle ultime cinque stagioni, infatti, i rossoblu non hanno mai realizzato più di un gol, strappando un solo risultato positivo nel campionato di Serie A 2007-08: 0-0. Unica rete genoana messa a segno due stagioni fa, quella del momentaneo vantaggio di Floro Flores, a cui risposero gli etnei Maxi Lopez e Bergessio per il 2-1 finale. (TuttoCalcioCatania.net)

  5. Ip Address: 79.55.59.21

    Il direttore sportivo del Catania, Nicola Salerno fa il punto sul mercato rossazzurro a Sportitalia: “Morimoto-Fiorentina? No, non si fa. Abbiamo già dato Llama. Antenucci è stato ceduto allo Spezia. Sforzini? E’ un ottimo giocatore, grande professionista e credo che si ripeterà, ma non credo che arrivi. Dobbiamo fare qualcosa in uscita (Ricchiuti, Keko ed Augustyn, i nomi caldi). Cercheremo di fare qualcosa anche con quelle squadre che avranno una finestra suppletiva di mercato. (come Grosseto). Il dopo Lo Monaco? E’ difficile fare mercato dopo grandi stagioni, ma è allo stesso tempo un lavoro facilitato perché parti da un’ottima base. Squadra già competitiva e siamo molto soddisfatti di Maran. Crisi Windjet? Incidenza zero nel breve periodo. Voto al mercato del Catania? 5,5 (ride, ndr)” 😉 😉

  6. Ip Address: 85.41.235.41

    Buon pomeriggio a tutti….
    Da quello che vedo vedo abbiamo ceduto solo llama 😕 😕 😕 😕
    Llama, rinnovo col Catania e firma con la Fiorentina

    Llama è pronto per la Fiorentina. L’argentino è in sede al Catania: rinnova il contratto, perché era in scadenza. Poi, passa in prestito proprio alla Fiorentina che ha superato il Palermo prendendolo in giornata. Fumata viola…

  7. Ip Address: 85.41.235.41

    CATANIA, mercato chiuso: tre cessioni e nessun acquisto
    31.08.2012 19:01 di Redazione ITA Sport Press

    Si è chiuso il calciomercato a Milano e il Catania proprio in extremis ha depositato in Lega i contratti per la cessione di Llama, Antenucci e Moretti. Restano in rossazzurro Ricchiuti, Augustyn e Keko oltre a Morimoto e Marchese. In entrata non si è registrato nessun movimento quest’oggi ma quel che conta è aver tenuto i top player etnei come Gomez, Lodi e Barrientos. Rosa ampia per Maran che gestirà un gruppo di almeno 28 unità.

  8. Ip Address: 85.41.235.41

    Sergio Gasparin

    “Abbiamo fatto le operazioni che volevamo. Siamo soddisfatti del nostro operato perchè abbiamo mantenuto i giocatori “eccellenti”. In uscita però ancora abbiamo dei giocatori. Il Grosseto e il Vicenza hanno una proroga fino al 10 settembre e con loro possiamo ancora trattare per Ricchiuti, Keko e Augustyn. Adesso stop alle trattative e pensiamo al Genoa”

  9. Ip Address: 85.41.235.41

    Buona notizia all’ora di pranzo: è giunto il transfer di Alexis Rolín

    Jules Verne ha descritto un viaggio avventuroso nel romanzo “Il giro del mondo in ottanta giorni”, al Catania ne sono bastati otto per completare un percorso burocratico irto di ostacoli: è giunto all’ora di pranzo, oggi, il transfer di Alexis Rolín, che pertanto sarà regolarmente disponibile in vista della seconda giornata di campionato. Giovedì 23 agosto il Direttore Gasparin aveva dichiarato: “Speriamo di metterlo a disposizione del tecnico per la gara con il Genoa, dovremo essere bravissimi per riuscire a farlo e potrebbe anche non bastare, ma ci stiamo già lavorando”. Sforzi premiati, efficienza e lavoro pagano. Il Segretario Generale Giorgio Borbone sottolinea: “Il Calcio Catania, prima d’ora, non aveva mai completato il trasferimento internazionale di un atleta extracomunitario in tempi così ridotti: per noi si tratta di un record e di un motivo di ampia soddisfazione. La complessità procedurale è stata superata grazie anche alla fondamentale collaborazione delle due Federazioni, del Coni, della Questura di Catania e del Consolato d’Uruguay: ringraziamo tutti gli organismi che hanno offerto disponibilità e professionalità, abbiamo apprezzato anche la partecipazione attiva del club di provenienza di Rolín, il Nacional”. La maglia numero 5 potrà essere collocata sulla panca dello spogliatoio dall’attento magazziniere Alessandro Musumeci.

  10. Ip Address: 85.41.235.41

    L’amministratore delegato del Catania Sergio Gasparin ufficializza l’acquisto di alcuni promettenti giocatori per il settore giovanile rossoazzurro. Lo fa rilasciando alcune dichiarazioni a SportItalia:
    “Zekovic giovane attaccante svedese classe ’93 , Petkovic, Barisic e Cabalceta. Abbiamo preso questi ragazzi nell’ottica di lavorare anche per il Catania di domani. Importante è stato non mollare i pezzi pregiati, rifiutando offerte non ritenute consone al loro valore. Contribuiranno a fare la fortuna del Catania. Mi soddisfa il mercato, il bilancio è positivo ma adesso concentriamoci soltanto sul Genoa”, le parole di Gasparin.

  11. Ip Address: 79.131.64.160

    Buonasera a tutti.
    Tino, hai scritto un articolo che condivido pienamente, soprattutto il punto interrogativo calato su Maran. Ricambio i saluti che estendo a Catanista, Peppe, Joe, Angelo, Giorgio,

  12. Ip Address: 79.55.193.56

    Buonasera raga’!!!
    Ciao joe, Angelo, Prof., Chiarezza e Mongibello!!! 😉 😉 😉
    Vabbe’ il “tiratore scelto in attacco non e’ arrivato” ma sono contento che i pezzi grossi sono rimasti.
    Mi dispiace per Llama che a me prima dell’infortunio mi piaceva tantissimo ma fortunatamente la societa’ gli ha rinnovato il contratto prima di andar via.
    Ci rimane da firmare il solo Marchese e spero che firmi.
    Il Catania pensa al futuro per la nostra primavera, mai visto prima, sembrano buoni ecco i nomi , direttamente dal sito legaseriea, presi il 31/8/2012 :

    31/08/2012 Catania Katsetis Apostolos Aek Atene Svincolato
    31/08/2012 Catania Zekovic Sadimir Limhamn Bunkeflo Definitivo
    31/08/2012 Catania Cabalceta Gicchero Erick Orion Definitivo
    31/08/2012 Catania Fall Ameth Lecco Svincolato

    Sogni colorati di rosso e azzurro a tutti!!!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu