INDOMABILI

 Scritto da il 26 marzo 2012 alle 14:43
Mar 262012
 

E’ stata una grande prova di carattere quella offerta ieri dalla Montella-band.

Una gara da sogno;  quella per intenderci, che un po tutti aspettavamo per capire se finalmente, alle buone intenzioni si sarebbero sostituiti i fatti. Tante volte negli anni passati dopo avere raggiunto la meta con anticipo rispetto alla fine del campionato, la squadra si era  afflosciata inspiegabilmente lasciando sul campo punti e dando vita a  prestazioni che lasciavano quantomeno perplessi. Anche il Presidente, il Mister, in alcune dichiarazioni della vigilia avevano apertamente dichiarato di  volere vedere sul campo l’effettiva volontà della squadra di proseguire il cammino verso l’Europa: una prova del nove ampiamente superata dalla squadra.

E’ una squadra che ha un carattere indomabile, perché oltre ha giocare un calcio bello da vedere affronta la partita a viso aperto e contro qualsiasi avversario. Quello che salta evidente agli occhi è la personalità con la quale anche in circostanze di evidente difficoltà non si perda mai d’animo. Riesca a trovare la compattezza e la lucidità per acciuffare risultati che sembravano ormai irrimediabilmente compromessi com’era successo ieri dopo il secondo gol segnato da Cavani.

Non era facile. Lo stadio era strapieno, il tifo assordante. Eppure, nonostante la squadra affrontasse una delle migliori formazioni del campionato, il Catania riesce a giocare e recuperare una partita che sembrava oramai compromessa.

E’ stata quella di ieri la partita del cambiamento?

Possiamo affermare con certezza che questa sì, è stata la gara del cambiamento.

Di fronte, due delle squadre più in forma del campionato. Capaci di fare diciotto punti a testa nel girone di ritorno dietro solo alla capolista.

Il Napoli, che lotta per un posto nella prossima Champions-League.

Il Catania, per continuare ad alimentare un sogno chiamato Europa-League.

La prima, formazione che è già una realtà consolidata del campionato.

La seconda, che lo vuole diventare.

Un confronto speciale fra le città dei vulcani, un confronto fra due tifoserie amiche ma, anche il confronto fra due tecnici diversi.

Lo ha vinto Montella, il nuovo che avanza, il tecnico sempre garbato, sereno, disponibile. Differente in tutto e per tutto da Mazzarri, tecnico che fa dell’arroganza la sua arma migliore.

Montella, ieri ha dimostrato di essere un allenatore in grado di gestire qualsiasi tipo di partita o di situazione in campo. Passando con naturalezza da un modulo a un’altro nel corso della partita e gestendo in maniera intelligente i cambi che poi hanno portato alla rimonta sul Napoli. La grande compattezza e personalità della squadra parte dal contributo che uomini come Legrottaglie e Almiron hanno portato in squadra ma, la voglia di vincere e di giocarsela è un presupposto fondamentale della gestione Montella: sua la capacità di mettere la squadra in campo, sua la capacità di farla giocare come vuole lui, sua la capacità di gestione del gruppo.

LA PARTITA DELLE PARTITE

Sabato, un’altra partita da godere. Il Milan capolista verrà al Massimino a confrontarsi con il Catania. Questa partita varrà tutto un campionato. La bellissima, tenace squadra che abbiamo ammirato ieri, dovrà necessariamente superarsi per vincere contro la squadra in assoluto più forte del campionato. Dalla nostra parte, la convinzione di potersela giocare a viso aperto per tutta una serie di motivi.

Il primo: la consapevolezza della propria forza acquisita dalla squadra.

Il secondo: la forza dell’entusiasmo.

Il terzo: la tranquillità raggiunta.

Il quarto: la spinta del pubblico Rossazzurro.

Apprestiamoci dunque a passare una settimana di passionale attesa, con la certezza che Sabato prossimo il Catania giocherà per vincere ma, che in ogni caso vada come vada, il Catania il suo campionato lo ha già vinto.

 

A SOSTEGNO DI UNA FEDE: “FORZA CATANIA!”

 

  22 Commenti per “INDOMABILI”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Si caro Mario, il ns. campionato l’abbiamo vinto al S.Paolo 😀 😀 😀
    adesso tutti parlano del piccolo Barcellona con atteggiamenti diversi da prima…..
    il Catania è una realtà nel calcio Italiano 🙂 🙂 🙂

    Attenti Milan al Massimino non passa nessuno…..
    Auguri all’amico Simone.

  2. Ip Address: 79.44.7.158

    Bravo Mario, complimenti per l’articolo. Come sempre il tuo pensiero rispecchia il mio o viceversa il mio il tuo. Ho già scritto e spedito il mio prossimo intervento e sono in perfetta linea con te. Devo scappare.

  3. Ip Address: 94.164.57.17

    Un saluto a tutti i tifosi,bella disamina mario;Anch’io da tifoso sono pienamente soddisfatto e convinto che ormai siamo una delle forze del campionato,facendo un paragone con un altra squadra solo osservando l’andamento della partita del posticipo di ieri juve-inter e facendo caso alla poca compattezza e tenacia di una delle più grosse corazzate del campionato ”l’inter”che dopo essere passato in svantaggio non ha saputo reagire da grande squadra in territorio nemico come del resto ha fatto il catania ieri a napoli,e noi tutti sappiamo che non è nuova la nostra squadra a tali rimonte gagliarde vedi firenze, lazio, novara,quindi rifacendomi a quello che ha scritto mario anch’io sono convinto che la squadra il proprio campionato lo ha già vinto,ma sarebbe veramente un peccato sè non riuscissimo a raggiungere almeno l’Europa League perchè come abbiamo ripetutamente detto il catania ha dimostrato di non essere per nulla inferiore a nessuna squadra.Ciao a tutti e FORZA CATANIA.

  4. Ip Address: 31.191.145.33

    Buon pomeriggio a tutti.

    Innanzitutto auguri a Simone di una pronta guarigione… Grazie Prof, di questi tempi sono in molti a pensarla come noi … 😆 😆 😆 loo sai a salire sul carro del vincitore non ci si mette nulla. Per questo motivo senti stranamente in giro anche persone che tifavano sperticatamente per altri colori, avvicinarsi con molta faccia tosta ai colori più belli del mondo: quelli del Catania! la soddisfazione che ho provato ieri nel vedere la faccia di Mazzarr…o inquadrata dalle telecamere di Sky dopo il pareggio è stata impagabile. Il piacere di guardare la classifica del Catania non ha prezzo!

    Forza Catania!

  5. Ip Address: 82.55.239.91

    Salve raga’!!!
    Buon commento Mario!!! 😉 😉 😉

    Scusatemi mi ero dimenticato di scrivere di Almiron!!! 😥 🙁 😐
    Vero che e’ un po’ lento come dice Chiarezza ma e’ tosto e’ si vede, dico io un gigante!!!
    Lodi gioca piu’ indietro mentre Almiron va avanti peccato che non e’ un tiratore scelto quando tira in porta.

    Ieri non stavo in “gabbia”, hanno aperto l’anello superiore, con vista panoramica su tutto il campo di gioco, perche’ l’affluenza dei tifosi rossoazzurri era superiore alle previsioni, comunque ad occhio proprio 2000 non eravamo ma superiori agli anni passati si.
    Ridiamo un po’ sulle scritte sulle lenzuole e non dei Nostri tifosi:

    Minghia, da qui l’Etna non si vede

    L’Etna saluta l’amico Vesuvio

    Forse il Catania per voi non sara’ mai nessuno ma…….mai nessuno sara’ come il Catania

    Catania e Napoli il (disegno del cuore) d’Italia

    Alcuni ragazzi e una ragazza indossavano una maglietta con la scritta;

    Tu Ca Si a Napoli
    m’bare si a bumma….
    Forza Catania

    Buon pomeriggio a tutti!!!

  6. Ip Address: 82.55.239.91

    Ciao Peppe58!!!
    Ti ringrazio per i complimenti!!! 😉 😉 😉
    Anch’io mi sono emozionato vedere tutti quei tifosi rossoazzurri sbandierare con le bandiere e sciarpe i Nostri colori e trovarmi ad esultare con loro per ben due volte gollllllllllllllllllllllllllllllll!!! All’uscita dallo Stadio cantavo con loro anche se sono un po’ stonato mentre negli anni passati si usciva tristi e sconsolati.

    Ciao ciao!!!

  7. Ip Address: 2.10.234.117

    Buongiorno a tutti pari!!!!!!

    Mariuzzu oramai siamo sulla stessa onda ” Uber alles” in onore di Lux ma unni si!!

    Pero’ ieri ho azzeccato il 3-5-2 che Montella ha fatto sul 2-0 , vedendo la partita non c’è stato un solo minuto in cui ho pensato di perdere è quando sul 2-0 ho scritto io ci credo, non lo detto perchè sono tifoso, ma perchè vedendo la partita a parte 10 minuti furiosi de Napoli il Catania sembrava di poter segnare da un minuto all’altro, cosa che poi col cambio tattico di Montella, è successo,

    Ieri Montella ha dato una lezione tattica a Mazzarri , praticamente ci fici pilu e contrupilu :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Prima della partita con la Lazio dicevo 9 o 7 punti 3 Lazio 1Napoli e 3 Milan,
    che senza Thiago Silva e compagnia :mrgreen: :mrgreen: , cosi che nel bel mezzo della sua vita ( Barça) si ritrovo in una squadra chiara ca ci fà 2 puppetti ❗ ❗

    Ciao Giorgio è meraviglioso quello che hai vissuto ieri!! felice per te!!

  8. Ip Address: 2.10.234.117

    Auguri Simone di una pronta guarigione, mia mogli è lo stesso!! 😐 😐 ma la colpa è ns. il detto dice moglie e buoi dei paesi tuoi!! Logicamente scherzo :mrgreen: :mrgreen:

  9. Ip Address: 85.41.235.41

    Errori arbitrali

    NAPOLI-CATANIA 2-2 — Sbaglia Gervasoni quando dopo 28 minuti non punisce con il rigore l’intervento di Aronica che affossa Bergessio. Okay il 2-0 di Cavani, tenuto in gioco da Spolli sull’assist di Pandev. E’ regolare il 2-2 del Catania: c’è un tocco di mano di Lanzafame, ma è una carambola giustamente giudicata involontaria.

  10. Ip Address: 95.250.103.246

    Buon pomeriggio a tutti,un abbraccio a me frati Mario.Mario,condividere l’articolo per me è semplice,visto che siamo stati sempre sulla stessa lunghezza d’onda,e poi,ti va riconosciuta un’importante competenza.

    Sulla partita di ieri,avevo detto,che poteva essere un pò azzardato partire con un sistema di gioco diverso dal 4-3-3,oppure fare delle scelte nuove dai soliti undici che sin quì stanno facendo bene,mentre ritenevo,che a gara in corso,alla bisogna si potevano fare le scelte che Montella ritenesse quelle più giuste,e che,ha fatto in modo intelligente,da quelle di partenza,trovavo riscontro in questo,anche da parte del Prof.

    Con un pò di soddisfazione e,forse,poca “modestia”, :mrgreen: oggi posso dire ci avevo visto bene,non solo,ma rafforza sempre più quello che è stato il mio pensiero su Montella,che in passato,perdonami Vittorio,è la mia opinione,Montella non ha fatto lo “scienziato”,ma ha fatto in modo,che questa squadra avesse più possibilità di scelta anche a partita in corso,fermo restando,che anche lui come tutti,ha fatto qualche errore e anche in futuro potrà farne,spero pochissimi,almeno fino a quando è nel Catania :mrgreen:

    Mario,sui tanti pseudo tifosi che,si stanno arrampicando sulle sponde del carro per salire(qualcuno che si è avvicinato a me,l’ho rispedito faccia a terra sul selciato stradale :mrgreen: ),vedrai,che hanno già acquistato il biglietto della loro squadra del cuore,il Milan e domenica,tranne i soliti impavidi stranieri,cioè tutti i milanisti sparsi nell’hinterland catanese e per l’isola,qualche ‘arribbattutu di Catania,andrà allo stadio per tifare rossonero,ma……..in silenzio,per non farsi scoprire.

  11. Ip Address: 2.10.234.117

    Si Beppe ubn fatto è giocare a Napoli contro il Napoli ed un fatto è giocare in casa con il Chievo ed il Cagliari con il 3-5-2 se poio volete vederla differentemenrte, le cazzate di Montella sono state pariggie, io ieri prima e dico prima perchè lo dico sempre prima avevo detto che Montella contro il Napoli avrebbe cambiato qualcosa è nella mia formazione avevo fatto un 3-4-1-2 cosa che Montella ha fatto nel secondo tempo sul 2-0 ora dicevo anche che Montella da quando gioca col 4-3-3 il Catania vola, ma ripeto giocare con 5 in difesa ed in contropiede a Napoli non è vergogna, vergogna è giocare col 3-5-2 in casa contro nessuno, ora debbo scappare, ma ti faro’ un analisi attenta di tutte le partite ed i punti sprecati per “scienziataggine” :mrgreen: :mrgreen:

  12. Ip Address: 79.44.7.158

    Un caro saluto a tutti gli amici tifosi.
    Il Catania ieri mi ha dato una gioia immensa, non perchè ha pareggiato, ma peer come ha pareggiato.
    Io, visto l’andamento della gara, non mi sarei lamentato nemmeno di un’eventuale sconfitta perchè la nostra squadra ha dimostrato di potersela giocare con tutti.
    Poi il Milan quest’anno ha sofferto un po’ le grandi: pari e sconfitta con la Juventus, pari e sconfitta con il Napoli, battuto all’Olimpico dalla Lazio e il Catania è ormai una grande squadra !

  13. Ip Address: 79.44.7.158

    Condivido e saluto Antonello, passata in svantaggio l’Inter si è sciolta come neve al sole, ma io non avevo dubbi sulla sconfitta neroazzurra e l’avevo pure scritto.
    Mario ciao, sì, lo confesso, anch’io nel vedere quel faccione di “chianci chianci” dopo il gol del pari ho gioito.
    Giorgio avrei voluto essere a Napoli, Mazzarri non mi è simpatico ma ho molto rispetto per i tifosi napoletani e per tutto il popolo napoletano e la loro eliminazione dalla Champions mi ha dato un dispiacere.
    Peppe la tua non è poca modestia è la consapevolezza di chi capisce il calcio. Ciao
    Un caro saluto per Joe, Vittorio, Simone, Marcello e tutto il resto. Una buona serata. A domani.

  14. Ip Address: 2.38.136.220

    Buonasera a tutti! Belli e brutti!!
    E allora?? Siamo carichi?
    Voglio dire, io nei pronostici non c’azzecco mai, però avevo visto bene Lanzafame e lo avevo detto che avrebbe potuto tornarci utile; non mi aspettavo così presto e così tanto…Bene!!
    Saluto Peppe e gli faccio i complimenti per la foto del precedente articolo, davvero ben fatta! 😉
    Caro Giorgio, mentre guardavo la tribuna rossazzurra a Napoli ti pensavo, anzi coltivavo la speranza di vedere il cartello “Giorgio da Napoli è qui!”, sarà per la prossima volta, in ogni caso il tuo racconto mi ha davvero emozionato.
    Simone auguroni di pronta guarigione anche da parte mia. 😛
    Prof., lo sai che mi hai costretto a fare gli scongiuri almeno un paio di volte tra sabato e domenica…. 🙄 so comunque che il primo a rallegrarti della errata previsione sei proprio tu. 😉
    Mario, pregevole disamina come sempre, vederti parlare apertamente di Europa-Legue mi fa venire i brividi….
    Questa squadra non ha ancora finito di stupirci, anzi, probabilmente, finirà con il tradurre lo stupore in piacevole consuetudine.
    Permettimi almeno una volta: IO CI CREDO!!

  15. Ip Address: 2.38.136.220

    Chiarezza…..IL CARRO!!!!
    Mi candido a cocchiere ufficiale!!!!! 😀 😀

  16. Ip Address: 82.55.239.91

    Buonasera raga’!!!
    Ciao Chiarezza e Prof.!!! 😉 😉 😉
    Vittorio quando si pareggia contro il Napoli, sara’ anche stanco, nel modo che abbiamo vissuto e negli ultimi minuti e’ bellissimo!!!

    Tino, i tifosi napoletani alcuni non ci considerano mentre altri invece ne parlano bene e specialmente di Montella.
    Spero che Mister Montella rimanga un’altro anno con noi perche’ a Napoli vengono aumentate le responsabilita di chi guida la squadra.
    Napoli ti esalta ma se sbagli sono “azzi amari”!!!

    Sogni rossoazzurri a tutti e forza Catania!!!

  17. Ip Address: 79.51.211.45

    buonasera fratelli della costa rossazzurra in verita vi dico il nostro catania ci sta facendo vivere momenti magici montella dice lanzafame alzati e fai gol in verita fa resuscitare i morti cioe anche quelli che anno fatto molta panchina grande montella spero che rimanga ancora un anno con noi auguri di una pronta guarigione a simone grande giorgio una buona serata a tutti forza catania sempre mario complimenti per la disamina 😈 😈 😈

  18. Ip Address: 82.55.239.91

    Ciao Angelo!!! 😉 😉 😉
    Mancavi solo tu all’appello, tutto bene?

    Alcuni tifosi napoletani mi hanno fatto una testa cosi sul rigore che c’era su Bergessio e fallo di mano di Lanzafame e loro pensano il contrario!!! 😈 :mrgreen: 😡

    Sia il Corriere dello Sport che la Gazzetta scrivono che Gervasoni ha sbagliato:

    NAPOLI-CATANIA 2-2 — Sbaglia Gervasoni quando dopo 28 minuti non punisce con il rigore l’intervento di Aronica che affossa Bergessio. Okay il 2-0 di Cavani, tenuto in gioco da Spolli sull’assist di Pandev. E’ regolare il 2-2 del Catania: c’è un tocco di mano di Lanzafame, ma è una carambola giustamente giudicata involontaria.

    Notte notte!!!

  19. Ip Address: 82.55.239.91

    Copia e incolla da La Sicilia

    Il Supertifoso
    Cari amici
    di Napoli…
    «pigliateve
    na pastiglia»

    Gino Astorina

    Come ogni anno, il primo giorno
    dell’entrata in vigore dell’ora
    legale, mette un po’ di disordine
    destabilizzando la ripetitività delle
    azioni quotidiane. Non a caso viene
    introdotta tra la notte di sabato e le
    prime ore di domenica. La prima mezza
    giornata di ieri l’ho trascorsa ripetendo
    “ma di preciso chi ura fussunu?”, “Non
    capisciu su haju sonnu o fami!”.
    Per farla breve, mi sono trovato davanti
    al televisore con ancora il sapore del
    caffè del mattino assassinato da
    “cutuletta” del pranzo. Fischio d’inizio e
    le due squadre decidono di affrontarsi a
    partire dal secondo tempo. Mazzarri in
    settimana, non ha fatto altro che
    elogiare i rossazzurri, facendo ricordare
    che i suoi uomini arrivavano a questo
    appuntamento nel bel mezzo di un ciclo
    terribile di incontri, in poche parole,
    “accuminciau a mettiri i manu avanti”.
    La ripresa no, è stata vera battaglia. I
    rossazzurri divorano un gol con Gomez,
    che sicuramente farà scomparire le
    immagini dalle cineteche mondiali, e
    sembrano voler imporre un ritmo
    diverso alla partita.
    Ma non è così, i partenopei non solo
    passano in vantaggio ma nel giro di 6
    minuti pigghiunu tri pali e ni ’nchiovunu
    il due a zero. Non credo ai miei occhi e
    devo per giunta cedere alle mie
    orecchie, il mio telefonino comincia a
    squillare incessantemente, tutti gli amici
    con natali partenopei fanno a gara per
    ricordarmi il risultato fino a quel
    momento maturato al San Paolo.
    Un’inquadratura della panchina
    napoletana ci regala Walter Mazzarri
    intento a cantare a squarcia gola “Vago
    circannu na casciaforte” per mettere al
    sicuro il risultato. Per un attimo il
    tecnico toscano abbandona la maschera
    teatrale “d’addatta e chiangi” e felice
    dispensa sorrisi in maniche di camicia.
    Ma il tempo è ancora instabile e ci pensa
    Spolli a far venire un primo brivido alla
    schiena, dalla panchina azzurra ora si
    pensa a coprirsi. Vincenzino Montella
    invece ha caldo e vuole scoprirsi,
    facendo entrare Lanzafame e lui che fa?
    Così come il foglio che si mette tra i
    bignè ed il vassoio “ringrazia per la
    fiducia accordatagli” confezionando un
    pareggio degno della miglior pasticceria
    catanese.
    Arriva il triplice fischio finale, il mio
    primo pensiero è quello di ricambiare le
    telefonate ricevute, stranamente
    nessuno è raggiungibile, avranno un mal
    di pancia terribile, non voglio infierire,
    lascio in segreteria il mio personalissimo
    augurio di pronta guarigione cantando:
    “Pigliate na pastiglia sient a mè!”.

  20. Ip Address: 95.245.225.56

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo parzialmente coperto con raffiche di vento e temperatura mite.

    Buona giornata a tutti e forza Catania!!!

  21. Ip Address: 188.11.156.123

    Buongiorno a tutti e come dice Marcello(che saluto) belli e brutti :mrgreen:
    Ciao Vittorio,non voglio assolutamente fare polemica,però,spero di sbagliarmi,in alcuni casi,se ti contraddico,sembra che ti arrabbi,forse,è solo una mia impressione,perchè,passi,dallo “scienziato Montella”,parola un pò mite,alle “cazzate di Montella”,parola meno tranquilla :mrgreen:

    Prima della gara,tu avevi detto che prevedevi un 3-4-1-2 iniziale,che comunque non è il 3-5-2 che,Montella ha schierato dopo il 2-0,a mio modestissimo parere c’è una notevole differenza fra i due sistemi di gioco.

    Con il 3-4-1-2,diciamo che per arrivare alla finalizzazione delle giocate,devi passare per vie centrali con il trequartista,mentre con il 3-5-2,cerchi di valorizzare il gioco attraverso le fasce,ne è una dimostrazione il cambiamento che ha fatto Conte contro l’Inter(stavolta ha indovinato i cambi e il sistema di gioco in corsa),passato dal 4-3-3 con Pirlo bloccato e la maggiore supremazia a centrocampo dell’Inter,modificando l’assetto,ha fatto sì,che la superiorità si creasse per i bianconeri,scatenando Cacers e De Ceglie sulle fasce,così,si sono creati dei varchi,anche per vie centrali.

    Certo,Ranieri ci ha messo del suo(ma come si fa a sostituire gli unici due,Poli e Obi, che davano freschezza in mezzo al campo).

    Comunque,Vittorio,non ti voglio contraddire,ormai mi conosci,ho solo espresso come la penso,rispettoso delle tue idee. :mrgreen: 😆

  22. Ip Address: 188.11.156.123

    ESCLUSIVA TMW – Catania, lotta al Chievo per Pucino
    27.03.2012 11.22 di Gianluigi Longari
    Fonte: Raffaella Bon

    TuttoLegaPro.com
    Secondo indiscrezioni raccolte da Tuttomercatoweb, ci sarebbe anche il Catania sulle tracce di Raffaele Pucino. Il futuro del terzino destro del Varese sarebbe conteso tra il club etneo ed il Chievo che per primo aveva mostrato interesse nei suoi confronti.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu