Ingarbugli di coppa

 Scritto da il 10 febbraio 2017 alle 11:19
Feb 102017
 

In attesa di caricarci per la prossima partita in esterna ad Agrigento, match che potrebbe portarci momentaneamente al sesto posto ad un solo punto dal Francavilla, qualora la squadra pugliese dovesse perdere a Matera ed in attesa della partita del Cosenza, impegnato in casa lunedì contro la Reggina, vorrei analizzare alcuni aspetti  che questi lunghi play off fanno emergere. Come noto, solo la prima di ciascun girone accederà direttamente in serie B, mentre l’ultimo posto scaturirà alla fine di una serie di scontri ad eliminazione diretta quasi fosse un campionato parallelo a quello in corso che aprirà i battenti il 14 maggio.

Agevolate le seconde classificate di ciascun girone che saranno iscritte di diritto alla seconda fase, mentre le compagini di ciascun girone classificatesi dal terzo al decimo posto, si giocheranno le loro chance per accedere alla seconda fase in gara unica senza supplementari, da disputarsi nel campo della migliore classificata, la terza contro la decima, la quarta contro la nona, la quinta se la vedrà con l’ottava e la sesta classificata con la settima. In caso di parità, si qualificherà al termine dei minuti regolamentari, la formazione meglio classificata in campionato.

Sino a qui tutto logico e liscio ma attenzione al problema che viene a creare, in maniera incolpevole, la vincente della coppa Italia lega pro la cui finale è prevista, in doppia sfida andata e ritorno, il 22/03 e 26/04.

Da regolamento, la vincente della coppa Italia lega pro, si qualificherebbe d’ufficio alla seconda fase, insieme alle tre seconde arrivate di ciascun girone unitamente alle 12 (4 di ciascun girone) che hanno superato la prima fase.

Cosa accade però se la coppa Italia viene vinta (difficile che avvenga il contrario) da una squadra già promossa o comunque ammessa a partecipare ai play off? Il regolamento parla chiaro: si qualificherà direttamente alla seconda fase la squadra dei tre gironi che come terza ha realizzato più punti e, in caso di parità, quella con più vittorie e qualora    pari, quella che ha la media dei giocatori più giovane.  Alla stessa maniera, non viene iscritta alla seconda fase la vincente o la finalista di coppa Italia qualora retrocesse direttamente o interessate ai play out. Ciò comporterà che l’undicesima squadra di quel girone che avrà la migliore terza, si vedrà anch’essa inaspettatamente catapultata nei play off per scontrarsi con la squadra arrivata quarta nel girone di appartenenza.

Al momento, la Coppa Italia di lega pro è in attesa dello scontro diretto del 14/02 tra Taranto e Matera che sancirà la quarta semifinalista che si contenderà il 22/02 in andata e l’otto marzo al ritorno, la semifinale contro il già qualificato Ancona. Le altre due  semifinaliste che si contenderanno la finale saranno Padova e Venezia.

In definitiva, a partecipare alle semifinali risultano ammesse, quest’anno, tre formazioni del girone B, Venezia, Padova e Ancona ed una di quello C che uscirà dallo scontro tra Matera e Taranto, mentre nessuna  squadra rappresenterà il girone A, almeno per questa stagione.

Risulta strano, classifica alla mano, che il Taranto possa avere la meglio contro il Matera sulla base dell’ attuale classifica,  quindi le due semifinali dovrebbero essere riservate a tre formazioni che sicuramente o andranno in serie B quali prime arrivate o già ammesse ai play off.  Unica outsider che milita nei bassifondi di classifica l’Ancona o lo  stesso Taranto qualora contro il Matera non riesca a confermare  il detto della sfericità della palla di cuoio.

Un vero thriller questi play off che quest’anno ci accompagneranno con inizio il 14/05 e le  semifinali e finale da disputare in campo neutro, presumibilmente Firenze, da quello che  il presidente della lega Gravina ha già fatto intendere.

  11 Commenti per “Ingarbugli di coppa”

  1. Ip Address: 151.68.41.226

    Meccanismo più ferraginoso e complicato di questo la Lega non avrebbe potuto trovarlo! Un vero rompicapo ! E ci studiano sopra! Ma vogliamo scherzare davvero ? Eppure ,nel nostro Paese ,esistono degli organismi,( in specie quelli sportivi ) che arzigogalono è tirano fuori questi pasticci nei quali il povero tifoso finisce per non capirci niente! Oltretutto questi meccanismi si prestano ( figuriamoci ! ) a pastette ed accomodamenti tipici ed è triste dirlo, di un certo ambiente che noi,amici ,conosciamo bene!

  2. Ip Address: 151.68.41.226

    Scusate, si deve leggere ……….e tirano fuori

  3. Ip Address: 5.86.147.102

    Buonpomeriggio a tutti vero Armando purtroppo in Italia 🇮🇹 e così

  4. Ip Address: 87.20.61.218

    Buon pomeriggio a tutti non potevano farla meno complicata Complimenti ha raggio libero ottima sintesi

  5. Ip Address: 5.168.203.120

    Si sa quando inizieranno i play off ma ancora non decise le date di gioco della seconda fase destinata ad accogliere le 12 squadre che supereranno la prima fase e le quattro ammesse di diritto . Presumibilmente si giocherà nella settimana dal 15 al 21 con gare secche di andata e ritorno solo in questa seconda fase tempi supplementari inclusi. L’altra settimana probabilmente sarà riservata ai quarti che si disputeranno in campo neutro in scontro diretto e, in caso di parita’ al termine dei minuti regolamentari, tempi supplementari e eventuali rigori. Identica procedura stabilità per i quarti, per le due semifinali e per la finale presumibilmente il 12 giugno ma le date non sono state stabilite come invece risulta confermata la sede di Firenze per la disputa di quarti, semifinali e finale, con la speranza di farci una bella vacanza Fiorentina nel mese di giugno. Perché no ?

  6. Ip Address: 80.182.37.88

    ….dicasi pastrocchio all’italiana.

  7. Ip Address: 45.47.210.50

    E’inutile girarci intorno ma la realta’ e’ che abbiamo segnato fino ad adesso , solo 5 reti in trasfeta e che quindi il nostro rendimento in campo esterno e’inconcepibile se pensiamo al Catania interno.Ci illudiamo che dopo una bella e convincente vittoria in casa.che finalmente il Catania possa avere quel cambio di marcia che tutti si auspicano e invece..Seguo il calcio da piu’di 60 anni e non mi riesco a spiegare questo diverso atteggiamento.In fin dei conti, giocano sempre o quasi gli stessi giocatori e quindi …Ecco, fino a quando Il Catania non sara’produttivo anche in trasferta, sara’meglio per tutti noi non fare proclami e farsi prendere dall ‘entusiasmo.

  8. Ip Address: 95.235.136.68

    Egsalvatoregrasso, spero e mi auguro egoisticamente che sarai smentito dai fatti già da domani. I nostri calciatori sono padroni del loro e del nostro destino. Spero che Rigoli finalmente cresca in fatto di rabbia agonistica e di autostima. Capita anche alle altre di toppare, vedi ad esempio oggi casertana Monopoli e Foggia e vedremo se il nostro Catania abbia vinto il complesso della trasferta. Lo sapremo tra una ventina di ore. Il campionato sarà lungo specialmente per le squadre che andranno a fare i play off. speriamo di arrivare tra le prime sei così giocheremo la prima fase in casa e poi si vedrà

  9. Ip Address: 2.238.18.189

    Io sono abbastanza fiducioso al di là della bella e convincente prova contro il Matera finalmente abbiamo in squadra gente che la palla la butta dentro

  10. Ip Address: 178.39.222.16

    Purtroppo tutto come al solito……
    Dr Jekyll and Mister Hyde!

    Auguroni al Agrakas spero che si salvino! Hanno meritato di vincere!

  11. Ip Address: 151.35.56.159

    Cari amici,non facciamo più proclami! Come avete visto nulla è cambiato ! Abbiamo beneficato la squadra agrigentina con ben sei punti ! Ma dove vogliamo andare così ? Quando cerchiamo di rialzare la testa ce la ricacciano sotto !

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu