Kingsley Boateng al Catania

 Scritto da il 19 agosto 2013 alle 16:31
Ago 192013
 

Boateng

Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver acquisito dall’A.C. Milan il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Kingsley Boateng, attaccante classe 1994 nato a Mpatuam (Ghana), Nazionale italiano Under 19. La cessione avviene a titolo temporaneo con diritto di riscatto della partecipazione a favore del nostro club.

  92 Commenti per “Kingsley Boateng al Catania”

  1. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti….
    Welcome Catania Mr. Boateng :sciarpa: :sciarpa:

    Abbiamo uno squadrone 😀 😀

  2. Ip Address: 108.44.13.188

    Fa piacere constatare che la campagna acquisti non sia sia ancora conclusa e che ci sia la volonta’ della societa’ di rafforzare ulteriormente l’organico.Il nuovo acquisto e’ giovane e quindi destinato a migliorare ma e’ necessario anche far partire qualche giocatore in esubero.D’altra parte,parecchi nostri atleti sono reduci da infortuni e non si sa quando potranno essere a disposizione .SEMPRE FORZA CATANIA

  3. Ip Address: 190.19.13.111

    hola amigos y hermanos chiarezza y giorgio di napoli , espero como siempre lo mejor para catania que soy hincha ,unico equipo de europa me gusta los nuevos jugadores que incorporaron,y espero que se repita la temporada pasada y si se puede una copa y como siempre un saludo y lo mejor para mi idolo mariano izco , grande cataniaaaaaa

  4. Ip Address: 79.9.142.57

    Hola carlos hincha de Tigre Argentina!

    Estamos felices de las compras de los jugadores de Catania. Como usted sabe, y “el campo el único juez para ver si los jugadores compran son buenas.
    Vamos a beber aunque sea por cada victoria de Catania.

    Catania fuerza y resistencia Mariano Izco!

    Un abrazo Carlos!

    Publique scrittum
    Carlos leggiti este artículo de prensa en Izco.

    IZCO, UNA VIDA A LA MEDIANA …
    Escrito por concepto Sciuto 19 de agosto 2013 a las 02:23 pm |

    “One Life to … una mediana de globos Recuperar nacidos sin buenos pies trabajar en los pulmones con tareas específicas para cubrir ciertas áreas para jugar generoso.” Así cantaba el infatigable Liguabuequando Izco todavía era poco más que un niño. Una canción que parece escrito sólo para destacar las hazañas de un jugador, como Mariano, que hizo el campo de la generosidad en su estilo de juego. ¿No te acuerdas, en memoria de rossazzuro fan, un jugador que ha luchado mucho en cada partido.
    De hecho, incluso los esfuerzos inagotables de ex Baiocco, también conocido como “la bruja” (sin desmerecer el gran guerrero David), se puede comparar con el acero Metodista / incontrista “manitas” argentina. La terquedad, ductilidad y fuerza en el tackle son los elementos sobresalientes que lo caracterizan, cuenta con lo mejor, a veces, no va acompañada de buenos pies, pero es inútil para detener a tientas, sólo pueden tirar hacia abajo!
    ¿Cuántas pelotas recuperó con fuerza ganada, se escapa por las bandas, cruz, faltas, un “trabajador” de la pelota, que puede incluir, en la culminación de muchos sacrificios, una meta histórica que los aficionados en Turín lado Juventus sigue luchando para tragar. Definitivamente es un trabajo duro y menos llamativo que delcentrocampista / incontrista, pero es en la oscuridad de este papel, que a menudo se construyen victorias memorables.
    It ‘s verdadera tarea laboriosa tanto que todavía canta Liguabue, “la vida de la mediana a uno que se quema rápidamente, porque cuando le das demasiada tienes que ir y hacer espacio.” A pesar de que, francamente, no son en absoluto de acuerdo con la Emilia cantante, porque Mariano Izco todavía tiene mucho para correr en el mediocampo y en el ala mayor cantidad de energía para gastar en nuevos registros, y quién sabe … tal vez en los campos europeos. Siempre en rossazzurro obviamente

  5. Ip Address: 190.19.13.111

    giorgio gracias por responder , tenes razon los jugadores se ven en el campo de juego , espero que sea con exito , el domingo espero poder ver el partido , no siempre lo transmiten por TV. en argentina , me gusto el articulo de prensa de mariano ,tantas presencias en catania con todos los mister parle italiano ja ja ja saludos a chiarezza otro hermano italiano ,aguante catania siempre en serie A.

  6. Ip Address: 79.9.142.57

    Hola Carlos. Me alegro de que y ‘gustó el comentario de un periodista Mariano Izco.
    ¿Cuándo habrá un montón de Catania en la televisión lo que tienes que ir a Google y escriba Rojadirecta y tranquilamente escoger el vínculo más ‘conveniente para usted.

    Argentina Carlos hermano un abrazo!

  7. Ip Address: 90.96.138.213

    Buenos dias a todos el mundo, En honor de nuestro hermano Carlos
    Hola Carlos , Giorgio ya te dijo todos, yo te puedo confirmar que esta temporada va ser mucho mas complicada…pero’ tenemos un gran equipo, entonces adelante y con garra vamos a luchar por donde quiere.

  8. Ip Address: 79.56.40.237

    Catania 14°per valore della rosa: Pitu il “Top”, Castro e Leto per tornare al “Top”

    Le partenze di Marchese, Lodi e di Gomez fanno scendere il valore della rosa etnea “percepito” dal nono al quattordicesimo posto in A. Pesante la cessione di Gomez: il top player adesso è Barrientos (7 mln) mentre è dalla valorizzazione di Leto (2mln) e Castro (5mln) che passa gran parte della rivalutazione del parco giocatori e delle fortune del Catania.
    :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  9. Ip Address: 79.56.40.237

    Quando poco più di un mese fa, un commosso presidente Pulvirenti introduceva la campagna abbonamenti 2013-2014; il primo pensiero fu rivolto ai tifosi; senza i quali “nessuna società avrebbe modo di esistere“; ed ovviamente anche alla società stessa “sempre cresciuta in questi anni, in risultati e struttura”.

    In effetti andando a valutare in cosa consiste il patrimonio di una società di calcio; la prima cosa che viene in mente riguarda il titolo sportivo; il marchio e gli incassi derivanti da sponsor ed abbonamenti. Nella maggior parte dei casi (così come nel caso del Catania), anche il centro sportivo è da considerarsi patrimonio della società; mentre così non si può dire dello stadio, visto che in Italia la sola Juventus ha attualmente un terreno di gioco di sua proprietà.

    Spesso ci si dimentica però dei tesserati, il loro valore economico fa parte del patrimonio societario e gli importi derivanti da eventuali acquisti/cessioni sono inseriti a bilancio ogni anno. L’obiettivo di una società come il Catania, (ma ormai visti i tempi comune a tutte le società italiane) , è quello di rivalutare al massimo il proprio organico sfruttando le occasioni di mercato in entrata ed in uscita senza indebolire la squadra.

    Esempi emblematici sono le cessioni di Vargas e Martinez rispettivamente alla Fiorentina ed alla Juventus, ed entrambe avvenute per 12 milioni di euro; mentre quest’anno siamo finora fermi alla cessione di Gomez, a cifre modiche (7 milioni di euro), visto anche il periodo storico-economico, molto differente rispetto ad appena 3 anni fa

    Ameno di un mese dall’inizio del campionato e con le rose in completo divenire, andiamo a valutare l’attuale valore economico del Calcio Catania considerando i giocatori attualmente in organico al 23 luglio 2013 confrontandolo con le altre realtà di serie A. Una cosa è certa, mai in nove anni di gestione Pulvirenti, il valore di mercato del parco giocatori valutato al 30 giugno, è stato così elevato, a testimonianza della crescita graduale e complessiva di una squadra che ha saputo imporsi alla ribalta nazionale e non, permettendosi plusvalenze ed acquisti impensabili fino ad appena qualche anno fa.

    NB I valori sotto riportati non tengono conto di ingaggi, ma solo del valore del giocatore e sono tratti da un noto sito, famoso per essere un database di tutto il calcio italiano e non.

    Valori di mercato organici Serie A all’inizio della sessione estiva del calciomercato

    Poco sopra abbiamo citato il 30 giugno, ovvero pochi giorni prima l’inizio ufficiale della sessione di mercato, nella quale sono stati finora ceduti i vari Lodi, Gomez e Lopez. I giocatori in organico al Catania erano 30, (ben il 70 % stranieri) e raggiungevano un valore totale di quasi 74 milioni di euro con i picchi dovuti al “Papu” Gomez, valutato circa 11 milioni di euro, al “Pitu” Barrientos con 7 milioni di euro ed al “Lavandina” Bergessio con 6 milioni di euro.

    Nella classifica dei valori degli organici delle squadre di serie A, il Catania era posizionato al nono posto; rispecchiando quindi anche i valori espressi sul campo nel campionato scorso, tranne per il caso dell’Inter, terza in questa particolare classifica, avente un organico di valore triplo rispetto a quello dei rossazzurri (circa 220 milioni di euro), ma finita dietro in classifica.

    La forbice tra le varie squadre è molto evidente; il Livorno ultimo in classifica ha un parco giocatori di valore quattordici volte più basso rispetto alla Juventus prima in classifica (27 milioni vs 357 milioni), ma anche il Catania nono in classifica aveva un patrimonio in organico addirittura pari alla metà rispetto alla Lazio che la precedeva in classifica di appena due posizioni.

    Valori di mercato organici Serie A dopo un mese dall’inizio della sessione estiva del calciomercato

    Le cessioni/acquisti hanno portato a 25 il numero di giocatori attualmente in organico ed il loro valore complessivo è poco sotto i 60 milioni di euro. Il “top player” è diventato il “Pitu” Barrientos, mentre sorprende, viste anche le prime uscite stagionali, la quotazione di Leto, acquistato a parametro zero e reduce da una lunga inattività causa infortunio. La sua valutazione si attesta attorno ai 2 milioni di euro, ma al termine della prossima stagione, la società spera almeno di raddoppiarne il valore. Del resto la cessione di Gomez (11 mln) passa dal piano di valorizzazione anche di chi, lo scorso anno, ne è stato in qualche maniera la seconda scelta: Lucas Castro, già adesso valutato 5mln di euro.

    Ecco perché probabilmente ad inizio campionato questo valore numerico di 74 milioni sarà probabilmente ribassato, perché comunque trenta giocatori in organico sono troppi e la rosa dovrà necessariamente essere sfoltita. Con la sola cessione di Gomez, nella classifica generale, il Catania scende così dal nono al quattordicesimo posto, facendosi scavalcare dalle squadre di fascia medio-bassa (Atalanta, Sampdoria, Cagliari, Parma, Genoa) che la carta dice abbiano qualcosa in più dei rossazzurri, i quali puntualmente sul campo hanno finora sempre sovvertito i pronostici azzardati ad inizio stagione.

    Torneremo a visionare questa classifica al termine del calcio mercato e quindi all’inizio della nuova stagione agonistica 2013-2014; ma soprattutto è interessante vederla a fine anno per capire quale società è riuscita nella valorizzazione/plusvalenza superiore (gli esempi delle cessioni monstre di Marquinhos e Cavani sono emblematici in tal senso).

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  10. Ip Address: 79.56.40.237

    Articolo del 20 agosto 2013, :
    Andujar: “Tanta voglia di iniziare”
    Ai microfoni dei cronisti Mariano Andujar: “La Fiorentina è una squadra forte e già l’anno scorso lo ha dimostrato. Abbiamo tanta voglia di cominciare e fare bene questo campionato. I nuovi compagni si sono integrati molto bene. Numero uno in nazionale? Ancora è presto per dirlo. Voglio fare bene a Catania e poi si vedrà

  11. Ip Address: 79.56.40.237

    MASCALUCIA – Questo pomeriggio a Torre del grifo alla ripresa degli allenamenti in vista della gara di lunedì sera tra Fiorentina e Catania, ai microfoni dei cronisti Mariano Andujar reduce dall’ottima prestazione in nazionale contro l’Italia di Prandelli.

    Momento personale, maglia n.1 al Catania e in nazionale, quanto è importante arrivare da numero 1 ai mondiali?
    “E’ un discorso che ancora non si sa, Romero non poteva giocare ma non significa nulla. Importante è fare bene qui a Catania e aiutare la squadra a fare il meglio possibile.

    Rispetto alla tua prima esperienza al Catania cosa è cambiato?
    “Ho già detto che è tutto finito e voglio migliorare e continuare su questa striscia positiva.

    Quali emozioni in campo nel giocare la maglia della nazionale e fuori dal campo nell’incontrare il Papa?
    “Giocare contro la nazionale è sempre bello, sei con la maglia del tuo paese dove aspirano tutti, conoscere il Papa è un’esperiza diversa sono contento della sua umiltà. E’ stato un momento bello e diverso.

    Fiorentina una squadra più forte rispetto all’anno scorso?
    “La Fiorentina era già forte dall’anno scorso, noi arriviamo a questa gara con il piglio giusto e con una rosa quasi completa. Speriamo di fare bene, sono fiducioso.

    Gomez, ha una caratura internazionale, ci vuole tanta attenzione?
    “Si presenta bene e dovrà abituarsi al nostro campionato. La Fiorentina è una quadra che già si conosce a memoria e sa quello che vuole Mister Montella.

    Quanto incide in questa fase della preparazione per la Fiorentina giocare prima l’Europa League e poi contro il Catania?
    “L’Europa League è sempre un impegno difficile, ma è importante perchè vogliono passare il turno.

    Che tipo di partita si dovrà impostare?
    “Dobbiamo riuscire a tenere tanto la palla. Il mister ci dirà tatticamente cosa fare oggi.

    Due ritiri consecutivi con Maran, un giudizio generico?
    “Si sono integrati alla grande tutti i nuovi giocatori e a mio avviso è stato un ottimo ritiro.

    Quanto è grande l’attesa della squadra?
    “Tanta è forte la voglia di iniziare.

    Quanto sei cambiato, mentalmente, e fisicamente?
    “Aspetto particolare solo l’età. Sono più sicuro.

    Chi porteresti dei tuoi compagni di squadra nella nazionale argentina e chi della nazionale italiana farà la differenza ai mondiali?
    “Siamo 13 Argentini e non mi sembra giusto premiare uno rispetto ad un altro. Ho visto bene Verratti anche se non l’ho mai affrontato. Osvaldo mi piace tanto, mi dispiace che è andato via dall’Italia.

    Tecnicamente è più forte il Catania di quest’anno?
    “Sarà il campionato a dirlo.

    Frison, un pensiero su di un compagno che si allena tanto ma ha un grande portiere avanti?
    “Siamo in tre con Ficarra. In porta gioca soltanto uno. Alberto è un grandissimo portiere e con il tempo farà vedere il suo valore. Ti fa migliorare quando dietro di te c’è un portiere del livello di Frison.

  12. Ip Address: 79.9.142.57

    Buonasera raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo e Chiarezza!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Chiarezza, il traduttore mi aiuta molto e spero come hai spiegato a Carlos che lui mi ha letto bene.
    Volevo dire qualcosa su questa campagna acquisti.
    Ho notato molto Cosentino sugli acquisti e non solo sudamericani, mi sa che Buonanno sia un po’ da parte.

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  13. Ip Address: 88.66.42.211

    un saluto a tutti voi
    sopratutto ai fedelissimi del sito
    sul nostro beneamato Catania non voglio commentare
    gli aquisti cmq buoni alcuni ottimi ma come al solito sará il campionato a dare
    il responso definitivo
    la prima cosa da fare saa una salvezza tranquilla
    e poi mi piacerebbe tanto battere la fiorentina a firenze
    bhe ai visto mai c#è sempre na prima vota ho no
    salutamos heheh cosi lo capisce pure il nostro amico argentino
    ciau

  14. Ip Address: 72.226.121.41

    Ho visto la partita del Milan in televisione e secondo me ,e’ stato un’inconro strano anche se il pari in definitiva e’ stato il risultato piu’ giusto.Nella prima frazione di gioco,gli olandesi hanno letteralmente dominato ma hanno chiuso i primi 45 minuti in svantaggio.Nella ripresa ,invece,anche perche’ i padroni di casa avevano speso molte energie,e’ stato il Milan a fare la partita ma gli olandesi hanno trovato il pari.Questo a dimostrazione di quanto sia paradossale il calcio.In ogni caso,credo che i rossoneri non dovrebbero avere difficolta’; a passare il turno.SEMPRE FORZA CATANIA

  15. Ip Address: 95.245.224.195

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Lux, Salvatore e Angelo che verra’ dopo!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Qui Napoli e dintorni, cielo molto nuvoloso e temperatura fresca.

    Buona giornata a tutti!!! :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  16. Ip Address: 95.245.224.195

    Salve raga’!!!
    Che Cosentino abbia assistito alla partita con Galliani in Olanda qualcosa puo’ bollire in pentola.

    Abbiati e’ stato molto pasticcione, spero che Galliani non abbia fatto un pensierino su Andujar e qualcuno della squadra titolare. :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Probabile formazione del Catania 2013-14.

    Catania – All: Maran (Confermato). 4-3-3: Andujar; Alvarez (PERUZZI), Spolli, Legrottaglie, MONZON (Capuano); Izco, TACHTSIDIS, Almiron (FREIRE); LETO (Castro), Bergessio, Barrientos (BOATENG).

  17. Ip Address: 79.56.40.237

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio lux piacere di leggerti un caro saluto a tuttu u restu da cumacca Stampa: Lopez, resta a Catania o va “all’alleato” Milan?
    L’arrivo a Catania di Boateng, a condizioni potenzialmente vantaggiose per il Catania apre, secondo l’informazione nazionale, un nuovo asse: Catania-Milano. I due “alleati” potrebbero concludere a breve una nuova trattativa, quella che riporterebbe Maxi Lopez a Milano ad un anno e mezzo di distanza dalla sua prima apparizione in rossonero.

  18. Ip Address: 79.56.40.237

    Catania, in viaggio sull’asse Etna-Milano con Boateng e Maxi Lopez (Sport Café 24)

    Ufficializzato Kingsley Boateng dal Milan, Maxi Lopez potrebbe fare il percorso inverso

    “Il Catania e il Milan potrebbero essere a breve protagoniste di un’ altra operazione di mercato. Il club di via Turati ha infatti chiesto informazioni agli etnei circa un possibile ritorno dell’ argentino in maglia rossonera. Maxi Lopez e il Milan si sono lasciati in ottimi rapporti e Allegri lo rivorrebbe come vice Pazzini. L’ attaccante ex Torino vive da separato in casa in Sicilia, nonostante il club gli abbia consegnato la casacca numero 10 nella speranza di trattenerlo. Ulteriori riscontri della trattativa si possono avere dal fatto che proprio oggi il vicepresidente del Catania Cosentino è volato ad Eindhoven dove sarà ospite di Galliani e Braida in occasione del match tra Milan- Psv valido come preliminare di Champions. La volontà del giocatore sembra quella di provare nuovamente l’ esperienza milanista. Vedremo se i due club troveranno un accordo ufficiale in queste ore.

    Galliani giura che il Milan è “ultracompetitivo”, ma sotto sotto prepara il Maxi ritorno: il nuovo amicone Cosentino è volato con lui a Eindhoven… (Goal.com)

    “L’asse col Catania potrebbe produrre l’arrivo ‘last minute’ dell’attaccante argentino, che coprirebbe la casella del vice Balotelli, in attesa del rientro di Pazzini.

    “La novità delle ultime ore arriva da Catania, anzi da… Eindhoven, dove Galliani è volato portando con sè il suo nuovo amicone Pablo Cosentino, gradito ospite nella trasferta di coppa dopo che nella giornata di ieri i due club hanno concluso il trasferimento in prestito di Kingsley Boateng in direzione Etna. L’amicizia con il potente ex agente ed attuale vicepresidente rossazzurro segue quella con Nino Pulvirenti ed è la premessa per ragionare sul ritorno al Milan di Maxi Lopez, che a Catania non può restare per i noti problemi ‘ambientali’. L’attaccante argentino ha già indossato la maglia rossonera dal gennaio al giugno 2012, con uno score di 11 presenze e 2 goal. Per lui sarebbe una bella rivincita, per Allegri un rinforzo di spessore ed esperienza per stare ben coperto nel reparto, sulla scia dell’operazione Coppola tra i pali.

    Milan: l’alleato Catania porta Maxi Lopez (Tuttosport)

    “Dopo aver chiuso l’affare Boateng in rossazzurro, continuano i probabili spostamenti lungo l’asse Lombardia-Sicilia

    “Dopo aver chiuso il trasferimento in prestito di Kingsley Boateng (attaccante classe ’94), il vice presidente del Catania Cosentino è volato ad Endhoven, ospite di Galliani per i play off di Champions: un gesto che apre le porte a un ritorno alla corte di Allegri di Maxi Lopez. L’attaccante argentino si è lasciato bene con i rossoneri o adesso con il Catania vive da separato in casa. Se l’affare si farà, Maxi Lopez sarà il vice Pazzini, al momento fuori per infortunio.

    Maxi torna al Milan? (Blog Sicilia)

    “Sul fronte Lopez nelle ultime ore si sarebbero registrate delle novità. Il condizionale in questi casi è d’obbligo. Maxi potrebbe tornare al Milan ed in tal senso ci sarebbero delle trattative in corso fra Catania e il club di via Turati. In considerazione dei buoni rapporti fra Galliani e Pulvirenti (l’ultima prova è l’arrivo di King Boateng) potrebbero essere non semplicemente delle indiscrezioni. Vedremo.

    Torino-Maxi Lopez: l’obiettivo sfuma un’altra volta (Calciomercato.com)

    “Il Torino puntava Maxi Lopez ma alla fine, con moltà probabilità, dovrà rinunciarvi. Il rifiuto dell’attaccante argentino all’Al Nasr aveva fatto tornare speranza nella dirigenza granata, ma il Milan si è inserito tra Torino e Catania riducendo al minimo le possibilità per Cairo e Petrachi di giungere ad un lieto fine. La punta che Ventura già l’anno scorso avrebbe voluto avere per il suo reparto offensivo andrà a Milanello o rimarrà a Catania, seppure controvoglia: quel che appare certo però è che, salvo clamorose svolte, Maxi Lopez non vestirà la maglia del Torino

    ORE CONTATE (La Sicilia 20.08.2013)

    “Insomma, se Maxi resta, il presidente Pulvirenti parlerà. E lo farà non da solo, ma col ragazzo al fianco. Organizzeranno un incontro stampa per dire tutto, per dirsi tutto. Dai trionfi col Catania all’addio, con tanto di passaggi a Milan, Sampdoria, con clamorosi ritorni. Se dovesse andar via, allora, sarà un addio con qualche rimpianto, ma senza lacrime amare. Bergessio è Bergessio e ogni giorno cresce in tutti noi la consapevolezza di avere in casa un centravanti unico. Cioè senza alternative, perché ha caratteristiche che nessun altro, in A, può vantare. Maxi, però, è stato Maxi. Ed è ancora lui. Provare per credere. Provare, sì. Ma a Catania o no? E’ stato il rebus dell’estate, ma adesso agosto sta volando via il mercato finirà presto. E presto sapremo.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :salve:

  19. Ip Address: 79.56.40.237

    CATANIA – Le statistiche degli allenatori di Catania e Fiorentina

    Agosto
    Il primo mese del campionato non è granché fortunato per Rolando Maran (1V-4P-2S). Nell’unico precedente agostano invece, Montella ha ottenuto una vittoria.

    Ritorno
    Due sono i precedenti tra Montella e Maran, risalgono entrambi alla stagione 2012/2013, in cui il tecnico della Fiorentina affrontò per la prima volta da ex i rossazzurri. Nella sfida d’andata, al Franchi la Fiorentina vinse 2-0. Nella gara di ritorno, rimonta del Catania per 2-1 con rete finale di Castro su cross dalla destra di Barrientos.

    Maran
    Le due sfida a Montella sono anche gli unici due precedenti tra Maran e la Fiorentina. Sarà la seconda volta al Franchi per il tecnico trentino.

    Montella
    Sono tre i confronti tra Montella ed i rossazzurri. Due sono già stati raccontanti, il terzo e primo risale alla stagione 2011/2012. Montella guidava la Roma dopo esser subentrato al posto di Ranieri. Al Massimino, penultima giornata di campionato, il Catania batté in rimonta i giallorossi, avanti con Loria, decisiva la rete di Gomez allo scadere. Dinamiche molto simili al 2-1 del 2012/2013.

    Record
    Vincenzo Montella ha stabilito nella stagione 2011/2012 il record temporaneo di punti nella serie A più recente del Catania, 48 punti, infranto nella stagione 2012/2013 proprio da Rolando Maran. Per Montella, 40 gare ufficiali col Catania: 12 vittorie, 15 pareggi, 13 sconfitte.

    Il Mago
    Tra i collaboratori di Vincenzo Montella figura Gianni Vio (già dalla stagione 2012/2013), nome noto al pubblico rossazzurro. Era per il Catania di Zenga quel che è per la Fiorentina: l’esperto in soluzioni su calci piazzati.

    :salve: :salve:

  20. Ip Address: 90.96.6.210

    Buongiorno a tutti pari
    Un caro saluto a me cumpari Lux bentornato re vacanzi, in forma? veramente il Milan vuole Lopez? o Bergessio, io resto nella mia idea Bergessio da 8 a 10 ml o allora questi soldi non li prenderemo mai più, anche per l’età che ha Bergessio e con Lopez(sereno) e questi soldi e la probabile esplosione sia di Boateng o Keko che lo vedo bene ma anche di Petkovic siamo abbastanza coperti anche per il futuro, ma riguardo a Boateng leggo da più parti che il Catania ha fatto un cattivo affare perchè tornerà al Milan, io spero che faccia un bel campionato il Catania riscatta il 50% del suo cartellino, poi se ritorna al Milan vorrà dire che varrà di più quindi sarà un ottimo affare per il Catania, se va male, ritorna al Milan e noi non abbiamo perso niente. :ciao: :ciao: :ciao: :ciao:

  21. Ip Address: 95.245.224.195

    Ciao Chiarezza!!!
    Giusto il tuo commento su Boateng.

    Una domanda Chiarezza, che ci fa Cosentino con il potente Galliani?
    Si presume il ritorno di Max al Milan? Scritto da alcuni siti e non quello di gianlucadimarzio che reputo, il sito, abbastanza attendibile..

    Mentre il Livorno su Biagianti c’è un’intesa totale sia col calciatore che col Catania ma si aspetta che il club rossazzurro compia prima un’operazione in entrata.
    Quale esattamente?

    Buon appetito a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  22. Ip Address: 90.96.6.210

    Ciao Giorgio
    Io la penso come ho detto prima, che l’interesse del Mila sia su Bergessio, Lopez con Balotelli e El Shara non lo vedo e a ottobre rientra Pazzini, invece uno come Bergessio farebbe la differenza, perché creerebbe degli spazi importanti a Balotelli, ed è anche per questo che la trattativa non decolla, se l’interessato fosse stato Lopez a quest’ora era già fatta, ma anche perché loro sono su Honda, stiamo a vedere che succede, in ogni caso qualunque cosa succede sarà per il bene del Catania :ciao: :ciao:

  23. Ip Address: 95.234.237.108

    Buongiorno a tutti… :salve:

    Ciao Carlos hincha de tigre argentina, come sempre sei un grande e fa piacere avere estimatori del Catania oltreoceano….bentornato Lux… 😉

    Gente, aspettiamo con trepidazione l’inizio del campionato…. io allo stato attuale sono molto soddisfatto della campagna acquisti e delle cessioni che il Catania ha fatto e pertanto sono ottimista anche sul campionato che ci stiamo apprestando ad iniziare….
    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare! :sciarpa:

  24. Ip Address: 95.245.224.195

    Ciao Chiarezza e Mongibello!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Chiarezza, spero che non ci prendono Bergessio. Lopez nella recente partita in famiglia sembra un po’ svagato :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Mongibello, penso che siamo tutti soddisfatti della campagna acquisti del Catania. :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

    Buon pomeriggio a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  25. Ip Address: 88.66.23.224

    ciao a tutti e ringrazio per i saluti
    Vittorio in ferie ci devo ancora andare , ma manca poco un paio di giorni e poi si parte indovina dove???al richiamo della Sicilia non si può resistere
    poca cosa un paio di giorni ma mi sa che la partita contro l’inter non ma la perdo
    e si na vota ogni tanto ci vuole che uno si vede le partite dal vivo
    e no sempre co sto cazz di streaming che a volte va e volte no eheheheh dai un salutone a tutti voi
    i fedelississimi del sito però si meritano un saluto extra
    ciau

  26. Ip Address: 72.226.121.41

    Non so se Maxi lasciera’ il CATANIA ma quello che e’ piu’ importante[lo ripetero’ mille volte] e’ che se proprio deve cambiare casacca,la cambi definitivamente.Credo proprio che Galliani sarebbe piu’ che favorevole a un’altro prestito e questo non sarebbe per niente conveniente alla societa’ rossoazzurra perche’ l’anno prossimo il giocatore diventera’ proprietario del proprio cartellino e il CATANIA non ricaverebbe niente.In ogni caso.penso che Cosentino non sia uno sprovveduto e non accettera’ le condizioni dell’amico Galliani. SEMPRE FORZA CATANIA

  27. Ip Address: 190.19.13.111

    hola hermano mongibello me gusto la frace del catania , gracias un abrazo chauuuu.

  28. Ip Address: 79.56.40.237

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio lux contento per te che vai in sicilia spero che ti incontri con catanista e peppe58 Capuano e Almiron ok per Firenze? (La Gazzetta dello Sport)

    Grande festa nello spogliatoio rossazzurro per i 24 anni compiuti dal difensore Giuseppe Bellusci, ormai un veterano del Catania che oggi si è allenato a Torre del Grifo nonostante il maltempo. Maran, a Firenze, non avrà a disposizione Freire che sta seguendo un programma particolareggiato, mentre sta cercando di recuperare Capuano e Almiron. A giorni stabilità se Boateng sarà tra i possibili convocati in gruppo: l’ex del Milan, intanto, ha preso in consegna la maglia numero 23.

    Il Catania ruggisce (La Gazzetta dello Sport)

    “Che entusiasmo e Maran accelera

    “Con Peruzzi e Monzon le fasce diventano super E gran lotta fra i centrali […] Tachtsidis, avvio sprint Izco garantisce velocità Ma s’aspetta un rinforzo […] Bergessio resta il fulcro Barrientos la fantasia Speranza Maxi Lopez

    “La novità Tachtsidis, chiamato al posto di Lodi, è un biglietto da visita niente male: giovane, fisico possente, due fasi di gioco bene interpretate e fase di impostazione pulita, con palla a terra distribuita agli esterni. I progressi si sono notati subito: squadra corta, sviluppo delle trame di gioco ordinate e precise. Zeman, alla Roma, aveva scelto bene, dicono oggi i tifosi del Catania che lo hanno applaudito nelle amichevoli. Il resto del gruppo è rodatissimo: Almiron è una conferma fortemente voluta dalle due parti, società e interessato, e dà qualità al gioco; Izco, il più longevo degli argentini, garantisce le accelerazioni che vuole Maran […] Capitolo a parte merita Maxi Lopez: è una figura importante ma il suo futuro non è ancora definito. Sembrava dovesse andare via,mase restasse si dovrà cercargli una collocazione: nel 4231, per esempio, potrebbe agire dietro Bergessio. Il ragazzo sta via via ricucendo il rapporto coi tifosi. Maran nicchia: «Finché sarà qui lo allenerò con piacere. Se dovesse restare invece… pure».

    A ognuno la sua corsa (La Gazzetta Sport)

    Parma sogna, il Livorno ha gli incubi

    Dalle outsider ai club meno attrezzati, c’è mezza Serie A che insegue l’Europa o la salvezza

    Sarà un romanzo nel romanzo il campionato di Antonio Cassano che riparte ancora una volta, dopo una storia finita male. Ha trovato un altro allenatore disposto a scommettere su di lui e un altro popolo pronto a innamorarsi. Il Parma festeggia in questa stagione il suo centenario, una ricorrenza importante, che Cassano cercherà di marchiare con un’annata da ricordare. Abbiamo inserito il Parma nella seconda fascia, quella degli outsider, delle squadre che sfruttando al meglio le potenzialità possono avvicinare il sogno europeo. Parma, Catania e Cagliari hanno dimostrato di poterlo fare già nella stagione scorsa. Sono accomunate da una forte identità di gioco che esalta le qualità dei singoli. Hanno cambiato poco sul mercato, perciò si propongono di dare continuità alle buone cose del torneo scorso.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :ciao:

  29. Ip Address: 79.56.40.237

    Biaganti c’è l’accordo col Catania (Calcio Toscano)

    “Il fronte Biaganti è più complicato, il giocatore gradisce la destinazione, ed il Catania vuole cederlo, ma l’infortunio di Almiron sta rallentando i tempi, il Livorno però vuole stringere, dato che sarebbe l’ultimo tassello richiesto da Nicola per il Centrocampo.

    Biagianti, Catania o Livorno? (Live Sicilia)

    “Una foto che spiega più di mille parole: domenica scorsa, poco prima dell’amichevole in famiglia a Torre del Grifo, il patron Nino Pulvirenti, il Ds Giuseppe Bonanno e Marco Biagianti si ritrovano a colloquio per fare il punto della situazione. A tre giorni da quello scatto, la sensazione è che la discussione sia andata verso una decisione che finirà con l’accontentare entrambe le parti. Biagianti è richiesto dal Livorno e subito dopo la prima di campionato, proprio ad un passo dalla chiusura del calciomercato, la trattativa potrebbe subire l’accelerazione definitiva. Il 29enne centrocampista etneo mira a giocare con frequenza: cosa che mister Maran, oggi, non può certo garantirgli. Tuttavia, il Catania non lo darà via a cuor leggero: lui, che dal gennaio del 2007 veste la maglia rossoazzurra. Trattativa in evoluzione. Staremo a vedere.

    Livorno, si avvicinano Biagianti, Emeghara e Mantovani (TMW)

    “E’ un Livorno letteralmente scatenato sul mercato. Il club amaranto è infatti vicinissimo a chiudere un poker di acquisti importantissio, che rinforzerebbe la squadra in tutti i settori. Per l’attacco, è vicino Emeghara dal Siena. Pronto un milione per il prestito e 2 milioni per il riscatto della metà. Con la Roma c’è l’accordo per Taddei ma non col calciatore, mentre è ad un passo Andrea Mantovani dal Palermo. Per Biagianti, invece, c’è un’intesa totale sia col calciatore che col Catania ma si aspetta che il club rossazzurro compia prima un’operazione in entrata.

    BIAGIANTI SULLA GRATICOLA (La Sicilia 21.08.2013)

    “Sul fronte di una eventuale cessione di Marco Biagianti, non si sono registrate, nelle ultime ore, sostanziali novità. Per la verità, nella mattinata di ieri, si era sparsa la voce, probabilmente alimentata da alcune dichiarazioni rilasciate il giorno prima dal diesse amaranto Capozucca, che l’accordo tra Catania e Livorno fosse stato raggiunto e che per la sua formalizzazione mancasse soltanto la firma del giocatore. La voce, però, non ha trovato riscontro, né dal Livorno né tanto meno dal Catania è giunta alcuna comunicazione in merito. L’impressione, insomma, è che per l’eventuale trasferimento di Biagianti al Livorno occorra attendere ancora, e questo senza escludere che le parti possano ripensarci, magari lo stesso Catania che, all’esordio in campionato, rischia di ritrovarsi in sofferenza sulla fascia di mezzo.

    UN RINFORZO A CENTROCAMPO (La Sicilia 21.08.2013)

    “Partisse Biagianti, il Catania, che nel reparto di mezzo non dispone di molte alternative, sarebbe probabilmente costretto a tornare sul mercato. S’è parlato in merito di Cristante, gioiellino della Primavera del Milan, così come s’é parlato di un giovane centrocampista polacco (dal toto-rinforzo, alcuni nomi: Lukasic e Gurmin del Legia Varsavia e, meno verosimilmente, per una questione di costo, soprattutto, Krychowiak in forza ai francesi dello Stade de Reims). Vedremo.

    :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  30. Ip Address: 79.56.40.237

    Stampa: Hernandez (ovunque tranne che) al Catania
    Segnali contrastanti arrivano dall’odierna rassegna stampa. Hernandez, attaccante del Palermo, viene dato vicino al Catania da alcune fonti, in trattativa secondo altre, disposto a tutto tranne che a vestire il rossazzurro secondo altre. Il mercato volge allo sprint finale e presto anche questo nodo dovrà affrontare la prova del pettine.
    siamo noi che non ti vogliamo la cosa e diversa 😆 😆 😆 😆 😆

  31. Ip Address: 79.56.40.237

    CATANIA – L’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport” dà i voti alle 20 partecipanti al campionato di serie A. Valutazioni che comprendono le mosse sul mercato ma riguardano, più in generale, la competitività percepita in prospettiva classifica. Al Catania di Maran, quello “senza Lodi, Marchese e Gomez “, viene assegnato un 6.5 insieme all’etichetta di possibile outsider dietro le sette squadre che già la scorsa stagione l’hanno preceduto in graduatoria con l’aggiunta dell’Inter.

    A condividere voto e ruolo col Catania anche le emiliane Parma e Bologna, con i ducali accreditati d’un potenziale capace di sopravanzare gli etnei, che passano quindi a gravitare al 10°posto. Questa la recensione:

    Tanta «garra» È una piccola Argentina

    “Ha perso il suo faro (Lodi), ma non significa che andrà alla deriva. Anzi. L’idea di gioco di Maran rimane piantata solidamente nel cuore della squadra, la garra argentina resta il collante della squadra e la migliore garanzia di motivazioni. Bergessio e altre ghiottonerie di mercato sono rimaste. Partito il Papu Gomez, si è attrezzata una nuova catena a sinistra, naturalmente argentina, che potrebbe sorprendere: Monzon, Leto. Ci sono le premesse per ripetere la splendida stagione scorsa e fiutare l’Europa.

    Centro classifica per Bologna, Sampdoria, Atalanta, Chievo e Torino. La lotta salvezza riguarderà, in ordine di competitività Genoa, Verona, Sassuolo e Livorno, ultimo vagone del treno.

    :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: 😆 😆 :ciao:

  32. Ip Address: 79.46.0.234

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo, che stamattina mi hai fregato nell’aprire la bottega!!! 😆 😆 😆

    Qui Napoli e dintorni cielo sereno e temperatura fresca.

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  33. Ip Address: 217.200.241.155

    Buongiorno a tutti. :salve:
    Ciao Angelo Giorgio Chiarezza, Lux, Salvatore , Joe Matteo Carlos … 🙄
    Carlos, sono molto contento che ti piaccia la frase…… Rosso come il fuoco, azzurro come il mare l’amore per il Catania non si può spiegare…. 😉

    Lux … ti invidio….divertiti… 😉

  34. Ip Address: 79.56.40.237

    Franchi, stadio tabù ma.. le “bestie viola” non ci sono più
    Uno stadio che il Catania non è mai riuscito ad espugnare e tre giocatori contro i quali è sempre stato meglio non giocare: Toni, Jovetic e Pizarro, presagio di sventura. Vere e proprie “bestie viola”: quest’anno nessuno dei tre dovrebbe giocare la sfida col Catania che, a Firenze, rispetta da oltre 50 anni una tradizione legata alla cadenza dei goal segnati, pochi e prevedibili.

  35. Ip Address: 79.56.40.237

    CATANIA – Le curiosità di Fiorentina-Catania

    Prima Catania
    La scorsa stagione il Catania ha cominciato in trasferta il proprio campionato, pareggiando 2-2 a Roma. La Fiorentina ha iniziato battendo 2-1 l’Udinese al Franchi. Il Catania comincia in trasferta il campionato ormai dal 2010/2011.

    Curiosità
    Il Catania non vince la prima di campionato dal 2008/2009, 1-0 sul Genoa. Nelle ultime 5 stagioni la Fiorentina ha vinto la prima sfida di campionato solo la stagione scorsa.

    Tabù viola
    Il Catania non ha mai vinto a Firenze. Il Franchi è uno dei pochi stadi di serie A inespugnati. Il bilancio di 18 gare totali giocate: 13 vittorie della Fiorentina, 5 pareggi del Catania.

    L’ultima
    L’ultimo pareggio risale alla stagione 2011/2012, con Montella in panchina per il Catania. 2-2, reti di Delvecchio e Maxi Lopez (Barrientos) per il Catania. L’ultima sfida, con Montella in panchina per la Fiorentina, si è conclusa 2-0 con reti di Jovetic e Toni, entrambi non fanno più parte della rosa viola.

    Basta Jovetic, Jovetic basta!
    Il montenegrino è approdato al Manchester City, i tifosi del Catania possono tirare un sospiro di sollievo. In sei partite, quattro le reti segnate ai rossazzurri. A segno consecutivamente nelle ultime due gare giocate al Franchi.

    Basta Toni, Toni basta!
    Sette presenze, tre reti al Catania in serie A, tutte con la maglia della Fiorentina in quattro partite giocate. Non ci sarà neanche Toni lunedì sera, adesso gioca nell’Hellas Verona.

    Correva l’anno
    Un’unica volta Fiorentina-Catania si è giocata alla prima di campionato. Correva l’anno 1954, ed il campionato iniziava il 19 Settembre. I viola vinsero per 2-1 con reti di Mariani (1-0) ed autorete di Cervato all’82°. In mezzo la marcatura di Bizzarri per il temporaneo pareggio, al 42°.

    Che cadenza
    Il Catania ha segnato appena 9 reti in 18 incontri al Franchi. La media è di 0.5 a partita. Dal 2006, stagione del ritorno in serie A, quattro reti appena con periodica cadenza che va avanti dalla stagione 1965/66: una stagione sì, una stagione no. La scorsa stagione terminò 2-0.

    Vantaggio
    Il Catania è passato in vantaggio una sola volta sul campo della Fiorentina. Stagione 1970/71, autorete di Ferrante al primo minuto di gioco. La gara terminerà 1-1.

    Goal viola
    La Fiorentina ha nel Catania una delle sue vittime più vessate. Al Franchi ha infranto lo specchio della porta rossazzurra ben 40 volte. Va consecutivamente a segno da dieci precedenti, nel 1965/66 l’ultima gara a secco, 0-0. Il secondo. In totale, su 18 precedenti, la Fiorentina è andata a segno 16 volte.

    Pizarro
    Il regista cileno della Fiorentina aveva già saltato la sfida di ritorno dello scorso anno. Salterà anche l’andata della stagione che s’appresta a cominciare. Un buon segno per il Catania: quando schierato in campo dal primo minuto, i rossazzurri non sono mai riusciti a vincere. E’ stato così in tutti i 7 precedenti, compreso l’8° che conferma la regola: Entrato solo al 61° di Catania-Roma, i rossazzurri hanno vinto per 2-1.

    Europa
    La Fiorentina torna quest’anno a disputare una competizione europea. Mancava ai viola da tre anni. Nel primo turno di Europa League la Fiorentian sarà impegnata a Zurigo contro il Grasshopper. La sfida contro il Catania è stata posticipata a lunedì proprio in ragione degli impegni europei dei viola.

    Ilicic
    Il Catania ritrova Josip Ilicic, il centrocampista lo scorso anno al Palermo che, tra gara d’andata e di ritorno ha segnato tre reti al Catania determinando la sconfitta del Barbera ed il pareggio in extremis nel derby del Massimino.

    Leto
    Dovesse scendere in campo, Sebastian Leto farebbe il suo ritorno nel calcio professionistico a distanza di oltre un anno e mezzo dalla sua ultima apparizione: il 22 Gennaio 2011 contro l’Atromitos, in casa, con la maglia del Panathinaikos.

    Esordienti
    Leto, Peruzzi, Monzon, Ficara, Boateng, Gyomber, Freire Barisic, Cabalceta, Donnarumma, sono 10 i giocatori a disposizione di Maran che non hanno ancora esordito in serie A.

    Presente vs Passato
    Rolando Maran incontrerà il tecnico di cui ha preso il posto sulla panchina del Catania, Vincenzo Montella. Nella stagione del suo esordio in A, Maran è riuscito a battere il record di punti stabilito dal Catania del suo predecessore. Entrambi hanno prolungato il contratto con la rispettiva società.

    Campionato e Coppa
    Il cammino del Catania in campionato incrocia quello della Fiorentina, potrebbe accadere anche in Coppa Italia. Catania e Fiorentina si trovano infatti nella stessa metà del tabellone e, dovessero superare gli ottavi, si affronterebbero in gara unica al Massimino.

    Stagione scorsa
    Nel campionato 2012/2013 il Catania ha chiuso ottavo a quota 56 punti, la Fiorentina ha raggiunto il quarto posto a quota 70 punti perdendo l’opportunità di disputare i preliminari di Champions solo all’ultima giornata, causa il successo in rimonta del Milan a Siena, completato negli ultimi 4′ del campionato.

    Ex
    Unico ex della partita, ad eccezione di Montella, sarà Sergio Almiron che tuttavia rischia di non scendere in campo a causa di un intoppo muscolare.

    :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania: :salve: :salve:

  36. Ip Address: 79.46.0.234

    Salve raga’!!!

    Sara’ vero?

    Copia e incolla dal sito gianlucadimarzio

    Catania, accordo col Kayserispor per Maxi Lopez

    Articolo pubblicato giovedì 22 agosto 2013 alle 14:48 – Calcio Internazionale, Calciomercato, Catania.
    maxi_lopez_800970581
    Il Kayserispor si avvicina a Maxi Lopez. Il club turco infatti, ha raggiunto l’accordo col Catania per il trasferimento dell’attaccante argentino. Maxi Lopez, che nelle scorse settimane era volato a Dubai per parlare con l’Al Nasr salvo poi declinare la proposta alla ricerca di un progetto più ambizioso, adesso dovrà decidere se accettare la proposta del Kayserispor.

  37. Ip Address: 79.46.0.234

    Salve raga’!!!

    Buffarini al Chievo Verona!!!
    Il prezzo e’ ancora basso quello che offrono i veronesi al San Lorenzo.

    Copia e incolla da Ole giornale sportivo argentino, l’articolo e’ tradotto in italiano.

    “Ho ricevuto una offerta formale in Italia”, ha detto a luglio Buffarini. E ‘il Chievo Verona, che vuole prestito. Il problema è che a San Lorenzo ha intenzione di venderlo, in modo che il reddito è maggiore.

    E ‘una questione di finanze. Dobbiamo approvare il bilancio 2012/13 ed i numeri devono fare. Inoltre, la vendita sarebbe recuperare parte dei 33 milioni di dollari investiti nella costruzione del roster attuale. In questo contesto, è apparso un offerta formale da Julio Buffarini italiana di calcio, come riconosciuto dal giocatore. E il club è interessato Chievo Verona, che avrebbe offerto 500 mila dollari per un prestito. Dove devo firmare?, Più di quanto si possa pensare. Tuttavia, leader San Lorenzo non sono convinti che si aspettano una offerta finale, o una vendita. E ovviamente, il trasferimento in cambio di una somma più ingombrante di mezzo milione di dollari. “Ho ricevuto un’offerta formale da Italia che si sta occupando il mio agente. San Lorenzo ha l’ultima parola, “Buffa ha detto ieri pomeriggio ha detto La Red Il centrocampista che inizierà contro il River (vedere pagina 10), è un indiscusso. Pizzi Mentre è considerato per alcuni giochi come questo, la presenza di Malevo Ferreyra Vangioni e ha guidato fino attraverso Cordovan-azioni, il fatto è che Buffa è uno di quei giocatori con buon manifesto, ma anche superflua in il gusto del coach, come accade anche con Enzo Kalinski.

    Consapevole di questo, Rodrigo Vilariño Player representanet, sono stati tutti in cerca di lui per rompere un club in Europa e ora sembra aver trovato un particolare interesse anche se, naturalmente, la differenza tra un prestito e la vendita è fondamentale per San Lorenzo. Cyclone favore è che ci sono ancora dieci giorni per chiudere il libro sul calcio italiano passa e può speculare che aspettare a lungo per un offerta che meglio tenuta e consentire l’uscita concreta Buffarini.

  38. Ip Address: 79.56.40.237

    Legrottaglie: “Anche quest’anno faremo parlare di noi…”
    Ai microfoni dei cronisti Nicola Legrottaglie: “Fiorentina squadra forte, ma noi quest’anno siamo una squadra tosta e molto fisica, avranno tutti difficoltà nell’affrontarci. L’assenza di Pizarro è fondamentale. Giocheranno con ritmi molto alti e dobbiamo essere bravi a fermarli. Ho ancora 37 anni e mi sento in grado di giocare Cosa ha influito il mio rinnovo?……

  39. Ip Address: 79.56.40.237

    MASCALUCIA – Conferenza stampa in vista di Fiorentina – Catania. Ai microfoni dei cronisti Nicola Legrottaglie:

    La squadra è rimasta la stessa per certi versi, in difesa e al centrocampo con i nuovi innesti cosa cambia?
    “Sicuramente sono arrivati giocatori con caratteristiche diverse. Puoi perdere in un senso ma guadagnare in altro, noi siamo una squadra più tosta fisicamente quest’anno, faranno fatica tutte le squadre. Non è cambiato tanto e davanti abbiamo tanti giocatori che hanno qualità tecniche che possono in ogni momento cambiare la partita. C’è la voglia di emergere da parte dei nuovi, chi arriva in Italia si deve inserire in meccanismi diversi sopratutto nei difensori. Dobbiamo avere pazienza nell’aspettare loro.
    Gyomber ha grandi prospettive di miglioramento, giocare gli farebbe molto bene. Se non ci dovrebbe essere spazio consiglio di andare a giocare in serie B a fare le ossa e consiglio alle squadre di serie B di prenderli perchè sono ottimi giocatori.

    Che clima si respira in vista della trasferta di Firenze?
    “Siamo sereni e abbiamo lavorato in questa settimana serenamente. Da tre anni che sono qui la coesione nel gruppo fa la differenza. Alle volte si discute, si litiga ma fondamentalmente c’è un gruppo che si vuole bene e ha un obiettivo prefissato. Siamo come una famiglia. Stupire ancora di più rispetto all’anno scorso è il nostro obiettivo.

    La Gazzetta dello sport vi da tra i pretendenti in Europa. Finalmente si sono accorti di voi?
    “Non è un problema come ti giudicano gli altri, ma è il nostro obiettivo che è fondamentale. Dobbiamo avere un concetto sobrio di noi stessi, perchè con l’umiltà giusta possiamo fare un grande campionato. Vedo entusiasmo anche nei tifosi. Loro si stanno appassionando al bel calcio, e che il Catania se la gioca con tutte le squadre.

    Che ricordi hai della scorsa partita contro la Fiorentina a Firenze?
    “Non mi piace giocare il lunedì, sinceramente, sarà l’unica partita della serata e sappiamo che c’è grande attesa, grande entusiasmo in casa loro. Potrebbero fare una grande partita o che sbagliano la prima in casa. Il mio auspicio è che ingranino con lentezza e non subito. Ci saranno ritmi molto alti e dobbiamo stare attenti. Ma noi c’è la giochiamo alla grande.

    Quest’anno cosa pensa di essere il Catania?
    “Siamo quello che crediamo di essere, noi dobbiamo credere e avere convinzione di quello che stiamo facendo. Noi dobbiamo avere l’obiettivo prefissato, tutti compreso la società, devono mirare a qualcosa, ma lo decidiamo noi all’interno dello spogliatoio e lo potremmo sapere nel corso del campionato.
    Ci siamo sempre superati ma so che il campionato quest’anno è più difficile ma il Catania farà parlare di se.

    E’un vantaggio per il Catania che stasera gioca la Fiorentina in Europa League?
    “Credo che per i minuti nelle gambe potrebbe essere un vantaggio. Dobbiamo essere bravi come sempre nel tenere conto anche di questo. Avranno un passo più veloce del nostro ma alla lunga potrebbero pagare nella stanchezza fisica. L’assenza di Pizarro è fondamentale.

    Fermare Gomez, il reparto della difesa si prepara in maniera particolare?
    “Credo che il reparto difensivo non prepara la partita sul giocatore ma suoi movimenti d’attacco della squadra avversaria. Il giocatore avversario con più qualità potrebbe fare la differenza se sbagliamo certi movimenti di difesa. Noi lavoriamo sempre come reparto, puoi avere grandi campioni ma se non lavorano insieme non fanno nulla. Credo molto dell’organizzazione difensiva, se poi hai campioni e organizzazione è il top.
    Abbiamo dei buonissimi giocatori che insieme fanno il top

    Valuti altro in futuro o vuoi giocare?
    “Bella domanda, ho 37 anni non lo so ancora. Adesso mi sento un giocatore e faccio fatica a mollare. Ma voglio smettere io, quando mi rendo conto che non riesco più a giocare si vedrà. Fare l’allenatore in futuro? Penso sia una soluzione del mio futuro, ho tante idee in mente, io uso la mia immagine e il calcio per diffondere dei valori giusti e il calcio può far questo. Io sono qui sempre a disposizione di tutti.

    Quanto ha influito la tua missione con Missione Paradiso nella volontà di rimanere qui?
    “Ha influito tanto l’affetto dei tifosi. Missione Paradiso è stata una delle cause che mi ha trattenuto qui. Voglio dire qualcosa ai tifosi del Catania: Un giocatore deve inserirsi bene in una città che gli da il massimo. Qualsiasi giocatore fa e farà parte di questa squadra è fondamentale che deve sentire l’affetto anche se sbaglia. Le cose si possono sempre cambiare. Si deve sentire a casa così da dare sempre il massimo. Se si sente scaricato dalla città poi vanno a cercare affetto fuori, altrove. Qui si tratta della squadra del Catania no del singolo. Tutti dobbiamo dare il massimo. Se fischi un giocatore trasmette in campo il suo malessere. Questo è il consiglio di dare ai tifosi.

    :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania: :salve: :salve:

  40. Ip Address: 79.56.40.237

    CATANIA – Il Catania è prossimo alla cessione dell’attaccante Maxi Lopez. Secondo quanto riportato dal giornalista Gianluca Di Marzio, l’interesse del club turco manifestato qualche giorno addietro si è trasformato in un’offerta concreta vagliata ed accettata dal club rossazzurro, in controtendenza con la volontà manifestata settimane addietro nel voler riconfermare Lopez in prima squadra.

    Non resta che attendere la decisione dell’attaccante che, in questa estate, ha già rifiutato la destinazione Al-Nasr dopo esser volato negli emirati arabi ed aver posato in fotografia con quelli che “non” sarebbero stati né i suoi tifosi né i suoi datori di lavoro. Le ragioni del rifiuto? La scarsa competitività del campionato. La serie A turca offerta Kayserispor sarà più stimolante?

  41. Ip Address: 79.56.40.237

    Articolo del: 22 agosto 2013, a cura di: Redazione

    Sono Fabrizio Grafeo – anni 55 – abito ad Orvieto, tranne quei due mesi nella casa paterna vicino alle Gole dell’Alcantara.
    Tifoso del Catania da sempre, ero tra i 40000 all’Olimpico e perchè no, anche in tempi più recenti di quel 7 a 0.
    Veniamo ai fatti con oggetto tessera del tifoso:

    • Il 5/9/2011 compilo i moduli di richiesta tessera del tifoso, pago il bonifico per me e mio figlio Nikita
    • A Siena nell’ultima trasferta ci hanno trattenuto perché i moduli non erano validati e siamo entrati a partita iniziata
    • A Roma stessa cosa e problemi a cui ormai siamo abituati
    • Lunedi 19 Agosto telefono al calciocatania per questa maledetta tessera che aspetto da due anni, mi rispondono: “mandi una mail che la giro a chi di competenza”
    • Ieri (20 Agosto) mando una nuova mail per sollecitare dicendo che la trasferta di Firenze è molto vicina
    • Questa mattina, con un giorno di ferie, vado a Roma, perché qui ad Orvieto non esiste un punto vendita, a comprare i biglietti e mi rispondono che ora li possono vendere solo su presentazione di tessera originale (allego biglietti treno)
    • Telefono nuovamente al calciocatania, mi si risponde che è uscito un articolo sulla Sicilia che spiega tutto, insisto, mi viene detto che devo aspettare la tessera.

    Se lo avessi saputo fino a qualche giorno fa ero nell’isola e mi sarei recato a Piazza Spedini. Posso ora fare 1000 km, secondo voi? Chiedo cortesemente di pubblicare queste esternazioni nel contesto che “il Calciocatania siamo Noi”. Niente riuscirà a farmi smettere di seguire la nostra squadra tra di Voi, solo e soltanto nel settore ospiti per tornare a casa sempre senza voce..con la moglie che ti aspetta per dirti.. ancoraaa , ma c’hai più di cinquant’anni. Olè! finchè vivròòò
    Fabrizio,
    Grazie dispiace che succedano queste cose

  42. Ip Address: 79.46.0.234

    Buonasera raga’!!!
    Io sono stato fortunato per la tessera del tifoso che ho ricevuto tramite il Credito Etneo con tante carte da firmare pure quelle bancarie.
    Sono solidale con il tifoso rossazzurro Fabrizio.

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania: :catania:

  43. Ip Address: 79.46.0.234

    Buonasera raga’!!!

    Poche settimane fa l’ex AD. del Catania ha rilasciato questa dichiarazione a TMW.
    Datato 7 Agosto 2013.

    Copia e incolla di una parte dell’intervista:

    Lo Monaco: “Zamparini l’antitutto dei record. Tachtsidis non vale Lodi”

    Maxi Lopez-“Maxi Lopez è troppo forte ma purtroppo si fa sopraffare da altre cose che lo penalizzano. Per essere chiaro, non alludo alla moglie ma al suo stile di vita agiata che spesso non lo fa rendere in campo per quello che è il suo reale e grande valore. Ha scelto la strada più comoda a Dubai con tanti soldi e senza pressioni. Lui sente troppo l’ansia di dover a tutti i costi rispondere presente in campo. Io l’ho preso conoscendo i suoi limiti ma quello che conta è la gestione e Maxi Lopez con me a Catania ha reso. Con Bergessio avrebbe formato una coppia fantastica, credo una delle più forti della serie A, ma se Maxi Lopez avesse avuto la stessa capacità di sacrificarsi che ha Bergessio sarebbe stato ancora più forte.

    Llama “E’ un peccato che sia andato via un giocatore con le sue caratteristiche. Perderlo per il calcio italiano è come una bestemmia ma evidentemente non è riuscito a risolvere i suoi problemi che credo siano stati di natura fisica. Appena ritroverà la condizione diventerà forte come prima. Era uno dei più richiesti da altri club durante la mia gestione a Catania”

    Monzon- “Un forte terzino che ho seguito 5 anni fa ma costava 8 milioni e il Catania poteva spendere massimo due milioni. A gennaio scorso lo stavo portando a Palermo e avevo già l’accordo con la sua società di appartenenza. Il Catania ha fatto un bel colpo come potrà esserlo anche Leto se recupera la sua piena efficienza dopo il grave infortunio”.

    Tachtsidis “Non c’è paragone con Lodi per dinamismo e qualità tecniche. Zeman lo ha preferito a De Rossi ma ha sbagliato ed ha pagato di tasca sua. E’ tutto da verificare il greco e avrà il duro compito di sostituire chi ha fatto le fortune del Catania negli ultimi tre anni. Ma ha dalla sua la carta d’identità”.

    Notte notte a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  44. Ip Address: 31.27.233.207

    Buonasera a tutti…. :ciao:
    Spezia, in arrivo Catellani
    Articolo pubblicato giovedì 22 agosto 2013 alle 21:18 – Calciomercato, Serie B.
    catellani

    Colpo in attacco per lo Spezia. La società infatti ha praticamente concluso col Catania la trattativa per Andrea Catellani. L’operazione si chiuderà in comproprietà, l’affare è già in dirittura d’arrivo. E Catellani domani dovrebbe partire per La Spezia, raggiungendo i nuovi compagni. Un nuovo acquisto per Stroppa.

  45. Ip Address: 79.46.0.234

    Ciao Mongibello e joe!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Ultime su Max!!!

    Copia e incolla dal sito gianlucadimarzio.

    Maxi Lopez-Kayserispor, la risposta entro domani. Contatti con Bordeaux e Qpr

    Articolo pubblicato giovedì 22 agosto 2013 alle 19:44 – Calcio Internazionale, Calciomercato, Catania.

    Maxi Lopez riflette, il Kayserispor aspetta. Il club turco preme per avere l’attaccante argentino, l’accordo col Catania è già stato raggiunto. Il giocatore tra questa sera, al massimo domani mattina, darà la sua risposta definitiva ma non è convinto di questa opzione. E oggi ci sono stati dei contatti con il Bordeaux in Francia e il Queen Park Rangers in Inghilterra. Maxi Lopez vuole aspettare la proposta giusta, disposto ad arrivare anche alla fine del mercato. Tra Turchia, Inghilterra e Francia. Maxi Lopez riflette.

    Notte notte a tutti!!!

  46. Ip Address: 79.56.40.237

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio anche stamattina apro io la bottega 😆 😆 Sardelli (RadioBlu): “CT superiore alla salvezza, inferiore alla Fiorentina tranne che per..”
    Nell’immediata vigilia della gara d’Europa League che impegnerà la Fiorentina, intervistiamo il direttore di Radio Blu Toscano Giovanni Sardelli. Abbiamo parlato della sfida di campionato, dei punti forti e deboli tanto del Catania che della Fiorentina e di tante altre curiosità che compongono l’immagine del Catania visto da Firenze.

  47. Ip Address: 79.56.40.237

    In vista della prima di campionato contro la Fiorentina, abbiamo intervistato il direttore di Radio Blu Toscana, Giovanni Sardelli, che ha espresso le sue opinioni sugli obiettivi della Fiorentina e un punto di vista esterno sull’avversario Catania.

    Dopo gli acquisti di giocatori importanti come Ilicic e Gomez, quali saranno gli obiettivi della Fiorentina in campionato e in Europa?

    “In Europa intanto andarci, perchè ovviamente c’ è una partita molto importante e delicata, giovedì l’andata dei play-off di Europa League contro il Grasshopper e l’ulna poteva essere maggiormente benevola perchè il Grasshopper è una squadra di tutto rispetto. L’obiettivo intanto è far parte dei gironi e poi in Europa la Fiorentina cercherà di schierare la formazione migliore per andare il più avanti possibile. In campionato l’obiettivo è dichiarato, la Champions e migliorare il quarto posto dell’anno scorso e arrivare almeno terzi, questo è quello che filtra dalla società viola.

    La prima in campionato sarà contro il Catania, cosa teme di questa squadra e dove creda possa arrivare?

    “Il Catania è sicuramente una squadra collaudata e in tanti elementi capace di giocare a memoria, che si è consolidata con uno scheletro importante e poi ha aggiunto degli elementi. Credo che molto possa dipendere dalla partita di giovedì in Europa League per la Fiorentina, quanto spenderà e che tipo di partita sarà, certo un giorno in più di riposo è importante, si sarebbe giocato domenica avrebbe complicato il tutto. Per quanto riguarda il campionato del Catania, si parte da una salvezza tranquilla, ma il Catania è una formazione sulla carta che può arrivare tranquillamente nella parte sinistra della classifica, se poi riuscirà a fare un ulteriore passo in avanti giocherà per un posto in Europa League se no si assesterà per un posto a metà classifica.

    Si parla molto del portiere per la Fiorentina, lei chi vedrebbe in porta quest” anno? e cosa ne pensa di Andujar portiere del Catania e della nazionale argentina?

    Per quanto riguarda la Fiorentina credo che il portiere verrà cambiato dopo i preliminari di EL, per Neto la situazione è un po’ complicata dal punto di vista ambientale. Che tipo di portiere potrà arrivare dipende paradossalmente da un’ attaccante, perchè se Ljajic verrà ceduto porterà dei milioni in sacca viola e quindi poi la Fiorentina potrà andare a comprare un portiere pagandolo di più, possa essere Sommer del Basilea ma costa 6/7 milioni, oppure sarà capace di dare di più a Julio Cesar, altrimenti la Fiorentina potrà virare su Sorrentino che è un usato sicuro e una situazione più economica. Andujar è un portiere molto forte, reattivo, bravo, gioca in nazionale, quindi credo che il Catania su questo punto di vista abbia un vantaggio in quel ruolo, sulla carta la Fiorentina è più forte ma non in porta.

    Con le partenze di Gomez, Lodi e Marchese e gli arrivi di Leto, Tachsidis e Monzon, i rossazzurri escono più forti o più indeboliti dal mercato?

    “Son partiti tre pezzi molto importanti, inutile nasconderlo, perchè Marchese sulla fascia è forte, il Papu Gomez ha fatto benissimo e Lodi era il cervello. A me piace molto il laterale ex Velez (Peruzzi), può essere un acquisto importantissimo lo voleva mezzo mondo e quindi complimenti al Catania. Per il resto è una squadra che va vista, Leto è stato fuori un sacco di tempo era un talento poi ha avuto l’infortunio, credo che possa arrivare l’esplosione definitiva di Castro che potrà sostituire al massimo Gomez. Al centrocampo il Catania è già a posto così, forse lì al posto di Lodi qualcosa credo possa arriva. Come dire, sai quello che lasci, ma non sai quello che trovi. Se gli acquisti saranno quelli giusti potrà migliorarsi.

    Quale sarà la formazione della Fiorentina di lunedì visto i problemi al centrocampo?

    “Sarà difficile ipotizzarla per gli impegni di Europa League ma sulla carta dovrebbe andare con Neto in porta, Tomovic, G.Rodriguez e Savic, Cuadrado e Pasqual sulle fasce, Borja Valero e Aquilani, con le indisponibilità di Pizarro e Ambrosini il terzo di centrocampo potrà essere il giovane Bakic, e davanti Gomez e uno tra Rossi e Ljacic.

    Ringraziamo Giovanni Sardelli direttore di Radio Blu e corrispondente de “La Gazzetta dello Sport, e in bocca al lupo alla Fiorentina per i preliminari di EL.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia 😆 😆 :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  48. Ip Address: 95.245.224.84

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo che stamattina mi hai fregato!!! :ciao: :ciao: :ciao: 😆 😆 😆
    Qui Napoli e dintorni celo sreno con temperatura fresca.

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  49. Ip Address: 79.56.40.237

    Stampa: Maxi, ma che confusione questa “valutazione”!
    L’agente afferma: “stiamo valutando”, e le offerte all’improvviso piovono da Francia, Italia, Inghilterra, Turchia. Nell’odierna rassegna stampa, tutte le alternative per il futuro di Lopez, ed in nessuna di queste la stampa specializzata contempla la possibile permanenza al Catania. Si prende tempo ma a breve inizierà l’ultima settimana di calciomercato..

  50. Ip Address: 79.56.40.237

    Una ghiotta opportunità di cui approfittare (Calciomercato.com)

    “Ormai ci siamo, l’inizio del campionato di Serie A è alle porte e d’ora in poi ci sarà poco spazio per colmare eventuali gap rispetto alle dirette concorrenti. Chiaramente tale valutazione non è specifica ma vale per ognuna delle squadre che parteciperanno al massimo campionato, anche se pare condiviso ‘quasi’ da tutti che il Catania abbia una rosa ancor più competitiva degli anni passati e che sulla carta non dovrebbe fare troppa fatica a garantirsi l’ennesima permanenza in Serie A. La squadra rossazzurra però avrà un inizio da brividi, perché cominciare sul campo della Fiorentina e poi trovarsi subito ad ospitare l’Inter di sicuro non procura invidia a nessuno. È anche vero che prima o poi bisogna incontrarle tutte, comprese le squadre di Montella e Mazzarri, ma forse trovarsi davanti i viola e i nerazzurri nella parte iniziale della stagione può nascondere qualche piccolo grosso vantaggio per chi le affronta. La squadra dell’ex tecnico rossazzurro, Vincenzino Montella, si presenta probabilmente come la principale outsider nella lotta per lo Scudetto, ma le difficoltà trovate dai viola nel ritiro estivo sono state evidenti e agli occhi di tutti. Nulla per cui illudersi, ci mancherebbe, la partita di Lunedì sera a Firenze sarà difficilissima e l’undici dell’aeroplanino partirà favorito. Dall’altra parte però i viola non troveranno certamente un Catania che inizierà il match pensando di essere già sconfitto in partenza, anche perché i rossazzurri sanno benissimo di avere diversi giocatori che possono fare male alla retroguardia dei gigliati. Il carattere della squadra di Maran poi è rimasto immutato ed anzi è giusto sottolineare che, a prescindere dalla caratura degli avversari che si è trovato davanti il Catania, in questo ritiro estivo è sembrato ulteriormente rafforzato.

    Ai nastri di partenza Catania in costruzione (La Sicilia 22.08.2013)

    Aspettando Peruzzi e Freire nelle migliori condizioni

    “La Fiorentina lunedì, quindi l’Inter in casa: il suo esame di maturità il Catania lo sosterrà proprio all’impatto con la sua ottava stagione in Serie A. E’ un Catania che nasce all’insegna della continuità, gli interventi di mercato che l’hanno interessato, in uscita e in entrata, non ne hanno stravolto il profilo tecnico e caratteriale né tanto meno l’identità tattica. IN PORTA. Andujar è una sicurezza. Alle sue spalle, Frison, portiere già maturo, del quale Maran avrà modo di giovarsi quando il nazionale argentino sarà chiamato a rispondere alle chiamate di Sabella. E poi c’è Ficara, neanche vent’anni, prestanza fisica e qualità, che non ci sorprenderemmo di ritrovare da qui a poco nella lista dei portieri emergenti. Porta blindata, insomma. IN DIFESA. Le indicazioni, in precampionato, non sono state sempre positive, nel senso che non sono mancate le pause – così, almeno, le ha chiamate Maran – non sai se in dipendenza di una condizione non ancora al meglio di uno o più elementi o di meccanismi di gioco non perfettamente oliati. L’impressione, comunque, è che sugli equilibri complessivi del reparto abbiano pesato il ritardato arrivo di Monzon, che ha saltato in pratica tutta la preparazione, e i tempi lunghi che abitualmente richiede Rolin per entrare in condizione. Prospettive? Gli uomini (bene soprattutto Spolli) e l’assetto sono quelli di ieri, l’unico elemento di novità, per il momento, è rappresentato da Monzon che ha sicuramente i mezzi per non fare rimpiangere Marchese. In attesa, si capisce, di fare la conoscenza di un certo Peruzzi… A CENTROCAMPO. E’ piaciuto parecchio il Catania incernierato sui due mediani tra la difesa e la linea dei trequartisti, ma non è dispiaciuta l’evoluzione al 4-3-3 che il genio tattico di Barrientos ha concorso a rendere più agevole. Rammarica, e non poco, l’indisponibilità di Almiron, che aveva avviato al meglio la stagione, ma pesa anche l’assenza di Freire, che delle sue qualità ha fin qui offerto soltanto un breve saggio: defezioni importanti, l’una e l’altra, che, in vista dell’esordio di Firenze, rischiano di ridurre di parecchio il campo delle scelte tattiche.

  51. Ip Address: 79.56.40.237

    CATANIA – Ricomincia anche la stagione del Catania Primavera. In un girone reso più competitivo dall’ingresso della Fiorentina, altra qualificata alle Final Eight della scorsa stagione, il Catania riparte da Bari. I rossazzurri scenderanno in campo contro i padroni di casa alle 15 di Sabato 24 Agosto. L’unica sfida trasmessa in chiaro, su Sportitalia, sarà il posticipo della 17 tra Napoli e Lazio. :salve: :salve: :sciarpa:

  52. Ip Address: 79.56.40.237

    PERUZZI, IL COLPO A OROLOGERIA (La Gazzetta dello Sport)

    “Può un infortunio favorire il mercato? Nel caso di Peruzzi sì. L’esterno del Velez un mese fa era del Sunderland ma non passa le visite mediche per una lesione ai legamenti. Dopo due settimane arriva il Catania: 3,5 milioni più il 15% sulla vendita futura al Velez. Peruzzi tornerà in campo a dicembre, se tutto va bene bel colpo a orologeria.

    NONSOLO TEVEZ E HIGUAIN TUTTI I BIG DI DOMANI (La Gazzetta dello Sport)

    “in rampa di lancio al Verona. Storie di nuovi stranieri, e visto che delle stelle si sa già tutto meglio guardare a chi può diventarlo. Alcuni hanno appellativi altisonanti, specie dietro: Gonzalez (Verona) è El Patron per come comanda la difesa; Monzon (Catania) El granadero visto che ci è nato, a Granadero, e che a sinistra va a passo di carica

    :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :catania: :catania: 😆 😆 :ciao: :ciao: :ciao:

  53. Ip Address: 95.245.224.84

    Ciao Angelo!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Max se ne vuole andare sicuramente, il Presidente ha sempre detto che gli faceva piacere che rimanesse con noi. Chi comanda e’ sempre la “mogliera”!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Catellani passa allo Spezia in comproprieta’, buona fortuna Andrea.

    Il Capo dello staff tecnico del Catania Christian Argurio passa alla giuve. :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Buon appetito a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  54. Ip Address: 79.4.15.37

    Buon pomeriggio a tutti….
    Se è vero bisogna tenerlo stretto e farlo giocare con la prima squadra da titolare

    Dalla Spagna voce clamorosa: BARCELLONA interessato a Erik Cabalceta del Catania
    23.08.2013 15:29 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress

    Una voce di mercato clamorosa rimbalza dalla Spagna. Il Barcellona sarebbe interessato al difensore del Catania, Erick Cabalceta (20). L’indiscrezione è del quotidiano spagnolo Mundo Deportivo, assai vicino alle vicende catalane. Il talento del Costarica arrivato a Catania lo scorso anno, sarebbe uno dei 16 giovani candidati per giocare con il Barcellona di Lionel Messi e Neymar.

  55. Ip Address: 79.52.41.14

    La notizia di mercato abbastanza sorprendente rilanciata in Spagna dal sito internet del Mundo Deportivo, organo di informazione molto noto che segue da vicino la squadra di Lionel Messi, riguardo l’interesse del Barcellona per il difensore del Catania, Erick Cabalceta (20) ha incuriosito molti addetti ai lavori. Secondo quanto accertato da Itasportpress.it, si tratta però di una voce di mercato al momento priva di ogni fondamento, perchè nè l’agente del giocatore del Costarica, attualmente in Brasile, nè la dirigenza etnea, hanno avuto un contatto con il Barcellona. :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  56. Ip Address: 95.245.224.84

    Salve raga’!!!
    Ciao joe!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    La notizia su Cabalceta, sul sito del giornale sportivo spagnolo mundo deportivo, non c’e manco una virgola!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato:
    Ho controllato e ricontrollato!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  57. Ip Address: 95.245.224.84

    Salve raga’!!!

    Copia e incolla da http://www.everardoherrera.com/ (giornale del Costa Rica)

    Cabalceta: “La notizia mi ha colto di sorpresa”
    Valutazione attuale: / 1
    ScarsoBuono
    International Football – Calcio Italliano
    Scritto da Jose Pablo Segura Vargas
    Giovedi, 22 August, 2013 14:37

    Erick Cabalceta centrale tra FC Barcellona potrebbe assumere

    Il difensore costaricano Erick Cabalceta, attuale giocatore italiano di Catania, è stato sorpreso dopo la pubblicazione che è emerso in Spagna, dove si è valutato come un modo per arrivare a Barcellona.

    “Non mi aspettavo questo da la migliore squadra del mondo, mi prende di sorpresa, la verità è che i miei capelli si rizzarono”, ha detto il programma di Italia Cabalceta Sport Al Pie e http://www.everardoherrera.com.

    Erick ha detto che finora non ha avuto alcun contatto con il club catalano e spera di andare lentamente cercando di consolidare il primo calcio italiano: “Tutto ho messo nelle mani di Dio, so che devo lavorare duro per guadagnare un posto “.

    Per questa stagione in Serie A, Cabalceta è stato promosso nella prima squadra di Catania. In Costa Rica Erick giocato in Orione prima di fare il salto verso l’Europa.

  58. Ip Address: 72.226.121.41

    Finalmente e’ arrivato l’inizio del campionato.Da ora in poi,le nostre domeniche saranno piene e per noi tifosi ci sara’ modo di discutere,di esultare e anche di rammaricarsi.Una cosa e’ certa e che tutte le squadre alla vigilia,partano a pari merito e che dovranno conquistare sul campo i punti necessati alle loro ambizioni.Per quanto riguarda la nostra squadra,e’ necessario non fare piu’ riferimento all’anno scorso perche’si comincia daccapo e il passato[come diceva qualcuno’]non macina mulino..Come tutte le altre partecipanti anche il CATANIA si presenta con alcuni interrogativi che ci auguriamo si risolvino in maniera positiva.Uno di quesri certamente riguarda le condizioni fisiche di alcuni nuovi acquisti e la loro capacita’ di sapersi adattare a un campionato lungo e difficile come qiuello che sta per iniziare.Noi restiamo ottimisti perche’ la societa’ ha lavorato bene e i risultati arriveranno.SEMPRE FORZA CATANIA

  59. Ip Address: 87.21.141.81

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao Salvatore e Angelo che verra’ dopo (apro io la bottega)!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Qui Napoli e dintorni cielo leggermente nuvoloso e temperatura fresca.

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  60. Ip Address: 87.21.141.81

    Copia e incolla dal Sole 24 Ore

    Analisi, numeri e giocatori del Catania

    Catania (4-3-3) – Saldi acquisti/cessioni: – 0,5 milioni di euro

    Formazione : Andujar, Alvarez, Spolli, Legrottaglie, Monzon (Fluminense); Izco, Tachtsidis (Roma), Almiron; Barrientos, Bergessio, Leto (Panathinaikos). All. Maran.
    A disposizione, tra gli altri, i nuovi acquisti Freire (c, Velez), Peruzzi (d, Velez), Ki. Boateng (a, Milan).

    Pro: cambierà l’impostazione del gioco, perché Lodi si è accasato al Genoa e Tachtsidis è un giocatore più di quantità che di qualità, non cambieranno le direttive di Maran, un tecnico che ha dimostrato di saper proporre un calcio spumeggiante e convincente. Leto e Monzon potrebbero essere tra le rivelazioni del campionato.
    Contro: se ne sono andati i due giocatori più importanti della squadra, Gomez e Lodi, che offrivano velocità e idee dalla cintola in su. Basterà Almiron a non far sembrare troppo prevedibile le trame offensive del club siciliano?
    Gli uomini-chiave: Almiron, Bergessio, Monzon.
    VOTO 6,5

    di Dario Pelizzari – Il Sole 24 Ore –

  61. Ip Address: 79.52.41.14

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio ai fatto buona spesa ❓ 😆 😆
    CATANIA – All’interno del quotidiano Sole 24 Ore, viene stilato il borsino del mercato estivo per quanto riguarda le società di serie A. Ovvero il bilancio entrate uscite, basato sulle cifre in possesso della redazione, ad una settimana dalla chiusura delle trattative. Vince la Roma, grazie alla cessione multimilionaria perfezionata col PSG. Il Catania gravita in sostanziale equilibrio nonostante abbia dovuto supplire ad un importante addio a parametro zero. Questo il giudizio del quotidiano:

    “Bene anche Torino, Sampdoria, Bologna, Genoa (che sorpresa!), tutte squadre assestatesi sui quattro-cinque milioni di attivo, in attesa dei botti finali. Sostanziale pareggio di bilancio per Chievo, Atalanta e Catania, squadre che l’anno scorso hanno fatto bene e che per questo si sono limitate a limare le imperfezioni della rosa”

    Classifica
    Roma (+19,3)
    Udinese (+12,1)
    Parma (+9,3)
    Torino (+5,8)
    Sampdoria (+5,6)
    Genoa (+4,5)
    Bologna (+3,7)
    Cagliari (+2)
    Chievo (+ 1,5)
    Atalanta (+1)
    Catania (-0,5)
    Livorno (-1,3)
    Fiorentina (-2,3)
    Hellas Verona (-3,8)
    Sassuolo (-5,5)
    Milan (-10,3)
    Juventus (-10,8)
    Napoli (-12,2)
    Lazio (-17,8)
    Inter (-25,8) :ciao: :ciao: :catania: :catania: :salve: :salve:

  62. Ip Address: 87.21.141.81

    CRISCITIELLO: “IL CATANIA LOTTERA’ PER NON RETROCEDERE”!!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato:

  63. Ip Address: 79.52.41.14

    Dubbi Catania Almiron, è dura Chance Biagianti (La Gazzetta dello Sport)

    “Maran è pronto a rivedere i piani in mezzo Pensa al capitano ad un passo dal Livorno

    “Grandi manovre a centrocampo. Il mercato, qualche acciacco, le scelte di Maran non danno certezze a un Catania che prepara l’assalto alla Fiorentina. Un pizzico di pretattica ci sta, anche il mistero di chi comincia l’avventura dopo una preparazione atletica più che mai positiva. E, allora, proprio il reparto di mezzo è da costruire, almeno nelle previsioni. Almiron in bilico Fino a ieri il centrocampista Sergio Almiron si è allenato a parte e quasi certamente non ci sarà, a Firenze. Quanto meno rischia di non essere convocato. Maran parlerà con i medici all’ultimo istante: «Vediamo quali saranno le condizioni del giocatore, spero di averlo al cento per cento perché è uno dei giocatori più importanti per il nostro gioco». In effetti, nelle due fasi, il miglior Almiron, quello ammirato in precampionato, riesce ad incidere. Biagianti e il mercato Se non dovesse esserci Almiron, Maran potrebbe dare subito fiducia a Biagianti, che da due stagioni è il capitano del Catania e che è stato protagonista di un finale di stagione più che positivo. Biagianti vorrebbe restare alla base: «Qui ho vissuto sette stagioni d’oro, la città la sento un po’ mia perché i tifosi mi hanno subito voluto bene». Ma la corte del Livorno resta spietata: il triennale offerto alletta il ragazzo e trova d’accordo anche la società siciliana che, però, deve anche trovare un sostituto per ristabilire numericamente il pacchetto dei centrocampisti in forza all’organico. Nulla di strano che la trattativa fallisca e che Biagianti rinnovi per un altro anno il contratto, attualmente a scadenza

    Primavera di talenti e un Pulvirenti in più Il sogno continua (La Gazzetta dello Sport)

    “Riconfermato alla guida il tecnico Giovanni Pulvirenti per la terza stagione di fila in panca, la quinta complessiva. Il suo obiettivo non cambia: «Più che al risultato la società mira alla crescita umana e calcistica dei ragazzi. Educarli, prima di pretendere i risultati, completare la crescita sportiva visto che la Primavera è l’ultimo passo prima di proiettarsi nel calcio professionistico ».Nel ranking che tiene conto dei risultati degli ultimi 5 anni, il Catania ha conquistato una prestigiosa decima posizione con 57 punti in condominio con la Fiorentina. I rossazzurri cominceranno stamane alle 11 da Bari, avversario affrontato anche tre annate addietro. Anche se nessuno lo dice, si punta al passaggio al turno successivo.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :ciao: :ciao: 😆 😆

  64. Ip Address: 79.52.41.14

    giorgio io non lo voluta postare questa banalita 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆

  65. Ip Address: 87.21.141.81

    Ciao Angelo, spero che faccia una figura di m…..a!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato:

  66. Ip Address: 90.96.137.94

    Buongiorno a tutti pari
    Sia Criscitiellu ca so cumpari so omme e niente e sana mangiari l’ossa cu sali inni e so cumpari Lo minchiuni, sugnu incazzatu e prontu pi lunedi :incavolato: :incavolato: :incavolato: :incavolato:
    Ora a mente serena come dicevo la settimana scorsa per me la Fiorentina sulla carta è molto forte e il fatto d’incontrarla al primo turno per noi è un vantaggio anche per le loro partite di Europa League, sono sicuro che il Catania quest’anno è più forte sia a centrocampo che in difesa come sono sicuro che sia Marchese che Lodi a Genoa faranno un flop, il catania oramai è una realtà consolidata mentre il Genoa con Preziosi che al pari di Zamperini sono scattiati e cambiano tutti gli anni 12 giocatori, comunque staremo a vedere. qualcosa mi dice che dopo le prime tre partite avremo 7 punti e chi ben comincia è a………………. :catania: :catania: :catania: :catania:

  67. Ip Address: 87.21.141.81

    ……meta’ strada, Chiarezza!!! :ciao: :ciao: :ciao: 😆 😆 😆

    Criscitiello puo’ dire cio’ che vuole, ma aspetta prima di giudicare una squadra di calcio per bacco baccone!!! Che c…o di giornalista e’!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Mentre Pedulla’ o come si chiama ha detto che la squadra del Catania si salvera’ tranquillamente.

    Chiarezza, come scrivesti tempo fa Lodi e’ in doppione di Almiron e Barrientos lo farei giocare piu’ avanti.
    Proprio Mister Maran, stamattina, in una dichiarazione dice che Taxi non fara’ rimpiangere Lodi e Barrientos ha una classe incredibile.
    Mi sa che ti ha ascoltato Maran.

    Forza Catania sempreeeeeeeeeeeee!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  68. Ip Address: 87.21.141.81

    Chiarezza, rileggendo il mio post precedente non si capisce un cavolo!!! :piangere: :piangere: :piangere:
    Volevo scrivere, Lodi e’ quello delle punizioni e rigori ma debole nei contrasti mentre Taxi e’ piu’ forte e in questo modo Barrientos puo’ tranquillamente stazionare piu’ avanti.

    Mo!!! Si!!! Che si capisce, managgia!!! 😳 😳 😳

  69. Ip Address: 90.96.137.94

    Ciao Giorgione
    Ti avevo capito anche prima 😆 😆 lunedi vinciamo con un gol di Monzon su punizione :ciao: :ciao: a faccia ri Lodi :catania: :catania: :catania:

  70. Ip Address: 79.52.41.14

    ciao chiarezza chi segna segna basta ca signamu :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: forza catania sempre :catania: :catania: :ciao: :ciao: :ciao:

  71. Ip Address: 79.52.41.14

    chiarezza i ragazzi della primavera anno iniziato bene ora tocca alla prima
    BARI – Inizia con una vittoria, importante, il cammino del Catania di Giovanni Pulvirenti nel campionato Primavera. I rossazzurri sono riusciti ad imporsi sul campo del Bari per 0-1, merito della rete siglata dall’attaccante Di Grazia, all’esordio in Primavera dopo le buone prove dello scorso anno sempre in maglia rossazzurra, al 3° minuto del secondo tempo. Niente da fare per il Bari, pur irrobustito dalla presenza di Francesco Fedato, attaccante che il Catania detiene in comproprietà con i pugliesi. Primi tre punti stagionali ed un ottimo inizio. :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania: 😆 😆 😆 :ciao: :ciao:

  72. Ip Address: 79.52.41.14

    CATANIA – Dopo alcuni giorni di meditazione, il Kayserispor pare aver convinto Maxi Lopez ad accettare il trasferimento in Turchia. Secondo quanto afferma Alessio Alaimo, per Tuttomercatoweb:

    “Maxi Lopez ha sciolto le riserve e ha detto di si al Kayserispor. Il Catania e il club turco sono d’accordo, adesso c’è anche l’ok del giocatore. Sul tavolo un contratto triennale con ingaggio sopra il milione, Maxi Lopez si è preso qualche giorno per pensarci e ha accettato la proposta. Oggi il Kayserispor sarà impegnato contro il Kasimpasa, sta valutando anche altre soluzioni per l’attacco ma lunedì può essere il giorno buono per il trasferimento di Maxi in Turchia. Un’occasione da sfruttare…

  73. Ip Address: 79.52.41.14

    Intervista a.. Igor Pagano: “Punto su Bergessio, occhio a Gomez”
    Nel corso degli appuntamenti infrasettimanali tra giocatori e stampa, abbiamo intervistato Igor Pagano, speaker di Radio studio Italia. Il tema della settimana è Fiorentina-Catania: “Sarà una gara più equilibrata di quanto non si preveda. Punto molto su Bergessio, la sorpresa potrebbe essere Barrientos mentre della viola bisogna temere Gomez”.

  74. Ip Address: 79.52.41.14

    CATANIA – Nel corso degli appuntamenti infrasettimanali tra giocatori e stampa, abbiamo intervistato Igor Pagano, speaker di Radio studio Italia che da quest’oggi (Sabato) ricomincia a trasmettere il segnale di “Universo Rossazzurro” in onda dalle 14.50 alle 15.35 circa ( FM 91.3 su CATANIA, 89.3 nella zona di Paternò/Adrano, 89.7 nella zona di Enna). Il tema è quello della settimana, Fiorentina-Catania

    Virgilia di Fiorentina Catania, come hai visto il Catania di Maran in questo ritiro?

    “Credo che il Catania lunedì si presenta in maniera dignitosa ai nastri di partenza di questa stagione, abbiamo una gara difficile, ma a mio avviso checché ne dicano i pronostici non sarà facile per i viola, credo che sarà una partita da X2“

    Chi in questo pre campionato ti ha impressionato di più dei giocatori vecchi e dei nuovi?

    “Il giocatore che mi ha impressionato di più tra quelli che avevamo già avuto modo di conoscere in passato è stato Bergessio, dei nuovi Leto, ho visto le immagini di quando giocava in Grecia posso dire convintamente che è un fenomeno. Farà un campionato straordinario

    In settimana ha parlato Andujar, è stato uno dei migliori in campo della nazionale Argentina nell’amichevole con l’Italia, cosa ne pensi?

    “Andujar è stato un valore aggiunto per questo Catania e merita di vestire la maglia n.1 della nazionale Argentina”

    La difesa del Catania, rinnovata nei terzini, ma non nei centrali. Pensi che anche quest’anno possano fare la differenza?

    “Ci aspettiamo tutti credo, un miglioramento di Rolin, un giocatore giovane e che l’anno scorso ha fatto bene, Spolli e Legrottaglie sono la migliore coppia di difesa. Sui terzini era giusta un’alternativa, Peruzzi arriva a fine settembre e Monzon si sta adattando bene agli schemi di Maran.

    Chi secondo te della Fiorentina e del Catania sarà il migliore in campo lunedì sera?

    “Migliore della Fiorentina? Gomez, per il Catania credo punterei su Barrientos e Bergessio

    Ringraziamo Igor Pagano per la disponibilità, augurandogli il meglio per la sua trasmissione da quest’oggi nuovamente in onda.

    Commenti sempre e solo catania a vita 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :salve:

  75. Ip Address: 90.96.137.94

    Ciao Angelo
    Io dicevo Monzon su punizione, cosi ci leviamo dalla testa Lodi che ha Genova già ha sbagliato un rigore ed il Genoa è stato eliminato dalla coppa Italia 😆 😆 😆 😆
    Appoi macari si segna Andujar sono strafelicissimo comunque a Firenze il migliore in campo saranno Tachtsidis e Spolli il sig Gomez vedrà che qui non siamo in Germania, poi se per caso non gioca Cuadrato sono sicuro del 2 FISSO, Cuadrato per me è il migliore della Fiorentina insieme a Ljalic

  76. Ip Address: 79.52.41.14

    chiarezza sono in sintonia con te per gli ultimi due giocatore della fiorentina che ai citato sono i piu pericolosi ma noi abbiamo i mastini per tenergli testa un abbraccio rossazzurro 😆 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :ciao: :ciao:

  77. Ip Address: 109.115.237.6

    Buonasera a tutti…
    Per me il Catania è da quinto posto 😀 😀
    ESCLUSIVA TMW – Catania, Maxi Lopez ha accettato il Kayserispor

    Maxi Lopez ha sciolto le riserve e ha detto di si al Kayserispor. Il Catania e il club turco sono d’accordo, adesso c’è anche l’ok del giocatore. Sul tavolo un contratto triennale con ingaggio sopra il milione, Maxi Lopez si è preso qualche giorno per pensarci e ha accettato la proposta. Oggi il Kayserispor sarà impegnato contro il Kasimpasa, sta valutando anche altre soluzioni per l’attacco ma lunedì può essere il giorno buono per il trasferimento di Maxi in Turchia. Un’occasione da sfruttare…

  78. Ip Address: 87.21.141.81

    Buonasera raga’!!!

    Primo botto di campionato, il Milan cade a Verona!!! Infatti ha giocato sotto…..Toni!!!

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  79. Ip Address: 79.52.41.14

    ciao joe lavevo postato prima io 😆 😆 😆 buona notte a tutti

  80. Ip Address: 79.22.46.227

    buonadomenica a tutti fratelli dal cuore :catania: #FiorentinaCatania: Dai tweet al campo
    Col nuovo anno calcistico Mondocatania.com sta cercando di rinnovare le proprie rubriche. Ve ne proponiamo una nuova dal sapore “social”. E quale social è più “in voga” in questo momento se non twitter?Noi allora proveremo, di volta in volta, ha descrivervi la settimana “twitteriana” dei nostri paladini e degli avversari che via via il Catania incontrerà nel suo tortuoso cammino stagionali. E tra “voci” di giocatori, famosi giornalisti di parte e non, dirigenti e quanto altro, ne vedremo delle belle.

  81. Ip Address: 79.22.46.227

    Casa Viola, casi Ljajic, Pizarro e Neto

    In casa Fiorentina sono due i casi a tenere banco: la cessione (ormai imminente) di Ljajic e l’infortunio all’anima del centrocampo di Montella, David Pizarro. Ljajic non sembra voler rinnovare, voce confermata dal giornalista Xavier Jacobelli – “No accordo, Ljajic non rinnova“- e da Carlo Laudisa della Gazzetta -”Vertice finito. Fumata nera per il rinnovo di #Ljajic con il club viola. E ora va sul mercato?”-. Ljajic dunque non dovrebbe scendere in campo contro il Catania. Come sicuramente non scenderà in campo Pizarro, alle prese con un infortunio abbastanza serio Chi dovrà sostituirlo? Difficile capirlo dai tweet. Matias Fernandez? Per l’account che segue da vicino le gesta del centrocampista sudamericano sembra proprio di sì: “A causa dell’ assenza di Pizarro e dello squalifica di Ambrosini, Matias sarà il titolare“. Sicuri? Non proprio. L’account Fiorentina.it lancia anche la candidatura di Bakic, centrocampista proveniente dal Torino: “#Fiorentina – #Catania: #Ambrosini e #Pizarro out #Mati e #Bakic le alternative“. Ma lo stesso interessato, Marko Bakic, tramite il suo account rivela che ha un fastidio alla caviglia: “Ho girato più volte in allenamento, ma con la caviglia gonfia“. Chi gioca a centrocampo dunque? Si vedrà. E infine c’è il caso Neto. Il portiere brasiliano non convince del tutto, ma i vari candidati al suo posto tardono ad arrivare. Ma nell’ambiente fiorentino il vero sogno rimane Emiliano Viviano, ritornato in estate a Palermo per fine prestito. Col Catania fiducia al giovane brasiliano ma poi si vedrà: “Sosterrò Neto Murara, ma tra i pali della #Fiorentina avrei voluto vedere ancora Emiliano Viviano, grande giocatore e uomo vero“, scrive Stefano Rossi, giornalista di RadioBlu Firenze.

    Nella mente ancora la serata di coppa…

    Ma non c’è solo la prima di campionato ad occupare i diari settimanali dei protagonisti in viola. Per la Fiorentina è stata infatti anche la settimana del ritorno in Europa. E i post si sprecano, suscitando anche il nostro interesse in quanto tramite alcuni di essi possiamo già individuare le principali minacce che proporrà l’ex Montella. La minaccia numero sembra essere diventata Cuadrado: “Baila, baila meraviglioso Cuadrado. Avanti il prossimo (il Catania, ndr.)” commenta Benedetto Ferrara, giornalista vicino alle vicende viola, alcuni minuti dopo la vittoria contro gli svizzeri; “Ottimo il debutto con un Cuadrado “fuori legge”. Mezza qualificazione in tasca” ribatte Matteo Dovellini, giornalista di LadyRadio Firenze. E lo stesso Juan Cuadrado esalta i suoi tramite il suo account: “Una grande prova di carattere ieri in Europa League. Ora testa al campionato!”. E poi c’è la minaccia chiamata Pepito Rossi, tornato a correre in campo dopo un lungo infortunio. Lo stesso Giuseppe Rossi esalta la vittoria dei viola contro gli svizzeri: “Bella partita stasera. Contento per il risultato. Grazie tifosi per il vostro appoggio. Avanti così“. Infine, per ultimo ma non ultimo, fari puntati sul centrocampista spagnolo Borja Valero, definito dal già citato Matteo Dovellini ”inesauribile“. E dal suo account twitter forse si scopre il perchè: lo spagnolo è cresciuto col mito di Raul e con un’innata abilità in cucina. Chiosa finale su un hashtag lanciato dai tifosi viola: #rigoreperilmilan. C’è ancora ruggine per i fatti che hanno escluso dalla Champions la squadra di Montella a favore di quella di Allegri.

    Qui Catania, concentrazione ma anche relax in vista di Firenze

    Il protagonista della settimana “twitter” del Catania è stato il nuovo acquisto King Boateng. Felice come una pasqua di affrontare il suo primo campionato nel professionismo, ha twittato e ritwittato la qualsivoglia forma di gioia. A cominciare dall’attesa foto col suo nuovo presidente durante gli allenamenti a Torre del Grifo. Twitteriani della settimana anche i giovanissimi Paul Katsetis -”Di ritorno a Catania. Tempo di allenamenti duri e gioco duro“- e Erik Cabalceta -”Sto lavorando arduamente, sto concentrato per far vincer il mio club“. Quest’ultimo, dunque, spazza via ogni voce (esagerata, ndr.) di un possibile passaggio al Barcelona. E poi ci sono quei burloni del, già estinto per mancanza del leader, club definito “Papu y los vulcanos”. Tra di essi Spolli, Andujar, Bergessio e Barrientos, che spesso si punzecchiano anche tramite twitter. Rolin invece si gode il mare della nostra isola, cercando dunque una concentrazione “alternativa” alla gara di Firenze. Poca carne “rossoazzurra” sul fuoco questa settimana ma dalla prossime aspettiamo dei veri e propri fuochi. Perchè, come scrive Andrea Lodato, ricomincia il campionato e ci sarà “un po’ meno Berlusconi nei tg e tanto spazio in tv a dirigenti deliranti, giocatori-star, allenatori-filosofi, opinionisti in vendita“. Chapeu.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :ciao: :ciao:

  82. Ip Address: 79.22.46.227

    PADOVA – Grande gioia per i tanti trapanesi giunti all’Euganeo di Padova per celebrare l’esordio in serie B della squadra siciliana. E’ la rete di Mancosu, in pieno secondo tempo ad orientare la gara a favore dei siciliani che, contro una “big” ambiziosa e ben rodata, ottengono una vittoria che significa iniziare la stagione col passo giusto e presentarsi alla seconda giornata con l’incoraggiante seppur provvisoria posizione di testa. A tempo scaduto, ancora Mancosu rende indimenticabile la serata con la doppietta che fa esplodere in anticipo la festa nel settore ospiti. Non va altrettanto bene all’altra e ben più quotata siciliana di serie B. In vantaggio a Modena, rete di Andelkovic, il Palermo che scampa più volte al pareggio dei padroni di casa, si fa riacciuffare all’86° dalla rete di Surraco. 😆 😆 😆

  83. Ip Address: 79.46.30.105

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo, che stamattina mi hai fregato!!! 😆 😆 😆

    Qui Napoli e dintorni, cielo nuvoloso e temperatura fresca!!!

    Buona domenica a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  84. Ip Address: 79.22.46.227

    Stampa: Modulo incerto, ma Castro preferito a Biagianti
    Dopo due mesi e mezzo in apnea calciomercato, la pagina principale della Rassegna stampa parla di calcio atteso, anche se ancora non giocato. Maran non recupera Almiron, a centrocampo si apre un vuoto. Biagianti, si parla da tempo della sua cessione al Livorno, è in svantaggio rispetto a Castro, nonostante l’argentino non sia un centrocampista puro.

  85. Ip Address: 90.96.8.102

    buongiorno a tutti pari,
    Senza Almiron credo che Maran vada sull’usato sicuro è cioè

    —————–Andujar
    Alvarez—–Bellusci o Legrottaglie—Spolli—Monzon
    ——–Izco—-Thactsidis—Biagianti
    ——Castro—–Bergessio—Barrientos

    Una diga a centrocampo e ripartenze veloci sui lanci di Tactsidis su Barrientos.

    Riguardo alle partite di ieri il risultato per noi non conta il Milan non è alla nostra portata lotta minimo per la Champion’s ma con Allegri non va da nessuna parte e nemmeno il Verona lotterà per la retrocessione….. :ciao: :ciao: :ciao:

  86. Ip Address: 79.46.30.105

    Ciao Chiarezza!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Non mi esprimo sulle partite di ieri, anche l’anno scorso il Milan parti male.

    Copia e incolla da La Sicilia.

    Intervista esclusiva con il terzino destro rossazzurro in vista del posticipo di lunedì

    Alvarez carica
    il suo Catania
    «Partiamo bene»

    Il terzino: «Bloccheremo i viola sulle fasce»

    GIOVANNI FINOCCHIARO
    NOSTRO INVIATO
    TORRE DELGRIFO. Un messaggio d’amore
    a Catania e al Catania. Una dichiarazione
    all’insegna dell’agonismo puro
    indirizzata agli avversari. Tutti quanti,
    la Fiorentina per prima visto che l’esordio
    è in programma al Franchi.
    Pablo Alvarez, incontrato in esclusiva
    dopo l’allenamento di ieri, nella quiete
    di Torre del Grifo, ha due facce: sereno
    fuori dal campo, una furia nel rettangolo
    di gioco.
    Dal 2008 è un giocatore rossazzurro.
    Lei, soprattutto, può raccontarci i progressi
    di questa squadra.
    «La fame di successi non viene mai
    meno. Ci sono motivazioni che partono
    dall’ottimo lavoro che svolgiamo
    in settimana».
    La conferma di Maran è stata una garanzia.
    «Sì, perché in ritiro abbiamo
    ripreso un discorso
    già noto, semmai cercando
    di migliorare tutti
    quanti».
    A proposito di allenatori,
    ma quali sono i tecnico
    che le hanno permesso
    di esprimersi al meglio?
    «Maran è fuori concorso,
    ma è tra questi, ovviamente.
    Con lui mi trovo a
    meraviglia. Guardando al
    passato cito sicuramente Mihajlovic».
    Avete la stessa grinta.
    «Siamo due persone sanguigne. Anche
    con Simeone avevo trovato la giusta
    dimensione».
    La Fiorentina, dunque. Come si argina
    la fase di possesso dei viola?
    «Dovremo bloccare le fasce, impedire
    agli esterni di sviluppare gioco e piazzare
    la palla nel cuore della nostra
    area».
    Bella responsabilità.
    «Ma il campionato di serie A è fatto così:
    nessuna pausa, zero distrazioni».
    Bell’inizio, poi, per il Catania: Fiorentina,
    Inter, Livorno dopo la pausa.
    «Guardi, per me non esistono differenze.
    Io guardo tutti quanti allo stesso
    modo. Sono avversarie da battere».
    E la concorrenza, Pablo? Il Catania ha
    preso anche Peruzzi che, più in avanti
    sarà disponibile.
    «Nessun problema, io so che cosa posso
    dare alla squadra e alla società».
    A proposito di società: a che punto
    sono i colloqui per il rinnovo?
    «Stiamo parlando. La mia volontà è
    nota a tutti. Io voglio restare a Catania.
    La città mi ha accolto come un fratello
    dei tifosi catanesi, io qui vorrei restare
    ancora. Vediamo se a giorni… »
    E in difesa? Che cosa cambia con la
    presenza, tra le linee di Tachtsidis,
    centrocampista sostituto di Lodi?
    «I movimenti per i terzini sono gli stessi.
    Mi giro da una parte e ho Izco davanti
    a me. Dall’altra parte accanto a
    me ci sono Bellusci o Legrottaglie o
    Rolin. Insomma ci conosciamo da anni.
    E alla perfezione».
    E fuori dal campo?
    «Siamo amici, spesso usciamo con le
    famiglie per rilassarci, specie nel giorno
    libero».
    Eccoci al pubblico. Le sue proiezioni in
    avanti vengono accompagnate dalla
    spinta della folla, specie al Massimino.
    «E io sento questo incitamento. Mi carica,
    mi esalta sapere che
    hai le spalle… coperte dal
    tifo. Per noi è importante.
    Mi sento, lo dicevo prima,
    amato dai tifosi e vorrei
    ricambiare a lungo questo
    sentimento».
    Una sola cosa le manca: un
    gol su azione in Serie A.
    «Ho realizzato un rigore a
    Parma, in Coppa. Il gol
    personale sarebbe una
    gioia in più. Ho un ruolo
    di rottura più che di proposizione, così
    mi interessa soprattutto fermare gli
    attaccanti avversari».
    Serie A più forte, o è solo un’illusione?
    «Il calcio in generale è cresciuto di livello,
    di intensità e il Catania merita di
    più. Sempre di più».
    L’Europa?
    «Vedremo. Meritiamo rispetto, questo
    è certo. Quante partite ci sono, in A?
    Trentotto? Bene, io le vedo come trentotto
    finali».
    Legrottaglie sostiene che se il Catania
    dovesse resistere nei primi 30 minuti,
    potrebbe uscire alla distanza e colpire
    la Fiorentina?
    «A rivedere la partita dell’altro giorno,
    giocata dai viola in Europa, è proprio
    così. Vedremo».
    Ma com’è finita quella storia del gruppo
    musicale. Ci dicevano che il nuovo
    cantante dovesse essere lei?
    «Non sarà così. Siamo in un momento
    di pausa. C’è il campionato, le canzoni
    passano in secondo piano».

  87. Ip Address: 82.61.70.64

    COME ARRIVA IL CATANIA (TMW)

    “A differenza della Fiorentina, il Catania è alla prima gara ufficiale della stagione. Tre i test importanti effettuati per la preparazione, tutti molto combattuti: vittoria col Novara, pareggio col Varese e sconfitta col Cagliari. Appare sempre più difficile il recupero di Almiron; probabile spazio dunque al 4-2-3-1 con il nuovo acquisto Leto subito titolare sulla trequarti; nel caso Maran non volesse abbandonare il 4-3-3, spazio a Biagianti. In difesa Bellusci favorito sull’esperto Legrottaglie.

    Almiron non recupera per la Fiorentina (Calcio News 24)

    “Sale la febbre in casa Catania in vista dell’esordio in campionato dei rossoazzurri lunedì sera in casa della Fiorentina. Problemi però per Rolando Maran che dovrà rinunciare a uno dei suoi uomini più importanti. Sergio Almiron, centrocampista ex Juventus, salterà la trasferta di Firenze per problemi fisici. L’argentino ha provato fino all’ultimo a recuperare ma non ce l’ha fatta. Maran, con ogni probabilità, abbandonerà il 4-2-3-1 di fine stagione e passerà al più collaudato 4-3-3. Tre i nuovi che dovrebbero partire dal primo minuto Monzon sulla sinistra, Tachtsisdis a centrocampo e Leto nei tre d’attacco.

    Catania contro il tabù Firenze (Live Sicilia)

    “. Partiamo da quello che appare come un assunto: il Catania non ha mai espugnato il Franchi di Firenze. Può pure significare qualcosa ma a bocce ferme non vuol dire assolutamente nulla se non che i rossoazzurri hanno uno stimolo in più per fare bene. Per partire col piede giusto, insomma, riprendendo da dove si era chiusa la scorsa stagione: con il bel gioco e la grande combattività di un Catania da record. Tra i viola, possibile (se non addirittura probabile) assenza di Pizarro: non si tratta di un fatto da poco. C’è grande entusiasmo e convinzione nell’ambiente etneo. Questa mattina, intervenendo al programma radio di Ivan Zazzaroni (su Dee Jay), mister Maran ha ripetuto un concetto che dev’essere tatuato sulla pelle delle Cassandre di turno: “E’ vero, sono andati via giocatori importanti ma ne sono arrivati altri altrettanto importanti. Gomez, Lodi e Marchese? Chi è arrivato non farà rimpiangere nessuno”. Un manifesto che finirà col segnare la stagione.

    Castro favorito su Biagianti (La Gazzetta dello Sport)

    Fino all’ultimo, Maran spera di recuperare Almiron, ma a Firenze dovrà varare una squadra senza il mediano argentino,. Il Catania potrebbe schierarsi, dunque, con il 4-2-3-1. Castro nel tridente dei fantasisti in luogo di Biagianti che sarebbe stato presentato a centrocampo? E’ probabile, così sulla linea mediana il Catania nella fase di non possesso tornerebbe a girare con il 4-3-3. Monzon resta in dubbio, ma è pronto a spostarsi a sinistra il laterale destro Alvarez. In questo caso, Bellusci verrebbe spostato proprio a destra.

    CATANIA: MARAN NON RECUPERA ALMIRON (Repubblica)

    Cresce l’attesa in casa Catania per il debutto in campionato. Rolando Maran non recuperera’ l’argentino Almiron e ha deciso di puntare tutto su un modulo che la sua squadra ha nel dna il 4-3-3, senza stravolgere troppo il modo di giocare dei suoi. Uno schema che lo scorso anno regaló agli etnei l’ottava posizione in campionato. Maran non vuole sbagliare la prima e per lunedi’ sera alle 20:45 contro la Fiorentina dell’ex allenatore Montella ha chiesto ai suoi alta concentrazione. Tre i nuovi che dovrebbero partire dal primo minuto Monzon sulla sinistra, Tachtsisdis in mediana e Leto nei tre d’attacco. Per la difesa il tecnico ha scelto Legrottaglie e Spolli per il centro con Alvarez e Monzon sugli esterni. Out Almiron, a centrocampo la scelta e’ caduta sull’ex Roma Tachtsisdis, Biagianti ed Izco. Bergessio in attacco sara’ supportato da Barrientos e Leto

    Il Catania pronto per la trasferta di Firenze (I Giornali di Sicilia)

    “La trasferta di Firenze si avvicina a grandi passi e per il tecnico Maran ed i suoi giocatori sono le ultime ore prima dell’esordio in campionato, all’ottavo anno consecutivo in serie A. Al “Franchi” lunedì sera il 4-3-3 sembra la soluzione più congeniale con Izco, Tachtsidis e Biagianti a centrocampo ed il trio Barrientos, Bergessio, Castro in avanti ma il tecnico trentino potrebbe anche decidere di gettare subito nella mischia Leto variando lo schieramento. La squadra ieri si allenata a Torre del grifo con la formazione allievi e protagonista come al solito è stato Bergessio autore di una tripletta, mentre Maxi Lopez e Petkovic hanno realizzato una doppietta ciascuno. Di Leto e Castro gli altri due gol.

    Castro si fa largo (La Sicilia Web)

    “Salgono le quotazioni dell’argentino per la partita di Firenze: il suo impiego permetterebbe al Catania di oscillare tra il 4-2-3-1 e il 4-3-3

    “Salgono le quotazioni di Lucas Castro in vista del debutto in campionato del Catania, in programma lunedì sera a Firenze. Maran pensa all’argentino come arma tattica per proporre un 4-2-3-1 flessibile, nel quale lo stesso Castro sarebbe il primo ad aggiungersi ai mediani Izco e Tachtsidis per compattare il centrocampo e chiudere spazi al temuto fraseggio dei viola. Il sacrificato, in questo caso, sarebbe Biagianti mentre Leto andrebbe a completare la trequarti con Barrientos. Privo degli acciaccati Almiron, Capuano, Freire e Peruzzi, l’allenatore trentino deve anche verificare le condizioni di Monzon, non ancora al meglio. Domenica mattina gli etnei svolgeranno l’ultima sessione di lavoro a Torre del Grifo, seguita dalle convocazioni e dalla conferenza stampa di Maran. Dopo pranzo, partenza per Firenze. Il rientro è previsto martedì mattina, dopo un allenamento mattutino in Toscana.

    Catania pronto al debutto sul campo della Fiorentina (Live Sicilia)

    “La squadra allenata per il secondo anno consecutivo da Rolando Maran si presenta ai nastri di partenza con chiare ambizioni di migliorare ulteriormente il suo percorso di crescita costante dopo il brillante e meritato ottavo posto conseguito al termine della stagione scorsa. L’organico rossazzurro si presenta un tantino modificato rispetto al recente passato, anche se è stata mantenuta l’ossatura base della compagine titolare. Sono, tuttavia, cambiati alcuni interpreti di spessore ma ne sono arrivati altri che non li faranno rimpiangere stando –almeno- alle premesse della vigilia. L’inizio non si presenta agevole sulla carta ma gli avversari bisogna affrontarli comunque tutti, prima o poi. Inutile, quindi, stilare tabelle o azzardare pronostici che potrebbero essere poi sovvertiti. Se non altro, quest’anno il Catania non viene aprioristicamente inserito nel lotto di squadre candidate alla retrocessione dagli esperti del settore ma questo non deve far perdere di vista a tutto l’ambiente etneo che l’obiettivo principale rimane la permanenza nella categoria innanzitutto. Ottenuta quella… si potrà poi pensare a qualcos’altro, magari quel piazzamento europeo solo sognato nella scorsa primavera.

    :catania: :sciarpa: :sciarpa: :catania: 😆 😆 :ciao: :ciao:

  88. Ip Address: 82.61.70.64

    v
    FIRENZE – L’ad viola Mencucci, a margine della gara tra Fiorentina e Palermo (campionato Primavera), si è intrattenuto con la stampa locale. Il dirigente, oltre che del calciomercato ancora in atto, ha parlato anche del prossimo impegno, il primo in campionato:

    “Contro il Grasshopper abbiamo fatto una grande partita, ma adesso la nostra attenzione è tutta rivolta a campionato. Non possiamo permetterci di sottovalutare il Catania. La ritengo una squadra in possesso di mezzi e giocatori che potrebbero metterci in difficoltà. Resta il fatto che l’Europa League è un nostro obiettivo e speriamo di andare avanti più possibile”.

  89. Ip Address: 82.61.70.64

    Le probabili formazioni di Fiorentina-Catania (TMW)

    Fiorentina (3-5-2) – Neto; Tomovic, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Mati Fernandez, Aquilani, Borja Valero, Pasqual; Gomez, Rossi. Allenatore: Vincenzo Montella.

    Catania (4-2-3-1) – Andujar; Alvarez, Bellusci, Spolli, Monzon; Izco, Tachtsidis; Castro, Barrientos, Leto; Bergessio. Allenatore: Rolando Maran.

    Fiorentina-Catania: le probabili formazioni (Sport Live)

    “Fiorentina (3-5-2): Neto; Roncagia, Gonzalo Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani, Bakic, Borja Valero, Pasqual; G.Rossi, Gomez. A disp.: Munua, Mati Fernandez, Compper, Lakovenko, Joaquin, Ljajic, Tomovic, Ilicic, Olivera, Lupatelli, Wokski. All.: Montella

    Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Bellusci, Spolli, Monzon; Izco, Tachtsisdis, Biagianti; Barrientos, Bergessio, Leto. A disp.: Frison, Legrottaglie, Rolin, Castro, Doukara, Barisic, Petkovic. All.: Maran

    La Gazzetta dello Sport

    Fiorentina (3-5-2) – Neto; Tomovic, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Mati Fernandez, Aquilani, Borja Valero, Pasqual; Gomez, Rossi. Allenatore: Vincenzo Montella.

    Catania (4-2-3-1) – Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Monzon; Izco, Tachtsidis; Castro, Barrientos, Leto; Bergessio. Allenatore: Rolando Maran.

    Commenti ale catania ale 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :ciao: :ciao:

  90. Ip Address: 82.61.70.64

    CATANIA – Pablo Alvarez, terzino destro del Catania, ha un contratto in scadenza ma pare anche tanta voglia di rinnovare. E’ quella che mostra nell’intervista rilasciata al quotidiano “La Sicilia”:

    “Stiamo parlando. La mia volontà è nota a tutti. Io voglio restare a Catania. La città mi ha accolto come un fratello dei tifosi catanesi, io qui vorrei restare ancora. Mi sento amato dai tifosi e vorrei ricambiare a lungo questo sentimento. Vediamo a giorni cosa succederà”.

  91. Ip Address: 79.46.30.105

    Comunicati Stampa domenica 25 agosto 2013

    Verso Fiorentina-Catania: 21 rossazzurri a disposizione di mister Maran

    Al termine di un’intensa seduta d’allenamento, svolta in mattinata a porte chiuse a Torre del Grifo e seguita dalla conferenza pre-gara, il tecnico del Catania Rolando Maran ha convocato 21 giocatori. Rossazzurri in Toscana da stasera, in vista della sfida in programma domani alle 20.45 allo stadio “Artemio Franchi” contro l’ACF Fiorentina, gara valida per la prima giornata del Campionato Serie A Tim 2013/14.

    Questi gli atleti a disposizione:
    Portieri –
    21 Andujar, 34 Ficara, 1 Frison.
    Difensori –
    22 Alvarez, 14 Bellusci, 31 Cabalceta, 6 Legrottaglie, 18 Monzon, 5 Rolin, 3 Spolli.
    Centrocampisti –
    28 Barrientos, 27 Biagianti, 19 Castro, 13 Izco, 7 Tachtsidis.
    Attaccanti –
    30 Barisic, 9 Bergessio, 23 Boateng, 35 Doukara, 11 Leto, 10 Lopez.

  92. Ip Address: 90.96.28.210

    Allora le cose cambiano Lopez convocato?

    Maran gioca col 4-4-2 ?

    ——————Andujar
    Alvarez—–Bellusci—Spolli——Monzon se in salute se no Alvarez a sx e Bellusci a ds
    —-Izco—Tachdisis—Barrientos—Castro
    ———–Bergessio—-Lopez

    Se Leto puo’ giocare lui o Lopez , in ogni caso questi sono gli uomini e sono contento

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu