L’ECCEzione

 Scritto da il 26 novembre 2011 alle 18:02
Nov 262011
 

 

“Soffro nel  vederti infrangere i principi sui quali era salda un’esemplare dignità.

Condizione inammissibile, la discutibile urgenza per cui è indispensabile uniformarsi alla media.

Se è vero che ad ogni rinuncia corrisponde una contropartita considerevole, privarsi dell’anima comporterebbe una lauta ricompensa.

Soffro nel vederti compiere bizzarre movenze indotte da un burattinaio scaltro.”

Mi permetto di citare alcune strofe del brano musicale L’eccezione della concittadina Carmen Consoli; il significato di tale riferimento è rivolto all’atleta che avrebbe dovuto rappresentare il valore aggiunto della nostra squadra e che lo vede invece protagonista assoluto di una querelle in cui partecipano, appunto, Maxi Lopez, la società calcio Catania, il mister Montella ed i suoi stessi compagni, Lodi per citarne uno ma anche altri suoi connazionali si sono espressi durante le precedenti settimane in merito ai cali di concentrazione del nostro attaccante.

I sussurri ed i pettegolezzi ampiamente diffusi sulle gradinate del Massimino in merito alla presunta sregolatezza delle vita privata di Maxi, e che mi auguro fortemente non corrispondano a verità, contribuiscono non poco a rendere ancora più amara la vicenda che unita alle ripetute voci di mercato che ci tediano ormai da gennaio, le conferenze stampa dei nostri dirigenti che più volte hanno richiamato l’atleta ad un maggiore impegno, già soltanto in allenamento, sfociate questa settimana con l’annuncio di una sanzione nei confronti dell’attaccante rendono realmente difficile il prosieguo dell’esperienza ai piedi dell’elefante del talento argentino.

Peccato, che dire, Maxi Lopez ha ricevuto dalla vita la fortuna e le doti per sfondare ad alti livelli ma ciascuno è libero di determinare autonomamente il proprio destino; mi ricordo a tal proposito quanto scrisse (non è uno scherzo) Antonio Cassano nel proprio libro autobiografico “La mia vita senza regole, liti, gol e sesso esagerato”:”Ho il talento di Federer e Rossi: ma non la loro voglia. Per questo non vinco niente“. Cassano, a raggiunta maturità ha compreso quanto fosse “eccezionale” aver ricevuto dal divino cotanta dote impiegando rinnovato impegno per se stesso, la propria famiglia, la propria squadra e la Nazionale di calcio; purtroppo per lui  il momento di maggior splendore è coinciso col momento più terribile per la propria vita e per  la carriera.

Quanto sopra dovrebbe far riflettere il nostro Maxi poiché la fortuna e la carriera non sono eterne e tanti pseudo campioni sono passati sotto i riflettori per poi venire inghiottiti dal buio tunnel dell’anonimato, soprattutto grazie alla nostra società che è avida di news da sbandierare in anteprima e molto propensa a cancellare rapidamente ciò che non fa più notizia.

Eppure la partita contro il Lecce potrebbe rappresentare l’ennesima opportunità per Maxi Lopez di ritagliarsi uno spazio nei cuori dei tifosi rossazzurri che, anche dovessero essere per lui gli ultimi mesi ai piedi dell’Etna,  ancora lo aspettano e che lo acclamano tutte le volte che Montella lo fa alzare dalla panca e lo lancia sul terreno di gioco.

E’ pur vero che Montella da grande attaccante quale è stato avrà i suoi buoni motivi per avergli preferito, con successo, Gonzalo Bergessio, lasciamo quindi che decida serenamente il nostro mister che conosce e vive quotidianamente con i propri atleti ed ha certamente più di tutti il polso della situazione.

Il Lecce non ha ancora vinto in casa, Il Catania non lo ha ancora fatto fuori casa. Si scontrano due tra le più perforate difese del torneo mentre nessuno degli attaccanti del Lecce ha ancora messo la palla dentro la porta.

L’eccezione che fa la regola quindi; potrebbe essere la volta buona, diremmo noi, perché il Catania segni il passo e decida finalmente a quale torneo partecipare, a quello da tempo auspicato della tranquillità o all’ennesimo da girone infernale al quale, sinceramente, nonostante la consolidata abitudine, non vorremmo mai più prender parte.

Alcuni dubbi ha scatenato la recente gestione tattica della partita di mister Montella.

Ci si chiede al solito chiosco cui mi approccio spesso per sentire gli umori e confrontare i pareri se sia giusto insistere sul modulo con cinque difensori, (non chiamiamolo 3-5-2 perché con Potenza e Marchese non esiste…) o se sia opportuno un ritorno alla difesa a quattro in considerazione anche della squalifica maturata sciaguratamente da Spolli. Altro tema dibattuto è l’impiego, sempre tribolato, del “pitu” Barrientos che, dopo aver superato, come sembra, i postumi dell’infortunio, non riesce mai a convincere fino in fondo i tecnici che di volta in volta se lo ritrovano in organico. Ci si aspetta finalmente una prestazione all’altezza di Gomez, altro atleta che da solo può mettere in difficoltà gli avversari essendo in grado come pochi di affrontare con successo l’uno contro uno, e ci aspettiamo da Andujar il minimo sindacale, naturalmente in rapporto all’elevato costo del cartellino (2,5 mln) cui ha fatto fronte il Calcio Catania ed il non indifferente ingaggio.

Aspettiamoci quindi una prova convincente del nostro Catania affinché l’eccezione non confermi la regola ma che anzi la convinzione di poter affrontare un torneo finalmente al di fuori del baratro possa trovare ampie conferme proprio in terra pugliese.

FORZA CATANIA SEMPRE!!SQUADRA E CITTA’!!

 

 

  14 Commenti per “L’ECCEzione”

  1. Ip Address: 109.113.182.235

    Buon pomeriggio a tutti…
    scusate per il ritardo della pubblicazione articolo Marcello 😉 😉 😉
    purtroppo non ho avuto tempo tra un areo e l’altro ….
    spero in una vittoria….

  2. Ip Address: 92.139.118.19

    Montella – contru nunnu 0-0

    Impressionante come il vero Catania sia quasi tutto in panchina, Lopez, Barrientos, Biagianti e Marchese continua a fare cross per i difensori, Del Vecchio stanchissimo corre per coprire gli spazi che Almiron e Lodi sempre viciçni ( si scambiano sempre la palla, Lodi, da quando lo hanno paragonato a Pirlo scumpariu!! Se non vinciamo contru nunnu, cambiamo allenatore!!!
    sugnu incazzatu niuru!!!

  3. Ip Address: 92.139.118.19

    Sto vedendo la partita su una tv francese ed i cronisti non capiscono come Lopez sia in panchina, spero che non faccia entrare Catellani!
    Incomincio a vedere la differenza tra Montella e Giampaolo; Montella fino ad ora ha avuto più culo, speriamo che nel secondo tempo mi chiuda la bocca!!!

  4. Ip Address: 95.247.82.101

    Magnifico Andujar,splendido Barrientos,Legrottaglie perno della difesa,Lopez,forse le multe fanno venire gli stimoli,al momento mi fermo.vado a godermi tutte le trasmissioni

  5. Ip Address: 95.247.12.164

    Buonasera raga’!!!
    Finalmente abbiamo vintooooooooo!!!!!!

    Adesso non ci esaltiamo troppo!!!

    Sogni rossoazzurri a tutti e forza Catania!!!

  6. Ip Address: 95.239.53.149

    Buonasera a tutti.

    Godoooooo!

    Stavolta Andujar il migliore del Catania. Il peggiore Gomez (semplicemente inguardabile).

    Bella partita di Maxi Lopez. Barrientos “fuoriclasse”.

    Tre punti d’oro.

    Buona serata.

  7. Ip Address: 88.64.179.38

    Barrientos gol da favola
    cazzo era ora
    e adesso voglio vedere se la prossima partita lo lascia ancora in panchina
    poi ho visto finalmente un buon Anducar per il resto e stata vinta una partita
    che si doveva stravincere speriamo che montella si convinca di fare giocare i migliori buona serata a tutti

  8. Ip Address: 109.113.164.65

    ragazzi per Scaramanzia ho messo la foto di IL PITU e ha segnato lui……………………..
    sono contento 3 punti sono ottimi per la classifica

  9. Ip Address: 92.139.118.19

    Sono contento che tutti siate contenti ma vincemmu contru nunnu, e meno male che stavolta Montella abbia fatto le cose semplici è no u scienzioatu, cioè in campo i più forti!!

    Stavolta i voti li do io MONTELLA 4 pauroso, poi forse ha pensato: se perdo con i miei fedeli mi esonerano ed allora dentro Lopez e Barrientos, per Biagianti , forse ancora non ha i 90 minuti, ma se lo avesse schierato nel primo tempo quando il Lecce aveva paura della sua ombra, soffrivamo meno, per Andujar sono contento, bisogna solo dargli fiducia!!

  10. Ip Address: 92.139.118.19

    Ciao Mongibello
    La colpa non è di Gomez ma di chi lo fà giocare fuori ruolo!!! :mrgreen: :mrgreen:

  11. Ip Address: 88.64.179.38

    chiarezza montella lo a capito solo nellùltimo quartod’ora che avevamo in panchina uno che col pallone fa quello che vuole cmq onore a montella che ha avuto la forza di ricredersi ma ripeto lo aspetto alla prova dei fatti voglio vedere se lo schiera dal primo minuto e cosa più importante se gli lascia libertá di spaziare per tutto il fronte d’attacco a voghiu avvirriri tutta

    strano ma tutti gli alennatori scattiati e muntati ri testa hanna capitari ndì nuautri mmmma misteri della vita
    eheheh il tuo caro andujar fici na bella PATTITA
    ciau va

  12. Ip Address: 87.3.67.57

    CATANIA, Montella: “Oggi la squadra ha dato risposte importanti anche se…”
    26.11.2011 20:21 di Redazione ITA Sport Press

    Il tecnico del Catania, Vincenzo Montella giudica così ai microfoni di Sky la vittoria contro il Lecce. “Successo che ci da una gioia particolare perchè arrivato allo scadere. Dopo aver sprecato tante occasioni c’era anche paura di perdere perchè di solito il calcio è anche questo. Sono felice per la vittoria, per il gol di Barrientos e per come ha giocato la squadra. Abbiamo fatto una buona mezz’ora di alto livello poi ci siamo abbassati soffrendo il Lecce. In quel frangente sonos stati sbagliati passaggi facili perchè forzavamo la giocata. Dopo la squadra ha preso consapevolezza di vincere e alla fine ci siamo riusciti a fare gol. Classifica bella e meritata anche se ci manca qualcosina per il gioco espresso. Peccato per la sconfitta col Chievo ma fa parte del processo di maturazione. Oggi ho ricevuto risposte importanti dai ragazzi anche se dobbiamo essere più cinici sotto rete”.

  13. Ip Address: 95.247.12.164

    Buongiorno raga’!!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno temperatura freddina.
    Dopo l’abbuffamiento di filmati sulla partita Lecce-Catania, il giornale ancora lo devo comprare, il Nostro Barrientos ci ha regalato i due punti.
    Vengo e mi spiego:
    una tiratina d’orecchio a Delvecchio che si e’ mangiato due gol, sul tiro di Gomez e’ stato bravo il portiere, su Potenza e’ stato bravo Oddo.
    Nel finale sembrava che la partita finisse 0 a 0 e El Pitu si e’ scartato il numero 22 lasciandolo a terra, finte di corpo con i due difensori davanti e un tiro col sinistro a mezza altezza in porta.
    Che genio, che magia raga’!!!

    Ecco perche’ con Barrientos abbiamo guadagnato i due punti.

    Buona domenica a tutti e forza Catania!!!

  14. Ip Address: 95.232.25.127

    Buongiorno a tutti.

    Qui in Emilia temperatura fredda ma con il sole.

    Ciao Chiarezza, neanche io dò la colpa a Gomez perchè era fuori ruolo, ma non è stato cmq in grado mai di saltare l’uomo, e si vedeva che non era in giornata. Pertanto, un allenatore che praticamente ha giocato con 10 uomini per tutta la partita mi fa uscire Bergessio anzichè Gomez, sinceramente mi lascia un po’ perplesso. Che non se ne sia reso conto? Mah!

    Stanotte ho sognato credo più di una volta il gol di Barrientos ed ho rivissuto le fasi importanti della partita di ieri. A chi amaffàri, sugnu fattu accussì!! :mrgreen:

    Ho analizzato le sostituzioni di Del Vecchio, Izco e Bergessio con Biagianti, Barrientos e Maxi Lopez. Premetto che uno non sappia mai come poteva andare a finire se avessero giocato titolari tutti e tre, ma abbiamo visto come è finita con i cambi succeduti nella partita di ieri. Praticamente dopo una partita di grande intensità, sono entrati i nostri eroi, con i giocatori del Lecce che ormai non ne avevano più, che con la loro freschezza atletica e la loro classe hanno avuto ragione della difesa avversaria. 😉

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu